Etimologia dei nomi botanici e micologici  e corretta accentazione 
     Home     Galleria     Forumoggi è Martedi 30 maggio 2017


    Lista dei lemmi etimologici (500 di 17455)                                         Trova:     
   Campo trova    nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
    per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
Pagina 1    pagina successiva    ultima pagina    
IDLemmaDescrizione
9134saasensis, e(Taraxacum) di "Saas", vallata svizzera ad oriente della catena dei Mischabel, nel Canton Vallese
14499sabaei, ii(Aspidium = Dryopteris = Nephrodium) specie dedicata da Franchet e da Savatier al loro allievo, Saba, che aveva spedito loro piante raccolte a Kiosiou e Sesano in Giappone
14500sabaensis, e
  • (Loranthus = Lepidaria = Lepidella) dalla località di "Sabah Kinabalu", nel Borneo;
  • (Pedicularis) dal luogo dove venne raccolto l’olotipo: le pendici orientali del Likiang Snow Range (spartiacque dello Yangtze), sulla strada per "Saba" (Yunnan, Cina)
14501sabaeorum(Solanum) dal leggendario "regno di Saba", collocabile nell’attuale Yemen: riferimento all'area di rinvenimento di queste specie (i monti Nakha’in Dula’ah)
14502sabaeus, a, um(Aloe = Aloidendron) dal leggendario "regno di Saba", collocabile nell’attuale Yemen: allusione all'area di rinvenimento di queste specie
8285Sabalprobabilmente dal nome locale del luogo d'origine
11397sabatinus, a, um(Isoëtes) dei monti "Sabatini", nel Lazio
5109sabatius, a, umda "Vada Sabatia", antico nome di Vado Ligure
6982sabaudus, a, umdi Savoia
11627sabdariffa(Hibiscus) latinizzazione del nome vernacolare dell’India occidentale
13034Sabinea[Fabaceae] genere dedicato da Augustin Pyrame de Candolle all'avvocato, orticultore e botanico amatoriale inglese Joseph Sabine (1770-1837) che fu segretario onorario e tesoriere della Royal Horticultural Society dal 1810 al 1830
13035sabinei, ii(Nepeta, Pleuropogon) in onore dell'avvocato, orticultore e botanico amatoriale inglese Joseph Sabine (1770-1837) che fu segretario onorario e tesoriere della Royal Horticultural Society dal 1810 al 1830
13014sabinianus, a, um(Pinus) in onore dell'avvocato, orticultore e botanico amatoriale inglese Joseph Sabine (1770-1837) che fu segretario onorario e tesoriere della Royal Horticultural Society dal 1810 al 1830
11845sabinifolius, a, um(Hymenophyllum, Diphasium, Lycopodium, Hieracium densiflorum ssp. ecc.) da “sabina” epiteto di una specie di Juniperus e da “folium” foglia: con foglie simili a quelle del 'Juniperus sabina'
5110sabínus, a, umda "(árbor) sabína" (albero della) Sabina
13049saboureaui(Humbertiodendron, Hypoestes, Uvaria, Aster, Helichrysum, Senecio ecc.) in onore di un certo P. Saboureau (fl.1951-1960) che raccolse piante in Madagascar e di cui non si hanno altre notizie
6700sabulicola(Justicia, Mesembryanthemum, Ruschia, Allium, Hieracium ecc.) da "săbŭlum" sabbia e "colo" abitare: che abita le sabbie
11411sabulicolus, a, um(Cyperus, Erodium, Ophioglossum, Oplismenus, Origanum) forme ortograficamente errate, ma valide, per sabulicola da "săbŭlum" sabbia e "colo" abitare: che abita le sabbie
5111sabulósus, a, um(Apatesia, Mesembryanthemum, Allium, Alstroemeria ecc.) da "săbŭlum" sabbia
7743saccardianus, a, umin onore del botanico italiano Pier Andrea Saccardo (1845-1920) grande micologo di cui descrisse moltissime specie nuove
5112saccátus, a, umda "sáccus" sacco: che possiede un organo foggiato a sacco
8519saccensis, eda "Xacca" antico nome dell'odierna Sciacca (AG) Comune siciliano
5113saccharatus, a, umdal greco "σάκχἄρ, αρος sacchar, aros" zucchero: inzuccherato, macchiato di bianco
5114sacchárifer, era, erumdal greco "σάκχἄρ sácchar" zucchero e "féro" io porto
5115sacchárinus, a, umdal greco "σάκχἄρ sácchar" zucchero: zuccherino
5116saccharíolensdal greco "σάκχἄρ sácchar" zucchero e dal latino "óleo" odoro, profumo
8437saccharoidesda "Saccharum" (vedi), un genere delle poacee, e dal greco “εἷδος eidos” sembianza: simile al Saccharum
7724Saccharum[Poaceae] dal sanscrito “sarkara” originariamente grani di sabbia, poi zucchero ed il succo della canna da zucchero, derivano il greco “σάκχἄρ sácchar” (“σάκχᾰρον sákkaron”in Dioscoride) ed il latino “sacchărum” dolce, che è zuccherino: a questo genere appartiene la canna da zucchero
6634saccifer, erus, era, erumda "saccus" sacco e "fero" porto: per lo sperone a forma di sacco
5117saccoblástiada "sáccus" sacco, che è dal greco "sákkos" e dal greco "blastós" germe, per la presenza di protobasidi basali a forma di sacco
13821sacer, ra, rum, rus(Soldanella) l'epiteto si riferisce al massiccio montuoso del "Monte Sacro", la quarta cima più alta del Cilento (SA), dove è stata inizialmente identificata questa specie; chiamato anche "Monte Gelbison", probabilmente dall'Arabo antico “Gebil el son” che significa 'Il Monte dell'Idolo'
5118sachalinensis, edell'Isola di Sachalin (o Sakhalin), ex URSS, nell'arcipelago giapponese
5119sadlerianus, a, umspecie dedicata a J. Sadler (1791-1849), botanico a Budapest
5120saepiárius, a, umda "saépes" siepe
5121saépiumgenitivo plurale di "saépes" siepe: delle siepi
5122saévus, a, umsevero
5123sagátus, a, umda "ságum" mantello militare
5124Saginada "sagíno" io faccio ingrassare
5125saginoídesda "sagínus" che fa ingrassare, o che ingrassa e dal greco “εἷδος eidos” sembianza
5126sagínus, a, umda "sagíno" io faccio ingrassare
5127sagittaefólius, a, umda "sagítta" freccia e "fólium" foglia, lamella
5128sagittalis, eda "sagitta" freccia: appuntito
5129Sagittariada "sagitta" freccia: per la forma delle foglie simile alla punta di una freccia
5130sagittatus, a, umda "sagitta" freccia: a forma di una punta di freccia
5131sagittifolius, a, umda "sagítta" freccia e "fólium" foglia, lamella
5132sagittifórmisda "sagítta" freccia e "fórma" figura, aspetto
10590Sagusda "tragu" nome vernacolare malese della pianta
10922Saintpauliain onore del Barone Walter von Saint-Paul (1860-1910) commissario distrettuale di Tanga, che trovò questo genere di piante in Tanganyka (Tanzania) nel 1892
13306Salacca[Arecaceae] dal nome vernacolare "salak" utilizzato per indicare questa pianta in Indonesia, Malesia e Filippine
10442salaevensis, eda "Salève", una montagna delle Prealpi francesi nel dipartimento della Haute-Savoie
11993salamonii(Salix × salamonii) il nome di questa cultivar (ibrido tra Salix alba e Salix babylonica) deriva dal primo esemplare scoperto nella proprietà del barone de Salamon, prima del 1864
13804salassorum(Hieracium segureum ssp.) dei Salassi (in latino “Salasses”, in greco “Σαλάσσες Salasses", popolazione citata da Tito Livio e appartenente alla cultura di La Tène; stanziati a nord delle Alpi si espansero fino al Canavese fondando Eporedia (l’attuale Ivrea)
17347salentinus, a, um(Ophrys ×) del Salento, regione geografica coincidente con la parte meridionale della Puglia costituente il tacco dello stivale
8940salernicolada "Castel Salern", rudere di un castello che si trova sopra il paese di Varna (BZ), a nord di Bressanone e da "colo" abito: che vive nei pressi del Castel Salern
13776salevensis, e(Hieracium doronicifolium ssp.) da "La Sale", frazione di Champdepraz in Val d’Aosta
5133salicárius, a, umda "sálix" salice, connesso con il sanscrito "saras" acqua
5134salicícola(Arthonia, Eutypa, Cercospora ecc.) da "sálix" salice e "cólo" io abito
5135salicifolius, a, umda "salix" salice e "folium" foglia: con foglie simili a quelle del salice
5136salícinus, a, umda "sálix" salice
5137salícolada "sálum, sáli" mare, del mare e "cólo" io abito
5138salicórniadal francese "salicorne"
12752salicornioides(Hatiora) da "Salicornia", un genere delle chenopodiacee, e dal greco “εἶδος eidos” sembianza: simile alla Salicornia
5139salígnus, a, umda "sálix" salice: simile al salice, con foglie da salice
7896salinus, a, umda "sal, salis" sale: salino, del sale
5140salisburgensis, edi Salisburgo
7920salisiiin onore del botanico e naturalista svizzero Carl Ulysses von Salis-Marschlins (1795-1886)
8046saliuncada "saliunca" pianta odorosa citata da Virgilio, Plinio e altri autori
5141salivósus, a, umda "salíva" saliva
5142Salix[Salicaceae] classico nome latino del salice, forse connesso con il sanscrito “saras” acqua
7255salmanticus, a, umda "Salmantica" antico nome dell'attuale Salamanca, città della Spagna
12667salmdycki, ii(Agave) in onore del principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente
12668salmdyckianus, a, um(Cactus, Gasteria) in onore del principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente
12669Salmea[Asteraceae] genere dedicato al principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente
12670Salmeopsis[Asteraceae] da "Salmea", genere delle asteracee dedicato al principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente e dal greco “ὄψις opsis” aspetto: simile alla Salmea
12671salmi, ii(Echinocactus, Mesembryanthemum, Opuntia) in onore del principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente
12672Salmia[Cyclanthaceae] genere dedicato al principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente
5143salmianus, a, um(Agave, Opuntia = Austrocylindropuntia = Cylindropuntia = Platyopuntia = Salmiopuntia, Cactus, Echinocactus, Echinocereus, Echinopsis, Mammillaria, Melocactus, Stapelia, Cotyledon) in onore del principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente
12664Salmiopuntia[Cactaceae] da “Salm”, dedica al principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente, e da “Opuntia”, genere delle Cactaceae
5144salmóneus, a, umda "sálmo, salmónis" salmone, del salmone: per il colore carnicino
5145salmonícolorda "sálmo, salmónis" salmone, del salmone e "cólor" colore
8727salonitanus, a, umdi "Salona", capitale della Dalmazia sotto l'Impero Romano, attuale Solin, comune della Croazia
7739Salpichroadal greco "salpinx σαλπιγξ" tromba e da “χρόα chróa” pelle, cute: probabilmente per la forma e il colore della corolla
5146salpiglóssisdal greco "sálpinx" canna e "γλῶσσα glōssa" lingua
7740Salsola[Chenopodiaceae] da “salsus” salato (a sua volta da “sal” sale) con riferimento sia al suo habitat, coste marine ed altri ambienti salmastri, sia al suo sapore salato
9468salsoloides(Campylanthus) da "Salsola" (vedi). un genere delle Chenopodiacae, e dal greco “εἷδος eidos” sembianza: simile alla Salsola
10641salsugineus, a, umdal greco “ἄλς, ἀλός hals,halós” mare, sale e "γίνομαι = γίγνομαι ginomai = gignomai" nascere: che nasce in ambienti salsi
10565saltuumgenitivo plurale di "saltus" zona montuosa e selvosa: delle selve montane
5147Salvia[Lamiaceae] da "sálvo" io salvo, io guarisco, connesso con il sanscrito "sárvas" mantengo integro: per le proprietà officinali
5148salviaegenitivo di "salvia": della salvia
9203salvifolius, a, umda "Salvia" genere delle Lamiaceae e "folium" foglia: con foglia da salvia
6315salviifolius, a, umda "Salvia" genere delle Lamiaceae e "folium" foglia: con foglia da salvia
7747Salviniagenere dedicato da Pier Antonio Micheli (1679-1737), illustre botanico e micologo fiorentino, ad Antonio Maria Salvini (1653-1729), grecista e letterato della medesima città
10297salvitellensis, edi "Salvitelle", comune della provincia di Salerno in Campania
16192Salzmannia[Rubiaceae] in onore del medico, botanico ed entomologo tedesco Philipp Salzmann (1781-1835) che erborizzò in Austria, nel Mediterraneo Occidentale (Francia, Spagna e Marocco) e in Brasile
16193salzmannianus, a, um(Byrsonima, Crocus, Eupatorium, Mitracarpus, Quercus, Urostigma ecc.) specie dedicate al medico, botanico ed entomologo tedesco Philipp Salzmann (1781-1835) che erborizzò in Austria, nel Mediterraneo Occidentale (Francia, Spagna e Marocco) e in Brasile
5149salzmannii, ii(Baccharis, Bacopa, Cestrum, Chloris, Dicranathera = Acisanthera, Thelypteris, Ulex, Utricularia ecc.) specie dedicate al medico, botanico ed entomologo tedesco Philipp Salzmann (1781-1835) che erborizzò in Austria, nel Mediterraneo Occidentale (Francia, Spagna e Marocco) e in Brasile
13965samarangensis, e(Syzygium) da “Samarang” antico nome di Semarang, importante città portuale sulla costa settentrionale dell’isola di Giava
5150samaritanispecie dedicata a Samaritani (sec. XIX), florista in Grecia e corrispondente del Sartori e del Boissier
5151sambúceus, a, umdal greco "sambýke" sambuco
5152sambucifolius, a, umda "sambucus" e "folium" foglia: con foglie di sambuco
5153sambúcinus, a, umdal greco "sambýke" sambuco
5154Sambucusdal greco "sambýke" sambuco
11840samnaunicus, a, um(Hieracium) dalla Valle di Samnaun, nel Canton Grigioni, Svizzera nord-orientale, al confine con l’Austria
9895samnianus, a, umdel "Samnium" Sannio, regione storico-geografica dell'Italia centro-meridionale
5155samniticus, a, umdel Sannio
7077samnitumgenitivo plurale di "Samnites" popolazione del Sannio, regione montuosa fra Abruzzo, Molise e Campania orientale: dei sanniti
7748Samolusda "samolus" pianta che Plinio cita riferendosi a un’erba che i Druidi raccoglievano e utilizzavano contro le malattie del bestiame e dei maiali
9665sanamundus, a, umda "sano" risano, guarisco e "mundo" mondo, purifico: che risana e purifica
9845sanctae-balmaedi "Santa Balma" località presso Marsiglia in Francia (Sainte Baume)
17029sanctae-margaritae(Chara) dalla località di Sancta Margarita in California
17414sanctae-mariae
  • (Calymperes, Leucobryum, Leucoloma, Macromitrium, Pterogoniella = Potamium, Vernonia) dall'Île Sainte-Marie, Madagascar
  • (Chantransia = Acrochaetium = Audouinella) di St. Mary's Island, nella baia Whitley, Northumberland (Inghilterra)
  • (Pancratium) dalla località St.Mary's Villa, Khandala, Maharashtra (India) dove venne raccolto l'olotipo
  • (Passiflora) specie dedicata alla Madonna, da cui prende anche nome il vulcano dove fu raccolto l'isotipo
  • (Potamium) dalla località di ritrovamento: Municipio Santa María, prov. Neira, dept. Boyacá (Colombia)
9057sanctae-theresiaedi "Santa Teresa" di Gallura, in Sardegna
17415sanctaemariae(Dypsis) dell'Île Sainte-Marie, Madagascar
10195sanctoidesda "sanctus" santo, epiteto di una specie (Hieracium) e dai greco “εἷδος eidos” aspetto: simile alla specie 'sancta'
6410sanctus, a, umsanto, forse perché diffuso in Terrasanta
7814sandalioticus, a, umda "Sandalion" antico nome della Sardegna
8910sanderaedal nome della compagnia "Sander & Sons" i cui raccoglitori inviavano esemplari provenienti dalle Filippine
15790sandersoni, ii
  • (Argyrolobium, Asplenium, Basananthe = Tryphostemma, Brachystelma, Megaclinium = Bulbophyllum, Ceropegia, Cissus = Cyphostemma, Cycnium, Cymbidium, Erythrina, Habenaria, Hermannia Melanosticta = Hoffmanseggia = Pomaria, Kleinia, Lapeirousia, Lasiostelma, Lissochilus = Eulophia, Loranthus = Acrostachys, Polystachya, Sarcomenia, Schizochilus, Scilla = Ledebouria, Selago, Senecio, Utricularia) in onore dell'orticultore e botanico scozzese John Sanderson (1820-1881), emigrato nel 1840 in Sudafrica, dove raccolse esemplari di piante
  • (Ambrosia = Hymenoclea) in onore del botanico statunitense Stewart Cottam Sanderson (1942-) che erborizzò in Messico e Stati Uniti
15791Sandersonia[Colchicaceae] genere dedicato all'orticultore e botanico scozzese John Sanderson (1820-1881), emigrato nel 1840 in Sudafrica, dove raccolse esemplari di piante
5156sandícinus, a, umdal greco "sandýkinos" di colore carminio
5157sanguífluus, a, umda "sánguis" sangue e "flúo" io faccio scorrere
6668sanguinalis, eda "sanguis" sangue, per la tendenza ad arrossare a maturità
5158sanguineus, a, umsanguineo, rossastro
7749Sanguisorbada “sanguis” sangue e “sorbeo” assorbire, per la capacità che hanno le piante di questo genere di frenare le emorragie
10505sanguisorbifolius, a, umda "Sanguisorba" (vedi), un genere delle rosacee, e "folium" foglia: con foglie come quelle della salvastrella
5159Sanículada "sáno" io guarisco: dalle stomatiti
9539saniculifolius, a, umda "Sanicula" (vedi), genere delle ombrellifere, e "folium" foglia: con foglie simili a quelle della Sanicula
5160saniósus, a, umda "sánies" putredine: putrido
14202Sannantha[Myrtaceae] da “Sanna”, nome della moglie del botanico australiano Peter Gordon Wilson (1950-) autore di questo genere, e dal greco “ἄνϑοϛ ánthos” fiore
13757Sansevieria[Asparagaceae] secondo la tradizione in onore dell’erudito napoletano Raimondo di Sangro, principe di San Severo (1710-1771); gli studi più recenti affermano che lo scopritore, il medico, botanico ed entomologo Vincenzo Petagna (1730-1810), aveva dedicato la specie al suo protettore Pietro Antonio Sanseverino (1724-1772), conte di Chiaromonte, che nella villa Bisignano a Barra aveva creato un giardino di piante esotiche. Il naturalista svedese Thunberg avrebbe registrato il nome come Sansevieria, invece che Sanseverinia, per ragioni sconosciute
13019santa-rita(Opuntia) prende il nome dalle "Santa Rita Mountains" in Arizona
17416santamariae(Codium, Halymenia) dell'isola Santa Maria (detta anche Charles o Floreana), nel gruppo delle Galápagos
11158santamariotaedi "Santa Maria" antico nome di Niscemi in provincia di Caltanisetta, Sicilia
5161Santolínaprobabile derivazione da "Santones", una popolazione gallica. Per altri deriverebbe dal latino "sanctus" santo e "linum" lino, forse in riferimento alle proprietà terapeutiche della pianta
10436santonicus, a, umdei "Santoni", antica popolazione dell'Aquitania, regione della Francia sud-occidentale
11277santuingensis, edall'antico nome di "San Gavino Monreale" (VS), località della Sardegna nel Medio Campidano
5162sápidus, a, umda "sápio" io ho (buon) sapore
11856sapientum(Musa) genitivo plurale di "sapiens" sapiente: dei sapienti
12660Sapindus[Sapindaceae] nome creato, mediante fusione con sincope, da “sapo” sapone e “indicus” indiano, dell’India: sapone indiano, per il suo uso
5163sapíneus, a, umda "sapínus" abete
5164saponáceus, a, umda "sápo, sapónis" sapone, del sapone
5165Saponaria[Caryophyllaceae] da "sápo, sapónis" sapone, per le radici contenenti sostanza saponose
5166saponárius, a, um(Quillaja, Aloe, Agave, Arenaria, Silene, Gentiana ecc.) da "sápo, sapónis" sapone, del sapone: che produce sostanze saponose
14204saportae(Pinus, Pistacia x) in onore del naturalista francese Louis Charles Joseph Gaston de Saporta (1823-1895) che si specializzò nello studio delle piante fossili
9183Sarachadal nome del monaco benedettino e botanico spagnolo Isidoro Saracha (1733-1803)
9516saratoiin onore del naturalista francese Cesar Sarato (1829-1893) Curatore del Museo di Storia Naturale di Nizza dal 1866 al 1892
11398sarcidanus, a, um(Taraxacum) dell’Altopiano del "Sarcidano" (CA) in Sardegna
5167sarcítinus, a, umda "sarcítis" pietra preziosa color carnicino
5168sarcítus, a, umdal greco "sarkíon" pezzetto di carne
13121sarcocarpus, a, um(Croton, Begonia, Atriplex, Convolvulus, Ephedra, Peperomia, Psychotria ecc.) dal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e da "καρπός carpόs" frutto: dai frutti carnosi
11695sarcocaulis, e(Crassula, Creusa, Lycopodiella, Pseudolycopodiella) dal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e da “καυλόϛ caulós” caule, gambo: con caule carnoso
11694Sarcocaulondal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e da “καυλόϛ caulós” caule, gambo: con caule carnoso
11380Sarcococcadal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e da “κόκκος kόkkos” acino, bacca: per i frutti carnosi
7754Sarcocorniadal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carnoso e dal latino "cornus" corno: per la forma delle sue ramificazioni
11415sarcodactylus, a, um(Citrus) dal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e da “δακτυλοϛ dactylos” dito: dalle dita carnose, per lo sviluppo individuale di ogni spicchio
5169sárcodondal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e dal greco ionico “ὀδών odón” dente: con gli aculei carnosi
5170sarcodóntius, a, umdal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e dal greco ionico “ὀδών odón” dente: con gli aculei carnosi
5171sarcoídesdal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e dal greco “εἷδος eidos” sembianza
13053sarcophyllus, a, um(Acacia, Galenia, Tetragonia, Pfaffia, Eryngium, Hieracium, Lessonia ecc.) dal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carnoso e da “φυλλον phyllon” foglia: con foglie carnose
7755Sarcopoteriumdal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e "Poterium" salvastrella, un genere delle rosacee: salvastrella carnosa
5172sarcóscyphus, a, umdal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e "skýphos" tazza, coppa, per la forma e la consistenza del carpoforo
5173sarcosómadal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e "σῶμα sóma" corpo
5174sarcosphaéradal greco “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne e “σφαιρα sphaíra” sfera
11399sardomontanus, a, um(Taraxacum) dei monti della Sardegna
5175sardónius, a, umdal greco "sardónion" pianta che fa contrarre le labbra
5176sardous, a, umdi Sardegna, sardo
11315sardus, a, umsardo, della Sardegna
11400sarfattianus, a, um(Centaurea) in onore del botanico italiano Giacomino Sarfatti (1920-1987)
5177sargassodallo spagnolo "sarga" salice: cui venne paragonata quest'alga
11628Saribuslatinizzazione di “sariboe”, nome vernacolare usato a Maluku, provincia dell’isola di Ambon in Indonesia
7807sarmentosus, a, umsarmentoso, dai rami allungati, spioventi o rampicanti
5178Sarothámnusdal greco "sáron" scopa e "θάμνος thámnos" cespuglio
10483Sarraceniaprobabile derivazione da "Saraceni" termine col quale, in contesto medievale cristiano, si usavano chiamare i musulmani del Nordafrica
10484sarracenianus, a, umprobabile derivazione da "Saraceni" termine col quale, in contesto medievale cristiano, si usavano chiamare i musulmani del Nordafrica
10603sarracenicus, a, umda "Saraceni" termine col quale, in contesto medievale cristiano, si usavano chiamare i musulmani del Nordafrica
9178sarrachoidesda "Saracha" (vedi) un genere delle solanacee e dal greco “εἷδος eidos” sembianza: simile a una pianta di quel genere
10196sartorianus, a, umin onore del botanico Joseph Sartori (1809-1885), studioso della flora greca
11629Sasada “sasa”, nome giapponese del bambù nano
5179sátanasnome ebraico che significa tentatore
5180satívus, a, um(Allium, Lactuca, Medicago, Oryza, Vicia, Avena, Camelina, Cannabis, Castanea, Coriandrum, Crocus, Dipsacus, Eruca, Lathyrus, Lepidium, Pastinaca, Pisum, Raphanus ecc. ecc.) da satum seminato, piantato (participio passato di sero seminare, piantare): che si semina o pianta, coltivato, domestico
5181Saturéjaetimologia incerta: forse da "séro, sátum" io semino, seminato, o dal greco "sátyros" satiro o ancora dall'arabo "s'átar" nome di molte piante
10579Saturiumdal greco "satyrion σατυριον" satirio, pianta eccitante citata da Dioscoride
5182saturnínus, a, umda "Satúrnus" Saturno
10580Satyriumdal greco "satyrion σατυριον" satirio, pianta eccitante citata da Dioscoride
10417satyrusda "Satyrus" Satiro, mitica figura che si accompagnava a Bacco
8284Saururusdal greco "sauros σαυρος" lucertola e "oura ουρα" coda: per la forma allungata dell'infiorescenza
5183Saussurea[Asteraceae] etimo controverso; secondo alcuni (‘Flora d’Italia’ del Pignatti, Gentil, JSTOR ecc.) questo genere è stato dedicato da A.P.de Candolle a Nicolas Théodore de Saussure (1767-1845), ginevrino, filosofo, naturalista e chimico organico, ha studiato fisiologia vegetale ed è stato il primo a dimostrare che le piante assorbono ossigeno ed acqua ed emettono anidride carbonica (‘Réchérches chimiques sur la vegetation’) proponendo una spiegazione del processo di fotosintesi; secondo altri (Gledhill ecc.) dedicato a Horace Bénédict de Saussure (1740–99) geologo e naturalista ginevrino, pioniere dell’alpinismo sulle Alpi Occidentali (ha compiuto ascensioni sul Monte Bianco, Monte Rosa, Cervino, ecc. descritte in ‘Voyages dans les Alpes’); per la maggior parte dei testi (Quattrocchi, Biodiversity Heritage Library, Flora of North America, Webster dictionary ecc.) la dedica è congiunta ad Horace Bénédict ed a suo figlio Nicolas Théodor de Saussure
9418saussureoidesda "Saussurea", un genere delle asteracee e dal greco “εἷδος eidos” sembianza: simile a una Saussurea
9300sauterispecie dedicata a Anton Eleutherius Sauter (1800-1881) o a suo fratello Andreas (1802-1872) oppure a suo figlio Ferdinand (1835-1898)
9282sauzeanus, a, umdi "Sauze d'Oulx" (italianizzato in Salice d'Ulzio durante il regime fascista), comune della provincia di Torino in Val di Susa
8582savellianus, a, umspecie dedicata a Pier Roberto Savelli (1939-1997) appassionato florista romagnolo esperto di Epipactis
8370savi, iispecie dedicata a Gaetano Savi (1769-1844), botanico pisano
5184savianus, a, umspecie dedicata a Gaetano Savi (1769-1844), botanico pisano
9705savignoniiin onore del botanico itaiano Francesco Savignone (1818-?)
6848savogiensis, edella Savoia, savoiardo
5185saxátilis, eda "sáxum" sasso, pietra: delle pietraie
8430saxicolada "sáxum" sasso, pietra e "colo" abito: che vive sulle pietre
5186Saxífragada "sáxum" sasso e "frángo" io rompo: pianta che spezza le pietre, poiché si trova sempre su rocce, dove riesce ad insinuare le radici anche in piccole fessure. Un'altra interpretazione fa riferimento ai "sassi renali", cioè ai calcoli, che queste erbe riuscirebbero a sbriciolare
8722saxifragus, a, umda "sáxum" sasso e "frángo" rompo: pianta che spezza le pietre, poiché si trova sempre su rocce
13938saxorum(Streptocarpus) genitivo plurale di “saxum” sasso, pietra: dei sassi, che cresce in luoghi pietrosi, sassosi
9335saxosus, a, umda "saxum" sasso, pietra: delle pietraie
5187scabellifórmis, e(Inocybe) da “scabella” epiteto di una specie congenere e da "fórma" figura, aspetto: simile al fungo Inocybe scabella
5188scabéllus, a, um(Centropogon, Inocybe) diminutivo di "scámnum" sgabello
5189scáber, ra, rum, rusda "scábo" io gratto: scabro
6316scaberrimus, a, umsuperlativo di "scaber" scabro, ruvido: ruvidissimo
5190scabiéigenitivo di "scábies" scabbia, scabrosità
5191Scabiósada "scábies" scabbia: perché usata contro la scabbia
6317scabiosus, a, umrugoso, ruvido
5192scabriculmis, eda "scaber" scabro e "culmus" gambo, scapo
13709scabridus, a, um(Impatiens, Angelica, Aster, Justicia, Ruellia, Strobilanthes ecc.) da “scaber” scabro, ruvido: leggermente ruvido al tocco
9707scabriglumis, eda "scaber" scabro, ruvido e "gluma" gluma, lolla, pula: con glume scabre
5193scabriusculus, a, umdiminutivo di "scaber" scabro, ruvido: scabrosetto, ruvidetto
11813Scadoxus[Amaryllidaceae] nel 1836 in ‘Flora Telluriana’ Constantine Rafinesque pubblicando questo genere ne commentò il nome scrivendo ‘umb.glor.’ che dovrebbe significare ‘umbella gloriosa’, ne consegue che possiamo ipotizzare dal greco “σκιάδειον skiádeion” parasole, ombrello, luogo ombroso e da “δόξα dóxa” gloria: con riferimento alla bella inflorescenza ad ombrella
11630Scaevola[Goodeniaceae] genere che ricorda il patrizio romano Caio Muzio Cordo detto Scevola (“Gaius Mucius Scaevola”, ~524 a.C. -~480 a.C.) che, secondo la leggenda, avendo sbagliato bersaglio nel cercare di uccidere il re etrusco Porsenna, per punire la sua mano la mise su un braciere ardente lasciandola consumare; da quel giorno sarebbe stato soprannominato mancino, cioè “Scaevola” (dal latino “scaevus” sinistra, di sinistra): con riferimento alla corolla che, essendo priva della parte superiore, assomiglierebbe ad una mano
5195scaláris, eda "scálae" scale
5196scalpurátus, a, umda "scálpo" io intaglio
5197scámbus, a, umdal greco "skambós" sbilenco
10970scandalida(Tetragonolobus) da "Scandalida" (vedi) genere delle leguminose, passato ad epiteto quando questa specie venne ricondotta al genere Tetragonolobus, oggi assorbita in Lotus maritimus
14248Scandalida[Fabaceae] genere creato da Adanson nel 1763, botanico famoso per aver adottato per le piante da lui descritte nomi di assoluta fantasia
8550scandens(Humulus, Pothos) da "scando" salire, montare, ascendere: con portamento ascendente
5198scandícinus, a, umda "scándix, scándicis" cerfoglio, del cerfoglio
9653scandicus, a, umdi "Scandia", regione della Svezia meridionale
9219scandinavicus, a, umdella penisola Scandinava
11076scandinaviorumgenitivo plurale di "scandinavus" scandinavo: degli scandinavi
7781Scandixdal greco "Σκανδιξ" cerfoglio, scandice, pianta citata da Dioscoride
5199scannensis, edi Scanno, negli Abruzzi
8575scaposus, a, umda "scapus" gambo, fusto: dotato di gambo
5200scarani, iispecie dedicata al botanico Giosuè Scarano (1774-1845) corrispondente del Tenore
9682scardicus, a, umdello "Scardus", massiccio montuoso della Macedonia
10312scariolatardo latino per "serriola", dal latino "serrula" piccola sega, riferimento alle foglie seghettate
7681scariosus, a, um(Cladanthus) latinizzazione dall'italiano "scarioso", di consistenza membranacea
9135scaturiginosus, a, umda "scaturigo" scaturigine, sorgente d'acqua: delle sorgenti
5201scáurusdal greco "skáuros" zoccolo sporgente di cavallo difettoso
7658sceleratus, a, umnocivo, malefico, dannoso
5202scenídiumdal greco "schenídion" tenda, piccola capanna, per l’aspetto del carpoforo
5203scéptrumdal greco "sképtron" scettro
9538sceptrum-carolinumda "sceptrum" scettro e da "Carolus" Carlo: scettro di Carlo Magno
5204schaénopus, a, umdal greco "skóinos" giunco e “πούς pous” piede
10036schaererianus, a, umin onore del botanico svizzero Ludwig Emanuel Schaerer (1785-1853)
7784Schedonorusdal greco "σκηνη schene" tenda, nido e "δορυ doru" fusto
10936scheereri, iiin onore di Theodor Scheerer (1813-1875), chimico, mineralogo e geologo tedesco
7411scheeriin onore del botanico tedesco Friedrich (Frederick) Scheer (1792-1868)
10920Scheffleragenere dedicato al botanico tedesco Jacob Christoph Scheffler (sec.XVIII)
15938Scheidweilerara[Orchidaceae] genere di ibridi (Psychilis × Sophronitis × Rhyncholaelia × Cattleya × Guarianthe) dedicato al botanico belga d'origine tedesca Michael Joseph François Scheidweiler (1799-1861)
15939scheidweileri, ii(Begonia, Justicia) in onore del botanico belga d'origine tedesca Michael Joseph François Scheidweiler (1799-1861)
15940Scheidweileria[Begoniaceae] genere dedicato al botanico belga d'origine tedesca Michael Joseph François Scheidweiler (1799-1861)
15941scheidweilerianus, a, um(Cactus = Chilita = Mammillaria = Neomammillaria, Maxillaria) in onore del botanico belga d'origine tedesca Michael Joseph François Scheidweiler (1799-1861)
7785Schenkiagenere dedicato a Joseph August Schenk (1815-1891), botanico e paleontologo tedesco, specialista in fossili vegetali
5205scheuchzeri, iispecie dedicata a Johan-Jacob Scheuchzer (1673-1733), naturalista di Zurigo o a suo fratello Johann (1684-1738)
5206Scheuchzeriagenere dedicato a Johann Scheuchzer (1684-1738), fratello di Johann-Jacob
10948schickendantzi, iiin onore del botanico Friedrich Schickendantz (1837-1896), raccoglitore di piante in Argentina
13317schidiger, era, erum(Yucca, Agave, Barbacenia) da "schidia" scheggia e "gero" porto: che porta una scheggia di legno, alludendo alle fibre grossolane marginali sul bordo della lamina fogliare
12150Schima[Theaceae] etimologia dubbia: per Gledhill potrebbe derivare dal greco “σχίσμα schísma” spaccatura, divisione o “σχῆμα schema” aspetto esteriore; sembra da preferirsi, trattandosi di alberi ad alto fusto, il Webster Dictionary che ipotizza una variante del greco “σκίασμα skíasma” ombra, ombreggiatura
13820Schimpera[Brassicaceae] dal protologo questo genere arabico risulta dedicato da Ernst Gottlieb von Steudel e Christian Ferdinand Friedrich Hochstetter allo scopritore ‘in Schimper Herb. Arab. petr. n. 224’ che riteniamo corrisponda a Wilhelm Philipp Schimper (1808-1880), botanico, briologo, micologo e paleontologo, direttore del Museo di Storia Naturale di Strasburgo, che eseguì raccolte in Europa, Medio Oriente e Africa nordorientale
13819schimperanus, a, umgrafia alternativa per “schimperianus” (vedi)
13817Schimperella[Apiaceae] genere dedicato al botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia e sposò Wäyzäro Mersit (figlia di un notabile locale), cugino del botanico briologo Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista e poeta Karl (Carl) Friedrich Schimper
13818Schimperella[Apiaceae] genere dedicato al botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia e sposò Wäyzäro Mersit (figlia di un notabile locale), cugino del botanico briologo Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista e poeta Karl (Carl) Friedrich Schimper
13116schimperi, ii(Acokanthera, Aloe, Andropogon, Arthratherum, Asystasia = Tyloglossa = Justicia = Rostellaria, Bidens, Chrysocalyx, Commiphora = Balsamodendrum, Corallocarpus, Crassula, Delosperma, Eragrostis = Harpachne, Euphorbia, Feuilleea, Guizotia, Gymnotrix, Haplocarpha, Pentas, Satyrium, Sorghum, Triticum ecc.) in onore del botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia e sposò Wäyzäro Mersit (figlia di un notabile locale), cugino del botanico Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista e poeta Karl (Carl) Friedrich Schimper; (Arthrocosmus, Bartramia. Campylopus, Didymodon, Ditrichum, Erpodium, Macromitrium, Orthotrichum, Pseudosymblepharis ecc.) in onore del tedesco Wilhelm Philipp Schimper (1808-1880), botanico, briologo, micologo e paleontologo, fu direttore del Museo di Storia Naturale di Strasburgo ed eseguì raccolte in Europa, Medio Oriente e Africa nordorientale; (Vaccinium) in onore del botanico tedesco Andreas Franz Wilhelm Schimper (1856-1901), figlio di Wilhelm Philipp Schimper, che fece spedizioni botaniche in Venezuela, Indie occidentali, Brasile, Seychelles, Ceylon e Giava, si occupò in modo particolare di biologia vegetale e di fitogeografia, oltre che di anatomia e farmacognosia
13117schimperianus, a, um(Albizia, Arisaema, Cyathula, Ecbolium, Euphorbia, Festuca, Habenaria , Justicia = Adhatoda, Kalanchoe, Pappophorum = Enneapogon, Pavonia, Poa, Pyrrosia ecc.) in onore del botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia e sposò Wäyzäro Mersit, cugino del briologo paleobotanico Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista e poeta Karl (Carl) Friedrich Schimper; (Acaulon) in onore del tedesco Wilhelm Philipp Schimper (1808-1880), paleobotanico, briologo, micologo e paleontologo, fu direttore del Museo di Storia Naturale di Strasburgo ed eseguì raccolte in Europa e Africa nordorientale; (Secamone = Toxocarpus) in onore del botanico tedesco Andreas Franz Wilhelm Schimper (1856-1901), figlio di Wilhelm Philipp Schimper, che fece spedizioni botaniche in Venezuela, Indie occidentali, Brasile, Seychelles, Ceylon e Giava, si occupò in modo particolare di biologia vegetale e di fitogeografia, oltre che di anatomia e farmacognosia
13816Schimperina[Loranthaceae] genere dedicato al botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia e sposò Wäyzäro Mersit (figlia di un notabile locale), cugino del briologo e paleobotanico Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista Karl (Carl) Friedrich Schimper
7809Schinusdal greco "schinos σχινος" lentisco (Pistacia lentiscus L.): per la somiglianza dei frutti e la presenza di resine
10247schinzi, iiin onore del botanico svizzero Christoph Salomon Schinz (1764-1847)
5207schiophýllus, a, umdal greco "skiá" ombra e “φύλλον phýllon” foglia, lamella
8847Schischkinia[Asteraceae] genere dedicato al botanico russo Boris Konstantinovich Schischkin (1886-1963)
8283Schismusdal greco "schismos σχισμος" fendidura, spaccatura: riferimento al lemma bifido
11776Schistostephium[Asteraceae] dal greco “σχιστός schistós” diviso (derivato da “σχίζω schízo” fendere, scindere) e da “στέφος stéphos” corona: con riferimento ai flosculi marginali profondamente incisi
5208schístus, a, umdal greco "skhistós" fessurato
13037Schizaea[Schizaeaceae] dal greco “σχίζω skhízo” dividere, fendere: riferimento alle fronde ripetutamente forcate
5209schizánthusdal greco “σχίζω skhízo” io divido, io scindo e “ανϑοϛ ánthos” fiore
9368schizocladus, a, umdal greco “σχίζω skhízo” io divido, fendo e da “κλάδος kládos” ramo: dai rami divisi
13358Schizogyne[Asteraceae] dal greco “σχίζω skhízo” dividere, fendere e da "γυνή gyné" femmina, organi femminili: per lo stimma diviso
11211Schizonotusdal greco “σχίζω skhízo” io divido, fendo e "νῶτον noton" dorso, tergo: con la parte posteriore divisa. Oscuro il riferimento al genere
10863schizopetalus, a, umdal greco “σχίζω skhízo” dividere, fendere e “πέταλον petalon” petalo: con petali profondamente incisi
5210schizophýllus, a, umdal greco “σχίζω skhízo” fendere, col significato di divisione e “φύλλον phýllon” foglia (lamella), per le caratteristiche lamelle a doppio filo
5211schizóporadal greco “σχίζω skhízo” fendere, col significato di divisione e “πόρος póros” poro, passaggio, per l'imenio con i pori lacerati
5212schízopus, a, umdal greco “σχίζω skhízo” io divido, fendo e “πούς pous” piede
9249schizosciadiadal greco "schízo" dividere, fendere e da "σκιά skiá" ombra: mezz'ombra, penombra, con riferimento all'habitat
5213schizóstylis, edal greco “σχίζω skhízo” io divido, fendo e “στυλος stýlos” colonna, stilo: con lo stilo fesso
5214schizóxylondal greco “σχίζω skhízo” io divido, fendo e "ξύλον xýlon" legno
10634schkuhrianus, a, umin onore del botanico tedesco Christian Schkuhr (1741-1811)
7786Schlagintweitia[Asteraceae] genere dedicato ai fratelli Adolf von Schlagintweit (1829–1857) e Herman Alfred Rudolph von Schlagintweit-Sakünlünski (1826-1882), esploratori tedeschi e raccoglitori di piante, autori di studi geografici e geologici, sulle Alpi e in Asia
5215schleicheri, ii, eispecie dedicata a J. C. Schleicher (1768-1834), botanico tedesco vissuto in Svizzera
10197schlosseriin onore del botanico Joseph Calasenz Schlosser von Klekovski (1808-1882)
11184Schlumbergera[Cactaceae] genere dedicato al belga Frederic Schlumberger (1804-1865), orticultore e botanico
13597schlumbergeri, ii(Rindera, Cynoglossum, Cephalocereus, Pilocereus, Acalypha, Trigonella ecc.) in onore di Frederic Schlumberger (1804-1865), orticultore e botanico belga
13598schlumbergerianus, a, um(Melocactus, Begonia) in onore di Frederic Schlumberger (1804-1865), orticultore e botanico belga
8344schmidelyanus, a, umin onore del botanico svizzero Auguste Isaac Samuel Schmidely (1838-1918)
5216schmidi, ii(Galium) specie dedicata a Emil Schmid (1891-1982), geobotanico e tassonomo di Zurigo che effetuò esplorazioni nel Mediterraneo, in Turchia e in Messico
10592Schmidtiail genere è forse dedicato a Franz Willibald Schmidt (1764-1796), botanico boemo autore di una "Flora boemica", ma esistono anche altri Schmidt botanici
11815schmidtianus, a, um(Artemisia) in onore del botanico ed illustratore tedesco Carl Friedrich Schmitdt (1811-1890), che studiò il genere Artemisia
7038schmidtii(Hieracium) in onore di Franz Willibald Schmidt (1764-1796), botanico boemo autore di una "Flora boemica"
9556schneebergensis, edello "Schneeberg", montagna delle Alpi Settentrionali di Stiria
10867Schoberiain onore dell'erudito, Medico e Naturalista russo-tedesco Gottlob (Gottlieb) Schober (1670-1739), studioso della flora russa
10593Schoenodoruserrata grafia per "Schedonorus", dal greco "σκηνη schene" tenda, nido e "δορυ doru" fusto
6427schoenoidesdal greco "schoinos" giunco (in latino "schoenus") e dal greco “εἷδος eidos” aspetto, apparenza: simile a un giunco
9042Schoenoplectielladiminutivo di "Schoenoplectus" (vedi), un genere delle Cyperaceae
5217Schoenoplectusdal greco "skhóinos" giunco e “πλέκτος pléctos” pieghettato, intrecciato: giunco intrecciato
5218schoenóprasus, a, um(Allium) dal greco “σχοινος schoinos” giunco e “πράσον práson” porro: aglio dalle foglie simili a quelle del giunco
7787Schoenusdal greco "σχοινος skhóinos" giunco
16484Schotia[Fabaceae] genere dedicato a Richard van der Schot (~1733-1790), capo giardiniere del Giardino Imperiale di Schönbrunn, che nel 1755-1759 accompagnò in Sudamerica Nikolaus Joseph von Jacquin, inviato dall’imperatore Francesco I a raccogliere piante per le collezioni di Schönbrunn
5219schotti, ii
  • (Allamanda, Alloplectus, Andropogon = Schizachyrium = Sorghum, Artanthe = Piper, Asplenium, Cestrum, Couepia, Coussapoa, Cyperus = Comostemum, Dioclea, Egenolfia, Gloxinia, Hygrophila, Ixidium = Eremolepis = Antidaphne, Jussiaea, Justicia, Kielmeyera, Marlierea, Maytenus, Nectandra, Oreodaphne = Ocotea, Oxypetalum = Gothofreda, Peucedanum = Trachydium = Holandrea= Dichoropetalum, Phaseolus = Vigna, Philodendron, Plantago, Rhaphidophora, Rubus, Sarcostemma = Funastrum, Schaueria, Tithymalus, Typhonium, Vinca, Viscum = Phoradendron, Agrostis, Euonymus, Ficus, Lomaria = Blechnum = Lomaridium, Sisyrinchium) in onore del botanico austriaco (nato in Moravia) Heinrich Wilhelm Schott (1794-1865), che partecipò alla spedizione austriaca in Brasile (1817-1821) e fu direttore del giardino imperiale di Schönbrunn, studioso della flora tropicale, specialmente Araceae
  • (Agave, Bradburya = Centrosema, Bumelia, Calliandra = Anneslia, Carex, Ceiba, Cereus = Lophocereus = Pachycereus = Pilocereus, Chaetocalyx = Nissolia, Citharexylum, Cracca, Dalea = Parosela = Psorodendron = Psorothamnus, Dalechampia, Echinocactus = Thelocactus, Gossypium, Hechtia, Hemiptilium = Stephanomeria, Montanoa, Navarretia = Gilia = Langloisia = Loeselia = Loeseliastrum, Opuntia = Corynopuntia = Grusonia, Parthenium, Pectis, Peucephyllum = Psathyrotes, Protokuetzingia, Stemodia, Yucca = Sarcoyucca e, probabilmente, Juniperus) in onore del naturalista, geologo, topografo, artista ed esploratore tedesco Arthur Carl Victor Schott (1814-1875) che erborizzò in Germania, Stati Uniti, Messico, Colombia e Panama
  • (Aristolochia) in onore del dr. Ludwig Schott (fl. 1967) che fu assistente di L. Marión nelle sue esplorazioni
  • (Aquilegia, Campanula, Habrothamnus, Pelargonium, Phytelephas, Primula, Ptiloria, Ranunculus, Saxifraga ×, Schismatoglottis, Scleranthus, Sempervivum) da definire
16802schottianus, a, um
  • (Aglaonema, Anthurium, Astragalus = Astracantha = Tragacantha, Athenaea = Bassovia = Withania = Witheringia, Begonia, Calathea, Calycorectes, Capsicum, Citrosma = Mollinedia, Convolvulus, Cordia = Lithocardium, Cyathea, Cyperus, Dipteracanthus, Doliocarpus, Eleocharis, Eleogenus, Eugenia, Eugeniopsis, Euphorbia, Flindersia, Geissomeria = Aphelandra, Geonoma, Gymnanthes = Stillingia = Sebastiania, Hygrophila = Dyschoriste, Ixora, Marantopsis, Marlierea, Mendoncia, Myrcia, Philodendron, Psychotria = Uragoga, Ruellia, Silene = Oberna, Stachytarpheta, Stromanthe, Syngonium = Porphyrospatha, Trigonia, Verbascum, Wageneria e, probabilmente, Blechnum) in onore del botanico austriaco (nato in Moravia) Heinrich Wilhelm Schott (1794-1865), che partecipò alla spedizione austriaca in Brasile (1817-1821) e fu direttore del giardino imperiale di Schönbrunn, studioso della flora tropicale, specialmente Araceae
  • (Cynometra) in onore del naturalista, geologo, topografo, artista ed esploratore tedesco Arthur Carl Victor Schott (1814-1875) che erborizzò in Germania, Stati Uniti, Messico, Colombia e Panama
  • (Aspidium, Rosa) da definire
6594schouwiidedicato al botanico danese Joachim Frederik Schouw (1789 - 1852)
5220schraderanus, a, umspecie dedicata a H.A. Schrader (1767-1836), botanico a Göttinghen e pioniere della crittogamia
5221schraderianus, a, umspecie dedicata a H.A. Schrader (1767-1836), botanico a Göttinghen
5222schreberispecie dedicata a J.Ch.D. (1739-1810), botanico germanico, sudioso in particolare delle Graminacee
5223schroeteranus, a, umspecie dedicata a C. Schroeter (1855-1939), botanico a Zurigo e profondo conoscitore della flora alpina
9650schroeterianus, a, umspecie dedicata a C. Schroeter (1855-1939), botanico a Zurigo e profondo conoscitore della flora alpina
6733schubertiorum(Epipactis = Epipactis helleborine ssp.) omaggio alla famiglia dell'austriaco B. Schubert, che per primo raccolse il campione di questo taxon
5224schultesiispecie dedicata a J.A. Schultes (1773-1831), botanico viennese che scrisse insieme a J. Roemer l'importante Systema vegetabilium
5225schultziisedicato a F. W. Schultz (1804-1876), medico e botanico dilettante
8964schweinfurthii(Potamogeton) specie dedicata al botanico ed etnologo tedesco Georg August Schweinfurth (1836-1925) che esplorò l'Africa Centro-orientale
11473schweinitzi, ii(Cyperus, Polyporus, Tremellodendron) in onore del botanico e micologo americano, di origine tedesca, Lewis David van Schweinitz (1780-1834)
17480schwerinae(Osteomeles) in onore del botanico e dendrologo tedesco Fritz Kurt Alexander Graf von Schwerin (1856-1934)
17481schwerini, ii(Acer, Amorpha, Berberis, Micromeles = Sorbus, Salix) in onore del botanico e dendrologo tedesco Fritz Kurt Alexander Graf von Schwerin (1856-1934)
17482schwerinianus, a, um(Corydalis, Opuntia, Sambucus) in onore del botanico e dendrologo tedesco Fritz Kurt Alexander Graf von Schwerin (1856-1934)
5226schyphoídesdal greco "skýphos" tazza e dal greco “εἷδος eidos” sembianza
9250sciadogena(Pilosella) da "sciadophorum" (vedi), epiteto di uno Hieracium e da “γένος ghénos” nascita: che deriva da Hieracium sciadophorum, una delle specie parentali di questo ibrido
9265sciadophorus, a, umdal greco "σκιά skiá" ombra e “φερω phero” portare: che produce ombra
16493Sciadopitys[Sciadopityaceae] dal greco σκιά sciá ombra e πίτυς pítys pino: perché le sue false foglie (cladofilli) assomigliano agli aghi di pino: latinizzazione del nome comune inglese Japanese umbrella pine
5227sciadopýtisdal greco "σκιά skiá" ombra e "pítus" pino
16494Sciadopytiserrata grafia per Sciadopitys (vedi)
11846sciaphiloides(Hieracium benzianum ssp.) da “sciaphilum” epiteto specifico di una specie congenere e da “εἶδος eidos” aspetto: simile a Hieracium sciaphilum
5228Scilladal greco "skýllo" io inaridisco
8520scillaegenitivo di "Scilla" comune calabrese (RC) affacciato sullo stretto di Messina: di Scilla
13304scilloides(Centaurium) da "Scilla" (vedi), un genere delle Hyacinthaceae, e dal greco “εἶδος eidos” sembianza: simile alla Scilla
5229sciódesdal greco "skiá" ombra e dal greco “εἷδος eidos” sembianza
5230scióphanus, a, umdal greco "skiá" ombra e "φαίνω phaíno" io sembro, mi nostro
5231sciophýllus, a, umdal greco "skiá" ombra e “φύλλον phýllon” foglia, lamella
5232scíopus, a, umdal greco "skiá" ombra e “πούς pous” piede
13042scipetarum(Gymnospermium) degli "scipetari" schipetari, latinizzazione del termine albanese "shqipëtar", antica popolazione dell'Albania: degli albanesi, albanese
8580scirpeus, a, umda "Scirpus" lisca, un genere delle ciperacee: simile a una lisca
5233scírpinus, a, umda "scírpus" giunco
7789Scirpoidesda "Scirpus" genere delle cyperacee e dal greco “εἷδος eidos” aspetto: simile a un Scirpus
7788Scirpusdal latino "scirpus" giunco, in Plauto e Plinio
5234scitéllus, a, umdiminutivo di "scítus" elegante
5235scítulus, a, umdiminutivo di "scítus" elegante
10724sciureus, a, umda "sciúrus" scoiattolo: degli scoiattoli
5236sciúrinus, a, umda "sciúrus" scoiattolo
10723sciuroidesda "sciureus" (vedi), epiteto di una specie botanica (Vulpia) e dal greco “εἷδος eidos” aspetto: simile alla specie 'sciurea'
7745sclarea(Salvia) da sclareia zampogna: per la forma della corolla?; secondo il Mattioli "Le Donne Italiane mettono un grano di seme di questo Hormino nelli occhi caliginosi, nè ne lo cavano, se prima gl'occhi non si schiarischino, nel che ha egli maravigliosa proprietà; onde ha preso la pianta il nome di Sclarea"
5237sclerángius, a, umdal greco "sklerós" duro e "ἀγγεἴον angeíon" vaso, involucro: col contenitore duro
7791Scleranthusdal greco "skleròs" duro, indurito e “ανϑοϛ ánthos” fiore: per i fiori di consistenza coriacea
7792Sclerochloa[Poaceae] dal greco "σκληρός sklerόs" duro, indurito e “χλόα chlóa” erba
5238sclerodérmus, a, umdal greco "σκληρός sklerόs" duro e "dérma" pelle: con la pelle dura
5239sclérodondal greco "σκληρός sklerόs" duro e dal greco ionico “ὀδών odón” dente
5240sclerogásterdal greco "σκληρός sklerόs" duro e “γαστήρ gastér” ventre, stomaco
14047Sclerolaena[Chenopodiaceae] dal greco “σκληρός sklerόs” duro e “(χ)λαῖνα (ch)laena” mantello: con riferimento al pericarpo rigido nel frutto
10600Scleropoadal greco "σκληρός sklerόs" duro, indurito e "πόα poa" erba: erba rigida, dura
5241sclerotíniaderivazione del greco "sklerótes" durezza (attinente gli sclerozi), per la presenza di sclerozio
5242sclerótipesdal greco "σκληρός sklerόs" duro e dal latino "pes" piede
5243scobícolada "scóbus, scóbi" segatura, della segatura e "cólo" io abito
5244scobináceus, a, umda "scobína" la raspa
5245scobínellus, a, umdiminutivo di "scobína" la raspa
5246scolécinus, a, umdal greco "skólex, skólekos" lombrico, del lombrico
5247scolopaxdal greco "scolopax" beccaccino, per la forma del ginostemio che ricorda la testa di un uccello
5248scolopéndrium(Asplenium) dal greco “σκολόπενδρα skócolopendra” scolopendra (composto da “σκόλοψ skólops” pungiglione, "ἐν en" nel ed "ἐδρα hédra" di dietro), artropode munito di pungiglione: perché la disposizione dei sori sulle fronde ricorda una scolopendra
5249Scólymus[Asteraceae] dal greco "σκόλῠμος skόlymos" un tipo di cardo commestibile, cardone, carciofo
6622scoparius, a, um(Rhinacanthus, Rhus, Foeniculum, Cynanchum, Asparagus, Senecio ecc. ) da "scopa" scopa, granata: adatto per fare scope
5250Scopolia[Solanaceae] genere dedicato a Giovanni Antonio Scopoli (1723-1788), primo descrittore della flora della Carniola, territorio grosso modo corrispondente alla Venezia Giulia e per gran parte oggi in Slovenia
5251scopolianus, a, umspecie dedicata a Giovanni Antonio Scopoli (1723-1788), primo descrittore della flora della Carniola, territorio grosso modo corrispondente alla Venezia Giulia e per gran parte oggi in Slovenia
5252scopoliispecie dedicata a Giovanni Antonio Scopoli (1723-1788), di Cavalese e medico a Idria, professore di Botanica a Pavia e primo descrittore della flora della Carniola
5253Scopuloídes[Meruliaceae] da “scópulus” scoglio e dal greco “εἶδος eidos” sembianza: funghi con l’aspetto di scoglio
13084scopulorum(Hypericum, Amaryllis, Aquilegia, Hippeastrum, Ligusticum, Peucedanum, Ilex, Artemisia, Centaurea ecc.) genitivo plurale di "scópulus" scoglio: degli scogli, delle scogliere
5254scopulósus, a, um(Cynanchum, Helichrysum, Bergenia ecc.) da “scópulus” scoglio: che cresce sulle rocce o scogli
7968scordioidesdal greco "σκόρδιον scordion" aglio e dal greco “εἷδος eidos” sembianza, per l'odore
7967scordiumdal greco "σκόρδιον scordion" aglio, per l'odore di aglio spirante da queste piante
5255scorodónius, a, umdal greco "skórodon" aglio
5256scorodoprasumdal greco "scordion" aglio e "prason" porro
5257scorpioídesdal greco "skorpíos" scorpione e dal greco “εἷδος eidos” sembianza
7793Scorpiurusdal grecoa "scorpios σκορπιος" scorpione e "oura ουρα" coda: coda di scorpione, per la forma del legume arrotolato su se stesso
9347scorpiusda greco "scorpios" scorpione
5258scórteus, a, umda "scórtum" pelle, cuoio
5259Scorzonéra[Asteraceae] Etimologia incerta. L’ipotesi più accreditata la fa discendere da serpente in alcune lingue neolatine: “escorso” o “escorçó” in catalano antico, “scorzon” in francese antico, “scorsone” e simili in italiano (dal tardo latino “curtio –onis” vipera): riferimento alla supposta qualità di antidoto al morso dei serpenti; secondo il De Theis forse tale virtù è stata ipotizzata per la forma della radice che ricorderebbe una vipera. Un’altra ipotesi fa derivare questo genere da “scorza” e “nera” con riferimento all'aspetto nerastro della radice
5260scorzonerifolius, a, umda "Scorzonera" un genere botanico e "folium" foglia: con foglie da Scorzonera
7796Scorzoneroidessa "Scorzonera" un genere delle composite e dal greco “εἷδος eidos” aspetto: simile alla cicoria
5261scotiarrahágadus, a, umdal greco "skótios" oscuro e "ragás" screpolatura
5262scóticus, a, umdella Scozia, o dal greco "skótios" oscuro
5263scotómycesdal greco "skótos" buio, notte e “μύκης mýces” fungo, per il colore scuro del carpoforo
9684scotophyllus, a, umdal greco "skótos" buio, notte e “φύλλον phýllon” foglia, per il colore scuro delle foglie
14141scott-thomsoni, ii(Aciphylla, Hebe, Puccinellia) in onore del botanico neozelandese John Scott Thomson (1882-1943)
5264scrobiculátus, a, umda "scrobículus" piccola erosione
5265scrophulárius, a, umda "scróphula" scrofola
7019scrugliiin onore di Antonio Scrugli (1956- ), naturalista, botanico e orchidologo italiano
5266scrupósus, a, umda "scrúpus" sasso aguzzo
11480scullyi(Acanthopsis, Arctotis, Blepharis, Disa) in onore del sudafricano, di origine irlandese, William Charles Scully (1855-1943), magistrato, poeta e scrittore, e collezionista di piante in Sud Africa; (Pinguicula × scullyi) probabilmente dedicata al botanico irlandese Reginald William Scully (1858-1935)
5267scúlptus, a, umda "scúlpo" io scolpisco
7663scutatus, a, um(Begonia, Cardamine, Paspalum, Rumex ecc.) da “scutum” scudo: dotato di scudo, di solito riferito alla forma delle foglie
5268Scutellariada "scutellus" diminutivo di "scutus" scudo: per via della piccola squama trasversale che caratterizza il calice di questo genere delle Lamiaceae
8942scutellarioidesda "Scutellaria" (vedi), genere delle lamiacee, e dal greco “εἷδος eidos” sembianza: simile alla scutellaria
5269scutellárisda "scutélla" scodella
5270scutellátus, a, umda "scutélla" scodella
5271scutellíniaderivazione del diminutivo di "scutélla" scodella, tazza (attinente le scodelle), per il carpoforo a forma di coppetta
5272scutellínus, a, umdiminutivo di "scutélla" scodella
5273scutéllus, a, umda "scutélla" scodella
5275scútiger, era, erumda "scútum" scudo e "géro" io porto
5276scutulátus, a, umda "scútula" rombo geometrico: a scacchi
5277scyphifórmisda "scýphus" tazza e "fórma" figura, aspetto
5278scyphóphilusdal greco "skýphos" tazza, coppa e “φίλος phílos” amico
5279scytinostrómadal greco "skýtinos" pelle, cuoio e "stróma" tappeto, tessuto (di ife)
5280scytinostromélladiminutivo del latino scientifico Scytinostroma
5281sebácesus, a, umda "sébum" sego
5282sebacinélladiminutivo del latino scientifico Sebacina
5283sebácinus, a, umderivazione di "sebáceus" sebaceo, relativo al sebo (da "sébum" sego), per la consistenza da gelatinosa a ceracea del carpoforo
14096Sebaea[Gentianaceae] genere dedicato al farmacista, naturalista e botanico olandese Albert Seba (1665-1736): le sue collezioni zoologiche e botaniche furono studiate da Linneo
9149sebastiani, ii(Trifolium, Hibiscus, Eugenia, Neea Euphrasia Elaeocarpus ecc.) specie dedicata al botanico Francesco Antonio Sebastiani (1782-1821), medico romano, coautore di una Flora Romana
13257sebestena(Cordia) da "Sebestena", un genere della stessa famiglia (Boraginaceae), affine a questa pianta
11101sebinidel "Sebino", altro nome del Lago d'Iseo nel Bresciano
5285Secalenome di origine esotica, che fa assonanza con "séco" io falcio
5286secalinus, a, umda "Secale" segale, un genere delle poacee, simile alla segale
13191Secamone[Asclepiadaceae] da "squamona" nome arabo di Secamone aegyptiaca
8282Sechiumdal nome usato nelle Indie Orientali per indicare questa pianta
10772sect.abbreviazione di "section" sezione
9093secundatus, a, um(Ischaemum = Stenotaphrum) dal latino scientifico moderno secundus, disposto su un solo lato di un asse e che riferito a un'infiorescenza o a un insieme di organi assume il significato di unilaterale
8843secundiflorus, a, um(Aloe, Calia, Diuris, Nemacladus, Neottianthe = Peristylus, Orchiodes, Thibaudia = Orthaea, Vaccinium ecc.) dal latino scientifico moderno secundus, disposto su un solo lato di un asse e da flos, floris fiore: con i fiori disposti su un solo lato od orientati nella stessa direzione
16690secundifolius, a, um(Cacalia, Miconia, Protea, Sagittaria ecc.) dal latino scientifico moderno secundus, disposto su un solo lato di un asse e da folium foglia: con le foglie disposte da un solo lato od orientate nella stessa direzione
5287secundirameus, a, um(Anthemis,Aster, Limonium, Statice, Medicago ecc.) dal latino scientifico moderno secundus, disposto su un solo lato di un asse e da rameus ramoso (da ramus ramo): con rami disposti su un solo lato od orientati in un'unica direzione
7434secundus, a, um(Agropyron, Andropogon, Astragalus, Bulbophyllum, Chloachne, Convolvulus, Deyeuxia, Echeveria, Epidendrum, Eragrostiella, Eragrostis, Galenia, Heteropogon, Juncus, Melica, Melinis, Oplismenus, Orthilia, Panicum, Perobachne, Poa, Pyrola, Rhadamanthus, Scilla, Tillandsia, Trachypogon, Triodia, Triticum ecc.) secundus nel latino scientifico moderno significa disposto con fiori, infiorescenze o foglie da un solo lato, unilateralmente
7802securidacada "securis" scure, sciabola e dal latino medioevale "daca" daga, coltello, pugnale
7801Securigerada "securis" accetta, scure, sciabola e da "gero" porto: per i frutti a forma di sciabola
8654sedenensis, eda "Sedena" antico nome di Seyne-les-Alpes, paese situato nelle Alpi della Haute Provence in Francia: di Seyne
6838sedifolius, a, um(Galatella, Aster) da "Sedum" borracina e "folium" foglia: con foglie da borracina
7808sediformis, e(Sedum) da "Sedum" borracina e "forma" aspetto: che ha l'aspetto tipico della borracina
7303sedoidesda "Sedum" borracina, genere delle crassulacee e dal greco “εἷδος eidos” aspetto: simile alla borracina, con riferimento al portamento 'seduto' della pianta
5288sedúctus, a, umda "sedúco" io tiro in disparte: appartato
5289Sedumda "sédo" io calmo, perché le foglie di alcune specie allevierebbero il dolore delle ferite
11165sedunensis, eda "Sedunum" antico nome della città svizzera oggi nota col nome di "Sitten" (tedesco) o "Sion" (francese): di Sion
5290seelosiispecie dedicata a G. Seelos (1831-1911), ingegnere a Bressanone e naturalista
5291segéstrius, a, umda "segésta" coperta di paglia intrecciata
5292segetalis, eda "seges, -etis" campo di grano: che cresce nelle messi
5293ségetumgenitivo plurale di "séges, ségetis" il seminato: dei seminati
10399seguentiaein onore del naturalista siciliano Giuseppe Seguenza (1833–1889)
6590seguenzaededicato al botanico Giuseppe Seguenza (1833 - 1889)
5294seguieranus, a, umerrata grafia per “seguerianus” (vedi)
5295seguieri, ii, ei(Alsine, Coritospermum, Helianthemum, Imperatoria, Ligusticum, Polygala, Ranunculus, Silene ecc.) in onore del botanico francese Jean-François Séguier (1703-1784) che ha vissuto per oltre vent’anni nel Veronese dove raccolse piante e fossili, pubblicò ‘Plantæ Veronenses’
13497Seguieria[Phytolaccaceae] genere dedicato al botanico francese Jean-François Séguier (1703-1784) che ha vissuto per oltre vent’anni nel Veronese dove raccolse piante e fossili, pubblicò ‘Plantæ Veronenses’
6796seguierianus, a, um(Euphorbia, Galarhoeus, Hieracium, Tithymalus) in onore del botanico francese Jean-François Séguier (1703-1784) che ha vissuto per oltre vent’anni nel Veronese dove raccolse piante e fossili, pubblicò ‘Plantæ Veronenses’
8882segureus, a, um(Hieracium) del "Vallon de Ségure" (Queyras, Francia), a oriente del Monviso, Alpi Cozie
9423segurum, a, umerrata grafia per "segureus": della località francese del "Vallon de la Ségure", a oriente del Monviso, Alpi Cozie
9736segusianus, a, umda "Segusiavi = Segusiani) popolazione della Gallia Lugdunese, nel Dipartimento della Loira
12820sehuensis, e(Pinguicola) dal nome della località ove è stata rinvenuta: "Seui", provincia di Ogliastra, Sardegna
5296seismosárcadal greco "seismós" scossa, urto (nel probabile significato di tremolante, instabile) e “σάρξ, σαρκός sárx, sarkόs” carne
5297seiúnctus, a, umda "seiúngo" io disgiungo
7001Selaginelladiminutivo di "selago" un licopodio citato da Plinio
7815selaginoidesda "selago" epiteto di Huperzia selago e dal greco “εἷδος eidos” aspetto: simile al licopodio abietino
7000selagoda "selago" licopodio abetino in Plinio
14655Selenicereus[Cactaceae] dal greco Σελήνη Seléne Selene, dea della Luna, e da Cereus (vedi) cereo: cereo dalla fioritura notturna
5298Selínumdal greco "σέλῖνον selinon" sedano, prezzemolo
5299selinuntinus, a, umdi Selinunte in provincia di Trapani, dall'antico nome "Selinus"
11892selloa(Furcraea, Dyckia, Tillandsia) in onore del botanico tedesco Friedrich Sellow (‘Sello’, 1798-1831) che raccolse piante in Sudamerica
6376selloanus, a, um(Asclepias, Cortaderia, Eduandrea ecc.) in onore del botanico tedesco Friedrich Sellow (‘Sello’, 1798-1831) che raccolse piante in Sudamerica
11893selloi(Ocimum, Gomphrena, Didymopanax ecc.) in onore del botanico tedesco Friedrich Sellow (‘Sello’, 1798-1831) che raccolse piante in Sudamerica
11894sellowi, ii(Eryngium, Aspidosperma, Ochna, Mandevilla ecc.) in onore del botanico tedesco Friedrich Sellow (‘Sello’, 1798-1831) che raccolse piante in Sudamerica
5300sellowianus, a, um(Acca, Dyckia, Feijoa, Ocalia, Ruellia, Mendoncia ecc.) in onore del botanico tedesco Friedrich Sellow (‘Sello’, 1798-1831) che raccolse piante in Sudamerica
16114Semele[Asparagaceae] da Semele (Σεμέλη Seméle), figura della mitologia greca, figlia di Cadmo (Κάδμος Kádmos) e di Armonia, amante di Zeus da cui concepì Dioniso (Διόνυσος Diónysos), Bacco per i romani
8756semicanescensda "semi" a metà e da "canésco" incanutisco: alquanto biancastro
8451semicompositus, a, umda "semi" a metà e "compositus" composto, ordinato
5301semicremátusda "sémis" a metà e "crémo" io brucio: semibruciato
6319semidecandrus, a, um(Cerastium) dal greco “ἡμι hemi” metà, "δεκα deca" dieci e “ἀνήρ, ἀνδρός aner, andrós” maschio: con metà di dieci elementi maschili, cioè con cinque stami
13119semiflabellatus, a, um(Actiniopteris) da "semis" a metà e "flabellatus" a forma di ventaglio: come un ventaglio incompleto
5302semifléxus, a, umda "sémis" a metà e "flécto" io piego: semipiegato
6941semiglabrus, a, umda "semis" a metà e "glabrus" glabro, imberbe
5303semiglobátus, a, umda "sémis" a metà e "glóbus" globo: emisferico
9247semipallescensda "semi" a metà e "pallescens" che impallidisce: alquanto impallidito
6783semiperfoliatus, a, umda "semis" a metà e "perfoliatus" (vedi): semiperfogliato
5304semipetiolátus, a, umda "sémis" a metà e "petíolus" piedino
4574semiplanus, a, um(Xanthorrhoea) da “semi-“ prefisso per metà, mezzo e da "planus" piano, piatto: quasi piatto
8004semipurpureus, a, umda "semi" a metà e "purpureus": purpureo a metà
8345semisectus, a, umda "semi" a metà e da "seco" tagliare: tagliato a metà
10198semisilvaticus, a, umda "semi" a metà e "silvaticus" dei boschi, delle selve: delle zone parzialmente boscate
5305semitális, eda "sémita" viottolo, sentiero: dei sentieri
10461semiverticillatus, a, umda "semi" a metà e da "verticillatus" con elementi disposti tutt'attorno
9717semleriin onore del botanico C. L. Semler (1875-1955)
5306semótus, a, umda "semóveo" io rimuovo: appartato
7049semperflorensda "semper" sempre e "florens" fiorente: che è sempre in fiore
5307sempervirensda "semper" sempre e "virens" verdeggiante: sempreverde
14078sempervivoides(Aloe, Androsace) da "Sempervivum", un genere delle Crassulaceae, e dal greco ”εἶδος eidos” aspetto: simile a un Sempervivum
5308sempervívus, a, umda "sémper" sempre e "vívo" io vivo
13826sempronianus, a, um(Hieracium saxifragum ssp.) sottospecie della Val d'Aosta: l'epiteto deriva dal Passo del Sempione, forse per la somiglianza con Hieracium onosmoides ssp. sempronianum (taxon trovato presso il Ponte di Napoleone al Passo del Sempione)
2052sendtneriin onore del botanico tedesco Otto Sendtner (1813-1859)
10609Senebieragenere dedicato al botanico svizzero Jean Senebier (1742-1809)
5309Senécioda "sénex" vecchio: per i capolini sferici, candidi, costituiti dai pappi di semi maturi
11401senegalensis, e(Polygonum, Persicaria) del Senegal
9047Senegaliada "Senegal" stato dell'Africa occidentale, luogo d'origine di diverse specie appartenenti a questo genere (ma non tutte)
5310senéscensda "senésco" io invecchio
5311sénexvecchio
5312senílis, eda "sénex" vecchio: senile
10941Senna[Caesalpiniaceae] dal termine arabo “sanā” nome vernacolare della Senna spectabilis
13402senticosus, a, um(Encephalartos) da "sentix, icis" rovo: coperto di spine, spinoso
5313sepiárius, a, um(Crepidotus, Gloephyllum, Irpex, Lenzites, Marasmius, Scleroderris, Stereum) dal greco “σηπο, -ποιός sepo, poiós” faccio imputridire, corrompo: perché questi funghi fanno imputridire il legno; (Aegle = Pseudaegle, Bromelia, Caesalpinia = Biancaea, Blumenbachia = Caiophora = Loasa, Capparis, Cordyline = Dracaena, Drypetes = Hemecyclia, Flacourtia, Genista, Melastoma, Miconia, Mimosa,) da “sepes” (variante di “saepes”) siepe: delle siepi, perché piante arbustive, spesso spinose o urticanti, adatte a creare barriere; (Convolvulus, Ipomoea, Mikania) da “sepes” (variante di “saepes”) siepe: piante che hanno come habitat le siepi; (Adenocalymma, Carissa, Celastrus, Gomphia, Grewia, Lebeckia, Myrcia = Myrtus, Phyllanthus, Rhamnopsis, Salix, Spartium, Vigna = Phaseolus, Zanthoxylum) da definire
5315sepium(Calystegia, Convolvulus, Milhania, Volvulus) genitivo plurale di “sepes” (variante di “saépes”) siepe: piante rampicanti che hanno come habitat le siepi
5314sepius, a, um(Rhodophyllus) da “sepiă” seppia: color seppia
11474septemfidus, a, um(Gentiana) diviso in sette
5316septentrionalis, esettentrionale, del Nord
5317sépticus, a, umdal greco "septikós" che causa putrefazione
5318septobasídiumda "séptum" setto e dal latino scientifico "basidium" basidio, per i metabasidi a 2-4 cellule
5319septocóllada "séptum" setto e dal greco "kólla" gomma (fungo da molle a gelatinoso, con le spore sovente con setti)
11911sepulchralis, e(Asplenium, Orchis) da “sĕpulchrum” sepolcro, tomba: in senso lato, funereo
11910sepulcralis, e(Symphytum, Isolepis, Eucalyptus, Salix ×, Verbascum ×) forma ortograficamente scorretta per "sepulchralis", ma valida, derivata da “sĕpulchrum” sepolcro, tomba: in senso lato, funereo
5320sepultárius, a, umda "sepúltus" sepolto (attinente le sepolture), per la crescita ipogea del carpoforo nella prima fase di crescita
 
Pagina 1    pagina successiva    ultima pagina    

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
 Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License. All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 30/05/2017): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?p=1&o=1,0,0,0,0,0,1,2,3,4,5&n=s
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 30/05/2017): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?p=1&o=1,0,0,0,0,0,1,2,3,4,5&n=s