Acta Plantarum   
     Home     Galleria     Forumoggi è Sabato 23 settembre 2017


Rosette e pseudorosette fogliari
Famiglia Saxifragaceae (50 Immagini relative a 50 Specie)
 
Clic sull'anteprima per descrizione e foto
Torna alla pagina index ▲ Up ▲
 
 
 
Chrysosplenium alternifolium
Chrysosplenium alternifolium L.
Paolo Marenzi

Le foglie per lo più basali, sono lungamente picciolate, reniformi, crenato-lobate, ispide; le cauline alterne, addensate alla base dei fiori, ridotte, bratteali e ± giallastre.
Chrysosplenium alternifolium
Micranthes engleri
Micranthes engleri (Dalla Torre) Galasso, Banfi & Soldano
Alessandro Federici

Foglie basali numerose, riunite in rosetta, glabrescenti, carnosette, lucenti, obvato-spatolate, con lamina a 4-6 denti acuti ed irregolari per ogni lato, con ghiandole sparse sui bordi, ma senza pori a secrezione calcarea.
Micranthes engleri
Saxifraga adscendens subsp. adscendens
Saxifraga adscendens L. subsp. adscendens
Marinella Miglio

Le foglie sono sessili con base largamente cuneata, ghiandole e peli ghiandolosi, di colore più o meno arrossato, le basali disposte in rosetta, persistono fino alla fioritura hanno il lembo con con 3-5 denti o lobi, mentre le cauline ne hanno da 0 a 3.
Saxifraga adscendens subsp. adscendens
Saxifraga aizoides
Saxifraga aizoides L.
Giuliano Salvai

Foglie basali disposte densamente, eretto-patenti, lanceolato-spatolate, lunghe 0,5-1,5 cm, intere, sessili, carnose e un poco coriacee, con apice acuto e mucronato e bordi cigliati, le superiori decrescono gradualmente verso l'infiorescenza.
Saxifraga aizoides
Saxifraga androsacea
Saxifraga androsacea L.
Franco Guadagni

Foglie basali in larghe rosette lasse, con picciolo breve, lunghe 1÷2 cm, lineari-spatolate intere o con 3, (raramente 5) denti brevi ed acuti all'apice; le rare foglie cauline sono alterne, lineari , sessili, e generalmente + brevi delle basali; sul bordo di tutte le foglie sono presenti ± abbondanti, peli ialini, ghiandolosi, nastriformi lunghi sino ad 1 mm.
Saxifraga androsacea
Saxifraga aphylla
Saxifraga aphylla Sternb.
Pierfranco Arrigoni

Foglie solitamente cuneate all'apice con 3-5 denti o talvolta intere, aubglabre o con sparsi peli ghiandolari.
Saxifraga aphylla
Saxifraga arachnoidea
Saxifraga arachnoidea Sternb.
Marinella Zepigi

Foglie bianco-lanose glandolose, le inferiori brevemente picciolate, con lamina obovata-rombica, con 3 denti ottusi; le superiori simili ma più piccole e subsessili.
Saxifraga arachnoidea
Saxifraga aspera
Saxifraga aspera L.
Aldo De Bastiani

Foglie della rosetta basale, lasse, indivise, patenti, ± rigide, da lesiniformi a lanceolate, acute, foglie del caule fiorifero sessili, indivise, le inferiori maggiori delle basali, patenti.
Saxifraga aspera
Saxifraga berica
Saxifraga berica (Bég.) D.A. Webb
Lorenzo Vitalba

Foglie palmate, irte di peli patenti e ghiandolari, le maggiori con picciolo di 7-20 mme lamina allargata, divise in (5)9(11) lobi acuti; le cauline progressivamente ridotte.
Saxifraga berica
Saxifraga biflora
Saxifraga biflora All.
Michele Juretti

Foglie opposte, sessili, obovate, intere, generalmente cigliate solo alla base.
Saxifraga biflora
Saxifraga bryoides
Saxifraga bryoides L.
Daniela Longo

Foglie alternate, spiralate, senza stipole, intere con bordi più o meno paralleli e ristrette all'apice, lanceolate o lineari-spatolate, glabre, ricurve all'apice, sul bordo con 4-10 ciglia patenti rigide non ghiadolose; foglie basali in pulvino denso; 2-8 foglie cauline dei fusti fioriferi.
Saxifraga bryoides
Saxifraga bulbifera
Saxifraga bulbifera L.
Giorgio Faggi

Foglie tondeggianti-reniformi, con margine lobato o dentato ( 5-7 lobi per lato), arrotondato, le basali lungamente picciolate, le cauline gradatamente decrescenti, da subsessili a sessili con lobi più profondi e generalmente con un bulbillo all'ascella
Saxifraga bulbifera
Saxifraga burseriana
Saxifraga burseriana L.
Graziano Propetto

Rosette ovoidi dense di foglie lineari-lesiniformi di 5-12 x 1,2-2 mm, con massima larghezza alla base: le cauline simili molto spaziate più piccole.
Saxifraga burseriana
Saxifraga caesia
Saxifraga caesia L.
Vincenzo Volonterio

foglie embricate di 1-1,2 mm x 3-5 mm, con lembo lineare-oblungo, intero, sub-acuto, incurvate per tutta la loro lunghezza, con la parte apicale, rivolta verso il basso, più larga e punteggiata di incrostazioni calcaree, di colore verdazzurro, con margine translucido e cigliato alla base. Foglie cauline alterne, pubescenti, lineari.
Saxifraga caesia
Saxifraga callosa
Saxifraga callosa Sm.
Giuliano Salvai

Foglie basali in rosette, coriacee, col lembo lineare o spatolato, stretto e allungato (2-8 cm), caratteristicamente punteggiate sul bordo da secrezioni bianche di carbonato di calcio che imitano una dentellatura; le cauline progressivamente più piccole e in alto ridotte a brattee lineari.
Saxifraga callosa
Saxifraga carpetana subsp. graeca
Saxifraga carpetana subsp. graeca (Boiss. & Heldr.) D.A. Webb
Franco Caldararo

Foglie basali da crenate a palmatolobate, con picciolo poco più lungo della lamina e provvisto di un solco longitudinale, lamina ovato-reniforme con base ± troncata e con 5-7(13) lobi arrotondati, il centrale maggiore dei laterali.
Saxifraga carpetana subsp. graeca
Saxifraga cernua
Saxifraga cernua L.
Nino Cardinali

Foglie basali con lungo picciolo e lamina da arrotondata a reniforme, con 5-7 lobi acuti; li cauline simili ma ± sessili.
Saxifraga cernua
Saxifraga cochlearis
Saxifraga cochlearis Rchb.
Renzo Salvo

Foglie alterne e spiralate, quasi tutte in rosetta basale, le basali lunghe 2-4 cm incrostate di secrezioni bianche di carbonato di calcio, dalla tipica forma a cucchiaino, cioè lungamente ristrette alla base con larghezza di 1,5 mm e poi bruscamente allargate fino a 4-5 mm, con apice arrotondato o un po' bilobato; foglie cauline ridotte.
Saxifraga cochlearis
Saxifraga corsica
Saxifraga corsica (Ser.) Gren. & Godr.
Giouliano Campus

Foglie basali patenti o riflesse, con lungo picciolo scanalato longitudinalmente e peloso, palmatopartite, carnosette, lamina pelosa a contorno circolare o a volte flabellato, con lobi obovati o deltoidi.
Saxifraga corsica
Saxifraga cotyledon
Saxifraga cotyledon L.
Renzo Salvo

Foglie basali spatolate, coriacee, riflesse acute o leggermente apicolate, con margine bianco con numerosi denti , ricoperto da una secrezione calcarea, peli non ghiandolosi; le cauline ninori, spatolate, ghiandolose.
Saxifraga cotyledon
Saxifraga crustata
Saxifraga crustata Vest
Franco Fenaroli

Foglie basali libeari, a volte subspatolate, acute o arrotondate all'apice, intere sul margine, ma con fossette contenenti secrezioni calcaree bianche.
Saxifraga crustata
Saxifraga cuneifolia subsp. robusta
Saxifraga cuneifolia subsp. robusta D.A. Webb
Silvano Radivo

Foglie della rosetta cuneato-spatolate, glabre, lucide e un po' coriacee (lar. 15-22 x 30-50 mm, picciolo compreso), verdi scure di sopra ed arrossate inferiormente, con bordo cartilagineo crenulato-dentellato nella parte superiore; foglie dei fusti striscianti poco appariscenti e ridotte a squame lineari-spatolate lunghe circa 6 mm.
Saxifraga cuneifolia subsp. robusta
Saxifraga depressa
Saxifraga depressa Sternb.
Ennio Cassanego

Foglie basali lineari-spatolate, di 25-35 x 5-9 cm, con apice tridentato; le cauline superiori lanceolate, semplici.
Saxifraga depressa
Saxifraga diapensioides
Saxifraga diapensioides Bellardi
Umberto Ferrando

Foglie quasi tutte basali ravvicinate tra loro e formanti un pulvino estremamente compatto allungato e fascianti il fusto con un manicotto cilindrico molto pronunciato; foglie delle rosette verde-grigiastre, ovoidi, carenate, con margine ingrossato nella metà apicale, dritte, lunghe 2-3 mm, ottuse, densamente peloso-ghiandolose, con 5-7 idatodi spesso incrostati di calcare e ciglia rare; foglie cauline simili, ma spaziate.
Saxifraga diapensioides
Saxifraga exarata subsp. ampullacea
Saxifraga exarata subsp. ampullacea (Ten.) D.A. Webb
Gianluca Nicolella

Foglie alternate, spiralate, senza stipole, oblanceolato-spatolate, generalmente intere, embricate, troncate all'apice con un nodulo cartilagineo.
Saxifraga exarata subsp. ampullacea
Saxifraga exarata subsp. exarata
Saxifraga exarata Vill. subsp. exarata
Vincenzo Volonterio

Foglie alternate, spiralate, senza stipole, suddivise in numerosi piccoli lobi apicali ± uguali tra loro, raramente intere, non coriacee né calcarizzate, ottuse e arrotondate all'apice, con nervature molto sporgenti.
Saxifraga exarata subsp. exarata
Saxifraga exarata subsp. moschata
Saxifraga exarata subsp. moschata (Wulfen) Cavill.
Daniela Longo

Foglie alternate, spiralate, senza stipole, intere o trilobate con nervature poco evidenti, non coriacee né calcarizzate.
Saxifraga exarata subsp. moschata
Saxifraga facchinii
Saxifraga facchinii Koch
Nino Cardinali

Foglie in cuscinetti, ± in rosetta, lineari-spatolate, arrotondate all'apice, grigio-argentee, ghiandolose, le superioriori sono patenti; alla base della pianta persistono le foglie vecchie.
Saxifraga facchinii
Saxifraga florulenta
Saxifraga florulenta Moretti
Daniela Longo

Foglie basali lineari-spatolate, lunghe 3-6 cm a maturità, coriacee e pelose ai margini, senza incrostazioni calcaree e con apice acuto e mucronato-pungente; le cauline densamente ghiandolose.
Saxifraga florulenta
Saxifraga glabella
Saxifraga glabella Bertol.
Gianluca Nicolella


Foglie mai opposte, carnosette, lineari-spatolate, ottuse all'apice e leggermente ristrette alla base completamente glabre. Foglie cauline più piccole, spaziate.
Saxifraga glabella
Saxifraga granulata
Saxifraga granulata L.
Daniela Longo

Foglie basali in rosetta, con picciolo incavato e 2 volte più lungo della lamina che è reniforme con il margine lobato-crenato; le poche foglie cauline sono alterne, le superiori sessili con 3÷5 lobi profondi.
Saxifraga granulata
Saxifraga hostii subsp. hostii
Saxifraga hostii Tausch subsp. hostii
Graziano Propetto

Foglie basali cuoiose, ricurve-patenti, lineari o lineari-spatolate, lunghe 25-80 mm e larghe 5-10 mm, a margine dentellato (denti ottusi o crenulati), ornato da concrezioni calcaree (a volte estese anche alla lamina), con apice ottuso o troncato; poche foglie cauline subspatolate, più brevi ed arrotondate
Saxifraga hostii subsp. hostii
Saxifraga hostii subsp. rhaetica
Saxifraga hostii subsp. rhaetica (A. Kern.) Braun-Blanq.
Attilio Marzorati

Foglie basali riunite in dense rosette coriacee di un verde glauco, lineari o lineari subspatolate, lunghe 25-110 mm ad apice acuto (elemento determinativo), ricurve verso l'esterno o patenti, munite di dentelli ottusi o crenulati con secrezioni calcaree che ricoprono i dentelli oppure allargate sulla lamina.
Saxifraga hostii subsp. rhaetica
Saxifraga oppositifolia subsp. oppositifolia
Saxifraga oppositifolia L. subsp. oppositifolia
Giuseppe Trombetti

Foglie coriacee, verde-scuro, carenate, opposte, obcuneate, con all'apice 1-3 o 5 fossette (idatodi) secernenti calcare, margine con ciglia patenti.
Saxifraga oppositifolia subsp. oppositifolia
Saxifraga paniculata
Saxifraga paniculata Mill.
Giuliano Salvai

Foglie basali in rosette, succulente, coriacee, sessili, con lembo oblungo-spatolato, lunghe da 2 a 5 cm, cigliate alla base e il margine con denti incurvati, le evidenti secrezioni calcaree sul bordo della faccia superiore conferiscono un aspetto farinoso. Foglie cauline lineari-subspatolate con denti più acuti.
Saxifraga paniculata
Saxifraga pedemontana subsp. cervicornis
Saxifraga pedemontana subsp. cervicornis (Viv.) Engl.
Giuliano Campus

Foglie alternate e spiralate, le basali lunghe fino a 2 cm con lamina triangolare divisa in 5-7 lacinie strette ed acute di cui le laterali rivolte all'esterno, lunghe 2-4 volte la larghezza.; foglie cauline ridotte.
Saxifraga pedemontana subsp. cervicornis
Saxifraga pedemontana subsp. pedemontana
Saxifraga pedemontana All. subsp. pedemontana
Daniela Longo

Foglie alternate e spiralate, le basali lunghe fino a 2 cm con lamina triangolare cuneata all'apice con 3-4 denti diretti in avanti, non più lunghi del doppio della larghezza; foglie cauline ridotte.
Saxifraga pedemontana subsp. pedemontana
Saxifraga petraea
Saxifraga petraea L.
Graziano Propetto

Foglie picciolate con lamina tripartita, ciascun segmento con 3-9 lobi; le cauline piccole e palmate.
Saxifraga petraea
Saxifraga porophylla
Saxifraga porophylla Bertol.
Marinella Miglio

Foglie basali spatolate di 6-8 x 2-3 mm, con punta acuta, margine membranoso intero e 5-11 idatodi con secresioni calcaree; le cauline simili, arrossate, pubescenti-ghiandolose.
Saxifraga porophylla
Saxifraga presolanensis
Saxifraga presolanensis Engl.
Giovanni Perico

Le foglie oblanceolato-lineari, spatolate, lunghe 7÷10 mm e larghe 2÷5 mm, vischiose, fittamente rivestite di peli ghiandolari, le foglie degli anni precedenti di colore grigio argentee, persistenti.
Saxifraga presolanensis
Saxifraga retusa
Saxifraga retusa Gouan
Renzo Salvo

foglie opposte coriacee, verde.scure, acute, obovato-spatolate con apice ticurvo e 3-5 fossette prive di calcare: le cauline cigliate, poco maggiori.
Saxifraga retusa
Saxifraga rotundifolia
Saxifraga rotundifolia L.
Giorgio Faggi

Foglie in dense rosette basali, lungamente picciolate (fino a 10 cm), semplici e rotondeggianti, a volte quasi cuoriformi, grossolanamente bordate da numerose incisioni o dentelli triangolari, le cauline decrescenti, sessili o subsessili e lamina dentata fino a palmata triloba, tutte con la pagina superiore con peli sparsi e di colore verde scuro, mentre quella inferiore è glabra e più chiara.
Saxifraga rotundifolia
Saxifraga sedoides
Saxifraga sedoides L.
Giuseppe Trombetti

Foglie basali generalmente indivise, lineari-spatolate, di 4-12 x 1-4 mm, acute, con apice sormontato da una setola de con lunghi peli ghiandolari.
Saxifraga sedoides
Saxifraga seguieri
Saxifraga seguieri Spreng.
Franco Guadagni

Foglie addensate alla base del fusto con le superiori in rosetta, lineari-spatolate, intere, arrotondate all'apice, con peli giandolari brevi. Le foglie degli anni precedenti secche e persistenti.
Saxifraga seguieri
Saxifraga squarrosa
Saxifraga squarrosa Sieber
Aldo De Bastiani

Foglie basali grigio-verdi piccolissime (lar. 1 x 3-4 mm), lineari-lanceolate, carenate inferiormente e piano-concave superiormente, con sottilissimo margine cartilagineo, debolmente cigliate alla base, erette, arcuato-riflesse solo all'apice e dotate di 1-5(7) pori (idatodi) con frequenti concrezioni calcaree; poche foglie cauline sparse, anch'esse assai minute.
Saxifraga squarrosa
Saxifraga stolonifera
Saxifraga stolonifera Curtis
Franco Giordana

Foglie picciolate, rotondato-cuoriformi, con margine irregolarmente dentellato, apice arrotondato, di colore verde-oliva e numerose e larghe venature bianco argentate.
Saxifraga stolonifera
Saxifraga tenella
Saxifraga tenella Wulfen
Patrizia Ferrari

Foglie basali linari-lesiniformi, acute, con margini solitamente cigliati, di colore verde smeraldo; le cauline minori.
Saxifraga tenella
Saxifraga tridactylites
Saxifraga tridactylites L.
Luigi Rignanese

Foglie delicate, patenti e glabrescenti, con contorno romboidale, crenulato-spatolate, intere o con 3-5 lobi o denti divergenti, le basali intere in rosetta, caduche prima dell'antesi; le cauline più sviluppate, partite o lobate col lobo centrale più grande dei laterali, con lamina ellittica o deltoide, aguzza, divergente subsessile o con piccolo picciolo.
Saxifraga tridactylites
Saxifraga valdensis
Saxifraga valdensis DC.
Stefabo Machetta

Foglie in cuscini strettamente aderenti alla roccia, di colore verde-azzurro, piccolissime, embricate, lineari-spatolate, larghe 1-2 mm e lunghe 4-6 mm, con 5-9 idatodi; poche foglie cauline, alterne e ben distanziate, lunghe fino a 10 mm.
Saxifraga valdensis
Saxifraga vandellii
Saxifraga vandellii Sternb.
Alessandro Federici

Pulvino di rosette allungate con foglie lanceolate, acute e subpungenti, con margine cartilagineo, scarsamente cigliato con 5-7 idatodi poco calcarizzati; foglie basali morte, brune, persistenti; foglie cauline subspatolate.
Saxifraga vandellii
 
 
Clic sull'anteprima per descrizione e foto
Torna alla pagina index ▲ Up ▲
 

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
 Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License. All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Rosette e pseudorosette fogliari". Disponibile on line (data di consultazione: 23/09/2017): http://www.actaplantarum.org/rosette_gal/dettaglio_specie.php?id=453&n=1
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Rosette e pseudorosette fogliari". Available on line (access date: 23/09/2017): http://www.actaplantarum.org/rosette_gal/dettaglio_specie.php?id=453&n=1