Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Martedi 17 settembre 2019


    Lista dei lemmi etimologici (500 di 24514)                                         Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 3    pagina successiva    ultima pagina    
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
6549 Aethionema [Brassicaceae] dal greco ἀήθης aethes insolito e da νῆμα néma filo, filamento: per gli stami con filamenti alati o dentati e congiunti tra loro in basso
6258 aethiopicus, a, um da Aethiopia Etiopia: etiopico e per estensione africano:
  • (Adiantum, Antholyza, Asparagus, Chasmanthe, Hypericum, Hibiscus, Justicia ecc.) etiopico o africano
  • (Zantedeschia) africana in quanto originaria della zona di Capetown
  • (Trichoderma) riferimento alla nazione in cui fu scoperto per la prima volta questo fungo (da una relazione dell'autore)
24352 aethiopis (Salvia/ Sclarea) genitivo di aethiops (vedi): dell'abitante dell'Etiopia e in generale dell'africano: riferimento all'origine africana
113 aethíops dal greco Αἰϑίοψ Aithíops Etiope (da αἰϑός aithós bruciato, nerastro, bruno e da ὄψις ópsis volto, aspetto), termine riferito alle popolazioni di colore e quindi agli africani, in particolare agli abitanti dell'attuale Etiopia:
  • (Cyperus, Hieracium, Pycreus, Taraxacum) etiopico o più in generale africano
  • (Agaricus, Entoloma, Kirschsteiniothelia, Meliola, Polyporus, Sphaeria ecc.) etiopico o più in generale africano
  • (Cereus/ Piptanthocereus) forse per il colore scuro della colonna e degli aculei visto che si tratta di piante originarie del Sudamerica
12328 aethiopum (Borassus, Euphorbia, Kiggelia, Sotor) genitivo plurale di Athiopes Etiopi, abitanti dell'Etiopia intesa in senso lato: degli etiopi e in senso lato degli africani
7764 aethnensis, e (Amaryllis, Berberis, Hypochaeris, Metabasis, Senecio ssp., Seriola, Viola) da Aetna Etna: etneo, dell'Etna, forma ortograficamente scorretta per aetnensis, ma valida
24084 aetholicus, a, um forma ortograficamente scorretta per aetolicus (vedi)
114 Aethusa [Apiaceae] etimologia controversa: dal greco Αἵθουσα Aíthousa Aethusa, figlia di Poseidone e di Alcione che fu amata da Apollo. In Strabone e Plinio Αἰθοῦσσα Aethussa è il nome dell'odierna Linosa, isola siciliana in provincia di Agrigento. Per altri dal greco αἰθύσσω aithusso agitarsi, tremolare, per le ombrelle che si agitano al vento. Per Gledhill, Gentil ed Eland dal greco αἴθω aítho ardere, bruciare, per il succo acre e velenoso. Per Gilbert-Carter deriva da αἴθουσα aíthousa portico o veranda assolata d'oscuro riferimento
8360 aethusanus, a, um (Allium) da Αἰθοῦσσα Aethussa, antico nome dell'odierna Linosa, isola siciliana in provincia di Agrigento: di Linosa. Per altri autori dal genere Aethusa (vedi) perché simile all'ombrellifera Aethusa cynapium
24085 aethusifolius, a, um (Aruncus, Clematis, Trachyspermum) dal genere Aethusa (vedi) e da folium foglia: con foglie come quelle dell'ombrellifera Aethusa cynapium
115 aetítes (Agaricus/ Mycena) dal greco ἀετός aetós aquila: del colore dell'aquila, grigio-bruno scuro. Per Bruno Cetto dal greco ἀετίτης aetítes, una piccola pietra che a detta di Dioscoride si trova nei nidi dell'aquila e che si riteneva in grado di favorire le nascite, d'oscuro riferimento al fungo
116 aetnénsis, e da Aetna Etna, vulcano della Sicilia in provincia di Catania:
  • (Anthemis, Berberis, Celtis, Galium, Genista, Rumex, Scleranthus, Sedum, Senecio, Spartium, Viola ecc.) delle pendici dell'Etna
  • (Boletus/ Suillus, Caloplaca, Leptosphaeria, Neocucurbitaria, Riccoa) delle pendici dell'Etna
23681 aetneus, a, um (Convallaria, Hypericum, Potentilla, Rubus, Umbilicus) da Aetna Etna, vulcano siciliano in provincia di Catania sulle cui pendici crescono questi endemismi
6843 aetnicus, a, um (Galium, Heliotropium, Rubus) da Aetna Etna, vulcano siciliano in provincia di Catania sulle cui pendici crescono questi endemismi
24086 aetolicus, a, um (Acosta, Avenula/ Helictochloa, Centaurea, Hieracium, Ophrys ×, Silene, Viola ecc.) da Aetolia Etolia, regione storica della Grecia
117 afer, ra, rum, rus (Andropogon, Artemisia, Cirsium/ Cnicus/ Ptilostemon, Costus, Dryopteris, Ischaemum, Lycium, Portulacaria, Plantago, Rumex, Teucrium ecc.) da Afri gli abitanti dell'Africa: africano
6679 affinis, e limitrofo, affine, da ad finis presso il confine:
  • (Aloë, Asclepias, Carduus, Ceropegia, Delospema, Drosera, Dryopteris, Exacum, Hieracium, Melandrium, Melastoma, Taraxacum, Thunbergia ecc. ecc.) simile a una specie congenere
  • (Agaricus, Bacidia, Calicium, Diderma, Hebeloma, Laccaria, Macrolepiota, Tuber ecc. ecc.) simile a una specie congenere
118 afflátus, a, um (Eleocharis, Scirpus) da áfflo soffiare: enfiato, rigonfio
1937 afflíctus, a, um (Piper) da afflígo rovinare, deprimere, abbattere: malridotto, abbattuto
11007 affomarcoi (Sedum) ibrido dedicato a Marco Afferni, chiamato familiarmente Affo, (1985-2009), figlio di uno degli autori, perito in un incidente stradale
119 affricátus, a, um (Agaricus/ Omphalina) da affríco sfregare, stropicciare: stropicciato, sgualcito
24087 Afgekia [Fabaceae] genere dedicato al botanico irlandese Arthur Francis George Kerr (1877-1942), studioso della flora tailandese; si tratta di un curioso acrostico che utilizza le lettere iniziali del nome e cognome del botanico
24089 afghanicus, a, um (Agropyron/ Elytrigia, Allium, Artemisia, Cirsium, Galium, Iris, Linaria, Rhododendron ecc. ecc.) da Afghania, nome in latino moderno dell'Afghanistan, area geografica d'origine di queste piante
24090 aflatunensis, e (Allium, Androsace, Artemisia, Astragalus, Polygonatum) della località di Aflatun nella provincia di Jalal-Abad (Kirghizistan)
24091 afoliatus, a, um (Clematis) dal prefisso privativo greco α- a- e da folium foglia: privo di foglie
24092 afoninae (Racomitrium) muschio dedicato alla botanica russa Olga Mikhailovna Afonina (1945-)
24093 afonsoanus, a, um (Tillandsia) specie probabilmente dedicata alla botanica portoghese Maria da Luz de Oliveira Tavares Monteiro Rocha Afonso (1925-?)
24096 afr.caerulea (Salvia) nomen inval. da afr. abbreviazione di africanus e da caeruleus azzurro: specie africana a fiori cerulei
24097 afr.lutea (Salvia) nomen inval. da afr. abbreviazione di africanus e da lúteus giallo: specie africana a fiori gialli
24094 Afraegle [Ranunculaceae] dal prefisso afro- indicante l'origine africana e dal genere Aegle (vedi): vicariante africana di quel genere
12844 Aframomum [Zingiberaceae] dal prefisso afro- indicante l'origine africana e da Amomun (vedi) pianta aromatica dell’Asia meridionale
24095 afrasper, era, erum (Aeschynomene) dal prefisso afro- indicante l'origine africana e da asper ruvido, scabro: d'origine africana e ruvido
6713 africanus, a, um (Agapanthus, Aloë, Asparagus, Celtis, Ceropegia, Commelina, Commiphora, Cordyla, Cyclamen, Eriocephalus, Genlisea, Gossypium, Malcolmia, Prosopis, Prunus, Salvia, Tamarix ecc. ecc.) africano, dell'Africa
13837 Afroaster [Asteraceae] dal prefisso afro- indicante l'origine africana e dal genere Aster (vedi): vicariante africano di quel genere
14348 Afrocarpus [Podocarpaceae] dal prefisso afro- indicante l'origine africana e dalla finale del genere Podocarpus (vedi): vicariante africano di quel genere
24088 afrofistula (Cassia) dal prefisso afro- indicante l'origine africana e da fistula (vedi), epiteto di una specie congenere: vicariante africana di quella specie
24098 afromontanus, a, um (Blaeria, Cerastium, Cyperus, Huperzia, Hypericum, Polygonum, Rumex, Senecio, Vernonia ecc.) dal prefisso afro- indicante l'origine africana e da montanus montano: delle montagne africane
24099 Afrotysonia [Boraginaceae] dal prefisso afro- indicante l'origine africana e da Tyson, dedica al botanico sudafricano d'origine giamaicana William Tyson (1851-1920), membro della Linnaean Society e collezionista di alghe: boraginacea africana in onore di Tyson
24100 Afrovivella [Crassulaceae] dal prefisso afro- indicante l'origine africana e dalla finale del genere Sempervivella (vedi) per le rosette simili a quelle di quel genere
11368 afzeli, ii
  • (Anubias, Dalbergia, Crotalaria, Euphorbia, Vigna, Strychnos) in onore del botanico svedese Adam Afzelius (1750-1837), ultimo allievo di Linneo che erborizzò nella Sierra Leone in Africa occidentale
  • (Acrostichum, Afrosersalisia, Amerimnon, Amomum, Aniseia, Annea, Antherotoma, Argocoffea ecc. ecc.) da definire
12012 afzelia (Gerardia, Richea) dal genere Afzelia (vedi), passaggio da nome generico a epiteto per mutato ordinamento tassonomico
11367 Afzelia [Fabaceae] genere dedicato al botanico svedese Adam Afzelius (1750-1837), ultimo allievo di Linneo che erborizzò nella Sierra Leone in Africa occidentale
11291 afzelianus, a, um
  • (Cassia, Eriocaulon, Kalanchoe) in onore del botanico svedese Adam Afzelius (1750-1837), ultimo allievo di Linneo che erborizzò in Africa occidentale
  • (Anadelphia, Andropogon, Atroxima, Canthium, Dalbergia, Melastoma, Peperidia, Piper, Pletronia, Pobeguinea, Rosa) da definire
12330 Afzeliella [Melastomataceae] genere dedicato al botanico svedese Adam Afzelius (1750-1837), ultimo allievo di Linneo che erborizzò nella Sierra Leone in Africa occidentale
11511 Agalinis [Scrophulariaceae] dal greco ἀγᾰνός aganós amabile, dolce, blando, propizio e da λίνον línon lino: che ricorda un ottimo lino
24102 Agalmyla [Gesneriaceae] dal greco ἄγαλμα ágalma ornamento e da ὕλη hýle bosco, foresta, selva: che adorna le selve con i suoi fiori di color rosso brillante
24103 aganniphus, a, um (Rhododendron) dal greco ἀγάννῖφοϛ agánniphos coperto da molta neve: probabile riferimento al tipo di ambiente nella zona d'origine, a quote di 2700-4700 m slm in Tibet
24104 agapanthi (Devriesia, Dothiora, Mycosphaerella, Phoma, Septoria, Sphaerella ecc.) dal genere Agapanthus (vedi) a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
11156 Agapanthus [Alliaceae] dal greco ἀγάπη agàpe oggetto d'amore e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: dai fiori che suscitano amore
24105 agapatensis, e (Berberis, Drymaria, Peperomia) della località di Agapata nella provincia di Puno, Perù
24106 Agapetes [Ericaceae] dal greco ἀγαπητóς agapetós amato, caro, desiderabile, amabile
11237 agardhi, ii
  • (Agaricus/ Flammula/ Naucoria/ Pholiota/ Inocybe, Hydnum/ Grandinia) funghi dedicati al botanico, politico e vescovo svedese Carl Adolph Agardh (1785-1859), specialista soprattutto di alghe
  • (Oscillatoria/ Planktothrix) specie di alghe probabilmente dedicata a Jacob Georg Agardh (1813-1901), figlio di C.A. Agardh e anche lui specialista di alghe
12331 Agardhia [Vochysiaceae] genere dedicato al botanico svedese Carl Adolph Agardh (1785-1859), specialista di alghe
12332 agardhianus, a, um
  • (Aspalathus/ Achyronia, Crassula, Mentha) in onore del botanico svedese Carl Adolph Agardh (1785-1859), specialista di alghe
  • (Lupinus) in onore del botanico svedese Jacob Georg Agardh (1813-1901), figlio di Carl Adolph e anche lui specialista di alghe, fondatore del Lund Botanical Garden
  • (Lecanora/ Myriolecis) funghi dedicati al botanico svedese Carl Adolph Agardh (1785-1859), specialista di alghe
  • (Blastenia, Calloplisma, Caloplaca ecc.) funghi da definire
  • (Callithamnion, Ceramium, Chara, Iridea) alghe da definire
12333 Agardhiella [Soleriaceae] genere di alghe rosse dedicato al botanico svedese Jacob Georg Agardh (1813-1901), figlio di Carl Adolph e anche lui specialista di alghe, fondatore del Lund Botanical Garden
12334 agardhiellae (Acrochaetium/ Audouinella) alga dedicata botanico svedese Carl Adolph Agardh (1785-1859), specialista di alghe
12335 Agardhina [Hapalidaceae] genere di alghe dedicato al botanico svedese Carl Adolph Agardh (1785-1859), specialista di alghe
12336 Agardhinula [Rhodymeniales] genere di alghe rosse dedicato al botanico svedese Jacob Georg Agardh (1813-1901), figlio di Carl Adolph e come lui specialista di alghe, fondatore del Lund Botanical Garden
121 agaricoídes (Calvatia, Endopthychum, Helvella, Nyctalis, Verpa ecc.) dal genere Agaricus (vedi) e dal suffisso greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a quel genere, cioè fornito di gambo e cappello
24107 Agaricum [Fomitopsidaceae] dal greco αγαρικόν agaricón agarico, (fungo) degli Agari, perché secondo il medico, farmacista e botanico greco Dioscoride proveniva da Agarìa, paese dei Sarmati
122 Agáricus [Agaricaceae] dal greco αγαρικόν agaricón agarico, (fungo) degli Agari, perché secondo il medico, farmacista e botanico greco Dioscoride proveniva da Agarìa, paese dei Sarmati
12940 Agarista [Ericaceae] dal nome di Άγαρίστη Agaríste Agariste, mitica figlia del re Clistene (VI sec. a.C.), tiranno di Sicione: per la bellezza dei fiori
24108 Agassizia [Asteraceae] genere dedicato da Gray & Engelmann al biologo e geologo svizzero Jean Louis Rodolphe Agassiz (1807-1873)
16675 Agastache [Lamiaceae] dall'avverbio greco ἄγᾰν ágan molto, assai e da στάχυϛ stáchys spiga: per le numerose infiorescenze a spiga
24109 agastachys (Carex, Orchis, Rubus) dal greco ἀγαστόϛ agastόs ammirabile e da στάχυϛ stáchys spiga: con spighe meravigliose
24110 agastachyus, a, um (Dalea, Kuhnistera, Verbascum) dal greco ἀγαστόϛ agastόs ammirabile e da στάχυϛ stáchys spiga: con spighe meravigliose
24111 agastus, a, um (Hieracium, Parodia, Rhododendron) dal greco ἀγαστόϛ agastόs ammirabile
24112 Agathis [Araucariaceae] dal greco ἀγᾰθίς agathís gomitolo: per la forma dei coni femminili che ricordano grossi gomitoli pesanti fino a 10 kg
24113 Agathisanthemum [Rubiaceae] dal greco ἀγᾰθίς agathís gomitolo e da ἄνϑεμον ánthemon fiore: con fiori globosi come gomitoli
24114 agathodaemonis (Dendrobium/ Maccraithea, Medicalcar/ Eria, Rhododendron) genitivo di agathodaemon genio benefico (dal greco ἀγαθoδαίμων agathodaímon mitologico demone buono associato ai campi di grano e ai vigneti a cui nei banchetti ufficiali si brindava con vino puro): del buon genio
24115 Agathophora [Chenopodiaceae] dal greco ἀγαθός agathós buono e da φορέω phoréo portare: che porta buono
24116 agathophyllus, a, um (Pleurothallis/ Acianthera/ Humboltia, Cryptocarya) dal greco ἀγαθός agathós buono, utile, benefico e da φύλλον phýllon foglia
12337 Agathosma [Ranunculaceae] dal greco ἀγαθός agathós buono e da ὀσμή osmé odore: per il piacevole profumo aromatico di alcune specie di questo genere
123 agathósmus, a, um
    dal greco ἀγαθός agathós buono e da ὀσμή osmé odore:
  • (Buddleja) dall'odore gradevole
  • (Agaricus, Cortinarius, Hygrophorus, Limacium) profumato
24117 agattuensis, e (Bryum) muschio dell'Isola di Agattu in Alaska (USA)
12939 Agauria [Ericaceae] dal greco ἀγαυρός agauròs splendido, ammirabile, illustre, superbo
124 Agave [Agavaceae] dal greco ἀγαυός agauόs ammirabile, glorioso, illustre, nobile: per l'aspetto spettacolare dell'Agave sisalana in fiore. Nella mitologia greca Ἀγαυή Agayé Agave, figlia di Cadmo re di Tebe e di Armonia, fu sposa di Echione da cui ebbe la figlia Epiro e il figlio Penteo che lei stessa uccise, in un raptus suscitato dalla furia dell'estasi dionisiaca
24118 agaves (Asterina, Bulgaria, Cucurbitaria, Diplodia, Hypholoma, Kellermania, Neophaeosphaeria, Phoma, Tubercolaria ecc.) traslitterazione latina dal greco Ἀγαυῆς Agaués (genitivo di Ἀγαυή Agaué): dell'Agave (vedi), genere a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
24119 agavifolius, a, um (Aloë, Bromelia, Eryngium, Pitcairnia ecc.) dal genere Agave (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle delle piante di quel genere
24120 agavoides (Ariocarpus, Bromelia, Echeveria, Yucca ecc.) dal genere Agave (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile alle piante di quel genere
24121 agavoidis grafia errata per agavoides (vedi)
20223 Agelaea [Connaraceae] dal greco ἀγελαῖοϛ agelaíos appartenente al gregge, gregario, di umile condizione
20224 agelaeus, a, um (Lecanora, Lichen, Meliola, Opegrapha, Peltigera, Phlyctis ecc.) dal greco ἀγελαῖοϛ agelaíos appartenente al gregge, gregario, di umile condizione
8028 agenensis, e (Tulipa) da Agen, città nel sud-ovest della Francia
24122 Ageratella [Asteraceae] vezzeggiativo del genere Ageratum (vedi): simile a quel genere, ma di taglia minore
10481 ageratifolius, a, um (Achillea, Anthemis, Eupatorium, Lendnera, Plagius, Salvia, Santolina ecc.) dal genere Ageratum (vedi) e da folium foglia: con foglie come quelle di un Ageratum
8456 Ageratina [Asteraceae] diminutivo del genere Ageratum (vedi): simile a quel genere, ma di taglia minore
11793 ageratoides (Ageratina, Aster, Conyza, Eupatorium, Hieracium, Pavonia ecc.) dal genere Ageratum (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un Ageratum
125 Ageratum [Asteraceae] dal prefisso privativo greco α- a- senza e da γῆρας géras vecchiaia: che non invecchia, perché i fiori di alcune specie di questo genere durano a lungo anche da secchi
12338 ageratus, a, um (Achillea, Conforata, Santolina) dal genere Ageratum (vedi), passaggio da nome generico a epiteto specifico per mutato ordinamento tassonomico
15725 ageri, ii (Vicia, Ranunculus) in onore di Nikolaus Ager (detto anche Nicolas o Nicholas, Agerius, in italiano Niccolò Agerio 1658-1734), francese d’Alsazia, professore di Medicina e di Botanica a Strasburgo, corrispondente di Bauhin
15727 Ageria [Aquifoliaceae] genere dedicato da M. Adanson a Nikolaus Ager (detto anche Nicolas o Nicholas, Agerius, in italiano Niccolò Agerio 1658-1734), francese d’Alsazia, professore di Medicina e di Botanica a Strasburgo, corrispondente di Bauhin
15726 agerius, a, um (Paederota, Wulfenia) in onore di Nikolaus Ager (detto anche Nicolas o Nicholas, Agerius, in italiano Niccolò Agerio 1658-1734), francese d’Alsazia, professore di Medicina e di Botanica a Strasburgo, corrispondente di Bauhin
24123 agetus, a, um (Rhododendron) dal greco ἀγητός agetós ammirabile
24124 aggerius, a, um (Grusonia/ Opuntia) da aggero ammmucchiare, ammassare: per il portamento disordinatamente ammassato
24125 agglomeratus, a, um da agglomero aggomitolare, affollarsi:
  • (Acarpha, Aglaia, Arenaria, Carex, Echinocactus/ Opuntia/ Corynopuntia/ Grusonia, Galium, Rubus ecc.) per il portamento o la presenza di organi ammassati in glomeruli
  • (Eucalyptus) riferimento ai frutti a capsula che si presentano ammassati
24126 agglutinatus, a, um (Allotoonia, Echites, Lepanthes, Polygonatum, Prestonia, Rhododendron, Solanum) da agglutino incollare, appiccicare: attaccato assieme
24127 aggregatulus, a, um (Bacidia, Fissurina, Homopsella, Lecidea, Phyllacora) diminutivo di aggregatus (vedi): che crescono riuniti in piccoli gruppi
11238 aggregatus, a, um da aggrego aggregare, riunire, raccogliersi:
  • (Aconitum, Alchemilla, Anchusa/ Hormuzakia, Berberis, Campanula, Cerastium, Cirsium, Cyperus, Eugenia, Euphorbia, Gilia, Ruschia ecc. ecc.) messo insieme, cespitoso, aggregato, associato, riunito in gruppi
  • (Alnicola, Arcyria, Caloplaca, Cladia, Cladonia, Clitocybe, Collema, Lecanora, Lyophyllum, Steccherinum ecc. ecc.) aggregato, in gruppi numerosi
  • (Sinningia) per i numerosi fiori aggregati nell'ascella delle foglie
24128 agilis, e (Porroglossum, Rubus) da ago attivare, mettere in movimento: agile, pronto, spedito, veloce
9163 aginnensis, e (Taraxacum) da Aginnum (attualmente Agen, dipartimento Lot-et-Garonne, Aquitania) che fu capitale dell'antica provincia francese dell'Agenois o Agenais
24129 aglaea (Calvitimela, Lecidea, Lecidella, Tephromela) dal greco ἀγλαΐα aglaía bellezza, gloria, ornamento
24130 Aglaia [Meliaceae] dal greco Αγλαΐα Aglaía (da ἀγλαΐα aglaía bellezza) Aglaia, figura mitologica figlia di Giove e di Eurinome e una delle tre Grazie
24131 Aglaonema [Araceae] dal greco ἀγλαόϛ aglaόs splendente, brillante e da νῆμα néma filo: riferimento agli stami dai colori brillanti in alcune specie di questo genere
24132 aglaospermus, a, um (Adenanthera) dal greco ἀγλαόϛ aglaόs magnifico, splendente, brillante e da σπέρμα spérma seme: con semi lucidi, brillanti o bellissimi
24133 aglaospermus, a, um (Adenanthera) dal greco ἀγλαόϛ aglaόs magnifico, splendente, brillante e da σπέρμα spérma seme: con semi lucidi, brillanti o bellissimi
24134 aglossus, a, um (Perityle/ Laphamia/ Leptopharinx/ Olearia) dal prefisso privativo greco α- a- senza e da γλῶσσα glóssa lingua: privo di fiori ligulati
127 agnátus, a, um (Anthurium, Eucalyptus, Pinguicula, Psychotria, Rubus ecc.) da adnáscor nascere in soprannumero: entrato a far parte del gruppo in modo inatteso
24135 Agnesia [Poaceae] genere dedicato alla botanica americana Mary Agnes Merrill Chase nata Meara (1869-1963), esperta di Poaceae
24136 agnetae (Notocactus) specie dedicata da Dirk Jan van Vliet ad Agnes Roggen (fl.1975), moglie del suo amico P.A. Roggen
24137 agnewiae (Metzgeria) epatica dedicata a Mrs. Shirley Agnew (1933-?), moglie del botanico britannico Andrew David Quentin Agnew (1929-?) che la raccolse sul monte Aberdare in Kenya
24138 agnicidus, a, um (Astragalus) da agnus agnello e da caedere uccidere, ammazzare: che ammazza gli agnelli, perché inizialmente ritenuto responsabile dell'avvelenamento di agnelli in un ranch della California (poi risultato innocuo per il bestiame)
24139 agninus, a, um da agnus agnello:
  • (Agnirictus, Astragalus, Cystium, Dendromecon, Eriogonum, Lupinus) che riguarda gli agnelli per qualche aspetto
  • (Mesembryanthemum/ Stomatium) perché i margini dentellati delle foglie ricordano la bocca di un agnello
24140 agnis (Haworthia) specie raccolta nel 2002 in Sudafrica dal botanico italiano Luigi Battista (1969-) che la dedicò alla figlioletta Agnese, nata morta
24141 agnocastus grafia alternativa per agnus-castus (vedi)
24142 agnus (Vitex) dal greco ἀγνός agnόs casto: (vedi agnus-castus)
8084 agnus-castus (Vitex) dal greco ἁγνός hagnós puro, casto (dal prefisso privativo α- a- e da γόνος gónos stirpe: senza prole, sterile). La pianta presso gli antichi godeva fama di anafrodisiaco, con il vocabolo greco ripreso successivamente da Plinio e interpretato come agnus agnello, trasmesso poi con tale significato negli scritti medioevali (Albertus Magnus) come simbolo di purezza, sottolineato aggiungendo l'aggettivo castus casto
24143 Agonis [Myrtaceae] dal greco ἀγών agón adunanza, assemblea, riunione: riferimento al copioso numero di semi
24152 Agoseris [Asteraceae] dal greco αἴξ, αιγός aíx aigós capra e da σέρις séris cicoria: cicoria delle capre
24144 Agostaea [Myriangiaceae] in onore del gesuita e botanico italiano Giuseppe Agosti (1715-1786)
24145 agostinianus, a, um (Parathesis/ Cybianthus, Ixora, Rhyncospora, Vriesea) forse in riferimento all'ordine dei Frati Agostiniani in cui si annoverano diversi botanici, per esempio lo spagnolo Francisco Manuel Blanco
24146 agourensis, e (Dudleya) della località di Agoura in California (USA)
8127 agrarius, a, um (Avena, Barbula, Bromus, Euphorbia, Fumaria, Festuca, Hieracium, Ranunculus, Stachys, Trifolium ecc.) da ager campo, campagna: che cresce nei campi coltivati, agreste, campestre, selvatico
129 agrestis, e (Alopecurus, Astragalus, Chenopodium, Crepis, Cyperus, Fritillaria, Rosa, Veronica ecc. ecc.) da ager campo, campagna: che cresce nei campi coltivati, agreste, campestre, selvatico
23656 agricola (Berberis, Cardiandra ×, Jacquemontia, Panicum ssp., Silene, Vernonia) da ager campo, podere, coltivo e da colo abitare: che vegeta nei coltivi
24147 agrifolius, a, um (Grevillea/ Hakea, Hartogia, Quercus) dal greco ἄγριος ágrios feroce, selvaggio e dal latino folium foglia: riferimento alle foglie spinose
14956 agrigentinus, a, um (Allium, Lavatera/ Althaea/ Malva, Salsola/ Caroxylum, Ervum/ Vicia/ Cracca, Silene) dei dintorni di Agrigento, città siciliana capoluogo di provincia
130 Agrimonia [Rosaceae] distorsione di Argemónia, dal greco ἄργεμoν árgemon leucoma dell'occhio, poiché si pensava che la pianta fosse in grado di curare la cataratta. Per altri invece dal greco ἄγριος ágrios selvaggio e da μόνοσ mόnos solitario, riferimento agli ambienti di crescita selvaggi e isolati, e infine dal latino agri moenia difesa dei campi dal riferimento oscuro
24148 agrimoniifolius, a, um (Lycopersicum/ Solanum, Poterium/ Sanguisorba, Valeriana, Celsia/ Verbascum) dal genere Agrimonia (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un'Agrimonia
12340 agrimonioides (Acaena, Acalypha, Diolena/ Triolena, Geum, Potentilla, Sanguisorba, Verbascum ecc.) dal genere Agrimonia (vedi) e dal greco εἶδος eídos apparenza, sembianza: simile a piante di quel genere
131 agrimonoides (Aremonia, Geum, Potentilla, Cenchrus ecc.) dal nome del genere Agrimonia (vedi) e dal greco εἷδος eídos sembianza: simile all'Agrimonia
24149 agrippinus, a, um (Colchicum) in memoria dell'imperatrice romana Iulia Agrippina (6-59 d.C.), madre di Nerone
132 Agrócybe [Strophariaceae] dal greco ἀγρός agrós campo e da κύβη cýbe testa (cappello): fungo dotato di cappello che si rinviene nei campi
24150 agrophilus, a, um (Aloë, Convolvulus, Croton, Galium, Oxydectes) dal greco ἀγρός agrós campo e da φίλος phílos amico, amante: amante dei campi, riferimento all'ambiente di crescita preferito
8116 Agropogon [Poaceae] dal greco ἀγρός agrós campo e da πώγων pógon barba: barba dei campi
11722 agropyroides (Avena/ Avenastrum/ Avenochloa/ Helictochloa/ Helictotrichon, Elymus, Rottboelia/ Elyonurus ecc.) dal genere Agropyron (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un Agropyron
8113 Agropyron [Poaceae] dal greco ἀγρός agrós campo e da πυρός pyrós grano, frumento: grano dei campi
11721 Agropyrum nomen inval. (vedi Agropyron)
133 Agrostémma [Caryophyllaceae] dal greco ἀγρός agrós campo e da στέμμα stémma corona: perché genere ritenuto da Linneo adatto per intrecciare ghirlande
8398 agrostideus, a, um (Aira, Airopsis, Avena, Panicum, Podosemum, Trisetum ecc.) dal genere Agrostis (vedi) e dal greco εἷδος eídos aspetto, sembianza: simile a un'Agrostis
14688 agrostiflorus, a, um (Agrostis, Calamagrostis) dal genere Agrostis (vedi) e da flos, floris fiore: con spighette simili a quelle di un'Agrostis
24151 agrostis (Arundo, Gomphrena, Panicum, Thysanolaena) dal genere Agrostis (vedi), passaggio da nome generico a epiteto specifico per mutato ordinamento tassonomico
134 Agrostis [Poaceae] dal greco ἄγρωστις ágrostis gramigna, un'erba selvatica citata da Teocrito e Teofrasto (da ἀγρός agrós campo e da ὄστις ostis pronome generico: quella dei campi)
24153 agudoensis, e (Rhipsalis) della località di Agudo nello stato di Rio Grande do Sul (Brasile)
24154 Aguiaria [Malvaceae] genere dedicato al botanico portoghese Joaquim Macedo de Aguiar (1854-1882)
24155 aguilari, ii
  • (Cistus ×) ibrido dedicato dal botanico spagnolo C. Pau all'amico Romualdo Aguilar Blanc, proprietario di una miniera
  • (Begonia, Calyptranthes, Clidemia, Croton, Dinochloa,Dioscorea, Eschweilera ecc.) da definire
24156 aguirreanus, a, um
  • (Gymnocactus/ Thelocactus/ Escobaria/ Acharagma) in onore dell'ing. Gustavo Aguirre Benavides (1915-?) specialista di Cactaceae e coltivatore a Parras de la Fuente, Coahuila (Messico)
  • (Ardisia) da definire
24157 Agyrium [Agyriaceae] dal prefisso privativo greco ἀ- a- e da γῦρος gýros cerchio: lichene di forma non rotonda o arrotondata
24159 aharti, ii (Juncus var., Paronychia) in onore del botanico statunitense Lowell William Ahart (1938-) che erborizzò in Nevada e California
24160 aherni, ii
  • (Diospyros, Ficus, Symplocos) dedicate al col. George Patrick Ahern (USA 1859-1940), distintosi nella conservazione di foreste erborizzò durante la campagna di guerra nelle Filippine
  • (Habenaria, Impatiens, Millettia) da definire
24161 ahernianus, a, um
  • (Bahuinia, Canarium, Decaisnina/ Loranthus, Vitex) specie dedicate al col. George Patrick Ahern (USA 1859-1940), distintosi nella conservazione di foreste erborizzò durante la campagna di guerra nelle Filippine
  • (Aglaia, Amoora, Amylotheca, Arthrophyllum, Coelospermum, Eugenia, Jossinia ecc.) da definire
24162 Ahlesia [Thelocarpaceae] genere di funghi dedicato al botanico tedesco Wilhelm Elias von Ahles (1829-1900)
24163 ahmadi, ii
  • (Diadema, Humaria) funghi dedicati al micologo pakistano Sultan Ahmad (1910-1983)
  • (Areca, Schismatoglottis – Acanthofungus, Calvatia, Cercospora, Nectria, Russula ecc.) da definire
24164 ahmadianus, a, um
  • (Caloplaca – Grimmia) fungo e muschio dedicati al micologo pakistano Sultan Ahmad (1910-1983)
  • (Bauhinus, Microbotryum, Pseudocercospora, Puccinia, Tilletia, Ustilago) da definire
24158 ahmarensis, e
  • (Aloë) della località di Al Ahmar nello Yemen
  • (Pimpinella) dei Monti Ahmar in Etiopia
  • (Ceropegia) olotipo raccolto a Ga-an Libah in Somalia, sulle alture collegate ai Monti Ahmar (Etiopia)
24165 ahremephianus, a, um (Copiapoa) in onore del fotografo e raccoglitore di Cactaceae Roger M. Ferryman (fl.1983-2002) le cui iniziali RMF sono riprese nell'epiteto corrispndentemente alla pronuncia inglese ahr, em, eph
24166 Ahtia [Parmeliaceae] genere di licheni dedicato al botanico e lichenologo finlandese Teuvo Tapio ‘Ted' Ahti (1934-)
24167 Ahtiana [Parmeliaceae] genere di licheni dedicato al botanico e lichenologo finlandese Teuvo Tapio ‘Ted' Ahti (1934-)
12488 ailanthifolius, a, um errata grafia per ailantifolius (vedi)
11197 ailanthoides (Fagara, Picrasma, Pyrus, Zanthoxylum) dal genere Ailanthus (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile a un Ailanthus
135 Ailánthus [Simaroubaceae] alterazione di aillanitol, nome con cui viene chiamata la pianta nelle isole Molucche che significa raggiungere il cielo, da cui il nome inglese Tree of Heaven e il nome volgare italiano Albero del Paradiso
11198 ailantifolius, a, um (Euodia, Juglans) dal genere Ailanthus (vedi) e da folium foglia: con foglie simila a quelle di un Ailanthus
16006 Ailantus grafia alternativa utilizzata da De Candolle (DC.) per Ailanthus (vedi)
12180 Ainsliaea [Asteraceae] genere dedicato al britannico sir Whitelaw Ainslie (1767-1837), chirurgo della East India Company, autore di trattati di medicina e di Treatise upon Edible Vegetables
24168 Ainsworthia [Apiaceae] genere dedicato al micologo inglese Geoffrey Clough Ainsworth (1905-1998)
24169 aintabensis, e (Cousinia) della località di Aintab nella Turchia meridionale
24170 aiolopeplus, a, um (Rhododendron) dal greco αἰολóπεπλοϛ aiolópeplos veste di vari colori (da αιόλοϛ aiόlos agitato, mobile, agile e da πέπλος péplos peplo, veste): probabile riferimento ai fiori
24171 aiolosalpinx (Rhododendron) dal greco αιόλοϛ aiόlos agitato, mobile, agile e da σάλπιγξ sálpinx tromba: per le caratteristiche della corolla
24172 Aiphanes [Arecaceae] secondo alcuni autori deriverebbe dal greco αῐφνης aiphnes all'improvviso, con riferimento all'apice tronco delle foglioline; per altri deriverebbe dal prefisso greco αει- aei- sempre e da φανερός phanerόs evidente, visibile
136 Aira [Poaceae] dal greco αἶρα aíra, un'erba simile al loglio
24173 airodes forma ortograficamente scorretta per airoides (vedi)
137 airoides (Agrostis, Arundo, Atropis, Avena, Eragrostis, Festuca, Panicum, Poa, Statice ecc.) dal genere Aira (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, apparenza: simile a un'Aira
8117 Airopsis [Poaceae] dal genere Aira (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, sembianza: simile a quel genere
24174 aitchisoni, ii (Agrimonia, Agropyrum, Allium, Asplenium, Aster, Bupleurum, Carex, Corydalis, Dorema, Epilobium, Impatiens, Pyrus, Spiraea ecc.) in onore del botanico britannico James Edward Tierney Aitchison (1836-1898)
24175 Aitchisonia [Rubiaceae] genere dedicato al botanico britannico James Edward Tierney Aitchison (1836-1898)
24177 aitchisonianus, a, um (Cicerbita, Gagea, Kovalevskiella, Melanoseris, Prenanthes, Quercus) in onore del botanico britannico James Edward Tierney Aitchison (1836-1898)
24176 Aitchisoniella [Exormothecaceae] genere di Epatiche dedicato al botanico britannico James Edward Tierney Aitchison (1836-1898)
24178 aitoni, ii
  • (Anthericum, Asplenium, Aster, Carduus, Clivia, Empleurum, Erica, Furcraea, Serruria) in onore del botanico scozzese William Aiton (1731-1793) che fu Direttore dell'Orto Botanico dei Kew Gardens
  • (Bulbinella, Chrusocoma, Clintonia, Crassula, Cyperus, Epiphyllum, Euryloma ecc.) da definire
24179 Aitonia [Meliaceae] genere dedicato nel 1776 da C.P. Thunberg al botanico scozzese William Aiton (1731-1793) che fu Direttore dell'Orto Botanico dei Kew Gardens
24180 aitonianus, a, um
  • (Dryopteris, Erica/ Ericoides) in onore del botanico scozzese William Aiton (1731-1793) che fu Direttore dell'Orto Botanico dei Kew Gardens
  • (Senecio) da definire
24181 aitonis (Mesembryanthemum/ Cryophytum/ Pentacoilanthus/ Gasoul/ Volkeranthus ) in onore del botanico scozzese William Aiton (1731-1793) che fu Direttore dell'Orto Botanico dei Kew Gardens
23106 Aizoanthemopsis [Aizoaceae] dal genere Aizoanthemum (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, sembianza: simile a quel genere
8151 Aizoanthemum [Aizoaceae] dal prefisso greco αει- aéi- sempre, da ζωο zóo vivere e da ἄνθεμον ánthemon fiore: che ha fiori durevoli
6673 aizoides (Aichryson ×, Alyssum, Antennaria, Anthemis, Arabis, Campanula, Draba, Saxifraga, Senecio ecc.) dal genere Aizoon (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: con caratteristiche che richiamano le piante di quel genere
12341 aizóon (Achillea, Aeonium, Aizopsis, Anacampseros, Androsace, Campanula, Phedimus, Primula, Saxifraga, Sedum, Viola ecc.) dal greco ἀείζωον aeízoon semprevivo (dal prefisso αει- aéi- sempre e da ζῷον zóon essere vivente)
138 Aizóon [Aizoaceae] dal greco ἀείζωον aeízoon semprevivo (dal prefisso αει- aéi- sempre e da ζῷον zóon essere vivente)
6361 ajacis (Delphinium/ Ceratostanthus/ Consolida) genitivo di Aiax Aiace (in greco antico Αἴας Aías), nome di due mitici eroi omerici che parteciparono all'assedio di Troia: d'Aiace
24182 Ajania [Asteraceae] della località di Ajan, sulla costa del Pacifico nella Russia Asiatica
9702 Ajax [Amaryllidaceae] genere dedicato a uno dei due Aiax Aiace (in greco antico Αἴας Aías), mitici eroi omerici che parteciparono all'assedio di Troia
24183 ajgal (Dracaena draco ssp.) dal nome vernacolare berbero della Dracaena presente nella regione di Jbel Imzu in Marocco
6551 Ajuga [Lamiaceae] dal prefisso privativo greco α- a- e da jugum giogo: probabile riferimento all'assenza del labbro superiore della corolla. Secondo Plinio il nome potrebbe essere la corruzione di abigo espellere, riferimento alle proprietà medicinali del genere
24184 ajugifolius, a, um (Campanula, Cycnium, Evaiezoa, Rhamphicarpa, Saxifraga, Stachys, Stachytarpheta, Viburnum) dal genere Ajuga (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un'Ajuga
24185 ajugoides (Beyrichia, Calceolaria, Justicia, Salvia, Saxifraga, Stachys) dal genere Ajuga (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, apparenza: simile a un'Ajuga
20226 akaka (Allium) secondo Fritsch e Abbasi si tratta probabilmente di un nome proprio per la mancata concordanza con il genere e per l'iniziale maiuscola presente nella descrizione originale, ma resta ignota l'origine
6650 Akebia [Lardizabalaceae] latinizzazione dal giapponese akebi, nome del frutto dell'Akebia quinata
24186 akebioides (Clematis) dal genere Akebia (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, apparenza: simile a un'Akebia
139 akenocarpus, a, um (Euphorbia) dal greco ἄκενος ákenos privo di vuoti, di cavità e da καρπός carpόs frutto: con frutti pieni, indeiscenti
24187 Akersia [Cactaceae] genere dedicato al botanico americano John Frank Akers (1906-?)
24188 Akinia [Gesneriaceae] genere dedicato ad Arthur Aikin, segretario della Society of Arts
24189 akompsus, a, um (Lecanactis – Bacidia/ Biatora) dal prefisso privativo greco α- a- e da κομψόϛ kompsós elegante, adorno, leggiadro: lichene e fungo disadorni, privi di ornamentazioni
24190 aksekiensis, e (Allium, Bilacunaria/ Cachrys, Chaerophyllum, Scorzonera) del Distretto di Akseki in Turchia
24191 aktites (Agave) dal greco ἀκτίτης aktítes abitante del litorale
24192 alabamensis, e (Amelanchier, Crataegus, Croton, Minuartia/ Arenaria, Neviusia, Prunus/ Padus, Pteris/ Cheilanthes/ Pellaea/ Allosorus/ Myopteris, Rhododendron, Sarracenia, Viola ecc.) dell'Alabama, stato degli USA
24193 alabastraceus, a, um (Bulbophyllum) da alabastrum alabastro: che ha caratteristiche che richiamano l'alabastro, probabilmente con riferimento all'aspetto dei fiori
140 alabastrínus, a, um (Agaricus, Biatora, Helotium, Kickxella, Lecidea, Pachydisca, Peziza ecc.) da alabastrum alabastro: per l'spetto traslucido del carpoforo che richiama l'alabastro
24194 alacriportanus, a, um (Cereus/ Piptanthocereus, Frailea/ Brasilicactus/ Astrophytum, Parodia/ Notocactus/ Brasiliparodia) da Alacer Portus, latinizzazione di Porto Alegre nello stato di Rio Grande do Sul (Brasile), zona d'origine di queste cactacee
24195 aladagensis, e (Astragalus, Carex, Teucrium) dei Monti Aladağ in Turchia
24196 aladaghensis, e (Allium) dei Monti Aladagh, nella provincia del North Khorasan in Iran
12906 Alafia [Apocynaceae] dal nome vernacolare malgascio
24197 alagensis, e errata grafia per alagnensis (vedi)
9885 alagnensis, e (Caulinia/ Najas) dei dintorni di Alagna, comune lombardo in provincia di Pavia, zone ove sono frequenti le risaie, ambiente adatto per questo genere di piante
24198 alaini, ii
  • (Euphorbia) in onore dell'hermano Alain (al secolo Henri Alain Liogier 1916-2009), religioso e botanico francese
  • (Acianthera, Aiouea, Antilla, Cinnamomum, Citharexylum, Clusia, Coccoloba ecc.) da definire
24199 Alamania [Orchidaceae] genere dedicato al botanico dilettante Don Lucas Ignacio Alamán y Escalada (1792-1853), importante uomo politico, storico e diplomatico messicano
24200 alamosanus, a, um
  • (Bidens, Boerhavia, Bouteloua, Brongniartia, Croton, Echinocactus/ Parrycactus, Erigeron, Ferocactus, Fimbristylis, Hosackia, Parosela/ Dalea/ Marina, Perityle, Sida, Waltheria) dei dintorni di Los Alamos, cittadina nello stato di Sonora in Messico
  • (Baccharis, Lotus, Salvia, Sedum) della Sierra de Los Alamos nello stato di Sonora in Messico
  • (Boussingaultia) specie messicana, da definire la zona precisa d'origine
24201 alamosensis, e
  • (Anneslia/ Calliandra, Cereus/ Rathbunia/ Stenocereus) dei dintorni di Los Alamos, cittadina nello stato di Sonora in Messico
  • (Chamaecrista, Quercus, Ravenelia) della Sierra de Los Alamos, stato di Sonora (Messico)
  • (Penstemon) olotipo raccolto nell'Alamo Canyon, stato del New Mexico (USA)
  • (Opuntia/ Cylinropuntia) per la somiglianza con l'Opuntia kleiniae raccolta nei pressi di Los Alamos, stato di Sonora (Messico)
24202 alamutensis, e (Allium, Lathyrus, Onobrychis) dei Monti Alamut nella provincia di Qazvin (Iran)
14229 Alangium [Cornaceae] da alangi/alangolam, nome vernacolare dell'Alangium salviifolium in uso nel Malabar (Stato di Kerala, India)
12553 Alania [Anthericaceae] genere dedicato al botanico inglese Allan Cunningham (1791-1839) che erborizzò in Brasile, studiò la flora australiana e neozelandese e fu Sovrintendente dei Botanical Gardens di Sydney
24203 Alanphillipsia [Botryosphaeriaceae] genere di funghi dedicato al micologo britannico Alan John Lander Phillips (1952-) dell'Università di Lisbona, studioso delle Botryosphaeriaceae
12870 Alantsilodendron [Fabaceae] da alantsili, nome malgascio della foresta arida, e dal greco δένδρον déndron albero: albero della foresta arida
24204 alapensis, e errata ortografia per halepensis (vedi)
24205 Alaria [Phaeophyceae] dal latino ala ala: riferimento alla base alata delle fronde di queste alghe
24206 alaskaensis, e (Vaccinium) originario dell'Alaska, stato nord-occidentale degli USA
24207 alaskanus, a, um (Aconogonum, Agropyron/ Elymus, Antennaria, Artemisia, Betula, Campanula, Erigeron, Mertensia, Papaver, Petasites, Senecio, Taraxacum, Trisetum ecc.) originario dell'Alaska, stato nord-occidentale degli USA
24208 alatamaha (Franklinia/ Gordonia) delle adiacenze del Fiume Alatamaha in Georgia, stato degli USA
24210 alaternifolius, a, um (Castela, Catha/ Gymnosporia/ Maytenus, Celastrus, Erythroxylum, Eugenia/ Myrcianthes, Gomphia/ Camptouratea/ Cercouratea/ Ouratea) da alaternus (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle del Rhamnus alaternus
24209 alaternoides (Baccharis, Cestrum, Clutia, Myrtus/ Austromyrtus/ Gossia, Salix, Vaccinium/ Disterigma/ Metagonia ecc.) da alaternus (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile al Rhamnus alaternus
7677 alaternus (Rhamnus) da alaternus linterno, nome di un arbusto citato da Plinio e utilizzato da Linneo per l'assonanza con alternus alternato, riferimento alla disposizione delle foglie. Secondo altri autori per la somiglianza col prugnolo, chiamato Alaternus da Clusius
24211 Alaternus [Rhamnaceae] da alaternus linterno, nome di un arbusto citato da Plinio
24212 alato-caeruleus, a, um (Passiflora ×) da alatus dotato di ali e da caeruleus ceruleo, azzurro
24213 alato-sericeus, a, um (Swartia) da alatus dotato di ali e da sericeus sericeo, setoso
7355 alatus, a, um dotato di ali, da ala ala:
  • (Ammobium, Asplenium, Crassula, Gladiolus, Nepenthes, Nicotiana, Sarracenia ecc. ecc.) caratterizato da organi forniti d'ali
  • (Senna, Ulmus) per i frutti alati
  • (Bulbine, Sesamum) per i semi alati
  • (Schrebera, Thunbergia) per i piccioli fogliari alati
  • (Euphorbia, Pseudorhipsalis, Ruschia) per i rami alati
  • (Scrophularia, Solanum) per il fusto alato
  • (Erythrophysa) per il rachide alato
  • (Myrmecodia) per le creste sul caudice (porzione inferiore rigonfia del fusto)
24214 albanensis, e
  • (Androcymbium/ Colchicum, Aspalathus, Cassine, Crassula, Eriospermum, Eugenia, Haworthia, Helichrysum, Hereroa/ Rhombophyllum, Jamesbrittenia, Lightfootia/ Wahlenbergia, Ornithogalum, Pavetta, Scabiosa, Sceletium, Selago/ Walafrida, Senecio, Senegalia) del Distretto di Albany nella provincia di Eastern Cape (Sudafrica)
  • (Euonymus, Primula) dei dintorni di St. Albans, Hertfordshire (Inghilterra), l'antica Verulamium della Britannia romana
  • (Oreopanax, Piper) delle vicinanze di Hoya de Albán, Cordigliera Occidentale (Colombia)
  • (Calliandra/ Anneslia) del Monte Albán nello stato di Oaxaca (Messico)
  • (Lithophyllum/ Spongites) alga rodofita dell'Albania
  • (Anthurium, Asparagus, Caladium, Cymbidium ×, Cypripedium ×/ Selenipedium ×, Dracaena, ×Laeliocattleya/ ×Brasicattleya/ ×Cattleya/ ×Hadrocattleya/ ×Sophrocattleya, Paraspalathus) da definire
24215 albanicus, a, um
  • (Acantholimon, Alchemilla, Alectorolophus, Aquilegia, Astragalus/ Tragacantha, Athamanta/ Bubon, Aubretia, Barbarea, Betonica, Brachypodium, Campanula, Cardamine, Centaurea, Cerastium, Chrysanthemum/ Tanacetum, Cistus, Crataegus, Crepis, Cynoglossum/ Solenanthus, Dianthus, Dioscorea, Edraianthus, Galatella/ Aster, Galium, Genista, Gentiana, Gentianella, Haplophyllum, Heliosperma/ Ixoca, Hieracium, Juniperus, Knautia/ Trichera, Leontodon, Ligusticum, Lilium, Melampyrum, Noccaea/ Thlaspi, Onosma, Ophrys, Orchis/ Herorchis, Paronychia, Pinguicula, Polygonum, Potentilla, Prunella, Reichardia, Rhamnus, Sanguisorba, Satureja/ Micromeria/ Clinopodium, Scabiosa, Scilla/ Schnarfia, Scorzonera, Silene/ Heliosperma, Tanacetum, Taraxacum, Tulipa, Veronica, Viola) originario dell'Albania, nel senso più esteso del termine, utilizzato anche per specie dei Balcani, della Macedonia, Grecia, Montenegro fino alla Slovenia
  • (Euphorbia, Mestoklema) del distretto di Albany, provincia Eastern Cape (Sudafrica)
10676 albanus, a, um
  • (Hagenia/ Berengeria/ Rinodina) funghi rinvenuti nei dintorni di Albano di Lucania, comune italiano della provincia di Potenza in Basilicata
  • (Allium, Androsace, Anemone/ Pulsatilla, Anthyllis, Bellevalia, Cirsium, Geranium, Lactuca, Myobroma, Oxytropis/ Spiesia, Sonchus/ Mulgedium, Thymus ecc.) questo epiteto deriva dalle antiche Pylae Albaniae Porte Albane che insieme alle Pylae Caucasiae formavano le Pylae Sarmaticae, tutti passi fra i monti asiatici, ma fu genericamente utilizzato per specie del Caucaso russo o georgiano o persiano o dell'Azerbaijan, della Turchia, della Cappadocia ecc.
13830 albaredanus, a, um (Hieracium laevigatum ssp.) Engler in das Pflanzenreich (Compositae, Hieracium) come provenienza di questo taxon indica un'inesistente Albareda (BG), probabilmente si tratta invece di Albaredo per San Marco (SO), zona confinante con il territorio bergamasco
142 Albatréllus [Albatrellaceae] da albatrello alberello, nome italiano generico di fungo e in particolare del fungo edule Boletus scaber
11239 albatus, a, um sbiancato, da álbus bianco:
  • (Celastrus, Echinocactus, Gnaphalium, Juttadinteria ecc.) di solito riferimento al colore del fiore
  • (Crepidotus, Entoloma, Physcia, Tricholoma ecc.) per il colore del carpoforo
143 albéllus, a, um (Croton, Lecanora, Sedum ecc.) diminutivo di álbus bianco: bianchiccio, quasi bianco
144 albenensis, e (Primula) del Monte Alben, in provincia di Bergamo
24216 albens (Araujia, Asclepias, Astragalus, Dianthus, Drosanthemum, Erica, Eucalyptus, Malva, Senecio, Stachys, Trfolium ecc.) da albeo essere bianco: biancheggiante, tendente al bianco, di solito riferimento al colore dei fiori o delle foglie
24217 albersi, ii
  • (Asplenium, Cycnium/ Rhamphicarpa, Garcinia, Ixora, Pteris, Rinorea, Ritchiea, Solanum, Struthiola, Strychnos) in onore del botanico Eduard Albers (fl.1899-1900) che erborizzò in Indonesia e Tanzania
  • (Pelargonium, Quaqua) in onore del botanico tedesco Focke Albers (1940-), studioso della cariologia e morfologia di Asclepiadaceae e Geraniaceae
  • (Polyscias) forma alternativa per albersianus (vedi)
24218 albersianus, a, um
  • (Polyscias/ Sciadopanax, Strychnos) in onore del botanico Eduard Albers (fl.1899-1900) che erborizzò in Indonesia e Tanzania
  • (Cibirhiza) in onore del botanico tedesco Focke Albers (1940-), studioso della cariologia e morfologia di Asclepiadaceae e Geraniaceae
24229 albert-smithi, ii (Aphelandra, Carex, Dendropanax, Psychotria/ Margaritopsis/ Eumachia, Ficus, Manettia, Palicourea, Peperomia, Phoradendron, Piper) specie dedicate al botanico statunitense Albert Charles Smith (1906-1999)
24231 albert-smithianus, a, um (Lupinus) in onore del botanico statunitense Charles Piper Smith (1877-1955)
24219 Alberta [Rubiaceae] genere dedicato da E.H.Meyer a Sant'Alberto Magno (Alberto dei conti di Bollstädt, ~1205-1280), teologo, filosofo, protettore delle scienze e autore del trattato botanico De vegetabilibus et plantis. NB. la specie tipo ha per epiteto magna completando così l'omaggio al dedicatario
24222 alberteduardi (Ceratostylis) del Mount Albert Edward in Papua-Nuova Guinea
12346 albertensis, e
  • (Lupinus) originario dell'Alberta, provincia del Canada
  • (Panicum) dei dintorni di Albert, cittadina del New South Wales, Australia
  • (Aridaria, Conophytum, Eberlanzia, Helichrysum, Mesembryanthemum, Nycteranthus, Ruschia) in onore di Francis Albert Augustus Charles Emmanuel (1819-1861) principe di Sassonia Coburgo Gotha, consorte della regina Vittoria
  • (Euphorbia) della località di Prince Albert in Sudafrica
12347 alberti, ii
  • (Hieracium, Orchis/ Anacamptis ×) in onore di sant'Alberto Magno (~1200-1280), protettore delle scienze
  • (Ceropegia fusca ssp.) dedica ad Albert Leroy, scopritore di questa entità nelle isole Canarie
  • (Acantholimon, Allium, Astragalus/ Tragacantha, Campanula/ Neocodon, Chloris, Cirsium, Cnicus, Colchicum, Cousinia/ Arctium, Draba, Dracocephalum, Elymus/ Zizania, Eremostachys/ Phlomoides, Eremurus/ Henningia, Exochorda, Gagea, Gymnospermium, Helicophyllum/ Eminium, Iweissris, Kalimeris/ Calimeris/ Aster/ Heteropappus, Leontice, Lonicera/ Chamaecerasus/ Devendraea, Pedicularis, Phlomis, Poa, Polypodium/ Lepisorus, Ranunculus, Rosa, Salix, Saussurea/Theodorea, Saxifraga, Sedum, Statice, Stellera/ Wikstroemia/ Restella, Tulipa) in onore del medico e botanico russo (Johann) Albert von Regel (1845-1909, figlio del botanico tedesco Eduard August von Regel) che dal 1877 al 1885 erborizzò in Turkestan, Cina, Kazakistan, Afghanistan
  • (Artemisia ×) dedicata dal botanico francese Marcel Georges Charles Petitmengin (1881-1908) alla famiglia Albert di l'Echalp (Hautes Alpes) che l'ospitò durante le sue esplorazioni botaniche
  • (Serapias ×) in onore del botanico francese Jacques Antoine Abel Albert (1836-1909), autore del Catalogue des Plantes Vasculaires qui croissent naturellement dans le département du Var
  • (Amaryllis/ Hippeastrum) in onore di Albert Wagner, figlio di un orticultore nei pressi dell'Avana (Cuba), che scoprì questa entità nel 1866
  • (Mentha) specie dedicata da padre Sennen (al secolo Étienne Marcelin Grenier-Blanc, 1861-1937) ad Alberto I, re del Belgio
  • (Elleanthus, Epidendrum, Maxillaria/ Pleuranthium, Seguieria/ Seemannia, Stelis) in onore del botanico costaricense Alberto Manuel Brenes Mora (1870- 1948) specialista di orchidee
  • (Habenaria) in onore del botanico svedese Johan Albert Constantin Loefgren (1854-1918) che nel 1874 si unì a una spedizione svedese in Brasile dove rimase per tutta la vita
  • (Cardamine, Miconia) in onore del botanico statunitense Albert Charles Smith (1906-1999) che raccolse queste specie in Colombia assieme a E.P. Killip
  • (Telipogon) in onore di Albert Bruchmüller che raccolse l'olotipo in Colombia nel 1877
  • (Vriesea ×) in onore del giardiniere e vivaista francese Armand-Albert Truffaut (1845-1924) che ottenne l'ibrido Vriesea incurvata × morreniana nel 1886
  • (Tarasa) in onore di F. Albert che raccolse l'olotipo in Cile nel 1890
  • (Weissia) in onore di A. Albert che raccolse questa entità nel 1889
  • (Odontoglossum/ Oncidium) in onore di Alberto Diaz che scoprì questa entità nel 2004 in Colombia
  • (Agaricus) dedicato da Marcel Bon al micologo ceco Albert Pilat (1903-1974)
  • (Cortinarius) in onore dello scienziato ungherese Laszlo Albert (1967-), possessore di questo fungo nella sua raccolta personale
  • (Acarospora) specie dedicata dal botanico e lichenologo portoghese Gonçalo António da Silva Ferreira Sampaio (1865-1937) alla memoria dell'adorato figlio Alberto
  • (Billbergia ×, Calamus, Carex ×, Caryota, Cattleya ×, Centaurea, Chrysosplenium, Dorstenia, Fumaria, Galeopsis, Galium, Malvastrum, Maranta/ Calathea/ Goeppertia, Oxytropis, Palisota, Papaver, Plagiochila, Potentilla, Scutellaria, Tillandsia ×, Trichipteris – Fusarium) da definire
24566 alberti-regeli, ii (Haplophyllum) in onore del medico e botanico russo (Johann) Albert von Regel (1845-1909, figlio del botanico tedesco Eduard August von Regel) che dal 1877 al 1885 erborizzò in Turkestan, Cina, Kazakistan, Afghanistan
24564 alberti-smithi, ii (Ceratostema, Dendropanax, Englerodoxa, Senecio) specie dedicate al botanico statunitense Albert Charles Smith (1906-1999)
10767 albertianus, a, um
  • (Marasmius) probabilmente dall’Albert National Park nello Zaire, dove venne raccolta questa entità
  • (Ophrys ×) in onore del botanico e micologo italiano Antonio Alberti (‘Florentino Real’ 1785-1861) autore di Del modo di conoscere i funghi mangerecci e distinguerli dai sospetti o velenosi
  • (Picea glauca var.) in onore di Augustus Albert Francis Charles Emmanuel (1819-1861) principe di Sassonia Coburgo Gotha, consorte della regina Vittoria
  • (Aristolochia, Achillea, Crotalaria, Tillandsia) in onore del botanico sudamericano Alberto Castellanos (1896-1968) specialista di cactacee che raccolse piante in Sudamerica e autore di Genera et Species Plantarum Argentinarum
  • (Phragmipedium caudatum var.) varietà dedicata ad Albert, figlio unico di Albert Eugene Victor Jules Hye de Crom, con l'augurio di diventare un florista amatoriale altrettanto famoso e appassionato del padre
  • (Cypripedium ×) in onore del giardiniere e vivaista francese Armand-Albert Truffaut (1845-1924)
  • (Peperomia) in onore del botanico statunitense Albert Charles Smith (1906-1999) che raccolse queste specie nelle isole Fiji
  • (Picea) probabile riferimento all’Alberta, stato del Canada dove venne rinvenuta questa entità
  • (Utricularia) in onore del botanico statunitense prof. Victor Anthony Albert (1958-)
  • (Abies/ Tsuga, Erythroxylum, Squamataxus) da definire
24586 albertinae
  • (Eupatorium, Platymiscium) in onore della botanica honduregna Albertina R. de Molina (fl.1969-1973) che erborizzò in Honduras, Guatemala, Cosa Rica e Nicaragua e collaborò col marito, il botanico José Antonio Molina Rositto (1926-2012)
  • (Coryanthes) da definire
24223 Albertinia [Asteraceae] genere dedicato al botanico tedesco Johannes Baptista von Albertini (1769–1831)
24224 albertiniae (Crassula) originaria di Albertinia, Provincia Occidentale del Capo (Sudafrica)
24225 Albertiniella [Cephalothecaceae] genere di funghi dedicato al botanico tedesco Johannes Baptista von Albertini (1769–1831)
12348 albertinus, a, um
  • (Aragallus/ Astragalus/ Oxytropis) delle vicinanze di Prince Albert, città della provincia di Saskatchewan (Canada), zona d'origine dell'olotipo
  • (Androsace/ Drosace, Arabis, Draba, Hieracium, Penstemon, Viola) specie originarie dell'Alberta, provincia del Canada
  • (Ceropegia, Pavetta) delle vicinanze del Lago Albert (detto anche Lago Alberto Nianza, Mwitanzige o Mobutu Sese Seko) diviso tra Uganda e Repubblica del Congo
  • (Ilysanthes) nelle vicinanze del Lago Albert Eduard (detto anche Lago Eduard), posto a sud del Lago Albert e diviso tra Uganda e Repubblica del Congo
  • (Centropogon) da definire
14125 albertisi, ii (Alpinia/ Riedelia, Cyrtandra, Dalbergia, Diplatia/ Loranthus/ Papuanthes, Faradaya, Hydnophytum, Mucuna, Myrmecodia, Pothos, Uvaria) in onore del naturalista, etnografo ed esploratore italiano Luigi Maria d'Albertis (1841-1901), che esplorò con Beccari le foreste della Nuova Guinea
12342 Albertisia [Menispermaceae] genere dedicato da O. Beccari al naturalista, etnografo ed esploratore italiano Luigi Maria d’Albertis (1841-1901) che esplorò con lui le foreste della Nuova Guinea
12343 albertisianus, a, um (Bacularia/ Linospadix, Calyptrocalyx, Dillenia, Dendrobium undulatum var./ Durabaculum, Ptychococcus) in onore del naturalista, etnografo ed esploratore italiano Luigi Maria d'Albertis (1841-1901) che esplorò con Beccari le foreste della Nuova Guinea
24227 alberto-vojtechi, ii (Lophophora) in onore dell'etnologo, esploratore e botanico ceco Alberto Vojtěch Frič (1882-1944)
24226 Albertokuntzea [Phytolaccaceae] genere dedicato dal botanico tedesco Otto Kuntze, al banchiere Albert Kuntze
24228 albertsenianus, a, um (Rhododendron) dedicato dall'autore F. Forrest a M.O. Albertsen, della Dogana Marittima Cinese a Tengyueh (l'attuale Tengchong nello Yunnan)
24230 albertsmithi, ii grafia errata per albert-smithi (vedi)
24232 albertyniae (Erica) in onore di Mrs. Joan Albertyn della fattoria Kleinheuwel e Eliaskraal a Bredasdorp, Sudafrica
145 albéscens da albesco diventare bianco:
  • (Abutilon, Acacia, Achimenes/ Seemannia, Allium, Alyssum, Antennaria, Aster, Chionodoxa, Commelina, Eragrostis, Gentiana, Kniphofia, Koeleria, Pimpinella, Senecio ecc.) tendente al bianco, biancastro, di solito riferito a fiori o foglie
  • (Agave) per il colore delle foglie
  • (Mammillaria decipiens ssp.) per il colore delle spine
  • (Acanthocladium/ Sematophyllum/ Wijkia, Heterophyllum/ Acanthocladiella ecc.) da definire
24233 albiareolatus, a, um (Frailea/ Astrophytum, Gymnocalycium, Rebutia/ Sulcorebutia) da albus bianco e da areola (diminutivo di area area): con cladodi caratterizzati da areole bianche
24234 albiarmatus, a, um (Mammillaria) da albus bianco e da armatus armato: dotato di spine o aculei bianchi
24235 albibracteatus, a, um (Cnidoscolus, Cyrtandra, Chaetocyperus/ Eleocharis/ Scirpus, Pandanus) da albus bianco e dal latino botanico bractea brattea: con brattee biancastre
146 albicans da albico essere bianco, biancheggiare:
  • (Acacia, Acanthocladus/ Polygala, Agave, Agropyron, Alliaria, Asclepias, Atriplex, Cirsium, Iris, Melastoma/ Acinodendron/ Chitonia/ Miconia, Oxalis/ Acetosella, Plantago, Pilosella, Sesleria ecc.) biancastro, biancheggiante, di solito con riferimento ai fiori o alle foglie
  • (Mammillaria) per le spine biancastre
24236 albicarpus, a, um (Amsinckia, Asplundia, Opuntia) da albus bianco e dal greco καρπóϛ carpós frutto: con frutti biancastri
16107 albicaulis, e (Achillea, Anthurium, Cereus, Leucocraspedum, Mentzelia, Oenothera, Pinus, Salvia ecc. - Hydrocybe) da álbus bianco e da caulis gambo, stelo: con stelo, tronco o gambo biancastro
24237 albicephalus, a, um (Austrocephalocereus/ Coleocephalocereus/ Micranthocereus, Melocactus, Peruvocereus) da albus bianco e dal greco κεφαλή cephalé testa: riferimento al cefalio biancastro di queste cactaceae
24238 albiceps da albus bianco e dal suffisso -ceps (derivato da caput capo testa):
  • (Cyperus/ Kyllinga, Lipocarpha/ Hypaelyptum, Paepalanthus, Rhynchospora/ Haplostylis, Trifolium ecc.) con sommità o capolini biancastri
  • (Browningia) per l'aspetto biancastro delle areole
  • (Bolbitius, Cortinarius, Marasmius/ Mycena, Polyporus ecc.) col cappello biancastro
24240 albicolor (Aporum/ Dendrobium) da albus bianco e da color colore: riferimento al colore dei fiori
24241 albicolumnaris, e (Frailea/ Astrophytum) da albus bianco e da columna colonna: per il fusto di forma cilindrica con spine bianche
24242 albicolumnarius, a, um (Escobaria/ Coryphantha) da albus bianco e da columna colonna: per il fusto di forma cilindrica con spine bianche
24243 albicomus, a, um da albus bianco e da coma chioma
  • (Mammillaria) riferimento al colore delle spine simili a peli biancastri
  • (Clematis/ Coriflora/ Viorna, Curcuma, Digitaria, Hieracium, Panicum/ Brachiaria/ Urtochloa, Polygala, Rubus, Vernonia ecc.) riferimento al colore dell'infiorescenza o di qualche organo con folti peli lunghetti
24244 albicuspus, a, um (Moraea) da albus bianco e da cuspis cuspide, punta: riferimento ai tepali interni dall'apice biancastro
24239 albidiflorus, a, um (Anacampseros, Fritillaria, Ipomoea, Piper, Rubus, Stercula, Verbascum, Virola ecc.) da albidus bianchiccio e da flos floris fiore: con fiori biancastri
14623 albidior (Agave mitis var.) comparativo di albidus (vedi): più pallido, biancastro o bianchiccio del taxon di riferimento
147 albídipes (Boletus, Coltricis, Cortinarius, Suillus ecc.) da albidus bianco e da pes piede: per il colore del gambo
24246 albido-opacus, a, um (Umbilicus) da albidus bianchiccio e da opacus oscuro, opaco: per il colore dei fiori
148 albidodíscus, a, um (Cortinarius, Inocybe) da albidus bianchiccio e da díscus disco: con il disco biancastro o più chiaro del resto del cappello
24245 albidofulvus, a, um (Huntleya) da albidus bianco e da fulvus fulvo, rossiccio: per i colori della corolla
24247 albidopunctatus, a, um (Oldenlandia/ Hediotis, Piper/ Cubeba, Urtica) da albidus bianchiccio e da punctatus punteggiato: con punteggiatura biancastra
24248 albidotomentosus, a, um da albidus bianchiccio e da tomentosus vellutato:
  • (Aulomyrcia/ Myrcia, Dendrolirium/ Eria/ Pinalia) per il colore del tomento
  • (Panus/ Panellus var., Pleurotus f.) biancastro e ricoperto di peli corti e densi, come velluto
149 albídulus, a, um bianchetto, bianchino, diminutivo di albidus bianchiccio:
  • (Begonia, Hieracium, Notholaena) per l'aspetto generale o il colore di fiori o foglie
  • (Agaricus, Biatorella, Cladonia, Collybia, Cortinarius, Lachnum, Russula, Tricholoma ecc.) per il colore del carpoforo
150 álbidus, a, um chiaro, biancastro, bianchiccio, da albus bianco:
  • (Acacia, Arabis, Cistus, Conyza/ Erigeron, Crepis, Genlisea, Limonium, Narcissus, Scutellaria ecc. ecc.) per l'aspetto generale o il colore di fiori, foglie o indumento
  • (Agaricus, Amanita, Antrodia, Ascobolus, Boletus, Clavaria, Corinarius, Exidia, Hydnum, Lycoperdon ecc. ecc.) per il colore del carpoforo
  • (Faidherbia) per lo stelo bianco
  • (Aloë, Dischidia, Erythronium, Luzula, Polygala ecc.) per i fiori biancastri
  • (Pseudorchis) per il colore bianco-giallastro dei fiori
  • (Sassafras) per il colore della faccia inferiore delle foglie
  • (Machairophyllum) per il colore biancastro delle foglie cerose
  • (Tuber) per il colore della gleba giovane
24249 albifaux (Psychotria) da albus bianco e da faux fauce: con la fauce della corolla bianca
24250 albiflorens (Rapanea/ Myrsine) da albus bianco e dal participio di floreo fiorire: fiorente di fiori bianchi
6420 albiflorus, a, um (Aloë, Chironia, Crocus, Hemizygia, Hieracium, Ionopsidium, Mammillaria, Moraea, Nemesia, Rebutia, Rhododendron, Thelymitra, Turbinicarpus, Utricularia ecc.) da albus bianco e da flos, floris fiore: che ha fiori bianchi
12769 albiflos (Clerodendron, Haemanthus, Paeonia, Pitcairnia, Primula, Taraxacum ecc.) da albus bianco e da flos fiore: che ha fiori bianchi
24251 albifolius, a, um (Astragalus, Cystium, Linostona, Malva, Potentilla, Senecio, Vernonia ecc.) da albus bianco e da folium foglia: che ha foglie biancastre
9695 albifrons (Actinodaphne, Adenosyles, Antirrhinum, Cacalia, Eupatorium, Hydrophyllum, Lupinus, Salvia ecc.) da álbus bianco e da frons, frondis fronda, fogliame: con fogliame (o rami in fiore) bianchi
24252 albifuscus (Frailea/ Astrophytum) da albus bianco e da fuscus bruno, scuro: di colore bianco sporco
24253 albilanatus, a, um da albus bianco e da lanatus lanoso:
  • (Chusquea, Helichrysum) coperto di lanuggine bianca
  • (Mammillaria/ Neomammillaria) per le spine bianche e lanose
24254 albilineus, a, um (Iris) da albus bianco e da linea riga, tratto, linea: con una riga bianca
24255 albimontanus, a, um (Agrostis, Bomarea, Euphrasia) latinizzazione di White Mountains, catene montuose presenti in diversi stati USA (California, New Hampshire, Alaska, Arizona), luoghi d'origine di queste piante
24256 albinellus, a, um diminutivo di albus bianco:
  • (Didymocarpus) alquanto bianchiccio
  • (Hygrophorus) per il colore bianchiccio del carpoforo
24257 albinervis, e (Avena, Avenastrum, Avenochloa, Avenula, Centaurea, Colymbada, Oenothera, Thymus, Tragopogon ecc.) da albus bianco e da nervus tendine, nervo: con nervature biancastre
24258 albinervius, a, um (Alchemilla, Arum, Dioscorea, Ficus, Gravesia, Ribes var. ecc.) da albus bianco e da nervus tendine, nervo: con nervature biancastre
24259 albineus, a, um da albus bianco:
  • (Achillea ×) tendente al bianco, per il colore delle ligule
  • (Physcia) tendente al bianco, per il colore del carpoforo
24260 albinotus, a, um (Aloinopsis, Hieracium, Mesembryanthemum, Nananthus, Rabiea) da albus bianco e da nota marchio, contrassegno: per le macchie bianche presenti sulle foglie o su altri organi della pianta
9630 albinus, a, um dal latino moderno albinus depigmentato, senza colore:
  • (Codonoboea, Didymocarpus, Hieracium, Octomeria, Utricularia, Xanthium) biancastro o decolorato
  • (Agaricus, Ascobolus, Bovista, Clitocybe, Cyathus, Lycoperdon, Morganella, Phyllosticta) per il carpoforo biancastro, privo di colore
151 álbipes (Agaricus, Hygrophorus, Entoloma, Hebeloma ecc.) da albus bianco e da pes piede, gambo: con il gambo biancastro
24261 albipilatus, a, um (Collybia/ Gymnopus/ Marasmius/ Strobilurus) da albus bianco e da pileus pileo (antico cappello usato nei Saturnalia): funghi con il cappello bianco
24262 albipilosus, a, um (​Aylostera/ Rebutia/ Cremnocereus, Ceropegia, Lupinus, Psilotrichum, Stapelia/ Brachystelma, Tridentea) da albus bianco e da pílus pelo: con organi ricoperti di peluria bianca
24263 albipollinifer, era, erum (Euphorbia) da albus bianco, dal latino botanico pollen, -linis polline (originariamente polvere di farina) e da fero portare, avere: per il colore biancastro del polline
24271 albiporcatus, a, um (Cissus) da albus bianco e da porca porca (rialzo di terra tra due solchi): riferimento al caule che presenta costolature biancastre
24273 albipunctatus, a, um (Nananthus) da albus bianco e da punctatus punteggiato, macchiettato: con foglie maculate di bianco
24272 albipunctus, a, um (Mesembryanthemum/ Aloinopsis/ Rabiea) da albus bianco e da punctum punto, macchiolina: con foglie maculate di bianco
24274 albirhizus, a, um (Clitocybe) da albus bianco e da ῥίζα rhíza radice: funghi con filamenti del micelio biancastri
24275 albisaetacens (Mila, Opuntia/ Platyopuntia/ Tunilla/ Airampoa) da albus bianco e da saeta setola, crine: riferimento alle spine sui segmenti del fusto tendenti a un aspetto setoloso
24641 albisetaceus, a, um (Mila) da albus bianco e da seta setola: con setole biancastre (sinonimo di Mila albisaetacens)
24642 albisetatus, a, um (Peruvocereus/ Haageocereus/ Haagespostoa/ Echinopsis ×) da albus bianco e da seta setola: provvisto di setole biancastre
24643 albisetosus, a, um (Cereus/ Cactus/ Pilocereus, Opuntia) da albus bianco e da seta setola: fornito di setole biancastre
24276 albisetus, a, um (Cactus/ Mamillaria/ Rebutia) da albus bianco e da seta setola: con setole biancastre
24644 albispinosus, a, um (Echinopsis, Notocactus f., Opuntia, Rosa) da albus bianco e da spina spina: con spine biancastre
24277 albispinus, a, um (Aloë, Astragalus/ Astracantha, Microlonchus/ Centaurea/ Schischkinia, Cereus/ Cephalocereus/ Pilocereus/ Subpilocereus, Discocactus, Echinocereus, Echinopsis/ Peruvocereus/ Haageocereus, Furcraea, Gymnocalycium/ Rebutia, Haworthia, Hoodia) da albus bianco e da spina spina: con spine biancastre
152 albíssimus, a, um bianchissimo, superlativo di albus bianco:
  • (Anacampseros/ Avonia, Cistus, Eupatorium/ Disynaphia, Rhynchosia, Tephrosia, Verbesina, Weingartia/ Sulcorebutia) probabile riferimento al colore dei fiori
  • (Agaricus, Clitocybe, Crepidotus, Diploschistes, Graphis, Leucopaxillus, Lepiota, Urceolaria ecc.) riferimento al colore del carpoforo
24278 albisulphureus, a, um (Boletus, Gyroporus) da albus bianco e da sulphureus sulfureo, color giallo zolfo: con il cappello bianco e i tubuli gialli
24279 albitruncus, a, um (Capparis/ Boscia) da albus bianco e da truncus tronco, fusto: con il tronco biancastro
24280 albivelatus, a, um (Pholiota, Stropharia, Suillus) da albus bianco e da velatus velato, coperto da un velo: funghi forniti di un velo bianco
24281 albivenis, e (Adelaster/ Fittonia) da albus bianco e da vena vena: con venature bianche
24282 albivenius, a, um (Asarum, Convolulus/ Ipomoea, Pygeum) da albus bianco e da vena vena: con venature bianche
6553 Albizia [Fabaceae] genere dedicato al nobile fiorentino Filippo degli Albizzi che nel 1749, reduce da un viaggio a Costantinopoli, introdusse questa pianta a Firenze
24283 albiziae (Strelitziana) da Albizia (vedi), il genere a cui appartiene A. julibrissin, la pianta ospite dove venne raccolto questo fungo
8153 Albizzia La grafia accettata per questo genere è Albizia (vedi)
17846 albo-tremulus, a, um (Populus ×) grafia alternativa per albotremula (vedi)
24697 albo-violaceus, a, um grafia alternativa per alboviolaceus (vedi)
24284 alboater, ra, rum, rus da albus bianco e da ater scuro:
  • (Carex/ Scirpus) di colore bianco sporco
  • (Boletus/ Suillus/ Tylopilus) perché gli esemplari giovani presentano un cappello nero e vellutato ricoperto da un rivestimento polveroso biancastro e per i pori bianchi
  • (Mucor) per il colore della muffa superficiale sulla buccia dei frutti colpiti da questo fungo
  • (Polyprus/ Microporus) per il colore scuro da grigiastro a nerastro con pori biancastri
  • (Lichen/ Verrucaria/ Lecidea/ Buellia/ Diplotomma, Trichothelium) per il tallo crostoso, grigio chiaro
  • (Stemphylium) da definire
24285 albobadius, a, um (JamesbritteniaCoriolopsis, Lachnea, Peniophora, Trametes ecc.) da albus bianco e da badius bruno, marrone
24286 albobrunneus da albus bianco e dal latino moderno brunneus bruno:
  • (Antirhea/ Antirrhoea/ Resinanthus/ Stenostomum, Artocarpus, Coelogyne, Eulophia/ Orthochilus, Myrcia, Helichrysum ecc.) probabile riferimento al colore dei fiori
  • (Agaricus/ Tricholoma, Ceriporia, Cortinarius, Polyporus/ Leptoporus/ Poria/ Tyromyces/ Piloporia/ Antrodia/ Anthoporia, Russula, Xerocomus ecc.) per il carpoforo colorato di bianco e bruno
  • (Polypodium/ Ctenopteris/ Xiphopteris) da definire (colore delle fronde?)
24287 albocaerulescens (Biatora, Haplocarpum, Huilia, Lecidea, Verrucaria ecc.) da albus bianco, da caeruleus ceruleo e dal suffisso incoativo -escens: bianco tendente all'azzurro
24288 albocaeruleus, a, um (Genlisea, Palicourea, Plectranthus, Salvia, Utricularia) da albus bianco e da caeruleus ceruleo, azzurro: colorato di bianco e azzurro
24289 albocarneus, a, um (Bacidia, Cyphella, Fusidium/ Fusarium, Helicotrichum/ Helicosporium, Lactarius/ Lactifluus, Lecania/ Lecidea, Peziza/ Lachnea/ Lachnella/ Erinella/ Trichopeziza, Polyporus) da albus bianco e da cárneus carnoso: funghi con la carne bianca
24290 albocarpus, a, um (Gunnera) da albus bianco e dal greco καρπóϛ carpós frutto: con frutti bianchi
24291 albociliatus, a, um da albus bianco e da ciliatus dotato di ciglia:
  • (Argostemma, Bambusa, Cirrhopetalum/ Bulbophyllum, Decaspermum, Dinochloa, Dryopteris/ Cyclosorus/ Thelypteris, Leptogium/ Leptochidium, Oxytenanthera/ Dendrocalamus/ Gigantochloa/ Pseudotenanthera/ Pseudoxytenanthera, Paepalanthus, Panicum, Selaginella, Taraxacum) per la presenza di ciglia bianche
  • (Anaptychia, Leptogium/ Gabura/ Collema/ Collemodium/ Homodium/ Pseudoleptogium/ Polychidium/ Leptochidium) funghi con ciglia bianche
24292 albocinctus, a, um da albus bianco e da cinctus, participio passato di cingo cingere, circondare, girare attorno:
  • (Aloë, Lycopodioides, Quercus, Scabiosa/ Lomelosia, Selaginella, Trichocephalus) cinto od orlato di bianco
  • (Catinaria/ Megalaria/ Catillochroma, Cortinarius, Ganoderma, Hypoxylon/ Nemania, Lecidea, Ostropa/ Ostropella, Peziza/ Neottiella, Poria/ Tinctoporia/ Porogramme ecc.) funghi cinti o fasciati di bianco
24293 albocinereus, a, um da albus bianco e da cinereus cinereo:
  • (Pilosella) per l'aspetto bianco-cinerino dovuto all'abbondante tomento
  • (Clitocybe, Conocybe, Geopyxis, Graphis/ Fissurina, Lachnocladium/ Ramaria, Mycena, Verrucaria/ Polymeridium ecc.) per il colore bianco cenere del carpoforo
24294 albococcineus, a, um (Begonia/ Mitscherlichia, Trichocentrum) da albus bianco e da coccineus di colore scarlatto (da coccum cocciniglia, insetto da cui si ricava un colorante rosso): bianco e rosso scarlatto, riferimento al colore dei fiori
24295 albocoeruleus, a, um (Delphinium, Pseuderanthemum) da albus bianco e da coeruleus ceruleo, azzurro: riferimento al colore dei fiori
24296 albocreatus, a, um (Amanitopsis/ Vaginata/ Amanita) da albus bianco e da creatus generato (participio di creo generare, produrre): bianco appena generato, colore che successivamente può alterarsi
24297 albocrenulatus, a, um (Agaricus/ Pholiota, Hypodendrum/ Hebeloma,/ Stropharia/ Hemipholiota/ Hemistropharia, Caloplaca/ Kaernefia, Entoloma) da albus bianco e dal latino botanico crenula piccola dentellatura: per i piccoli intagli al margine del cappello e per i resti di velo bianco
24298 albocyaneus, a, um (Microchirita – Agaricus/ Fungus/ Stropharia, Cortinarius/ Gomphos) da albus bianco e da cyaneus azzurro scuro: bianco-azzurro
24299 albodiscus, a, um (Inocybe) da albus bianco e da discus disco: per il disco bianco al centro del cappello
24300 Alboffia [Coryneliaceae] genere di funghi dedicato al botanico russo Nicholas Mikhailovic Alboff (Albov/Albow, 1866-1897)
24301 Alboffiella [Phallaceae] genere di funghi dedicato al botanico russo Nicholas Mikhailovic Alboff (Albov/Albow, 1866-1897)
24302 alboflavescens, a, um da albus bianco e da flavus biondo, giallo:
  • (Byrsocarpus, Maba/ Diospyros, Periploca/ Parsonia) per i fiori bianchi tendenti al giallo
  • (Agaricus, Amanita, Corticium/ Ramaricium, Hygrophorus, Lecidea, Polymeridium, Scopulariopsis, Variolari) funghi di colore bianco tendente al giallo
24303 alboflavidus, a, um da albus bianco e da flavidus giallo pallido (da flavus biondo, giallo):
  • (Aconitum) per i fiori bianchi tendenti al giallino
  • (Agaricus/ Tricholoma/ Melanoleuca/ Collybia, Blastenia, Cyphella, Entoloma, Lachnella, Lecanora) funghi di un bianco giallino
24304 alboflavus, a, um da albus bianco e da flavus biondo, giallastro:
  • (Dischidia, Impatiens) riferimento al colore dei fiori
  • (Agaricus, Lecidella/ Lecidea, Mollisia, Omphalia, Peziza/ Lachnea/ Scutellinia/ Tricharia, Pulveraria) funghi di colore bianco giallastro
10122 albofloccosus, a, um da albus bianco e da floccus fiocco:
  • (Hieracium) con indumento di fiocchi bianchi
  • (Amanita/ Aspidella, Inocybe, Psathyrella, Russula, Tephrocybe/ Lyophyllum) funghi cosparsi di fiocchi bianchi
24305 albofuscescens (Arthonia, Cladonia, Lecidea/ Biatora) da albus bianco e da fúscus fosco, scuro, nero: bianco con tendenza a scurirsi
24306 albogilvus, a, um (Hieracium, Senecio) da albus bianco e da gilvus giallo pallido: riferimento al colore delle ligule di un giallo molto chiaro, quasi bianco
24307 alboglaber, ra, rum (Brassica) da albus bianco e da glaber glabro: bianco e glabro
24308 albogriseus, a, um da albus bianco e dal latino botanico griseus grigio (dal germanico gris):
  • (Agaricus/ Clitopilus/ /Pleuropus/ Entoloma, Collybia/ Gymnopus/ Marasmius, Fomes, Kretzschmaria, Lachnea, Mycena/ Prunulus, Polyporus/ Poria) funghi dal carpoforo biancastro con zonature grige
  • (Eriosema, Leontopodium) probabile riferimento al colore delle foglie
24309 alboi
  • (Armeria maritima var./ Armeria, Ziziphora) in onore del botanico spagnolo José Gonzalez Albo Campillo (1912-1990)
  • (Alliaria, Calamintha ×/ Satureja, Knautia) da definire
24311 albolanaripes (Armillaria/ Floccularia) da albus bianco, da lanaris lanoso e da pes piede, gambo: per il gambo con squame bianche cotonose soffici
13810 albolanatus, a, um (Hieracium villosum ssp., Mimosa, Onopordum, Senecio ecc.) da albus bianco e lanatus lanoso, lanuto: coperto da abbondanti peli bianchi
24312 Alboleptonia [Entolomataceae] da albus bianco e dal genere di funghi Leptonia (vedi): simile a quel genere, ma di colore bianco
24313 albolutescens da albus bianco e da lutesco diventare giallo:
  • (Ateleia, Carex, Galium, Rosa, Senecio, Zornia) di colore biancastro tendente al giallo
  • (Agaricus, Anomoporia, Cortinarius, Lactarius, Lecanora/ Caloplaca/ Poria/ Placodium/ Callopisma, Polyporus/ Fibuloporia/ Anomoloma, Russula ecc.) funghi di colore biancastro tendente al giallo
24314 alboluteus, a, um da albus bianco e da luteus giallo:
  • (Bauhinia, Calanthe, Coelogyne, Crabbea, Cyrtanthus, Eria, Gastrochilus/ Boesenbergia, Gnaphalium, Herrea, Pitcairnia ecc.) probabile riferimento al colore dei fiori
  • (Agaricus, Fomes, Hyaloscypha, Phomopsis, Sistotrema ecc.) per i colori che caratterizano questi funghi
24315 albomaculatus, a, um (Ardisia, Asarum/ Heterotropa, Begonia, Jatropha, Panicum/ Dichanthelium, Piper, Richardia/ Arodes/ Zantedeschia ecc.) da albus bianco e da maculatus macchiato: con macchie bianche, carattere di solito riferito alle foglie
24316 albomagnus, a, um (Dentinum, Entoloma, Hydnum) da albus bianco e da magnus grande: funghi di colore bianco e di grandi dimensioni
14488 albomarginatus, a, um (Agave, Amaranthus, Bambusa, Barleria, Callitriche, Euphorbia/ Chamaesyce, Iris, Limonium, Nepenthes, Panicum, Penstemon, Pycreus/ Cyperus, Romulea, Scilla, Sedum, Swertia/ Frasera, Taraxacum, Wahlenbergia ecc.) da albus bianco e da margo, marginis margine, orlo: orlato di bianco, carattere di solito riferito alle foglie
24317 albomontanus, a, um da albus bianco e da montanus del monte:
  • (Cineraria, Selago, Thesium) riferimento al colore biancastro della pianta e alla fascia altitudinale di crescita
  • (Kniphofia) del monte bianco, riferimento alla località sudafricana di Thabamhlophe dove venne raccolto l'olotipo e che in lingua Zulu significa appunto Monte Bianco
24318 albomycelinus, a, um (Phylloporus rhodoxanthus ssp.) da albus bianco e dal latino botanico mycelium micelio: per il colore del micelio
24699 albomyces (Myriococcum/ Thielavia/ Melanocarpus) da albus bianco e dal greco μύκης mýces fungo
11240 alboniger, ra, rum da albus bianco e da niger nero:
  • (Carex, Lagenocarpus, Scleria) per i colori presenti nella pianta
  • (Agaricus/ Russula, Calicium, Geastrum, Hydnum, Lecidea, Lichen, Pleurotus/ Dendrosarcus/ Resipinatus/ Hohenbuehelia, Polyporus ecc.) funghi con lamelle bianche e cappello nerastro
24319 albonitens da albus bianco e da nitens splendente, lucente:
  • (Centaurea, Cissus/ Vitis, Leucophanes, Rhynchosia/ Meibomia/ Nephromeria, Selaginella/ Lycopodioides, Vriesea) per il colore bianco brillante di qualche organo della pianta
  • (Agaricus/ Stropharia/ Geophila/ Fungus, Graphis/ Fissurina, Inocybe, Meliola, Pseudopyrenula, Psilocybe) funghi di colore bianco brillante
24320 albopictus, a, um (Aloë, Begonia, Maranta, Ortophytum, Selenipedium, Sincoraea) da albus bianco e da pictus dipinto: ornato di bianco
24321 albopilosus, a, um (Agave, Allium, Aristolochia, Elatostema, Gigantochloa, Lupinus, Mariscus/ Cyperus, Peperomia, Piper, Rabdosia/ Isodon, Solidago, Sorbus/ Pyrus) da albus bianco e da pilosus peloso: con indumento di peli bianchi
24322 albopunctatus, a, um da albus bianco e da punctatus punteggiato, macchiettato, costellato:
  • (Anthurium, Aspidium, Bourrerua, Cestrum, Combretum, Cyclopogon, Dryopteris, Eroteum, Eurya, Fruticicola, Kielmeyera, Nephrodium, Niphidium/ Pessopteris, Ottonia, Polypodium, Riccia, Senecio, Serjania ecc.) costellato di macchiette bianche
  • (Cetraria, Collema, Enterographa, Flammulaster, Parmelia, Pertusaria/ Lepra, Septoria, Sphaeria/ Leptosphaeria/ Heptameria/ Phaeosphaeria, Physarum, Pyrgillus, Rhizocarpon, Usnea) funghi costellati di macchioline bianche
24323 albopurpurascens (Acer – Crystallocystidium) da albus bianco e da purpurasco diventare di color porpora: bianco tendente al rosso porpora
24324 albopurpureus, a, um da albus bianco e da purpureus purpureo:
  • (Aspidistra, Cyperus, Dendrobium, Epidendrum/ Encyclia, Eucalyptus, Impatiens, Iris, Lantana, Myrmecophila/ Schomburgkia, Pleurothallis/ Acianthera, Ruellia, Senecio, Trifolium ecc.) probabile riferimento al colore dei fiori (bianco e rosso porpora oppure rosso porpora chiaro)
  • (Agaricus, Marasmius) per il colore del carpoforo
24325 alboroseus, a, um (Anchusa, Antennaria, Bromelia, Clematis, Gentiana/ Gentianella, Geranium, Mesembryanthemum/ Leipoldtia, Odontoglossum/ Cyrtochilum, Onosma, Salvia, Scutellaria ecc.) da albus bianco e da roseus roseo: di colore bianco e rosa
24326 alborufescens (Acinodenron, Miconia – Cantharellus, Clitocybe, Cortinarius) da albus bianco e da rufus rossiccio: che esibisce i colori bianco e bruno rossastro
24327 albosanguineus, a, um da albus bianco e da sanguineus color sangue:
  • (Cyperus/ Mariscus, Dendrobium/ Callista, Gastrochilus/ Boesenbergia, Herminium ecc.) che esibisce i colori bianco e rosso sangue
  • (Agaricus, Eubelonis) per il colore di questi funghi
24328 albosinensis, e (Betula) da albus bianco e dal latino botanico sinensis cinese: riferimento al colore della corteccia e all'area geografica d'origine
24329 albostellatus, a, um (Barleria, Becium/ Ocimum, Centropogon, Hydrangea, Solanum) da albus bianco e da stellatus stellato, a forma di stella: con peli stellati bianchi
24330 albostriatus, a, um (Aloë, Bambusa, Brachystachyum/ Semiarundinaria, Cyperus, Peperomia, Strobilanthes ecc.) da albus bianco e da striatus striato, rigato, scanalato: con striature bianche
24331 albotomentosus, a, um da albus bianco e da tomentósus peloso (da toméntum peluria):
  • (Alternanthera, Aulomyrcia, Buddleja, Ficus, Hieracium, Myrtus, Solanum, Stachys ecc.) per l'indumento di densa peluria bianca
  • (Alnicola, Entoloma, Galerina, Naucoria, Pluteus, Torrubiella) funghi ricoperti da una densa peluria bianca
10498 albotremula (Populus ×) fusione di alba (vedi) e di tremula (vedi), epiteti delle specie parentali di questo pioppo ibrido
24332 albovestitus, a, um da albus bianco e da vestitus vestito, coperto:
  • (Aloë, Gigantochloa) rivestito di un bianco indumento
  • (Cortinarius, Inocybe, Phoma, Platygrapha/ Schismatomma) funghi rivestiti di bianco
  • (Riccia) muschio acquatico d'aspetto biancastro
24333 Albovia [Apiaceae] genere dedicato al botanico russo Nicholas Mikhailovic Albov (o Alboff o Albow, 1866-1897)
11241 alboviolaceus, a, um da albus bianco e da violaceus violetto:
  • (Adenocalymna, Amomum/ Aframomum, Clerodendron, Lycoctonum/ Aconitum, Oncidium, Oxytropis, Ruellia, Staurogyne/ Anisosepalum, Vernonia ecc.) generalmente riferito al colore della corolla
  • (Agaricus/ Cortinarius/ Inoloma/ Gomphos, Coniophora, Monilia, Pycnidiella) funghi di colore lilla-biancastro
24334 albovirescens (Anthurium, Microsaccus – Arthonia/ Allarthonia/ Allarthothelium/ Arthothelium, Corticium, Diorygma, Pholiota) da albus bianco e da viresco diventare verde: di colore bianco tendente al verdognolo
24335 albrechti, ii
  • (Azalea/ Rhododendron) in onore del medico e botanico dilettante estone Michael Albrecht (1821-?), attivo presso il consolato russo di Hakodate sull'isola di Hokkaido in Giappone e scopritore di questa azalea nel 1860
  • (Euphorbia, Heliotropium) in onore del botanico australiano David Edward Albrecht (1962-) che raccolse gli olotipi nel 2001 nel Territorio del Nord (Australia)
  • (Cirsium) da definire
8473 Albuca [Hyacinthaceae] da albus bianco: perché la prima specie di questo genere descritta recava fiori bianchi
24336 albulae del Passo dell'Albula (Albulapass in tedesco), un valico alpino del Canton Grigioni in Svizzera:
  • (Hieracium) località ove venne rinvenuto l'olotipo
  • (Leptosphaeria, Leptosphaerulina, Teichospora) località dei primi rinvenimenti di questi funghi
24342 albulanus, a, um
  • (Hieracium/ Pilosella) del Passo dell'Albula (Albulapass in tedesco), valico alpino del Canton Grigioni in Svizzera ove venne rinvenuto l'olotipo
  • (Bryum) grafia alternativa per albulum (vedi)
22962 albulensis, e del Passo dell'Albula (Albulapass in tedesco), un valico alpino del Canton Grigioni in Svizzera:
  • (Malva, Taraxacum) località ove venne rinvenuto l'olotipo
  • (Dicaeoma, Puccinia/ Micropuccinia) località dei primi rinvenimenti di questi funghi
153 álbulus, a, um diminutivo di albus bianco:
  • (Artemisia, Astragalus/ Batidophaca, Calceolaria/ Jovellana, Carex, Crypsinus, Cyrtandra, Hieracium, Hyacinthus, Narcissus, Polypodium/ Pleopeltis, Rubus ecc.) per il colore bianchiccio di qualche parte della pianta
  • (Buellia/ Lecidea, Coprinus, Corticium/ Peniophora/ Cylindrobasidium, Lecanora, Pezizella, Polyporellus/ Polyporus, Puccinia/ Micropuccinia, Squamaria, Thelotrema/ Ocellularia ecc.) funghi di colore bianchiccio
  • (Brachythecium, Bryum, Dicranum/ Leucoloma/ Poecilophyllum, Jungermannia/ Lepidozia/ Mastigophora/ Cephalozia/ Pleuroclada/ Metahygrobiella) briofite di colore bianchiccio
24337 albuquerquei
  • (Cassia negrensis var.) in onore del botanico brasiliano Byron Wilson Pereira de Albuquerque (1932-2003) che raccolse l'olotipo
  • (Aspilia, Catasetum, Catostemma, Rheedia/ Garcinia) piante brasiliane probabilmente dedicate a botanici locali di cognome Albuquerque
  • (Zanthoxylum) pianta peruviana probabilmente dedicata a un botanico locale di cognome Albuquerque
9834 alburnicus, a, um (Campanula) da Alburnus Mons dell'antica Lucania, oggi Monte di Postiglione nella catena del sub-appennino lucano e attualmente in territorio campano (SA)
154 albus, a, um da albus bianco
  • (Amaranthus, Arrhenatherum, Artemisia, Asparagus, Asphodelus, Basella, Bryonia, Calochortus, Carex, Chenopodium, Cornus, Dictamnus, Drosera, Lamium, Melilotus, Orobanche, Populus, Quercus, Rhododendron, Sedum, Veratrum, Viscum ecc. ecc.) riferito ai fiori, alle foglie, alla corteccia o altre parti della pianta
  • (Agaricus, Amanita, Amanitopsis, Boletus, Lactarius, Lepiota, Mycena, Pleurotus, Tricholoma ecc. ecc.) riferito al carpoforo o a una sua parte
  • (Abies) per il colore bianco-grigio argenteo della corteccia degli esemplari giovani
  • (Betula) per il colore della corteccia
  • (Crassula) epiteto inappropriato perché i petali sono rossi
24338 albus-corticis (Marasmius) da albus bianco e da córtex, córticis corteccia: per la cuticola bianca
24339 alcaeoides (Sida/ Callirhoe) dal genere Alcea (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un'Alcea
24746 alcalinicola (Russula) da alcalinus (vedi) alcalino, basico e da colo abitare: riferimento al substrato basico esclusivo per questi funghi, sotto piante di Sarcobatus vermiculatus
155 alcálinus, a, um termine del latino scientifico moderno derivato dall'arabo al-qáli potassa:
  • (Ammannia, Paspalum, Primula) alcalino, riferimento al substrato basico esclusivo per queste piante
  • (Mycena, Entoloma/ Agaricus) funghi con forte odore di ipoclorito
24341 Alcantarea [Bromeliaceae] in onore di Dom Pedro d'Alcântara, secondo imperatore del Brasile (1840-1889)
12579 alcea (Malva) dal greco ἀλκέ alcé rimedio; secondo alcuni testi ἀλκέα alcéa era il nome citato da Dioscoride di un tipo di malva
156 Alcéa [Malvaceae] dal greco ἀλκέ alcé rimedio; secondo alcuni testi ἀλκέα alcéa era il nome citato da Dioscoride di un tipo di malva
24340 alceoides (Geranium, Malva/ Sesquicella, Verbascum) dal genere Alcea (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un'Alcea
157 Alchemílla [Rosaceae] Secondo Giuseppe Dalla Fior dall’arabo alkemelyck alchimia, perché gli alchimisti impiegavano nella ricerca della pietra filosofale le stille d'acqua che si generano all'apice dei denti delle foglie per il fenomeno della guttazione, particolarmente frequente e vistoso nelle piante di Alchemilla; A. Coombes precisa che il modo in cui le foglie idrorepellenti respingono l’acqua era considerato magico
24343 alchemilloides (Androsace/ Primula, Begonia, Cineraria, Draba, Geranium/ Geraniospermum/ Pelargonium, Hydrocotyle, Potentilla, Saxifraga/ Hieronymusia/ Suksdorfia ecc.) dal genere Alchemilla (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un'Alchemilla
23967 Alchornea [Euphorbiaceae] genere dedicato al naturalista e antiquario inglese Stanesby Alchorne (1727-1800) che raccolse piante in Gran Bretagna negli anni 1771-73
24344 alchorneae (Aecidium, Asterina, Irene/ Irenina, Meliola/ Appendiculella, Uredo ecc.) dal genere Alchornea (vedi) a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
24747 alchorneicarpus, a, um (Croton) dal genere Alchornea (vedi) e da καρπόϛ carpόs frutto: con frutti simili a quelli di piante di quel genere
24748 alchorneifolius, a, um (Croton, Macaranga, Matisia, Paranecepsia, Quararibea) dal genere Alchornea (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di piante di quel genere
23979 Alchorneites [fossili] genere di piante fossili dedicato al naturalista e antiquario inglese Stanesby Alchorne (1727-1800) che raccolse piante in Gran Bretagna negli anni 1771-73
24345 alchorneoides (Acalypha, Hevea, Hieronyma, Macaranga, Vasivaea) dal genere Alchornea e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
23980 Alchorneopsis [Euphorbiaceae] dal genere Alchornea (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto: simile al genere Alchornea
15756 alcicornis, e (Acrostichum/ Platycerium, Angraecum/ Aerangis/ Angorchis, Bulbophyllum/ Phyllorchis/ Phyllorkis, Crassula, Doryopteris, Euphorbia, Jungermannia/ Aneura/ Riccardia/ Sarcomitrium, Ligea/ Mourera/ Oenone, Oncidium, Pellea, Phalaenopsis, Polypodium/ Aspidium/ Polystichum, Senecio ecc.) da alces alce e da cornu corno: per la presenza di organi che ricordano le corna di un alce
24749 alcicornu (Cyclophorus) da alces alce e da cornu corno: per la presenza di organi che ricordano le corna di un alce
24346 Alciope [Asteraceae] da Ἀλκίoπη/Ἀλκίππη Alciope/Alcippe, nome di una mitologica ninfa figlia del dio Ares e della donna mortale Aglauro
24347 aldabrensis, e (Cassia/ Chamaecrista, Ficus, Lomatophyllum/ Aloë, Loranthus/ Bakerella/ Taxillus, Panicum, Solanum, Sporobolus, Tephrosia, Vernonia ecc.) specie originarie di Aldabra, gruppo di isole nell'Oceano Indiano che costituiscono il secondo atollo corallino più grande del mondo
24348 aldabricus, a, um (Acalypha, Allophylus) specie originarie di Aldabra, gruppo di isole nell'Oceano Indiano che costituiscono il secondo atollo corallino più grande del mondo
24349 Aldama [Asteraceae] genere dedicato a Ignacio Aldama (1769-1811), studioso di agraria messicano che combatté con i rivoluzionari independentisti e fu giustiziato insieme al fratello Juan
24350 alderwerelti, ii (Alsophila, Cyathea, Heterogonium, Polypodium) in onore del botanico olandese Cornelis Rugier Willem Karel van Alderwerelt van Rosenburgh (1863-1936), studioso delle felci
24351 alderwereltianus, a, um (Dendrobium, Pedilonum) in onore del botanico olandese Cornelis Rugier Willem Karel van Alderwerelt van Rosenburgh (1863-1936), studioso delle felci
158 Aldovranda grafia errata per Aldrovanda (vedi)
8118 Aldrovanda [Droseraceae] genere dedicato al naturalista, botanico ed entomologo italiano Ulisse Aldrovandi (1522-1605) (detto anche Aldovrandi)
13564 Aldrovandia variante grafica per Aldrovanda (vedi)
9579 aleae (Ranunculus) dei dintorni di Ἀλέα Aléa, comune greco della prefettura di Argolide
24750 Alectorolophus [Orobanchaceae] dal greco ἀλέκτωρ aléctor gallo e da λόφος lóphos cresta: per una certa somiglianza della pianta con un gallo, dove in particolare le brattee seghettate richiamano la cresta
7683 alectorolophus dal greco ἀλέκτωρ aléctor gallo e da λόφος lóphos cresta:
  • (Mimulus/ Fistularia (sensu Kuntze)/ Alectorolophus/ Rhinanthus) riferimento alle brattee seghettate che richiamano la cresta di un gallo
  • (Onobrychis) probabile riferimento ai legumi con caratteristiche creste spinulose
24363 Alectra [Scrophulariaceae] dal greco ἀλεκτρυών alectryón gallo: riferimento ai fiori che assomigliano alla cresta di un gallo
11230 Alectryon [Sapindaceae] dal greco ἀλεκτρυών alectryón gallo: perché l'arillo carnoso e rosso del frutto assomiglia a una cresta di gallo. Alectryon (Alettrione) è anche il nome di un personaggio della mitologia greca incaricato da Ares di fare la guardia alla porta mentre faceva l'amore con Afrodite, ma Alettrione si addormentò e la coppia venne scoperta da Helio, il sole. Ares lo castigò tramutandolo in un gallo che annuncia sempre l'arrivo del sole
16555 alefeldi, ii (Lathyrus) in onore del botanico e orticultore tedesco Friedrich Christoph Wilhelm Alefeld (1820-1872)
24364 alegretensis, e (Butyagrus ×, Lessingianthus) della località di Alegrete nel Rio Grande do Sul in Brasile
24365 aleki, ii (Allium) in onore dello zoologo armeno Alexander (‘Alek') Malkhasyan (fl.2002-2015) che scoprì questa entità
24366 alenae (Gymnocalycium/ Turbinicarpus var.) entità dedicata ad Alena Stanikova, moglie di Roman Stanik, editore di Cactaceae etc. – Slovak Cactus and Succulent Journal
24367 Alepidea [Apiaceae] dal prefisso privativo greco ἀ- a- e da λεπίϛ lepís squama: senza squame
24368 alepideae
  • (Puccinia) genitivo del genere Alepidea (vedi) a cui appartengono le piante ospiti di questo fungo
  • (Arctium, Cousinia) da definire
8591 aleppicus, a, um (Achillea, Adonis, Astragalus, Cousinia, Crocus, Daucus, Euphorbia, Geum, Lamium, Onosma, Scabiosa, Veronica ecc.) originario dei dintorni di Aleppo, attuale città di Haleb nella Siria settentrionale
24369 aletriformis, e (Dracaena, Yucca) dal genere Aletris (vedi) e da forma forma, aspetto: simile a piante di quel genere
24370 Aletris [Melianthaceae] dal greco ἀλετρίς aletrís nobile donzella che in Atene macinava la farina per le focacce sacre (e perciò infarinata): riferimento al perianzio farinoso
24371 aletroides (Antholyza, Fosterella, Gladiolus, Lindmania, Watsonia) dal genere Aletris (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
8903 aletschensis, e (Hieracium/ Pilosella) del Ghiacciaio dell'Aletsch, il più esteso ghiacciaio delle Alpi Bernesi, nei cantoni Berna e Vallese in Svizzera
24372 aleuratus, a, um grafia alternativa per aleuriatus (vedi)
159 Aléuria [Pyronemataceae] dal greco ἄλευρον áleuron farina: per la coppa esternamente forforacea
160 aleuriátus, a, um (Agaricus, Bolbitius, Pluteulus, Psilocybe, Stilbella ecc.) dal greco ἄλευρον áleuron farina: infarinato
164 aleuriósmus, a, um (Cortinarius, Mycena, Phlegmacium) grafia ortograficamente errata, ma valida, per aleurosmus, dal greco ἄλευρον áleuron farina e da ὀσμή osmé odore: che emana odore di farina
24373 Aleurites [Euphorbiaceae] dal greco ἄλευρον áleuron farina: riferimento all'aspetto della pagina inferiore delle foglie novelle che sembrano infarinate e spiccano tra quelle scure degli altri alberi
24374 aleuritoides (Croton, Macaranga) dal genere Aleurites (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
23157 aleuroclinus, a, um (Hieracium) dal greco ἄλευρον áleuron farina e da κλίνη clíne letto, ricettacolo: per il ricettacolo farinoso
161 Aleurocortícium [Niaceae] dal greco ἄλευρον áleuron farina e dal genere Corticium (vedi): Corticium farinoso
162 Aleurocystidiéllum [Russulales] dal greco ἄλευρον áleuron farina e dal latino botanico cystidiéllus piccolo cistidio (dal greco κὐστις, -ιδος cýstis, -idos vescica)
163 Aleurodíscus [Stereaceae] dal greco ἄλευρον áleuron farina e da δίσκος díscos disco: fungo con con disco farinoso
24375 aleuticus, a, um (Adiantum, Artemisia, Calamagrostis, Carex, Daba, Gentianella, Phyllodoce, Taraxacum ecc.) delle Isole Aleutine, arcipelago dell'Oceano Pacifico settentrionale
11214 alexanderae (Eriogonum ochrocephalum var.) in onore dell’esploratrice, botanica e paleontologa dilettante statunitense Annie Montague Alexander (1867-1950) che in compagnia di Louise Kellogg raccolse migliaia di campioni di piante, animali e fossili nel Nord America occidentale
24376 alexanderi
  • (Acalypha, Ampelocissus, Clethra, Clibadium, Erica, Eugenia, Forsteronia, Malvastrum/ Anisodontea, Pithecellobium/ Jupunba/ Abarema, Stachys, Sterculia) in onore del medico e botanico inglese Dr. Richard Chandler Alexander (1809-1902) che nel 1859 assunse il cognome materno Prior; erborizzò in Italia, Austria, Svizzera, Gran Bretagna, Giamaica, Sudafrica, Stati Uniti e Capo Verde
  • (Ageratina, Peperomia) in onore del botanico e zoologo statunitense Alexander Frank Skutch (1904-2004) che erborizzò negli Stati Uniti, Costa Rica, Guatemala ed Ecuador
  • (Opuntia/ Tephrocactus) in onore del botanico britannico Wilfred Backhouse Alexander (1885-1965) che raccolse l'olotipo
  • (Pepinia/ Pitcairnia) in onore dell'ingegnere minerario e botanico ecuadoriano Alexander Charles Hirtz (1945-)
  • (Quercus) in onore di S. Alexander che raccolse l'olotipo negli USA
  • (Sedum) in onore del botanico statunitense Edward Johnston Alexander (1901-1985), curatore dell'Herbarium del New York Botanic Garden
  • (Crotalaria, Pleurothallis) grafia errata per alexandri (vedi)
  • (Aster, Napoleonaea, Solidago ×, Vitis ×) da definire
24751 alexanderi-borza (Centaurea, Hieracium) in onore del botanico romeno Alexandru Borza (1887-1971)
11215 alexandrae
  • (Bouvardia, Lupinus, Ectosperma/ Swallenia) in onore dell'esploratrice, botanica e paleontologa dilettante statunitense Annie Montague Alexander (1867-1950) che in compagnia di Louise Kellogg raccolse migliaia di campioni di piante, animali e fossili nel Nord America occidentale;
  • (Aeglopsis, Capparis) entità raccolte nei dintorni della località di Alessandra nel Giuba durante l'occupazione italiana della Somalia
  • (Bulbophyllum, Dendrobium/ Latourea/ Lataourorchis/ Sayera, Habenaria, Pleurothallis) specie dedicate alla moglie Alexandra dal botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925)
  • (Cattleya, Odontoglossum/ Oncidium, Ptychosperma/ Archontophoenix) in onore di Alexandra Carolina Marie Charlotte Louise Julia di Slesvig-Holsten-Sønderborg-Lyksbor (1844-1925), moglie di Edoardo VII, prima principessa del Galles e poi regina
  • (Rheum) in onore di Alexandra Potanin, moglie del botanico russo Grigorii Nikolajevich Potanin (1835-1920), che accompagnò nei suoi viaggi morendo in Cina a Szechwan (Cina)
  • (Sagina) specie dedicata dal naturalista italiano Duilio Iamonico ad Alessandra De Litta, sua fedele partner
  • (Spiranthes/ Beadlea/ Cyclopogon) dei dintorni della località di Alexandra, nello stato del Paranà (Brasile)
  • (Allium, Coreocarpus, Ipomoea, Lecania, Muscari, Pavetta, Rosa, Sternbergia, Teclea/ Vepris) da definire
24377 alexandrei, ii (Aloë) in onore di Alexandre Viossat, vivaista francese che scoprì questa pianta
10752 alexandri, ii
  • (Alchemilla) in onore del botanico ed esploratore ucraino Alexander Alfonsovich Grossheim (1888-1948) autore di Flora Kavkaza che raccolse l'olotipo
  • (Aphelandra) in onore del botanico statunitense Alexander E. Lawrance (spesso indicato come A.E. Lawrence, fl. 1932-1933) che erborizzò in Colombia
  • (Catophractes) in onore del militare, esploratore e naturalista scozzese sir James Edward Alexander (1803-1885)
  • (Crotalaria) in onore del naturalista scozzese Alexander Whyte (1834-1908) che raccolse l'olotipo in Africa
  • (Epidendrum, Pleurothallis) in onore del botanico tedesco Alexander Curt Brade (1881-1971) che nel 1910 emigrò in Brasile dove rimase definitivamente
  • (Juncus) probabilmente in onore del botanico australiano Lawrence Alexander Sidney Johnson (1925-1997)
  • (Mahonia) specie dedicata dal botanico e dendrologo tedesco Camillo Karl Schneider all'amico Alexander Schönbauer di Vienna con ringraziamenti per i servizi resi alla Società Dendrologica dell'Austro-Ungheria durante la propria assenza
  • (Masdevallia/ Rodrigoa) in onore dell'ingegnere minerario e botanico ecuadoriano Alexander Charles Hirtz (1945-)
  • (Ptilotus) in onore del botanico ed editore australiano Alexander Segger George (1939-)
  • (Silene) probabilmente dedicato da Wilhelm B. Hillebrand allo statunitense O. Alexander che raccolse l'olotipo
  • (Solanum) in onore del botanico e zoologo statunitense Alexander Frank Skutch (1904-2004) che erborizzò negli Stati Uniti, Costa Rica, Guatemala ed Ecuador
  • (Aspicillia) in onore del micologo e lichenologo austriaco Alexander Zahlbruckner (1860-1938)
  • (Locellina, Paxillus/ Lepista/ Clitocybe/ Clitopaxillus) in onore del micologo francese Paul Alexandre (XIX secolo) che raccolse gli olotipi
  • (Rabdosporana) perché questo fungo cresce sul Trifolium alexandrinum
  • (Acacia/ Racosperma, Acantholimon, Alyssum, Anthurium, Astragalus/ Astracantha, Bryum, Centaurea, Clompanus, Coccothrinax, Crocus, Cynometra, Davallia, Diella, Frailea, Galanthus, Helianthus, Hieracium, Justicia, Lindsaea, Lissochilus/ Eulophia, Octomeria, Orobanche, Pabstiella, Ranunculus, Salvia, Sarcoglottis, Stipa, Tragacantha, Trigonospermum) da definire
  • (Amanita, Baorangia, Boletus, Cortinarius, Dermoloma, Gerronema/ Rickenella, Mycena, Podospora) da definire
24752 alexandri-georgei (Ptilotus) sinonimo di Ptilotus alexandri (vedi)
24753 alexandricola (Lasiosphaeria) perché questo fungo cresce sulle guaine di piante morte di Archontophoenix alexandrae (vedi)
8000 alexandrinus, a, um
  • (Anacyclus/ Cyrtolepis, Astragalus, Atriplex, Barbula, Bellevalia, Biarum/ Ischarum/ Leptopetion, Carthamus, Centaurea, Chenopodium, Erodium, Euphorbia, Fissidens, Gagea, Leiotulus/ Malabaila, Magnolia, Onopordum, Pholiota, Riocreuxia, Scorzonera, Senna/ Cassia, Tragacantha, Trifolium) dei dintorni di Alessandria d'Egitto
  • (Riocreuxia) originaria della Alexandria Forest in Sud Africa
  • (Ruscus/ Laurus/ Hypoglossum) di Alessandria, località nelle vicinanzze di Troia dove sorge il Monte Ida, zona d'origine di questa entità
  • (Cecropia) della zona di San Alejandro, distretto di Irazola (Perù)
  • (Arthonia, Septoria) dei dintorni di Alessandria d'Egitto
  • (Fumaria) da definire
24378 Alexfloydia [Poaceae] genere dedicato al botanico ed ecologo australiano Alexander Geoffrey Floyd (1926-?)
9741 Alexitoxicum [Apocynaceae] dal greco ἀλέξω aléxo tenere lontano, respingere, difendere, e da τοξικóν toxicón tossico, veleno: antitossico, contravveleno
24379 alexsmithi, ii (Rhizopogon/ Alpova) in onore del micologo statunitense Alexander Hanchett Smith (1904-1986)
24380 alfonsi-joannis (Billbergia, Bilderdykia) specie dedicate dal botanico brasiliano padre Raulino Reitz (1919-1990) ai due suoi confratelli Alfonso e Giovanni
16542 alfredi, ii
  • (Erica, Metalasia) in onore di Alfred Bolus (1871-1952, nipote di Harry Bolus (1834-1911) botanico e filantropo sudafricano) che erborizzò in gioventù insieme a F. Guthrie
  • (Aloë, Beccariophoenix, Euphorbia) in onore del botanico malgascio Alfred Razafindratsira (fl. 1987-1999)
  • (Cousinia, Crepis, Polygonum) specie dedicate da Joseph Friedrich Nicolaus Bornmüller a suo fratello, il botanico tedesco Alfred Bornmüller (1868-1949)
  • (Asplenium, Cranichis, Dryopteris/ Lastrea/ Thelypteris, Elaphoglossum, Epidendrum, Hymenophyllum/ Mecodium, Polybotrya, Polypodium/ Pecluma, Stelis) in onore del botanico tedesco Alfred Brade (1867-1955) che raccolse gli olotipi insieme al fratello Alexander Curt Brade
  • (Miconia, Oncidium) in onore del botanico belga Célestin Alfred Cogniaux (1841-1916)
  • (Combretum, Lysimachia, Sedum) in onore di Alfred Hance, figlio del botanico inglese Henry Fletcher Hance (1827-1866)
  • (Weltia) specie dedicata dai botanici Andrew James Henderson e Isabel Villalba ad Alfred Henderson
  • (Salix) in onore del botanico statunitense d'origine tedesca (Georg) Alfred Rehder (1863-1949)
  • (Polygala) in onore del botanico inglese Alfred William Bennett (1833-1902)
  • (Livistona) in onore di Alfred, Duke of Edinburgh (1844-1900)
  • (Lathyrus) grafia alternativa per alefeldii (vedi)
  • (Grimmia/ Schistidium, Declieuxia, Pottia, Serapias, Diaphananthe, Cypripedium ×) da definire
9116 alfredianus, a, um (Festuca) in onore di Alfred Marie Augustin Saint-Yves (1855-1933), militare e botanico amatoriale francese, studioso delle graminacee e in particolare del genere Festuca di cui descrisse alcune varietà; erborizzò in Francia, Italia, Svizzera e Algeria
16556 alfredicus (Craterocapsa) pianta originaria dell’Alfred District, in Sudafrica
16557 alfredo-laui, ii (Tillandsia) in onore del botanico e missionario tedesco padre Alfred Bernhard Lau (1928-2007), specialista di piante succulente
16036 algarbiensis, e (Agassizia, Arenaria, Astragalus, Carex, Cynara, Genista, Helichrysum, Helminthotheca, Plantago, Teucrium ecc.) specie originarie dell'Algarve, la regione più meridionale del Portogallo
24381 algarrobensis, e (Calceolaria, Eriosyce/ Copiapoa) dei dintorni di Tres Algarrobos, cittadina della provincia di Buenos Aires, Argentina
24382 algarvensis, e (Cistus/ Helianthemum, Limonium, Ophrys, Rhododendron) specie originarie dell'Algarve, la regione più meridionale del Portogallo
24383 algarvicus, a, um (Herniaria) specie originaria dell'Algarve, la regione più meridionale del Portogallo
7563 algeriensis, e
  • (Alyssum, Artemisia, Carex, Cyperus, Hedera, Ornithogalum, Platanthera, Stachys, Thymus ecc.) piante originarie dell'Algeria, algerine
  • (Agaricus, Fusarium, Labyrinthula, Lecidea, Mycena, Parmelia, Sporisorium, Taphridium, Tuber, Uromyces ecc.) funghi algerini, dell'Algeria
12135 Algernonia [Euphorbiaceae] genere dedicato al botanico e medico britannico naturalizzato francese Hugh (Hugues) Algernon Weddell (1819-1877), specialista della flora del Sudamerica
24385 algicola (Acarospora, Arthrinium, Pronectria ecc.) da algeo sentire freddo e da colo abitare: che predilige ambienti freddi
166 álgidus, a, um intirizzito, da algeo sentire freddo:
  • (Agrostis, Campanula, Carex, Draba, Erica, Erigeron, Gentiana, Hulsea, Veronica, Viola ecc.) riferimento agli ambienti con basse temperature prediletti da queste piante
  • (Acanthocystis) per l'aspetto del cappello di questo fungo
  • (Agaricus, Calathinus, Hohenbuehelia, Leptosphaeria, Mycosphaerella, Phyllotus, Pleurotus, Resupinatus) da definire
24386 Algogrunowia [Cystoseiraceae] genere di alghe dedicato all'algologo austriaco Albert Grunow (1826-1914)
24387 Algorichtera [Capnodiaceae] genere di alghe dedicato all'algologo tedesco Paul Gerhard Richter (1837-1913)
8799 algusae (Limonium) da Algusa, antico nome dell'isola siciliana di Linosa (AG): dell'Isola di Linosa
24388 Alhagi [Fabaceae] dall'arabo alhaji pellegrino, termine attribuito a chi ha compiuto il prescritto pellegrinaggio islamico alla Mecca
24389 alicastrum (Brosimum/ Piratinera) da alica nome latino di una sorta di spelta e dal suffisso dispregiativo -astrum: falsa spelta, grano marzuolo, ma rimane oscuro il riferimento a queste piante delle Moraceae
24390 aliceae
  • (Mystacidium) in onore di Alice Marguerite Pegler (1861-1929), collezionista sudafricana di piante e insetti
  • (Euphorbia) specie dedicata dal botanico americano Aven Nelson (1859-1952) alla moglie Celia Alice Calhoun (1860-1929) che l'aiutò nell'erborizzazione
  • (Erigeron) in onore della botanica statunitense Alice Eastwood (1859-1953)
  • (Lupinus, Meconopsis ×, Rubus, Stanhopea, Vanda, Viola) da definire
24391 Alicia [Malpighiaceae] in onore della botanica argentina Alicia Lourteig (1913-2003), specialista di Oxalidaceae
24392 aliciae
  • (Plectranthus) in onore di Alice Marguerite Pegler (1861-1929), collezionista sudafricana di piante e insetti
  • (Navia) in onore dell'artista botanica statunitense Alice Tangerini che preparando disegni per Acta Botanica scoprì i caratteri che distinguono questa specie dalla vicina Navia nubicola
  • (Begonia, Dendrobium, Drosera, Eria, Primula, Salvia, Stipa, Verbascum ecc.) da definire
24393 Aliciella [Polemoniaceae] genere dedicato alla botanica statunitense Alice Eastwood (1859-1953)
167 alienéllus, a, um (Agaricus, Inocybe, Thrombium, Verrucaria) diminutivo di alienus estraneo, straniero: alquanto estraneo al contingente normalmente presente nei dintorni
12349 alienus, a, um estraneo, straniero, non originario, da alius altro:
  • (Aconitum, Ardisia, Asplenium, Astragalus, Centaurea, Croton, Festuca, Helianthus, Quercus, Salix ecc.) avventizio, nuovo per la località
  • (Alternaria, Asterella ecc.) funghi estranei al contingente abituale dei luoghi
22393 aliger, era, erum (Carmichaelia, Guarea, Hieracium, Miconia, Pleurothallis, Solanum, Valeriana, Verbesina ecc.) da ala ala e da géro portare: alato, dotato di ali
24394 alipes (Elaphoglossum, Eucalyptus, Hermidium, Hieracium, Mirabilis ecc.) da alipes dai piedi alati, epiteto di Mercurio: riferimento alla presenza di organi dotati di ali
24395 aliquantulus, a, um (Dysoxylum, Miconia, Stelis) diminutivo di aliquantus alquanto, discreto: piuttosto piccolo
24396 aliquantus, a, um (Eriogonum, Gilia) da aliquantus alquanto, sufficiente, in sufficiente quantità: a metà strada fra il poco e il troppo
12350 alisma (Damasonium) dal genere Alisma (vedi): passaggio da genere a epiteto per mutato ordinamento tassonomico
168 Alisma [Alismataceae] dal greco ἄλισμα álisma piantaggine, nome di una pianta acquatica citata da Plinio e Dioscoride
10822 alismatifolius, a, um (Curcuma, Helichrysum, Hieracium, Malvastrum, Onuris, Plantago, Pimpinella ecc.) dal genere Alisma (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un'Alisma
24397 alismellus, a, um (Ranunculus alismifolius var.) diminutivo del genere Alisma (vedi): simile a una piccola Alisma
24398 alismifolius, a, um (Acrostichum, Calanthe, Eryngium, Peperomia, Persicaria, Ranunculus, Rumex, Sagittaria, Stelis ecc.) dal genere Alisma (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un'Alisma
169 alismoides (Androsace, Damasonium, Heteranthera, Ottelia, Ranunculus ecc.) dal genere Alisma (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile un'Alisma
24399 alistairi, ii
  • (Mycosphaerella) fungo dedicato dal micologo sudafricano Pedro Willem Crous (1963) ad Alistair Smith della Kentucky Farms di Elgin (Sudafrica) che lo accompagnò nella raccolta di questa entità
  • (Batcheloromyces, Teratosphaeria) da definire
24401 alkalivirens (Collybia, Coniochaeta, Cortinarius, Dermocybe, Gymnopus, Rhizopogon) dall'arabo al-qáli potassa e dal latino virens verdeggiante: perché la carne di questi funghi vira al verde al contatto con la soda caustica (KOH)
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 3    pagina successiva    ultima pagina    

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 17/09/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=a&o=1,0,0,0,0,0,1,2,3,4,5&p=3
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 17/09/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=a&o=1,0,0,0,0,0,1,2,3,4,5&p=3