Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Lunedi 16 dicembre 2019


    Lista dei lemmi etimologici (500 di 25018)                                         Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 2    pagina successiva    ultima pagina    
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
24068 aeroaquaticus, a, um (Trichoderma) dal prefisso aero- attinente l'aria e da aquaticus acquatico: funghi di ambienti ricchi d'acqua e ben aereati
24067 aerius, a, um (Crocus, Pseudosasa, Triodia) dal greco ἀέριοϛ aérios aereo, relativo all'aria: aereo o azzurro
25043 Aerisilvaea [Phyllanthaceae] in onore del botanico ed entomologo inglese Herbert Kenneth Airy Shaw (1902-1985) specialista della flora dell’Asia tropicale: L. Burkhardt precisa che silva sta per gruppo di alberi, piccolo foresta, in inglese shaw
104 aérinus, a, um (Callistosporium var., Collybia, Russula) da aérinus del colore del cielo, azzurro
24066 aerineus, a, um (Torenia) da aérinus del colore del cielo, azzurro
24065 Aerides [Orchidaceae] dal greco ἀήρ aér aria: perché queste orchidee traggono nutrimento dall'aria; secondo Cunliff+Teicher il suffisso deriverebbe da εἶδος eídos somiglianza, genere, con funzione di patronimico: figlie dell'aria essendo piante epifite
103 aéreus, a, um (Artabotrys, Delosperma, Desmoncus, Paepalanthus, Peperomia, Piper, Quercus, Salvia, Sapium, Taraxacum – Agaricus, Boletus, Caloplaca, Cortinarius, Inocybe, Suillus ecc.) da aes, aeris bronzo: color del bronzo, bronzeo
13667 aeranthos (Begonia, Pourretia/ Anoplophytum/ Tillandsia) dal greco ἀήρ aér aria e da ἄνϑοϛ anthos fiore: perché queste piante traggono nutrimento dall'aria di ambienti umidi
6933 Aeranthes [Orchidaceae] dal greco ἀήρ aér aria e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: perché queste orchidee traggono nutrimento dall'aria di ambienti umidi
13668 aeranthe (Anthurium) dal greco ἀήρ aér aria e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: perché queste piante traggono nutrimento dall'aria di ambienti umidi
12913 Aerangis [Orchidaceae] dal greco ἀήρ aér aria e da ἄγγος àngos vaso, recipiente: vaso d'aria, per l'aspetto del labello che ricorda una sorta di piccola coppa piena d'aria
24064 aequoris
  • (Euphorbia/ Tirucalia) genitivo di aequor superficie piana del mare o dei campi, pianura: delle pianure, riferimento all'ambiente di crescita
  • (Stelis) dell'Ecuador
  • (Diospyros) da definire
9960 aequoreus, a, um da aequor superficie piana del mare o dei campi, pianura:
  • (Cymodocea) piante acquatiche che vegetano nelle acque marine
  • (Gelonium/ Suregada) piante di ambiente planiziale
  • (Heliotropium) che vegeta sulle rive del mare
24063 aequivalvis, e (Agrostis/ Calamagrostis/ Deyeuxia/ Podagrostis) da aequus uguale e dal latino botanico valva valva: con valve uguali, probabile riferimento alle glume
6460 aequitrilobus, a, um (Antirrhinum/ Cymbalaria/ Linaria) da aequus eguale, da ter tre e da lobus lobo: con tre lobi eguali
24062 aequisepalus, a, um (Blepharis, Ipomoea/ Operculina, Jacquemontia) da aequus uguale e dal latino botanico sepalum sepalo: con sepali uguali fra loro
24061 aequipetalus, a, um (Cuphea, Olinia, Ornithogalum, Oxytropis, Parsonsia ecc.) da aequus uguale e dal latino botanico petalum petalo: con petali uguali fra loro
7139 aequinoctialis, e (Aneilema, Argyrolobium, Bignonia, Cydista, Epilobium, Eupatorium, Lemna, Senecio ecc.) da aequinoctium equinozio: equinoziale, in senso lato equatoriale (delle regioni prossime all’equatore)
23232 aequilobus, a, um (Alocasia, Bellucia, Hypecoum, Iris, Maxillaria, Taraxacum, Valeriana ecc.) da aequus eguale e da lobus lobo: con lobi eguali, solitamente riferito alle foglie o agli elementi fiorali
23233 aequilobiformis, e (Taraxacum) da aequilobum (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a quella entità
24060 aequilatus, a, um (Tephrosia/ Cracca) da aequus uguale e da latus lato: con lati uguali
22833 aequilaterus, a, um equilatero, da aequus eguale e da latus lato, fianco:
  • (Carpobrotus/ Mesembryanthemum) riferimento alla sezione delle foglie aventi la forma di un triangolo equilatero
  • (Philodendron, Piper, Ranunculus) per la presenza di elementi caratterizzati da lati eguali
24059 aequilateralis, e (Mesembryanthemum) da aequus uguale, piano e da lateralis laterale: riferimento alla sezione delle foglie che ha l'aspetto di un triangolo equilatero
24058 aequiglumus, a, um (Poa, Syntherisma) da aequus uguale, uniforme e da gluma gluma: con glume fra loro uguali
24057 aequiglumis, e (Aristida, Digitaria, Oryzopsis, Panicum, Piptatherum, Sporobolus, Tarigidia ecc.) da aequus uguale, uniforme e da gluma gluma: con glume fra loro uguali
24056 aequifolius, a, um (Agrostemma, Erigeron, Hallieracantha, Hieracium, Polytrema) da aequus uguale, uniforme e da folium foglia: con foglie uguali fra loro
102 aequidentatus, a, um (Hedysarum, Micranthes, Onobrychis, Plagiogyria, Rubus, Saxifraga) da aequus uguale, uniforme e da dens dente: con dentatura uniforme
9884 aequicolorum (Caucalis) da aequus eguale e da color colore: con colori uniformi
24055 aequiappendiculatus, a, um (Driessenia) da aequus uguale e da appendicula, diminutivo di appendix appendice: con piccole appendici uguali fra loro
24054 aequatus, a, um (Agrostis, Carex, Chamaesyce, Conophytum, Panicum, Physalis, Taraxacum ecc.) da aeqo uguagliare, adeguare, collocare nella posizione corretta: posizionato nel rango adeguato
24053 aequatorius, a, um (Empogona, Joosia, Psittacanthus, Seorsus, Trycalisia ecc.) dal latino moderno aequator equatore (forma abbreviata per linea aequatorialis): originario di località prossime all'equatore
24052 aequatorialis, e dal latino moderno Aequatoria Ecuador o aequator equatore:
  • (Euphorbia, Mandevilla) originario dell'Ecuador
  • (Begonia, Caryota, Cocos, Dryopteris, Echeveria, Ficus, Geranium, Lithospermum, Mandevilla, Smilax ecc.) equatoriale oppure dell'Ecuador
101 aequalis, e (Alopecurus, Astragalus, Cakile, Geranium, Phygelius, Piper, Polygonum, Rhus ecc.) da aequo eguagliare, pareggiare: uguale, proporzionato, uniforme
24051 aequabilis, e (Asplenium, Carex, Hieracium, Panicum, Rhododendron, Rubus, Taraxacum ecc.) da aequus uguale, uniforme: con caratteri costanti o perché assimilabile a una specie vicina
100 Aeonium [Crassulaceae] dalla traslitterazione latina del greco Αἰών Aión Eone, sorta di demone dall'esistenza eterna e quindi la vita eterna stessa: riferimento alla resistenza delle piante di questo genere alla siccità; per altri dal nome greco di una specie citata da Dioscoride
24050 Aeollanthus [Lamiaceae] dal greco αἰόλος aiólos mobile, agitato, variabile (da Αἴολος Aiolos Eolo, re dei venti) e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: con fiori che si agitano nel vento
24049 aeolius, a, um (Bulbophyllum) dal greco Αἴολος Aiolos Eolo, re dei venti: perché questa specie è variabile come il vento
99 aeolicus, a, um
  • (Anthemis, Centaurea, Cytisus, Dianthus) delle Isole Eolie
  • (Pentachaeta ssp.) dal greco Αἴολος Aiolos Eolo, re dei venti: per il ricorso all'impollinazione anemofila
  • (altre sp.) da αἰόλος aiólos mobile, agitato, variabile (da Αἴολος Aiolos Eolo, re dei venti): perché variabili come il vento oppure ondeggianti al suo spirare
24048 aenigmatus, a, um (Heliotropium) da aenigma indovinello, enigma: piante che hanno costituito un enigma per i botanici per la loro difficile classificazione
24047 aenigmaticus, a, um (Aechmea, Avenula, Epidendrum, Miconia, Rubus ecc.) da aenigma indovinello, enigma: piante che hanno costituito un enigma per i botanici a causa della loro difficile classificazione
24046 aenigma (Bupleurum, Cycas, Dalea, Hakea, Stelis ecc.) indovinello, enigma: piante che hanno costituito un enigma per i botanici a causa della loro difficile classificazione
24045 aeneus, a, um (Agrostis, Amaranthus, Avena, Bertolonia, Bupleurum, Carex, Fagus, Phyllanthus, Selaginella Sporobolus, Taraxacum ecc. – Agaricus, Bacidia, Boletus, Bovista, Gyrophora, Hypoxylon, Lecidea, Verrucaria ecc.) di bronzo, bronzeo, da aes bronzo: riferimento al colore bronzino
13520 aemulus, a, um da aemulo emulare:
  • (Adiantum, Anthriscus, Centaurea, Cheilanthes, Dryopteris, Hieracium, Serruria ecc.) che tende a essere eguale a un'altra specie simile
  • (Lachnagrostis) perché le glume tendono a essere eguali fra loro
13521 aemulans participio presente di aemulo emulare, rivaleggiare:
  • (Allium, Centaurea, Cynanchum, Metastelma, Pachypleurum, Seseli ecc.) che cerca di eguagliare un'altra specie
  • (Encephalartos) perché, a differenza delle altre specie congeneri, le dimensioni dei coni femminili e maschili sono quasi eguali
24044 aemilii-guineae (Asplenium) in onore del botanico spagnolo Emilio Guinea López (1907-1985), Curatore del Giardino Botanico Reale di Madrid
24043 aemiliguineae (Polyscias) in onore del botanico spagnolo Emilio Guinea López (1907-1985), Curatore del Giardino Botanico Reale di Madrid
9086 aemilianus, a, um
  • (Taraxacum) dell'Emilia, regione geografica a sud del Po: emiliano
  • (Spiraea) in onore del botanico tedesco prof. Bernhard Adalbert Emil Koehne (1848-1918)
24042 aemiliae
  • (Exoascus) probabilmente perché il micologo italiano Giovanni Passerini (1816-1893) trovò questo fungo a Vigheffio (Parma)
  • (Lyophyllum) fungo scoperto nella Regione Emilia dal micologo Giovanni Consiglio (fl. 1996-2013): dell'Emilia
  • (Centaurea) da definire
9642 aemili, ii
  • (Carduus, Centaurea, Eugenia, Scoparia) in onore del botanico svizzero Émile Burnat (1828-1920) che scrisse Flore des Alpes Maritimes
  • (Boletus) in onore del micologo francese Jean Louis Émile Boudier (1828-1920) che identificò questa specie
98 Aeluropus [Poaceae] dal greco αἴλουρος aílouros gatto e da πούς, ποδός poús, podós piede: per l'inflorescenza che ricorda lontanamente la zampina di un gatto
97 aelópodus, a, um (Agaricus/ Hypholoma) dal greco ἧλος hélos chiodo e da πούς, ποδός poús, podós piede, gambo, caule
21834 Aellenia [Chenopodiaceae] in onore del botanico svizzero Paul Aellen (1896-1973), studioso di Chenopodiaceae e Amaranthaceae che erborizzò in Iran, Turchia, Turkmenistan, Siria, Iraq, Azerbaijan, Germania, Gran Bretagna, Francia e Svizzera
21833 aelleni, ii (Amaranthus ×, Atriplex, Bassia, Caroxylon, Centaurea ×, Erigeron/ Psychrogeton, Euphorbia/ Tithymalus, Lycopodium, Marrubium, Oxytropis, Salix ×, Salsola, Sclerolaena, Silene, Taraxacum) in onore del botanico svizzero Paul Aellen (1896-1973), studioso di Chenopodiaceae e Amaranthaceae che erborizzò in Iran, Turchia, Turkmenistan, Siria, Iraq, Azerbaijan, Germania, Gran Bretagna, Francia e Svizzera
25035 Aelbroeckia [Poaceae] genere dedicato all'agronomo e politico belga Jan Lodewijk van Aelbroeck (1755-1846), autore di L'Agriculture Pratique de la Flandre
6629 aegyptius, a, um (Capparis, Cynosurus, Dactyloctenium) da Aegyptus Egitto: egiziano, d'Egitto
7016 aegypticus, a, um (Anisophyllum, Balatines, Cakile, Didesmus, Eleusine, Hypericum, Isatis, Plantago, Salvia, Teucrium) da Aegyptus Egitto: egiziano, d'Egitto, area geografica d'origine di queste piante
96 aegyptiacus, a, um (Anchusa, Balanites, Helianthemum, Hypericum, Orobanche/ Phelipaea/ Phelipanche, Saccharum, Salix, Sesban ecc.) da Aegyptus Egitto: egiziano, d'Egitto
95 aegusae (Limonium) genitivo di Aegusa, antico nome latino dell'Isola di Favignana nell'Arcipelago delle Egadi (dal greco Αἰγοῦσα Aigousa isola delle capre)
94 Aegopodium [Apiaceae] dal greco αἴξ, αἰγός aix aigós capra e da πóδιον pódion pedicello (diminutivo di πούς, ποδός poús, podós piede): piè di capra, per la forma delle foglie
24041 aegopodii (Asteromella, Puccinia, Ramularia, Septoria, Uredo ecc.) genitivo del genere Aegopodium (vedi) a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi parassiti
21718 Aegonychon [Boraginaceae] dal greco αἴξ, αἰγός aix, aigós capra e da ὄνυξ, ὄνυχος ónyx, ónychos zoccolo, unghia: unghia di capra, riferimento all'aspetto dei semi
25034 Aeglopsis [Rutaceae] dal genere Aegle (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto: simile al genere Aegle
9754 Aegle [Rutaceae] da Aegle, nome di una ninfa delle Esperidi: riferimento a Linneo (e, prima di lui, Giovanni Battista Ferrari) che definì gli agrumi Esperidi o frutti delle Esperidi
[Posidionaceae] nom. illeg. in onore di Aegle, una delle Naiadi, ninfe delle sorgenti, fiumi e laghi
25033 Aegira [Chordariaceae] genere di alghe dedicato al gigante e re del mare Ægir (anglicizzato Aegir), inventore della birra nella mitologia norrena. È anche conosciuto come un amico degli dei per i quali organizza feste nell'isola di Hlésey
25025 Aeginetia [Orobanchaceae] genere dedicato da Linneo a Paolo d'Egina, latinizzato in Paulus Aegineta, (~625–~ 690), medico greco-bizantino della scuola di Alessandria d'Egitto
[Rubiaceae] nom. illeg.
8148 Aegilotriticum [Poaceae] dal greco αἰγιᾰλóς aigialós spiaggia, lido e dal genere Triticum grano, frumento: grano delle spiagge
12423 aegilops (Quercus) dal greco αἰγῐλωψ aigílops, un tipo di quercia citata da Teofrasto
8149 Aegilops [Poaceae] dal greco αἰγῐλωψ aigílops avena selvatica, infestante dell'orzo citata da Plinio; nel sito greco Tilo botanica, da αἴξ, αἰγός aix aigós capra e da ὤψ ops vista perché secondo Dioscoride avrebbe virtù terapeutiche nelle affezioni degli occhi delle capre
8147 Aegialophila [Asteraceae] dal greco αἰγιᾰλóς aigialós spiaggia, lido e da φίλος phílos amante, amico: amante delle spiagge
25024 Aegialea [Ericaceae] da Egialea/Aegiale/Aigialei (nella mitologia greca Αἰγιάλεια, Aigiáleia/Αἰγιάλη, Aigiáli), figlia di Adrasto e di Anfitea, moglie di Diomede, re di Argo
15713 aegeus, a, um (Galium, Lathyrus, Lotus) da Aegaeus Egeo: degli arcipelaghi del mar Egeo (Αιγαίοϛ πέλαγοϛ Egaios pélagos)
93 aegerítus, a, um (Agaricus, Agrocybe, Pholiota, Polyporus ecc.) dal greco αἴγειρος aígeros pioppo: che ha i pioppeti come ambiente di crescita preferito
11256 Aegerita [Meruliaceae] dal greco αἴγειρος aígeros pioppo: che ha i pioppeti come ambiente di crescita preferito
24040 aeger, ra, rum ammalato, infermo, sofferente:
  • (Malus, Piper) per l'aspetto dimesso
  • (Lepidium) riferimento alle condizioni delle piante nell'unica popolazione spontanea conosciuta in una zona rocciosa della penisola di Banks in Nuova Zelanda, per la maggior parte infettate dal virus del mosaico della rapa
13418 aegeicus, a, um (Crataegus) da Aegaeus Egeo: degli arcipelaghi del mar Egeo (Αιγαίοϛ πέλαγοϛ Egaios pélagos)
24039 aegagropilus, a, um dal greco αἴγαγρoς aígagros capra selvatica, camoscio e da πῖλος pílos massa di peli:
  • (Medicago) con indumento di peli feltrosi
  • (Conferva/ Cladophora) (vedi Aegagropila)
  • (Valonia) alghe delle Cladophoraceae simili al genere Aegagropila (vedi)
24038 Aegagropila [Cladophoraceae] genere di alghe verdi di forma sferica la cui specie tipo venne pubblicata da Linneo col nome di Conferva aegagropila, epiteto derivato dal greco αἰγαγρόπιλα aigagrópila, palla di peli o concrezione rinvenibile nello stomaco di capre e altri ruminanti
15712 aegaeus, a, um (Allium, Anthyllis, Asplenium, Bupleurum, Filago, Limonium, Ophrys, Rubus, Rumex ssp., Salsola, Silene, Valeriana, Vicia ecc.) degli arcipelaghi del mar Egeo (in greco Αιγαίοϛ πέλαγοϛ Egaios pélagos), egeo
11387 aegadensis, e (Senecio) da Aegates, nome latino delle isole Egadi (dal greco Αιγουσσαι Aigoussai isole delle capre)
24037 Aecidium [Pucciniales] dal greco αἰκία aicía ingiuria, offesa, danno, sofferenza e dal suffisso diminutivo -ιδιον -idion: funghi patogeni che arrecano una modesta sofferenza alle piante ospiti
23501 aechmetes (Hieracium) dal greco αἰχμετής aichmetés portatore di lancia: riferimento alle foglie spesso di forma lanceolata
11510 Aechmea [Bromeliaceae] dal greco ἀκμέ àcme punta: per i sepali appuntiti
24035 adzharicus, a, um (Allium, Angelica, Avena, Avenula, Genista, Linaria, Lolium, Scabiosa ecc.) della regione di Adzhariya nella Repubblica di Georgia
24036 advenus, um (Conophytum, Epidendrum, Galium, Habranthus, Hippeastrum, Nymphozanthus, Ptychosperma Sporobolus – Coccostroma, Dimerium, Fusiococcum) errata grafia per advena (vedi), epiteto comunque valido
24034 advenulus, um (Helotium, Hymenoscyphus, Moellerodiscus, Rhizocarpium) errata grafia per advenula (vedi), epiteto comunque valido
24033 advenula (Arthopyrenia, Asterina, Buellia, Karschia, Lambertella, Lecidea ecc.) diminutivo di advena (vedi): funghi esotici di piccole dimensioni
9712 Adventina [Asteraceae] da advenio arrivare, sopraggiungere: genere non originario del luogo, avventizio, esotico
24032 advena appena arrivato, straniero, forestiero, da advenio arrivare, sopraggiungere:
  • (Amaryllis, Aquilegia, Borago, Crataegus, Epidendrum, Galium, Habranthus, Hippeastrum, Nuphar, Nymphozanthus, Portulaca, Primula ecc.) non nativo, esotico, straniero, forestiero
  • (Amanita, Beloniella, Belonopsis, Coccodiella, Lecidea, Melanops, Myrothecium, Puccinia ecc.) funghi esotici, non originari del luogo
92 adústus, a, um da adurere bruciare, abbrustolire:
  • (Andropogon, Aster, Carex, Cyperus, Digitaria, Elionurus, Panicum, Senecio, Silene ecc.) di colore bruciato, bruciacchiato, abbronzato
  • (Cereus/ Echinocereus) per il colore bruciacchiato degli aculei
  • (Leucanthemum) per il colore bruno del margine delle squame del ricettacolo
  • (Leptoporus, Plectania, Polyporus, Russula) per il colore bruno del carpoforo
  • (Bjerkandera) per il colore bruno della superficie poroide
91 Adustómyces [Pterulaceae] da adústus bruciato, bruno e dal greco μύκης mýces fungo: fungo di colore bruno, come bruciacchiato
10120 adusticeps (Hieracium) da adustus adusto, bruciato, bruno e dal suffisso -ceps (derivato da cáput) capo, testa: con capolini brunastri
7638 aduncus, a, um curvato a uncino, dal verbo adunco, incurvare a forma di uncino:
  • (Astragalus, Capparis, Cirsium, Corydalis, Lilium, Lupinus, Phtirusa, Selaginella ecc.) per la presenza di elementi ricurvi a uncino
  • (Ranunculus) per il becco a uncino dell'achenio
  • (Piper) per l’apice incurvato dell’inflorescenza
  • (Drepanocladus) per l’apice uncinato delle foglioline
  • (Viola) per lo sperone ricurvo
  • (Acacia) per l’apice dei fillodi
  • (Lampranthus) per le punte ricurve delle foglie
24031 aduncilobus, a, um (Dendrobium, Diplocaulobium) da aduncus adunco, incurvato e da lobus lobo: con lobi del labello curvati a uncino
24030 aduncatus, a, um (Lepanthes) da adunco incurvare a forma di uncino: curvato a uncino
24029 adumbratus, a, um (Croton, Eriosema, Ipomoea) da adumbro abbozzare, fare uno schizzo: abbozzato, rudimentale
90 adulterinus, a, um da adulter adultero:
  • (Achillea, Asplenium, Aster, Centaurea, Hieracium, Mentha, Passiflora, Pelargonium, Rubus, Salvia ecc.) che si accoppia con una specie diversa
  • (Lepiota, Cystolepiota, Russula) falso, mistificatore, confondibile
24028 adulans (Rubus, Tapeinostemon) da adulor riverire prosternandosi: per il portamento tendente a prostrarsi
9343 adsurgens (Acacia, Armeria, Aster, Astragalus, Gentiana, Helictochloa, Lupinus, Phlox, Tragacantha ecc.) da adsurgo elevarsi, innalzarsi: ascendente, che si eleva in alto
24027 adstringens (Acacia/ Mimosa, Casearia, Prosopsis, Stryphnodendron, Tormentilla ecc.) da adstringo stringere, legare stretto, serrare: stretto insieme o pianta officinale con proprietà astringenti.
24026 adspersus, a, um (Acetosella, Brachiaria, Calamus, Eupatorium, Hieracium, Oxalis, Panicum, Rubus, Solanum ecc. – Cladonia, Ganoderma, Polyporus ecc.) da adspergo cospargere: sparso, disseminato
89 adsístens (Hieracium) da adsísto stare in un certo luogo: che vegeta in una zona circoscritta
88 adséntiens (Agaricus/ Clitocybe) da adséntio assentire, essere d'accordo, approvare: che approva, dal significato oscuro
87 adscítus, a, um (Hieracium, Rosa, Rubus) da adscisco accogliere, accettare, approvare: accolto come specie valida
8419 adscensionis (Aristida, Asplenium, Chaetaria, Hibiscus, Oldenlandia, Polypogon, Pteris ecc.) dell'Isola di Ascensione, possedimento britannico nell'Atlantico centro-meridionale
86 adscéndens (Acaena, Aster, Caralluma, Convolvulus, Cotyledon, Desmodium, Digitaria, Harrisia, Pedicularis, Saxifraga ecc. ecc.) da adscéndo elevarsi, innalzarsi: che tende verso l'alto, ascendente, eretto
24025 Adromischus [Crassulaceae] dal greco ἁδρóς hadrós grande, grosso e da μίσχος míschos stelo, gambo: per i pedicelli corti e robusti
12754 adrienneae (Ceropegia) in onore della missionaria francese Adrienne Rodolphe Robivelo (fl.1990-2008), etnobotanica che erborizzò nel Madagascar
6983 adriaticus, a, um
  • (Hieracium, Himantoglossum, Oenothera, Viola ecc.) della costa adriatica
  • (Chondrus, Ectocarpus, Halopappus ecc.) alghe del mare Adriatico
9352 adriaticiformis, e (Hieracium) da adriaticus (vedi) epiteto di una specie congenere e da forma aspetto, sembianza: simile a quella specie
25023 Adriania [Euphorbiaceae] variante grafica di Adriana (vedi)
24024 adriani, ii
  • (Combretum) in onore del botanico Adriaan M. Louis (1944-)
  • (Nepenthes) in onore del botanico Adrian Yusuf che scoprì questa specie nel 2004 nell'isola di Giava
  • (Adesmia) in onore del botanico argentino Ramón Adrián Ruíz Leal (1898-?) che raccolse l'olotipo
  • (Calamintha, Gentiana) da definire
25022 Adriana [Euphorbiaceae] genere dedicato al botanico francese Adrien Henri Laurent de Jussieu (1797-1853), figlio di Antoine Laurent al quale successe nel 1826 come direttore del Jardin des Plantes, autore di Géographie botanique e altre monografie
24022 adriaani, ii (Pelargonium) in onore di Johannes Jacobus Adriaan van der Walt (1938-2003), botanico sudafricano specialista del genere Pelargonium
25021 Adrastea [Dilleniaceae] errata grafia per Adrastaea (vedi)
25020 Adrastaea [Dilleniaceae] da Ἀδράστεια Adrásteia Adrastea figlia di Oceano, nome mitologico assegnato da De Candolle a un genere dell'Oceania o meglio dell'Australasia
9813 adpressus, a, um (Acacia, Astragalus, Carduus, Cotoneaster, Hieracium, Hypericum, Mimosa, Muehlenbeckia ecc. ecc.) participio del verbo adprimo/apprimo stringere, premere contro: appiattito, piatto e compresso
24021 adpressipilosus, a, um (Cyrtandra, Moussonia, Peponium) da adpressus participio di adprimo stringere, premere contro e da pilus pelo: con peli compressi
24020 adpressipilis (Arabis, Fuchsia, Palicourea, Psychotria) da adpressus participio di adprimo stringere, premere contro e da pilus pelo: con peli compressi
24019 adpressifolius, a, um (Aporum, Chenopodium, Chionolaena, Cullumia, Dendrobium, Euphorbia beharensis var., Thesium ecc.) da adpressus participio di adprimo stringere, premere contro e da folium foglia: con foglie appressate fra loro
24018 adpressiflorus, a, um (Tillandsia) da adpressus participio di adprimo stringere, premere contro e da flos floris fiore: con fiori appressati, stretti fra loro
24017 adoxoides (Aquilegia, Chrysosplenium, Isopyrium, Salvia, Semiaquilegia) dal genere Adoxa (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
85 Adoxa [Adoxaceae] dal greco ἄδοξος ádoxos (dal prefisso privativo α- a- e da δόξα dóxa reputazione, gloria, splendore): senza gloria, oscuro, tenuto in poco conto; secondo alcuni con riferimento ai suoi fiori verdastri, poco appariscenti
24016 adornatus, a, um (Doryopteris, Hemionitis, Orthosiphon, Piper, Rubus) da adorno decorare, abbellire: ornato, adornato, di bell'aspetto
15711 adonis da Αδωνιϛ Adonis Adone, figura della mitologia greca, bello per antonomasia:
  • (Acronia, Begonia ×, Cicer, Crepis, Cypripedium, Pleurothallis ecc.) per la bellezza di queste specie
  • (Agaricus, Boletus, Marasmiellus, Mycena ecc.) per la bellezza di questi funghi
84 Adónis [Ranunculaceae] genere dedicato da Linneo ad Adone (Αδωνιϛ Adonis), figura della mitologia greca, bello per antonomasia; dal suo sangue, secondo la leggenda, sarebbe nato questo fiore
11498 adoniifolius, a, um forma grafica errata per adonidifolius (vedi)
6579 adonidifolius, a, um (Anthemis, Centaurea, Jacobaea, Ligusticum, Mutellina, Senecio ecc.) dal genere Adonis (vedi) e da folium foglia: con foglie da adonide
11509 Adonidia [Arecaceae] da Αδωνιϛ Adonis Adone, figura della mitologia greca, bello per antonomasia: palma dal portamento nobile
24015 adonensis, e (Cycnium, Indigofera) della località di Addo situata nella zona di Capetown in Sud Africa
24011 Adolphia [Rhamnaceae] genere dedicato al botanico e paleobiologo francese Adolphe Théodore de Brongniart (1801-1876), autore di Histoire des végétaux fossiles (1828-47)
24014 adolphi-friederici (Splachnum) muschio dedicato al duca Adolf Friedrich Albrecht Heinrich di Mecklenburg (1873-1969), personaggio politico che diresse due spedizioni scientifiche in Africa nel 1907-1908
24013 adolphi-friderici (Costus, Disa, Ficus, Hippocratea, Salacia) in onore del duca Adolf Friedrich Albrecht Heinrich di Mecklenburg (1873-1969), personaggio politico che diresse due spedizioni scientifiche in Africa nel 1907-1908
24012 adolphi-frederici grafia errata per adolfi-friderici (vedi)
16415 adolphi-engleri (Kalanchoe) in onore del botanico e geologo tedesco Heinrich Gustav Adolf Engler (1844-1930), direttore sia del Giardino Botanico e Geologico che del Museo di Berlino
16416 adolphi, ii
  • (Camaridium/ Maxillaria, Epidendrum/ Oerstedella) in onore del botanico svizzero Adolphe Tonduz (1862-1921)
  • (Dendrobium/ Pedilonum, Habenaria/ Arachnaria, Microstylis/ Malaxis, Nervilia/ Bulbophyllum) in onore del tedesco Adolf Ferdinand Stolz (1871-1917), missionario, mercante e collezionista di piante in Angola e Malawi
  • (Duckeella, Secondatia) in onore del botanico, entomologo ed etnologo (Walter) Adolpho Ducke (1876-1959), nato in Italia da famiglia di etnia tedesca e naturalizzato brasiliano, studioso della flora dell’Amazzonia
  • (Sedum) in onore del botanico e geologo tedesco Heinrich Gustav Adolf Engler (1844-1930), direttore sia del Giardino Botanico e Geologico che del Museo di Berlino
  • (Globularia) in testimonianza di affettuosa deferenza nei confronti di G.F. Adolphe, già Direttore dei Collegi di Bonanova e di Condal (da parte di Frère Sennen)
24010 adolfofriedrichi, ii (Echinopsis) in onore di Adolfo M. Friedrich (1897-1987), fotografo tedesco emigrato in Brasile nel 1925, poi trasferitosi in Paraguay nel 1940
24009 adolfi-friderici
  • (Begonia, Celtis, Coleus, Dovyalis, Fernandoa, Grewia, Helichrysum, Loranthus, Microcos, Nidorella, Rinorea, Sakersia, Schefflera, Senecio, Sideroxylon, Strychnos, Swertia, Tapinanthus, Vernonia/ Conyza) in onore del duca Adolf Friedrich Albrecht Heinrich di Mecklenburg (1873-1969), personaggio politico che diresse due spedizioni scientifiche in Africa nel 1907-1908
24008 adoensis, e (Aristida, Baccharoides, Bromus, Celosia, Coccinia, Lysimachia, Oxalis, Polygala, Urtica, Vernonia ecc.) della località di Ado Adua in Etiopia
24007 adocetus, a, um (Schismatoglottis) dal greco ἀδόκητος adócetos inatteso, inaspettato: riferimento alle mai finite sorprese nel corso della prolungata stesura del manoscritto per la pubblicazione di nuove specie di Araceae (dalla relazione dell'Autore)
24006 adnexus, a, um (Lobelia – Caloplaca) participio passato di adnecto legare insieme, annettere, unire: unito a un genere preesistente
83 adnátus, a, um da adnáscor nascere in sovrappiù:
  • (Acacia, Amblystegiella, Aster, Candollea, Cissus, Dryopteris, Graphalium, Hieracium, Homomallium ecc.) sovraggiunto, in eccesso, adnato, soprannumerario
  • (Agaricus, Amanita, Corticium, Discina, Naucoria, Peziza, Stereum, Tremella ecc.) di solito per le lamelle decorrenti sul gambo
24005 adnatifolius, a, um da adnáscor che spunta accanto e da folium foglia, lamella:
  • (Sclerophylax) con foglie adnate, decorrenti sul fusto
  • (Alboleptonia, Armillaria, Entoloma, Lepiota, Cystoderma ecc.) con lamelle adnate, decorrenti sul gambo
24004 adnascens (Cyclophorus, Ficus, Lepidogrammitis, Polypodium, Pyrrosia ecc.) da adnáscor (dalla preposizione ad sopra, presso e da nascor nascere, svilupparsi): che spunta sopra o accanto qualcosa d'altro
24003 admissus, a, um (Agaricus, Acarospora, Clytocybe, Lecanora, Tephrocybe) da admitto ammettere: ammesso, accolto fra le valide specie del genere
24002 admiscens (Lecidea) da admisceo mescolare, mischiare: che unisce caratteri diversi
24001 admiraltiensis, e (Freycinetia) delle Admiral Isles, arcipelago situato a nord della Nuova Guinea
24000 admirabilis, e (Achimenes, Begonia, Capparis, Drosera, Phlomis, Rhododendron, Senecio ecc.) da admiror ammirare: ammirevole, mirabile, meraviglioso
23999 admiraali, ii (Conophytum) in onore di Johannes Admiraal (1916-1983), orticultore olandese curatore del Pretoria National Botanic Garden
23998 Adlumia [Papaveraceae] genere dedicato allo statunitense Major John Adlum (1759-1836), giudice, botanico dilettante, orticultore e viticultore
25010 Adleria [Fabaceae] etimologia controversa mancando indicazioni da parte dell'autore: G.C. Wittstein in Etymologisch-botanisches Handwörterbuch ipotizza una dedica allo svedese Per Adlerheim (1712-1789), supervisore e specialista minerario che accompagnò Linneo durante il suo viaggio a Öland e Gotland, oppure a W. Adler, autore di Flora des Ziegenrticker Kreises; altre fonti ipotizzano una dedica a Carl Fredrik Adler (1720-1761), medico e naturalista svedese discepolo di Linneo, che morì al largo di Giava
23997 adlami, ii
  • (Albuca, Berkheya, Gladiolus, Scilla) in onore dell'orticultore britannico emigrato in Sud Africa Richard Wills Adlam (1853-1903), progettista del Joubert Park di Johannesburg
23996 adjuranus, a, um (Euphorbia) originario della regione della Somalia abitata dalla tribù Adjuran
23995 adjaricus, a, um (Bromus, Centaurea, Cirsium, Poa, Psephellus, Zerna) della Adjaria, regione della Repubblica della Georgia
11236 adiposus, a, um da adipes grasso:
  • (Hieracium) adiposo, per l'aspetto rigonfio
  • (Agaricus, Corticium, Leptoporus, Polyporus, Poria ecc.) adiposo
  • (Pholiota) per la presenza di glutine sia sul cappello che sul gambo
25009 Adipe [Orchidaceae] genere creato da Rafinesque come omaggio alla ninfa Adipe
23994 adipatus, a, um (Croton/ Oxydectes, Hieracium) da adipes grasso: ingrassato, gonfio, ridondante
23993 adinus, a, um (Nauclea) dal greco ἀδινός adinós raggruppato, denso, folto: riferimento alla densa fioritura
23992 adinophyllus, a, um (Acacia, Aklema, Argentina, Euphorbia, Potentilla, Racosperma, Rhododendron) dal greco ἀδινóϛ adinós folto, molto denso e da φύλλον phýllon foglia: densamente foglioso
23991 adinocephalus, a, um (Albizia/ Pithecellobium) dal greco ἀδινóϛ adinós folto, molto denso e da κεφαλή cephalé testa, capo: con fitti capolini
23990 Adina [Rubiaceae] dal greco ἀδινός adinós raggruppato, denso, folto: riferimento alla folta fioritura
23989 adigratanus, a, um (Aloë) dei dintorni di Adigrat, città dell'Etiopia capoluogo della provincia dell'Agamé
81 adiantum-nigrum (Asplenium) composto da adiantum capelvenere in Plinio e da niger nero: per il colore del rachide
80 Adiantum [Adiantaceae] da adiantum capelvenere in Plinio (dal greco ἀδίαντον adíanton in Teofrasto, formato dal prefisso privativo α- a- e da διαίνω diáino bagnare, inzuppare): che non si bagna, riferimento alle fronde idrorepellenti di queste felci
23988 adiantoides (Acacia/ Piptadenia, Adiantum/ Ceropteris/ Cheilanthes, Aquilegia, Asplenium, Dennstaedtia, Dicksonia, Pteris ecc.) da adiantum capelvenere in Plinio e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile al capelvenere
23987 adiantifrons (Asplenium/ Hymenasplenium, Taraxacum) da adiantum capelvenere in Plinio e da frons, frondis fronda, fogliame: con fronde o fogliame simili a quelle del capelvenere
23986 adiantiformis, e (Aspidium/ Dryopteris/ Polypodium/ Polystichum, Begonia, Lasrea, Rumohra ecc.) da adiantum capelvenere in Plinio e da forma forma, aspetto: simile al capelvenere
12169 adiantifolius, a, um (Anemia, Cassia, Corydalis, Davallia, Isopyrum, Osmunda, Salisburia, Salvia, Spiraea ecc.) da adiantum capelvenere in Plinio e da folium foglia: con foglie/fronde come quelle del capelvenere
23985 adianthoides (Euphorbia/ Phyllanthus, Polypodium) forma ortograficamente scorretta, ma valida, dal genere Adiantum (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile al capelvenere (forma ortograficamente scorretta, ma valida)
23984 adianthiformis, e (Polypodium) forma ortograficamente scorretta, ma valida, dal genere Adiantum (vedi) e da forma forma, aspetto: simile al capelvenere (forma ortograficamente scorretta, ma valida)
12325 adianthifolius, a, um (Albizia/ Mimosa/ Pithecellobium, Disemma, Polypodium, Thalictrum) forma ortograficamente scorretta, ma valida, dal genere Adiantum (vedi) e da folium foglia: con foglie/fronde come quelle del capelvenere
25008 Adhunia [Myrtaceae] in onore del nobile tedesco conte Wilhelm Wirich von Daun-Falkenstein (1613-1682) che fece realizzare un grande giardino botanico
23982 adhatodoides (Duvernoia) dal genere Adhatoda (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un'Adhatoda
12028 Adhatoda [Acanthaceae] forma latinizzata di adathodai, nome nativo indiano o dello Sri Lanka di questa pianta, formato da ada capra e da thodai non toccare: evitato dalle capre
8795 adhatoda (Justicia) forma latinizzata di adathodai, nome nativo indiano o dello Sri Lanka di questa pianta, formato da ada capra e da thodai non toccare: evitato dalle capre
79 adhaésus, a, um da adhaereo aderire:
  • (Cyclopogon) aderente, che si attacca a un supporto
  • (Corticium, Lentinus, Marasmius, Pocillaria) aderente al substrato
23983 adhaesivus, a, um dal sostantivo adhaesus adesione, aderenza:
  • (Desmodium, Meibomia) aderente, che si attacca a un supporto
  • (Agaricus) che aderisce al substrato
7841 adhaerens da adhaereo aderire, restare attaccato:
  • (Acacia/ Mimosa, Agrimonia, Chamaesyce, Ficus, Galium, Leontodon, Silene, Smilax ecc.) che aderisce a qualche supporto o dotato di organi che si attaccano al vello o alle vesti per mezzo di uncini o reste
  • (Agaricus, Arthonia, Lentinus/ Neolentinus ecc.) funghi aderenti al substrato
  • (Melica, Panicum, Setaria) per la caratteristica della spiga di appigliarsi alle vesti
  • (Oedocephalum) per i conidi di questo fungo che si aggrappano fra loro formando palline di spore
23978 adglutinatus, a, um (Anechites, Echites, Lejeunea, Monoclea/ Dendropceros, Riccardia) dalla preposizione ad verso, circa e da gluten glutine, colla: quasi appiccicaticcio, glutinoso
23977 adglutinans (Ononis, Salvia) dalla preposizione ad verso, circa e da gluten glutine, colla: quasi appiccicaticcio, glutinoso
23976 adglaber, ra, rum (Taraxacum) dalla preposizione ad verso, circa e da glaber glabro, pelato: quasi glabro
78 adfinis, e (Androsace, Aster, Convolvulus, Marrubium, Polypodium, Senecio, Sida ecc.) da ad finis presso il confine: limitrofo, affine, parente (di una specie congenere)
23975 adeyanus, a, um (Cissus) in onore di Mrs. Monica Adeya Masinde (1937-), madre del botanico keniota Patrick Siro Masinde (fl.1991-2012)
13859 adesus, a, um (Hieracium ssp.) epiteto irrisolto con due possibili soluzioni: participio passato di adedo rodere, corrodere, levigare, significato non supportato da descrizioni o immagini della sottospecie; oppure da adhaedus aderire, essere vicino, ipotizzando un errore ortografico all'atto della pubblicazione (adesum per adhaesum)
13298 Adesmia [Fabaceae] dalla prefisso privativo greco α- a- e da δεσμός desmos vincolo, legame, legaccio: privo di viticci
23201 adesiformis, e (Hieracium ssp.) da adesus, a, um (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a quella entità
23974 adenurus, a, um (Vaccinium) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da οὐρά ourá coda
11134 adenotrichus, a, um, os (Abelia, Acalypha, Arctostaphylos, Arenaria, Cerastium, Rosularia, Rubus, Scutellaria, Sedum, Senecio, Veronica ecc.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo: con peli glandolari
23973 adenothrix (Andromeda, Barkhausia, Crepis, Diplycosia, Gaultheria, Leandra, Viola ecc.) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo: con peli glandolari
24428 adenothallus, a, um (Rubus) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da θαλλός thallós ramo verde, pollone: con rami fioriferi ghiandolosi
23972 adenosus, a, um (Rhododendron) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola: che ha molte ghiandole
77 adenóstylus, a, um (Rhododendron var.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da στῦλος stýlos stilo, stelo: con stilo o stelo ghiandoloso
76 Adenostyles [Asteraceae] dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da στῦλος stýlos stilo, stelo: con stilo o stelo ghiandoloso
23970 Adenostoma [Rosaceae] dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da στóμα stóma apertura, bocca: riferimento alle 5 ghiandole alla fauce dei sepali
24427 Adenostemma [Asteraceae] dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da στέμμα stémma corona, ghirlanda: con una corona glandolosa. Da CRC World Dictionary of Medicinal and Poisonous Plants: 'referring to the fruits or to the corolla-tubes or to the pappus bristles' (riferimento ai frutti o ai tubi della corolla o alle setole del pappo)
23969 adenospermus, a, um (Calandrinia, Cassia, Chamaecrista var., Eupatorium, Ficus ecc.) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da σπέρμα spérma sperma, seme: che ha semi ghiandolosi
11135 adenosepalus, a, um (Habenaria, Hesperis, Rosa, Saxifraga, Verbascum) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e dal latino botanico sepalum: con sepali ghiandolosi
11130 adenopus, a, um (Acacia, Cecropia, Elaeocarpus, Impatiens, Onosma, Symplocos ecc.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da πούς, ποδός poús, podós piede, stelo: che ha ghiandole sul fusto, sui piccioli o sui peduncoli
24426 adenopterus, a, um (Euphorbia/ Chamaesyce) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da πτερóν pterón ala: con ali ghiandolose
24425 adenopteris (Dryopteris/ Ctenitis/ Megalastrum) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da πτέρις -ίδος ptéris -idos felce: felce ghiandolosa
11129 adenopodus, a, um (Aeranthes, Begonia, Cassia, Euphorbia, Kuhnistera/ Dalea/ Petalostemon, Populus, Rhododendron ecc.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da πούς, ποδός poús, podós piede, stelo: per le ghiandole presenti sul fusto
23966 Adenopodia [Fabaceae] dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da πούς, ποδός pous, pódos piede: per una vistosa ghiandola alla base del picciolo
8657 adenophytus, a, um, on (Hieracium, Nepeta) dal grecoἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da φυτόν phytόn phytόn pianta: pianta ghiandolosa
11128 adenophyllus, a, um (Acetosella, Cerasus, Erica, Euphorbia, Hesperolinon, Hypericum, Mimosa, Oxalis, Polygala, Prunus, Rubus, Salix, Scutellaria, Senecio ecc.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da φυλλον phyllon foglia: con foglie ghiandolose
23965 Adenophyllum [Asteraceae] dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da φύλλον phýllon foglia: con foglie ghiandolose
18174 adenophylloides (Rubus, Salix, Senecio) da adenophyllus (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἷδος eídos aspetto, sembianza: simile alla specie adenophylla
9312 adenophorus, a, um (Acacia, Ageratina, Cyperus, Ditaxis, Erigeron, Eupatorium, Helichrysum, Hieracium, Linum, Polygala, Rubus, Salvia ecc. ecc.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiadola e da φορέω phoréo portare, avere: dotato di ghiandole
75 Adenophora [Campanulaceae] dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiadola e da φορέω phoréo portare, avere: fornito di ghiandole
23964 adenopetalus, a, um (Bulbophyllum, Croton, Gillbeea, Hinterhubera, Milettia, Phyllorkis, Schefflerodendron, Silene) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da πέταλον pétalon foglia, petalo: con petali ghiandolosi
23963 adenolobus, a, um (Rubus) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da λοβóϛ lobós lobo: con lobi ghiandolosi
19238 Adenolobus [Fabaceae] dal greco ἀδήν, -ένος aden, -enos ghiandola e da λοβός lobόs legume, siliqua: con legumi ghiandolosi
11976 Adenolinum [Linaceae] dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e dal genere Linum (vedi) di cui è ora considerata una sezione
23962 adenoleucus, a, um (Rubus) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da λευκός leucós bianco: con ghiandole biancastre
23961 adenolepis (Aster, Elaphoglossum, Eupatorium, Fimbristylis, Heterotheca, Kuhnia, Senecio, Trixis ecc.) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da λεπίϛ lepís scaglia, squama: con squame ghiandolose
23960 adenogynus, a, um (Heliotropium, Rhododendron, Seringia) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da γυνέ gyné femmina: con ovario ghiandoloso
23959 adenoflorus, a, um (Sebastiana) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da flos floris fiore: con fiori ghiandolosi
23958 adenodontus, a, um (Croton, Grindelia, Hieracium, Prunus, Rosa, Senecio, Salix ecc.) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente: che ha dentellature ghiandolose
23957 adenodonton errata grafia per adenodontus (vedi)
23956 adenodes (Acetosella, Begonia, Eugenia/ Myrciaria, Hieracium, Melochia/ Physodium, Melolobium, Oxalis, Rhynchosia, Rubus, Saxifraga, Selago ecc.) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da εἶδος eídos aspetto, sembianza: per l'aspetto ghiandoloso
10376 adenoclinus, a, um errata grafia per adenoclinius (vedi)
11497 adenoclinius, a, um (Hieracium) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da κλίνη clíne letto, ricettacolo: con ricettacolo ghiandoloso
23955 Adenocline [Euphorbiaceae] dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da κλίνω clino inclino, appoggio: con ghiandole inclinate o appoggiate
23954 Adenoclina errata grafia per Adenocline (vedi)
11288 adenocladus, a, um, os, on (Echinops, Epilobium, Eugenia, Hieracium/ Pilosella, Krokia, Nepeta, Rosa, Salvia, Vitis ecc.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da κλάδος cládos ramo: con rami ghiandolosi
23953 adenochilus, a, um dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da χεῖλος cheílos labbro:
  • (Anathallis, Panmorphia, Pleurothallis, Specklinia) per il labello con callosità ghiandolari
  • (Euphorbia) per le ghiandole nettarifere labiate
23952 Adenochilus [Orchidaceae] dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da χεῖλος cheílos labbro: riferimento al lobo mediano del labello coperto da callosità ghiandolari
74 adenocaulus, a, um, os, on (Cacalia, Encyclia, Epilobium, Euphrasia, Hieracium, Oxalis, Salvia, Verbascum ecc.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da καυλόϛ caulós gambo, stelo: che ha ghiandole sul caule
12339 adenocaulis, e (Agathosma, Cissus/ Cyphostemma/ Vitis, Echinops, Hartogia, Ortosiphon, Rubus) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da καυλόϛ caulós gambo, stelo: che ha ghiandole sul caule
10282 adenocarpus, a, um, os, on (Acacia/ Mimosa, Acaena, Conyza, Encylia, Epedendron, Helichrysum, Lonicera, Rosa, Verbascum ecc.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da καρπός carpόs frutto: con frutti ghiandolosi
73 Adenocarpus [Fabaceae] dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da καρπός carpόs frutto, seme: con frutti ghiandolosi
23951 adenocalyx (Acacia, Calceolaria, Eugenia, Kleinia, Miconia, Ruellia, Senecio, Silene, Thunbergia ecc.) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da κάλυξ cályx calice: dal calice ghiandoloso
22525 adenocalathius, a, um (Hieracium) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da κᾰλᾰϑος cálathos cestello, capitello: per i capolini ghiandolosi
22967 adenobupleuroides (Hieracium ssp.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da bupleuroides (vedi), epiteto di un'entità congenere: simile a quell'entità da cui si differenzia per la presenza di ghiandole
23515 adenobifidus, a, um (Hieracium ssp.) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da bifidum (vedi), epiteto di un'entità congenere: simile a uno Hieracium bifidum ghiandoloso
10780 Adenium [Apocynaceae] Pehr Forsskål è autore della specie Nerium obesum, poi rinominata da Roem. & Schult. come Adenium obesum, sulla base dei nomi arabi per queste piante öddajn e aden, come riporta Forsskål stesso in Flora Aegyptiaco-Arabica a pag. 205
23949 adenioides (Impatiens, Ipomoea, Rivea) dal genere Adenium (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a una pianta di quel genere
12261 adenifer, era, erum (Adenia) dal greco ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola e da φέρω phéro portare: che ha delle ghiandole
12260 Adenia [Passifloraceae] Forsskål, autore del genere, riporta che aden e hadíe sono i nomi arabi per queste piante (Flora Aegyptiaco-Arabica pag. 77)
23945 adenensis, e (Caralluma, Cassia, Euphorbia/ Tithymalus, Heliotropium, Pulicaria ecc.) dei dintorni di Aden porto dello Yemen
23944 adenanthus, a, um (Chrysanthemum, Dendrobium, Eupatorium, Phaseolus, Primula, Rubus, Silene, Verbascum, Vigna ecc.) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: con fiori ghiandolosi
23943 adenantherus, a, um (Acacia, Anthericum, Calceolaria, Conchocarpus, Endogona, Mimosa, Pantadenia, Tinus ecc.) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e dal latino botanico anthera antera: con antera ghiandolosa
23942 Adenanthera [Fabaceae] dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e dal latino botanico anthera antera: con antera ghiandolosa
23941 adenandrus, a, um (Artanthe, Globifera, Micranthemum, Phyllanthus, Piper, Vaccinium) dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da ἀνήρ ἀνδρός, anér andrόs uomo, maschio: con stami ghiandolosi
23940 adenandrifolius, a, um (Staavia) dal genere Adenandra (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di una pianta di quel genere
23939 Adenandra [Ranunculaceae] dal greco ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola e da ἀνήρ ἀνδρός, anér andrόs uomo, maschio: con stami ghiandolosi
11061 Adelphella [Pezizaceae] diminutivo dal greco ἀδελφοί adelphoí fratelli: per le piccole dimensioni e perché questi funghi si presentano in gruppi numerosi
23938 adelostoma (Carex) dal greco ἄδηλοϛ ádelos occulto, invisibile e da στóμα stóma bocca: con stomi nascosti
23142 Adelocaryum [Boraginaceae] dal greco ἃδηλος ádelos incerto, confuso e da κάρυον cáryon nucula, noce con frutto legnoso: perché alcune delle nucule hanno i caratteri del genere Cynoglossum e altre quelli del genere Paracaryum
17257 Adelmeria [Zingiberaceae] genere dedicato al botanico statunitense Adolph Daniel Edward Elmer (1870-1942) che erborizzò negli USA, Filippine, Indonesia, Malesia, Cina e Papua Nuova Guinea
23937 adelmari, ii (Cereus/ Monvillea) in onore dello zoologo brasiliano Adelmar F. Coimbra-Filho (1924-2016)
25007 Adelmannia [Asteraceae] genere dedicato al medico e botanico belga d'origine tedesca Franz (Francis) Joseph Adelmann (1787-1868), professore di scienze naturali all’università di Lovanio, autore dell’Elenchus Plantarum Horti Botanici Lovaniensis
24989 Adelbertia [Melastomataceae] genere dedicato al poeta, scrittore, botanico ed esploratore tedesco Adelbert Ludwig von Chamisso (1781-1838), nato in Francia come Louis Charles Adélaïde Chamissot de Boncourt, fuggito in Germania durante la Rivoluzione Francese
23936 adelaidensis, e (Delosperma, Haworthia) dei pressi di Adelaide, località nella Provincia Orientale del Capo, Sudafrica
24988 Adelaida [Incertae sedis] genere dedicato dal medico e naturalista francese Pierre Joseph Buc'hoz (1731-1807) a Marie Adélaïde di Borbone, conosciuta come Madame Adélaïde (1732-1800) nobile francese, figlia di re Luigi XV
23935 adelae
  • (Kalanchoe / Bryophyllum) specie dedicata da Raymond Hamet alla signora Adèle Le Chartier (fl.1908), sua conoscente
  • (Dipcadi) specie dedicata da Beauverd a M.me Adèle Berthoud su richiesta della sua amica M.lle Hélène Jacottet che aveva raccolto l'olotipo
  • (Drosera) specie dedicata da F.J.H von Mueller ad Adelae de L'Arbre
23934 adduensis, e (Pandanus) dell'atollo Addu, nelle isole Maldive
23933 adductus, a, um (Paphiopedilum) da adduco tirare vicino, a sé: riferimento alla forma dello staminodio ripiegato all'indietro con una forte curvatura
23932 addoensis, e (Bergeranthus, Schizoglossum, Senecio) della località di Addo nella Provincia Orientale del Capo, Sudafrica
23931 additus, a, um aggiunto, da addo aggiungere:
  • (Antimima) riferimento alla frequente presenza di un quarto fiore in infiorescenze normalmente di tre fiori
  • (Chysis) riferimento alla piccola appendice tra la colonna e la base del labello
  • (Diospyros, Rosa, Rubus, Ruschia) da definire
24400 addisoniensis, e (Hypoestes/ Calophanoides/ Hallieracantha/ Justicia/ Polytrema) dei dintorni di Addison Peak nell'isola di Palawan (Filippine), località dei primi ritrovamenti
24987 Addisonia [Asteraceae] genere dedicato allo statunitense Addison Brown (1830-1913), magistrato e botanico dilettante, presidente del Torrey Botanical Club, cofondatore del Giardino Botanico di New York e coautore con N.L. Britton dell'Illustrated Flora of the North United States and Canada
23930 addisoni, ii
  • (Clematis/ Coriflora/ Viorna, Panicum) in onore dello statunitense Addison Brown (1830-1913), magistrato e botanico dilettante, presidente del Torrey Botanical Club, cofondatore del Giardino Botanico di New York e coautore con N.L. Britton dell'Illustrated Flora of the North United States and Canada
  • (Piper) in onore di G. Addison (fl.1952) che raccolse l'olotipo in Brasile in team con Ricardo de Lemos Fróes
23424 addanus, a, um (Hieracium ssp.) dei greti del Fiume Adda e del suo affluente Torrente Frodolfo nei pressi di Bormio
12203 adansoniae
  • (Dendrorkis, Polystachya) in onore del naturalista, botanico ed esploratore francese d'origine scozzese Michel Adanson (1727-1806) che scoprì il baobab in Senegal nel 1750 circa
  • (Ochrocladosporium, Pseudocercospora) genitivo del genere Adansonia (vedi) a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
12201 Adansonia [Bombacaceae] genere dedicato da Linneo al naturalista, botanico ed esploratore francese d'origine scozzese, Michel Adanson (1727-1806) che scoprì il baobab in Senegal nel 1750 circa
12202 adansoni, ii
  • (Acacia, Crataeva, Convolvulus, Cyperus, Erythrina, Grangea, Monstera, Sabal, Tula/ Nolana) in onore del naturalista, botanico ed esploratore francese d'origine scozzese Michel Adanson (1727-1806) che scoprì il baobab in Senegal nel 1750 circa
  • (Rhododendron) dedica a M.me Aglaée Adanson (1775-1852), autrice di testi di giardinaggio e cofondatrice della Société d'horticulture de Paris
  • (Curca, Philodendron, Plotea) da definire
23929 adamsoni, ii
  • (Liriothamnus, Trachyandra, Wahlenbergia) dedica al botanico inglese Robert Stephen Adamson (1885-1965), studioso della flora del Sud Africa
  • (Agrostis/ Lachnagrostis, Crotalaria, Myrsine, Polygala, Psychotria) da definire
23928 Adamsia [Hyacinthaceae] genere dedicato da Willdenow al botanico russo d'origine tedesca Johannes Michael Friedrich Adams (1780-1838), conosciuto anche come Johannes Michael Friedrich Adam/ J.I. Adam/ Michael Friedrich Adams/ Johann Friedrich Adam
[Rosaceae] nom. illeg. dedicato allo stesso J.M.F. Adams dal botanico russo Friedrich Ernst Ludwig von Fischer (ex Steudel)
23927 adamsi, ii
  • (Arctostaphylos glandulosa ssp.) dedica al botanico statunitense Joseph Edison Adams (1903-1981), specialista del genere Arctostaphylos
  • (Tillandsia) dedica dell'autore Robert William Read al botanico inglese Charles Dennis Adams (1920-2005)
  • (Celmisia, Elytranthe) in onore del botanico irlandese James Adams (1939-1906), emigrato in Nuova Zelanda dove scoprì le piante a lui dedicate
  • (Acalypha, Dendrobium, Draba, Pedicularis, Scutellaria, Veronica ecc.) da definire
24986 Adamia [Hydrangeaceae] genere dedicato all'amministratore coloniale britannico John Adam (1779-1825) che promosse le scienze naturali e l'agricoltura
[Melastomataceae] nom. illeg. dedicato da Henri Jacques-Félix al botanico francese Jacques-Georges Adam (1909-1980), poi sostituito da Adamea (vedi) e successivamente da Feliciadamia (vedi)
11752 Adami (Laburnocytisus) vedi adami
6593 adami, ii
  • (Centaurea ssp.) in onore del botanico tedesco Ernst Daniel Adami (1716-1795)
  • (Laburnocytisus) una chimera (innesto di Chamaecytisus purpureus su Laburnum anagyroides) dedicata da Poiret all'orticultore francese Jean-Louis Adam che la realizzò nel 1825
23926 adamesi, ii (Eriocaulon, Inversodicraea, Ledermanniella – Anaptychia, Buellia, Pyxine) in onore di Peter Adames (1913-1997) che raccolse piante in Liberia, Guinea e Sierra Leone
24984 Adamea [Melastomataceae] nom. illeg., genere dedicato al botanico francese Jacques-Georges Adam (1909-1980) sostituendo il precedente Adamia (vedi) e a sua volta sostituito da Feliciadamia (vedi)
23925 adamantinus, a, um (Caladium, Cassia, Croton, Delosperma, Fritillaria, Mimosa, Oncidium, Philodendron, Senecio ecc.) dal greco ἀδάμας, -αντος adámas, -antos diamante: adamantino, duro come il diamante
72 adalgisae
  • (Boletus) specie dedicata da Orlando Marsico alla moglie e micologa Adalgisa Marsico
  • (Ornithogalum refractum var.) varietà dedicata da Enrico Groves alla moglie Adalgisa da lui sposata nel 1871 e che con lui condivise la passione per la botanica e le escursioni
11217 adalberti, ii (Cortinarius) in onore del micologo tedesco Adalbert Ricken (1851-1921), autore del sinonimo Cortinarius pateriformis
23924 adaequatus, a, um (Erica – Agaricus, Calicium, Embolidium, Inocybe ecc.) participio passato di adaequo adeguare, equilibrare, pareggiare, eguagliare, raggiungere, essere uguale: adeguato, di buon livello
23923 adabolavensis, e (Croton) della località di Anadabolava nel Madagascar
23922 Ada [Orchidaceae] in onore di Ada di Caria (Ἄδα in greco), sorella di Artemisia e di Mausolo di Caria (IV secolo a.C.)
23921 acyaneus, a, um (Cortinarius glaucopus var., Phlegmacium glaucopus var.) dal prefisso privativo greco α- a- e da κυανός cyanós azzurro: per l'assenza del colore azzurro
71 acutus, a, um da acuo affilare, aguzzare:
  • (Brachythecium, Carex, Cynanchum, Elymus, Juncus ecc.) a punta, aguzzo o che si assottiglia, acuto, pungente, spesso riferito alle foglie o ai petali
  • (Elaeophorbia) per la punta acuta dei frutti accartocciati
  • (Agaricus, Cortinarius, Hygrophorus, Lactarius, Polyporus ecc.) per la forma appuntita del pileo o dell’umbone
23920 acutovelatus, a, um (Cortinarius) da acutus appuntito e da velum velo: per il carpoforo appuntito e dotato di velo
23919 acutoconicus, a, um (Conocybe, Entoloma, Hygrocybe, Hygrophorus ecc.) da acutus acuto e da conicus conico: per il cappello a forma di cono appuntito
23918 acutivalvis, e (Allocasuarina, Casuarina, Palea) da acutus acuto e dal latino botanico valva ciascuna delle due parti in cui si divide il guscio di certi frutti deiscenti come i legumi: con valve terminate da una punta
12125 acutissimus, a, um (Alnus, Aloë, Capparis, Cissus, Echinocactus, Hieracium, Ligustrum, Oenothera, Paspalum, Quercus ecc.) superlativo di acutus acuto, aguzzo: acutissimo, riferimento alle foglie
23460 acutisquamus, a, um (Hieracium/ Pilosella, Saussurea) da acutus acuto, aguzzo e da squama squama: con squame involucrali appuntite
23917 acutisquamosus, a, um (Sericocarpus) da acutus acuto, appuntito, aguzzo e da squamosus ricoperto di squame o scaglie: con squame appuntite
23916 acutisquamatus, a, um (Eleocharis) da acutus acuto, appuntito, aguzzo e da squamatus ricoperto di squame o scaglie: con squame appuntite
23915 acutisepalus, a, um (Antidesma, Arenaria, Calandrinia, Camellia, Cassia, Dendrobium, Eugenia, Indigofera, Pittosporum, Pseudosedum, Rubus, Senna ecc.) da acutus acuto e dal latino botanico sepalum sepalo: con sepali appuntiti
23914 acutirostris, ra, rum, rus (Aragallus, Astragalus, Hamosa, Satyrium, Spiesia) da acutus acuto, appuntito e da rostrum rostro: dal rostro appuntito
23913 acutipilus, a, um (Paepalanthus – Atractobolus, Dasyscyphus, Lachnea ecc.) da acutus acuto, appuntito e da pilus pelo: per la sottile peluria bianca
23912 acutipetalus, a, um (Anemone, Bletia, Guatteria, Khadia, Mesembryanthemum, Miconia, Rubus, Schwantesia ecc.) da acutus acuto e dal latino botanico petalum petalo: con petali appuntiti
8327 acutilobus, a, um (Alchemilla, Amaranthus, Angelica, Begonia, Cuscuta, Daphne, Hepatica, Iris, Ligusticum, Plantago, Ranunculus, Solanum, Tulbaghia ecc.) da acutus acuto e da lobus lobo: con lobi acuti
23905 acutilobatus, a, um (Solanum) da acutus acuto e da lobatus fornito di lobi: con lobi acuti
23910 acutilinguis, e (Bulbophyllum, Dendrobium) da acutus acuto e da lingua lingua: dalla lingua acuta, appuntita: con riferimento al lobo mediano del labello
23911 acutilingua da acutus acuto e da lingua lingua:
  • (Platystele) riferimento al lobo mediano del labello
  • (Hieracium) riferimento alle ligule appuntite dei fiori
23909 acutiglumus, a, um (Aira, Garnotia, Panicum, Vilfa ecc.) da acutus acuto e da gluma gluma, paglietta: con glume appuntite
23908 acutiglumis, e (Agrostis, Crypsis, Eragrostis, Heleochloa, Lepturus, Poa ecc.) da acutus acuto e da gluma gluma, paglietta: con glume appuntite
70 acutiformis, e (Alchemilla, Carex, Cyclobalanopsis, Elytrigia, Rosa, Rubus, Taraxacum) da acutus appuntito, aguzzo e da forma aspetto: d'aspetto acuminato per la presenza di organi aguzzi
69 acutifolius, a, um (Asparagus, Cotoneaster, Echeveria, Lampranthus, Limonium, Lycium, Peltophorum, Phaseolus, Pilosella, Potamogeton, Salix ecc.) da acutus acuto, aguzzo e da folium foglia: con foglie acute, appuntite
68 acutiflorus, a, um (Allium, Arundo, Calamagrostis ×, Centaurium, Crotalaria, Juncus, Mimosa, Panicum, Plectronia, Polemonium, Veronica, Vinca ecc.) da acutus acuto, appuntito e da flos floris fiore: con lacinie fiorali acute
11496 acutidentatus, a, um (Ageratina, Delphinium, Draba, Eupatorium, Glaucium, Pimpinella, Quercus, Ranunculus, Rubus, Senecio ecc.) da acutus aguzzo, pungente e da dentatus provvisto di denti: con denti aguzzi, solitamente riferito alle foglie
67 acutidens (Alchemilla, Alsophila, Aster, Cyrthomium, Dryopteris, Hieracium, Lepidium, Rubus, Salix, Quercus ecc.) da acutus aguzzo, pungente e da dens dente: con denti aguzzi
23907 acuticarpus, a, um (Amsinckia, Cupaniopsis, Leonordea, Linum, Lotononis, Oenothera, Sisymbrium ecc.) da acutus acuto e da καρπόϛ carpόs frutto: con frutti appuntiti
23906 acutesquamosus, a, um (Agaricus, Echinoderma, Lepiota, Tylopilus ecc.) dall'avverbio acute acutamente e da squamosus squamoso: per le squame appuntite
23904 acutelobatus, a, um forma grafica alternativa per acutilobatus (vedi): dall'avverbio acute acutamente, anziché dall'aggettivo acutus acuto
8326 acutatus, a, um (Acacia, Alchemilla, Antirhea, Buxus, Carex, Cerastium, Helichrysum, Hieracium, Myrthus ecc.) da acuo appuntire, aguzzare: reso aguzzo
23046 acutatifrons (Hieracium) da acutatus acuminato, aguzzo e da frons, frondis fronda, foglie, fogliame: con foglie acuminate
8835 acutangulus, a, um da acutus acuto e da angulus angolo:
  • (Corchorus, Eleocharis, Lythrum, Ocotea, Psidium ecc.) con angoli o spigoli acuti
  • (Ruschia) per le foglie trigone con margini taglienti
  • (Caralluma) per gli steli con costolature spigolose
23903 acutangulatus, a, um (Prunus) da acutus acuto e da angulatus angoloso: con angoli acuti
23902 acutangularis, e (Notocactus ottonis var.) da acutus acuto e da angulus angolo, spigolo: con spigoli acuti
23901 acutalis, e (Diplazium, Paepalanthus, Rosa – Pyrenula) da acuo affilare, aguzzare: che termina a punta, appuntito
66 ácus (Inga) dal greco ακέ ακις aké akis ago, punta
11743 Acurtis [Physalacriaceae] genere dedicato al botanico e micologo americano Moses Ashley Curtis (1808–1872) che erborizzò nella Carolina, USA
24983 Acunna [Ericaceae] genere dedicato da Ruíz & Pavón a Pedro de Acuña y Malvar (1755-1814), ministro spagnolo durante il regno di Carlo IV
24982 Acunaeanthus [Rubiaceae] nome composto da Acunae (genitivo di Acuna), dedica al botanico e agronomo cubano Julián Baldomero Acunã Galé (1900-1973), fitopatologo presso la Stazione sperimentale di Santiago de Las Vegas (Cuba), e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore di Acunã
23900 acuminosus, a, um (Stelis) da acumen punta: che termina con una punta
23899 acuminosporus, a, um (Dipsacomyces, Hypoxylon) da acumen punta e da σπόρος spóros seme, spora: con spore appuntite
23898 acuminifolius, a, um (Aciotis, Ardisia, Cyrtrandra, Euonymus, Spennera ecc.) da acumen punta e da folium foglia: munito di foglie appuntite
65 acuminatus, a, um da acumen punta, acutezza:
  • (Allium, Blackstonia, Dichanthelium, Festuca, Penstemon, Rhododendron, Tuberaria, Tulipa, ecc,) acuminato, appuntito, aguzzo
  • (Cheiridopsis, Delosperma, Hereroa, Maytenus, Ruschia, Zamia ecc.) per le foglie o foglioline appuntite
  • (Melhania) per le brattee appuntite del calicetto
  • (Pseudorhipsalis) per la forma dei segmenti dello stelo
  • (Drosanthemum) per i petali appuntiti
23897 acuminatissimus, a, um (Acmena, Alliaria, Aporosa, Castanea, Cestrum, Eugenia, Lindenia, Philodendron, Quercus, Senecio, Syzygium, Rubus ecc.) superlativo di acuminatus (vedi): molto appuntito
23896 acuminatifolius, a, um (Betula, Cynanchum, Frangula, Hieracium, Panicum, Polygonatum, Rhamnus, Rhynchosia ecc.) da acuminatus (vedi) aguzzo, appuntito e da folium foglia: munito di foglie appuntite
23895 acultzingensis, e (Mammillaria haageana ssp.) della località di Acultzingo nello stato di Veracruz (Messico)
64 aculínus, a, um (Ceratella, Clavaria, Cnazonaria, Pistillaria) diminutivo di acus ago: aghetto, per la forma dei corpi fruttiferi simili a piccoli aghi
23894 aculeoserratus, a, um (Thuidium) da acúleus aculeo e da serratus seghettato: muschio con lamine seghettate e aculeate
23893 aculeolatus, a, um (Angelica, Arabis, Calamagrostis, Crepis, Geranium, Grevillea, Ilex, Stachys ecc.) da aculeolus diminutivo di aculeus: munito di piccoli aculei
23892 aculeiformis, e (Acacia/ Racosperma – Erineum, Tremella/ Clavaria/ Calocera) da acúleus aculeo e da forma forma, aspetto: a forma di aculeo
63 aculeátus, a, um da acúleus aculeo:
  • (Agrostis/ Antitragus/ Crypsis/ Pallasia/ Sporobolus, Brachyscome, Cetraria, Crepis/ Barkhausia, Eulophia, Meconopsis, Papaver, Parkinsonia, Pereskia, Polystichum, Ruscus, Schoenus ecc.) munito di aculei
  • (Aloë) per la superficie fogliare spinosa
  • (Prosopostelma/ Folotsia/ Cynanchum) per la testa dello stilo sottile
  • (Cycas) per le spine sul peziolo
  • (Adenia) per lo stelo spinoso
23891 aculeatissimus, a, um (Acacia/ Racosperma, Cactus, Erythrina, Fagara, Galium, Rosa, Rubus, Smilax, Solanum ecc.) superlativo di aculeatus (vedi): munito di numerosissimi aculei
23366 aculeatisquamus, a, um (Hieracium ssp.) da aculeatus aculeato, fornito di aculei e da squama squama: con squame aculeate
23890 aculeatifolius, a, um (Cenostigma, Lophiocarpinia, Selaginella ecc.) da acúleatus munito di aculei e da folium foglia: munito di foglie appuntite
23889 aculeatiflorus, a, um (Cyanea, Delissea, Rubus ecc.) da acúleatus munito di aculei e da flos, floris fiore: munito di fiori con petali appuntiti
23888 aculeaticarpus, a, um (Acacia/ Mimosa/ Mimosopsis) da acúleatus munito di aculei e dal greco καρπόϛ carpόs frutto: con frutti spinosi
23887 aculeatangulus, a, um (Cissus quadrangularis var.) da acúleatus munito di aculei e da angulus angolo, spigolo: per gli spigoli dello stelo dotati di aculei
23886 aculeaster, ra, rum, rus (Solanum) da acúleus aculeo e dal suffisso peggiorativo -aster: per la somiglianza con il Solanum aculeatissimum
23885 acuispinus, a, um (Agave) da acus ago e da spinus spina, aculeo: per la spina terminale delle foglie
23884 acuatus, a, um (Carduus/ Cirsium, Echinocactus/ Malacocarpus/ Notocactus/ Wigginsia, Melocarpus, Melocactus) da acuo appuntire, acuire: per le spine pungenti e taglienti
23883 acuarius, a, um (Acacia/ Racosperma, Casuarina/ Allocasuarina, Grevillea, Hakea, Rubus) da acus ago: con piccole spine o aculei
10974 actupii (Colchicum) dall'espressione inglese Act Up agisci, sii attivo, ma anche acronimo dell'Associazione Aids Coalition To Unleash Power che milita a favore dei diritti delle minoranze, a cui l'Autore Prof. Alain Fridlender ha voluto rendere omaggio
23882 actoni (Encelia) probabilmente riferito ai dintorni della cittadina di Acton nell'Antelope Valley (monti di San Gabriel), California
23881 actites (Hakea, Plectranthus, Zieria) dal greco ἀκτίτης actítes abitante del litorale, attico; per Eggli e Newton, sorvegliante, osservatore: per l'habitat su alture che dominano l'area circostante
23880 Actinotus [Apiaceae] dal greco ἀκτῑνωτός actinotós raggiato: riferimento all'involucro
23879 actinotrichus, a, um (Acrostichum, Ampelocalamus, Arundinaria, Duosperma, Dyschoriste, Elatostema, Pleioblastus ecc.) dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capelli, peli: con peli stellati, raggianti
23878 Actinorhytis [Arecaceae] dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da ῥῠτίς rhytís ruga, grinza, piega: per le grinze del tegumento del seme che visto in sezione appare a forma di stella
13968 actinophyllus, a, um (Alstonia, Alyxia, Argyrodendron, Brassaia, Doryppteris, Pteris, Schefflera, Tarretia ecc.) dal greco ἀκτίς, -ῖνος àctis, -inos raggio e da φύλλον phýllon foglia: con foglie composte da foglioline raggianti
62 actinóphorus, a, um (Brassaia, Psychotria) dal greco ἀκτίς, -ῖνος actis, -inos e da φορέω phoréo portare, avere: che porta raggi, con raggiera
23877 actinopetalus, a, um (Dianthus) dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da πέταλον pétalon foglia, lamina, petalo: con petali raggianti
23876 Actinomortierella [Mortierellaceae] genere di funghi dedicato al botanico, micologo e uomo politico belga conte Barthélemy-Charles Joseph Dumortier (1797-1878)
23875 Actinokentia [Arecaceae] dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e dal genere Kentia (vedi): Kentia raggiante
23874 actinodromus, a, um (Elatostema) dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da δρόμος drómos corsa: con venature che irradiano decorrendo dal centro
23873 Actinodium [Myrtaceae] dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio: per i fiori raggianti
23872 Actinodaphne [Lauraceae] dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da δάφνη dáphne lauro, alloro: alloro raggiante
23871 actinocladus, a, um (Agrostis, Euphorbia, Ptilotus, Sporobolus, Vilfa ecc.) dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da κλάδοϛ cládos ramo: per i rami che si irraggiano dallo stelo
23870 Actinocarya [Boraginaceae] dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da κᾰρύα carýa noce
23869 actinocarpus (Euonymus, Gardenia, Sedum, Triumfetta) dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da καρπός carpόs frutto: con frutti disposti a raggera
9752 actinocalyx (Brachistus, Gentiana ssp., Lycianthes, Solanum) dal greco ἀκτίς, -ῖνος actis, -inos raggio e da κᾱλυξ cályx calice: con calice raggiato
23868 Actinobole [Asteraceae] dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio e da ὀβόλος obólos obolo, piccola moneta ateniese del valore di 1/6 di dramma: riferimento al capolino con flosculi avvolti da brattee ricurve
13159 Actiniopteris [Actiniopteridaceae] dal greco ἀκτίς, -ῖνος actis, -inos raggio e da πτέρις ptéris felce: per le fronde raggianti
23867 actinidioides (Clematoclethra) dal genere Actinidia (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile al kiwi, Actinidia sinensis
23866 actinidiifolius, a, um (Saurauia) dal genere Actinidia (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle delle piante di quel genere
61 Actinidia [Actinidiaceae] secondo la maggior parte degli autori dal greco ἀκτίς, -ῖνος actis, -inos raggio, riferimento agli stili raggianti; secondo altri dal greco ἄκτῐνος áctinos sambuco e da εἶδος eídos sembianza: per i rami midollosi come quelli del sambuco
23865 actinella (Packera, Senecio) passaggio del nome generico Actinella (vedi) a epiteto specifico per mutato ordinamento tassonomico
23864 Actinella [Asteraceae] diminutivo del genere Actinea (vedi): simile a quel genere
23863 Actinea [Asteraceae] dal greco ἀκτίς, -ῖνος actís, -ínos raggio: riferimento all'aspetto raggiante dei capolini
23859 actinacanthus, a, um (Berberis, Cousinia, Melocactus) dal greco ἀκτίς, -ῖνος actis, actinos raggio e da άκανϑα ácantha spina: con spine raggiate
10471 acteaefolius, a, um forma grafica errata per actaeifolius (vedi)
11485 actaeifolius, a, um (Alschingera, Coelopleurum, Ligusticum, Physospermum, Thalictrum, Thaspium) dal genere Actaea (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un'Actaea
60 Actaea [Ranunculaceae] dal greco ἀκτέα actéa, nome del sambuco in Ippocrate e Teofrasto
24981 Acsmithia [Cunoniaceae] genere dedicato al botanico statunitense Albert Charles Smith (1906-1999) del Giardino Botanico di New York, curatore dell'Arnold Arboretum
14162 acrotrichus, a, um dal greco ἄκροϛ ácros sommità e da ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capelli, peli:
  • (Eriochloa/ Helopus/ Monachne/ Digitaria) per il lemma sterile che presenta un mucrone ben sviluppato
  • (Panicum) per i peli del lemma sterile
  • (Yucca/ Roulinia/ Dasylirion) per l’apice fibroso delle foglie
  • (Eriocaulon) per gli apici fioriferi fogliosi e villosissimi
  • (Cyathodium) per l’involucro peloso
14161 acrotrichis variante ortografica di acrotrichus (vedi)
14163 acrotrichion (Hibbertia) dal greco ἄκροϛ ácros cima, sommità e da τρίχιον tríchion peletti (diminutivo di ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capelli, peli): riferimento alla presenza di piccoli peli arricciati verso l’apice delle foglie, altrove glabre
14158 Acrotriche [Ericaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità e da ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capelli: riferimento ai lobi della corolla sfrangiati
23858 Acrotome [Lamiaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità, cima, punta e da τομή tomé taglio, cesura: troncato bruscamente all'estremità
14159 Acrotiche [Epacridaceae] variante ortografica di Acrotriche (vedi)
14160 Acrothrix [Epacridaceae] variante ortografica di Acrotriche (vedi)
23857 Acrothamnus [Ericaceae/ Epacridaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità, cima, estremità e dal genere Thamnus (vedi): simile a quel genere, ma che vegeta a quote elevate (subalpine)
23617 acrotephrophorus, a, um (Hieracium ssp.) dal greco άκροϛ ácros punta, sommità, cima, da τεφρός tephrós cinereo, color cenere e da φορέω phoréo portare, avere: che ha sommità cinerine
6257 acrosticus, a, um (Allosurus, Cheilanthes, Hemionitis, Oeosporangium, Pteris) dal greco ἄκροϛ ácros cima, estremità, sommità e da στίχος stíchos verso, linea, schiera: per la disposizione dei sori allineati all'estremità delle pinnule
12027 Acrostichum [Pteridaceae] dal greco ἄκροϛ ácros cima, estremità, sommità e da στίχος stíchos verso, linea, schiera: per la disposizione dei sori allineati all'estremità delle pinnule
23856 acrostichoides (Allosurus, Alsophila, Asplenium, Cryptogramma, Gymnogramma, Hemionitis, Polypodium, Polystichum, Vittaria ecc.) dal genere Acrostichum (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile alle piante di quel genere
59 acrospérmus, a, um (Nectriella, Clavaria, Coryne, Tremella ecc.) dal greco ἄκροϛ ácros sommità, vertice e da σπέρμα spérma seme: con spore disposte all'apice
11255 Acrospérmum [Acrospermaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità, vertice e da σπέρμα spérma seme: con spore disposte all'apice
23855 acrosepalus, a, um (Lampranthus, Mesembryanthemum) dal greco ἄκροϛ ácros sommità, punta e dal latino botanico sepalum sepalo: con sepali appuntiti
23854 acroscopicus, a, um (Solanum) dal greco ἄκροϛ ácros sommità e da σκοπέω scopéo guardare, rimirare: che guarda verso l'alto, riferimento all'orientamento delle infiorescenze
23853 Acrosanthes [Aizoaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità, punta e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per il fiore apicale disposto sopra una ramificazione dicotoma
23850 Acrorchis [Orchidaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità, cima e dal genere Orchis (vedi): orchidea d'ambiente montano
23852 Acroptilon [Asteraceae] dal greco ἄκροϛ ácros cima, sommità e da πτίλον ptílon piuma: per le setole del pappo piumose
25179 Acroporium [Sematophyllaceae] dal greco ἄκροϛ ácros cima, estremità e da πόρος póros poro, condotto: forse per le estremità delle lamine fogliari di questi muschi fortemente involute e formanti una sorta di tubo all'apice
23851 acropogon (Bulbophyllum, Grevillea, Hakea) dal greco ἄκροϛ ácros punta, estremità, sommità e da πώγων pόgon barba: barbuto all'estremità
23849 acrophilus, a, um (Antiphylla, Carex, Elatostema, Heluchrysum, Lonicera, Ranunculus, Rhododendron, Xyris ecc.) dal greco ἄκροϛ ácros cima, sommità e da φίλος phílos amico, amante: che ha come ambiente preferito le zone montagnose
23848 acrophaeus, a, um (Graphina) dal greco ἄκροϛ ácros cima, sommità e da φαιός phaiós fosco, scuro, grigio: lichene con apici grigi
23847 acropetalus, a, um (Rourea, Santaloides, Sedum) dal greco ἄκροϛ ácros sommità, punta e da πέταλον pétalon lamina, petalo: per la presenza di un mucrone simile a una spina all'apice dei petali
23846 Acropera [Orchidaceae] dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da πήρα péra bisaccia, sacca, borsa: con apice saccato
23845 acronychioides (Acronychia, Croton, Euodia, Melicope) dal genere Acronychia (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
23844 Acronychia [Rutaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità e da ὄνυξ, ὄνυχος ónyx, ónychos unghia, artiglio: per la presenza sui petali di macchie simili a unghie
23843 Acronia [Orchidaceae] dal greco ἀκρωνία acronía mutilazione: riferimento ai fiori che sembrano mutilati
23842 Acrolophia [Orchidaceae] dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da λόφος lóphos cresta, ciuffo: per le sporgenze sul labbro che ricordano una cresta
23481 acroleucus, a, um (Eucalyptus, Hieracium, Poa, Senecio, Solanum, Tillandsia) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da λευκός leucós bianco: con punte biancastre
23838 acrolepis (Carex, Centaurea, Cirsium, Hieracium) dal greco ἄκροϛ ácros sommità, cima, estremità e da λεπίϛ lepís squama: con squame apicali
23837 acrolasius, a, um (Androsace, Scorzonera/ Epilasia) dal greco ἄκροϛ ácros sommità, cima, estremità e da λᾰσιοϛ lásios irsuto, peloso: peloso all'estremità
23836 acroglossus, a, um (Solanum, Taraxacum) dal greco ἄκροϛ ácros sommità e da γλῶσσα glóssa lingua: con lingua terminale, significato oscuro
23835 acrogenia (Lepanthes, Pabstiella) dal greco ἄκροϛ ácros sommità, cima e da γένος ghénos nascita: che nasce sulle cime, probabile riferimento alle alte quote di crescita (1000-1600 m slm)
23834 acrodontus, a, um (Blechnum, Ilex, Lucas, Lomaria, Polypodium, Quercus ecc.) dal greco ἄκροϛ ácros sommità e da ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente: con foglie o foglioline dentate all'apice
12026 Acrodon [Aizoaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità, cima, estremità, e dal greco ionico ὀδών odón dente: con foglie dentate all'estremità
8325 acrodon (Alchemilla) dal greco ἄκροϛ ácros sommità, cima, estremità e dal greco ionico ὀδών odón dente: con foglie dentate all'estremità
23833 acrocyaneus, a, um (Agaricus var., Lecidea) dal greco ἄκροϛ ácros sommità, punta e da κυᾰνεοϛ cyáneos blu: con sommità di colore blu
23730 acrocuspidatus, a, um (Taraxacum) dal prefisso acro- (dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima) e da cuspis, -idis cuspide, punta: appuntito all'estremità, probabile riferimento alle foglie
23832 acroconicus, a, um (Mimosa) dal greco ἄκροϛ ácros sommità e da κῶνοϛ cónos cono: con sommità di forma conica
23831 Acrocomia [Arecaceae] dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità e da κόμη cόme capigliatura: per il fogliame situato alla sommità del tronco di queste palme
23830 Acroclinium [Asteraceae] dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da κλίνω clíno inclinarsi, piegarsi: riferimento alle gemme fiorali inclinate verso il basso
23829 acrociliatus, a, um (Stipa/ Austrostipa) dal greco ἄκροϛ ácros cima, sommità, estremità e da ciliatus ciliato, dotato di ciglia: per le glume con apici pelosi
8395 acrochordonus, a, um (Anthemis ssp.) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da χορδή chordé corda: con estremità assottigliate come una corda
23828 acrochordonius, a, um (Cytochilum, Epidendrum/ Oerstedella, Masdevallia/ Alaticaulia, Oncidium) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da χορδή chordé corda: con estremità assottigliate come una corda
23827 acrochordon (Lichen) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da χορδή chordé corda: con estremità assottigliate come una corda
23826 Acrochaene [Orchidaceae] dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da χαίνω chaíno spalancarsi: che si apre all'estremità
23825 Acroceras [Poaceae] dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da κέρας céras corno: con un corno apicale, riferimento alle glume che in punta hanno una venatura sporgente
23824 acrocarpus, a, um (Asplenium, Astragalus, Cyclophorus, Erophila, Fumaria, Serruria, Tectaria, Tulipa, Urostigma ecc.) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, punto estremo e da καρπόϛ carpόs frutto: con frutti all'estremità
23823 Acrocarpus [Fabaceae] dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, punto estremo e da καρπόϛ carpόs frutto: con frutti all'estremità
[Cyperaceae] nom. illeg.
23435 acrocampylus, a, um (Hieracium ssp.) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da καμπύλoς campýlos ricurvo, piegato, curvo: con sommità piegate
23822 acrobracteatus, a, um (Vaccinium) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità e dal latino botanico bractea brattea: con brattee agli apici
23821 acrobotryus, a, um (Grevillea, Hakea, Oncidium) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, punto estremo e da βότρυς bόtrys grappolo: con grappoli all'estremità
23820 Acrobolbus, a, um [Acrobolbaceae] dal greco ἄκροϛ ácros sommità e da βολβός bolbós bulbo, cipolla: con bulbo apicale: gli archegoni sono racchiusi da piccole foglie, all'apice dello stelo
23819 acroblepharus, a, um (Dichaea) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità e da βλεφᾰρίς blepharís ciglia: con punte dotate di ciglia
23818 acrobleparus, a, um errata grafia per acroblepharus (vedi)
23817 acrobaticus, a, um (Callista/ Dendrobium) dal greco ἀκροβάτης acrobátes acrobata: perché si attorciglia e si arrampica
23816 acrobatesi, ii (Epidendrum) dal greco ἄκροϛ ácros sommità (forse perché questa orchidea è stata scoperta a 2500 m di altezza sul Monte Nudo de Sabanilla, Ecuador) e da Bates, per la dedica al botanico statunitense David Martin Bates (1935-)
23815 acroanthus, a, um (Panicum) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: con fiori agli apici di lunghi pedicelli
23637 Acroanthes [Orchidaceae] grafia alternativa ortograficamente scorretta per Achroanthes (vedi)
23813 Acritochaete [Poaceae] dal greco ἄκριτος ácritos ingarbugliato, confuso e da χαίτη chaíte criniera: per le barbe ingarbugliate della gluma superiore e del lemma inferiore
23812 acrispus, a, um (Galium ssp.) dal prefisso privativo a- e da crispus crespo: per i peli non crespi
23811 acrisiccescens (Ramaria) da acer, acris acre e da siccesco divenire secco, asciugarsi: che diventa acre nel secco
23810 acrisepalus, a, um (Eugenia, Pleurothallis, Sarcinula, Splecklinis, Stelis) da acer pungente, acuminato, aguzzo e dal latino botanico sepalus sepalo: con sepali aguzzi
23809 acrirachis (Epidendrum) da acer, acris acre, pungente e dal greco ῥάχις ráchis rachide, radice
23808 Acriopsis [Orchidaceae] dal greco ἀκρίς, -ίδος acrís, -ídos locusta, cavalletta e da ὄψις opsis aspetto, sembianza: perché la colonna auriculata assomiglia a una locusta
23807 acrifolius, a, um da acer, acris acre, aspro, piccante, ma anche pungente, acuminato, aguzzo, e da folium foglia, lamella:
  • (Bidens, Carex, Hieracium, Melaleuca, Ranunculus, Taraxacum) con foglie aguzze, pungenti
  • (Russula) per le lamelle dal sapore pepato
23806 acridolens (Polystachya) da acer, acris aspro, acre e da olere avere odore: per l'odore acre
12247 Acridocarpus [Malpighiaceae] dal greco ἀκριδιον àcridion locusta, cavalletta e da καρπός carpόs frutto: per il frutto alato che richiama le ali aperte di una locusta
23805 acridentatus, a, um (Rubus, Salix, Sida) dal acer, acris aguzzo, acuminato e da dens dente: con denti acuminati
23804 acridens (Rubus) da acer, acris aguzzo, acuminato e da dens dente: con denti acuminati
57 acrículus, a, um (Bierkandera, Taraxacum - Polyporus) diminutivo di ācer, acris acre: leggermente acre
23803 acreus, a, um errata grafia per acraeus (vedi)
23802 acrensis, e (Aphelandra, Begonia, Coussarea, Cryptarrhena, Eugenia, Ipomoea, Mikania, Pagamea, Prestonia, Tachigali) dallo stato di Acre in Brasile
23801 acreensis, e (Cissus, Couroupita, Epidendrum/Physinga) dello stato di Acre in Brasile
23800 acranthus, a, um (Aulomyrcia, Binghamia, Cereus, Erythroxylum, Guatteria, Haageocereus, Psidium, Sida, Uvaria ecc.) dal greco ἄκροϛ ácros cima, sommità e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per la posizione apicale dei fiori
23799 acraeus, a, um (Eragrostis, Euryops, Kniphofia, Pelargonium, Ranunculus) dal greco ἀκραῖος acraios che sta sulle alture (da ἄκροϛ ácros cima, sommità): riferimento alla quota dell'ambiente di crescita
23798 Acraea [Orchidaceae] dal greco ἀκραῖος acraios che sta sulle alture (da ἄκροϛ ácros cima, sommità): riferimento alla quota dell'ambiente di crescita
23797 acradenius, a, um (Acacia, Aster, Bigelowia, Croton, Haplopappus, Hieracium, Isocoma, Racosperma) dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da ἀδήν -ένος adén -énos: ghiandoloso in punta, per la presenza di ghiandole apicali
23796 Acradenia [Rutaceae] dal greco ἄκροϛ ácros punta, sommità, cima e da ἀδήν -ένος adén -énos ghiandola: per le ghiandole presenti alla sommità dei carpelli
23795 Acrachne [Poaceae] dal greco ἄκροϛ ácros cima, sommità, estremità e da ἄχνη áchne pula, gluma: per la lunghezza della gluma terminale
23794 acracanthus, a, um (Opuntia, Triumfetta) dal greco ἄκροϛ ácros cima, sommità, estremità e da άκανϑα ácantha spina: con l'estremità dotata di spine
23793 Acourtia [Asteraceae] genere dedicato da David Don a Mary Elizabeth Catherine Gibbs A'Court (1792-1878), una botanica amatoriale inglese
23792 Acostia [Poaceae] genere dedicato al botanico ecuadoriano Misael Acosta-Solis (1910-1994)
23789 acostaei variante grafica per acostae (vedi)
23788 Acostaea [Orchidaceae] genere dedicato al botanico e collezionista di piante costaricano Guillermo Acosta Piepper (1878-1955)
23787 acostae
  • (Asplenium, Blakea, Brunellia, Clidemia, Liabun, Maxillaria, Tillandsia ecc.) dal prefisso privativo a- e da costae costole (plurale di costa): senza costole o rilievi
  • (Dichaea, Hexadesmia, Lepanthes, Pleurothallis, Scaphyglottis, Stelis) in onore del botanico e collezionista di piante costaricano Guillermo Acosta Piepper (1878-1955)
23790 acosta-solisianus, a, um (Ecuadendron) in onore del botanico ecuadoriano Misael Acosta-Solis (1910-1994)
23791 acosta-solisi, ii (Lemeltonia, Rhodospata, Tillandsia, Verbesina) in onore del botanico ecuadoriano Misael Acosta-Solis (1910-1994)
23786 Acosta
  • [Asteraceae] genere dedicato da M. Adanson al medico e botanico prelinneano portoghese Christobal Acosta (o Christovão da Costa, 1515-~1594) che viaggiò nelle Indie orientali e operò come medico in India e Spagna
    [Ericaceae/ Hypnaceae, Polygalaceae] nom. illeg. dedicato allo stesso personaggio
  • [Polygalaceae] nom. illeg. dedicato a José de Acosta (1539-1600), sacerdote gesuita e studioso spagnolo, missionario nel vicereame del Perù, autore di Historia natural y moral de las Indias
56 Acorus [Acoraceae] dal greco ακορος acoros o ακορον acoron pianta aromatica (probabilmente un iris) citata dal medico, farmacista e botanico greco Dioscoride (I secolo a.C.). Secondo D. Gledhill, il vocabolo greco deriva dal prefisso privativo α- a- e da κορον coron pupilla, perché la pianta veniva utilizzata per la cura della cataratta
23785 acorrugatus, a, um (Gymnocalycium) dal prefisso privativo a- e da corrugatus corrugato, solcato: per la mancanza di solchi trasversali
23784 acoroides (Enalus, Enhalus, Iris, Stratiotes, Xiphion) dal genere Acorus e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un Acorus
23783 acorifolius, a, um (Caraguata, Guzmania, Helmholtzia, Marica, Moraea, Orthrosanthus, Tillandsia) dal genere Acorus (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un Acorus
23782 Acoridium [Orchidaceae] diminutivo greco del genere Acorus (vedi): riferimento alle foglie, simili a quelle di un Acorus
23781 acoridilabius, a, um (Lepanthes) dal genere Acoridium (vedi) e da labium labbro: con labbro simile a quello di un Acoridium
23780 Acordium errata grafia per Acoridium (vedi)
55 Aconogonum [Polygonaceae] dal greco ἀκονάω aconao affilare, aguzzare e da γωνία gonia angolo: con angoli acuti, riferimento agli spigoli dei frutti
8155 Aconogonon errata grafia per Aconogonum (vedi)
54 Aconitum [Ranunculaceae] antico nome latino in Virgilio et al. dal greco ἀκόνιτον acóniton usato da Teofrasto e Nicandro per l’aconito velenoso. L’etimologia del nome greco è molto controversa: secondo Gledhill deriverebbe dal nome di una collina nel Ponto; per altri da Acona, villaggio della Bitinia dove la pianta era diffusa; un’altra teoria lo fa derivare da ἀκόντιον acóntion dardo o giavellotto, la cui punta veniva avvelenata con l'estratto dalla pianta e altre ancora che paiono fantasiose e prive di fondamento
23779 aconitoides (Disa, Impatiens, Ranunulus ×) dal genere Aconítum (vedi) aconito e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un aconito
53 aconitifólius, a, um (Ampelopsis, Anemone, Begonia, Boykinia, Corybas, Geranium, Ranunculus, Therofon, Vigna ecc.) dal genere Aconitum (vedi) aconito e da folium foglia: con foglie simili a quelli di un aconito
23778 aconitiflorus, a, um (Coleus, Corybas, Corydalis, Duvernoia, Justicia ecc.) dal genere Aconitum (vedi) aconito e da flos, floris fiore: con fiori simili a quelli di un aconito
23777 aconcaguensis, e (Adesmia, Astragalus, Erioscye var., Horridocactus/ Pyrrhocactus) delle pendici dell'Aconcagua, la montagna più alta del continente americano posta a cavallo fra Argentina e Cile
13720 Acokanthera [Apocynaceae] dal greco ἀκωκή acoké punta e dal latino botanico anthera antera: con antere appuntite
23750 Acoidium [Orchidaceae] dal greco ἀκοή acoé orecchio: riferimento alle appendici del ginostegio simili a orecchie
13974 Acoelorrhaphe [Arecaceae] dal prefisso privativo greco α- a-, da κοῖλος coilos cavo, concavo e da ῤαφη raphe sutura, cucitura: per il funicolo dell’ovulo inconspicuo e molto più corto rispetto a a quello del genere più vicino Serenoa
23776 acocksianus, a, um (Troglophyton) in onore del botanico ed ecologo sudafricano John Phillip Harrison Acocks (1911-1979), autore di Veld Types of South Africa e Key Grasses of South Africa
23775 acocksi, ii (Agathosma, Aspalathus, Asparagus/ Protospatario, Carex, Delosperma, Herrea, Lotononis, Moraea, Rhus/ Searsia, Royena/ Diospyros, Ruschia, Salsola, Selago, Sphalmanthus, Trachyandra) in onore del botanico ed ecologo sudafricano John Phillip Harrison Acocks (1911-1979), autore di Veld Types of South Africa e Key Grasses of South Africa
23774 acocki, ii (Chondropetalum/ Elegia, Cliffortia, Erica, Restio) in onore del botanico ed ecologo sudafricano John Phillip Harrison Acocks (1911-1979) (che in gioventù si firmava Acock) autore di Veld Types of South Africa e Key Grasses of South Africa
23773 acoanus, a, um (Specklinia) in onore della Asociación Costarricense de Orquideología (A.C.O.) fondata nel 1970 da un gruppo di appassionati
9780 Acnida [Amaranthaceae] variante di Acnide e questa dal greco κνΐδη cnìde ortica, per la somiglianza delle foglie con quelle della canapa, un tempo attribuita alle urticacee
23772 acmosepalus, a, um (Elaeocarpus, Hypericum) dal greco ἄκμων άcmon incudine e dal latino botanico sepalum sepalo: con sepali a punta tozza come il corno di un'incudine
23771 acmophyllus, a, um (Acalypha, Astragalus, Centaurea, Cyanus, Rubus, Salix ecc.) dal greco ἄκμων άcmon incudine e da φυλλον phyllon foglia: con foglie a punta tozza come il corno di un'incudine
23770 acmopetalus, a, um (Fritillaria) dal greco ἄκμων άcmon incudine e da πέταλον pétalon foglia, lamina, petalo: con petali a punta tozza come il corno di un'incudine
23769 acmodontus, a, um (Paphiopedilum, Pedicularis) dal greco ἄκμων άcmon incudine e da ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente: con denti tozzi come il corno di un'incudine
23749 Acmispon [Fabaceae] dal greco ἀκμή acmé punta, nome creato da Rafinesque e da lui spiegato in Atlantic Journal come punta uncinata, riferentesi al frutto
23768 acmenoides (Eucalyptus, Gossia, Myrtus, Syzygium) da Acmena (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un'Acmena
23748 Acmena [Myrtaceae] secondo alcuni autori da Acmenae, ninfe della mitologia greca dedicate a Venere il cui nome significherebbe vegete, vigorose (da ἀκμηνός acmenós in pieno vigore) o gaie, giulive oppure instancabili (da ἀκμής acmés non stanco); secondo altri autori deriverebbe da ἀκμή acmé che pure significa il pieno vigore
11667 acmellus, a, um
  • (Aster, Phoma, Phomopsis) dal greco ἀκμή acmé punta
  • (Bidens, Blainvillea, Spilanthes) dal nome vernacolare singalese
  • (Ceratocephalus, Coreopsis, Galinsoga, Perityle, Pyretrum, Verbesina, Vigolina) da definire
11666 Acmella [Asteraceae] etimologia incerta: per Gledhill dal greco ἀκμή acmé punta, apice nel senso di appuntito o vigoroso; secondo Daniel F. Austin in Florida Ethnobotany stessa etimologia, ma per il sapore pungente delle foglie; per Coombes invece dal nome vernacolare singalese dell'Acmella oleracea, ma è poco credibile perché si tratta di un genere originario del Sudamerica
23755 aclinia (Dendrobium) dal genere Aclinia (vedi): passaggio a epiteto (1856) del nome generico (1851) a causa del mutato rango tassonomico
23747 Aclinia [Orchidaceae] dal prefisso privativo greco α- a- e da κλίνη clíne letto, ricettacolo
23745 Acleisanthes [Nyctagynaceae] dal prefisso privativo greco α- a-, da κλειστός cleistόs chiuso e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: dai fiori non chiusi, perché trattasi di un genere i cui fiori si aprono di notte, quando la maggior parte degli altri li hanno chiusi
23737 aclandiae (Cattleya) in onore di Lady Acland di Killerton, Inghilterra, moglie del primo importatore di questa orchidea
52 Acládium [Botryobasidiaceae] dal prefisso privativo greco α- a- e da κλάδιον cladíon rametto (diminutivo di κλάδος cládos ramo): senza ramuli, per le ife non ramificate
23754 acklinicola (Agave) da Acklin, isola delle Bahamas, e da colo abitare: riferimento al luogo d'origine
23738 acklandiae errata grafia per aclandiae (vedi)
23736 Ackersteinia [Orchidaceae] ibrido intergenerico fra Ackermania e Kefersteinia
23734 ackermannianus, a, um
  • (Cieca, Croton) in onore del botanico tedesco Jacob Fidelis Ackermann (1765-1815)
  • (Julocroton, Waltheria) da definire
23735 ackermanni, ii
  • (Cactus, Epiphyllum, Nopalxochia, Teucrium) in onore del botanico tedesco Jacob Fidelis Ackermann (1765-1815)
  • (Cactus/ Cereus/ Disocactus/ Phyllocactus/ Nopalxochia) in onore di Georg Ackermann (fl.1824) importatore di Cactaceae e vivaista tedesco
  • (Aconitum, Adenocalymma, Amaryllis ×, Calathea, Goeppertia, Justicia ecc.) da definire
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 2    pagina successiva    ultima pagina    

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 16/12/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=a&p=2&o=1,1,0,1,0,0,1,3,2,4,5
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 16/12/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=a&p=2&o=1,1,0,1,0,0,1,3,2,4,5