Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Martedi 22 ottobre 2019


    Lista dei lemmi etimologici (500 di 24677)                                         Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 5    pagina successiva    ultima pagina    
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
258 Amygdalópsis [Rosaceae] dal greco ἀμυγδάλη amygdále mandorla e da ὄψις ópsis aspetto, somiglianza: per la forma del nocciolo
259 amýgdalus, a, um (Amygdalus/ Prunus/ Druparia) da amygdalum mandorlo, vari sinonimi di Prunus dulcis
260 Amyloathélia [Amylocorticiaceae] da ámylum amido e dal genere di funghi Athelia (vedi): simile a quel genere, ma di consistenza amilacea
261 Amylocortícium [Amylocorticiaceae] da ámylum amido e dal genere di funghi Corticium (vedi): simile a quel genere, ma di consistenza amilacea
262 Amylocýstis [Fomitopsidaceae] dal greco ἄμῠλος ámylos amido e da κὐστις cýstis vescica (cistidio): per i cistidi amiloidi (le pareti o l'ornamentazione a contatto con reagenti iodati assumono una certa colorazione)
263 Amylopória [Polyporaceae] dal greco ἄμῠλος ámylos amido e da πόρος póros poro, passaggio: con pori amilacei, che hanno una reazione positiva (blu) al reagente di Melzer
264 Amylostéreum [Amylostereaceae] da ámylum amido e dal genere di funghi Stereum (vedi): simile a quel genere, ma con reazione amiloide
265 anacampseros (Anacampseros, Euphorbia, Hylotelephium, Polygonum, Portulaca, Sedum, Tithymalus) dal greco ἀνακαμψέρως anacampséros (da ἀνακάμτω anacámpto ripiegarsi, incurvarsi), nome di una pianta citata da Plutarco e Plinio da cui ricavare un filtro per ridestare in altri l'amore
266 Anacámptis [Orchidaceae] dal greco ἀνακάμτω anacámpto ripiegarsi, incurvarsi: riferimento al lungo sperone del fiore
267 Anacyclus [Asteraceae] dal greco ἀνακυκλεύω anacycleúo giro tutt'intorno, per la disposizione delle ligule; secondo A.Coombes dalla particella negativa greca ἄν án senza, da ἄνϑοϛ ánthos fiore e da κύκλος cýclos anello: perché i flosculi esterni non hanno petali
268 Anagállis [Primulaceae] forma latinizzata del greco ἀναγαλλίς anagallís, nome dato da Dioscoride a una pianta che si riteneva scacciasse tristezza e depressione (dall'avverbio ἀνά aná ancora, di nuovo e da ἀγαλλιάω agalliáo gioire, esultare, festeggiare)
269 Anagyris [Fabaceae] dal greco ἀνάγῡρις anágyris, nome di una pianta fetida citata da Dioscoride
270 Ananas [Bromeliaceae] da ananas (vedi), passaggio da epiteto a genere per mutato ordinamento tassonomico
271 anapáctus, a, um (Agaricus, Clytocybe) dal prefisso greco ἀνα- ana- in alto, sopra e dal dorico πάγνυμι págnumi conficcare, fissare (in latino pango): forse per cappello fissato alla sommità
272 Anarrhinum [Plantaginaceae] dal prefisso greco ἀνα- ana- in alto e da ῥίς, ῥῖνός rhís, rhinós naso: per i fiori in cui si possono ravvisare le nari di un leone
273 anatínus, a, um (Agaricus, Entoloma, Hodophilus, Hyporrhodius, Leptonia, Leptoniella, Rhodophyllus, Russula) da anas, anatis anitra: che ha a che vedere con le anitre per qualche motivo non evidente
275 Anchúsa [Boraginaceae] da anchusa borrana, pianta citata da Plinio (dal greco ἄγχουσα ánchousa ancusa, nome di una pianta a radice rossa citata da Dioscoride da cui si otteneva un omonimo belletto)
276 Anchusella [Boraginaceae] diminutivo del genere Anchusa (vedi)
277 anchusoides (Cynoglossum/ Lindelofia/ Adelocaryum, Echium, Nonea, Pilosella) dal genere Anchusa (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: simile a qualche specie di quel genere
278 ancílis, e da ancile piccolo scudo oblungo, rientrante al centro
  • (Acetabula, Aleuria, Discina, Gyromitra, Helvella, Peziza, Plicaria) per la forma del carpoforo
  • (Alisma) da definire
279 andegavensis, e (Anthurium ×, Billbergia x, Crassula, Erophila, Gagea, Quercus, Rosa, Rubus, Sedum ecc.) dal nome dell'antica tribù celta degli Andigavi da cui deriva Anjou (Angiò, antica provincia francese corrispondente all'attuale dipartimento del Maine e Loira), la cui capitale Angers era chiamata Andegavum e i suoi abitanti angioini (in francese angevins): della regione angioina
280 Andrachne [Euphorbiaceae] dal greco ἀνδράχνη andráchne, porcellana, portulaca (da ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrós maschio e da ἄχνη áchne pula, gluma: per gli stami glumacei)
281 Andromeda [Ericaceae] genere dedicato ad Andromeda (in greco Ἀνδρομέδα), mitica figlia di Cefeo e di Cassiopea, salvata da un mostro marino da Perseo che poi sposò
282 Andropogon [Poaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da πώγων pόgon barba: maschio barbuto, riferimento alla villosità delle spighette maschili sterili
283 Androsace [Primulaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, organo maschile e da σάκος sácos scudo: perché ritenuta pianta medicinale oppure, secondo Amanda Neill e A. Coombes, dal nome di una pianta citata da Dioscoride e riutilizzato da Linneo con riferimento alla forma delle antere
284 androsáceus, a, um
  • (Acantholimon, Arabis, Arenaria, Armeria, Artemisia, Campanula, Cerastium, Crassula, Dianthus, Draba, Drosera, Erysimum, Gentianella, Gilia, Hieracium, Leptosiphon, Oxalis, Saxifraga, Statice, Tillaea ecc.) simile a piante del genere Androsace (vedi)
  • (Marasmius) seguendo B. Cetto, dal greco ἀνδρόσακες andrόsaces acetabularia, ombrellino di mare, un'alga marina citata da Dioscoride (l'attuale Acetabularia acetabulum) che ha l'aspetto di un funghetto dal tondo cappello piatto sotenuto da un esilissimo gambo
  • (Agaricus, Androsaceus, Chamaeceras, Gynopus, Merulius, Setulipes) da definire
285 Andryala [Asteraceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da ὕαλος ýalos vetro, cristallo: riferimento ai filamenti degli stami che sembrano trasparenti tanto sono sottili
286 anéirinus, a, um (Caloporia, Cerioporiopsis, Polyporus, Poria, Radulodon, Spaeria, Valsa ecc.) dal greco ἀνείρω aneíro annodare, intrecciare, allacciare: che tendono a formare intrecci
288 Anemonastrum [Ranunculaceae] da Anemone (vedi) e da ἀστήρ astér astro, stella: anemone stellato
289 Anemóne [Ranunculaceae] dal greco ανεμώνη anemóne (connesso ad ἄνεμος ánemos vento, per la facilità con cui gli steli si muovono al vento o per la disseminazione anemofila tipica di questo genere). Secondo una leggenda greca questa pianta ebbe origine dalle gocce di sangue di Adone, detto anche Naamen
290 Anemonoides [Ranunculaceae] dal genere Anemone (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un anemone
291 Anethum [Apiaceae] da anethum, nome latino di una pianta aromatica citata da Virgilio e Plinio (dal greco ἄνεθος ánethos allentato, questo da ἀνῐημι aníemi allentare, sciogliere, con riferimento alle infermità)
293 anfráctus, a, um dal prefisso avversativo an- e da frango rompere, cioè interissimo, privo di rotture di continuità come anfratti, incisioni o sinuosità:
  • (Goodenia, Galium, Hieracium, Limonium, Nemesia, Taraxacum ecc.) solitamente riferito al margine delle foglie
  • (Cortinarius, Gomphos, Meliola, Meliolinites, Microascus, Phlegmacium) probabile riferimento all'orlo del carpoforo
294 Angelica [Apiaceae] dal latino medioevale herba angelica, poiché si credeva che la pianta proteggesse dal diavolo e curasse tutte le malattie; la leggenda racconta anche che le proprietà curative di questa pianta fossero state rivelate a un monaco da un angelo
295 angelisi, ii (Juncus) specie dedicata a De Angelis (inizio sec. XIX), florista abruzzese corrispondente del Tenore
296 Angiospermae dal greco ἀγγεῖον angheíon involucro, vaso e da σπέρμα spérma seme: con semi protetti dall'ovario
297 anguíneus, a, um (Aridaria, Cactus, Chilocarpus, Gakium, Mammillaria, Orbea, Penstemon ecc.) da ánguis, ánguinis serpe, serpente: sottile e sinuoso come una serpe
298 angulátus, a, um da angulus angolo:
  • (Abutilon, Euphorbia, Lathyrus, Physalis, Pratia, Ranunculus, Rhododendron, Senecio, Sicyos/i> ecc.) per la presenza di elementi angolosi o spigolosi
  • (Cycas) riferito all'angolo di inserzione delle foglioline sul rachide
  • (Coprinus) per la forma delle spore
299 angulosus, a, um (Allium, Bupleurum, Capsicum, Cereus, Cineraria, Convallaria, Erica, Erigeron ssp., Eriogonum, Eupatorium, Gentiana, Hieracium, Panicum, Senecio, Solidago ecc.) da angulus angolo, spigolo: angoloso, spigoloso
300 angústiceps da angustus angusto e dal suffisso -ceps (derivato da cáput capo, testa):
  • (Baccharis, Calcitrapa, Carduus, Centaurea, Chromolaena, Cousinia, Echinocereus, Eupatorium, Hieracium, Taraxacum, Vernonia): per il capolino di piccole dimensioni
  • (Galeropsis/ Conocybe, Morchella, Psathyrella ecc.) per il cappello piccolo, di dimensioni ridotte
301 angustifolius, a, um da angustus angusto, stretto e da folium foglia, lamella:
  • (Abronia, Aconitum, Agave, Aloe, Chamaenerion, Crocus, Crucianella, Dioon, Echium, Elaeagnus, Elaeocarpus, Eriophorum, Forestiera, Fraxinus, Galanthus, Galeopsis, Gentiana, Lupinus, Phillyrea, Physostegia, Pyrus, Rhinanthus, Typha, Zamia ecc.) con foglie (o foglioline) strette o di piccole dimesioni
  • (Galerina, Hygrocybe, Hygrophorus, Inocybe, Lactarius, Omphalina, Pholiota ecc.) funghi con lamelle poco sviluppate
302 Anisantha [Poaceae] dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: con fiori (o spighette) ineguali
303 anisanthus, a, um, os (Anthocercis, Gagea, Geboscon) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: con fiori ineguali
304 Anisómyces [Gnomoniaceae] dal greco ἄνισον ánison anice e da μύκης mýces fungo: fungo che profuma d'anice
305 anisophyllus, a, um, on (Aetheilema, Asclepias, Asplenium, Blechum, Bombax, Dalechampia, Erigeron, Galium, Hieracium, Justicia, Phyllanthus, Senecio, Sloanea, Strobilanthes ecc. ecc.) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da φύλλον phýllon foglia: con foglie di forma diversa
306 anisósporus, a, um (Catillaria, Isoachlya, Nectriella, Patellaria, Pertusaria, Polyporus, Thelidium ecc.) dal greco ἄνισος ánisos diverso, diseguale e da πόρος póros poro: con pori di diverso diametro
307 Anisum [Apiaceae] dal greco ἄνισον ánison anice (da ἀνίημι aníemi far passare, scacciare (i malesseri), per le sue proprietà terapweutiche)
308 annuus, a, um (Adonis, Alisma, Amellus, Anthericum, Apium, Artemisia, Aster, Astragalus, Bellis, Bromus, Capsicum, Clinopodium, Cyperus, Daucus, Desmodium, Diplopappus, Erigeron, Euryops, Helianthemum, Helianthus, Holcus, Juncus, Lathyrus, Linum, Lunaria, Mercurialis, Narcissus, Poa, Sanguisorba, Scirpus, Scleranthus, Sedum, Selinum, Sempervivum, Seseli, Sium ecc.) da annus anno: annuale, riferimento alla durata del ciclo vegetativo
309 Anogramma [Adiantaceae] dalla preposizione greca ἄνω áno in alto, in su e da γραμμή grammé linea: per i sori allineati lungo le nervature nel tratto apicale delle pinne
310 anomalus, a, um anomalo, strano, irregolare, da anomalia anomalia:
  • (Adenophyllum, Aloë, Anacyclus, Angelica, Arctium, Aspidium, Asplenium, Asplenium, Aster, Astragalus, Balanocarpus, Barleria, Bromus, Calamus, Cirsioides, Croton, Dicoma, Eryngium, Fraxinus, Hedysarum, Hippeastrum, Hydnocarpus, Lathyrus, Leontodon, Loranthus, Lycopodium, Madia, Melilotus, Ornithogalum, Paeonia, Panax, Scirpus, Seseli, Struthiola, Trifolium, Trifolium, Vincetoxicum ecc. ecc.) alquanto difforme dalle specie congeneri
  • (Acarospora, Asterina, Biatora, Clavaria, Cortinarius, Cyphella, Hansenula, Lecidea, Lepiota, Marasmius, Peziza, Russula ecc. ecc.) funghi con caratteristiche particolari, inconsuete
311 Anomopória [Fomitopsidaceae] dal greco ἄνομος ánomos senza legge, senza ordine (da ἀ- a- alfa privativo e da νόμος nómos legge) e da πόρος póros poro, passaggio: per i pori irregolari
312 anserínus, a, um tipico delle oche, da ánser, ánseris oca:
  • (Potentilla/ Fragaria/ Tormentilla) per le foglie a forma di zampa d'oca
  • (Agaricus, Cladonia, Cortinarius, Mollisia, Phlegmacium, Phoma, Sphaeria, Tricholoma) probabilmente per i colori sgargianti (giallo oro, violetto azzurro, viola chiaro...)
  • (Acacia, Allium, Ancistrum, Argentina, Astragalus, Begonia, Dactylophyllum, Dasiphora, Eriogonum, Ficus, Lepanthes, Taraxacum) per la forma a zampa d'oca delle foglie o perché piante appetite dalle oche
313 Antennária [Asteraceae] da antenna antenna: riferimento al piumetto sericeo dei peli del pappo del fiore maschile, simile alle antenne di alcune falene
314 Anthemis [Asteraceae] dal greco ἀνθεμίς anthemís (derivato da ἄνθεμον ánthemon fiore) nome usato da Dioscoride per la camomilla, riferendosi alla sua abbondante fioritura
315 anthera (Eugenia) dal latino botanico anthera (dal greco ἀνθερóς antherós fiorito): per le antere vistose
316 Anthéricum [Anthericaceae] dal greco ἀνθέρῐκος anthéricos asfodelo
317 anthocéphalus, a, um (Agaricus, Chamaeceras, Clavaria, Lentinus, Marasmius, Merisma, Panus, Phylacteria, Pleurotus, Pocillaria, Thelephora ecc. ) dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da κεφαλή cephalé testa: per la forma del cappello di questi funghi che ricorda un fiore
318 anthóchrous, a, um (Corticium, Hypochnus, Hypoxylon, Lyomyces, Sporotrichum, Telephora, Tomentella) dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da χρόα, -ας chróa, -as pelle (umana): per il colore della cuticola di questi funghi
319 anthora (Aconitum, Delphinium) dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da ὀράω orάo guardare, ammirare: per il fiore meritevole d'essere ammirato
320 Anthóstoma [Diatrypaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da στóμα stóma bocca, apertura: funghi che ricordano la bocca di un fiore per qualche aspetto
321 anthrácinus, a, um
  • (Russula, Elaphomyces, Gyrophora) da anthrácinus di colore nero (dal greco ἄνϑραξ, -ακος ánthrax, -acos carbone): per il colore tendente al nero o perché la carne vira al nero;
  • (Cortinarius/ Dermocybe) da anthrax cinabro, rubino: di colore rosso vivo
  • (Blechnum, Caladenia, Calomermochis, Guatteria, Hieracium, Ruellia, Stelis ecc.) da definire
322 Anthracóbia [Pyronemataceae] dal greco ἄνϑραξ, -ακος ánthrax, -acos carbone e da βίος bíos vita: funghi che vivono su materiale carbonizzato prosperando dopo gl'incendi forestali
323 anthracóphilus, a, um dal greco ἄνϑραξ, -ακος ánthrax, -acos carbone e da φίλος phílos amico, amante:
  • (Collybia, Conocybe, Hebeloma, Mycena, Peziza, Tephrocybe ecc.) funghi che crescono sui residui dopo il passaggio di un incendio
  • (Hypocenomyce) funghi che crescono su ceppaie bruciate
324 Anthriscus [Apiaceae] da anthryscum, una pianta selvatica citata da Plinio (dal greco ἄνθρυσκον ánthryskon antrisco, cerfoglio)
325 anthropophorus, a, um (Aceras, Arachnites, Calanthe, Epidendrum, Malaxis, Orchis, Serapias ecc.) dal greco ἄνθρωπος ánthropos uomo e da φορέω phoréo portare, avere: che ha fiori di forma vagamente umana
326 Anthrýscus errata grafia per Anthriscus (vedi)
327 Anthúrus [Phallaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da οὐρά ourá coda: coda fiorita, per l'aspetto del carpoforo a forma di fiore
328 Anthýllis [Fabaceae] dal greco ἀνθυλλίς anthyllís antillide (diminutivo di ἄνϑοϛ ánthos fiore) nome usato da Dioscoride per una pianta marina poi ripreso da Linneo
329 Antinoria [Poaceae] genere dedicato al perugino Orazio Antinori (1811-1882), naturalista ed esploratore in Africa
330 Antipódium [Nectriaceae] dal greco ἀντί antí contro, contrapposto e da πούς, ποδός piede: degli antipodi
331 ántipus (Agaricus, Cercospora, Conocybe, Galera, Passalora, Phaeoramularia, Trechispora) dal greco ἀντί antí contro, opposto e da πούς pous piede: per il lungo gambo radicante che pare finire agli antipodi
332 antiquus, a, um (Agropyron, Alectorolophus, Asplenium, Elymus, Rhinanthus, Sedum, Vicia ecc.) antico, vecchio: piante le cui proprieta erano già note dall'antichità
333 Antírrhinum [Plantaginaceae] dal greco ἀντί antí davanti e da ῥίς, ῥῖνός rhín, rhinós naso: per il fiore che ricorda le nari di un leone
334 antríscus, a, um errata grafia per anthriscus (vedi)
335 Antrodiélla [Fomitopsidaceae] diminutivo del genere di funghi Antrodia (vedi): per la somiglianza con quel genere
336 Antródia [Phallaceae] dal greco ἀντροειδής antroeidés cavernoso, che ha l’aspetto di una caverna: per le cavità imeniali causate dalla cosiddetta carie bruna del legno
337 ápalus, a, um (Agaricus, Clitocybe, Conocybe, Erinella, Galera, Hygrocybe, Lachnum, Micena, Peziza, Polyporus ecc.) dal greco ἁπαλός hapalós molle, tenero, soffice al tatto: per la consistenza della carne
338 apenninus, a, um (Alectorolophus, Allium, Androsace, Anemone/ Anemonoides, Anthemis, Arabis, Campanula, Cardamine, Cistus, Cynoglossum, Erodium, Erysimum, Festuca/ Schedonorus, Helianthemum, Hieracium, Isatis, Lathyrus, Leontodon, Linaria, Medicago, Potentilla, Primula, Pulmonaria, Ranunculus, Rosa, Rubus, Salix, Saxifraga,, Senecio, Sesleria, Sisymbrium, Taraxacum, Veronica, Viola ecc.) degli Appennini, appenninico
339 Apera [Poaceae] forse dal prefisso privativo greco α- a- e da πήρα péra bisaccia, sacca, ma più facilmente solo uno dei tanti nomi di fantasia creati da Adanson
340 Aphanes [Rosaceae] dal greco ἀφᾰνής aphanés (dal prefissso privativo α- a- e dal tema di φαίνω phaíno apparire) invisibile, poco appariscente: come in effetti sono i fiori di questa piccola rosacea
341 Aphanobasídium [Pterulaceae] dal greco ἀφᾰνής aphanés (dal prefissso privativo α- a- e dal tema di φαίνω phaíno apparire) invisibile, poco appariscente e dal latino botanico basidium basidio: con basidi inconspicui
342 Aphelándra [Acanthaceae] dal greco ἀφέλες aphéles semplice e da ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrós maschio (elemento maschile): per le antere che hanno una sola loggia
343 aphrodísiacus, a, um (Heteropterys, Ophioglossum, Polygala, Turnera – Xylaria) dal greco ἀφροδῑσιακός aphrodisiacós afrodisiaco: per le supposte proprietà di accrescere l'eccitazione erotica
344 Aphyllanthes [Aphyllanthaceae] dal prefisso privativo greco α- a- senza, da φύλλον phýllon foglia e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: con fiori su lunghi scapi privi di foglie
345 aphýllus, a, um (Acacia, Aeschynomene, Anabasis, Aquilegia, Asclepias, Asparagus, Bulbostylis, Caroxylon, Capparis, Cephalanthera, Ceropegia, Chenopodium, Cicer, Cissus, Crassula, Dianthus, Ephedra, Epipogium, Gypsophila, Habenaria, Hieracium, Kochia, Ruschia, Saxifraga, Seseli, Scorzonera, Stachys, Tamarix, Tetratecha, Thesium, Veronica ecc.) dal prefisso privativo greco α- a- senza, da φύλλον phýllon foglia: privo di foglie al momento della fioritura
346 apícreus, a, um (Agaricus, Flammula, Inocybe, Naucoria, Pholiota) dal prefisso privativo greco α- a- senza e da πικρία picría amarezza: non amaro, non acre o piccante
347 apiculátus, a, um dal latino botanico apiculus apicolo, breve punta apicale (dal diminutivo di apex punta):
  • (Acoridium, Adiantum, Angraecum, Anoectochilus, Anthurium, Antidesma, Armeniastrum, Aspidostemon, Astragalus, Bulbophyllum, Bunium, Bupleurum, Carum, Cirsium, Cleistanthus, Conophytum, Cypripedium ×, Dendrochilum, Diapedium, Echinus, Elaphoglossum, Epidendrum, Epinetrum, Eriocaulon, Erythroxylum, Funastrum, Gladiolus, Heptapleurum, Juncus, Luma, Lycopodium, Lycopodium, Mecodium, Mesembryanthemum, Myoporum, Oncidium, Ornithogalum, Philodendron, Phyllanthus, Polygala, Psidium, Rhaptocarpus, Rhodocodon, Saxifraga ×, Sclerochiton, Sisyrinchium, Vincetoxicum ecc. ecc.) per la presenza di organi (foglie, petali, sepali ecc.) terminanti con una piccola punta
  • (Chaetochloa, Setaria) per le glume appuntite
  • (Calochortus) per gli apici appuntiti delle antere
  • (Cotoneaster, Tacazzea) per l'apice appuntito delle foglie
  • (Eriogonum) per l'apice appuntito dei lobi del calice
  • (Peziza) per l'estremità appuntita e flessibile delle spore dell'ascomicete
348 apifer, era, erum (Bulbophyllum, Ophrys, Orchis, Turnera) da apis ape e da fero portare: per il fiore che ricorda un'ape
349 Apios [Fabaceae] dal greco ἄπιος ápios pera: per la forma degli ingrossamenti tuberosi dei rizomi
350 Apium [Apiaceae] da apios, nome latino del sedano
351 aplolepus, a, um (Acosta/ Centaurea) dal greco ἀπλóος aplóos semplice e da λεπίϛ lepís squama: con squame del ricettacolo semplici, prive di appendice terminale
352 apoléctus, a, um (Agaricus, Hebeloma) dal greco ἀπόλεκτος apólectos scelto, distinto (dalla preposizione ἀπὸ apò indicante provenienza e da λέγω légo raccogliere): prescelto, selezionato, distinto dagli altri congeneri
353 apophysátus, a, um dal greco ἀπόφυσις apόphysis sporgenza, escrescenza:
  • (Findlaya, Orthaea, Sophoclesia, Thibaudia, Vaccinium ecc.) per la presenza di bozze o protuberanze
  • (Bulbothrix, Canterias, Microporus, Otidea, Parmelia, Peziza, Phlyctidium, Polyporus, Puccinia ecc.) funghi con bozze o escrescenze
354 Apórpium [Tremellaceae] dal prefisso privativo greco α- a- senza e da πόρπη pórpe fibbia: privo di giunzioni a fibbia
3937 Anthoxanthum [Poaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore, e da ξανϑóς xanthós giallo, per l'aspetto giallastro della pannocchia dopo l'antesi
5461 apargioides (Achyrophorus, Agoseris, Crepis, Hieracium/ Pilosella, Hypochaeris, Lagoseris, Oreophila, Ptilosia, Seriola, Willemetia ecc.) dal genere Apargia (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto: simile a piante di quel genere
6662 annulatus, a, um dotato d'anello, da annulus anello:
  • (Acinodendron, Andropogon, Anthurium, Anulocaulis, Bambusa, Begonia, Boerhavia, Carex, Cassia, Combretum, Crocus, Crocus, Cuphea, Cyclobalanopsis, Daemonorops, Dichanthium, Euphorbia, Eragrostis, Hieracium, Hoodia, Hypericum, Hypericum, Ischnosiphon, Loranthus, Matelea, Melastoma, Mesembryanthemum, Paspalum, Quercus, Silene, Statice ecc.) che possiede organi di forma anulare
  • (Agaricus, Buellia, Cortinarius, Galerina, Inocybe, Psathyrella ecc.) per il gambo fornito di anello
6675 anglicus, a, um (Achillea, Anthemis, Artemisia, Cirsium, Drosera, Genista, Hieracium, Potentilla, Taraxacum, Sedum ecc.) da Anglii, popolazione germanica occidentale che occupò la Britannia che quindi prese il nome di Anglia: dell'Anglia, inglese, o più in generale britannico
6696 Anredera [Basellaceae] nome d'origine incerta, dai più ritenuto la dedica a un certo Anreder di cui non si conosce l'identità; per altri dal termine spagnolo enredadera convolvolo, riferimento al portamento volubile
6725 anagallidifolius, a, um (Blumea, Conyza, Epilobium, Hypericum) da Anagallis (vedi) anagallide e da folium foglia: con foglie da anagallide
6844 aparine (Aneilema, Asperula, Desmodium, Galium, Panicum, Psiadia, Rubia, Setaria, Spitzelia, Valantia ecc.) dal greco ἀπἄρίνη aparíne, pianta citata da Teofrasto (secondo A. Gentil deriva da ἀπαίρω apaíro togliere, portare via, riferimento alla presenza di spinule, uncini e simili che si attaccano ovunque)
6893 anisodontus, a, um (Acalypha, Aristeguietia, Asplenium, Callicarpa, Eupatorium, Gentiana/ Gentianella, Pelargonium ×, Phlomis, Salvia, Varronia, Vicia ecc.) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e dal greco ionico ὀδών odón dente: con denti del margine fogliare diseguali
7017 androsaemum dal genere Androsaemum (vedi):
  • (Androsaemum) nom. illeg.: epiteto rafforzativo del genere: proprio lui, senza possibilità d'errore!
  • (Hypericum) passaggio da nome generico a epiteto specifico per mutato ordinamento tassonomico
7116 anagyroides (Crotalaria, Laburnum) dal genere Anagyris (vedi) carrubazzo e dal greco εἷδος eídos aspetto: simile a un carrubazzo
7119 angustissimus, a, um superlativo di angustus angusto, stretto:
  • (Acacia, Achillea, Artemisia, Bupleurum, Carum, Eupatorium, Justicia, Linaria, Lotus, Ononis, Pedicularis, Senecio, Yucca ecc.) strettissimo, di solito riferito alle foglie
  • (Clitocybe) riferimentoto alle lamelle molto fitte
  • (Agaricus, Chiodecton, Enterographa, Hypotrachyna, Lactarius, Mycarthothelium, Omphalia, Ophiodothelia, Pseudolyophyllum, Ramalina ecc.) per le dimensioni ridotte del carpoforo o di qualche particolare
7161 aphaca (Lathyrus, Pisum) dal genere Aphaca (vedi): passaggio da nome generico a epiteto specifico per mutato ordinamento tassonomico
7231 annotinus, a, um (Linum, Lycopodium, Spinulum) da annus anno: che ha l'età di un anno o che è dell'anno precedente
7382 antiquorum (Brassica, Caladium, Colocasia, Eupatorium, Euphorbia, Ononis ssp., Ruellia, Triticum ecc.) genitivo plurale di antiqui i vecchi, gli uomini del passato: piante le cui proprieta erano già note dall'antichità
7395 apiformis, e (Ophrys, Ophrys fuciflora ssp., Ophrys holoserica ssp., Ophrys insectifera ssp., Ophrys scolopax ssp.) da apifer, era, erum (vedi), epiteto di una specie congenere, e da forma aspetto: simile a quella specie
7540 anzalonei (Allium, Pinguicula vulgaris ssp.) in onore del botanico italiano Bruno Anzalone (1921-2007)
7622 apiifolius, a, um (Anemone, Aspidium, Bidens, Clematis, Crataegus, Pulsatilla ssp, Ranunculus, Sanicula, Smyrnium, Valeriana ecc.) dal genere Apium (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di piante di quel genere
7628 anisoides (Apium, Pimpinella, Tragium) dal greco ἄνισον ánison anice e da εἷδος eidos aspetto, sembianza: simile all'anice
7707 angiocarpus, a, um (Acetosa, Cordia, Lithocardium, Plethostephia, Rumex) dal greco ἀγγεῖον angheíon involucro e da καρπόϛ carpόs frutto: frutto protetto da un involucro esterno, come in alcune conifere
7726 apetalus, a, um (Aethionema, Agrostemma, Alisma, Alsine, Arenaria, Artemisia, Biscutella, Capparis, Capsella, Cardamine, Cerastium, Helianthus, Lepidium, Lychnis, Lythrum, Matricaria, Melandrium, Nasturtium, Pelargonium, Spartium, Thlaspi ecc.) dal prefisso privativo a- e dal latino botanico petalum petalo: privo di petali
7733 angustior comparativo di angustus,a, um (vedi) stretto, angusto:
  • (Atriplex, Carex, Delissea, Parameria, Sagenia, Stemonacanthus, Tectaria, Vignea ecc.) di dimensioni ridotte rispetto a quelle delle congeneri
  • (Delissea, Ranunculus, Ruellia, Salix) epiteto di una specie congenere: ancora più ridotta di quella specie
7929 apenninicola (Stipa dasyvaginata ssp.) da Apenninus Appennino e da colo abitare: che vegeta negli Appennini
8053 anagallis-aquatica (Veronica) dal genere Anagallis (vedi) e da aquatica che vive nell'acqua: per i fiori che ricordano quelli dell'anagallide e per l'ambiente in cui vive la pianta
8054 anagalloides (Adhatoda, Ammannia, Calceolaria, Campanula, Elatine, Euphorbia, Halgania, Hypericum, Justicia, Lysimachia, Stellaria, Veronica ecc.) dal genere Anagallis (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: che ricorda un'anagallide
8121 Anoda [Malvaceae] dalla particella privativa a- e da nodus nodo: senza nodi
8156 Antholyza [Iridaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da λύγξ lýnx lince: fior lince
8440 anatolicus, a, um (Allium, Anthryscus, Bupleurum, Ferula, Heracleum, Hieracium, Orchis, Peucedanum, Rubus ecc. ecc.) dell'Anatolia, altopiano peninsulare della Turchia
8469 Annona [Annonaceae] forma latinizzata del nome vernacolare attribuito a questa pianta dagli indiani Taino d'America
8471 Anthistiria [Poaceae] dal greco ἀνθίστημι anthístemi opporsi, contrapporsi: allusione alla ruvidezza dei culmi di queste piante
8578 anthelminthicus, a, um (Actephila, Andira, Ascaricida, Celosia, Dysphania, Ficus, Hanguana, Hydnocarpus, Susum) dalla preposizione greca ἀντί antí avverso, che si oppone e da ἔλμινς, -νϑος hélmins, -nthos verme (specificamente vermi parassiti): vermifugo, antielmintico
8648 ananassa
  • (Fragaria/ Potentilla ×) fragole coltivate per le grandi dimensioni del sorosio che sembra voler gareggiare con quello dell'ananas
  • (Dalea) da definire
8659 antholzensis, e (Hieracium) da Antholz, nome tedesco della Valle di Anterselva (BZ) in Alto Adige, dal paese di Valdaora fino al Passo Stalle, località dei primi ritrovamenti
8695 annae-toutoniae (Hieracium) dal nome della scopritrice Anna Touton, moglie del Prof. Dott. Med. Karl Touton di Wiesbaden
8866 amynclaeus, a, um (Limonium) dei dintorni di Amyclae Amicle, leggendaria città del litorale pontino, tra Terracina e Sperlonga: del litorale tirreno da Terracina a Gaeta
8916 anobrachius, a, um, on (Pilosella, Hieracium) dall'avverbio greco ανα ana in alto e da βραχιων brachion braccio, ramo: ramoso in alto
8979 annae-vetterae (Pilosella) specie dedicata ad Anne Vetter, moglie del botanico e naturalista svizzero Ernst Furrer
9046 andryaloides (Aplotaxis, Aster, Berinia, Conyza, Crepis, Diplopappus, Erigeron, Hieracium, Leucheria, Rothia, Saussurea, Senecio ecc.) dal genere Andryala (vedi) e dal greco εἶδος eidos sembianza: simile a piante di quel genere
9215 annaverae (Gentiana/ Gentianella) specie dedicata ad Anna Vera Grassini, bibliotecaria del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino
9311 andrzejowskianus, a, um (Cheirinia, Polygonum) in onore del botanico lituano Antoni Lukianowicz Andrzejowski (1785-1868)
9469 anagallideus, a, um (Gratiola, Ilysanthes, Lindernia, Tradescantia ecc.) dal genere Anagallis (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: che ricorda piante di quel genere
9566 annoticus, a, um (Phagnalon) della località francese di Annot, dove venne raccolto il typus nelle Alpes-de-Haute-Provence, regione Provence-Alpes-Côte d'Azur
9593 andreae
  • (Hieracium ssp.) della località abruzzese Valle Andrei, una costa montuosa del gruppo della Majella, località dei primi ritrovamenti
  • (Cotula/ Matricaria) in onore di Hans Karl C. Andreae (~1884-1966), chimico sudafricano di origine tedesca, naturalista e collezionista di piante che emigrò in Sudafrica per motivi di salute
  • (Oncidium) dei dintorni del Villaggio Andrea, Dipartimento Atlantico, Colombia
  • (Agave) in onore di Andrea Sahagun-Romo, figlia di Eduardo Sahagún Godinez (1963-), botanico messicano considerato un’autorità in tema di agavi
  • (Coryphanta, Echinocactus/ Gymnocalycium, Mammillaria) in onore del tedesco Wilhelm Andreae (1895-1970), proprietario di una birreria, orticultore specialista di cactacee, membro della Deutsche Kakteen-Geselschaft (da Eggli & Newton)
  • (altre specie) da definire
9610 anopetalus, a, um (Sedum/ Petrosedum) dalla preposizione greca ἄνω áno in alto, in su e dal latino botanico petalum petalo: con petali disposti in alto
9729 Anacharis [Hydrocharitaceae] dal prefisso greco ἀνα- ana- in alto e da χἄρις cháris grazia, bellezza, ornamento: d'elevata bellezza
9734 Anastatica [Brassicaceae] da ἀνάστασις anástasis resurrezione: che resuscita, pianta che vive nei deserti e ha la particolarità di seccare, accartocciandosi e mantenendo i semi all'interno, per poi rilasciarli alle prime piogge, quando si riapre
9739 Antitoxicum [Asclepiadaceae] dal greco ἀντί antí contro e da τοξικóς toxicós attinente archi e frecce, passato a significare il veleno spalmato sulle frecce e quindi velenoso, mortale: antitossico, contravveleno
9745 Apocynum [Apocynaceae] dal greco ἀπó apó lontano, distante e da κύων, κυνός cýon, cynόs cane: pianta che allontana i cani, ai quali risulterebbe nociva; secondo alcuni autori polpette preparate con Apocynum venetum venivano utilizzate per uccidere i cani
9753 Aneilema [Commelinaceae] dal greco ἀνείλημα aneílema contorcimento (da ἀνειλέω aneiléo avvolgere, volgersi): pianta rampicante volubile
9759 Apargia [Asteraceae] dal greco ἀπαργία apargía, nome di una pianta citata da Teofrasto (forse per sincope da ἀπó apó distante, da ἄρουρα árura campo arato e da γῆ gé terra: che cresce lontano dai terreni coltivati)
9929 apioides dal genere Apium (vedi) e dal greco εἶδος eidos sembianza:
  • (Apium) epiteto con funzione rafforzativa del nome generico
  • (Aralia, Cnidium, Dolichos, Ligusticum, Pelargonium, Ranunculus) per la somiglianza di qualche carattere (foglie, odore, portamento...) con quello di piante di quel genere
10014 angustipetalus, a, um (Argyroderma, Corpuscularia, Delosperma, Frankenia, Helianthemum, Hippocratea, Hydrangea, Ranunculus, Sedum, Trillium ecc.) da angustus stretto, sottile e dal latino botanico petalum petalo: con petali stretti
10025 antelopum (Belen, Cucubalus, Oberna, Silene) genitivo maccheronico dall'inglese antelope antilope, mammifero dell'ordine degli Artiodattili qui genericamente esteso agli ungulati selvatici, in particolare camosci, che di queste piante pare si cibino
10028 anchusaefolius, a, um errata grafia per anchusifolius (vedi)
10041 androsaemifolius, a, um (Acinodendron, Apocynum, Cynanchum, Daphne, Diantera, Ecbolium, Euphorbia, Justicia, Psorospermum ecc.) dal genere Androsaemum (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di piante di quel genere
10116 anxanticus, a, um (Genista) della Valle dell'Ansanto, in Irpinia
10126 anadenus, a, um (Mabea, Phyllanthus, Sapium, Saxifraga) dal prefisso greco ἀνα- ana- in alto e da ἀδήν, -ένος adén, -enos ghiandola: ghiandoloso in alto
10262 anguliflorus, a, um (Dioscorea, Globimetula, Leopoldia, Loranthus) da angulus angolo, spigolo e da flos, floris fiore: con fiori angolosi o spigolosi
10440 annae
  • (Ophrys) specie dedicata ad Anna, figlia dei coniugi J. Devillers-Terschuren e P. Devillers, autori del protologo
  • (Agaricus) dedicato da Pilat alla moglie Anna Pilatova che spesso lo seguiva nelle sue escursioni condividendo il suo interesse micologico
  • (Euryops) in onore di Anna Dieterlen nata Busch (1859-1945), missionaria francese in Lesotho che raccolse piante per conto del Museo di Capetown
  • (Acantholimon, Alsophila, Anisopetala, Aridarum, Asplenium, Basanacantha, Calathea, Campanula, Centaurea, Cerastium, Cremastus, Cyathea, Dendrobium, Dysoxylum, Gardenia, Glaphyria, Goeppertia, Gunnera, Gymnosphaera, Hieracium, Inga, Iris, Jurinea, Lepechinia, Leptospermum, Leuzea, Lithops, Lupinus, Nicipe, Ornithogalum, Ottonia, Oxalis, Pilosella, Psephellus, Rhaponticum, Rhododendron, Sempervivum, Sphacele, Taraxacum, Xylosma ecc.) da definire
10495 angularis, e (Agropyron, Allium, Aralia, Atriplex, Doryopteris, Eupatorium, Hedera, Hieracium, Jasminum, Mabea, Pedicularis, Polypodium, Sabatia, Salsola, Vigna ecc.) da angulus angolo: dotato di organi angolosi o spigolosi
10704 angustatus, a, um da angusto restringere, ridurre:
  • (Acalypha, Erigeron, Gonatopus, Mimulus ecc.) ridotto, ravvicinato, angusto
  • (Herpetacanthus) riferimento alla forma delle foglie e ai lobi delle labbra inferiori delle corolle
  • (Anzia, Boletus, Cladonia, Clavaria, Graphis, Hysterium, Pannaria, Parmelia, Pleurotus ecc.) per la forma del carpoforo
10765 angusticruris (Orchis ×) da angustus angusto, stretto e da crus, cruris gamba: dal gambo sottile
10876 anteuphorbius, a, um (Cacalia, Kleinia, Senecio) dalla preposizione greca ἀντί antí avverso, che si oppone e da Euphorbia (vedi), genere di piante velenose: che contrasta l'effetto venefico delle euforbie
11148 anolasius, a, um (Hieracium) dalla preposizione greca ἄνω áno in alto, in su e da λάσιος lásios peloso, villoso: villoso in alto
11220 annalisae (Taraxacum) specie dedicata ad Annalisa Santangelo, ricercatore di Botanica Sistematica nel Dipartimento delle Scienze Biologiche all'Università di Napoli
11260 Anellaria [Psatyrellaceae] da anéllus (doppio diminutivo di ánus nel significato originario di cerchio): attinente gli anelli, per la presenza di un anello permanente sullo stipite
11296 antecedens (Agrostis, Gentiana/ Gentianella var., Petrophile) antecedente, precedente, anteriore: probabile riferimento all'antesi anticipata
11358 anguivi (Solanum) da anguive, nome malgascio di questa pianta, volgarmente nota anche come patata del Madagascar, utilizzata in numerose ricette locali
11373 anthriscus
    dal genere Anthriscus (vedi):
  • (Anthriscus) epiteto rafforzativo del nome generico
  • (Caucalis, Cerefolium,, Chaerophyllum, Daucus, Myrrhodes, Scandix/ Chaerefolium, Selinum, Tordylium, Torilis) per la somiglianza con le piante di quel genere
11374 apium
  • (Sium) dal genere Apium (vedi): passaggio da nome generico a epiteto specifico per mutato ordinamento tassonomico
  • (Euphorbion) dal greco ἄπιος ápios apio, una sorta di euforbia citata da Teofraso e Ippocrate
  • (Tricholoma) dal genere Apium (vedi): fungo il cui odore ricorda quello del sedano
11463 anguinus, a, um (Allium, Cereus, Crassula, Cucumis, Ornithogalum, Phaseolus, Stapelia, Trichosanthes ecc.) da ánguis, ánguinis serpe, serpente: sottile e sinuoso come una serpe
11514 Anabasis [Amaranthaceae] dal greco ἀνάβᾰσις anábasis ascensione, salita: perché la pianta tipo del genere spicca in altezza in un ambiente steppico semidesertico
11515 Anaxeton [Asteraceae] probabilmente dal greco ἄναξ ánax capo, sovrano, signore: per il frutto di queste piante coronato da una piuma carpellare a somiglianza di un copricapo da persona d'alto rango
11747 antipodus, a, um dal greco ἀντί antí contro, contrapposto e da πούς, ποδός piede:
  • (Azorella, Capsella, Epilobium, Festuca, Gentiana, Panicum, Puccinellia, Ruellia, Senecio, Sparganium, Vaccinium ecc.) piante degli antipodi, originarie di Nuova Zelanda, Australia e relative pertinenze
  • (Clitocybe/ Rhodocybe, Lepista) funghi degli antipodi, originari di Nuova Zelanda, Australia e relative pertinenze
11748 antipodeus, a, um (Geranium ×) dal greco ἀντί antí contro, contrapposto e da πούς, ποδός piede: degli antipodi, perché questo ibrido venne ottenuto in Nuova Zelanda
12002 Aponogeton [Aponogetonaceae] Il secondo elemento di questo nome deriva sicuramente dal greco γείτων geíton vicino, mentre è incerta l'origine del primo elemento. L'ipotesi più convincente è quella di A.J.Coombes e del Merriam-Webster che si rifà ad Aquae Aponi una fonte curativa romana nell'area dell'attuale Abano Terme (PD), dove esisteva un tempio al dio Aponus, nume tutelare delle fonti termali (per Coombes qui potrebbero essere state messi a dimora degli Aponogeton prima che Linneo ne stabilisse il nome). Altri autori si rifanno al termine celtico apon acqua che, come il nome latino, ha un'antica origine nella radice indoeuropea ap acqua – secondo Quattrocchi e la francese Encyclopédie Universelle il nome delle fonti di Abano deriverebbe dal greco ἄπονος áponos sereno, tranquillo, senza pena; D. Gledhill conferma da α- a- alfa privativo e da πòνος pònos preoccupazione, fatica mentre -geton sarebbe solo un richiamo al genere Potamogeton (vedi)
12115 anacanthus, a, um (Caesalpinia, Dactylanthes, Euphorbia, Opuntia, Rosa, Sloanea ecc.) dalla particella negativa greca ἄν án senza e da ἄκανϑα ácantha spina: inerme, senza spine
12294 Angraecum [Orchidaceae] da angurek, nome malese localmente utilizzato per diverse orchidee epifite
12371 anabasis (Stagonospora, Uromyces) dal greco ἀνάβᾰσις anábasis ascensione, salita: funghi che spiccano per l'altezza
12372 Anacampseros [Crassulaceae] dal greco ἀνακαμψέρως anacampséros (da ἀνακάμτω anacámpto ripiegarsi, incurvarsi), nome di una pianta citata da Plutarco e Plinio da cui ricavare un filtro per ridestare in altri l'amore
12373 anadenius, a, um (Acalypha, Fagara, Hakea, Hieracium, Passiflora, Prunus, Zanthoxylum) dal prefisso greco ἀνα- ana- in alto e da ἀδήν, -ένος adén, -enos ghiandola: ghiandoloso in alto
12374 ananassae genitivo di ananassa (vedi), epiteto di una fragola coltivata:
  • (Botryodiplodia, Brachysporium, Calothyriella, Coniosporium, Diplodia, Gymnosporium, Phomopsis, Phyllosticta, Spondylocladium, Steirochaete, Vermicularia) funghi dell'ananassa, che parassitano particolarmente questo tipo di fragole
  • (Costus, Tapeinochilos) da definire
12375 anatoliensis, e (Cucullia argentina var.) dell'Anatolia, altopiano peninsulare della Turchia
12376 anchusifolius, a, um (Biscutella, Cochranea, Conyza, Heliophytum, Heliotropium, Psiadia, Viguiera ecc.) dal genere Anchusa (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un'Anchusa
12377 andrachne (Arbutus, Astragalus, Mikania, Tragacantha, Willoughbya) dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrós maschio e da ἄχνη áchne pula, gluma: con stami glumacei
12378 andromedeus, a, um (Pterospora/ Cassia/ Chamaecrista) in onore di Andromeda (in greco Ἀνδρομέδα), mitica figlia di Cefeo e di Cassiopea, salvata da un mostro marino da Perseo che poi sposò
12379 Andrzeiowskia [Brassicaceae] genere dedicato al botanico lituano Antoni Lukianowicz Andrzejowski (1785-1868)
12380 anellariiformis, e (Psilocybe, Stropharia) dal genere Anellaria (vedi) e da forma figura, forma, aspetto: simile a un'Anellaria
12381 angelica
  • (Aloë) specie dedicata a Mrs. Angelique Wallace, moglie dell'ingegnere capo delle Ferrovie sudafricane R.C. Wallace che segnalò questa pianta a I.B. Pole-Evans e ne assicurò il trasporto di alcuni esemplari da Soutpansberg a Pretoria
  • (Baccharis, Calliandra, Cecropia, Isolepis ecc.) da definire
12382 angulifolius, a, um (Cacalia, Distephanus, Eupatorium, Malcolmia, Roldana, Senecio, Vernonia ecc.) da da angulus angolo, spigolo e da folium foglia: con foglie angolose o spigolose
12383 angustiflorus, a, um (Astragalus, Beloperone, Calceolaria, Campanula, Fagelia, Gentianella, Gomphrena, Justicia, Orobanche, Pedicularis, Plumeria, Solanum, Triteleia ecc.) da angustus angusto, stretto e da flos, floris fiore: con fiori di dimensioni modeste
12384 Anthocephalus [Rubiaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da κεφαλή cephalé testa: per le infiorescenze globose
12385 Anthurium [Araceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da οὐρά ourá coda: coda fiorita, per l'aspetto dello spadice
12386 anthyllis (Vulneraria/ Erinacea) dal genere Anthyllis (vedi): passaggio da nome generico a epiteto specifico per mutato ordinamento tassonomico
12387 antinori (Verbascum) specie dedicata al perugino Orazio Antinori (1811-1882), naturalista ed esploratore in Africa
12388 antipyreticus, a, um (Fontinalis) dal greco ἀντί antí contro e da πῡρ, πῠρός pýr, pyrós fuoco, ardore: antipiretico, termine usato in medicina con il significato di febbrifugo
12389 antiscorbuticus, a, um (Calesiam, Cardamine, Lannea, Odina, Pringlea, Rumex, Tinnea ecc.) dal greco ἀντί antí contro e dal latino medico moderno scorbuthus/scorbuttus (dal francese scorbut che, attraverso l'antico olandese scheurbuik e l'antico svedese skōrbjug, deriva dall'antico scandinavo kyr (latte cagliato) e da bjugrŋ (edema), quindi edema provocato da abuso di latte cagliato: pianta utile nel contrastare carenza vitaminiche
12390 apios
  • (Glycine/ Apios) dal greco ἄπιος ápios pera: per la forma dei tuberi
  • (Euphorbia/ Galarhoeus/ Tithymalus) dal greco ἄπιος ápios apio, una sorta di euforbia citata da Teofraso e Ippocrate
12741 anthelminticus, a, um (Acacia, Albizia, Ambrina, Andira, Ascaricida, Atriplex, Baccharoides, Brayera, Centratherum, Chenopodium, Conyza, Dysphania, Inula, Oxalis, Serratula, Vernonia ecc.) grafia alternativa per anthelminthicus (vedi): vermifugo, antielmintico
12794 Annemarniera [Cactaceae] sottogenere di Cleistocactus dedicato ad Anne Therese Marnier-Lapostolle che scrisse vari libri con Rauh e fu la prima moglie di Julien Marnier-Lapostolle (1902-1976), proprietario della famosa collezione di piante Jardin botanique des Cèdres di Cap Ferrat
12840 andinus, a, um della Cordigliera delle Ande, in Sudamerica:
  • (Agrostis, Alchemilla, Armeria, Caiophora, Camissonia, Cheilanthes, Furcraea, Melocactus, Muhlenbergia, Prumnopitys ecc.) area d'origine di queste piante
  • (Acrocladium, Achorella, Clitocybe, Cystoderma, Fusarium, Galerina, Hydnum, Lecanora, Oxyporus, Physarum, Tricholoma, Uroyces ecc.) area d'origine di questi funghi
12866 Angiopteris [Marattiaceae] dal greco ἀγγεῖον angheíon vaso, involucro, capsula e da πτέρις ptéris felce: riferimento all'aspetto degli sporangi
12884 antanossarum (Capparis, Hibiscus, Mundulea) genitivo di Antanossi, antica popolazione malgascia del Madagascar meridionale: degli antonossi, riferimento ai luoghi da loro abitati
12887 apollineus, a, um (Astragalus, Cracca, Galega, Tephrosia, Tragacantha) dal greco Ἀπόλλων Apóllon Apollo, dio solare della mitologia greca considerato il riferimento della bellezza virile: di forma perfetta
12926 andringitrensis, e (Acalypha, Alchemilla, Aloë, Andropogon, Aster, Bromus, Carex, Digitaroa, Erica, Galium, Impatiens, Mimosa, Panicum, Poligala, Senecio ecc.) delle montagne e del parco di Andringitra nel sud del Madagascar
12935 Andringitra [Malvaceae] delle montagne e del parco di Andringitra nel sud del Madagascar, dove avvennero i primi ritrovamenti di piante di questo genere
13002 Ansellia [Orchidaceae] in onore di John Ansell (?-1847), assistente botanico inglese che nel 1841 raccolse i primi esemplari di questa pianta sull'Isola di Fernando Po (Oceano Atlantico, al largo delle coste del Camerun)
13284 antarticus, a, um
  • (Alopecurus) grafia alternativa per antarcticus (vedi)
  • (Ourisia) dell'Antartide, del Polo Sud, antartico
13296 antarcticus, a, um
  • (Betula, Carduus, Dicksonia, Gamochaeta, Gnaphalium, Hieracium, Nothofagus, Oevstedalia ecc. ecc.) dell'Antartide, del Polo Sud, antartico
    • (Cissus) in questo caso e in alcuni altri l'epiteto è utilizzato col significato di australe
    • (Amphibolis, Aspidium, Balantium, Betula, Blitum, Brassica, Callitriche, Carpha, Chaetospora, Chenopodium, Cymodocea, Cymodocea, Descurainia, Dryopteris, Elynanthus, Ficinia, Hesperis, Isolepis, Isolepis, Lomaria, Lychnis, Myosotis, Oxybasis, Pectinella, Schoenus, Scirpus, Silene, Sisymbrium, Thuja ecc.) da definire
13299 Anarthrophyllum [Fabaceae] dal prefisso privativo greco α- a-, da ἄρθρον árthron giuntura, articolazione e da φύλλον phýllon foglia: con foglie non articolate
13356 anachoreta (Chirita, Euphorbia, Hedyotis, Henckelia, Roettlera, Satureja, Thomandersia) dal greco ἀναχωρητής anachoretés anacoreta, che vive in luoghi appartati, solitario
13376 Apollonias [Lauraceae] dal nome del mitologico dio greco Ἀπόλλων Apóllon Apollo, a cui era consacrato l'alloro
13404 angiensis, e (Aloë, Alsophila, Brassaia, Cyathea, Rhododendron, Schefflera, Vacciniium ecc.) della località di Hangi (Angi), Kivu, Congo
13455 amygdalosporus, a, um (Crepidotus, Dochmiopus, Inocybe, Lyophyllum, Marasmiellus, Marasmius, Phaeocollybia) dal greco ἀμυγδάλη amygdále mandorla e da σπορά sporá seme, spora: funghi con spore a forma di mandorla
13456 Anacardium [Anacardiaceae] dal prefisso greco ἀνα- ana- in alto e da καρδία cardía cuore: nome del frutto del Semecarpus anacardium utilizzato dai farmacisti del '500 per le proprietà cardiotoniche e recuperato da Linneo adottandolo per questo genere
13457 ananas
  • (Ananas/ Ananassa/ Bromelia) da nana, voce vernacolare degli indiani Guarani del Sudamerica che secondo A. Coombes significa frutto eccellente:
  • (Boletellus) per le squame presenti sul cappello di questo fungo che ricordano quelle del frutto dell'ananas
  • (Pandanus) da definire
13622 Andreoskia [Brassicaceae] genere dedicato al botanico lituano Antoni Lukianowicz Andrzejowski (1785-1868)
13672 Antoschmidtia [Poaceae] genere dedicato al botanico tedesco Johann Anton Schmidt (1823-1905) che erborizzò a Capoverde
13700 Andrographis [Acanthaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da γραφή graphé disegno, pittura: uomo dipinto, per i lobi fiorali che richiamo l'aspetto di un uomo a braccia alzate con disegni su volto e braccia
13729 andersonianus, a, um
  • (Salix) in onore del botanico inglese George W. Andersom (fl.1800-1817) che erborizzò in Inghilterra, Brasile e Barbados
  • (Odontoglossum ×) in onore di James Anderson (~1832-1899), vivaista di Glascow valido collaboratore di Dawson
  • (Aechmea) in onore di John Anderson che scoprì questa specie brasiliana
  • (Archidium) in onore del briologo statunitense Lewis Edward Anderson (1912-2007)
  • (Mammillaria perezdelarosae ssp.) in onore del botanico statunitense Edward ‘Ted' Frederick Anderson (1932-2001)
  • (Tradescantia ×) in onore del botanico statunitense Edgar Shannon Anderson (1897-1969) del Missouri Botanical Garden che nel 1935 aveva studiato la Tradescantia virginica insieme a Robert Everard Woodson Jr. (1904-1963)
13833 Amygdalus [Rosaceae] da amygdalum mandorlo, un sinonimo di Prunus dulcis
13835 Aphaca [Fabaceae] dal greco ἀφάκη aphάke, sorta di veccia o cicerchia citata da Teofrasto di probabile derivazione semitica
13912 andrewsanthus, a, um (Erica discolor ssp.) nome composto da Andrews, dedica all'incisore e pittore naturalista e botanico inglese Henry Charles Andrews (fl.1794-1830), e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore in onore di Andrews
13913 andrewsi, ii
  • (Galium) in onore del medico americano Timothy Langdon Andrews (1819-1908), botanico dilettante e collezionista
  • (Pelargonium, Gentiana) in onore dell’inglese Henry Charles Andrews (fl. 1794-1830), botanico, disegnatore e incisore botanico, autore del The Botanist's Repository
  • (Cypripedium ×) in onore di Edward Andrews, il botanico scopritore di questo ibrido
  • (Geastrum, Geaster, Panicum) in onore del botanico inglese Charles William Andrews (1866-1924) che partecipò a spedizioni nell'isola di Christmas e di Cocos
  • (Eucalyptus) in onore del geologo australiano Ernest Clayton Andrews (1870-1948) autore di Geologic History of the Australian Flowering Plants e di Origin of Pacific Insular Floras
13914 andrewsianus, a, um
  • (Argyrolobium) in onore dell’inglese Henry Charles Andrews (~1752-1830), botanico, disegnatore e incisore botanico;
  • (Clintonia) in onore del medico americano Timothy Langdon Andrews (1819-1908), botanico dilettante e collezionista
  • (Abutilon, Chasmone, Erica, Hibbertia, Indigofera, Rubus) eponimi da definire
13915 Andrewsianthus [Scapaniaceae] genere di Epatiche dedicato al briologo statunitense Albert LeRoy Andrews (1878-1961)
13916 Andrewopteris [FOSSILI] genere di felce fossile dedicato al paleobotanico statunitense Henry Nathaniel Andrews jr. (1910-2002)
13917 Andreusia [Bromeliaceae] genere dedicato al botanico, incisore e pittore botanico inglese Henry Charles Andrews (fl.1794-1830), autore del The Botanist's Repository
13922 angustilobus, a, um (Acer, Apium, Barleria, Echinops, Epidendrum, Grevillea, Habenaria, Pedicularis, Polypodium, Valeriana ecc.) da angustus angusto, stretto e da lobus lobo: a lobi (solitamente delle foglie) stretti o poco sviluppati
13958 Anigozanthos [Haemodoraceae] mancando spiegazioni da parte dell'autore La Billardiere, quella più accreditata è quella di C.A. Gardener: dal greco ἄνισος ánisos diverso e da ἄνϑοϛ ánthos fiore con inserimento di una g eufonica: riferimento alla divisione della corolla in sei parti diverse; secondo The Canberra Botanical Gardens deriverebbe dal greco ἀνοίγω anoígo aprire, per gli steli dei fiori con ramificazioni aperte, ma esistono anche altre ipotesi.
13959 Anigozanthus variante ortografica per Anigozanthos (vedi)
14250 Androcalva [Byttneriaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio (e, per estensione, stame) e dal latino calvus calvo, privo di peli: riferimento agli staminodi glabri nelle piante di questo genere, mentre nel genere di provenienza Commersonia gli staminodi sono pelosi
14347 Anvillea [Asteraceae] genere dedicato da De Candolle al geografo e cartografo francese Jean-Baptiste Bourguignon d’Anville (1697-1782)
14375 Androsaemum [Hypericaceae] dal greco ἀνδρόσαιμον andrósaimon, nome di una pianta citata da Dioscoride (da ἀνήρ, ἀνδρός aner, andrós uomo e da αἶμα aima sangue): sangue umano, per il colore del succo delle bacche
14395 angelisia (Polygala) specie dedicata a De Angelis (inizio sec. XIX), florista abruzzese corrispondente del Tenore
14396 ánisum (Apium/ Carum/ Sison/ Pimpinella, Selinum,Tragium, Nothopanax, Panax, Polyscias, Ottonia) dal genere Anisum (vedi) anice: spesso sinonimi e passaggi da genere a epiteto per mutato ordinamento tassonomico
14489 antisyphiliticus, a, um (Bignonia, Ephedra, Euphorbia, Lobelia ecc.) dal greco ἀντί antí contro e dal latino medico moderno syphilis sifilide: pianta utile nel trattamento contro la sifilide
15752 Anaphalis [Asteraceae] nome generico coniato da De Candolle che così lo giustifica: "Anaphalis era presso gli antichi Greci un'erba affine a Gnaphalium, donde il nome: anche, se preferite, anagramma di Gnaphalium" (vedi) (dal protologo: Anaphalis erat apud veteres Graecos herba Gnaphalio proxima, unde nomen: etiam, si mavis, Gnaphalii anagramma)
15788 Angophora [Myrtaceae] dal greco ἄγγος ángos vaso, recipiente e da φορέω phoréo portare, avere: riferimento al frutto avente la forma di un'urna
16108 androgynus, a, um dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da γυνέ gyné femmina:
  • (Baccharis, Carex, Poa, Ruscus, Salix, Semele ecc.) con fiori maschili e femminili presenti nello stesso individuo
  • (Achlya, Aplanes, Lichen, Newbya, Ochrolechia, Saprolegnia, Sapromyces, Scutellaria) funghi con strutture maschili e femminili presenti nello stesso individuo
16293 Anacamptorchis [Orchidaceae] ibrido intergenerico che prende il nome dai generi parentali Anacamptis e Orchis
16336 Anisodontea [Malvaceae] dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e dal greco ionico ὀδών odón dente: riferimento al margine delle foglie con denti irregolari
16527 Aphloia [Aphloiaceae] dal prefisso privativo greco α- a- e da φλοιός phloiós corteccia: privo di corteccia (ridotta uno strato sottilissimo) oppure con corteccia che si sfalda a chiazze irregolari
17828 apianus, a, um (Prunus, Rubus, Salvia, Vitis) da apis ape: che attira le api
17921 Ancistrochilus [Orchidaceae] dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da χεῖλος cheílos labbro: per la forma uncinata del labello
17922 Ancistrocactus [Cactaceae] dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e dal genere Cactus (vedi) in cui questo era stata inizialmente incluso
17923 Ancistrocarphus [Asteraceae] dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da κάρφος cárphos paglia, pula, gluma: per la presenza di flosculi sterili con apici uncinati (dal protologo)
17924 ancistrocladius, a, um (Gigartina) dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da κλάδοϛ cládos ramo: alga rossa con ramificazioni uncinate
17925 Ancistrocladus [Ancistrocladaceae] dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da κλάδοϛ cládos ramo: per la presenza di spine foggiate a uncino sui rami
17926 ancistroides (Chilita, Mammillaria, Poterium/ Sanguisorba) dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da εἶδος eidos aspetto, somiglianza: simile a un uncino
17927 ancistrolobus, a, um (Taraxacum) dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da λοβοϛ lobos lobo: per i lobi delle foglie uncinati
17928 ancistron (Astragalus) dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino: per la presenza di organi foggiati a uncino
17929 ancistrophorus, a, um (Achyranthes, Commiphora, Echinopsis, Lobivia, Miconia, Tetragygia, Verbesina ecc.) dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da φορέω phoréo portare, avere: fornito di organi uncinati
17930 Ancistrorhynchus [Orchidaceae] dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da ῥύγχος rhýnchos becco, rostro: per il rostello che è curvato su sé stesso, come un amo
17931 ancistrospermus, a, um (Freycinetia) dal greco ἄγκιστρον áncistron amo, uncino e da σπέρμα sperma sperma, seme: con semi uncinati
18002 Anona variante grafica (A. Fiori) per Annona (vedi)
18175 Anisacanthus [Acanthaceae] dal greco ἄνισος ánisos diverso e dal genere Acanthus (vedi): alquanto diverso da quel genere
19022 Apodytes [Metteniusaceae] dal greco ἀποδύω apodýo svestire, spogliare: perché i sepali sono molto piccoli e non offrrendo protezione la corolla rimane praticamente nuda
19994 Antigonon [Polygonaceae] nome di incerta origine con diverse e contrastanti interpretazioni degli etimologisti: potrebbe derivare dalla preposizione greca αντί antí pari a, simile e da γόνυ gónu ginocchio, nodo, riferimento ai fusti angolosi, oppure da una contrazione del genere Polygonum (vedi), cioè simile a quel genere
20172 Anneslea [Nympheaceae] genere dedicato all'inglese George Annesley, secondo conte di Mountnorris, visconte Valentia (1770-1844), politico e viaggiatore che pubblicò Voyages and Travels to India, Ceylon, the Red Sea, Abyssinia and Egypt con i disegni del suo segretario Henry Salt (vedi) e che raccolse in India la pianta che portò alla creazione di questo nuovo genere
20173 Anneslia [Fabaceae] nom. rej. dedicato all'inglese George Annesley, secondo conte di Mountnorris, visconte Valentia (1770-1844), politico e viaggiatore che pubblicò Voyages and Travels to India, Ceylon, the Red Sea, Abyssinia and Egypt con i disegni del suo segretario Henry Salt (vedi)
21981 Aostea [Asteraceae] genere dedicato da L.Buscalione e R.Muschler a Hélène Louise Françoise Henriette d'Orléans, duchessa d'Aosta (1871-1951, pronipote di Luigi Filippo I re di Francia e pro-pronipote di Carlo IV e di Maria Luisa di Borbone-Parma) che nel 1895 sposò il generale Emanuele Filiberto Vittorio Eugenio Alberto Genova Giuseppe Maria di Savoia-Aosta (1869-1931), operò per la Croce Rossa durante la prima guerra mondiale e viaggiò in Oriente, Asia, Australia e Africa
21990 andensis, e originario della Cordigliera delle Ande, in Sudamerica:
  • (Polygala, Siphocampylus) piante native delle Ande
  • (Cetrariastrum/ Everniastrum, Peltigera, Phlyctidia, Sticta, Stictina ecc.) funghi andini
  • (Acroschisma) muschio delle Ande
21991 andicola da Ande e da colo abitare:
  • (Adiantum, Agrostis, Alternathera, Amaryllis, Bidens, Calceolaria, Geranium, Milla, Silene, Vicia ecc.) piante che vegetano sulla Cordigliera delle Ande
  • (Aecidium, Buellia, Camarosporium, Diplodia, Hysterium, Niesslia, Peronospora, Thelocarpon, Uredo ecc.) funghi della Cordigliera delle Ande
22138 anisodon (Hieracium ssp., Marrubium, Ranunculus, Rubus) dal greco ἄνισος ánisos diverso, diseguale e dal greco ionico ὀδών odón dente: con denti del margine fogliare diseguali
22192 annamensis, e (Adiantum, Alstonia, Alyxia, Aristolochia, Asplenium, Capparis, Celastrus, Clethra, Connarus, Cyathocalyx, Dryopteris, Elaeagnus, Ervatamia, Gynura, Ilex, Impatiens, Ixodonerium, Lindsaea, Lonicera, Lyonia, Melodinus, Microstemon, Pentaspadon, Phlogacanthus, Pieris, Pinanga, Polygonatum, Polytrema, Rhododendron, Siphonodon, Stereospermum, Strophanthus, Viburnum, Wrightia ecc.) dell'Annam, regione centro-settentrionale dell'odierno Vietnam
23416 antillanus, a, um (Alsine, Blechnum, Cassia, Chamaefistula, Cinnamomum, Cyperus, Evolvulus, Gnaphalium/ Gamochaeta, Heliotropium, Ipomoea, Phyllanthus ecc.) dell'Arcipelago delle Antille, nell'America Centrale caraibica, anticamente dette Indie occidentali
23479 antelaonis (Hieracium ssp.) genitivo latinizzato di Monte Antelao, la seconda cima delle Dolomiti Bellunesi sulle cui pendici avvennero i primi ritrovamenti
23517 anisobasis (Adinandra, Chaptalia, Hieracium ssp.) dal greco ἄνισος ánisos diverso, diseguale e da βάσις básis base: con la base (probabilmente delle foglie) asimmetrica, diseguale
23714 Antimima [Aizoaceae] dal greco ἀντίμιμος antímimos imitatore: per la somiglianza della specie tipo Antimima dualis con Argyroderma ×octophyllum
24624 amylaceus, a, um (Attalea, Grammitis, Marsdenia, Scheelea, Zea ecc.) da ámylum amido: amilaceo, amidaceo, ricco di amido
24625 amyleus, a, um (Spelta, Triticum) da ámylum amido: amilaceo, amidaceo, ricco di amido
24626 amyloideus, a, um (Boletus, Lepiota, Pezizella, Ramaria ecc.) dal greco ἄμῠλος ámylos amido e da εἶδος eídos apparenza: amiloide, che ha una reazione positiva (blu) al reagente di Melzer
24627 amylosporus, a, um (Boletus, Lepiota, Pezizella, Ramaria ecc.) dal greco ἄμῠλος ámylos amido e da σπoρά sporá spora: con spore che hanno una reazione positiva (blu) al reagente di Melzer
24628 Amyris [Rutaceae] secondo alcuni in onore di Ἄμυρις Ámiris Amiri, oscuro personaggio citato da Erodoto; secondo altri dal greco ἄμῠρον ámyron non profumato, scostante
24629 amystia (Commersonia) dall'avverbio greco ἀμυστί amystí senza chiudere la bocca: riferimento alla base dei petali molto gibbosa
24630 amythystinus, a, um errata grafia per amethystinus (vedi)
24631 anabaptistus, a, um [Cordia, Cyperus, Gerascanthus, Indigofera, Panicum, Viburnum ecc.] dal greco ἀναβαπτίζω anabaptízo battezzato di nuovo: rinominato, ribattezzato
24632 anabaptizatus, a, um (Anila, Diasperus, Genista, Phyllanthus) dal greco ἀναβαπτίζω anabaptízo battezato di nuovo: rinominato, ribattezzato
24633 anacamptoides
  • (Bicornella/ Cynorkis) dal genere Anacamptis (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: simile a un'Anacamptis
  • (Astragalus) da definire
24634 anacardifolius, a, um (Eugenia, Psychotria) dal genere Anacardium (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un anacardio
24635 anacardiifolius, a, um (Barrigtonia, Commiphora, Cupania, Drimycarpus, Eugenia, Ficus, Myrcia, Palicourea, Syzygium, Tristania) dal genere Anacardium (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un anacardio
24636 anacardioides (Cupania, Cupaniopsis, Dendrocnide, Laportea, Mezia, Silvia ecc.) dal genere Anacardium (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: per la presenza di elementi che ricordano piante di quel genere
24637 anacristinae (Stellilabium/ Telipogon) specie dedicata da F. Pupulin ad Ana Cristina Rodriguez che partecipò alla raccolta dell'olotipo
24638 anacua (Gaza/ Ehretia) dalla voce messicano-spagnola anacahuite derivata dai vocaboli dell'idioma Nahuatl del gruppo azteco āmatl carta e quatitl albero: probabile riferimento alla corteccia
24639 anadenicus, a, um (Sisyrinchium) dal prefisso greco ἀνα- ana- in alto e da ἀδήν, -ένος adén, -enos ghiandola: ghiandoloso in alto
24640 anagalliflorus, a, um (Rhododendron) dal genere Anagallis (vedi) e da flos, floris fiore: con fiori da anagallide
24645 analogus, a, um da analogos analogo (dal greco ἀναλογία analogía analogia, somiglianza):
  • (Cydista, Hieracium, Jacobaea, Pabstiella, Rosa, Rubus, Senecio) piante affini e somiglianti a quelle di specie vicine
  • (Gloecystidium/ Hypochnicium) fungo simile a quelli di specie affini
24646 anamensis, e (Alyssum, Cyptophaseolus, Parinari, Pavieasia, Sapindus, Tabernaemontana) dell'Annam, regione centro-settentrionale dell'odierno Vietnam, variante grafica di annamensis (vedi)
24648 Anaptychia [Physciaceae] dal greco ἀνάπτυκτος anáptyctos, che si apre, di dispiega: per l'aspetto di questo lichene
24649 Anastrabe [Stilbaceae] dal prefisso greco ἀνα- ana- in alto, sopra e da στραβός strabós strabico, storto: riferimento agli stami maggiori, incurvati sopra quelli minori
24650 anastreptus, a, um (Diascia) dal greco ἀναστρέφω anastrépho rivolgere, rovesciare: ritorto verso l'alto
24651 Anastrophella [Marasmiaceae] diminutivo del greco ἀναστροφή anastrophé inversione, anteposizione: rovesciato
24652 anceps (Acacia, Allium, Carex, Epilobium, Juncus, Laelia, Lobelia, Panicum, Poa, Rorippa, Smilax, Viscum, Yushania ecc. ecc.) dalla preposizione am-/amb- con due o più e da da cáput testa: bicipite, con due teste, con parte apicale doppia, divisa in due
24653 Ancrumia [Alliaceae] genere dedicato al dr. L. Ancrum, cileno d'origine britannica che fu vicepresidente della Sociedad Literaria y Científica de Valparaíso
24654 Ancylobothrys [Apocynaceae] dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega e da βoθρίον bothríon piccola fossa, buco, cavità
24655 Ancylobotrys errata grafia per Ancylobothrys (vedi)
24656 ancylocarpus, a, um (Panicum/ Paspalum/ Briquetia) dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega e da καρπόϛ carpόs frutto: con frutti incurvati o gibbosi
24657 ancylochaete (Pennisetum) dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega e da χαίτη chaíte chioma, capigliatura: con indmento di peli ricurvi
24658 ancylodes (Hieracium) dal greco ἀγκῠλη ancýle curva e da εἶδος eídos aspetto, sembianza: per l'aspetto ricurvo
24659 ancylodon (Rosa) dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega e dal greco ionico ὀδών odón dente: con denti ricurvi
24660 ancylopetalus, a, um (Lepanthes) dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega e da πέταλον pétalon lamina, petalo: con petali ricurvi
24661 ancylopodus, a, um (Marsilea/ Zaluzianskia) dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega e da πούς, ποδός pus, pódos piede, stelo, tronco: con caule incurvato
24662 Ancylostemon [Gesneriaceae] dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega e στήμων stémon filamento: per la piega all'apice dei filamenti
24663 ancylosus, a, um (Arachnorchis/ Caladenia) dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega: d'aspetto ricurvo
24664 ancylotrichus, a, um (Panicum/ Ancistrachne) dal greco ἀγκῠλη ancýle curva, piega e da ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo: per i peli uncinati della gluma inferiore
24665 ancyrensis, e (Colchicum, Crocus, Dianthus, Euphorbia, Hedysarum, Jurinea, Tithymalus) da Ancyra nome d'epoca romana della città di Ankara (Turchia): dei dintorni di Ankara
24666 andamanicus, a, um (Acacia, Aglaia, Capparis, Commelina, Dipterocarpus, Ficus, Glochidion, Knema, Magnolia, Phyllanthus, Pteris, Scutellaria, Ziziphus ecc. ecc.) delle Isole Andamane situate nella parte meridionale del Golfo del Bengala (India)
24667 andamanus, a, um (Nepenthes, Pomatocalpa) delle Isole Andamane situate nella parte meridionale del Golfo del Bengala (India)
24668 Anderbergia [Asteraceae] genere dedicato al botanico svedese Arne A. Anderberg (1954-)
24669 andersoni, ii
  • (Arctostaphylos, Aster, Astragalus, Cirsium, Crepis, Delphinium, Lupinus, Lycium, Prumus, Ranunculus, Trifolium, Stipa lepida var.) specie dedicate (per la maggior parte da Asa Gray) al naturalista statunitense Charles Lewis Anderson (1827-1919)
  • (Sclerolaena, Sprengelia) in onore del medico e naturalista inglese William Anderson (1750-1788) che partecipò alla seconda e terza spedizione di Cook e morto al largo delle coste asiatiche della Russia
  • (Carex) in onore del botanco scozzese James Anderson (1797-1842) che raccolse piante sulle coste occidentali dell'Africa, ad Ascensione e in Brasile e fu superintendente del Botanic Garden di Sidney
  • (Cyrtopodium) in onore del botanico scozzese Alexander Anderson (1748-1811)
  • (Silene verecunda ssp.) in onore di Robert Clarl Anderson (1908-1973), forestale statunitense che collaborò con il botanico Ira Waddell Clokey
  • (Opuntia, Turbinicarpus schmiedickeanus ssp.) in onore del botanico statunitense Edward ‘Ted' Frederick Anderson (1932-2001)
  • (Hygrocybe) in onore di Walter Inglis Anderson (1903-1965) pittore e naturalista
  • (Strobilanthes) in onore del botanico scozzese Thomas Anderson (1832-1870) che fu direttore del Giardino Botanico di Calcutta
  • (Lithocarpus) in onore del botanico forestale inglese James Aidan Robb Anderson (1922-2004) che erborizzò in Indonesia, Malesia e Brunei
  • (altre specie) da definire
24670 Andersonia [Combretaceae] nomen inval. dedicato da Roxburgh a James Anderson (1738-1809), medico a Madras che eseguì esperimenti per ottenere raccolti commerciali nell'India meridionale
[Epacridaceae/ Ericaceae] secondo B.H.L. questo genere fu dedicato da R. Brown a più botanici: al medico e naturalista inglese William Anderson (1750-1788) che partecipò alla seconda e terza spedizione di Cook, allo scozzese Alexander Anderson (1748-1811)che erborizzò nella Guyana inglese e fu sovrintendente del Giardino Botanico di St.Vincent e allo scozzese William Anderson (1766-1846)
24671 andersoniae
  • (Freesia) in onore di Ethel (West) Anderson (~1870-1939) che raccolse l'olotipo in Sudafrica
  • (Sigesbeckia/ Zandera) da definire
24672 Andersoniella [Dumontiaceae] genere di alghe dedicato al botanico e naturalista statunitense Charles Lewis Anderson (1827-1919)
24673 anderssoni, ii
  • (Euphorbia) in onore del botanico svedese Nils Johan Andersson (1821-1880), direttore del Museo Botanico di Stoccolma che erborizzò in Australia, nelle isole Cocos e Mauritius
  • (Anathallis/ Pleurothallis, Stelis) in onore del botanico e tassonomo svedese Bengt Lennart Andersson (1948-2005)
  • (Amaranthus, Aphelandra, Borreria, Burmeistera, Bursera, Calathea, Carolus, Cinchona, ecc.) da definire
24674 Anderssoniopiper [Piperaceae] nome composto da Andersson, dedica al direttore del Museo Botanico di Stoccolma Nils Johan Andersson (1821-1880), studioso del genere Salix che erborizzò in Australia e nelle isole Cocos, e dal genere Piper (vedi): genere affine al pepe dedicato ad Andersson
24675 Andira [Fabaceae] latinizzazione del nome vernacolare brasiliano di queste piante
24676 andohahelensis, e (Aloe, Alsophila, Aster, Bulbophyllum, Cyathea, Helichrysum, Madagaster, Senecio, Streptocarpus ecc.) del Massiccio di Andohahela, in Madagascar
24677 andoi (Hypnum) muschio dedicato al briologo giapponese Hisatsugu Ando (1922-2005), studioso in particolare del genere Hypnum
24678 andrachneformis, e (Batodendron) dal genere Andrachne (vedi) e da forma figura, aspetto: simile a piante di quel genere
24679 andrachnifolius, a, um (Astragalus/ Tragacantha/ Astracantha) dal genere Andrachne (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di piante di quel genere
24680 andrachniformis, e (Phyllanthus) dal genere Andrachne (vedi) e da forma figura, aspetto: simile a piante di quel genere
24681 andrachnoides (Arbutus ×, Euphorbia/ Tithymalus, Galarhoeus, Phyllanthus, Polygala, Scutellaria) dal genere Andrachne (vedi) e dal greco εἷδος eídos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
24682 Andradia [Fabaceae] genere dedicato al generale e politico portoghese Alfredo Augusto Freire de Andrade (1859-1929) che fu Governatore Generale del Mozambico dal 1906 al 1910
24683 andraeanus, a, um
  • (Anthurium) in onore del botanico e architetto paesaggista francese Éduard-François André (1840-1911) che erborizzò in Colombia, Ecuador, Venezuela, Bolivia e Martinica e che progettò parchi a Montecarlo e Montevideo
  • (Capsella, Cissus, Cuphonotus, Schefflera, Phlegmatospermum) da definire
24684 Andrea [Bromeliaceae] genere dedicato all'orticultore, paesaggista e botanico francese Éduard-François André (1840-1911) che progettò parchi a Montecarlo e Montevideo ed erborizzò in Colombia, Ecuador, Venezuela, Bolivia e Martinica
24685 Andreaea [Andreaeaceae] genere di muschi pubblicato da Johann Hedwig e dedicato da Jakob Friedrich Ehrhart al farmacista e chimico tedesco Johann Gerhard Reinhard Andreä (1724-1793)
24686 Andreaeana [Hypocreales] genere di funghi dedicato a Gajus Henricus Andreae (1794-1870?), piantatore olandese nelle Indie Orientali Olandesi
24687 andreaeanus, a, um
  • (Calopsis) in onore del chimico tedesco Hans Karl C. Andreae (~1884-1966), naturalista e collezionista di piante che emigrò in Sudafrica per motivi di salute
  • (Acanthocalycium, Askidiosperma, Chondropetalum, Duvalia, Eriosyce, Huernia, Leptocarpus, Neochilenia, Neoporteria, Pyrrhocactus, Rumex) da definire
24688 andreaei (Erica) in onore di Hans Karl C. Andreae (~1884-1966), chimico tedesco, naturalista e collezionista di piante che emigrò in Sudafrica per motivi di salute
24689 Andreanszkya [Lasiosphaeriaceae] genere di funghi dedicato al paleobotanico e fitogeografo ungherese Gábor Andreánszky (1895-1967)
24690 andreanszkyanus, a, um (Cirsium ×, Hieracium, Sorbus/ Karpatiosorbus/ Pyrus) in onore del paleobotanico e fitogeografo ungherese Gábor Andreánszky (1895-1967)
24691 andreanus, a, um (Begonia, Blakea, Bomarea, Guzmania, Miconia, Ocellochloa, Panicum, Pitcairnia, Tillandsia ecc.) in onore del botanico e architetto paesaggista francese Éduard-François André (1840-1911) che progettò parchi a Montecarlo e Montevideo ed erborizzò in Colombia, Ecuador, Venezuela, Bolivia e Martinica
24692 andreettae (Ada, Aetheorhyncha/ Chondrorhyncha, Dracula, Guzmania, Lepanthes, Masdevallia, Porroglossum, Tillandsia ecc.) in onore di padre Angelo Andreetta (1920-2011), missionario salesiano italiano che scoprì molte specie in Ecuador
24693 Andreettaea (Orchidaceae) genere dedicato a padre Angelo Andreetta (1920-2011), missionario salesiano italiano che scoprì una specie di questo genere in Ecuador
24694 andreettanus, a, um (Masdevallia) in onore di padre Angelo Andreetta (1920-2011), missionario salesiano italiano che scoprì questa specie in Ecuador
24695 andresi, ii
  • (Pyrola) in onore del botanico, micologo, pteridologo tedesco Heinrich Andres (1883-1970)
  • (Centaurea, Quercus ×, Rhynchospora) da definire
24696 andreslovinensis, e (Anthurium) dei dintorni di San Andrés Lovine nel distretto di Miahuatlán, stato Oaxaca (Messico), dove fu raccolto l'olotipo
24700 andrewmitchelli, ii (Sporisorium) fungo delle Ustilaginaceae dedicato all'agronomo Andrew Arthur Mitchell (1949-) che raccolse funghi basidiomiceti parassiti delle graminacee in Australia
24701 Andriala errata grafia per Andryala (vedi)
24702 andrieuxi, ii (Alisma, Berberis, Bignonia, Echinodorus, Mandevilla, Oxalis, Tillandsia ecc.) in onore di G. Andrieux (fl.1832-1837) che erborizzò in Messico
24703 Androcalymma [Fabaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da κάλυμμα cálymma involucro, copertura: riferimento all'antera piegata che assomiglia a una spada nel fodero
24704 Androcymbium [Colchicaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da κυμβίον cymbíon piccola tazza: perché gli stami sono racchiusi dai lembi dei petali raccolti a coppa
24705 Androlepis [Bromeliaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da λεπίϛ lepís squama: con filamenti degli stami squamosi
24706 andromedifolius, a, um (Allosorus, Crotalaria, Gnidia, Hemionitis, Pellaea ecc.) dal genere Andromeda (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un'Andromeda
24707 Androstachys [Euphorbiaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da στάχυϛ stáchys spiga: pianta dioica con fiori unisessuali portati da individui diversi di cui inizialmente pervenne a Kew solo un individuo maschile
24708 Androstephium [Alliaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio (e, per estensione, stame) e da στέφος stéphos corona: riferimento agli stami che formano una corona centrale
24709 Androstoma [Epacridaceae] dal greco ἀνήρ, ἀνδρός anér, andrόs uomo, maschio e da στóμα stóma apertura, bocca: per le antere disposte attorno alla fauce della corolla
24710 anegadensis, e, on dell'Isola Anegada nelle Isole Vergini britanniche:
  • (Acacia/ Vachellia, Cynanchum, Euphorbia/ Chamaesyce, Fishlockia, Metastelma) luogo d'origine di queste piante
  • (Arthonia) luogo d'origine di questo fungo
24711 anelsoni, ii (Phacelia) in onore del botanico americano Aven Nelson (1859-1952), studioso della flora delle Montagne Rocciose
24712 Anelsonia [Brassicaceae] genere dedicato al botanico americano Aven Nelson (1859-1952), studioso della flora delle Montagne Rocciose
24713 Anemanthele [Poaceae] dal greco ἄνεμος ánemos vento e da ἄνϑοϛ ánthos fiore seguiti da un suffisso diminutivo: fiorellino mosso dal vento
24714 anemonaefolius, a, um errata grafia per anemonifolius (vedi)
24715 anemonifolius, a, um (Anisopappus, Anthemis, Boronia, Coptis, Geranium/ Pelargonium, Isopogon, Potentilla, Ranunculus, Villanova, Vitis ecc.) dal genere Anemone (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un anemone
24716 anemonoides (Anemone, Begonia, Cardamine, Geranium, Oxalis, Paraquilegia, Ranunculus, Thalictrum ecc.) dal genere Anemone (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un anemone
24717 Anemonopsis [Ranunculaceae] dal genere Anemone (vedi) e dal greco ὄψις ópsis somiglianza: simile a un anemone
24718 anemophilus, a, um (Appendicula, Astragalus, Drosanthemum, Lupinus, Pinus, Tristagma, Trifolium ecc.) dal greco ἄνεμος ánemos vento e da φίλος phílos amico, amante: che ama il vento, cioè che vegeta in ambienti ventosi, in genere ostili per le altre specie
24719 Anemopsis [Saururaceae] dal genere Anemone (vedi) e dal greco ὄψις ópsis somiglianza: per la sua inflorescenza, simile a quella di un anemone
24720 Anetanthus [Gesneriaceae] dal greco ἄνεθος ánethos lasco, allentato e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per la disposizione lassa dei fiori nell'infiorescenza
24721 anethoides (Artemisia, Asteriscium, Cymbocarpum, Sphenogyne, Ursinia) dal genere Anethum (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile all'aneto
24722 aneurophylloides (Psychotria/ Notopleura) da aneurophyllus, a, um (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a quella specie
24723 aneurophyllus, a, um (Psychotria/ Cephaëlis/ Notopleura) dal prefisso privativo greco ἀ- a-, da νεῦρον neúron nervo, nervatura e da φύλλον phýllon foglia: con foglie senza nervature o con nervature poco visibili
24724 aneurus, a, um (Acacia, Buxus, Euodia, Grevillea, Hakea, Melicope, Racosperma ecc.) dal prefisso privativo greco ἀ- a- e da νεῦρον neúron nervo, nervatura: senza nervature o con nervature poco visibili
24725 angelae
  • (Gymnocalycium) specie dedicata ad Angeles Graciela Lopez, moglie del botanico argentino Roberto Kiesling (1941-) specialista di succulente
  • (Maxillaria) specie dedicata dall'autore, Eric Alston Christenson, ad Angela Missa, moglie di Guillermo Misas Urreta
  • (Coccothrinax ×, Gagea, Ixia, Heterotaxis, Lycaste) da definire
24726 angelensis, e
  • (Eriogonum, Gilia, Mammillaria) dell'Isola Angel de la Guarda, Baja California, Messico
  • (Ophrys ×) probabilmente da un toponimo pugliese come il Monte Sant'Angelo
  • (Senecio/ Dendrobium, Puya, Geranium) della Riserva Ecologica di Páramo del Angel, alla base del vulcano Chiles in provincia di Carchi (Ecuador)
24727 angelesiae (Frailea, Trichocereus/ Echinopsis/ Soehrensia) specie dedicate ad Angeles Graciela Lopez, moglie del botanico argentino Roberto Kiesling (1941-) specialista di succulente
24728 angelesianus, a, um (Cortinarius, Hygrophorus/ Neohygrophorus, Melenoleuca) funghi inizialmente rinvenuti nella zona di Port Angeles nello Stato di Washington (USA)
24729 angelesiensis, e, on (Hebeloma) fungo inizialmente rinvenuto nella zona di Port Angeles nello Stato di Washington (USA)
24730 angelicae
  • (Conophytum) in onore di Angelika Aurelie Selma Rusch nata Jobst (1874-1938), moglie del botanico sudafricano Ernst Julius Rusch (1867-1957)
  • (Erythroxylum, Gethyllis, Turnera) da definire
24731 Angelonia [Scrophulariaceae] da angelon, nome vernacolare della pianta nel Centro e Sud America
24732 anglocandicans (Rubus) da Anglia, antico nome dell'Inghilterra e da candicans (vedi), epiteto di una specie congenere: simile a quella specie, ma endemico della Gran Bretagna
24733 angolensis, e (Aloë, Aristea, Eulophia, Geniosporum, Haworthia, Hebenstreitia, Lobelia, Maerua, Protea, Pterocarpus, Pycnanthus ecc.) dell'Angola, Paese dell'Africa sud-occidentale affacciato sull'Atlantico
24734 angolosus, a, um grafia errata per angulosus (vedi)
24735 Angostura [Rutaceae] da Angostura, vecchio nome di Ciudad Bolivar (Venezuela) derivato dall'omonima tintura ottenuta dalla corteccia dell'Angostura cuspara
24736 angosturanus, a, um
  • (Juniperus) dal nome della Hacienda de Angostura nello stato messicano di San Luis Potosi, località ove venne raccolto l'olotipo
  • (Calea, Tynanthus) da definire
24737 Angraecopsis [Orchidaceae] dal genere Angraecum (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, sembianza: che può essere confuso con quel genere
24738 Angstroemia [Dicranaceae] genere di briofite dedicato al botanico svedese Johan Ångström (1813-1879)
24739 Angstroemiopsis [Dicranaceae] dal genere Angstroemia (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, sembianza: affine a quel genere
24740 anguae (Czekanowskia) gimnosperma fossile dedicata ad Angua, lupa-mannara, membro della Ankh-Morpork City Watch nella serie di romanzi dello scrittore inglese Terry Pratchett (1948-2015) ambientati nel Mondo Disco (Discworld)
24741 angulatosquamulosus, a, um (Inocybe) da angulatus angoloso, spigoloso e da squamulosus (vedi): con spigoli e piccole squame, per l'aspetto dell'ornamentazione del carpoforo
24742 angulicaulis, e (Anthericum, Eupatorium, Crotalaria, Jasminum, Pauletia, Rhinacanthus ecc.) da angulus angolo e da caulis caule, gambo, stelo: che ha lo stelo angoloso
24743 anguliger, era, erum (Anomalanthus, Cereus, Disocactus, Epiphyllum, Erica, Phyllocactus) da angulus angolo, spigolo e da gero portare, avere: dotato di elementi caratterizzati da angoli o spigoli
24744 Anguloa [Orchidaceae] genere dedicato allo spagnolo Francisco de Angulo, direttore generale delle miniere nel Perù e botanico dilettante (XVIII secolo)
24745 angusticarpus, a, um (Buddleja, Lonchocarpus, Prosopidastrum) da angustus angusto, stretto e dal greco καρπόϛ carpόs frutto: con frutti di modeste dimensioni
24755 angusticladus, a, um (Protasparagus/ Asparagus) da angustus angusto, stretto e da κλάδοϛ cládos ramo: con rami (cladodi) sottili
24756 angustifrons (Aspidium, Asplenium, Croton, Polypodium, Rubus, Taraxacum ecc.) da angustus angusto, stretto, angusto e da frons, frondis fronda, fogliame: con fronde o fogliame di ristrette dimensioni
24757 angustus, a, um (Aloë, Aster, Astragalus, Delissea, Elymus, Gladiolus, Ranunculus, Rubus, Ruellia, Salix, Scleria, Thymus ecc.) da angustus angusto, stretto, angusto: di solito riferito a foglie, ma anche al portamento, ai fiori, frutti ecc.
24758 angustisectus, a, um (Apium, Anthurium, Bacularia, Geranium, Peucedanum, Philodendron, Taraxacum ecc.) da angustus angusto, stretto e da sectus tagliato, inciso: con strette incisioni
24759 angustisegmentus, a, um (Aconitum, Botrychium, Dichaea, Epidendrum, Maxillaria, Mesadenella, Oncidium, Plerothallis) da angustus angusto, stretto e da segmentum segmento: con segmenti (delle fronde) stretti
24760 angustisepalus, a, um (Arenaria, Ervatamia, Eugenia, Hoya, Impatiens, Ipomoea, Oncidium, Orobanche, Pleurothallis, Ranunculus ecc.) da angustus angusto, stretto e dal latino botanico sepalum sepalo: con sepali stretti
24761 angustisporus, a, um (Amanita, Coniella, Deconica, Idriella, Lepiota, Mycena, Psilocybe, Russula ecc.) da angustus angusto, stretto e dal greco σπoρά sporá seme, spora: funghi con spore di ridotte dimensioni
24762 anhweiensis, e, on (Clematis var., Euforbia var., Rhododendron ssp. ecc.) della Provincia di Anhui in Cina
24763 anilina (Triteleia ixioides ssp.) da anilina, composto chimico utilizzato come base per ottenere coloranti di svariati colori: probabilmente per le antere di colore blu
24764 Anisacantha [Chenopodiaceae] dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da ἄκανϑα ácantha spina: con spine di forma diversa
24765 anisacanthus, a, um (Astragalus, Anisacantha, Bassia, Cereus, Justicia, Onopordum, Rubus ecc.) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da ἄκανϑα ácantha spina: con spine di forma diversa
24766 anisantherus, a, um (Calceolaria, Didissandra, Solanum) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e dal latino botanico anthera antera: con antere diseguali
24767 anisatus, a, um da anisum anice:
  • (Aletes, Clausena, Epidendrum, Illicium, Ligusticum, Solidago, Tagetes ecc.) piante con aroma o sapore di anice
  • (Amanita, Clitocybe, Cortinarius, Ramaria) funghi con aroma o sapore di anice
24768 anisitsi, ii (Allagoptera, Bactris, Cereus/ Monvillea, Cyperus, Diplothemium/ Echinocactus/ Gymnocalycium, Habenaria, Manihot ecc.) in onore del farmacista ungherese János Dániel Anisits (1856-1911) che raccolse piante e animali in Paraguay
24769 anisitsianus, a, um (Scheelea/ Attalea) in onore del farmacista ungherese János Dániel Anisits (1856-1911) che raccolse piante e animali in Paraguay
24770 Anisocarpus [Asteraceae] dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da καρπόϛ carpόs frutto: per gli acheni dei flosculi del disco diversi da quelli ligulati
24771 anisochaetodes (Cacalia) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale, da χαίτη chaíte capigliatura, pelame e dal greco εἶδος eídos aspetto: dotato di un indumento di peli di vario aspetto
24772 anisochaetoides (Vernonia/ Distephanus) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale, da χαίτη chaíte capigliatura e dal greco εἶδος eídos aspetto: dotato di un indumento di peli di vario aspetto
24773 anisochaetus, a, um (Aristida, Scirpus) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da χαίτη chaíte chioma, criniera (setole, peli): con setole o reste di diverse lunghezze
24774 Anisocoma [Asteraceae] dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da κόμη cóme chioma, pelame: per le setole del pappo che sono diverse all'esterno e all'interno
24775 anisodorus, a, um (Aleuritia, Daucus, Hedyosmum, Mikania, Ocimum, Piper, Primula ecc.) da anisum anice e da odor odore: che profuma d'anice
24776 Anisomeles [Lamiaceae] dal greco ἄνισος ánisos diverso, diseguale e da μέλη méle coppa: per la disuniformità delle antere, le due superiori con una sola cella e quelle inferiori con due
24777 anisopetalus, a, um (Cassia/ Pseudocassia, Eugenia, Euphorbia/ Chamaesyce, Mascagnia, Prangos, Stelis, Syzygium, Viola ecc.) dal greco ἄνισος ánisos diverso, diseguale e dal latino botanico petalum petalo: con petali di forma diversa
24778 Anisophyllea [Anisophylleaceae] dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da φύλλον phýllon foglia: con foglie di forma diversa
24779 anisophylleae (Anthostoma, Clypeolella, Leptomassaria, Mastigosporella, Meliola, Periconiella, Schiffnerula, Septogloeum) genitivo del genere Anisophyllea (vedi): dell'Anisophyllea, a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
24780 anisopterus, a, um (Arctium, Athyrium, Begonia, Bulbophyllum, Callitriche, Colladonia, Combretum, Eremurus, Exacum, Habenaria, Heptaptera, Lagerstroemia, Lastrea, Meliocarpus, Polypodium, Terminalia ecc.) dal greco ἄνισος ánisos diverso, ineguale e da πτερóν pterόn ala: con organi alati di forma diversa
24781 anisos (Cyperus, Pandanus) dal greco ἄνισος ánisos diverso, diseguale: che si differenzia dalle specie congeneri
24782 anitanus, a, um
  • (Werauhia) specie dedicata da J.F.Morales all'illustratrice botanica Anita Walter Cooper per la realizzazione degli acquarelli illustranti i suoi testi sulle bromelie, orchidee e cactacee del Costa Rica
  • (Paphiopedilum, Teagueia) da definire
24783 anivoranensis, e (Pilea/ Neopilea) della località di Anivorano in Madagascar
24784 anivoranoensis, e (Lomatophyllum/ Aloë) della località di Anivorano in Madagascar
24785 anizitsi, ii, ei errata grafia per anisitsi, ii (vedi)
24786 ankarana (Amorphophallus, Phyllanthes) della Riserva Naturale di Ankarana nel Madagascar settentrionale
24787 ankaranae (Blotia, Euphorbia) della Riserva Naturale di Ankarana nel Madagascar settentrionale
24788 ankaranensis, e (Aloë, Begonia, Bonamia, Coffea, Comiphora, Crotalaria, Erythrina, Impatiens, Noronhia, Pandanus, Senna, Sterculia, Talinum, Terminalia ecc.) della Riserva Naturale di Ankarana nel Madagascar settentrionale
24789 ankistra (Lepanthes) dal greco ἄγκιστρον ánkistron amo da pesca: riferimento alla forma uncinata dei lobi inferiori dei petali
24790 ankoberensis, e (Aloë) della località di Ankober in Etiopia
24791 Anna [Gesneriaceae] non si sa se il botanico francese François Pellegrin (1881-1965) abbia dedicato questo genere a una sconosciuta di nome Anna o se si tratta di devozione religiosa nei confronti di Sant'Anna, madre della Vergine Maria
24792 annae-ameliae (Ornithogalum) in onore della botanica sudafricana Anna Amelia Obermeyer coniugata Mauve (1907-2001)
24793 annaemariae
  • (Berberis) in onore della botanica Anna Maria van Rens de Cleef (fl.1972-1973) moglie del botanico olandese Antoine M. Cleef (1941-)
  • (Leptodiscus) alga fossile, da definire
24794 annaikalensis, e (Cycas) endemismo delle Annaikal Hills, catena dei Ghati occidentali nello stato del Kerala (India)
24795 annamariae (Euphorbia) dedica del botanico tedesco Werner Rauh (1913-2000) alla signora Anna-marie Brauss-Ross, sua amica e sponsor
24796 annamicus, a, um (Acriopsis, Alchornea, Berberis, Bulbophyllum, Cissus, Cryptocoryne, Fimbristylis, Grewia, Kalanchoe, Laportea, Lasianthus, Mahonia, Pometia, Pulicaria, Pulicarioidea, Schoenoplectus, Scirpus, Shuteria, Sonerila, Vanilla, Vernonia ecc.) dell'Annam, regione centro-settentrionale dell'odierno Vietnam
24797 annianus, a, um (Mammillaria) specie dedicata ad Anni Lau, moglie del botanico e missionario tedesco padre Alfred Bernhard Lau (1928-2007), specialista di piante succulente
24798 annonoides dal genere Annona (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, somiglianza:
  • (Icacinopsis, Rollinia) simile a piante di quel genere
  • (Annona) epiteto rafforzativo del nome generico
24799 annosocaulis, e (Eremophila) da annosus vecchio, carico d'anni e da caulis caule, gambo, fusto: per l'aspetto del fusto che lo fa sembrare vetusto
24800 annosus, a, um vecchio, carico di anni, da annus anno:
  • (Crataegus, Trapa) piante che vivono più anni o su cui si è discusso per lungo tempo
  • (Boletus, Fomes, Fomitopsis, Heterobasidion/ Polyporus, Pycnoporus, Trametes, Ungulina ecc.) funghi che vivono più anni o su cui si è discusso per lungo tempo
24801 annularis, e (Astragalus, Clusia, Cynanchum, Cyrtochilum, Delosperma, Echites, Euphoria, Hippocrepis, Holostemma, Inga, Lasiandra, Medicago, Mimosa, Neurachne, Oncidium, Oxytropis, Prunus, Salix, Salsola, Scleria, Tragacantha ecc.) da annulus anello: che possiede organi di forma anulare
24802 annulosulphureus, a, um (Amanita) da annulus anello e da sulphur zolfo: fornita di anello di colore zolfino, giallo
24803 anocarpus, a, um, os (Lappula, Polypodium/ Niphidium/ Pessopteris/ Campyloneurum) dalla particella aversativa ἄν án e da καρπός carpόs frutto: che non produce frutti
24804 anodontus, a, um dalla particella aversativa ἄν án e da ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente:
  • (Mischocarpus) con foglioline prive di dentellatura, diversamente dalle specie del genere Cupania in cui questa era stata inizialmente inserita
  • (Aloë, Arenaria, Cupania, Erigeron, Hieracium, Ilex, Jasminum, Solanum, Tessenia, Viola, Vittaria ecc.) senza denti, solitamente riferito al margine fogliare
24805 Anoectochilus [Orchidaceae] dal greco ἀνοικτός anoictós aperto, che può aprirsi e da χεῖλος cheílos labbro: perché la distanza fra le lamine delle labbra le fa sembrare aperte
24806 Annesorhiza [Apiaceae] dal greco ἄνισον ánison anice e da ῥίζα rhíza radice, traduzione del nome vernacolare afrikaans anyswortel (composto da anys anice e da wortel radice): riferimento alla radice commestibile che profuma d'anice della specie tipo Annesorhiza capensis
24807 Anogeissus [Combretaceae] dalla preposizione greca ἄνω áno in alto, in su e da γεῖσσος geíssos grondaia, cornice: per i frutti incorniciati da due ali sporgenti
24808 Anomatheca [Iridaceae] dal greco ἄνομος ánomos senza legge, senza ordine e da θήκη théke custodia, scrigno, capsula: con capsula di forma irregolare
24809 Anopterus [Escalloniaceae] dalla preposizione greca ἄνω áno in alto, in su e da πτερóν pterόn ala: riferimento ai semi alati
24810 ansellianus, a, um (Adhatoda/ Justicia, Dianthera, Ecbollium) in onore di John Ansell (?-1847) assistente botanico inglese che nel 1841 partecipò a una spedizione in Africa guidata dal capitano Allen
24811 Answorthia [Apiaceae] genere dedicato al botanico britannico Geoffrey Clough Ainsworth (1905-1998)
24812 antandroi (Aloë, Gasteria, Helichrysum, Senecio) della località malgascia di Antandroi che a sua volta prende il nome dalla tribù degli Antandroi
24813 antanimorensis, e (Aloë var.) della località malgascia di Antanimora
24814 antelope (Dendrobium) dall'inglese antelope antilope, mammifero dell'ordine degli Artiodattili dotato di corna: probabile riferimento ai sepali che ricordano delle corna
24815 antennatus, a, um (Angraecum, Centaurea, Dendrobium, Eulophia, Gonolobus, Jacea, Ononis, Poa ecc.) da antenna antenna: dotato di organi lunghi e sottili come antenne
24816 antennifer, era, erum (Aporosa, Aristolochia, Ceropegia, Colummea, Hypoestes, Kalanchoe, Lepanthes, Luisia, Rubus ecc.) da antenna antenna e da fero portare, avere: che possiede organi lunghi e sottili come antenne
24817 antesbergerianus, a, um (Mammillaria) specie dedicata a Helmut Antesberger (1938-1997), botanico ed esploratore austriaco specialista di Cactaceae
24818 anthelatus, a, um (Juglans, Juncus) dal latino botanico anthela antela: che produce un'infiorescenza di tipo tirsoide in cui l'asse principale è sempre superato in lunghezza dai rami laterali i quali, a loro volta, si ramificano secondo lo stesso principio
24819 anthelmia dalla preposizione greca ἀντί antí avverso, che si oppone e da ἔλμινς, -νϑος hélmins, -nthos verme (specificamente vermi parassiti):
  • (Spigelia) pianta altamente tossica utilizzata dagli indigeni della Giamaica come vermifugo e antielmintico
  • (Lumbricidia/ Vouacapoua/ Andira) per le proprietà vermifughe
24820 antherostele (Gymnocalycium) dal greco botanico moderno ανθήρ anther antera e da στήλη stéle colonna: probabile riferimento agli stami addensati formanti una colonna
24821 Anthoceros [Podostemaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da κέρας céras corno: riferimento agli sporofiti simili a piccole corna
24822 Anthocleista [Loganiaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da κλειστός cleistόs chiuso: secondo D. Gledhill e Sappi, per la forma dei fiori
24823 anthonyi, ii
  • (Euphorbia/ Chamaesyce) dedicato all'ornitologo e collezionista di piante americano Alfred Webster Anthony (1865-1939)
  • (Begonia, Coffea, Cotyledon, Dalea, Echeveria, Parosela, Vaccinium ecc.) da definire
24824 anthonyianus, a, um
  • (Cryptocereus/ Selenicereus) in onore dello zoologo e naturalista statunitense Harold Elmer Anthony (1890-1970), che fu il primo a ottenere la fioritura in serra di questa pianta nel 1950
  • (Cynanchum, Didymocarpus) da definire
24825 Anthopeziza [Sarcoscyphaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e dal genere Peziza (vedi): per la forma del carpoforo che ricorda un fiore
24826 anthopogon (Rhododendron) dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da πώγων pόgon barba: con fiori barbati
24827 anthopogonoides (Rhododendron) da anthopogon (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: simile a quella specie
24828 Anthospermum [Rubiaceae] dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da σπέρμα sperma seme: nome che sarebbe stato assegnato da Linneo perché il botanico italiano G. Pontedera aveva preso per frutto il fiore non ancora sviluppato
24829 anthosphaerus, a, um (Astragalus, Gentiana/ Gentianella, Rhododendron) dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da sphaera sfera: per la forma dei fiori. Secondo la Rhododendron Society, USA riferimento ai lobi florali arrotondati nel caso del Rhododendron
24830 anthotheca (Khaya) dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore e da θήκη theke teca, custodia: per il ricettacolo del fiore
24831 anthraciticus, a, um (Neonauclea) dal greco ἀνϑρᾰκῖτις anthracítis antracite: per il colore nerastro
24832 anthracobia (Fayodia, Gyromitra, Pulvinula) dal greco ἄνϑραξ, -ακος ánthrax, -acos carbone e da βίος bíos vita: funghi che vivono su materiale carbonizzato o su terreni torbosi
24833 anthropomorphus, a, um (Aceras, Orchis, Satyrium) dal greco ἄνθρωπος ánthropos uomo e da μορφή morphé forma: con fiori che hanno una forma vagamente umana
24834 anthylloides (Anisolothus, Aster, Astragalus, Crotalaria, Gnidia, Haplopappus, Lotus, Ononis ecc.) dal genere Anthyllis (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
24835 Anticlea [Melanthiaceae] in onore di Ἀντίκλεια Antícleia Anticlea, mitica figlia di Amphithea e di Autolycus (quindi nipote di Ermes) e madre di Ulisse
24836 antidesma (Picramnia/ Tariri) dal greco ἀντί antí contro e da δεσμός desmόs legame corda, cavezza (in senso lato ciò che blocca, che produce paralisi come un valeno): pianta che veniva utilizzata in Giamaica come antiveleno
24837 Antidesma [Euphorbiaceae] dal greco ἀντί antí contro e da δεσμός desmόs legame corda, cavezza (in senso lato ciò che blocca, che produce paralisi come un valeno): per Cunliff e Teicher perché qualche specie veniva utilizzata per legare; secondo Native Plants Hawaii e Sappi l'autore, Johannes Burman, intendeva l'epiteto nel senso di antivenefico riferendosi all'uso di qualche pianta di questo genere come antidoto per il veleno di serpenti
24845 antidotalis, e (Lantana, Panicum) da antidotos antidoto, contravveleno: utilizzabile come antidoto nei casi di avvelenamento
24846 antiguae (Exidia) fungo originario dell'Isola di Antigua, Stato insulare dei Caraibi
24847 antiguensis, e (Bidens, Coccoloba, Hylocereus, Guilandina, Miconia) originario dell'Isola di Antigua, Stato insulare dei Caraibi
24848 antillensis, e (Dennstaedtia, Dicksonia, Grammitis, Helosis, Lellingeria, Sabal, Sida) dell'Arcipelago delle Antille, nell'America Centrale caraibica
24849 antilibanoticus, a, um (Acantholimon, Anthemis, Ballota, Campanula, Euphorbia, Linaria, Prunus, Verbascum ecc.) della catena montuosa dell'Anti-Libano, a est del Monte Libano, al confine con la Siria
24850 antillarum delle Antille, nell'America Centrale caraibica, anticamente dette Indie occidentali:
  • (Agave, Aristida, Cinnamomum, Malva, Mimosa, Setaria, Trichomanes ecc.) piante originarie delle Antille
  • (Agaricus, Arthonia, Bacidia, Buellia, Catapyrenium, Graphis, Lecidea, Panaeolus, Psilocybe, Verrucaria ecc.) funghi originari delle Antille
24851 antioquensis, e (Annona, Duguetia, Dieffenbachia, Geonoma, Guatteria, Gonolobus, Martinezia ecc.) originario del Dipartimento Antioquia, in Colombia
24852 antioquianus, a, um (Aspidium, Gymnogramma, Mandevilla, Polypodium, Tectaria, Telipogon ecc.) originario del Dipartimento Antioquia, in Colombia
24853 antioquiensis, e (Aphelandra, Begonia, Mendoncia, Mikania, Passiflora, Stelis ecc.) originario del Dipartimento Antioquia, in Colombia
24855 antisuyo (Solanum) dalla regione storica di Antisuyo/Antisuyu, la parte più orientale dell'impero Inca (da anti orientale e da suyo regione)
24856 antoni, ii
  • (Hermannia) in onore del botanico, esploratore e geografo polacco Anton Rehmann (1840-1917)
  • (Euphorbia) in onore del botanico, politico e religioso uruguaiano‪ Dámaso Antoni (Antonio) Larrañaga (1771-1848)
  • (Aglaia, Aloë, Cactus, Clematis, Elatostema ecc.) da definire
24857 antunesi, ii
  • (Petrocarpus ssp.) in onore del missionario e botanico portoghese Père José Maria Antunes (1856-1928), attivo in Angola
  • (Digitaria, Eleocharis, Eulophia, Polygala, Scilla, Vigna ecc.) da definire
24858 antunesianus, a, um
  • (Albizia) in onore del missionario e botanico portoghese Père José Maria Antunes (1856-1928), attivo in Angola
  • (Habenaria, Indigofera) da definire
24859 Anubias [Araceae] dalla divinità dell'antico Egitto Anubis Anubi: riferimento all'origine africana di questo genere
24860 Anzia [Parmeliaceae] genere di licheni dedicato al botanico italiano Martino Anzi (1812-1883)
24861 anzianus, a, um
  • (Catocarpus) specie di lichene dedicato al botanico italiano Martino Anzi (1812-1883)
  • (Bacidia, Biatora, Ramaria, Verrucaria ecc.) funghi da definire
24862 Anziella [Placynthiaceae] genere di licheni dedicato al botanico italiano Martino Anzi (1812-1883)
24863 apelliculosus, a, um (Psilocybe) dal prefisso privativo a- e da pellicula pellicola, cuticola: fungo privo di una pellicola gelatinosa
24865 apertiflorus, a, um (Alstroemeria, Bulbophyllum, Cyanocephalus, Drimia, Eria, Genyorchis, Ledebouria, Ornithogalum, Phoradendron, Pinalia, Rubus, Scilla) da apertus aperto e da flos, floris fiore: per l'aspetto dei fiori
24866 apertus, a, um (Alchemilla, Aspidium, Asplenium, Astragalus, Bellevalia, Carex, Castalia, Centaurium, Cerinthe, Ceropegia, Colutea, Crataegus, Dryopteris, Erica, Ficaria, Ficus, Gentiana, Helianthemum, Heliotropium, Hordeum, Iberis, Lupinus, Ornithogalum, Poa, Potentilla, Ranunculus, Stachys, Stipa, Trifolium ecc. ecc.) da aperio aprire, allargare: aperto, allargato riferimento ai fiori, alle infiorescenze, al portamento ecc.
24867 apetiolatus, a, um (Acalypha, Adenocalymma, Hydriastele, Linospadix, Syzygium) dal prefisso privativo a- e da petiolus picciolo, peziolo, pedicello: senza picciolo
24868 Aphanamixis [Meliaceae] dal greco ἀφᾰνής aphanés invisibile, oscuro (dal prefissso privativo α- a- e dal tema di φαίνω phaíno apparire) e da μῖξις míxis mescolanza, accoppiamento: perché i fiori difficilmente si aprono e lo stigma è nascosto nel tubo staminale
24869 Aphandra [Arecaceae] dall'acronimo parziale dei generi Ammandra e Phytelephas e dal greco ἀνήρ ἀνδρός, anér andrόs uomo, maschio: per la forma degli stami intermedia tra quelli di quei generi
24870 Aphanostephus [Asteraceae] dal greco ἀφᾰνής aphanés (dal prefissso privativo α- a- e dal tema di φαίνω phaíno apparire) invisibile, poco appariscente e da στέφος stéphos corona: per i fiori che rimangono chiusi fino a mezzogiorno
24871 apicatifrons (Rosa) da apex, apicis apice, cima, punta conica e da frons, frondis fronda, fogliame: con fogliame dotato di punte coniche
24872 apicatus, a, um (Euphorbia, Caluptranthes, Dicraeia, Myrcia, Palicourea, Rosa, Rubus, Taraxacum, Uragoga) fornito di apex, apicis apice, cima, punta conica: probabile riferimento alle foglie appuntite
24873 apiculifer, erus, era, erum (Cadetia, Dendrobium, Diplycosia, Lepanthes, Rubus, Stelis) dal latino botanico apiculus apicolo, breve punta apicale (dal diminutivo di apex punta) e da fero portare: per la presenta di organi terminanti con una piccola punta
24874 apiicola (Cercospora, Phoma, Pyrenochaeta, Septoria, Subplenodomus) dal genere Apium (vedi) e da cólo abitare: abitante del genere Apium a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
24875 apiocarpus, a, um (Aglaia, Asphodelus, Diplospora, Eugenia, Myrcia, Nonatelia ecc.) dal genere Apium (vedi) e dal greco καρπόϛ carpόs frutto: con frutti simili a quelli di piante di quel genere
24876 aplanatus, a, um (Encephalartos) dal prefisso avversativo a- e da plano spianare: non piatto, riferimento alle foglioline ritorte e ondulate
24877 apoa (Cycas) da ap-wah, nome vernacolare della pianta in lingua Kaka parlata nella Nuova Guinea nord-occidentale
24878 apocarpus, a, um (Philodendron) dall'avverbio greco ἀπó apó lontano, distante e da καρπόϛ carpόs frutto: riferimento ai carpelli liberi
24879 Apodolirion [Amaryllidaceae] dal prefisso privativo ἀ- a- alfa, da πούς, ποδός pus, pódos piede, gambo e da λείριον leírion giglio: giglio senza caule, sessile
24880 apodus, a, um (Azorella, Hoya, Peschiera, Salix, Selaginella, Tabernaemontana, Trichomanes ecc.) dal prefisso privativo greco α- a- senza e da πούς, ποδός pus, pódos piede, gambo: senza caule, sessile
24881 apoensis, e (Alpinia, Aralia, Callicarpa, Cissus, Eugenia, Gentiana, Ilex, Quercus/ Lithocarpus, Taraxacum, Vernonia ecc.) del Monte Apo nell'Isola di Mindanao (Filippine)
24882 apoiensis, e (Aconitum, Anaphalis, Barbarea, Betula, Carex, Hosta, Potentilla, Sasa) del Monte Apoi in Giappone
24883 apoloensis, e (Aristolochia) della località di Apolo nella Provincia Franz Tamayo (Bolivia)
24884 Aponoa [Gesneriaceae] genere dedicato a Pietro d'Abano (Petrus de Abano, Petrus Aponus, ~1257-1316), medico, filosofo, matematico, astrologo; morto incarcerato a Castel S.Angelo, fu condannato a morte postuma
24885 Aporocactus [Cactaceae] dal greco ἄπορος áporos impenetrabile, impossibile, difficile e dal genere Cactus (vedi), prototipo della famiglia: cactus di difficile inquadramento
24886 Aporum [Orchidaceae] secondo l'Orchids Vocabulary, dal prefisso privativo greco α- a- senza e da πόρος póros passaggio, apertura: senza passaggi, impenetrabile, allusione all'habitat impenetrabile; secondo Wikipedia (NL e ES) dal greco ἀπόρος apóros scarso, difficile da vedere: riferimento ai fiori piccoli
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 5    pagina successiva    ultima pagina    

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 22/10/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=a&p=5&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 22/10/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=a&p=5&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5