ipremote 44.192.38.248
ip 44.192.38.248 user_id 1 user_group 1
     Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Mercoledi 30 novembre 2022


    Lista dei lemmi etimologici (246 di 26473)                     Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 4     
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
7767 bryoides (AAgrostis, Amphiolanthus/ Micranthemum, Androsace/ Aretia/ Primula, Arabis, Arcytophyllum/ Arcytophyllum confertum var., Arenaria, Armeria, Asperula, Astomum/ Phascum/ Pottia/ Protobryum/ Tortula, Axonopus/ Ophiochloa, Azorella, Baccharis/ Conyza/ Nardophyllum, Brachymenium, Bryum/ Pohlia, Bulbophyllum, Ciliaria/ Saxifraga, Dicranodon/ Skitophyllum, Dicranum, Dionysia, Draba, Draba rigida var., Dupatya/ Ericaulon/ Paepalanthus, Fabiana, Fissidens, Fissidens/ Schistophyllum, Galium, Gaultheria, Gentiana, Globifera/ Micranthemum, Hemisynapsium, Heterodon, Houstonia, Hydrotriche, Hypericum, Hypmum, Juncus, Junellia/ Verbena, Lindernia, Lobelia, Lupinus, Lupinus breweri var., Lycopodium, Micranthemum, Microtatorchis/ Taeniophyllum, Mielichhoferia, Mildea, Mildeella, Nassauvia, Orthomnion, Orthotrichum, Oxalis, Paronychia, Phlox, Pohlia nutans f./ Pohlia nutans var., Polygala, Potentilla, Psychrophyton/ Raoulia, Pterygophyllum, Ptychostomum, Pycnophyllum/ Stichophyllum, Roella, Sagin, Saxifraga, Schizymenium, Selaginella, Silene/ Silene acaulis subsp., Stylidium, Tetraplodon, Tillandsia, Trichomanes, Tristicha, Utricularia exilis var.) dal greco βρύον brýon muschio e da εἶδος eídos somiglianza: simile a un muschio
26481 buchwaldi, ii (Abelia/ Abelia serrata var./ Linnaea, Anisopappus/ Anisopappus chinensis subsp./ Anisopappus chinensis var./ Epallage/ Sphacophyllum, Asclepias/ Gomphocarpus/ Trachycalymma, Chassalia/ Psychotria, Cirsium, Harveya, Loranthus, Oreobambos, Senecio/ Solanecio, Solanum/ Solanum plousianthemum) in onore del botanico tedesco Johannes Buchwald (1869-1927), direttore di una stazione sperimentale di agricoltura nella regione dell’Usambara nell’odierna Tanzania, dove raccolse numerosi campioni, poi direttore scientifico dell’Istituto di ricerca per la lavorazione del grano di Berlino
26918 buddleioides (Abelia/ Zabelia, Acrocephalus, Arachnothryx/ Rondeletia, Barleria, Corokia, Gnaphalium/ Helichrysum, Lonicera, Loranthus/ Loranthus scurrula var./ Scurrula) dal genere Buddleja (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
26477 buchanani, ii (Abildgaardia/ Bulbostylis, Acacia, Adenia, Albuca, Allophylus, Aloe, Anthericum, Asparagus/ Protasparagus, Bicornella/ Cynorkis, Brachycorythis/ Platanthera, Brachystelma/ Ceropegia, Caperonia, Cassine/ Elaeodendron, Chomelia, Christella/ Cyclosorus/ Thelypteris dentata var., Cineraria, Cissus/ Cyphostemma, Clitandra/ Landolphia, Coleus/ Plectranthus, Combretum, Commelina, Crotalaria, Cussonia/ Neocussonia/ Schefflera umbellifera var., Cymbidium/ Eulophia, Cyperus, Digitaria, Dioscorea, Diplolophium/ Physotrichia, Dolichos, Dorstenia, Ekebergia, Ensete/ Musa, Eragrostis, Eriocaulon, Eriosema, Euphorbia/ Euphorbia schimperiana var., Faroa/ Pycnosphaera, Fuirena/ Fuirena pubescens var., Garcinia, Gladiolus, Gnidia, Gymnosporia/ Maytenus, Helichrysum, Hippocratea/ Reissantia, Holotrix, Hugonia, Ipomoea (Baker), Lobelia, Loranthus ceciliae var., Memecylon/ Warneckea sansibarica var., Mimusops, Monanthotaxis/ Popowia/ Unona, Nervilia/ Pogonia, Newtonia/ Piptadenia, Ocimum/ Orthosiphon, Oxygonum/ Polygonum, Pleiospora, Pentas purpurea var., Peucedanum, Pimpinella, Pleiospora, Polystachya, Randia/ Rothmannia, Rubus rigidus var., Rynchosia, Satyrium, Schizoglossum, Schrebera, Scilla, Scleria, Selago, Stemodiopsis, Streptocarpus, Trichilia, Vernonia, Vitex)in onore del missionario e orticultore scozzese John Buchanan (1855-1896). Apprendista giardiniere nel castello dove lavorava il padre, nel 1876 fu inviato in Africa, nell’odierno Malawi, come membro laico (anche se si faceva chiamare Reverendo) di una missione della Chiesa di Scozia per lavorare in una fattoria. Per la brutalità di comportamento, sua e dei colleghi, nei confronti de lavoratori indigeni, nel 1881 fu allontanato dalla missione, ma rimase in Africa insieme a due fratelli cercando di espandere la sua attività acquistando da capi locali, forse in maniera non del tutto limpida, vasti appezzamenti di terreno. Persona molto ambiziosa, si rese utile all’amministrazione coloniale inglese tanto da essere nominato Console ad interim dell’Africa Centrale Britannica. Fu un pioniere nella coltivazione del caffè e del tabacco e raccolse una notevole quantità di campioni principalmente in Malawi. Morì in Mozambico mentre era in procinto di imbarcarsi per ritornare in Scozia.
(Acaena, Aongstroemia/ Campylopodium/ Grimmia, Atriplex/ Chenopodium, Bartramia, Brachyglottis, Bryum, Carex/ Carex lucida var., Coprosma, Cryptolepis, Cunila, Danthonia/ Notodanthonia/ Rytidosperma, Ditrichum/ Pseudodistichium/ Trichostomum, Hebe/ Veronica, Meesia, Mielichhoferia, Olearia, Pittosporum, Poa, Psychrophyton/ Raualia, Ranunculus, Senecio, Simplicia, Simplicia laxa var.) in onore del botanico e disegnatore autodidatta neozelandese d'origine scozzese John Buchanan (1819-1898). Trasferitosi nel 1851 dalla natia Scozia in Nuova Zelanda, collaborò come instancabile raccoglitore, non solo di piante, ma anche di minerali e animali, e come fine illustratore con le prime organizzazioni scientifiche della Nuova Zelanda. Nel 1865 fu assunto dal Museo Coloniale di Wellington raccogliendo e studiando piante per il giardino botanico. Le sue raccolte hanno anche un notevole interesse perché effettuate prima della devastante introduzione dei conigli. Autore di numerosi articoli per l’importante rivista scientifica Transactions and Proceedings of the Royal Society of New Zealand, ha pubblicato i libri Botanical Notes of The Kaikoura Mountains and Mount Egmont (1867) e Manual of the indigenous grasses of New Zealand (1880)
(Andropogon/ Hypharrhenia, Apodolirion/ Cyphonema, Carex/ Kobresia/ Schoenoxiphium, Cheilanthes/ Cheilanthes inaequalis var./ Notholaena, Christella, Cyperus dubius var./ Mariscus dregeanus var., Cyphonema, Diplachne biflora var., Disperis, Dryopteris/ Lastrea/ Nephrodium, Eulophia/ Lissochilus/ Kniphofia, Hypoxis angustifolia var., Kyllinga, Lissochilus, Peucedanum, Pteris, Schizoglossum) in onore del missionario scozzese John Buchanan (1821-1903). Dopo essere stato in Canada in missione per la Libera Chiesa di Scozia, nel 1861, a causa delle non buone condizioni di salute, si trasferì in Sudafrica nel Natal per organizzare le missioni nel territorio, ciò che gli permise di viaggiare e raccogliere per tutto il territorio. Raccolta che continuò, anche dopo le sue dimissioni per il peggioramento della salute, viaggiando in un carro trainato da buoi nello Stato Libero dell’Orange e in Lesotho. Nel 1877 lasciò l’Africa e dopo aver passato circa due anni a Madeira nel 1880 rientrò in Scozia. Le felci furono uno dei suoi principali interessi e nel 1875 pubblicò “Revised list of the Ferns of Natal
(Bauhinia, Brachythecium/ Hypnum, Clematis, Clerodendrum/ Volkameria, Isothecium/ Meteorium/ Neckera/ Papillaria/ Pilotrichella, Polygala, Olea, Trachypus) in onore al medico e naturalista scozzese Francis Buchanan-Hamilton (1782-1829), inizialmente Francis Buchanan. Dopo essere stato per vari anni al servizio della Compagna delle Indie come chirurgo di bordo, fu assegnato al servizio medico della Presidenza del Bengala prima a Luckipore poi a Buraipur; nel 1795 prese parte a una missione diplomatica in Birmania. Nel 1800 gli fu affidata la ricognizione del regno di Mysore, nel corso della quale fece importanti raccolte botaniche, così come in Nepal, come medico della prima missione diplomatica inglese. Molto vicino al governatore Wellesley che gli affidò la catalogazione dei mammiferi e uccelli indiani, vide sfumare il progetto alla caduta del suo protettore, così come non riuscì a sostituire Roxburgh alla testa dell’Orto botanico di Calcutta. Dal 1807 al 1814 diresse la ricognizione generale del Bengala, quindi successe effettivamente a Roxburgh, mantenendo però l'incarico per poco tempo a causa della salute deteriorata. Dopo aver donato alla Compagnia le sue raccolte, che non poteva permettersi di trasportare in Europa, rientrò in Scozia, dove, dopo la morte della madre, assunse il cognome Buchanan-Hamilton e si dedicò alla stesura di opere come An account of the Kingdon of Nepal (1819), An account of the fishes found in the river Ganges and its branches (1822) e il commento a Hortus malabaricus. (clicca qui per notizie più approfondite )
(Berberis, Lonicera, Parashorea/ Shorea, Styrax) in onore del raccoglitore, il vice Conservatore delle Foreste E. M. Buchanan che erborizzò in Birmania (odierno Myanmar) (fl.1909-1912)
(Erlangea, Jasminum) in onore dell’esploratore scozzese Tenente Angus Buchanan (1862-?) che operò nell’Africa Orientale Britannica
(Indigofera) in onore del suo raccoglitore J. B. Buchanan (fl. 1909)
(Salvia) in onore di Sir Charles Buchanan di Loughborough, Leicestershire, dove è fiorita per la prima volta in Europa
(Setaria) in onore di G. Buchanan che nel 1925 raccolse il tipo nella Contea di Murchison, Australia Occidentale
10794 buxifolius, a, um (Acacia, Acidoton, Acinodendrum, Aeschynanthus, Andromeda, Berberis, Camellia, Cantium, Cantua, Cotoneaster, Eriostemon, Gaylussacia, Ilex, Isopogon, Leiophyllum, Myrtus, Oreanthes, Polygala, Prunus, Salix, Sphyrospermum, Teucrium, Vaccinium, Viscum) dal genere Buxus (vedi) bosso e da folium foglia: con foglie simili a quelle del bosso
26916 buddleifolius, a, um (Acalypha, Alniphyllum, Aristeguietia/ Eupatorium, Solanum, Viburnum) dal genere Buddleja (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di una Buddleja
26495 buergerianus, a, um (Acer/ Acer trifidum f., Aquilegia, Dicliptera, Eriocaulon, Lepidomicrosorium/ Leptochilus/ Microsorum/ Neocheiropteris/ Polypodium/ Tricholepidium, Lauro-cerasus/ Laurocerasus/ Padus/ Prunus,Lonicera, Salix/ Salix sieboldiana var., Sambucus/ Sambucus sieboldiana var.) in onore del naturalista e farmacista tedesco Heinrich Bürger (1804/6-1858). Lasciata l’Università di Göttingen, dove aveva seguito i corsi di matematica e astronomia, si imbarcò per Giacarta nel cui ospedale studiò e conseguì il titolo di farmacista. Richiesto come assistente dal medico e naturalista tedesco Philip von Siebold, si trasferì a Nagasaki dove insieme raccolsero una notevole quantità di campioni botanici, mineralogici e zoologici. Bürger rimase in Giappone anche dopo la partenza di Siebold continuando a raccogliere campioni. Nel 1833 partecipò a una spedizione mineralogica a Sumatra e progettò una strada da Padang verso l’interno. Dopo un breve periodo trascorso in Europa con la famiglia, nel 1843 tornò a Giava dove, lasciati gli incarichi ufficiali, si dedicò al commercio di olio, riso e zucchero e alle assicurazioni marittime
7708 bucephalophorus, a, um (Acetosa, Lapathum, Rumex) dal greco βοῦς bús bue, κεφαλή cephalé testa e da φορέω phoréo portare, avere: per i frutti che ricordano la testa di un bovino
9421 bupleurifolius, a, um (Acetosella, Aster, Crepis, Eupatorium, Euphorbia, Heldreichia, Hieracium, Lessonia, Oxalis, Ranunculus, Sonchus) dal genere Bupleurum (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un Bupleurum
26479 bucharicus, a, um (Achillea, Aconogonon, Allium, Allium monadelphum var., Amberboa, Amygdalus/ Prunus, Anemone/ Anemone coronaria var., Arabis/ Arabis tibetica var., Arctium/ Cousinia, Arischrada/ Salvia/ Schraderia/ Stiefia, Asparagus, Astragalus, Atriplex, Betula, Bolbosaponaria, Cachrys/ Prangos, Carex/ Kobresia, Centaurea, Climacoptera/ Salsola, Convolvulus, Corydalis, Cousinia pseudoaffinis var., Crucianella, Cuscuta/ Monogynella, Delphinium/ Delphinium karategini var., Dictamnus albus var., Elaeosticta/ Scaligeria, Eremurus/ Henningia, Fedtschenkoa/ Malcolmia, Ferula/ Ladyginia, Fragaria, Frankenia,Fritillaria/ Rhinopetalum, Gaillonia/ Neogaillonia/ Plocama, Glycyrrhiza/ Glycyrrisa/ Meristotropis, Gypsophila, Haplophyllum, Hedysarum, Heliotropium, Hipogomphia, Iris/ Juno, Jurinea, Malva, Matthiola, Moluccella/ Otostegia, Muscari/ Muscari botryoides var., Nepeta, Nigella, Ophioglossum/ Ophioglossum thermale var./ Ophioglossum vulgatum var., Orobanche, Phlomis, Platytaenia/ Semenovia/ Zosima, Pleuropteropyrum/ Polygonum, Poa, Prunus, Pseudosedum, Sedum, Pyrus/ Pyrus korshinskyi var., Pyrus ×, Reseda, Schoenoplectus/ Scirpus, Scilla, Scutellaria, Senecio, Silene, Spirostegia/ Triaenophora, Tetracme/ Tetracmidion, Tetraena/ Zygophyllum, Thymus, Tulipa, Veronica) originario di Bukhārā nell'Uzbekistan, località dei primi ritrovamenti
7225 bulgaricus, a, um (Achillea, Allium, Alyssum, Betonica, Campanula, Cirsium, Galanthus, Gentiana, Gentianella, Hieracium, Luzula, Muscari, Scandix, Senecio) originario della Bulgaria, nazione balcanica affacciata sul Mar Nero: bulgaro
26913 brunonis (Acianthus, Anthoxanthum/ Hierochloe/ A. antarctica var., Apostasia/ Adactylus, Caladenia/ Elythranthera/ Glossodia, Campanula, Candollea, Centropappus/ Brachyglottis/ Senecio, Cyathea/ Schizocaena, Dolichandrone, Epithema/ Aikinia, Eriocaulon, Guettarda, Hedyotis, Hemidictyum, Humboldtia/ Batschia, Hymenidium/ Hymenolaena/ Ligusticum/ Pleurospermum, Ixora/ Pavetta nome ill., Knoxia/ K. roxburghii var./ Spermacoce, Koniga, Latrobea/ Pultenaea, Mitragyna/ Nauclea, Mostuea, Ophiorrhiza, Parkia, Pavetta, Polygonum, Pseudanthus, Rosa, Sauropus/ Phyllanthus/ Synostemon, Saxifraga, Sonerila/ Cassebeeria, Stylidium, Thismia, Tordylioides/ Heracleum/ Tordyliopsis/ Tordylium, Tripterococcus/ Stackhousia, Tweedia/ Cynanchum/ Gothofreda/ Oxypetalum, Xanthorrhoea) specie dedicate al chirurgo, botanico e naturalista scozzese Robert Brown (1773-1858), a partire dalla forma latinizzata Bruno, -onis. Dopo aver servito come chirurgo militare ed essersi fatto conoscere per le sue ricerche soprattutto sulle crittogame, partecipò come naturalista alla spedizione Flinders (1801-1803), quindi rimase in Australia fino al 1805, visitando anche la Tasmania e raccogliendo oltre 3000 specie. Al rientro in Inghilterra fu assunto come bibliotecario dalla Linnean Society, quindi pubblicò Prodromus Florae Novae Hollandiae et Insulae Van Diemen, la prima opera complessiva sulla flora australiana, che segna anche importanti avanzamenti nella sistematica. Divenne poi anche bibliotecario di Banks, che alla sua morte gli lasciò la biblioteca e l'erbario, a condizione che li trasferisse al British Museum. Nel 1827 cedette al British le collezioni banksiane, dopo aver pattuito che sarebbero state trasferite in un dipartimento sotto la sua direzione; nel 1837, in seguito alla divisione del dipartimento di scienze naturali, divenne il primo curatore del dipartimento di botanica, incarico che mantenne fino alla morte. Fu più volte vicepresidente o presidente della Linnean Society. E’ considerato uno dei più importanti botanici della sua generazione, con contributi alla tassonomia, agli studi sul polline, il nucleo cellulare, la differenza tra angiosperme e gimnosperme. Nel campo della fisica, gli si deve la scoperta del cosiddetto moto browniano
(Tillandsia) in onore dell’illustratore botanico Émile Bruno, che collaborò con Edouard François André per le tavole di Bromeliaceae Andreanae (1889)
26491 buddlejoides (Acinodendron/ Miconia, Acrocephalus/ Haumaniastrum, Baccharis, Breweria, Cordia/ Varronia, Dendrophthoe, Dicoryphe) dal genere Buddleja (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
15173 buchneri, ii (Acioa/ Dactyladenia, Acrostephanus/ Loranthus/ Tapinanthus, Andropogon/ Diheteropogon/ Heteropogon/ Sorghum, Anisophyllea, Anthocleista, Bidens/ Coreopsis, Blepharis, Borreria/ Spermacoce, Clerodendrum, Cycnium, Disa welwitschii var., Ficus, Garcinia, Indigofera/ Microcharis, Ipomoea, Ottelia, Ouratea, Pavetta, Sopubia, Vigna/ Vigna frutescens var., Vitex) in onore del chirurgo navale ed esploratore tedesco Maximilian (Max) Buchner (1846-1921). Dopo aver viaggiato su una nave britannica in Nuova Zelanda, Fiji e Hawaii decise di unirsi nel 1878 ad una spedizione tedesca in Angola e Congo durante la quale raccolse numerosi campioni e documentò i luoghi esplorati, anche con foto, le prime in assoluto. Rientrato in Germania nel 1889 fu nominato Conservatore del Museo Etnografico di Monaco di Baviera
(Potentilla) in onore del suo raccoglitore, il botanico ed entomologo austriaco Peter Buchner (1950) che ha erborizzato in Turchia dal 1981 al 1986
26510 bulleyanus, a, um (Aconitum, Adenophora, Allium, Aster, Corydalis, Euphorbia, Gentiana, Iris, Primula, Saxifraga, Senecio) in onore dell'imprenditore inglese Arthur Kilpin Bulley (1861-1942), giardiniere amatoriale e fondatore del vivaio Bees Ltd. Nursery, finanziò spedizioni botaniche in Cina
811 burnatii (Aconitum, Alectorolophus, Carduud, Chrysanthemum, Erysimum, Festuca, Fumaria, Gagea, Hieracium, Leucanthemum, Rhinanthus, Rosa, Rubus, Saxífraga, Thymus, Viola) specie dedicate al botanico svizzero di Ginevra Emile Burnat (1828-1920), autore di una Flore des Alpes Maritimes rimasta incompiuta
14122 bulbillifer, era, erum (Aconitum, Aloë, Begonia, Delphinium, Eragrostis, Ornithogalum, Oxalis, Poa, Ranunculus, Watsonia) da bulbilus bulbillo (diminutivo di bulbus bulbo) e da fero portare, avere: che produce bulbilli
814 busambarensis, e (Acosta, Aria, Centaurea, Colchicum, Gagea, Hieracium, Ornithogalum, Pyrus, Sorbus) originario della Rocca Busambra, monte siciliano a sud di Palermo
26575 byssoides (Acremonium, Agaricus, Amphinema, Baeomyces, Biatora, Clavaria, Corticium, Lecidea, Peniphora, Pucinia, Sphyridium, Thelephora) dal greco βύσσος býssos lino, bisso e da εἶδος eídos aspetto, sembianza: per l'aspetto che ricorda la fine tessitura del bisso
12229 buettneri, ii (Acrocephalus/ Haumaniastrum, Aeollanthus, Aloë, Anisophyllea, Anthoceros, Aspleniumm, Asystasia, Baphia, Buchnera, Canarium/ Dacryodes/ Pachylobus, Chlamydocardia, Clerodendrum, Cyperus, Dombeya, Dracaena, Ectadiopsis, Eulophia/ Lissochilus, Ficus, Fissidens, Gladiolus, Glycine/ Teramnus, Isachne, Isachne albens var., Justicia, Kosteletzkya, Lannea, Loxogramme/ Polypodium, Mallotus, Mastigolejeunea. Msuata, Ochna/ Pleodiporochna, Pseudohydrosme/Zyganthera, Racopilum, Rhus, Rhyncgosia, Rungia, Scleria, Solanum, Strychnos, Tragia, Trichoscypha) in onore del botanico ed esploratore tedesco Oscar Alexander Richard Büttner (Buettner) (1858-1927). Dopo aver partecipato a una spedizione nel bacino meridionale del Congo assunse la direzione di una stazione di ricerca nel Togo. Durante la sua permanenza in Africa raccolse campioni botanici e zoologici in una vasta area comprendente l’Angola, Congo, Gabon e Togo. Al suo rientro a Berlino si dedicò all’insegnamento fondando la prima cattedra di lingue africane
26531 burkartii (Adesmia, Arachis, Aristolochia, Astragalus, Bromus, Catabrosa, Cyperus, Euphorbia, Hieracium, Juncus, Linum, Mimosa, Panicum, Potamogeton, Senecio, Stipa) in onore del botanico e agronomo argentino Arturo Erhardo Burkart (1906-1975)
26540 burle-marxii (Aechmea, Alcantarea, Begonia, Cryptanthus, Dyckia, Hohenbergia, Neoglaziovia, Orthophytum, Philodendron, Pitcairnia, Tillandsia) in onore di Roberto Burle-Marx (1909-1994), architetto paesaggista brasiliano che raccolse piante in Brasile
15174 buchnerianus, a, um (Aeollanthus, Myristica/ Palala) in onore del chirurgo navale ed esploratore tedesco Maximilian (Max) Buchner (1846-1921). Dopo aver viaggiato su una nave britannica in Nuova Zelanda, Fiji e Hawaii decise di unirsi nel 1878 ad una spedizione tedesca in Angola e Congo durante la quale raccolse numerosi campioni e documentò i luoghi esplorati, anche con foto, le prime in assoluto. Rientrato in Germania nel 1889 fu nominato Conservatore del Museo Etnografico di Monaco di Baviera
26486 buckleyi, ii (Aesculus/ Aesculus glabra var./ Hippocastanum glabrum var., Aster/ Solidago, Carex, Carya/ Hicorius, Crataegus, Crataegus boyntonii var., Cyperus, Hypericum, Juncus, Penstemon, Phlox, Pteris, Quercus, Setcreasea/ Setcreasea brevifolia var./ Tradescantia, Smilax ovata var., Sporobolus, Tridens) in onore del botanico, geologo e naturalista statunitense Samuel Botsford Buckley (1809-1884). Raccolse estesamente in Alabama, Carolina, Georgia, Illinois, Kentucky, Missouri, Tennessee, Virginia e Texas, dove in qualità di geologo di stato, effettuò rilevamenti per il Texas Geological Survey. Ha determinato l’altezza di molte montagne tra cui quella che porta il suo nome (Mount Buckley) nelle Great Smoky Mountains. Nonostante la qualità dei campioni e le descrizioni botaniche lasciassero piuttosto a desiderare, ha dato un notevole impulso alla conoscenza della flora degli stati meridionali degli Stati Uniti
(Epiphyllum ×/ Schlumbergera ×) in onore floricultore londinese Wilbraham Buckley che intorno al 1840 ottenne l’ibrido tra Epiphyllum truncatum e Epiphyllum russellianum
(Spermacoce) in onore del botanico australiano Ralf Buckley che ha raccolto il tipo sulla Grande Barriera Corallina, Australia nordorientale
818 buxbaumii (Aethionema, Aplophyllum, Bromus, Carex, Cochlidiospermum, Crambe, Hedysarum, Keyserlingia/ Sophora, Onobrychis, Physiglichis, Podospermum, Ruta, Thlaspi, Trifolium, Veronica) specie dedicate al botanico, micologo ed entomologo tedesco Johann Christian Buxbaum (1693-1730), studioso della flora orientale
26544 burmanicus, a, um (Agapetes, Agrostis, Albizia, Artemisia, Capparis, Clematis, Ecbolium, Eragrostis, Heracleum, Hypericum, Justicia, Strobilanthes) da Burma Birmania ora Myanmar, nazione del Sud-est asiatico, area geografica d'origine di queste entità
787 bryórum (Agaricus, Anaptychia, Conocybe, Entoloma, Galera) genitivo plurale latino dal greco βρύον brýon muschio: dei muschi, riferimento all'ambiente di crescita
26512 bulliardii (Agaricus, Boletus, Cortinarius, Daedalea, Gomphos, Hymenogaster, Inoloma, Leotia, Marasmius, Nummularia, Polyporus, Tricholoma) funghi dedicati al botanico e micologo francese Jean Baptiste François Bulliard (detto Pierre, ~1742-1793)
822 byssísedus, a, um (Agaricus, Clavaria, Crepidotus, Cyatus, Entoloma, Graphidastra, Lecanora, Lecidea, Nectria, Sphaeria, Stilbum) da býssus tela di bisso, di batista e da sédeo risiedere: che vegeta sul lino, con il quale si fa la tela di bisso
803 bulláceus, a, um (Agaricus, Deconica, Delitescor, Geophila, Psilocybe) da búlla bolla: bolloso, che presenta delle bolle
806 búllula (Agaricus, Omphalia, Uredo) diminutivo di búlla bolla, borchia: bollicina, borchietta, probabile riferimento all'aspetto del carpoforo
26505 bulbulifer, erus, era, erum (Agave, Manfreda, Liliastrum, Notholirion, Paradisea) da bulbilus bulbillo e da fero portare, avere: che produce bulbilli
6904 byzantinus, a, um (Agrostis, Allium, Arum, Avena, Colchicum, Galanthus, Hieracium/ Pilosella, Lilium, Morus, Plantago, Ranunculus, Salvia, Senecio, Stachys, Veronica) da da Bysantium Bisanzio, poi Costantinopoli e oggi Istanbul in Turchia: dei dintorni di Istanbul, riferimento all'area geografica dei primi ritrovamenti
26519 buntingii (Albizia, Aristolochia, Ditassa, Ficus, Hiraea, Psychotria, Rudgea, Swartzia) in onore del botanico statunitense George Sydney Bunting (1927-2015) che raccolse piante negli Stati Uniti, Messico e Venezuela
26532 burkartianus, a, um (Albizia, Cassia, Draba, Eugenia,Lupinus, Oenothera, Piptochaetium, Senna) in onore del botanico e agronomo argentino Arturo Erhardo Burkart (1906-1975)
6333 bungei (Allium, Astragalus, Catalpa, Clerodendron, Crepis, Eremurus, Euphorbia, Galium, Iris, Linum, POtentilla, Ranunculus, Salvia, Veronica) specie dedicate al botanico tedesco-russo Alexander Andrejewitsch von Bunge (1803-1890) che eseguì numerose spedizioni botaniche in Russia e Asia (Cina, Mongolia, Iran)
26471 bruynsii (Aloë, Bulbine, Conophytum, Euphorbia, Haworthia, Lachenalia, Tylecodon) in onore del matematico e botanico sudafricano Peter Vincent Bruyns (1957-). Dopo essere stato docente di matematica presso l’università di Città del Capo, ha conseguito un diploma post-laurea in botanica e assunto il ruolo di ricercatore associato presso il Bolus Herbarium. Ha raccolto circa 8000 campioni in Africa, India, Myanmar, Nepal e Yemen in gran parte di Apocynaceae, Crassulaceae e Euphorbiaceae. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni sia in campo matematico che botanico, tra queste è autore di Revision of the Madagascan endemic Stapelianthus, Nomenclature and typification of southern African species of Euphorbia, Monograph of Orbea & Ballyanthus, Apocynaceae, Asclepiadoideae, Ceropegieae e Stapeliads of Southern Africa and Madagascar, e coautore di A Revised Classification of Apocynaceae s.l., Lectotypification of some Arabian Apocynaceae e A new infrageneric classification for Mesembryanthemum
788 buccinátus, a, um (Amaryllis, Helianthus, Heliconia, Hemigenia) foggiato a forma di tromba, da búccina tromba: riferimento all'aspetto dei fiori
13739 bulbispermus, a, um (Amaryllis/ Crinum) da búlbus bulbo e dal greco σπέρμα spérma seme: per i frutti che a maturazione rilasciano propaguli bulbosi che germinano quando cadono sul terreno
12519 buccinatorius, a, um (Amphilophium/ Bignonia/ Distictis/ Phaedranthus/ Pithecoctenium) da bùccina tromba: per l'aspetto dei fiori
7489 bungeanus, a, um (Anemone, Arctium, Astragalus, Carex, Celtis, Euonymus, Fraxinus, Lonicera, Persicaria, Pinus, Pulsatilla, Stellaria, Viola) specie dedicate al botanico tedesco-russo Alexander Andrejewitsch von Bunge (1803-1890) che eseguì numerose spedizioni botaniche in Russia e Asia (Cina, Mongolia, Iran)
7766 burserianus, a, um (Anemone, Bupleurum, Chondrosea, Evaiezoa, Hieracium, Pulsatilla, Saxifraga) specie dedicate al medico tedesco Joachim Burs(ch)er (1583-1639) che erborizzò sui monti presso Salisburgo e nel Vallese, allievo di Bauhin
9460 bryoniifolius, a, um (Anisodontea/ Malva/ Malvastrum/ Malveopsis, Baderoa/ Sicyos, Chenopodium, Cissus, Convolvulus, Cucumis/ Cucumella/ Hymenosicyos, Dioscorea, Dorstenia/ Dorstenia cayapia var., Erodium/ Erodium oxyrrhynchum subsp., Hermannia, Lavatera, Loasa, Malva, Passiflora, Pelargonium × Schizopepon, Senecio, Vitis) dal genere Bryonia (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di una Bryonia
26534 burkillae (Annularia, Microporellus) specie di funghi dedicate a Ethel Maud Burkill nata Morrison (1874-1970) che raccolse piante e funghi a Calcutta, Malesia e Sumatra seguendo gli spostamenti del marito, il botanico inglese Isaac Henry Burkill
26507 bulleni (Anoectochilus) in onore dell'orticultore britannico Bullen, capo giardiniere al vivaio Low & Co. di Clapton
6402 bursifolius, a, um (Arabis/ Arabidopsis, Crepis, Eutoca, Fimbristylis, Hieracium, Iberis, Nasturtium, Sisymbrium) da bursa borsa e da folium foglia: con foglie foggiate a borsa
12529 buxbaumius, a, um (Asparagus) specie dedicata al botanico, micologo ed entomologo tedesco Johann Christian Buxbaum (1693-1730), studioso della flora orientale
6979 bupleuroides (Aster, Carum, Dicliptera, Euphorbia, Hieracium, Juncus, Mercurialis, Peucedanum, Ranunculus, Senecio, Silene) dal genere Bupleurum (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
12520 bùccina (Auricularia, Calycina, Peziza, Guepiniopsis, Helicia) da bùccina tromba: per la forma a trombetta del carpoforo
9162 burnoufii (Avena, Trisetum/ Trisetaria) specie dedicate all'educatore e botanofilo francese Charles Burnouf (fl.1850-1879) che erborizzò in Corsica dove raccolse Vicia barbazitae
26501 buiningianus, a, um (Aylostera, Frailea, Gymnorebutia, Lobivia, Rebutia, Weingartia) in onore dello specialista di Cactacee olandese Albert Frederik Hendrik Buining (1901-1976)
819 búxi (Bacidia, Ceratocystis, Cytospora, Diaporthe, Diplodia, Gibbera, Hyponectria, Marasmius, Meliola, Ovularia, Polyporus, Puccinia, Sphaeria, Trochila) del bosso, genitivo del genere Buxus (vedi) bosso: epiteto riferito a funghi legati a piante di bosso da relazioni di simbiosi, parassitismo o saprofitismo
26574 byssaceus, a, um (Banisteriopsis, Eugenia, Myristica, Xyris) da býssus bisso: per la presenza di organi (probabilmente i petali) che sembrano fatti di un lino finissimo
12895 butonicus, a, um (Barringtonia) dalla particella intensiva greca βου- bu- col senso di grande, esteso e da τείνω teíno stendere: riferimento ai rami lungamente estesi
26915 buddleiifolius, a, um (Begonia, Cacalia/ Lessingianthus/ Vernonia, Citrosma/ Siparuna) dal genere Buddleja (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di una Buddleja
6886 burseri (Biscutella, Coilantha, Gentiana, Hypericum, Papaver) specie dedicata al medico tedesco Joachim Burs(ch)er (1583-1639) che erborizzò sui monti presso Salisburgo e nel Vallese, allievo di Bauhin
26567 buttianus, a, um (Bougainvillea) specie dedicata a Mrs. R.V. Butt che raccolse questa entità a Cartagena in Colombia nel 1910
801 bulbocastanum (Bunium, Carum, Carvi, Diposis, Ligusticum, Oxalis, Pimpinella, Scandix, Selinum, Sium, Solanum) da bulbus bulbo e dal greco κάστανον cástanon castagno: che produce bulbi di colore castano, bruno
26917 buddleiaefolius, a, um (Cacalia/ Vernonia, Mikania/ Willoughbya) dal genere Buddleja (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di una Buddleja
791 buekii (Campanula, Diastella/ Mimetes, Echium, Lightfootia, Pachera) in onore del medico e botanico tedesco Heinrich Wilhelm Buek (1796-1878) operante ad Amburgo. La passione per la botanica era stata ereditata dallo zio, il farmacista e botanico Johannes Nikolaus Buek (1779-1856), figlio del famoso vivaista amburghese Johannes Nikolaus Buek (1736-1812). Nella sua opera più importante, Genera, species et synonyma Candolleana, in quattro parti, tratta numerosi nuovi taxa di diverse famiglie, in particolare Boraginaceae e Campanulaceae sudafricane.
(Canna) in onore del giardiniere tedesco Johann Peter Bueck (1769–1852), fratello del farmacista e botanico Johannes Nikolaus Buek (1779-1856). Lasciata Amburgo si trasferì nell’attuale Estonia, prima a Pärnu e poi a Tartu, dove divenne capo giardiniere del giardino botanico, studiando la flora locale, e successivamente a San Pietroburgo, come giardiniere della famiglia imperiale
(Carex/ Carex caespitosa var., Orobanche) in onore del farmacista e botanico tedesco Johannes Nikolaus Buek (1779-1856), figlio di Johannes Nikolaus Buek (1736-1812) e fratello di Johann Peter Buek (1769–1852). Trasferitosi a Francoforte sull’Oder fu nominato “Commissario medico valutatore e revisore dei conti delle farmacie del distretto della contea di Francoforte". Appassionato studioso della flora locale, creò un suo privato orto botanico più grande e ricco di quello dell’università e curò l’impianto del Lennépark. Membro della Accademia delle scienze utili (Akademie gemeinnütziger Wissenschaften ) di Erfurt fu in contatto con i più famosi botanici del tempo. Autore di Hortus Francofortanus oder Verzeichnis der in meinem Garten cultivierten Gewächse mit Hinzufügung der in der Nähe Frankfurts wildwachsenden e Flora Francofurtana
(Echinocactus/ Thelocactus/ Thelocactus tulensis subsp./ Thelocactus tulensis var.) epiteto non chiarito nel protologo, si ritiene in onore di Heinrich Wilhelm Buek (1796-1879), anche se non si può del tutto escludere che sia in onore di Johannes Nicolaus Buek (1779-1856), essendo anche lui noto all’autore
26553 bursa (Capsella) nom. illeg. creato da Rafinesque
14101 burkwoodii (Ceanotus ×, Daphne ×, Osmanthus, Philadelphus ×, Viburnum ×) in onore dei fratelli vivaisti e ibridizzatori britannici Albert Burkwood (1890-?) e Arthur Burkwood (1888-1951), fondatori di un vivaio nel Surrey
8500 bugellensis, e (Centaurea, Hieracium) da Bugella, antico nome di Biella, comune e provincia piemontese: biellese, di Biella
26919 buergeri (Cephalotaxus, Cirsium/ Cnicus, Cladrastis/ Cladrastis amurensis var./ Maakia/ Maakia amurensis subsp./ Maakia amurensis var., Daphniphyllum/ Daphniphyllum glaucescens var., Desmodium/ Desmodium heterocarpon var./ Meibomia, Dianthus, Dioscorea, Fimbristylis, Gentiana/ Gentiana scabra var., Hydrangea, Hydrangea macrophylla var., Ilex, Lespedeza, Plectranthus, Ranunculus, Rhamnus, Rhododendron, Rubus/ Rubus moluccanus var., Vaccinium) in onore del naturalista e farmacista tedesco Heinrich Bürger (1804/6-1858). Lasciata l’Università di Göttingen, dove aveva seguito i corsi di matematica e astronomia, si imbarcò per Giacarta nel cui ospedale studiò e conseguì il titolo di farmacista. Richiesto come assistente dal medico e naturalista tedesco Philip von Siebold, si trasferì a Nagasaki dove insieme raccolsero una notevole quantità di campioni botanici, mineralogici e zoologici. Bürger rimase in Giappone anche dopo la partenza di Siebold continuando a raccogliere campioni. Nel 1833 partecipò a una spedizione mineralogica a Sumatra e progettò una strada da Padang verso l’interno. Dopo un breve periodo trascorso in Europa con la famiglia, nel 1843 tornò a Giava dove, lasciati gli incarichi ufficiali, si dedicò al commercio di olio, riso e zucchero e alle assicurazioni marittime
26470 bruntii (Chamaesyce/ Euphorbia, Cyperus digitatus var.) in onore dell’ecologo e botanico inglese Martin Arthur Brunt (1927-2017), direttore della Land Resources Division del ministero dello Sviluppo Estero, autore di Vegetation of The Cayman Islands e coautore di The Cayman Islands: Natural History and Biogeography e Mangrove swamps of the Cayman Islands
26506 bulgarioides (Chlorociboria, Ciboria, Coryne, Humaria, Peziza, Piceomphale, Rutstroemia) dal genere di funghi Bulgaria (vedi) e dal greco εἷδος eídos sembianza: per la somiglianza con i funghi di quel genere
26490 buddlejifolius, a, um (Citrosma/ Siparuna, Saurauia) dal genere Buddleja (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di una Buddleja
26528 burfodiensis, e, on (Coelogyne ×) dei dintorni di Burfod, paesino della Contea dell'Oxfordshire, in Inghilterra
6353 bulbocodium (Colchicum, Corbularia, Crocus, Ixia, Merendera, Narcissus, Romulea, Trichonema) dal greco βολβός bolbós bulbo e da κῴδιον codion pelle di pecora: bulbo con squame simili alla cartapecora
26497 buhsei (Colutea, Cousinia, Euphorbia, Hieracium/ Pilosella, Nepeta, Orobanche, Ranunculus) in onore del botanico lettone Friedrich Alexander Buhse (1821-1898) che erborizzò in Lettonia, Estonia, Caucaso e Iran
26508 bullenianus, a, um (Cypripedium, Dendrobium, Paphiopedilum/ Cordula, Strophanthus) in onore dell'orticultore britannico Bullen, capo giardiniere al vivaio Low & Co. di Clapton
26557 burtt-davyi (Dasylepis, Ficus, Hibiscus, Rawsonia, Rinorea, Solanum) in onore dell'agrostologo inglese Joseph Burtt Davy (1870-1940) che raccolse piante nel Transvaal con la moglie Alice (1863-1953)
26511 bulleyi (Dendrobium, Habenaria, Hemipilia, Herminium, Peristylus) in onore dell'imprenditore inglese Arthur Kilpin Bulley (1861-1942), giardiniere amatoriale e fondatore del vivaio Bees Ltd. Nursery, finanziò spedizioni botaniche in Cina
26527 burdsallii (Dendrominia, Helicogloea, Hymenochaete) funghi dedicati al micologo americano Harold H. Burdsall jr. (1940-) (da una relazione degli autori)
17815 byzacenus, a, um (Dianthus ssp.) da Byzacium (in greco Βυζακίς Byzakís o Βυσσάτις Byssátis), antica provincia africana dell'Impero Romano corrispondente all'attuale Tunisia: tunisino, riferimento all'area geografica dei primi ritrovamenti
8562 busambrae (Dianthus) genitivo di Busambra: originario della Rocca Busambra, monte siciliano a sud di Palermo
9688 bugacensis, e (Epipactis) originaria di Bugac, località dell'Ungheria meridionale →locus classicus→ della specie
26525 burdettianus, a, um (Eucalyptus) in onore dell'orticultore australiano William Burdett (1871-1940)
13793 bupleurifolioides (Hieracium) da bupleurifolius (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a quella specie
6542 buphthalmum (Inula) dal genere Buphthalmum (vedi): passaggio da nome generico a epiteto specifico per mutato ordinamento tassonomico
26518 bungalbin (Lepidosperma) originaria della località di Bungalbin Hill nell'Australia occidentale, dove venne rinvenuta questa entità
17712 byzacium, a, um (Limonium) da Byzacium (in greco Βυζακίς Byzakís o Βυσσάτις Byssátis), antica provincia africana dell'Impero Romano corrispondente all'attuale Tunisia: tunisino, riferimento all'area geografica dei primi ritrovamenti
11280 burnatianus, a, um (Malabaila, Peucedanum) in onore del botanico svizzero di Ginevra Emile Burnat (1828-1920), autore di una Flore des Alpes Maritimes rimasta incompiuta
26513 bullingtonianus, a, um (Mammillaria var.) in onore di Mrs. Eunice Bullington, per l'aiuto fornito a un gruppo di botanici studiosi della flora del New Mexico meridionale (USA)
10537 bulbilifer, era, erum (Meconopsis, Papaver) da bulbilus bulbillo (diminutivo di bulbus bulbo) e da fero portare, avere: che produce bulbilli
825 byssoídeus, a, um (Merulius, Scytonema, Solenarium, Sphaeronaema, Thelocarpon, Thelotrema) dal greco βύσσος býssos lino, bisso e da εἶδος eídos aspetto, sembianza: per l'aspetto che ricorda la fine tessitura del bisso
26492 buechneri (Monelasmum, Ochnella/ Polyochnella) in onore del chirurgo navale ed esploratore tedesco Maximilian (Max) Buchner (1846-1921). Dopo aver viaggiato su una nave britannica in Nuova Zelanda, Fiji e Hawaii decise di unirsi nel 1878 ad una spedizione tedesca in Angola e Congo durante la quale raccolse numerosi campioni e documentò i luoghi esplorati, anche con foto, le prime in assoluto. Rientrato in Germania nel 1889 fu nominato Conservatore del Museo Etnografico di Monaco di Baviera
26485 buckleyanus, a, um (Muhlenbergia, Paneion/ Poa, Paspalum, Sieglingia/ Tridens/ Tridentopsis/ Triodia) in onore del botanico, geologo e naturalista statunitense Samuel Botsford Buckley (1809-1884). Raccolse estesamente in Alabama, Carolina, Georgia, Illinois, Kentucky, Missouri, Tennessee, Virginia e Texas, dove in qualità di geologo di stato, effettuò rilevamenti per il Texas Geological Survey. Ha determinato l’altezza di molte montagne tra cui quella che porta il suo nome (Mount Buckley) nelle Great Smoky Mountains. Nonostante la qualità dei campioni e le descrizioni botaniche lasciassero piuttosto a desiderare, ha dato un notevole impulso alla conoscenza della flora degli stati meridionali degli Stati Uniti
(Dioscorea) in onore del Dr. George Buckley per aver dedicato tutta la vita all’assistenza dei bambini disabili in particolare nel Regno Unito e in Romania
26539 burlemarxii (Neoregelia) in onore di Roberto Burle-Marx (1909-1994), architetto paesaggista brasiliano che raccolse piante in Brasile
815 buschmanniae (Nigritella/ Gymnadenia) specie dedicata alla raccoglitrice austiaca Adolfine Buschmann (1908-1989)
26499 buiningii (Notocactus, Parodia, Ritterocactus, Uebelmannia) in onore dello specialista di Cactacee olandese Albert Frederik Hendrik Buining (1901-1976)
20722 buffaloriae (Ophrys ×) originario della località di Buffaloria (TA, Puglia) dove fu scoperto questo ibrido
8416 byzanthinus, a, um (Ornithogalum, Pastinaca) grafia errata, ma valida, da Bysantium Bisanzio, poi Costantinopoli e oggi Istanbul in Turchia: dei dintorni di Istanbul, riferimento all'area geografica dei primi ritrovamenti
26520 buntingianus, a, um (Philodendron, Spathiphyllum, Utricularia, Xanthostoma) in onore del botanico statunitense George Sydney Bunting (1927-2015) che raccolse piante negli Stati Uniti, Messico e Venezuela
26571 byrrangensis, e (Puccinellia) specie originaria dei Monti Byrranga nella penisola del Tajmiyr nella Siberia Centro-Settentrionale
26489 buddi, ii (Ranunculus, Ranunculus glaberrimus var.) in onore del botanico amatoriale inglese Archibald Charles Budd (1889-1960). Londinese, dopo aver vinto ad un concorso di “limerick” (tipico componimento inglese), emigrò in Canada per dedicarsi all’agricoltura. Assunto presso il Soil Research Laboratory di Saskatchewan iniziò ad appassionarsi alla flora della prateria diventando una autorità in materia, il suo Budd’s Flora of the Canadian Prairie Provinces, contenente la descrizione di 1974 specie, è un prezioso strumento di identificazione per gli studiosi
(Lithocarpus/ Quercus) dedica al botanico canadese Charles Budd Robinson (1871-1913). Dopo aver lavorato per il New York Botanical Garden, nel 1913 si recò nell’isola di Ambon, Indonesia, per esplorarne la flora, qui fu ucciso dagli indigeni in un posto remoto, dove si era addentrato da solo, per cause non del tutto chiare, forse l’aspetto a cui non erano abituati li indusse a pensare che volesse fare loro del male. Inizialmente Elmer Drew Merrill aveva dedicato allo sfortunato botanico la specie Quercus robinsonii, ma essendo il nome già stato utilizzato propose il nuovo epiteto utilizzando il suo secondo nome
10589 bùccalis, e (Rhinanthus/ Alectorolophus) da bucca bocca: per evidenziare la particolarità della fauce della corolla
13737 brunoni, ii (Rosa) specie dedicata da John Lindley a Robert Brown (1773-1858), con forma errata rispetto al corretto brunonis (vedi)
12526 bulliardi (Sedum) specie dedicata al botanico e micologo francese Jean Baptiste François Bulliard (detto Pierre, ~1742-1793)
12530 byssitectus, a, um (Sibbaldia) da býssus tela di bisso e da tectum tetto, copertura: con una copertura che sembra tela di bisso
12466 bythinicus, a, um (Silene) da Bithynia Bitinia, regione storica dell'Asia Minore sul Mare di Marmara e il Mar Nero con capitale Nicomedia, oggi Izmit: bitinico, della Bitinia
784 brutius, a, um (Adenocarpus/ Adenocarpus complicatus subsp., Anthyllis hermanniae subsp., Armeria, Callitriche/ Callitriche autumnalis var., Carduus/ Carduus affinis subsp., Chrysaspis/ Trifolium, Cruciata laevipes var./ Galium cruciate var., Dianthus, Genista/ Genista anglica subsp., Geranium, koeleria splendens var., Lathyrus, Limonium, Ophrys/ Ophrys incubacea subsp., Ornithogalum, Ornithogalum exscapum var./ Ornithogalum refractum var., Pinus/ Pinus halepensis subsp./ Pinus halepensis var., Plantago, Potentilla, Prunus, Quercus/ Quercus pedunculata subsp./ Quercus robur subsp./ Quercus robur var., Ranunculus, Salix, Sedum, Sideritis, Trifolium) da Bruttii Bruzi, antico popolo della Calabria: calabrese, originario della Calabria
26914 brunonianus, a, um (Alsophila nome ill., Artanthe, Aspidium/ Dryopteris/ Lastrea/ Nephrodium, Casuarina, Centranthera/ Razumovia, Centranthera nome ill., Ceodes/ Calpidia/ Heimerlia/ Heimerliodendron/ Pisonia, Chailletia, Cryptogramma/ Allosorus/ Gymnogramma/ Phorolobus, Cynanchum viminale subsp./ Sarcostemma/ S. viminale subsp., Delphinium, Desmocladus, Deutzia/ D. staminea var., Diplaziopsis/ Allantodia/ Asplenium/ Athyrium/ Hemidictyum, Dischidia, Elatostema, Freycinetia, Gnetum/ G. gnemon var./ Gnemon, Holostemma, Hoya, Hydatica/ Saxifraga nom. ill./ S. leucanthemifolia var./ S. stellaris var./ Spatularia, Indigofera/ Anil, Leea, Lepidosperma, Litobrochia/ Pteris, Marsdenia/ Pergularia, Melanoseris/ Cicerbita/ Lactuca/ Prenanthes, Monetia, Morus/ Pseudomorus/ Streblus, Oberonia/ Iridorkis/ Malaxis, Pedicularis/ P. gracilis subsp., Phacelia ramosissima var., Pseudoraphis/ Chamaeraphis/ C. spinescens var./ Panicum, Salacia, Saxifraga nome inv./ Hirculus, Scabiosa, Scirpus, Senecio, Sphaeropteris/ Alsophila/ Amphicosmia/ Cyathea/ Hemitelia, Stauntonia/ Parvatia, Strobilanthes/ Ruellia/ Sympagis, Stylidium/ Candollea, Thismia, Tsuga/ Abies/ Micropeuce/ Picea/ Pinus, Valeriana, Veronicastrum/ Calorhabdos/ Valeriana n. nudo/ Veronica, Ziziphus/ Z. oenopolia var.) specie dedicate al chirurgo, botanico e naturalista scozzese Robert Brown (1773-1858), a partire dalla forma latinizzata Bruno, -onis. Dopo aver servito come chirurgo militare ed essersi fatto conoscere per le sue ricerche soprattutto sulle crittogame, partecipò come naturalista alla spedizione Flinders (1801-1803), quindi rimase in Australia fino al 1805, visitando anche la Tasmania e raccogliendo oltre 3000 specie. Al rientro in Inghilterra fu assunto come bibliotecario dalla Linnean Society, quindi pubblicò Prodromus Florae Novae Hollandiae et Insulae Van Diemen, la prima opera complessiva sulla flora australiana, che segna anche importanti avanzamenti nella sistematica. Divenne poi anche bibliotecario di Banks, che alla sua morte gli lasciò la biblioteca e l'erbario, a condizione che li trasferisse al British Museum. Nel 1827 cedette al British le collezioni banksiane, dopo aver pattuito che sarebbero state trasferite in un dipartimento sotto la sua direzione; nel 1837, in seguito alla divisione del dipartimento di scienze naturali, divenne il primo curatore del dipartimento di botanica, incarico che mantenne fino alla morte. Fu più volte vicepresidente o presidente della Linnean Society. E’ considerato uno dei più importanti botanici della sua generazione, con contributi alla tassonomia, agli studi sul polline, il nucleo cellulare, la differenza tra angiosperme e gimnosperme. Nel campo della fisica, gli si deve la scoperta del cosiddetto moto browniano
12952 burkensis, e (Triodfia) originario del Distretto di Burke nel Queensland, Australia
792 Bufonia/Buffonia Bufonia L. [Caryophyllaceae] in onore del matematico, naturalista e brillante scrittore francese Georges Louis Marie Leclerc Comte de Buffon (1707 - 1788). Membro dell’Accademia delle Scienze di Parigi a soli 26 anni, nel 1739 fu nominato intendente del Jardin du Roi di Parigi, carica che mantenne fino alla morte, che ampliò e arricchì notevolmente trasformandolo in quel grande centro culturale che è oggi il Muséum d'Histoire Naturelle. Antesignano delle teorie evoluzionistiche, nella sua opera fondamentale, Histoire naturelle, in 36 volumi, racchiuse tutte le conoscenze del tempo sulle scienze naturali. I rapporti con gli scienziati dell’epoca non furono sempre idilliaci, si scontrò anche con Linneo, che pure aveva adottato la classificazione binomiale da lui proposta, contestandone il rigido schematismo, ritenendo gli esseri viventi disposti con una certa continuità, senza netti distacchi. Comunque è priva di fondamento la tesi secondo cui Linneo avrebbe omesso per vendetta una f nel nome del genere a lui dedicato, per giocare sull’assonanza con bufo (rospo), come quella che farebbe derivare il nome da bufo perché la specie tipo crescerebbe in luoghi paludosi. In realtà Linneo nel protologo fa riferimento al nome Bufonia proposto da Boissier de Sauvages nel suo Methodus Foliorum seu Plantæ Floræ Monspeliensis in cui è chiaramente specificata la dedica a de Buffon.
Buffonia Adans. [Caryophyllaceae] in onore dello stesso personaggio
12228 Buettneria Buettneria L. [Malvaceae] variante ortografica di Byttneria Loefl. Byttneria (vedi)
Buettneria Murray [Malvaceae] variante ortografica di Byttneria Loefl. (vedi)
Buettneria Benth [Malvaceae] variante ortografica di Byttneria Loefl. (vedi)
Buettneria Kearney [Calycantaceae] variante ortografica di Butneria Duhamel
26530 burgerianus, a, um
  • (??) in onore del botanico tedesco Henry Bürger (1804/6-1858), collezionista e studioso della flora giapponese
  • (Boehmeria, Dalechampsia Hedyosmum, Pelargonium) da definire
26538 burkillianus, a, um
  • (A, Calamus, Eugenia, Homalomena, Pandanus, Veratrilla) in onore del botanico inglese Isaac Henry Burkill (1870-1965) che diresse i Botanical Gardens a Singapore ed erborizzò in India, Giappone, Malesia, Cina e Singapore
  • (Dioscorea, Hiptage, Jusicia, Panax, Rhaphidophora, Swertia, Syzygium, Zanthoxylum) da definire
11867 burchellianus, a, um
  • (Achyronia, Adelia, Aiouea, Allantoma, Anthurium, Barleria, Brunsvigia, Vernonia) in onore naturalista, botanico, esploratore e artista britannico William John Burchell (1781-1863) che raccolse piante e insetti in Sudafrica e Brasile
  • (Erica, Ceropegia) da definire
11862 burchelli
  • (Acinodendron, Acrostichum, Aechmea, Aerva, Agastoma, Aizoon, Alstroemeria, Althaea, Anapailina, Elaphoglossum, Euphorbia, Gnidia, Mesembryanthemum) in onore del naturalista, botanico, esploratore e artista britannico William John Burchell (1781-1863) che raccolse piante e insetti in Sudafrica e Brasile
  • (Abildgaardia, Achimenes, Campuloclinium, Colantehelia, Glottidium, Leucadendron, Pauletia) da definire
6264 bulbosus, a, um
  • (Agave, Agropyron, Alopecurus, Arabis, Arum, Bunium, Cardamine, Chaerophyllum, Cyperus, Drosera, Fumaria, Hieracium, Hordeum, Juncus, Melica, Panicum, Poa, Ranunculus, Sonchus, Stellaria, Symphytum, Tillandsia, Triglochin) da bulbus bulbo, cipolla: bulboso, fornito di ingrossamenti simili a bulbi
  • (Arrhenatherum) per la base del caule rigonfia come un bulbo
26529 burgeri, ii
  • (Ageratina, Anthericum, Anthurium, Ardisia, Azalea, Caryodaphnopsis, Ceropegia, Kirkia, Pelexia, Phoradendron, Psychotria, Struthanthus, Trichodiadema, Werauhia) in onore del botanico tedesco Henry Bürger (1804/6-1858), collezionista e studioso della flora giapponese
  • (Euphorbia) in onore del botanico nordamericano William Carl Burger (1932-), studioso della flora del Costa Rica che raccolse questa pianta in Etiopia
  • (Camaridium, Chaseopsis, Conophytum, Cyclobalanopsis, Cyphostemma, Dieffenbachia, Epidendron, Eupatorium, Icacorea, Maxillaria, Neomirandea, Pachygenium, Philodendron, Vriesea) da definire
26559 buschianus, a, um
  • (Agropyron/ Elymus, Euphorbia, Senecio, Sorbus, Thalictrum) in onore del botanico ed esploratore russo Nicolai Adolfowitsch Busch (1869-1941) e della botanica Elizaveta Aleksandrovna Busch (1886-1960) che raccolsero queste specie sul Caucaso
  • (Alyssum, Andrachne, Aria, Calamagrostis, Cirsium, Delphinium, Dryopteris, Erysimum, Festuca, Hieracium, Hypericum) da definire
26564 bussei
  • (Aloë, Euphorbia, Jasminum, Setaria) in onore del botanico e agronomo tedesco Walter Carl Otto Busse (1865-1933) che raccolse piante nell'Africa coloniale tedesca, in Italia, Singapore, Indonesia
  • (Abutilon, Acacia, Acalypha, Adenodolichos, Allophylus, Anthericum, Aspilia, Brachystegia, Brackenridgea) da definire
26496 buhrii
  • (Aloë) in onore dell'agricoltore sudafricano Elias Buhr che raccolse l'olotipo nel nord della provincia del Capo
  • (Hesperantha) da definire
26537 burkillii
  • (Alpinia, Begonia, Bulbophyllum, Dioscorea, Ficus, Garcinia, Gentianodes, Lithocarpus, Phellodendron, Piper, Rubus, Scaphoclamys, Schefflera, Stemona, Strobilanthes, Wendlandia, Xanthophyllum) in onore del botanico inglese Isaac Henry Burkill (1870-1965) che diresse i Botanical Gardens a Singapore ed erborizzò in India, Giappone, Malesia, Cina e Singapore
  • (Cryptocarya, Gentiana/ Gentianella) da definire
26562 bushii
  • (Anthurium, Cyperus, Muhlenbergia, Panicum, Paspalum) specie dedicate a Benjamin Franklin Bush (1858-1937), raccoglitore amatoriale americano
  • (Aesculus, Allionia, Amorpha, Baptisia, Callirhoe, Carex, Crataegus, Dracaena, Fuirena, Oxalis) da definire
26533 burkii
  • (Arabis, Bouteloua) in onore del botanico statunitense Isaac Burk (1816-1893)
  • (Boechera, Bordinia, Elaeocarpos) da definire
12919 burkeanus, a, um
  • (Astragalus, Barleria, Bauhinia, Crotalaria, Drosera, Indigofera, Rhus) in onore del botanico inglese Joseph Burke (1812-1873) che insieme a Zeyher raccolse piante e animali nella provincia sudafricana del Gauteng per Edward Smith-Stanley, 13° Conte di Derby; successivamente si trasferì negli Stati Uniti dove partecipò a spedizioni botaniche per conto dei Kew Gardens
  • (Anila, Cassine, Crataegus, Dendrobium, Indigastrum, Jamesbrittenia, Lyperia, Monsonia, Mystroxylon) da definire
12951 burkei
  • (Calanthe, Didymocarpus, Eulophia, Impatiens, Marattia, Nepenthes, Zygopetalum/ Mendoncella/ Galeottia) in onore del botanico inglese David Burke (1854-1897) che collezionò piante in Birmania, Filippine, Borneo, Guiana britannica, Nuova Guinea, Colombia
  • (Swainsona) originario dei pressi del Burke's Creek, un torrente dell'Australia settentrionale
  • (Geigeria) in onore del botanico John M. Burke (fl.1993-2004) che erborizzò in Sudafrica e Australia
  • (Baeria/ Lasthenia) in onore di James Huston Burke (1834-1922), agricoltore nei pressi di Ukiah, California (USA)
  • (Acacia, Anthericum, Aristida, Aster, Bouteloua, Calophanes, Elephantorrhiza, Geigeria, Hoodia, Lupinus, Raphionacme, Schoenoxiphium) in onore del botanico inglese Joseph Burke (1812-1873) che insieme a Zeyher raccolse piante e animali nella provincia sudafricana del Gauteng per Edward Smith-Stanley, 13° Conte di Derby; successivamente si trasferì negli Stati Uniti dove partecipò a spedizioni botaniche per conto dei Kew Gardens
  • (Acetosella, Androcymbium, Anthospermum, Arenaria, Asparagus, Baeria, Bulbinelle, Bulbostylis, Carex, Cineraria, Colchicum, Cyathea) da definire
26563 busseanus, a, um
  • (Calotropis. Baphia, Eulophia, Hugonia, Panicum) in onore del botanico e agronomo tedesco Walter Carl Otto Busse (1865-1933) che raccolse piante nell'Africa coloniale tedesca, in Italia, Singapore, Indonesia
  • (Baphia, Clematis, Cryptosepalum, Elatostema, Habenaria, Hippocratea, Lissochilus, Mimosa, Mimusops, Pedaliophytum) da definire
13406 burgessiae
  • (Dombeya) specie dedicata da William Tyrer Gerrard all'amica Miss Burgess di Birkenhead
  • (Assonia) da definire
13423 burgessianus, a, um
  • (Eucalyptus) in onore del botanico amatoriale australiano Rev. Colin Ernest Bryce Hawthorne Burgess (1907-1987)
  • (Diacaòpe, Physematium, Woodsia) da definire
26545 burmanni
  • (Euphorbia) in onore del medico e botanico olandese Johannes Burman (spesso riportato come Burmann, 1706/7-1779) che raccolse piante in Sri Lanka, Indonesia e Sudafrica, autore di Prodromis florae capensis e di Flora indica
  • (Panicum/ Oplismenus) in onore del botanico olandese Nicolaus Lorenz Burmann (1734-1793)
  • (Aeschynomene, Arethusa, Arthrothamnus, Asterocarpos, Calophyllum, Capnoides, Cassia, Celtis) da definire
26547 burmannianus, a, um
  • (Euphorbia) in onore del medico e botanico olandese Johannes Burman (spesso riportato come Burmann, 1706/7-1779) che raccolse piante in Sri Lanka, Indonesia e Sudafrica, autore di Prodromis florae capensis e di Flora indica
  • (Acacia, Anisophyllum, Balanophora, Bartholina, Berchemia, Ceanotus, Crassula, Curtgyne, Dodonaea, Habenaria) da definire
26548 burmannianus, a, um
  • (Euphorbia) in onore del medico e botanico olandese Johannes Burman (spesso riportato come Burmann, 1706/7-1779) che raccolse piante in Sri Lanka, Indonesia e Sudafrica, autore di Prodromis florae capensis e di Flora indica
  • (Acacia, Anisophyllum, Balanophora, Bartholina, Berchemia, Ceanotus, Crassula, Curtgyne, Dodonaea, Habenaria) da definire
26524 burbidgei
  • (Globba) in onore dell'esploratore e botanico inglese Frederick William Thomas Burbidge (1847-1905) che raccolse piante per conto di Veitch
  • (Aerides, Alsophila, Bauhinia, Begonia, Calceolaria ×, Crepidium, Ctenopteris, Cyathea, Cypripedium, Cyrtandra, Davallodes, Dendrobium, Dillenia, Gamogyne, Grammitis, Gymnosphaera, Ixora, Malaxis, Microstylis, Narcissus ×, Paphiopedilum, Phanera, Piptospatha, Polypodium, Prosaptia, Selaginella, Staurogyne, Sterculia, Willughbeia, Wormia) da definire
26514 bullockii
  • (Habrochloa) in onore del botanico inglese Arthur Allman Bullock (1906-1980) che erborizzò in Tanzania e Zambia
  • (Acacia, Adenochloa, Aloe, Eugenia, Heliotropium, Panicum, Saussurea) da definire
12528 buxbaumianus, a, um
  • (Hedysarum, Onobrychis, Veronica) specie dedicate al botanico, micologo ed entomologo tedesco Johann Christian Buxbaum (1693-1730), studioso della flora orientale
  • (Coleocephalocereus, Parodia) da definire
12676 buglossoides
  • (Hieracium) dal genere Buglossa (vedi) e dal greco εἶδος eídos sembianza: simile a piante di quel genere
  • (Fistulina) dal greco βοῦς boús bue, da γλῶσσα glóssa lingua e da εἶδος eídos sembianza, aspetto: per il carpoforo simile a una lingua di bue
26549 burnetti, ii
  • (Lyperanthus) in onore del fitologo inglese Gilbert Thomas Burnett (1800-1835)
  • (Erica, Scaevla, Tapiphyllum, Vangueria) da definire
26543 burmani, ii
  • (Merostachys, Paspalum) in onore del botanico brasiliano d'origine inglese Alisdair Graham Burman (1942-1992)
  • (Acalypha, Cyclea, Myrica) da definire
26523 burbidgeae
  • (Nepenthes) specie dedicata alla moglie del botanico ed esploratore britannico Frederick William Thomas Burbidge (1847-1905)
  • (Acacia, Aristidia, Bassia, Beaufortia, Bulbostylis, Nicotiana,Picris, Racospermaa, Sclerolaena, Sesbania, Vittadinia) da definire
26555 burtonii
  • (Potamogeton) in onore di Esther Hopkins nata Burton (1815-1897), scopritrice del Potamogeton decipiens
  • (Cacalia, Cyclopia, Cypripedium ×, Epidendrum, Impatiens, Lippia, Pteris, Senecio, Solanum Viola) da definire
13517 Burnatia [Alismataceae] genere dedicato al botanico svizzero di Ginevra Emile Burnat (1828-1920), autore di una Flore des Alpes Maritimes rimasta incompiuta
9824 Bucholzia [Amaranthaceae] nom. ill. hom., genere dedicato al chimico e farmacista tedesco Christian Friedrich Bucholz (1770-1818). Professore di chimica all’Accademia di Erfurt, si interessò principalmente di chimica analitica, pubblicando numerosi lavori, ed è noto per avere estratto il composto grezzo piccante dei peperoncini, poi isolato in forma pura (capsaicina). Consigliere del piccolo stato di cui Erfurt era la capitale, quando fu occupato dai francesi nel 1813 fu arrestato e la sua salute fu compromessa a causa delle condizioni di prigionia che lo portarono prima alla cecità e poi alla morte all’età di 47 anni
[Combretaceae] genere dedicato allo stesso personaggio
15919 Brunsvigia [Amaryllidaceae] genere dedicato da Lorenz Heister al militare e statista tedesco Karl (Carl) Wilhelm Ferdinand von Braunschweig-Wolfenbüttel, Duca di Brunswick-Lünenburg (1713-1780), protettore delle arti e delle scienze, in particolare della botanica, fondò il Collegium Carolinum (attuale Università Tecnica di Brunswick), si adoperò a migliorare le condizioni dell’economia del suo ducato favorendo il commercio e l’industria manifatturiera
26478 Buchanania [Anacardiaceae] genere dedicato al medico e naturalista scozzese Francis Buchanan-Hamilton (1782-1829), inizialmente Francis Buchanan. Dopo essere stato per vari anni al servizio della Compagna delle Indie come chirurgo di bordo, fu assegnato al servizio medico della Presidenza del Bengala prima a Luckipore poi a Buraipur; nel 1795 prese parte a una missione diplomatica in Birmania. Nel 1800 gli fu affidata la ricognizione del regno di Mysore, nel corso della quale fece importanti raccolte botaniche, così come in Nepal, come medico della prima missione diplomatica inglese. Molto vicino al governatore Wellesley che gli affidò la catalogazione dei mammiferi e uccelli indiani, vide sfumare il progetto alla caduta del suo protettore, così come non riuscì a sostituire Roxburgh alla testa dell’Orto botanico di Calcutta. Del 1807 al 1814 diresse la ricognizione generale del Bengala, quindi successe effettivamente a Roxburgh, mantenendo però l'incarico per poco tempo a causa della salute deteriorata. Dopo aver donato alla Compagnia le sue raccolte, che non poteva permettersi di trasportare in Europa, rientrò in Scozia, dove, dopo la morte della madre, assunse il cognome Buchanan-Hamilton e si dedicò alla stesura di opere come An account of the Kingdon of Nepal (1819), An account of the fishes found in the river Ganges and its branches (1822) e il commento a Hortus malabaricus. (clicca qui per notizie più approfondite )
810 Bupleurum [Apiaceae] costola di bue, dal greco βούπλευρος bupleuros, nome di una pianta in Nicandro (da βοῦς bús bue e da πλευρά pleurá costola o costa): riferimento alle pronunciate nervature fogliari
9821 Bubon [Apiaceae] dal greco βουβών bubón bubbone, pustola, tumore: infermità che le presunte proprietà di alcune piante del genere dovrebbero curare
808 Bunium [Apiaceae] dal greco βούνιον búnion (da βουνός bunós colle e per estensione gonfiore), nome usato da Dioscoride e poi da Plinio (lat. bunion) per un'ombrellifera con radice ingrossata a tubero
16345 Burretiokentia [Arecaceae] da Burret, dedica al botanico tedesco (Karl Ewald) Maximilian Burret (1883-1964) che erborizzò in Indonesia (Giava e Sumatra), Malesia e Brasile, e dal genere Kentia (vedi): genere affine a Kentia dedicato a Burret
8165 Butia [Arecaceae] forma latinizzata del nome vernacolare brasiliano di questa palma
26503 Bulbinopsis [Asphodelaceae] dal genere Bulbine (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, sembianza: simile a quel genere
10798 Bulbine [Asphodelaceae] dal greco βολβίνη bolbíne, nome di una pianta bulbosa citata da Teofrasto (derivato da βολβός bolbós bulbo)
12523 Bulbinella [Asphodelaceae] diminutivo del genere Bulbine (vedi)
8481 Bulbostylis [Asteraceae] dal greco βολβός bolbós bulbo e da στῦλος stýlos stilo: con stilo bulboso
9822 Bubonium [Asteraceae] dal greco βουβώνιον bubónion bubonio, pianta medicinale per la cura dei tumori citata da Dioscoride (da βουβών bubón tumore, bubbone, pustola)
809 Buphthálmum [Asteraceae] dal greco βοῦς bús bue e da ὀφθαλμός ophthalmós occhio: occhio di bue, nome volgare usato anche in Francia, Inghilterra e Germania, riferimento alla forma rotonda dei capolini
823 Byssocortícium [Atheliaceae] da býssus tela di bisso, e dal genere di funghi Corticium (vedi): riferimento all'indumento soffice, cotonoso
827 Byssopória [Atheliaceae] da býssus tela di bisso, e dal genere di funghi Poria (vedi): riferimento all'indumento soffice, cotonoso
789 Buchwaldobolétus [Boletaceae] nome composto da Buchwald, dedica al botanico tedesco Johannes Buchwald (1869-1927) e dal genere di funghi Boletus (vedi): boleto dedicato a Buchwald
794 Buglossoídes [Boraginaceae] dal genere Buglossa (vedi) e dal greco εἶδος eidos sembianza: simile a piante di quel genere
11460 Buglossa [Boraginaceae] dal greco βοῦ-γλῶσσον (βοῦς boús bue e γλῶσσον glósson): lingua di bue, buglossa, nome dato da Dioscoride a una Borraginacea per le foglie ruvide simili a una lingua di bue
12522 Buglossum [Boraginaceae] dal greco βοῦς boús bue e da γλῶσσα glóssalingua: lingua di bue, oscuro il riferimento alle piante del genere
26473 Bryoandersonia [Brachytheciaceae] dal greco βρύον brýon muschio e da Anderson, genere di briofite dedicato al briologo statunitense Lewis Edward Anderson (1912-2007). È stato Curatore del Moss Herbarium della università di Duke, Durham, North Carolina che ha arricchito notevolmente e che oggi, ricco di circa 260.000 campioni, porta il suo nome (L.E. Anderson Bryophyte Herbarium). Coautore di Mosses of Eastern North America e Peat Mosses of the Southeastern United States
807 Bunias [Brassicaceae] dal greco βουνιάς buniás rapa, navone (in Dioscoride)
26554 Bursa [Brassicaceae] genere poi confluito in Capsella
26474 Bryobartramia [Bryobartramiaceae] dal greco βρύον brýon muschio e da Bartram, genere di briofite dedicato al botanico e briologo statunitense Edwin Bunting Bartram (1878-1964). Per aiutare la famiglia dovette interrompere gli studi e lavorare presso la Insulated Wire Company, contemporaneamente iniziò a interessarsi alle angiosperme e successivamente alle briofite che divennero il suo principale interesse. Abbandonato l’impiego nel 1917, si dedicò interamente al loro studio e raccolta, descrivendo un gran numero di nuove specie e producendo 143 pubblicazioni, tra articoli su riviste e libri
26546 Burmannia [Burmanniaceae] genere dedicato da Linneo all'amico e corrispondente Johannes Burman (spesso riportato come Burmann, 1706/7-1779), medico e botanico olandese che raccolse piante in Sri Lanka, Indonesia e Sudafrica, autore di Prodromis florae capensis e di Flora indica
13518 Bursera [Burseraceae] genere dedicato al medico tedesco Joachim Burs(ch)er (1583-1639) che erborizzò sui monti presso Salisburgo e nel Vallese, allievo di Bauhin
816 Bútomus [Butomaceae] dal greco βοῦς bús bue e da τέμνω témno tagliare: tagliabue, alludendo alle possibili ferite alla lingua che procurerebbe il margine duro e tagliente delle foglie qualora gli animali se ne cibassero
820 Búxus [Buxaceae] da buxus bosso, nome usato da Virgilio (dal greco πύξος púxos bosso, affine all'avverbio πύξ púx coi pugni, riferimento alla compattezza del legno)
12527 Buxbaumia [Buxbaumiaceae] genere dedicato al botanico, micologo ed entomologo tedesco Johann Christian Buxbaum (1693-1730), studioso della flora orientale
26570 Byblis [Byblidaceae] dal greco Βυβλίς Byblís Biblide, mitica figlia di Mileto che, innamorata del fratello gemello Cauno, lo inseguì vanamente morendo esausta in lacrime, ma gli dei ebbero pietà di lei trasformadola in fonte: riferimento all'habitat delle specie di questo genere, costituito da paludi e stagni
26500 Buiningia [Cactaceae] genere dedicato allo specialista di Cactacee olandese Albert Frederik Hendrik Buining (1901-1976)
26493 Buellia [Caliciaceae]in onore del viticultore ed enologo italiano Esuperanzo Buelli di Bobbio (?-1865), amico dell’autore
26920 Butneria [Calycantaceae] etimologia non riportata nel protologo, ma è opinione diffusa sia in onore del medico e botanico tedesco David Siegmund August Büttner (1724-1768), professore di botanica all'Università di Göttingen
26498 Buhsia [Capparaceae] genere dedicato al botanico lettone Friedrich Alexander Buhse (1821-1898) che erborizzò in Lettonia, Estonia, Caucaso e Iran
25396 Burkillia [Chlorochytriaceae] genere d'alghe d'acqua dolce della Birmania dedicato nel 1908 al botanico inglese Isaac Henry Burkill (1870-1965) che diresse i Botanical Gardens a Singapore ed erborizzò in India, Giappone, Malesia, Cina e Singapore
[Fabaceae] nom. illeg. dedicato nel 1925 allo stesso botanico poi sostituito da Alloburkillia (vedi)
26576 Byssostilbe [Clavicipitaceae] dal greco βύσσος býssos lino, bisso e da στίλβη stílbe lampada, lucerna: per l'indumento cotonoso e la forma del carpoforo
12524 Bulbocodium [Colchicaceae] dal greco βολβός bolbós e da κῴδιον códion pelle di pecora: bulbo con squame simili alla cartapecora
(Narcissus) gruppo (o divisione) di cultivar con caratteristiche chiare ed evidenti della sezione Bulbocodium: solitamente un fiore per stelo; segmenti del perianzio insignificanti rispetto alla corona dominante; antere dorsificate (cioè unite più o meno centralmente al filamento); filamenti e stilo usualmente ricurvi
26504 Bulbopodium [Cortinariaceae] dal greco βολβός bolbós bulbo e da πóδιον pódion piedino, gambo: con gambo bulboso
11202 Bryophyllum [Crassulaceae] dal greco βρύω brýo essere ricco, abbondare e da φύλλον phýllon foglia, per le plantule prodotte in abbondanza tra le crenature del margine fogliare
9825 Bulliarda [Crassulaceae] genere dedicato al botanico e micologo francese Jean Baptiste François Bulliard (detto Pierre, ~1742-1793)
785 Bryónia [Cucurbitaceae] dal greco βρυωνία bryonía brionia, nome citato da Teofrasto e Dioscoride (dal verbo βρύω brýo essere ricco, abbondare): riferimento alla rapida crescita della pianta
22980 Bryotestua [Dicranaceae] nome composto dal prefisso bryo- (dal greco βρύον brýon muschio) e da Testu, dedica all'amministratore coloniale, esploratore e botanico francese George Marie Patrice Charles Le Testu (1877-1967) che erborizzò in Africa tropicale: briofita dedicata a Le Testu
16606 Bryohumbertia [Dicranaceae]dal greco βρύον brýon muschio e da Humbert, genere di briofite dedicato al botanico ed esploratore francese Jean-Henri Humbert (1887-1967). Professore di botanica all’Università Clermont-Ferrand, poi Preside della Facoltà di Scienze di Algeri e infine professore di botanica al Museo di Storia Naturale di Parigi e responsabile dell’erbario. Infaticabile viaggiatore, raccolse in Europa, Africa, America Centrale e Meridionale e Caraibi, si interessò particolarmente della flora del Madagascar, che visitò 10 volte, e alla sua salvaguardia, riuscendo a fare approvare nel 1927 un decreto di tutela di 10 siti di grande interesse naturalistico. Tra le sue opere più importanti: Les Composées de Madagascar, Végétation du Grand Atlas Marocain oriental, Exploration botanique de l'Ari Ayachi, Destruction d'une flore insulaire par le feu, La Disparition des forêts à Madagascar, Flore de Madagascar et des Comores, Flore générale de l'Indo-Chine
13058 Buxanthus [Euphorbiaceae] dal genere Buxus (vedi) bosso e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: con fiori simili a quelli del bosso
26566 Butea [Fabaceae] genere dedicato all'uomo politico scozzese John Stuart, 3° Conte di Bute (1713-1792), botanico dilettante che fu primo ministro in Gran Bretagna nel periodo 1762-63 sotto Giorgio III
12950 Burkea [Fabaceae] in onore del botanico inglese Joseph Burke (1812-1873) che insieme a Zeyher raccolse piante e animali nella provincia sudafricana del Gauteng per Edward Smith-Stanley, 13° Conte di Derby; successivamente si trasferì negli Stati Uniti dove partecipò a spedizioni botaniche per conto dei Kew Gardens
25400 Burkilliodendron [Fabaceae] nome composto da Burkill, dedica al botanico inglese Isaac Henry Burkill (1870-1965) che diresse i Botanical Gardens a Singapore, e dal greco δένδρον déndron albero: genere di piante arboree dedicato a Burkill
26526 burdigalensis, e [Ficus, ×Gymnanacamptis, ×Orchigymnadenia] da Burdigala, antico nome latino della città di Bordeaux in Francia, località dei primi ritrovamenti
795 Buglossóporus [Fomitopsidaceae] dal greco βοῦς boús bue, da γλῶσσα glóssa lingua e da πόρος póros poro, passaggio: per la forma e l'aspetto del carpoforo con imenio poroso
26482 Bucinella [Gesneriaceae] nom.illeg., diminutivo di bucina buccina, strumento a fiato in uso presso i Romani formato da un tubo d'ottone assai ricurvo: probabile cambiamento di nome per eludere problemi di sinonimia
26483 Bucinellina [Gesneriaceae] diminutivo del genere Bucinella (vedi): probabile cambiamento di nome per evitare problemi di sinonimia
26560 Busea [Gesneriaceae] genere dedicato al botanico olandese Lodewijk Hendrik Buse (1819-1888)
13738 Brunonia [Goodeniaceae] Genere dedicato al chirurgo, botanico e naturalista scozzese Robert Brown (1773-1858), a partire dalla forma latinizzata Bruno, -onis. Dopo aver servito come chirurgo militare ed essersi fatto conoscere per le sue ricerche soprattutto sulle crittogame, partecipò come naturalista alla spedizione Flinders (1801-1803), quindi rimase in Australia fino al 1805, visitando anche la Tasmania e raccogliendo oltre 3000 specie. Al rientro in Inghilterra fu assunto come bibliotecario dalla Linnean Society, quindi pubblicò Prodromus Florae Novae Hollandiae et Insulae Van Diemen, la prima opera complessiva sulla flora australiana, che segna anche importanti avanzamenti nella sistematica. Divenne poi anche bibliotecario di Banks, che alla sua morte gli lasciò la biblioteca e l'erbario, a condizione che li trasferisse al British Museum. Nel 1827 cedette al British le collezioni banksiane, dopo aver pattuito che sarebbero state trasferite in un dipartimento sotto la sua direzione; nel 1837, in seguito alla divisione del dipartimento di scienze naturali, divenne il primo curatore del dipartimento di botanica, incarico che mantenne fino alla morte. Fu più volte vicepresidente o presidente della Linnean Society. E’ considerato uno dei più importanti botanici della sua generazione, con contributi alla tassonomia, agli studi sul polline, il nucleo cellulare, la differenza tra angiosperme e gimnosperme. Nel campo della fisica, gli si deve la scoperta del cosiddetto moto browniano (clicca qui per notizie più approfondite )
26472 Brycekendrickomyces [Herpotrichiellaceae] nome composto da Brycekendrick, dedica al micologo William Bryce Kendrick (1933-) e dal greco μύκης mýces fungo: genere di funghi dedicato a Bryce Kendrick
26484 Buckiella [Hypnaceae] genere delle Briofite dedicato al briologo statunitense William Russell Buck (1950-), curatore delle briofite del New York Botanical Garden e professore a contratto presso la City University di New York. Ha effettuato ricerche sul campo nelle Americhe e Caraibi, ha curato le riviste North American Flora, Tropical Bryology e Nova Hedwigia, è autore del libro Pleurocarpous Mosses of the West Indies (1998)
26572 Byrsonima [Malpighiaceae] secondo Michael Shaw della Kansas University deriverebbe dalla radice greca βύρσ býrs cuoio e da ὄνομα ónoma nome, cioè nominato per il cuoio; secondo Adrien Henri Laurent de Jussieu e Don dal greco βύρσα býrsa borsa, otre di cuoio e dal latino nimius eccessivo, troppo, eccezionale perché piante molto utilizzate in Brasile per la concia delle pelli, meno probabile per l'accostamento di greco e latino
11978 Bulbophyllum [Orchidaceae] dal greco βολβός bolbós bulbo e da φύλλον phýllon foglia: perché le foglie crescono direttamente dall'apice dello pseudobulbo
26542 Burlingtonia [Orchidaceae] genere dedicato a Blanche Georgina Contessa di Burlington (?-1840)
26509 Bulleyia [Orchidaceae] genere dedicato all'imprenditore inglese Arthur Kilpin Bulley (1861-1942), giardiniere amatoriale e fondatore del vivaio Bees Ltd. Nursery, finanziò spedizioni botaniche in Cina
26550 Burnsbaloghia [Orchidaceae] genere dedicato alla specialista di orchidee olandese Pamela Burns-Balogh (1949-)
26536 Burkillara [Orchidaceae] ibrido dedicato al botanico inglese Isaac Henry Burkill (1870-1965) che diresse i Botanical Gardens a Singapore ed erborizzò in India, Giappone, Malesia, Cina e Singapore
15172 Buchnera [Orobanchaceae] genere dedicato da Linneo al medico e naturalista tedesco Andreas Elias von Büchner (1701-1769), professore di medicina all’università di Erfurt e successivamente di Halle, presidente della Leopoldinisch-Carolinische Akademie der Naturforsche e primo medico dell’imperatore, fu corrispondente di Linneo.(Character novi hujus generis, dicti in honorem Illustr. A. E. Büchneri, Academie Imperialis L. C. Naturae Curiosorum Praesidis, cui plurima benevole communicata debeo curiosa. Hort. Cliff. 501)
26475 Bryoria [Parmeliaceae] nome derivato dalla combinazione di parti dei nomi di due generi: Bry(opogon) e (Alect)oria
805 Bulliárdia [Paxillaceae] genere di funghi dedicato al botanico e micologo francese Jean Baptiste François Bulliard (detto Pierre, ~1742-1793)
12525 Bulgária [Phacidiaceae] da búlgarus pelle per otri: genere di funghi che hanno l'aspetto di una borsa di cuoio
826 Byssomerúlius [Phanerochaetaceae] da býssus tela di bisso, e dal genere di funghi Merulius (vedi): riferimento all'indumento soffice, cotonoso
26565 Butania [Poaceae] genere dedicato al Bhutan, regno buddista situato nell'Himalaya orientale famoso per i suoi santuari
26568 Butumia [Podostemataceae] dal Fiume Butum nella provincia di Ogoja in Nigeria, nei cui pressi vennero scoperti i primi esemplari di questo genere
799 Bulbillómyces [Polyporales] da bulbilus bulbillo (diminutivo di bulbus bulbo) e dal greco μύκης mýces fungo: per i bulbilli fittamente raggruppati nel fungo allo stadio imperfetto
9823 Buccaferrea [Potamogetonaceae] in onore del conte Camillo Antonio Buccaferro, senatore di Bologna, patrono e cultore delle arti
19838 Bryum [Pottiaceae] dal greco βρύον brýon muschio, lichene
12531 Byssonectria [Pyronemataceae] da býssus tela di bisso, e dal genere di funghi Nectria (vedi): riferimento all'indumento soffice, cotonoso
26480 Buchozia [Rubiaceae] genere dedicato all’avvocato, medico e botanico francese Pierre Joseph Buc'hoz (1731-1807), medico personale del re Stanislao di Polonia, noto nel campo della botanica per l’opera Histoire des plantes de la Lorraine in 13 volumi. Personaggio alquanto controverso, finì per scrivere degli argomenti più disparati, non sempre attirando le simpatie dei contemporanei, sicuramente non dell’autore, Charles Louis L’Héritier de Brutelle (1746-1800), che gli dedicò la Bucholzia coprosmoides (simile all’odore degli escrementi)
26515 Bullockia [Rubiaceae] genere dedicato al botanico inglese Arthur Allman Bullock (1906-1980) che erborizzò in Tanzania e Zambia
26561 Buseria [Rubiaceae] genere dedicato al botanico svizzero Robert Buser (1857-1931)
11866 Burchellia [Rubiaceae] genere dedicato al naturalista, botanico, esploratore e artista britannico William John Burchell (1781-1863) che raccolse piante e insetti in Sudafrica e Brasile
26556 Burttdavya [Rubiaceae] genere dedicato all'agrostologo inglese Joseph Burtt Davy (1870-1940) che raccolse piante nel Transvaal con la moglie Alice (1863-1953)
26535 Burkillanthus [Rutaceae] nome composto da Burkill, dedica al botanico inglese Isaac Henry Burkill (1870-1965) che diresse i Botanical Gardens a Singapore, e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: genere di fiori dedicato a Burkill
26487 Buckleya [Santalaceae] genere dedicato al botanico, geologo e naturalista statunitense Samuel Botsford Buckley (1809-1884). Raccolse estesamente in Alabama, Carolina, Georgia, Illinois, Kentucky, Missouri, Tennessee, Virginia e Texas, dove in qualità di geologo di stato, effettuò rilevamenti per il Texas Geological Survey. Ha determinato l’altezza di molte montagne tra cui quella che porta il suo nome (Mount Buckley) nelle Great Smoky Mountains. Nonostante la qualità dei campioni e le descrizioni botaniche lasciassero piuttosto a desiderare, ha dato un notevole impulso alla conoscenza della flora degli stati meridionali degli Stati Uniti
26569 Butyrospermum [Sapotaceae] da butýrum burro e dal greco σπέρμα spérma seme: perché dai semi del Butyrospermum paradoxum si ricava il burro di karité
790 Buddleja [Scrophulariaceae] genere dedicato all’ecclesiastico e botanico dilettante inglese Adam Buddle (1662-1715); esperto di briofite, erborizzò nei dintorni di Londra con Petiver e altri farmacisti legati al Chelsea Physic Garden e corrispose tanto con John Ray quando con Pitton de Tournefort, cercando di fondere i loro sistemi in una Flora inglese che non fu mai pubblicata. Il genere fu introdotto da William Houstoun con la grafia corretta Buddleia e fu ripreso da Linneo con la grafia errata Buddleja. (clicca qui per notizie più approfondite )
11959 Bungea [Scrophulariaceae] in onore del botanico tedesco-russo Alexander Andrejewitsch von Bunge (1803-1890) che eseguì numerose spedizioni botaniche in Russia e Asia (Cina, Mongolia, Iran)
12227 Byttneria [Sterculiaceae] etimologia non riportata nel protologo, ma è opinione diffusa sia in onore del medico e botanico tedesco David Siegmund August Büttner (1724-1768), professore di botanica all'Università di Göttingen
824 Byssocristélla [Thelephoraceae] da býssus tela di bisso, e dal genere di funghi Cristella (vedi): riferimento all'indumento soffice, cotonoso
26552 Burretiodendron [Tiliaceae] nome composto da Burret, dedica al botanico tedesco Karl Ewald Maximilian Burret detto Max (1883-1964), e dal greco δένδρον déndron albero: genere di piante arboree dedicato a Burret
26551 Burretia [Tiliaceae] sottogenere di Grewia dedicato al botanico tedesco Karl Ewald Maximilian Burret detto Max (1883-1964) che erborizzò in Indonesia (Giava e Sumatra), Malesia e Brasile
26558 Buscalionia [Trypetheliaceae] genere dedicato al biologo e botanico italiano Luigi Buscalioni (1863-1954)
26541 Burlemarxia [Velloziaceae] genere dedicato a Roberto Burle-Marx (1909-1994), architetto paesaggista brasiliano che raccolse piante in Brasile
26517 Bulnesia [Zhygophyllaceae] genere dedicato da Claude Gay al generale e politico Manuel Bulnes (1799-1866) che fu Presidente della Repubblica Cilena dal 1841 al 1851
26522 Burbidgea [Zingiberaceae] genere dedicato al botanico ed esploratore britannico Frederick William Thomas Burbidge (1847-1905) che raccolse piante per conto di Veitch
786 bryóphilus, a, um amante del muschio, dal greco βρύον brýon muschio e da φίλος phílos amico:
  • (Acronema, Aegopogon/ Muhlenbergia, Agrostis/ Agrostis gracilifolia subsp., Alaticaulia/ Masdevallia, Alsophila/ Cyathea, Aragallus/ Oxytropis/ Oxytropis nigrescens subsp./ Oxytropis nigrescens var., Argostemma, Astragalus, Bulbophyllum, Calcearia/ Corybas, Ceratodon, Cyrtandra, Dichaea/ Epithecia, Diplodium/ Pterostylis, Epidendrum, Grammitis/ Polypodium, Hymenophyllum/ Meringium, Juncus, Lobelia, Notopleura, Oxytropis, Palicourea, Peperomia, Poa/ Poa glauca subsp./ Poa glauca var./ Poa tristis subsp., Polypodium, Primula/ Primula calliantha subsp.. Rhododendron, Selaginella, Stelis, Utricularia, Valeriana, Xanthomyrtus) piante che amano ambienti muscosi
    (Agaricus/ Cantharellus/ Dictyolus/ Leptoglossum/ Leptotus/ Merulius/ Rimbachia, Botrytis, Calicium, Caloplaca, Coenogonium, Epibryon, Flammula, Galerina, Gymnopilus, Hebeloma, Helotium, Hendersonia, Hymenoscyphus, Lactarius, Lecanora, Megalaria, Mycenella, Nectria, Peziza, Pholiota, Physarum, Pseudomicrodochium, Mycoblastus, Sclerotinia, Tomentella, Trichothecium Verrucaria) funghi che prediligono ambienti ricchi di muschi
793 bufónius, a, um attinente i rospi, da búfo, -ónis rospo:
  • (Alsine, Carex, Cyperus/ Juncus/ Tenageia, Fimbistylis/ Isolepis/ Scirpus/ Stenophyllus capillaris f./ Stenophyllus tenuifolius f., Stachys, Taraxacum) in riferimento all'ambiente umido di crescita di queste piante
    (Gongora/ Gongora maculata var., Orbea/ Stapelia/ Stisseria) per le macchie e piccole protuberanze sui fiori che ricordano la pelle dei rospi
    (Agaricus, Aleuria, Coniophora, Crepidotus, Gyrophila, Peziza, Sphaeria, Stereum, Tricholoma) in riferimento all'ambiente umido di crescita di questi funghi
804 bullátus, a, um bolloso, da búlla bolla, borchia:
  • (Amaranthus, Aster, Celastrus, Cotoneaster, Davallia, Dracocephalum, Gladiolus, Lithocarpus, Ranunculus, Senecio) con organi presentanti ornamentazioni simili a bolle
  • (Acarospora, Asterina, Boletus/ Suillus, Calicium, Caloplaca, Corticium, Dothidea, Erynia, Fusarium, Lecanora, Lichen, Mycena, Parmelia, Uredo) funghi con ornamentazioni simili a bolle
812 bursa-pastóris borsa del pastore, da bursa borsa e dal genitivo di pastor pastore:
  • (Bursa/ Capsella/ Iberis/ Isatis/ Lepidium/ Thlaspi) riferimento alla forma triangolare delle siliquette
  • (Cirsium, Linum, Mentha, Prosthechea) da definire
13693 bubalinus, a, um da bubalus bufalo, gazzella, antilope: di bufalo
(Acinodendron/ Chitonia/ Diplochita/ Melastoma/ Miconia) per i rami giovani, piccioli e assi dell’infiorescenza fittamente ricoperti da peli dendritici di colore simile a quelli del mantello del bufalo
(Albizia/ Archidendron/ Cylindrokelupha/ Feuilleea/ Inga/ Ortholobium/ Pithecellobium/ Pithecellobium bigeminum var.) dal nome locale Karbau del basionimo (Inga) che in malese significa bufalo
(Burchellia/ Cephaëlis/ Lonicera) dal nome buffelhorn (corna di bufalo) dato dai coloni del Capo di Buona Speranza per l’estrema durezza del suo legno
(Encephalartos) per il colore del tomento sui catafilli e la base fogliare simile a quello del mantello del bufalo
(Euphorbia) dal nome della località sudafricana di Buffelsrivier nelle cui vicinanze è stato ritrovato il tipo
(Malouetia) il frutto bifido, robusto e curvo, ricorda le corna di un bufalo
(Moraea) per il colore dei fiori che va da quello della pelle di bufalo al marrone chiaro
(Ziziphus) per la coppia di spine ai nodi dei rami
12521 buccinalis, e da búccina tromba:
  • (Impatiens) per l’aspetto del fiore;
  • (Agaricus, Cantharellus, Merulius, Omphalia, Omphalina, Trogia) per la forma a trombetta del del carpoforo
797 búlbifer, erus, era, erum da búlbus bulbo e da féro portare, avere:
  • (Aconitum, Agave, Amorphophallus, Asplenium, Cardamine, Cyperus, Cystopteris, Lilium, Oxalis, Ranunculus, Saxifraga, Scirpus, Senecio, Sparaxis, Urtica) piante bulbose, con radici o basi ingrossate, con bulbilli fogliari o su scapi fioriferi
  • (Candelariella, Conocybe, Galera, Hebeloma, Lecanora) funghi col il piede del gambo bulboso
798 búlbiger, era, erum da bulbus bulbo e da gero portare, avere:
  • (Ornithogalum, Oxalis) che porta o produce bulbi
  • (Agaricus, Armillaria, Cortinarius, Cortinellus, Gyrophila, Leucortinarius, Oidium, Phacellium, Torula) funghi con formazioni bulbose
26502 bulbigenus, a, um da búlbus bulbo e da gigno generare, produrre:
  • (Drosera) che produce bulbi
  • (Agaricus, Entoloma, Fusarium) funghi con formazioni bulbose
800 búlbipes da búlbus bulbo e da pes piede e, per estensione, stelo, gambo:
  • (Cyperus, Fuirena, Scorzonera) con base della pianta rigonfia formante un bulbo
  • (Agaricus, Collybia, Lepiota, Leucocoprinus, Marasmius, Pluteus, Polyporus, Polystictus) funghi con base del gambo rigonfia formante un bulbo
26516 bullulatus, a, um da bullula bulletta, bollicina (diminutivo di bulla bolla, borchia):
  • (Aloë, Coleus, Cordia, Crassula, Eupatorium, Haworthia, Oxalis, Salvia) dotato di organi caratterizzati dalla presenza di piccole bolle
  • (Dothidea, Phyllacora) probabile riferimento all'aspetto del carpoforo di questi funghi
817 butyráceus, a, um da butýrum burro (rancido):
  • (Diploknema) detto albero del burro, dai cui semi si estrae il chiuri ghee, un grasso simile al burro utilizzato per l'alimentazione e la produzione di sapone e combustibile per lampade
  • (Agaricus, Aspergillus, Chiodecton, Clitocybe, Collybia/ Rhodocollybia, Mucor, Phlebia, Rhizopogon) per l'odore rancido o per la superficie untuosa del cappello
  • (Attalea, Bassia/ Aisandra/ Aesandra, Cocos, Illipe, Madhuca, Mixandra, Pentadesma, Polygala, Pyrus, Scheelea, Vidoricum) da definire
26476 bucephalus, a, um dal greco βοῦς bús bue, toro e da κεφαλή cephalé testa: testa di toro
(Ophrys) per le proiezioni laterali del labello simili a corna
(Stanhopea) per la base della porzione apicale del labello (epichilio) bicornuta Pietro
16448 bucculentus, a, um dalla grande bocca, dalle guance piene, da bucca bocca
(Hakea) riferito al frutto ovoide rastremato all’apice e rigonfio alla base come due guance piene
(Acronia/ Pleurothallis/ Zosterophyllanthos, Stelis) riferito al labello con due convessità
(Buccella/ Masdevallia) con riferimento alla base di sepali riuniti in un tubo con due rigonfiamenti creati dal piede della colonna
26573 byrsonimae della Byrsonima (vedi), genitivo del nome generico:
  • (Aecidium, Barnettia, Caloplaca, Cercospora, Graphina, Meliola, Panus, Pocillaria, Ramalia, Rizalia, Uredo) epiteto riferito a funghi legati a piante di Byrsonima da relazioni di simbiosi, parassitismo o saprofitismo
  • (Ardisia) da definire
26521 bupleroides errata grafia per bupleuroides (vedi)
821 býssinus, a, um fatto di bisso, di batista (da byssus bisso, batista):
  • (Cnidosculus, Erica, Sida) per la presenza di organi (probabilmente petali) che sembrano fatti di tela di batista
  • (Astylospora, Athelia, Boletus, Collema, Corticium, Crepidotus, Fungus, Fusarium, Hydnum, Lecanora, Piloderma, Polyporus, Poria, Psathyrella, Russula, Scutellaria Verrucaria) funghi con una cuticola avente una tessitura finissima come quella del bisso
26494 buergeranus, a, um forma ortograficamente scorretta per buergerianus, a, um (vedi)
813 burseranus, a, um grafia alternativa per burserianus (vedi)
26488 bucknalli, ii in onore dell'organista e micologo inglese Cedric Bucknall (1849-1921):
  • (Agaricus, Arcyria, Astrosporina, Cortinarius, Cystoderma, Inocybe, Lepiota/ Cystolepiota) funghi a lui dedicati
  • (Rubus) rovo a lui dedicato
796 buglóssus, a, um lingua di bue, dal greco βοῦς boús bue e da γλῶσσα glóssa lingua:
  • (Anthurium, Senecio) oscuro il riferimento alla pianta, forse al colore?
  • (Boletus, Fistulina) riferimento alla forma del carpoforo al colore?
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 4     

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 30/11/2022): https://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=b&o=2,1,0,0,0,0,2,1,3,4,5&p=4
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 30/11/2022): https://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=b&o=2,1,0,0,0,0,2,1,3,4,5&p=4