Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Mercoledi 13 novembre 2019


    Lista dei lemmi etimologici (436 di 24781)                                         Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 2     
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
6685 Dysphania [Chenopodiaceae] dal greco δυσφανες dysphanes indistinto, poco evidente (dal prefisso avversativo δυσ- dys- e da φανερός phaneros visibile, vistoso): per i fiori poco evidenti, racchiusi nel ricettacolo
14715 Dysoxylum [Meliaceae] dal prefisso avversativo greco δυσ- dys- e da ξυλον xylon legno: riferimento cattivo odore del legno di queste piante
13689 Dysosma [Berberidaceae] dal prefisso avversativo greco δυσ- dys- e da ὀσμή osmé odore: che ha un cattivo odore
14714 dysophyllus, a, um (Acacia, Buddleja/ Chilianthus, Cassia, Phaseolus, Quercus,Strychnos ecc.) dal greco δυσ- dys- prefisso avversativo e da φύλλον phýllon foglia: per le foglie che hanno cattivo odore o sembrano malformate
14713 Dysophylla [Lamiaceae] dal greco δυσ- dys- prefisso avversativo e da φύλλον phýllon foglia: cn foglie difformi
7621 dysentericus, a, um (Aster, Inula, Pulicaria, Myrtus ecc.) dissenterico, che provoca o cura la dissenteria
11561 Dypsis [Arecaceae] etimologia sconosciuta; per Gledhill dal greco δύπτω dýpto immergere, ma non fornisce motivazioni
14712 Dymondia [Asteraceae] genere dedicato a Margaret Elizabeth Dryden-Dymond (1909-1952), orticultrice sudafricana che raccolse l’olotipo della Dymondia margaretae
14711 Dyerophytum [Plumbaginaceae] da Dyer, dedica al botanico britannico sir William Turner Thiselton (Thistleton) Dyer (1843-1928), e dal greco φυτόν phytόn pianta: pianta di Dyer
14710 dyerianus, a, um
  • (Encephalartos) in onore del botanico sudafricano Robert Allen Dyer (1900-1987) studioso delle Cycadales
  • (Tillandsia) da definire
14709 dyeri, ii
  • (Acacia, Agapanthus, Aridaria, Brachystelma, Cylindrophyllum, Delosperma, Eriospermum, Euryops, Hereroa, Limonium, Raphionacme, Rhombophyllum, Rhus, Searsia) in onore del botanico sudafricano Robert Allen Dyer (1900-1987) studioso delle Cycadales
  • (Aloë, Kalanchoe, Macrozamia, Shorea) in onore del botanico britannico sir William Turner Thiselton-Dyer (1843-1928)
14708 Dyera [Poaceae] genere dedicato al botanico britannico sir William Turner Thiselton (Thistleton) Dyer (1843-1928)
12665 Dyckia [Bromeliaceae] genere dedicato al principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente
14707 dycki, ii (Lampranthus) in onore del principe tedesco Joseph Maria Franz Anton Hubert Ignatz Fürst und Altgraf zu Salm-Reifferscheid-Dyck (1773-1861), artista botanico, orticultore e studioso di piante succulente
14706 dwyeri, ii (Euphorbia) in onore del botanico statunitense John Duncan Dwyer (1915-2005) che erborizzò negli Stati Uniti e in America Centrale
11149 dvorakyi errata grafia per dvorakii (vedi)
8015 dvoraki, ii (Stipa eriocaulis ssp.) in onore di J. Dvořák, botanico della Moravia, raccoglitore della sottospecie
14704 duvernoia (Adhatoda) in onore di Johann Georg Duvernoy (1692-1759) botanico e professore di anatomia tedesco, studioso della flora di Tubinga
14705 Duvernoia [Acanthaceae] genere dedicato a Johann Georg Duvernoy (1692-1759) botanico e professore di anatomia tedesco, studioso della flora di Tubinga
14703 Duvallia [Apocynaceae] grafia alternativa per Duvalia (vedi)
14702 duvalli, ii (Euphorbia) in onore del botanico francese Joseph Duval-Jouve (1810-1883), esperto di graminacee che erborizzò in Francia ed Algeria
14700 duvalianus, a, um (Vriesea) specie dedicata dal botanico belga C.J.E.Morren a un certo signor E. Duval di Versailles, orticultore che presentò questa pianta all’Esposizione Nazionale di Orticultura di Parigi nel 1883
14699 Duvalia [Apocynaceae] genere dedicato al botanico francese Henri Auguste Duval (1777-1814)
14698 duthieae (Drimia, Erica, Eriospermum, Fontinalis, Impatiens, Ischyrolepis, Mesembryanthemum, Restio, Romulea, Urginea) in onore della botanica sudafricana Augusta Vera Duthie (1881-1963)
14697 Duthiea
  • [Poaceae] genere dedicato al botanico inglese John Firminger Duthie (1845-1922)
  • (nom. inv.) genere dedicato alla botanica sudafricana Augusta Vera Duthie (1881-1963)
14696 Duthiastrum [Iridaceae] da Duthiea (vedi) (nom. inv.) con l'aggiunta del suffisso dispregiativo -astrum: falsa Duthiea
14695 duthiae (Ornithogalum, Psilocaulon, Ruschia, Stomatium) in onore della botanica sudafricana Augusta Vera Duthie (1881-1963)
14694 dussianus, a, um (Agave, Care×, Cyperus, Eleocharis ecc.) in onore del botanico svizzero père Antoine Düss (1820-1924) che raccolse piante nelle Antille e scrisse Flore phanérogamique des Antilles Françaises
14693 dussi, ii (Euphorbia, Guzmania, Oreopana×, Philodendron ecc.) in onore del botanico svizzero père Antoine Düss (1820-1924) che raccolse piante nelle Antille e scrisse Flore phanérogamique des Antilles Françaises
14692 durvillei, ii (Asplenium, Nassauvia, Phyllitis, Plantago ecc.) specie dedicate a Jules Sébastian César Dumont d’Urville (1790-1842), contrammiraglio della flotta francese, esploratore della flora del Pacifico meridionale e dell’Antartide
14691 durvilleanus, a, um (Artanthe, Piper) specie dedicate a Jules Sébastian César Dumont d’Urville (1790-1842), contrammiraglio della flotta francese, esploratore della flora del Pacifico meridionale e dell’Antartide
14690 Durvillea [Durvillaeaceae] genere di alghe dedicato a Jules Sébastian César Dumont d’Urville (1790-1842), contrammiraglio della flotta francese, esploratore della flora del Pacifico meridionale e dell’Antartide
14689 durvillaei, ii (Aspidium, Cynodon, Scolopendrium) specie dedicate a Jules Sébastian César Dumont d’Urville (1790-1842), contrammiraglio della flotta francese, esploratore della flora del Pacifico meridionale e dell’Antartide
7760 durus, a, um
  • (Agrostis, Alchemilla, Angelica, Anthericum, Aster, Avena, Briza, Cyperus, Dryopteris, Festuca, Pleurothallis, Polygala, Ruellia, Salix, Sclerochloa, Stipa, Tecoma ecc. ecc.) duro, rigido, aspro
  • (Agrocybe) duro, per la consistenza della carne
  • (Pimelea) duro, riferimento all’habitat severo in cui vive
1913 Durosáccum [Sclerodermataceae] da durus duro, resistente e da sáccus sacco: per la forma e la consistenza del carpoforo
8829 duronensis, e (Hieracium) della Valle di Duron presso Campitello di Fassa (TN), in Trentino-Alto Adige
14686 Duroia [Rubiaceae] genere dedicato al medico, botanico e dendrologo tedesco Johann Philipp Duroi (1741-1785)
10052 duriusculus, a, um (Carex) diminutivo di durior comparativo di durus duro, rigido: alquanto più rigido
14685 duriusculiformis, e (Carex) da duriusculus (vedi), epiteto di una specie congenere, e da forma forma: simile alla Carex duriuscula
14684 duriusculae (Anthracoidea) dall'epiteto specifico dall’ospite Carex duriuscula ssp. stenophylloides
13945 Durio [Malvaceae] da durian (o durion), nome vernacolare malese per il frutto spinoso di questa pianta (dal malese duri spina)
14050 durieus, a, um (Daucus/ Caucalis) in onore del militare, esploratore e botanico francese Michel Charles Durieu de Maisonneuve (1796-1878) specialista di crittogame che fu anche direttore del Giardino Botanico di Bordeaux e autore di una Flora del Nord-Africa (Algeria)
9449 durieui (Agrostis, Carex, Centaurea, Cerastium, Daucus, Gagea, Holcus, Isoetes, Limonium, Lupsia, Malva, Silene, Spartina) in onore del militare, esploratore e botanico francese Michel Charles Durieu de Maisonneuve (1796-1878) specialista di crittogame che fu anche direttore del Giardino Botanico di Bordeaux e autore di una Flora del Nord-Africa (Algeria)
14044 Durieua [Apiaceae] genere dedicato al militare, esploratore e botanico francese Michel Charles Durieu de Maisonneuve (1796-1878) specialista di crittogame che fu anche direttore del Giardino Botanico di Bordeaux e autore di una Flora del Nord-Africa (Algeria)
7069 duriei (Isoëtes) grafia alternativa per durieui (vedi) utilizzata da alcuni testi
1912 duriaei (Anthemis, Campanula, Carduus, Cerastium, Eryngium ecc.) in onore del militare, esploratore e botanico francese Michel Charles Durieu de Maisonneuve (1796-1878) specialista di crittogame che fu anche direttore del Giardino Botanico di Bordeaux e autore di una Flora del Nord-Africa (Algeria)
14683 durennei, ii (Viola ×) ibrido dedicato dal botanico francese Marcel Georges Charles Petitmengin (1881-1908) all’amico P. Durenne che lo accompagnò sulle Alpi
10832 Duranta [Verbenaceae] in onore di Castore Durante (1529-1590), medico, botanico e letterato, autore del famoso Herbario Nuovo pubblicato a Roma nel 1585 che ebbe molta fortuna in Italia e all'estero con numerose riedizioni, fino al secolo di Linneo
14682 durani, ii
  • (Euphorbia) in onore dell’ingegnere forestale francese Henri Duran che scoprì questa pianta nel Madagascar;
  • (Astragalus) in onore di Ahmet Duran, botanico turco;
  • (Heuchera, Juncus, Lupinus) in onore del botanico statunitense Victor Gershon Duran (1897-1989) che erborizzò in California dal 1926 al 1933
14681 durangensis, e (Anthericum, Aristolochia, Senecio ecc.) dallo stato di Durango, in Messico
14680 durandoi, ii (Abutilon, Allium, Cladium, Convolvulus, Euphorbia, Festuca/ Patzkea, Lamium, Plantago, Scleranthus, Trifolium) in onore del farmacista e botanico italiano Gaetano Leone Durando (1811-1892) che visse dal 1838 al 1850 in Francia, raccogliendo campioni di piante in Italia e Francia, per poi trasferirsi in Algeria dove rimase fino alla morte
16588 durandoanus, a, um (Mentha ×) in onore del farmacista e botanico italiano Gaetano Leone Durando (1811-1892) che visse in Francia dal 1838 al 1850 e raccolse campioni di piante in Italia e Francia, per poi trasferirsi in Algeria dove rimase fino alla morte
16587 durandianus, a, um
  • (Acacia) in onore del botanico statunitense d'origine francese (Élie) Elias Magloire Durand (1794-1873)
  • (Crotalaria, Dipcadi/ Ornithogalum, Ficus, Listrostachys/ Ancistrorhynchus, Mentha ×, Notylia, Rhynchospora, Salvia, Topobea) in onore del botanico belga Théophile Alexis Durand (1855-1912) autore di Sylloge Florae Congolanae unitamente alla figlia Hélène (1883-1934), famosa illustratrice
  • (Astragalus) in onore del botanico francese Ernest Armand Durand (1872-1910)
  • (Chloris, Stachys) in onore del botanico francese Philippe Durand (fl.1795-1815) che erborizzò in Spagna e Marocco
16586 Durandia [Cyperaceae] genere dedicato al botanico statunitense d'origine francese (Élie) Elias Magloire Durand (1794-1873)
16585 durandi, ii
  • (Anthurium, Carex, Celtis, Cyperus, Eleocharis, Eupatorium, Gurania, Hymenophyllum/ Sphaerocionium, Lepidozia, Loranthus, Macromitrium, Peperomia, Polygala, Schisma/ Herbertus, Senecio/ Pseudogynoxys/ Charadranaetes, Solanum e, probabilmente, anche Chamaeranthemum, Rosa) in onore del botanico belga Théophile Alexis Durand (1855-1912) autore di Sylloge Florae Congolanae unitamente alla figlia Hélène (1883-1934), famosa illustratrice
  • (Aster, Chimaphila, Hemizonella/ Melampodium, Hemizonia, Potentilla, Pyrola, Quercus) in onore del botanico statunitense d'origine francese (Élie) Elias Magloire Durand (1794-1873)
  • (Orchis/ Dactylorchis/ Dactylorhiza, Scrophularia, Vicia/ Ervum) in onore del botanico francese Philippe Durand (fl.1795-1815) che erborizzò in Spagna e Marocco
  • (Anacamptis) in onore del botanico francese Jean Victor Durand-Duquesnay (1785-1862) che raccolse l’olotipo
  • (Legousia) variante grafica di durandei (vedi)
  • (Anacamptorchis, Iberis, Monopetalanthus/ Bikinia, Olax, Vitis) da definire
16584 durandei (Legousia) in onore del medico e botanico francese Jean François Durande (1732-1794)
16582 durandea (Hugonia) in onore del botanico francese Philippe Durand (fl.1795-1815) che erborizzò in Spagna e Marocco
16583 Durandea [Brassicaceae] genere dedicato al botanico francese Jean François Durande (1732-1794)
10937 duracinus, a, um da durus duro e da acinus acino, chicco:
  • (Armeniaca, Cerasus, Crataegus, Prunus) riferimento ai frutti con la buccia dura
  • (Cortinarius) per la cuticola del cappello dura, e la carne compatta
14679 duplicatus, a, um (Dictyophora) da dŭplĭco duplicare: per la presenza di un doppio velo
17079 Duperreya [Convolvulaceae] genere dedicato a Louis Isidore Duperrey (1786-1865), ufficiale della marina francese, comandante della nave La Coquille nella circumnavigazione terrestre (1822-1825) visitando Falkland, Cile, Peru, Nuova Zelanda, Nuova Guinea, Australia; nel 1860 divenne presidente dell'Accademia delle Scienze francese
17081 duperreanus, a, um (Aglaia, Amerrimnon, Dalbergia, Dipterocarpus, Dracontomelon, Geodorum, Lagerstroemia, Lophopetalum/ Solenonospermum, Magnolia/ Kmeria, Mangifera, Pinanga, Talauma) in onore di Louis Isidore Duperrey (1786-1865), ufficiale della marina francese, comandante della nave La Coquille nella circumnavigazione terrestre (1822-1825) visitando Falkland, Cile, Peru, Nuova Zelanda, Nuova Guinea, Australia; nel 1860 divenne presidente dell'Accademia delle Scienze francese
17080 Duperrea [Rubiaceae] genere dedicato a Louis Isidore Duperrey (1786-1865), ufficiale della marina francese, comandante della nave La Coquille nella circumnavigazione terrestre (1822-1825) visitando Falkland, Cile, Peru, Nuova Zelanda, Nuova Guinea, Australia; nel 1860 divenne presidente dell'Accademia delle Scienze francese
14678 duparquetianus, a, um (Alchornea, Connarus, Entada, Imhofia, Jollydora, Nerine, Newtonia ecc.) in onore del rev. père Charles Victor Aubert Duparquet (1830-1888) botanico francese che raccolse piante in Sudafrica
14677 dupainii (Boletus/ Oedipus) dedicato a Victor Dupain (1857-1940) micologo francese
17940 dunnianus, a, um (Ehretia, Illicium e, probabilmente, Aspidopterys, Blastus, Callicarpa, Canthium, Carex, Carrierea, Cavaleriella, Chrysosplenium, Clausena, Conyza, Cynoglossum/ Antiotrema, Distylium, Heptapleurum, Ilex, Illigera, Jasminum, Lasianthus, Litsea, Machilus/ Phoebe, Maesa, Millettia, Paederia, Paris/ Daiswa, Pedicularis, Phyllanthodendron/ Phyllanthus, Polygala, Prunus, Quercus, Rhaphidophora, Saxifraga, Smilax, Solanum, Symplocos, Thalictrum, Trema, Trichosanthes, Vaccinium, Viburnum, Vitis, Wendlandia, Xylosma) in onore del britannico Stephen Troyte Dunn (1868-1938), sovrintendente del Botanical & Forestry dept., Hong Kong
14676 Dunnia [Rubiaceae] genere dedicato al botanico britannico Stephen Troyte Dunn (1868-1938)
14675 dunni, ii
  • (Amorphophallus, Desmodium, Lespedeza, Liparis, Lithocarpus, Mallotus, Plagiogyria, Polygala, Rhododendron, Rubus, Salix/ Pleiarina, Sorbus/ Aria, Sycopsis/ Distyliopsis, Tainia e probabilmente Aeschynanthus, Carex, Enkianthus, Impatiens, Melodinus/ Trachelospermum, Millettia, Pimpinella/ Tongoloa, Sabia) in onore del britannico Stephen Troyte Dunn (1868-1938), sovrintendente del Botanical & Forestry dept., Hong Kong
  • (Acacia/ Racosperma, Streptocarpus) in onore del geologo e botanico australiano d'origine inglese Edward John Dunn (1844-1937)
  • (Eucalyptus) in onore di William Dunn (1860->1921), forestale australiano che raccolse l'olotipo di questa specie nello stato di New South Wales
  • (Calochortus, Gilia, Lobelia, Quercus) in onore di George Washington Dunn (1814-1905), entomologo e malacologo statunitense
  • (Epidendrum) in onore di Harry A. Dunn che raccolse l'olotipo nel 1952
  • (Sophora) errata grafia per duni (vedi)
8667 dunkelii (Hieracium) specie dedicata al botanico tedesco Franz-Georg Dunkel (1960-)
17941 duni, ii (Sophora) in onore di C.R. Dun che raccolse l'olotipo in Birmania nel 1897
11039 dunensis, e (Alectra, Cyperus, Delosperma, Digitaria, Epipactis, Euphrasia, Rubus, Salix, Taraxacum, Teucrium ecc. – Conocybe, Entoloma, Hebeloma ecc.) dal latino moderno duna duna (dall’olandese duin): delle dune, riferimento all'ambiente di crescita preferito
23234 dunensiformis, e (Taraxacum) da dunense (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a quella entità
23235 dunenseformis, e errata grafia per dunensiformis (vedi)
14674 dundasii (Eucalyptus) di Dundas, Australia occidentale
14673 dumulosus, a, um (Acaena, Acosta/ Centaurea, Hesperis, Verbascum ecc.) da dūmus cespuglio: cespuglioso
1911 dumósus, a, um (Ambrosia, Anisotes, Aster, Desmos, Gaylussacia, Lonicera, Quercus ecc.) da dúmus cespuglio: cespuglioso
14672 Dumontinia [Sclerotiniaceae] genere di funghi dedicato al micologo francese Jules Sébastian César Dumont d’Urville (1790-1842)
14671 dummeri, ii (Agathosma, Allophylus, Bothriocline, Caralluma, Dichapetalum, Diplachne, Sesbania ecc.) in onore del botanico sudafricano Richard Arnold Dümmer (1887-1922) che erborizzò in Sudafrica, Kenya e Uganda
1910 dumetórum (Fallopia, Justicia, Allium, Aloë, Rhus, Annona ecc.) genitivo plurale di dumetum cespuglio: dei cespugli
11968 dumeticolum (Vincetoxicum) forma ortograficamente scorretta, ma valida, per dumeticola (vedi)
9746 dumeticola (Senecio, Euphorbia, Salvia, Anacampseros, Aquilegia ecc.) da dūmētum cespuglio, pruneto e da colo abitare: che vive fra i cespugli
7700 dumalis, e (Cassia/ Chamaecrista, Clerodendrum, Euphorbia, Rosa, Siphonanthus, Thesium) irsuto, irto
6787 dulcis, e (Acacia, Eleocharis, Pithecellobium, Albizia, Betula, Euphorbia, Prunus ecc. – Agaricus, Boletus, Collybia, Cora, Entoloma, Lactifluus, Marasmius, Russula, Torula) dolce, soave, attraente, piacevole, dilettevole
14670 dulcior (Russula) comparativo di dulcis dolce: più dolce della Russula dulcis
1909 dulcamárus, a, um (Citrus, Lycopersicum, Podocarpus, Solanum ecc. - Inocybe, Agaricus) da dulcis dolce e da amárus amaro: dolce-amaro, dal sapore amarognolo e dolciastro
9878 duinensis, e (Carpinus, Thymus) del torrente Duina nei pressi di Ponte Arche in Trentino
22653 duidaensis, e (Piper) del Cerro Duida (Cerro Yennamadi) nello stato di Amazonas (Venezuela)
22652 duidae (Anthurium, Bonnetia/ Neogleasonia/ Neotatea, Cavendishia, Clusia, Cynanchum, Ilex, Luxemburgia/ Philacra, Lycopodium, Navia, Oedematopus, Philodendron, Phyllanthus, Rapanea, Rhynchospora, Schefflera, Selaginella, Smilax, Styrax, Tillandsia/ Vriesea, Vellozia ecc.) del Cerro Duida (Cerro Yennamadi) nello stato di Amazonas (Venezuela)
13249 duhamelianus, a, um (Triticum spelta var.) in onore del naturalista e botanico francese Henri Louis Duhamel du Monceau (1700-1782) che fu anche agronomo e ingegnere navale
13248 Duhamelia [Rubiaceae] genere dedicato al naturalista e botanico francese Henri Louis Duhamel du Monceau (1700-1782) che fu anche agronomo e ingegnere navale
14669 Dugandia [Fabaceae] genere dedicato al botanico colombiano Armando Dugand (1906-1971)
1908 duéllus, a, um (Agaricus, Clypeus, Inocybe) bello?
14668 duclouxianus, a, um (Berberis, Cupressus, Juglans, Mahonia, Populus ecc.) in onore del francese François Ducloux (1864-1945), missionario nello Yunnan (Cina) dove raccolse molte piante
14667 duclouxi, ii (Aconitum, Albizia, Angelica, Astragalus, Begonia, Blumea, Buddleja, Euphorbia, Primula ecc.) in onore del francese François Ducloux (1864-1945), missionario nello Yunnan (Cina) dove raccolse molte piante
14234 duckittiae (Cenia/ Cotula, Ixia e probabilmente anche Disperis ×) specie dedicate da Harriet Margaret Louisa Bolus nata Kensit a miss Hildagonda Johanna Duckitt (1840-1905), appartenente a una famiglia di agricoltori e collezionisti di piante di Darling (Provincia Occidentale del Capo) che erborizzò in Sudafrica;
14233 duckitti, ii (Chasmanthe floribunda var.) in onore di un membro della famiglia Duckitt di Darling (Provincia Occidentale del Capo), che raccolse questa pianta in Sudafrica nel 1931-32, forse Wm. o W.M Duckitt
24456 Duckeella [Orchidaceae] genere dedicato al botanico, entomologo ed etnologo (Walter) Adolpho Ducke (1876-1959), nato in Italia da famiglia di etnia tedesca e naturalizzato brasiliano, studioso della flora dell'Amazzonia
21989 ducis-apruti (Alchemilla, Chlorophytum, Crassocephalum, Sedum, Senecio) in onore di Luigi Amedeo Giuseppe Maria Ferdinando Francesco di Savoia-Aosta, Duca degli Abruzzi (1873-1933), ufficiale della Marina Italiana, esploratore, alpinista, figlio di Amedeo Ferdinando Maria di Savoia (che con il nome di Amadeo I fu Re di Spagna dal 1870 al 1873), nipote di Vittorio Emanuele II di Savoia, scalò molte cime come il Monte Sant'Elia in Alaska, partecipò a una spedizione al Polo Nord raggiungendo la latitudine 86° 34'N, nel 1906 organizzò una spedizione nelle montagne Ruwenzori in Uganda (16 vette, tra cui l'omonimo Monte Luigi di Savoia), nel 1909 effettuò una spedizione nel Karakorum esplorando il K2
1907 Duchesnea [Rosaceae] genere dedicato ad Antoine Nicolas Duchesne (1747-1827), botanico e orticultore parigino, primo descrittore delle fragole
1906 dubyanus, a, um (Hieracium, Primula, Viola) specie dedicate a Jean Étienne Duby (1798-1885), parroco ginevrino e florista
14666 Dubyaea [Asteraceae] genere dedicato a Jean Étienne Duby (1798-1885), parroco ginevrino e florista
14664 duboviki, ii (Euphorbia) in onore della botanica e collezionista di piante ucraina Olga N. Dubovik (1935-)
14665 Duboisreymondia [Orchidaceae] genere dedicato al fisiologo tedesco Emil Heinrich Du Bois-Reymond (1818-1896)
1905 dúbius, a, um (Acacia, Achillea, Adenostyles, Alnus, Aspalathus, Davallia, Fagus, Linaria, Malva, Vanilla, Viola - Achlya, Aspergillus, Hydropus, Lasiobolus, Physcia, Rhizopogon, Thelebolus ecc.) dubbio, incerto, titubante: d'incerta attribuzione
14663 dubium-traceyi (Margaritaria) specie dedicata al botanico ed ecologo australiano John Geoffrey Tracey (1930-2004)
14662 Duabanga [Lythraceae] da duyabangga nome vernacolare indiano di questo albero
6682 Drypis [Caryophyllaceae] dal greco δρυπίς drypís dripide, spino (in Teofrasto): evidente riferimento alle foglie della pianta
14661 Drypetes [Putranjivaceae] dal greco δρῠπετής drypetés maturo, che cade da sè dall’albero: riferimento ai frutti relativamente grossi e pesanti
1904 dryoptéris (Polypodium/ Dryopteris/ Currania/ Thelyperis/ Carpogymnia) dal greco δρῦς drýs quercia e da πτέρις ptéris felce: felce delle querce
14660 Dryopteris [Dryopteridaceae] trasformazione in genere dell'epiteto specifico dryopteris (vedi) a seguito della separazione dal genere Polypodium (vedi)
1903 dryóphilus, a, um (Collybia) dal greco δρῦς drýs quercia e da φίλος philos amico, amante: che ha come habitat i querceti
14659 Dryophila [Strophariaceae] dal greco δρῦς drýs quercia e da φίλος philos amico: amico delle querce, per l’habitat
14658 Drymophloeus [Arecaceae] dal greco δρῡμός drymós foresta, bosco, querceto e da φλοιειν phloiein prosperare, crescere: grande palma delle foreste
6677 Drymochloa [Poaceae] dal greco δρῦς drýs quercia e da χλόα chlóa erba: erba dei querceti
10004 Drymocallis [Rosaceae] dal greco δριμυς drimys acre, piccante, pungente aspro e da καλλος callos bellezza: bella e aspra
6676 drymejus, a, um (Knautia) errata grafia per drymeia (vedi)>
1901 drymeius, a, um (Knautia, Care×, Festuca, Garnotia, Trichera, Viola) dal greco δρῦς drýs quercia: dei querceti, in relazione all'habitat prediletto dalla specie
1900 drýinus, a, um dal greco drýinos delle querce
1899 Drýas [Rosaceae] dal greco δρῦς drýs quercia: per l’aspetto delle foglie che ricordano quelle della quercia
14657 Dryandra [Proteaceae] genere dedicato al botanico svedese Jonas Carlsson Eichmann detto Dryander (1748-1810)
1898 dryádeus, a, um (Polyporus) dal greco Δρυάς Dryás Driade, ninfa degli alberi e delle querce in particolare
14647 drupaceus, a, um (Cephalotaxus) con frutti formati da drupe
17912 Drummondii (Acer platanoides cv. 'Drummondii') dal nome dei vivaisti scozzesi W. Drummond & Son, Stirling che per primi commerciarono questa cultivar
14646 drummondianus, a, um
  • (Boehmeria, Calylophus/ Meriolix, Carex, Dalea, Dichromena, Dipteracanthus/ Ruellia, Herbertia, Rhynchospora, Salix) in onore del naturalista scozzese Thomas Drummond (~1790-1835) che erborizzò in Gran Bretagna, Canada, Messico e USA
  • (Actinobole, Casuarina/ Allocasuarina, Dichelachne/ Agrostis/ Deyeuxis/ Lachnagrostis, Devauxia/ Centrolepis, Lechenaultia, Lepyrodia, Oncosporum/ Marianthus, Poa, Stylidium, Tetrarrhena/ Ehrharta) specie dedicate a James Drummond (1784-1863), fratello di Thomas, direttore del Cork Botanic Garden poi botanico in Australia
  • (Grewia, Primula) in onore dello scozzese James Ramsay Drummond (1851-1921) dell’Indian Civil Service, nipote di Thomas Drummond (nonno) e pronipote di James Drummond (prozio)
  • (Alophia) grafia alternativa per drummondii (vedi)
14645 Drummondia [Ortotrichaceae] genere di muschio dedicato al naturalista e botanico scozzese Thomas Drummond (~1790-1835), fratello di James Drummond, che erborizzò in Gran Bretagna, Canada, USA e Messico
10893 drummondi, ii
  • (Allium, Andropogon, Arabis, Arenaria, Aster/ Symphyotrichum, Astragalus, Boechera, Cienfuegosia, Cirsium, Clematis, Cooperia, Cornus, Cypella/ Alophia/ Herbertia, Dimorphostachys, Dryas, Froelichia, Gaura, Hedeoma, Helenium, Isocoma, Linosyris/ Bigelowia= Chondrophora/ Isocoma/ Haplopappus, Merisachne, Minuartia, Oenothera, Oxalis, Paspalum, Phlox, Potentilla, Schoenocaulon, Scutellaria, Sesbania, Sorghum, Sporobolus, Stachys, Tillaea/ Crassula/ Hydrophila/ Tillaeastrum, Triodia, Vilfa, Sapindus saponaria var., Malvaviscus arboreus var., Xanthisma texanum ssp., Zephyranthes/ Sceptranthes) in onore del naturalista e collezionista di piante scozzese Thomas Drummond (~1790-1835) che erborizzò in Gran Bretagna, Canada, Messico e USA
  • (Acacia, Goodenia, Pelargonium, Pentapogon, Pletrachne, Polypogon, Porroteranthe, Ptilotus, Stipa) specie dedicate a James Drummond (1784-1863), fratello di Thomas, direttore del Cork Botanic Garden poi botanico in Australia
  • (Blepharis) in onore dello scozzese James Ramsay Drummond (1851-1921) dell’Indian Civil Service, nipote di Thomas Drummond (nonno) e pronipote di James Drummond (prozio)
  • (Diuris) in onore del medico, naturalista e botanico irlandese James Lawson Drummond (1783-1853) fondatore del Belfast Botanic Garden e curatore dei Giardini Botanici di Perth (Australia)
  • (Euphorbia, Justicia, Triceratella, Vepris) in onore del naturalista e botanico britannico Robert Bailey ‘Bob’ Drummond (1924-2009), studioso della flora dell’Africa orientale
  • (altre specie) da definire
9525 drumana (Ophrys) dal nome del dipartimento francese della Drôme in Provenza
14644 drudei, ii, ei (Carludovica, Catoblastus, Cocos, Orchidactyla ecc.) in onore del fitogeografo tedesco Carl Georg Oscar Drude (1852-1933), professore di botanica a Dresda
14643 drucei, ii (Potamogeton) in onore del botanico britannico George Claridge Druce (1850-1932)
14641 drouynianus, a, um (Marghensonia/ Podocarpus) in onore di Edouard Drouyn de Lhuys (1805-1881), ministro durante il regno di Napoleone III e membro dell'Institut de France
12300 drouhardi, ii (Moringa) in onore di Eugène-Jean Drouhard (1874-1945) che raccolse piante, insetti e fossili in Madagascar
17907 drouetianus, a, um (Amphiroa, Cephaleuros, Clusia, Navicula/ Adlafia ecc.) in onore del botanico e algologo statunitense Francis Elliott Drouet (1907-1982)
17906 Drouetia [Rhodymeniaceae] genere dedicato al botanico e algologo statunitense Francis Elliott Drouet (1907-1982) che erborizzò in Messico, Panama, Brasile, Colombia e Stati Uniti
10536 droueti, ii
  • (Chara, Klebsormidium, Oedogonium, Syngonanthus, Xyris) in onore del botanico statunitense Francis Elliott Drouet (1907-1982) che erborizzò in Messico, Panama, Brasile, Colombia e Stati Uniti
  • (Ranunculus/ Batrachium) in onore del botanico francese Jean Baptiste Drouet (1809-1864) (David Hollombe, pers. comm.)
  • (Croton) da definire
1897 drosophýllus, a, um (Euphrasia) dal greco δρόσος drósos rugiada e da φύλλον phýllon foglia, lamella: con foglie o lamelle coperte da goccioline
1896 drosóphilus, a, um (Stelis) dal greco δρόσος drósos rugiada e da φίλος phílos amico: amico dalla rugiada
14640 Drosophila [Psathyrellaceae] dal greco δρόσος drósos rugiada e da φίλος phílos amico: amante della rugiada
10047 drosocalyx (Euphrasia, Hieracium, Potentilla, Primula, Rosa) dal greco δρόσος drósos rugiada e da κάλυξ cályx calice: con calice cosparso da goccioline
1895 Drósera [Droseraceae] dal greco δροσερός droserós rugiadoso, che presenta delle goccioline
1894 drosélla [Agaricaceae] diminutivo del greco δρόσος drósos rugiada: per la particolarità del cappello e di altre parti del carpoforo di essere ricoperti nel fresco di goccioline simili a rugiada che, asciugando, spesso si mutano in macchioline scure
9005 Drosanthemum [Aizoaceae] dal greco δρόσος drósos rugiada e da ἄνθεμον ánthemon fiore: con fiori rugiadosi
10022 droebachensis, e, on (Erigeron) di Drøbak località della Norvegia nei pressi di Oslo
14636 Drimys [Winteraceae] dal greco δριμύς drimýs acre, piccante, pungente, aspro, amaro: per la corteccia amara
10003 Drimia [Asparagaceae] dal greco δριμύς drimýs acre, piccante, pungente, aspro: riferimento ai bulbi che possono irritare la pelle se toccati
1893 driméius, a, um (Russula) dal greco δριμυς drimys acre, piccante, pungente, aspro, amaro
14635 drewesii (Phallus) in onore dell’erpetologo americano Robert Drewes (XX secolo)
14634 Dressleria [Orchidaceae] genere dedicato al botanico statunitense Robert Louis Dressler (1927-?), specialista di orchidee
14633 dressleri, ii (Euphorbia, Vanilla, Zamia) in onore del botanico statunitense Robert Louis Dressler (1927-?), specialista di orchidee
1892 drepanophýllus, a, um (Acacia, Allium, Aloë, Anthericum, Asparagus, Asplenium, Cassia, Eucalyptus, Iris, Sencio, Tillandsia ecc.) dal greco δρέπανον drépanon falce e da φύλλον phyllon foglia: con foglie falciformi
14632 drepanolobium (Acacia, Diplazium, Vachellia) dal greco δρέπανον drépanon falce e da λοβóϛ lobós legume: dal legume falciforme
1891 drepanocarpus, a, um (Tillandsia, Caesalpinia, Cleome, Acacia, Lotus, Indigfera ecc.) dal greco δρέπανον drépanon falce e da καρπός carpόs frutto: dal frutto falcato
6538 drepanensis, e (Anthemis, Daucus, Eruca, Fumaria. Halocnemum, Hutchinsia, Ranunculus, Ruppia, Salicornia, Scirpus, Statice) da Drepanum Drepano, città sulla costa occidentale della Sicilia, oggi Trapani: trapanese, di Trapani
14193 dregei, ii
  • (Acalypha, Adenostemma, Alchemilla, Androcymbium, Anthospermum, Arctopus, Arctotis, Aster/ Felicia, Babiana, Begonia, Berkheya, Bulliarda, Cannomois, Crocodilodes, Cromidon, Cyathea, Dimorphotheca, Discocapnos, Drimia/ Urginea, Erianthemum/ Loranthus, Eriocaulon, Gladiolus, Hoodia, Indigofera, Lobostemon, Microloma, Muraltia, Osteospermum, Oxalis, Pavonia, Psathurochaeta, Peddleia, Schizoglossum, Sebaea, Sida, Voacanga ecc.) in onore dell’orticultore, botanico, esploratore e collezionista di piante tedesco Johann Franz (Jean François) Drège (1794-1881) che raccolse piante Sudafrica dal 1826 al 1834 con la collaborazione del fratello Carl Friedrich (Charles Frederick) Drège (1791-1867), emigrato nel 1821 in Sud Africa dove rimase fino alla morte come farmacista e raccoglitore di esemplari di animali e oggetti etnici;
  • (Euphorbia ledienii var.) in onore di Isaac Louis Drège (1853-1921) farmacista sudafricano, figlio di Carl Friedrich Drège, che raccolse piante nell’area di Port Elizabeth
14194 Dregechloa [Poaceae] da Drège, orticultore, botanico, esploratore e collezionista di piante tedesco Johann Franz (Jean François) Drège (1794-1881) che raccolse piante in Sudafrica dal 1826 al 1834, e dal greco χλόα chlóa erba: erba dedicata a Drège
14192 dregeanus, a, um (Allium, Aneilema, Anthoxanthum, Asclepias, Asplenium, Chaetobromus, Cynanchum, Desmodium, Dioscorea, Dombeya, Eleocharis, Epilobium, Epischoenus, Euphorbia, Eyryops, Galenia, Habenaria, Helichrysum, Helipterum, Hyparrhenia, Indigofera, Jacobaeastrum, Lampranthus, Melianthus, Microrhynchus, Ornithogalum, Peucedanum, Senecio, Sonchus, Vincetoxicum ecc.) in onore dell’orticultore, botanico, esploratore e collezionista di piante tedesco Johann Franz (Jean François) Drège (1794-1881) che raccolse piante in Sudafrica dal 1826 al 1834
14189 Dregea [Apocynaceae] genere dedicato all'orticultore, botanico, esploratore e collezionista di piante tedesco Johann Franz (Jean François) Drège (1794-1881) che raccolse piante in Sudafrica
[Apiaceae] nom. inval. (vedi Ifdregea)
14631 Drapieza [Liliaceae] genere dedicato al botanico belga Pierre Auguste Joseph Drapiez (1778-1856)
12872 Dransfieldia [Arecaceae] in onore del botanico britannico John Dransfield (vivente) ricercatore onorario presso il Royal Botanic Gardens, Kew, già a capo del settore di ricerca sulle palme e un'autorità nel campo della loro classificazione filogenetica
12871 dransfieldi, ii [Dypsis] in onore del botanico britannico John Dransfield (vivente) ricercatore onorario presso il Royal Botanic Gardens, Kew, già a capo del settore di ricerca sulle palme e un'autorità nel campo della loro classificazione filogenetica
8876 dragicola (Hieracium) da draga, termine locale sloveno che denomina una dolina vasta ed allungata, e da colo abitare: abitante delle doline
14630 dragai (Andenea, Lobivia) specie dedicate a Drahomira (Draga) Janáčková Frič, moglie di Alberto Vojtech Frič (1882-1944), botanico, etnografo, scrittore ed esploratore ceco che raccolse Cactaceae in Sudamerica
14629 dracunculus (Artemisia, Arum) diminutivo di dráco drago: piccolo drago, dragoncello: per la forma delle radici
1890 Dracúnculus [Araceae] diminutivo di dráco drago: piccolo drago, dragoncello
12753 dracunculoides da dracunculus (vedi)εἶδος eídos sembianza, aspetto:
  • (Amphiachrys/ Brachyrus/ Gutierrezia/ Xanthocephalum, Artemisia/ Oligosporus, Aster, Achillea, Bigelowia/ Chrysocoma, Chrysothamnus, Cineraria, Senecio) simile all'Artemisia dracunculus;
  • (Euphorbia/ Tithymalus, Croton, Phyllanthus, Stillingia) simile a un piccolo drago;
  • (Galatella) ???
14628 Dracula [Orchidaceae] da Dracula, un letterario vampiro: per il fiore di colore rosso-nerastro e la somiglianza con un pipistrello; l’autore (C.A.Luer) afferma che non vi è nessun legame con Dracula, protagonista dell’omonimo romanzo dell’orrore di Bram Stoker (1847-1912), ma non è credibile visti gli epiteti specifici che ha scelto: vampira, diabola, nosferatu, fafnir
14627 Dracopis [Asteraceae] dal greco δράκων drácon drago e da ὄψις ópsis aspetto: che assomiglia a un drago: riferimento alle appendici dello stilo
14626 dracontius, a, um (Arisaema) dal greco δρακοντιον drakontion piccolo drago: simile all'Arum dracunculus
1889 Dracocephalum [Lamiaceae] dal greco δράκων drácon drago e da κεφαλή cephalé testa: testa di drago
8576 draco (Dracaena) da draco, draconis (in greco δράκων drákon) drago, dragone: epiteto rafforzativo del genere
1888 Dracaéna [Dracaenaceae] dal greco δράκαινα drákaina la femmina del drago (δράκων drákon drago); la resina rossa di una specie di questo genere è venduta come sangue di drago
23108 Drabella [Brassicaceae] diminutivo del genere Draba (vedi), a cui apparteneva in precedenza una sezione ora elevata a rango di genere
13910 draba (Lepidium/ Cardaria) dal greco δράβη drábe nome di una pianta in Dioscoride (forse Cardaria draba o Lepidium draba); De Theis scrive che secondo Linneo (Phil. bot.) δράβη significa aspro, pungente, con riferimento al sapore delle foglie
1887 Drába [Brassicaceae] dal greco δράβη drábe nome di una pianta in Dioscoride (forse Cardaria draba o Lepidium draba); De Theis scrive che secondo Linneo (Phil. bot.) δράβη significa aspro, pungente, con riferimento al sapore delle foglie
14622 dowianus, a, um (Cattleya) in onore del capitano J.M. Dow della compagnia di navigazione American Packet Service, che aiutò botanici, naturalisti e scienziati a portare in patria le loro collezioni dal Centro America
11851 Dovyalis [Flacourtiaceae] il nome del genere si deve a un errore tipografico per Doryalis, questo dal greco δόρυ dóry lancia: riferimento alle foglie terminate da una spina
14621 douglasianus, a, um (Amsinckia, Artemisia, Iris) in onore dell’esploratore e botanico scozzese David Douglas (1799-1834) che raccolse molti campioni della flora nordamericana
1886 Douglasia [Primulaceae] genere dedicato all'esploratore e botanico scozzese David Douglas (1798-1834) che raccolse molti campioni della flora nordamericana
9652 douglasi, ii
  • (Baccharis, Chaenactis, Cicuta, Crataegus, Poa, Spiraea ecc.) in onore dell’esploratore e botanico scozzese David Douglas (1799-1834) che raccolse molti campioni della flora nordamericana;
  • (Macrozamia) in onore dell’anglo-australiano John Douglas (1828-1904) che fu premier del Queensland (1877-79) e raccolse l’olotipo di questo taxon
1885 dothióphorus, a, um (Clitocybe) dal greco δοθιών dothión foruncolo e da φορέω phoréo portare, avere: che presenta delle pustole
6672 Dorycnopsis [Fabaceae] da Dorycnium (vedi) trifoglino e dal greco ὄψις ópsis sembianza: che assomiglia al trifoglino
7226 dorycnium (Convolvulus) dal greco δορύκνιον dorýcnion doricnio, pianta citata da Dioscoride e Plutarco, il cui nome deriva da δόρυ dóry lancia e da κνάω cnao grattare, sfregare: perché questa pianta veniva usata per avvelenare la punta delle lance in battaglia
13933 Dorycnium [Fabaceae] dal greco δορύκνιον dorýcnion doricnio, pianta citata da Dioscoride e Plutarco, il cui nome deriva da δόρυ dóry lancia e da κνάω cnao grattare, sfregare: perché questa pianta veniva usata per avvelenare la punta delle lance in battaglia
10000 Dorycniopsis errata grafia per Dorycnopsis (vedi)
13140 Dorstenia [Moraceae] in onore del medico e botanico tedesco Theodor Dorsten (1492-1552) professore a Marburgo, autore del Botanicon continens herbarum aliorumque simplicium
1884 dorsális, e (Aloë, Alsophila, Cyathea, Lepanthes, Litsea, Lophosoria, Scyphularia) da dórsum dorso: che presenta o è dotato di un dorso
14619 dorsaliporosus, a, um (Miconia) da dorsalis dorsale e porosus poroso: riferimento al poro dorsale sulle antere, arcuate dorsalmente
15868 Dorotheanthus [Aizoaceae] da Dorothea, dedica del botanico tedesco prof. Martin Heinrich Gustav Schwantes (1881-1960) alla madre Dorothea Schwantes nata Meyer (1849-?), e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore di Dorothea
14618 doronicum (Senecio/ Solidago, Arnica/ Aronicum, Crociseris) epiteto creato da Linneo, probabile riferimento al genere Doronicum (vedi)
1883 Doronicum [Asteraceae] etimologia controversa: potrebbe derivare dal greco δῶρον dóron dono e da νίκη níke vittoria: che dona la vittoria (secondo il De Theis, questa era l’opinione di Linneo); oppure dall’arabo darawnay; o dall’arabo Doronígi o Doronidge o Doronidj (per D. Gledhill, A. Gentil, Vaillant e il FAB) o dall’arabo durungi (Zingarelli) o dall’arabo doronakh secondo E. Mameli Calvino
1882 doronicifolius, a, um (Aster, Hieracium, Rhaponticum, Silphium) da Doronicum (vedi) e da folium foglia: con foglie da Doronicum
14617 Dornera [Cyperaceae] genere dedicato al botanico ungherese József (von) Dorner (1808-1873)
9107 dorius, a, um (Senecio) da Doris, -idis Doride, regione del poloponneso abitata dai Dori: dorico, della Doride
17256 dorisianus, a, um
  • (Salvia) in onore di Doris Zemurray Stone (1909-1994), statunitense, archeologa ed etnografa, direttrice del Museo Nazionale del Costa Rica (da Wikipedia)
  • (Eucalyptus ×) specie dedicata dall'autore, il botanico australiano William Faris Blakely (1875-1941) alla nipote Doris Andrews (David Hollombe, pers. comm.)
14616 dorisiae (Gymnocalycium pflanzii ssp.) sottospecie dedicata a Doris Amerhauser (1943-), moglie di Helmut Amerhauser (1941-), specialista austriaco di Cactaceae che erborizzò in Argentina, Bolivia e Paraguay
8909 doriae (Limonium, Scorzonera e, probabilmente, Gotschea e Schistochila) in onore del marchese sen. Giacomo Doria (1840-1913) naturalista, erpetologo ed entomologo, esploratore in Persia e a Sarawak, fondatore del Museo di Storia Naturale di Genova e studioso della flora dell’Arcipelago Toscano
22521 Doria [Asteraceae] genere che, in mancanza di spiegazioni nella pubblicazione originale, si ritiene dedicato ad Andrea Doria (1466-1560), principe, ammiraglio e politico della Repubblica di Genova
14615 doratoxylon (Acacia, Eucalyptus, Pandorea, Racosperma, Tecoma) dal greco δόρυ δόρατος dóru dóratos lancia e da ξύλον xýlon legno: albero con rami affusolati, di legno resistente
23609 doratophyllus, a, um (Alyxia, Angraecum, Cieca, Croton, Ficus, Hieracium ssp., Scilla, Senecio ecc.) dal greco δόρυ δόρατος dóru dóratos lancia e da φύλλον phýllon foglia: con foglie lanceolate
23432 doratolepius, a, um (Hieracium) dal greco δόρυ δόρατος dóru dóratos lancia e da λεπίϛ λεπίδοϛ lepís lepídos squama, scaglia: con squame del capolino lanceolate
14614 doranus, a, um (Sulcorebutia) in onore di Dora Grey (fl.2002), compagna del botanico svizzero Hansjörg Jucker (fl.1993-2012) che raccolse Cactaceae in Sudamerica
14612 Donnellsmithia [Apiaceae] genere dedicato al capitano John Donnell Smith (1829-1928) botanico e biologo statunitense che raccolse numerose piante negli USA e in Centro America (El Salvador, Guatemala e Costa Rica)
14613 donnell-smithianus, a, um (Pilea, Spathacanthus) in onore del capitano John Donnell Smith (1829-1928), botanico e biologo statunitense che raccolse l’olotipo di queste piante nel Centro America
14611 donnell-smithi, ii (Agave, Henrya, Ruellia, Spathacanthus, Tabebuia ecc.) in onore del capitano John Donnell Smith (1829-1928) botanico e biologo statunitense che raccolse anche l’olotipo della Tabebuia donnell-smithii
1881 Donkiopória [Fomitopsidaceae] dal nome di M.A. Donk e dal greco πόρος póros poro, passaggio: genere di funghi poroidi dedicato a Marinus Anton Donk (1908-1972)]
1880 Donkélla [Clavariaceae] genere di funghi dedicato a Marinus Anton Donk (1908-1972)
14610 Donia [Asteraceae] genere dedicato dai figli, i botanici David Don (1799-1841) e George Don jr. (1798-1856), al vivaista e botanico scozzese George Don sr. (1764-1814)
14609 doni, ii (Euphorbia) in onore del botanico scozzese David Don (1799-1841) studioso della flora del Nepal
1879 donax (Arundo) da δόναξ dónax nome greco di un tipo di canna
11289 donatianus, a, um (Sedum dasyphyllum var.) in onore del botanico italiano Vitaliano Donati (1713-1762)
14608 Donatia [Stylidiaceae] genere dedicato al botanico italiano Vitaliano Donati (1713-1762)
14607 donaldeedodi, ii (Ornithidium) in onore del botanico statunitense "Don" Donald Dungan Dod (1912-2008)
14606 donae-antoniae (Harrisia) in onore di Dona Antonia, ultima regina degli indiani Calusa della Florida (XVI secolo) (Nota: Sorella del re Caluus (o Carlos) sposò l’ammiraglio ed esploratore spagnolo Pedro Menéndez de Avilés (1519-1574))
11332 donaciformis, e (Arundo) da donax (vedi), epiteto della canna domestica e da forma aspetto, sembianza: simile alla canna domestica
14605 dominianus, a, um (Cypripedium) in onore del giardiniere inglese John Dominy (1816-1891) che ottenne il primo ibrido artificiale di orchidee
14604 domini, ii
  • (Euphorbia) in onore del botanico ceco Karel Domin (1882-1953) che erborizzò in Cechia, Indonesia e Australia;
  • (Calanthe ×) primo ibrido artificiale di orchidee ottenuto e il suo nome ricorda chi lo realizzò, il giardiniere inglese John Dominy (1816-1891)
9153 domingensis, e (Typha, Annona, Carelia ecc.) di Santo Domingo, capitale della Repubblica Dominicana
7250 domesticus, a, um (Erigeron, Malus, Nandina, Prunus, Sorbus, Ile×, Nandina, Pelargonium ×, Philodendron, Prunus ecc.) di casa, nostrano oppure specie addomesticata
10830 Dombeya [Malvaceae] genere dedicato al botanico, naturalista ed esploratore francese Joseph Dombey (1742-~1796)che esplorò Cile e Perù con Ruiz e Pavón e morì in prigione a Montserrat (Indie occidentali) in data incerta, tra il 1793 ed il 1796
14598 domatiosus, a, um (Macaranga, Rinorea, Shorea) da domatium casetta (da domus casa), riparo per gli insetti: piccole camere predisposte dalle piante che vivono in simbiosi mutualistica con artropodi (di solito insetti): che presenta tali ripari
14597 domatiophorus, a, um (Endospermum) da domatium casetta (da domus casa), riparo per gli insetti: piccole camere predisposte dalle piante che vivono in simbiosi mutualistica con artropodi (di solito insetti) e dal greco φορέω phoréo portare, avere: pianta dotata di tali ripari
14596 domatiocarpus, a, um (Macaranga, Rinorea, Shorea) da domatium casetta (da domus casa), riparo per gli insetti: piccole camere predisposte dalle piante che vivono in simbiosi mutualistica con artropodi (di solito insetti) e dal greco καρπός carpόs frutto: con frutti che forniscono tali ripari
14595 domatiiger, erus, era, erum (Jasminum) da domatium casetta (da domus casa), riparo per gli insetti: piccole camere predisposte dalle piante che vivono in simbiosi mutualistica con artropodi (di solito insetti) e da gero" portare: pianta dotata di tali ripari
14594 domatiifer, erus, era, erum (Pavonia) da domatium casetta (da domus casa), riparo per gli insetti: piccole camere predisposte dalle piante che vivono in simbiosi mutualistica con artropodi (di solito insetti) e da fero portare: pianta dotata di tali ripari
14593 domatiicola (Chalaziella, Psychotria) da domatium casetta (da domus casa), riparo per gli insetti: piccole camere predisposte dalle piante che vivono in simbiosi mutualistica con artropodi (di solito insetti) e da colo io abito: pianta che produce tali ripari
14592 domatifer, erus, era, erum (Acropogon, Alpinia, Croton, Elaeocarpus, Ocotea) da domatia, plurale di domatium casetta (da domus casa), riparo per gli insetti: piccole camere predisposte dalle piante che vivono in simbiosi mutualistica con artropodi (di solito insetti) e da fero io porto: pianta dotata di domatia
14591 domatiatus, a, um (Calycogonium, Ephippiandra, Neurotecoma, Ocotea, Petastoma, Psychotria, Rondeletia, Siparuna, Spirotecoma) da domatia, plurale di domatium casetta (da domus casa), riparo per gli insetti: piccole camere predisposte dalle piante che vivono in simbiosi mutualistica con artropodi (di solito insetti)
14590 doltsopa (Magnolia/ Michelia) probabilmente dal nome vernacolare indiano di questa pianta
1878 dolosus, a, um (Heliotropium) ingannevole, fallace: per la somiglianza con specie congeneri
6509 dolomiticus, a, um
  • (Aconitum, Asplenium, Draba, Sempervivum, Thymus) delle Dolomiti, che hanno un suolo contenente dolomite, dal nome del geologo francese Dolomieu (1750-1801);
  • (Aloë, Antimima/ Mesembryanthemum/ Ruschia, Campanula, Carex, Chlorophytum, Conophytum, Delosperma, Encephalartos, Gasteria bartesiana var., Geranium, Gladiolus, Hermannia, Hesperantha, Jamesbrittenia, Jurinea, Lapeirousia, Linum, Pelargonium, Phyllopodium, Plectranthus, Rubus ×, Salvia, Tanacetum/ Pyrethrum, Vigna) che ha come habitat la dolomite, minerale costituito prevalentemente da magnesio e carbonato di calcio
13655 dolomiticola (Barleria, Cheilanthes/ Pellaea, Ledebouria, Ocimum, Sorbus) dal vocabolo scientifico moderno dolomite (minerale costituito prevalentemente da magnesio e carbonato di calcio) e da colo abitare: per l'habitat
9494 dolomitensis, e (Gymnadenia/ Nigritella) delle Dolomiti, che hanno un suolo contenente dolomite, dal nome del geologo francese Dolomieu (1750-1801)
14585 dolobratus, a, um (Eriostemon, Ornithocephalus, Thujopsis) forma ortograficamente scorretta, ma valida, per dolabratus (vedi)
8704 dollineri (Cerastium, Cirsium, Hieracium, Thesium) specie dedicate al botanico austriaco George Dolliner (1794-1872)
23296 doliocephalus, a, um (Hieracium ssp.) dal greco δόλιος dόlios ingannevole, fallace e da κεφαλή cephalé testa, capo: con capolino che trae in inganno perché imita quello di un'entità simile
9034 dolichostachyus, a, um (Acacia, Aconitum, Anthurium, Astragalus, Boehmeria, Bromus, Care×, Lithocarpus, Salicornia ecc.) dal greco δoλῐχός dolichόs lungo e da στάχυϛ stáchys spiga
9990 Dolichos [Fabaceae] dal greco δόλῐχος dόlichos, sorta di fagiolo in Teofrasto e Ippocrate
13201 Dolichorrhiza [Asteraceae] dal greco δoλῐχός dolichόs lungo e da ῥίζα rhíza radice: con lunghe radici
14589 dolichorhynchus, a, um (Acinodendron, Aconitum, Eucalyptus, Syzygium) dal greco δoλῐχός dolichόs lungo, allungato e da ῥύγχος rhýnchos rostro, becco uncinato: dal lungo becco
14588 dolichophyllus, a, um (Cycas) dal greco δoλῐχός dolichόs lungo, allungato e da φύλλον phýllon foglia: dalle foglie lunghe
13778 dolichellus, a, um (Hieracium hypochoeroides ssp.) diminutivo del greco δoλῐχός dolichόs lungo, allungato: lunghetto
10986 Dolichandra [Bignoniaceae] dal greco δoλῐχός dolichόs lungo e da ἀνήρ, ἀνδρός aner, andrós maschio: con lunghi stami (organi maschili)
8711 dolichaetus, a, um (Hieracium) dal greco δoλῐχός dolichόs lungo e da χαίτη chaíte chioma, capigliatura: lungamente peloso
22537 dolichaetoides (Hieracium) da dolichaetum (vedi), epiteto di un'entità congenere, e dal greco εἷδος eídos aspetto, sembianza: simile a quella entità
1877 doliatus, a, um (Medicago, Nigella) da dolium botte: a forma di botte, riferimento all'aspetto dei frutti
1876 dolcheri, ii (Limonium) specie dedicata a Tullio Dolcher (1921-2012), professore di Biologia Vegetale a Sassari, autore con Sandro Pignatti di Sulle specie di Limonium delle coste della Sardegna settentrionale
14586 dolabriformis, e (Acacia, Adiantum, Bulbophyllum, Desmodium, Peperomia ecc.) da dŏlābra ascia da guerra romana, con un lungo manico, a doppia testa, avente da un lato una lama tagliente e dall’altro una punta: a forma d’ascia o di scure
1874 dolabrátus, a, um (Hieracium, Lepanthes, Libocedrus. Oberonia, Ornithocephalus, Platycladus, Pugionium, Radula, Thuja, Thujopsis) da dŏlābra ascia da guerra romana, con un lungo manico, a doppia testa, avente da un lato una lama tagliente e dall’altro una punta: a forma di ascia
14584 doinetianus, a, um (Euphorbia ×/ E.franckiana × E.pseudocactus) in onore dell’orticultore belga M. Doinet (fl.1956)
14583 doidgeanus, a, um (Aplanodes) in onore della botanica sudafricana Ethel Mary Doidge (1887-1965)
14582 doidgeae (Crotalaria, Nitella) in onore della botanica sudafricana Ethel Mary Doidge (1887-1965)
18952 doerfleri, ii (Achillea, Alyssum, Anagallis, Arabis, Asperula, Cerastium, Cochicum, Draba, Epilobium, Gentiana, Ranunculus ecc.) in onore del botanico austriaco Ignaz Doerfler (Dörfler, 1866-1950) che raccolse piante in Albania, Austria, Grecia e Turchia
14581 Doellochloa [Poaceae] nome composto dalla dedica al botanico tedesco Johann Christoph Döll (1808-1885) e dal greco “χλόα chlóa” erba: erba di Döll
10608 doellianus, a, um (Aster, Haplopappus, Hieracium, Sempervivuum, Aristida, Luziola) in onore del botanico tedesco Johann Christoph Döll (1808-1885) oppure del tedesco William Döll (fl.1853), residente in Cile, che accompagnò R.A. Philippi nel deserto di Atacama
14580 doelli, ii
  • (Hoffmannseggia, Peperomia) in onore del tedesco William Döll (fl.1853), residente in Cile, che accompagnò R.A. Philippi nel deserto di Atacama;
  • (Orchis) in onore del botanico tedesco Johann Christoph Döll (1808-1885);
  • (Digitaria, Gymnopogon, Panicum, Paspalum) specie del Centro e Sud America, da definire
10061 dodonei, ii (Frangula, Papaver) errata grafia per dodonaei (vedi)
1873 dodonaei (Epilobium/ Chamaenerion, Ferulago, Hypericum, Pelargonium, Phellandrium, Smyrnium) specie dedicate al botanico fiammingo Rembert Dodoens (Dodonaeus) (1517-1585), professore di Medicina e Botanica a Leiden
10829 Dodonaea [Sapindaceae] genere dedicato a Rembert Dodoens (Dodonaeus) (1517-1585), professore di Botanica a Leiden
14577 Dodecatheon [Primulaceae] dal greco δώδεκα dodeca dodici e θεός theós dio, divinità: Plinio diede questo nome a una primula perché si credeva che fosse protetta dalle dodici maggiori divinità greche
7947 dodecandrus, a, um (Acinodendron, Adelia, Ammannia, Aristolochia, Aspidistra, Bauhinia, Cordia, Diospyros, Jussiaea, Miconia ecc.) dal greco δώδεκα dodeca dodici e da ἀνήρ ἀνδρός aner andrόs maschio, estensivamente organo maschile: con dodici stami
14576 Docynia [Rosaceae] anagramma del genere Cydonia : per la somiglianza con quel genere
14575 Dockrillia [Orchidaceae] genere dedicato al botanico australiano Alick William Dockrill (1915-2011)
14574 dochmiopus, a, um (Entoloma/ Rhodophyllus) dal greco δόχμιος dóchmios trasversale, tortuoso e da πούς, ποδός poús, podós piede: dal gambo obliquo, storto
1872 Dochmíopus [Inocybaceae] dal greco δόχμιος dóchmios trasversale, tortuoso e πούς, ποδός poús, podós piede: dal gambo obliquo, storto
1871 djianeae (Seseli) dedicato a Djiane Juliette Gamisans, moglie dello scopritore di questa entità
14573 Dizygotheca [Araliaceae] dal greco δις dis due, ζύγος zýgos giogo e da θήκη théke teca, custodia: per le antere che hanno il doppio dei lobi usuali
1870 divulsus, a, um (Aristida, Betonica, Care×, Cyathula, Cyperus, Digitaria, Oreopana×, Oryzopsis, Polypogon, Pycreus, Taraxacum, Vignea) participio passato da divello svellere, strappare, lacerare: strappato, lacerato
7959 divulsifolius, a, um (Taraxacum)da divello svellere, strappare, lacerare e da folium foglia: con foglie lacerate
1869 divulgatus, a, um (Luzula, Piper, Vernonia) da divulgo: reso comune, volgare, noto a tutti
14118 divulgatiformis, e (Luzula) dall’epiteto divulgatus (vedi) di una specie congenere e da forma aspetto: simile alla specie divulgata
1868 divisus, a, um (Aspidium, Cenchrus, Convolvulus, Hieracium, Nephrodium, Panicum, Pennisetum, Pentaphyllum ecc.) diviso, separato, distinto (dalle specie consimili)
14572 divinorum genitivo plurale di divinum il divino, sacrificio religioso, rito sacro: attinente a eventi sacri
  • (Salvia) pianta psicoattiva del Messico (zona della Sierra Madre) usata dagli indios Mazatechi per riti religiosi di divinazione e cura;
  • (Euclea) piccolo albero dioico delle Ebenaceae utilizzata dagli sciamani (‘sangomas’) delle popolazioni del Sudafrica (Zulu, Swazi ecc.) per divinazioni e cure
8553 dives (Care×, Cyperus, Festuca, Poa, Rhynchospora, Rubus, Woodwardia ecc.) ricco, abbondante
1867 diversilobus, a, um (Alchemilla, Aspidium, Cissus, Dryopteris, Eschscholzia, Rhus, Sanicula, Taraxacum, Toxicodendron ecc.) da diversus variabile, incostante e lobus lobo
7847 diversifolius, a, um (Pulicaria, Abies, Abrus, Acacia, Baccharis, Hibiscus, Silene, Tithonia ecc.) da diversus rivolto in varie direzioni e da folium foglia: con foglie disordinatamente orientate
1866 diversídes (???) da divérse qua e là e sido io mi poso
9849 diversicolor (Angelica, Care×, Delphinium, Eucaliptus, Hieracium, Quercus, Taraxacum ecc.) da diversus variabile, incostante e da color colore: dal colore variabile o con diversi colori
6564 divergentiformis, e (Campanula sibirica ssp.) da divergens (vedi), epiteto di un taxon, direzioni e da forma aspetto: con aspetto simile a quello del taxon divergens
7424 divergens (Acacia, Acetosella, Aster, Campanula, Cactus, Care×, Hedysarum, Ornithogalum ecc.) che va in opposte direzioni: con elementi che si allontanano gli uni dagli altri
6381 divaricatus, a, um da divarico allargare, aprire: divaricato, divergente:
  • (Acrotriche, Caryopteris, Croptilon, Luzula, Pholidia/ Eremophila, Ribes ecc.) di solito con riferimento ai rami;
  • (Aloë) riferimento all'infiorescenza
1865 diútinus, a, um (Dianthus, Lampranthus, Lithops, Mesembryanthemum, Polymita, Ruschia) da díu lungo tempo: che dura a lungo, diuturno
10290 diurnus, a, um
  • (Lychnis, Melandrium, Astragalus, Cymbidium ecc.) diurno, nel significato che dura un solo giorno, che fiorisce di giorno ecc.;
  • (Lepidosperma) dalla località di Mount Day (Monte Giorno), Australia occidentale, dove venne trovata questa specie
1864 diureui errata grafia per durieui (vedi)
6671 Dittrichia [Asteraceae] genere dedicato a Manfred Dittrich (1934- ), specialista di Asteraceae che fu direttore del Giardino Botanico di Berlino
1863 dítopus, a, um (Agaricus, Armillariella, Clitocybe, Ditopella ecc.) da dīto, dītāre arricchire e dal greco πούς pous piede: per lo stipite che sviluppa una copertura basale di fibre cotonose
1862 ditópodus, a, um grafia errata per ditopus (vedi)
1860 Ditíola [Dacrymycetaceae] dal greco δίς dίs due volte e ῐουλος íoulos peluria, lanugine: con molta peluria
1859 Ditángium [Sebacinaceae] dal greco δίς dίs due volte e ἀγγεὶον angeìon vaso, involucro (letteralmente doppio recipiente, doppio vaso), probabilmente per i basidi settati longitudinalmente
10451 distylus, a, um (Acer, Casuarina, Diospyros, Ratonia, Sesuvium ecc.) dal greco δίς dίs due e da στῦλος stýlos stilo, stelo: con due stili o steli
23682 distractus, a, um (Carex, Impatiens, Ischyolepis, Restio, Rubus) da distraho strappare, lacerare, strappare, squarciare: lacerato
1858 distortus, a, um
  • (Adonis, Aster, Bambusa, Clematis, Desmodium, Erica, Hedysarum, Paspalum ecc. ) distorto, contraffatto, deforme;
  • (Collybia) per il gambo ritorto;
  • (Astragalus) per il legume distorto
14561 distillatorius, a, um (Nepenthes, Combretum, Convolvulus/ Merremia) che distilla acqua, secondo quanto riteneva Linneo
1857 dístichus, a, um, on (Hordeum, Abeliophyllum, Distichum, Oreochloa, Paspalum, Taxodium, Cyperus, Cotoneaster, Asplenium, Lilium ecc.) dal greco δίς dίs due volte e da στίχος stíchos ordine, fila: disposto su due file, riferimento alle spighette, fiori, foglie o foglioline
1856 distichophyllus, a, um (Bupleurum, Trisetaria, Aster, Evolvolus, Cyperus, Rhyncospora, Scirpus, Dendrobium, Avena, Agrostis, Festuca, Panicum ecc.) dal greco δίς dίs due volte, στίχος stíkhos fila e da φύλλον phýllon foglia: con foglie disposte su due file
14560 Distephanus [Asteraceae] dal greco δις dis due e στέφανος stéphanos corona: i semi presentano setole di due diverse lunghezze che sembrano formare una corona
1855 distentifolius, a, um (Athyrium, Pelargonium) da distentus teso, disteso e da folium foglia: con foglie (fronde) distese o estese
14559 Disteganthus [Bromeliaceae] dal greco δις dis due, στέγη stége tetto, soffitto, copertura e da ἄνϑοϛ ánthos fiore
1854 distans da disto, essere distante, separato, diverso:
  • (Acetosella, Achillea, Aloë, Astragalus, Care×, Dryopteris, Festuca/ Poa/ Puccinellia, Cineraria, Mimosa ecc.) entità diversa da quelle dello stesso genere
  • (Cheilanthes) per le pinne che sono distanziate
1853 distachyus, a, um, os, on (Aponogeton, Andropogon, Carex, Ephedra, Trachinia, Acacia, Agropyrn, Bromus, Cistus, Digitaria, Echium ecc.) dal greco δις dis due e στάχυϛ stáchys spiga: con due spighe
1852 dissúltans (Tricholoma) da dissúlto saltare qua e là
14558 dissitiflorus, a, um (Crotalaria, Guzmania, Heliotropium, Madia, Myosotis, Odontonema, Ptilotus ecc.) da dissitus posto a distanza e da flos, floris fiore: riferimento ai fiori in capolini laschi
14557 dissipabilis, e (Clavaria) da dissĭpo, dissĭpāre sparpagliare, disperdere, disseminare: che si disperde facilmente
1851 dissímulans (Agave, Dioscorea, Dryopteris, Erica, Lupinus, Piper, Polystichum, Rubus, Senecio, Stelis, Thelypteris ecc.) da dissímulo dissimulare: per la facilità di confusione con specie affini
6658 dissimilis, e (Acacia, Aristida, Carex, Dianthus, Euphorbia, Hieracium, Peperomia, Polypodium, Potamogeton, Rhipsalis, Rubus, Ruellia, Solanum, Taraxacum, Vernonia ecc.) dalla preposizione avversativa dis e da similis simile: dissimile, diverso (dalle specie affini)
1850 dissíliens (Boletellus, Hebeloma, Hydropus, Mycena, Passalora ecc.) da dissílio fendersi: che tende a fessurarsi
1849 dissìdens (Aspidium, Hieracium, Ranunculus, Rubus, Schefflera – Cortinarius ecc.) da dissídeo sedersi separatamente: dissidente, discordante (dalle specie simili)
14556 disseminatus, a, um (Taraxacum - Asterina, Coprinus/ Coprinellus, Davidiella ecc.) disseminato, sparso qua e là
1848 disséctus, a, um (Acer, Alcea, Apium, Geranium, Rhus ecc.) da dissĕco tagliare a pezzi: che si fende qua e là, profondamente diviso in numerosi segmenti (di solito riferito alle foglie)
1847 dispérsus, a, um (Asplenium, Brreria, Cotula, Euphorbia, Lupinus, Mimosa, Panicum, Solidago ecc. - Arthonia, Buellia, Caloplaca, Lecanora, Parmelia, Puccinia, Peziza, Hypholoma ecc.) da dispérdo spargere qua e là: sparso, disperso, sparpagliato
8062 dispermus, a, um (Celasrus, Rochelia, Sedum, Vicia ecc.) dal greco δίς dίs due e σπέρμα spérma seme: con due semi in ogni frutto
8434 dispar (Aloë, Biarum, Bomarea, Justicia, Strobilanthes ecc.) diseguale, differente, diverso, dissimile (dalle specie vicine)
1846 dispánsus, a, um (Eugenia, Syzygium, Piper, Poa, Rubus ecc.) da dispándo distendere: allargato, disteso
14555 disodon (Zamia) dal greco δις dis due volte e dal greco ionico ὀδών odón dente: per le foglioline con margini doppiamente dentati
10005 disjunctus, a, um (Agave, Care×, Cirsium, Dryopteris, Senecio, Viburnum ecc.) disgiunto, separato, distinto (dalle specie consimili)
11875 Diserneston [Apiaceae] dal greco δις dis due e dal nome proprio Ernest, cioè pianta dei due Ernesti, dedicata da Jaubert & Spach ai botanici francesi Ernest Saint-Charles Cosson (1819-1889) e Jacques Nicolas Ernest Germain de Saint-Pierre (1815-1882)
9513 discors (Cyrtandra, Eugenia, Hieracium, Oprys, Pabstiella, Rubus,Turnera, Viola ×) discorde, discordante, contradditorio, dissimile (rispetto alle specie simili)
14552 discoroseus, a, um (Omphalina) da discus disco e roseus rosa: per la forma e colore del carpoforo
1845 díscopus, a, um (Agaricus, Lentinus, Marasmius, Mycena ecc.) dal greco δίς dίs due volte e da σκοπή skopé cima, vertice, sommità
1844 díscolor (Brachychiton, Erica, Cncephalus, Evacidium, Homogne, Myosotis, Saussurrea, Acacia, Aesculus, Aquilegia ecc. - Agaricus, Boletus ecc.) di diversi colori, variopinto, screziato
1843 discoídeus, a, um dal greco δίσκος díscos disco e da εἷδος eídos sembianza: a forma di disco, discoideo
  • (Acronia, Amellus, Anthemis, Arnica, Bidens, Ceraswus, Draba, Erigeron e altre composite) per l'aspetto dei capolini;
  • (Hygrophorus) per la presenza di un disco più scuro al centro del cappello
  • (altro) da precisare
1842 Disciseda [Agaricaceae] da díscus, dísci disco e tema del verbo latino sedére sedere, ossia poggiato su un disco (che siede): per la forma del carpoforo
1841 Disciótis [Morchellaceae] da díscus, dísci disco e dal greco oús, otós orecchio: con l’orecchio (il carpoforo) a forma di disco
1840 díscinus, a, um (Hypoxylina) diminutivo di díscus, dísci disco, per la forma generalmente discoide del carpoforo
1839 Discinélla [Helotiaceae] diminutivo del genere di funghi Discina (vedi)
14550 Discina [Discinaceae] diminutivo di díscus, dísci disco: per la forma generalmente discoide del carpoforo
1838 discifórmis, e (Cactus, Chamaemelum, Chrysanthemum, Crepis, Echinocactus, Lactuca, Mammillaria ecc. - Aecidium, Coryneum, Hypoxyln, Buellia, Lecidea, Peziza, Spaeria ecc.) da díscus disco e fórma figura, aspetto
15408 Dischisma [Scrophulariaceae] dal greco δις dis due volte e da σχίσμα schísma divisione, spaccatura: riferimento al calice bisepalo
1837 diréctus, a, um (Myrcia) da dirígo raddrizzare: raddrizato
12183 dipyrenus, a, um (Ilex, Crataegus, Dipanax, Schefflera ecc.) dal greco διs dis due volte e πυρήν -ῆνος pyren –enos nocciolo, seme: con due semi o noccioli
14548 dipterus, a, um (Acacia, Combretum, Eucalyptus, Hieracium, Limodorum, Mimosa, Portulaca, Tetragonia ecc.) dal greco δις dis due volte e πτερóν pterόn ala: con due ali
1836 Dipsacus [Caprifoliaceae] dal greco διψα dípsa sete: riferimento alla conca che le foglie connate formano presso la loro inserzione sul fusto. Il nome dipsacos, cardo da cardare, viene citato da Plinio
14547 dipsacoides (Cephalaria, Ascolepis, Cyperus, Scabiosa, Valeriana, Kylinga) da Dipsacus (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile a un Dipsacus
7111 dipsacifolius, a, um (Hieracium, Knautia, Scabiosa, Trichera) da Dipsacus (vedi) scardaccione e da folium foglia: con foglie da scardacione
11478 dipsaceus, a, um
  • (Carex, Poa, Scirpus/ Echinolytrum/ Fimbristylis/ Isolepis, Cyperus/ Mariscus) da Dipsacus (vedi): che assomiglia a un Dipsacus, forse per la forma ovoide dell'infiorescenza;
  • (Cucumis) dal greco διψα dípsa sete: assetato, forse per l’habitat in zone aride dell’Africa tropicale;
  • (Poa/ Enneapogon) dal greco διψα dípsa sete: assetato perché cresce in vicinanza alle cascate;
  • (Anthemis/ Cota, Astragalus, Dalea, Panndanus, Trifolium, Miconia/ Acinodendron) dal greco διψα dípsa sete: assetato o che provoca la sete
14114 Dipogon [Fabaceae] dal greco δις dis due e πώγων pόgon barba: doppia barba, riferimento allo stilo incurvato, con due linee opposte barbate
6669 Diplotaxis [Brassicaceae] dal greco diplòos doppio e τάξις tàxis ordinamento, disposizione: per la disposizione dei semi in doppia serie nella siliqua
14546 diplostephioides (Aster, Diplopappus, Erigeron, Heterochaeta, Pentacalia, Senecio) dal greco διπλοῦς diploys o διπλόω diplóo doppio, duplice, στέφος stéphos corona e da εἶδος eídos aspetto: simile a una doppia corona
14545 Diplorhynchus [Apocynaceae] dal greco διπλοῦς diploys o διπλόω diplóo doppio, duplice e da ῥύγχος rhýnchos rostro, becco: riferimento ai frutti rostrati
1835 diplonéma [Atheliaceae] dal greco διπλοῦς diploys o διπλόω diplóo doppio, duplice e da νῆμα néma filo, filamento
1834 diplomitóporus [Polyporaceae] dal greco διπλοῦς diploys o διπλόω diplóo doppio, duplice, μίτος mítos filo (ifa) e da póros poro, passaggio: genere poroide con sistema ifale dimitico
14544 diplomerus, a, um (Macrozamia) dal greco διπλοῦς diploys o διπλόω diplóo doppio, duplice e μερίς merís parte: diviso in due parti
14543 Diplomeris [Orchidaceae] dal greco διπλόος diplóos doppio, duplice e da μερίς merís parte: diviso in due parti, con riferimento alle doppie appendici del fiore
14061 Diploglottis [Sapindaceae] dal greco διπλοῦς diplous o διπλόω diplóo doppio, duplice e dal greco attico γλῶττα glōtta lingua: riferimento alle due squame a forma di lingua terminate da una ghiandola poste alla base di ogni petalo
14542 Diplocaulobium [Orchidaceae] dal greco διπλοῦς diploys o διπλόω diplóo doppio, duplice, da καυλός caulós caule, tronco e da βίος bíos vita: riferimento al suo pseudobulbo
19369 Diplazium [Athyriaceae] dal greco δις dis due e da πλάσις plásis figura, formazione: riferimento al doppio indusio
10990 Dipladenia [Apocynaceae] dal greco διπλοος diploos doppio, duplice e da ἀδήν, -ένος adén, -énos ghiandola: per la presenza di due ghiandole nell'ovario
9004 Diplachne [Poaceae] dal greco διπλοος diploos doppio, duplice e ἄχνη achne pula: riferimento al lemma bifido
6883 diphyllus, a, um (Gennaria, Polycarpon, Acacia, Adiantum, Coeloglossum, Corydalis, Cyperus, Fimbristylis, Galium, Orchis, Rubia, Scilla ecc.) dal greco δίς dίs due e φύλλον phýllon foglia: con due foglie
6827 Diphasium [Lycopodiaceae] dal greco δἵφᾰσιος díphasios doppio, duplice: per le spighe fertili frequentemente appaiate
6826 Diphasiastrum [Lycopodiaceae] dal genere Diphasium (vedi) licopodio con l'aggiunta del suffisso dispregiativo -astrum: falso licopodio
8233 Dipcadi [Asparagaceae] dal nome turco del giacinto provenzale
9997 Diotis [Amaranthaceae] dal greco δίς dίs due e ous, otos orecchio: con due orecchie, per la disposizione a coppie dei capolini su pedicelli bratteati
1833 Dióspyros [Ebenaceae] dal greco Διός diós genitivo di Ζεύς Zeus (Giove) e πυρός pyrós frumento, cibo: cibo di Giove (questo nome per i greci si riferiva al loto)
1832 dioscoridis (Boswellia, Acanthus, Ruellia, Allium, Nectaroscordum, Selinum, Arisaema, Arum ecc.) in onore di (Pedanio) Dioscoride (Anazarbeo) (Πεδάνιος Διοσκουρίδης Pedànios Dioskourìdes) di Anazarbo, Asia Minore (~40-~90 a.C.), medico, botanico e farmacista di cultura greca che esercitò a Roma ai tempi dell'imperatore Nerone
13936 dioscorides errata grafia per dioscoridis (vedi)
14131 dioscoreifolius, a, um (Dalechampsia, Trixis, Bauhinia, Mikania, Passiflora, Clematis) da Dioscorea (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di Dioscorea
10987 Dioscorea [Dioscoreaceae] genere dedicato a Pedanio Dioscoride Anazarbeo (di Anazarbo Asia Minore), medico di cultura greca, botanico e farmacista, vissuto nel I secolo d.C.
9989 Diopogon (Crassulaceae) dal greco Διός Diós genitivo di Zeus (Giove) e da πώγων pógon barba: barba di Giove
14541 Dioon [Zamiaceae] dal greco δις dis due e da ὠόν oón uovo: riferimento ai semi appaiati su ogni megasporofillo
10827 Dionaea [Droseraceae] dal greco Διοναια Dionaia, epiteto di Afrodite, la dea greca della grazia e della bellezza
1831 diomedeus, a, um (Allium, Centaurea, Limonium) dedicato a Diomede, mitico re di Argo, eroe omerico: riferimento alle Isole Diomedee, le attuali Isole Tremiti
1830 dióicus, a, um (Aruncus, Antennaria, Bryonia ecc.) dal greco δις dis due volte e οἰκία oikía abitazione: dioico, perchè fiori maschili e femminili sono portati da piante diverse
12987 dinterianus, a, um (Habenaria, Homochaete, Sida) in onore del botanico ed esploratore tedesco, specialista di Aizoaceae, Moritz Kurt Dinter (1868-1945) che lavorò ai Giardini Hanbury di Ventimiglia, poi fece spedizioni alle Canarie, in Sudafrica e Namibia con la moglie Helena Jutta Dinter nata Schilde
12986 dinteri, ii (Aizoanthemum, Aloë, Amaranthus, Anacampseros, Barleria, Justicia, Stapelia, Trichocaulon, Vigna ecc.) in onore del botanico ed esploratore tedesco, specialista di Aizoaceae, Moritz Kurt Dinter (1868-1945) che lavorò ai Giardini Hanbury di Ventimiglia, poi fece spedizioni alle Canarie, in Sudafrica e Namibia con la moglie Helena Jutta Dinter nata Schilde
12983 Dinteranthus [Aizoaceae] da Dinter, dedica al botanico ed esploratore tedesco, specialista di Aizoaceae, Moritz Kurt Dinter (1868-1945), e dal greco άνϑοϛ ánthos fiore: fiore di Dinter
12985 dinterae (Mesembryanthemum) in onore di Helena Jutta Dinter, nata Schilde (fl.1906-1935), moglie del botanico ed esploratore tedesco, specialista di Aizoaceae, Moritz Kurt Dinter (1868-1945), con cui collaborò nelle sue spedizioni alle Canarie, in Sudafrica e Namibia
12982 Dinteracanthus [Acanthaceae] da Dinter, dedica al botanico ed esploratore tedesco, specialista di Aizoaceae, Moritz Kurt Dinter (1868-1945), e dal genere Acanthus (vedi): acanto di Dinter
12981 Dintera [Scrophulariaceae] genere dedicato al botanico ed esploratore tedesco, specialista di Aizoaceae, Moritz Kurt Dinter (1868-1945) che lavorò ai Giardini Hanbury di Ventimiglia, poi fece spedizioni alle Canarie, in Sudafrica e Namibia con la moglie Helena Jutta Dinter nata Schilde
20728 dinovellae (Ophrys ×) ibrido dedicato a Nicola Di Novella, farmacista e naturalista di Sassano (SA, Campania)
14540 dines (Oxalis) in onore della botanica sudafricana Enid Phoebe du Plessis nata Immelmann (1929-); l’epiteto specifico considerato oscuro potrebbe essere un gioco enigmistico ottenuto rovesciando il suo nome Enid → dine → dine’s → dines
8428 Dinebra [Poaceae] probabilmente dall'arabo dineiba, diminutivo di danab coda: possibile allusione alla forma allungata delle glume
1829 dinaricus, a, um
  • (Ophrys) del Monte Dinara (locus classicus), massiccio montuoso delle Alpi Dinariche posto al confine tra la Croazia e la Bosnia ed Erzegovina. Da questo gruppo prendono il nome tutte le Alpi Dinariche
  • (Gentiana, Crepis, Anthyllis, Cerastium, Ephrasia, Cirsium, Hieracium ecc.) relativo alle Alpi Dinariche (Albania): in senso lato albanese
14539 dinae (Arrojadoa) specie dedicata a Dina Buining (fl.1973) moglie di Albert Frederik Hendrik Buining (1901-1976), olandese appassionato collezionista di Cactaceae
7170 dimorphus, a, um (Leucopoa, Acacia, Acalypha, Alsophila, Antennaria, Lagurua, Penstemon, Rubus, Thymus ecc.) dal greco δίς dίs due volte e da μορφή morphé forma: che ha due diverse forme, biforme
9988 Dimorphotheca [Asteraceae] dal greco δίς dίs due volte, da μορφή morphé forma, apparenza e da θήκη théke cassa, scrigno, capsula: con frutti o semi di duplice forma
10535 dimorphorrhizus, a, um (???) dal greco δίς dίs due volte, da μορφή morphé forma e da ῥίζα rhíza radice: con radice di due diverse forme
14538 Dimorphocarpa [Brassicaceae] dal greco δις dis due volte, da μορφή morphé forma e da καρπός carpόs frutto: con due forme di frutti
14537 dimorphanthus, a, um (Campanula, Meriania, Neptunia, Poa, Tetragnia, Urginea, Utricularia ecc.) dal greco δις dis due volte, da μορφή morphé forma e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: che presenta due forme di fiori, per esempio cleistogami e clasmogami
23306 dimonensis, e (Hieracium ssp.) delle pendici del Monte Dimon in provincia di Udine, zona in cui avvennero i primi ritrovamenti
13954 Dimocarpus [Sapindaceae] dal greco δίδυμος dídymos doppio, gemello e καρπός carpόs frutto: riferimento ai frutti gemellati
9350 diminutus, a, um (Acacia, Antirrhinum, Asperula, Carex, Crotalaria, Dianthus, Digitaria, Dryopteris, Hieracium, Ilex ecc.) da diminuo rompere, fracassare: fracassato
14536 diminusporus, a, um (Scortechinia) da diminuo rompere, fracassare, diminuire: riferimento alle ascospore di dimensioni molto piccole
1828 dimidiátus, a, um (Apocynum, Carpobrotus, Rhus, Selinum ecc.) da dimídium la metà: dimezzato, diviso in due parti diseguali
7376 dimartinoi (Oncostema, Scilla) specie dedicate ad Andrea Di Martino (1926-2009) che fu Ordinario di Botanica e curatore dell'Orto Botanico di Palermo
14059 Dilwynia [Fabaceae] variante ortografica usata da C.H.Persoon per Dillwynia (vedi)
14057 Dilwinia [Fabaceae] variante ortografica usata da H.A.Jacques per Dillwynia (vedi)>
1827 dilútus, a, um (Allium) da díluo diluire, disciogliere: probabile riferimento al colore rosa chiaro dei petali
12961 Dilobeia [Proteaceae] dal greco δις dis due e da λοβός lobòs lobo: riferimento alle foglie divise in due lunghi lobi
14056 Dillwynia [Fabaceae] genere dedicato da sir James Edward Smith all’inglese Lewis Weston Dillwyn (1778-1855) industriale, politico, naturalista, autore di testi di botanica e malacologia
14060 dillwyni, ii (Eria) in onore dell’inglese Lewis Weston Dillwyn (1778-1855) industriale, politico, naturalista, autore di testi di botanica e malacologia
14058 Dillwinia [Fabaceae] variante ortografica usata da Poiret per Dillwynia (vedi)
1826 dillenii, ii (Oxalis, Alsine, Anthyllis, Cactus, Desmodium, Opuntia, Silene ecc.) in onore del micologo tedesco Johann Jacob Dillen (Dillenius) (1687-1747), professore di Botanica a Oxord
11809 Dillenia [Dilleniaceae] genere dedicato al micologo tedesco Johann Jacob Dillen (Dillenius) (1687-1747), professore di Botanica a Oxord
6680 dilatatus, a, um (Dryopteris, Paspalum, Bromus, Cyperus, Phaseolus, Rubus, Allium, Asplenium, Eryngium, Lamium, Acacia, Angelica ecc.) da dilato dilatare, ingrandire: dilatato, allargato, espanso
14535 dilatatopetiolaris, e (Drosera) da dilatatus dilatato e da petiolus peziolo: con un picciolo espanso
18193 dilatatifolius, a, um (Piper, Rubus) da dilato allargare, estendere, ampliare e da folium foglia: con foglie allargate, più grandi del solito
1825 dígynus, a, um (Oxyria, Acetosa, Arenaria, Asperula, Bryonia, Celosia, Crataegus, Heliotropium, Linum ecc.) dal greco δίς dίs due volte e da γῠνή gyné femmina, organi femminili: con due ovari e due stili
9994 Digraphis [Poaceae] dal greco δις dis due e da γρᾰφίς graphís attrezzo da disegno e per estensione pennello: per la presenza di una seconda coppia di glume ridotte cigliate a pennello
1824 digitátus, a, um (Acer, Adiantum, Alcea, Mesembryanthemum ecc.) da dígitus dito: con parti che sembrano delle dita
1823 Digitatíspora [Atheliaceae] da digitátus fornito di dita e dal greco σπορά sporá spora, seme: per le spore tetraradiate che ricordano le dita di una mano
6667 Digitaria [Poaceae] da digitus dito: per la forma digitata dell'infiorescenza
6665 Digitalis [Plantaginaceae] da digitus dito, per la corolla a forma di ditale: nome pubblicato da Fuchs latinizzando il tedesco fingerhut ditale
14532 digitalis, e da digitus dito:
  • (Agalinis, Bignonia, Endopogon, Chelone, Penstemon, Ruellia, Zeyeria) per la corolla a forma di ditale, digitale
  • (Carex) per l'aspetto digitato delle spighe
  • (Opuntia, Mammillaria) per l'aspetto che richiama quello di un dito
  • (Physostegia) per la somiglianza con il genere Digitalis (vedi)
  • (altro) da definire
1822 digitalifórmis, e (Antidesma - Agaricus, Amanita, Coprinus, Verpa) da digitalis della forma e grandezza di un dito e fórma figura, aspetto: che ha la forma di un dito
10773 digenus, a, um (Doodia ×, Poa ×) errata grafia per digeneus (vedi)
10135 digeneus, a, um (Anchusa, Campanula, Cardamine ×, Cirsium ×, Dentaria ×, Galium ×, Gentiana × ecc.) dal greco δίς dίs due e da γένος génos origine, stirpe: riferimento alla probabile origine ibridogena della specie
1821 difráctus, a, um errata grafia per diffractus (vedi)
1820 diffusus, a, um (Boltonia, Commelina, Aster, Alyssum, Cerastium, Ononis, Parietaria, Bromus, Cyperus, Galium, Heliotropium ecc.) diffuso, sparso: per la modalità di crescita
16333 diffractus, a, um da diffringo rompere, fare a pezzi:
  • (Aspidium, Bomarea, Breutelia, Dryopteris/ Rumohra/ Acrorumohra, Nephrodium/ Arachniodes ecc. – Leptogium, Panaeolus, Parmeliella, Toninia ecc.) rotto, in pezzi, fessurato
  • (Echeveria) per le brattee che si distaccano facilmente
  • (Dolichousnea) con areole (piccoli spazi nel tessuto) distinte, separate da brevi aperture
16332 diffractens (Echeveria) da diffringo rompere, fare a pezzi: per le brattee che si distaccano facilmente
6608 difformis, e (Cyperus, Vinca, Didymium, Anginon, Acacia, Agave, Aspidium, Begonia, Bupleurum, Epidendrum, Ficus ecc.) dalla preposizione avversativa dίs- e da forma aspetto: di diverso aspetto, difforme (dalle specie già note)
10786 dietrichianus, a, um (Acacia, Asplenium, Begonia, Drosera, Echinocactus, Eleocharis, Neotinea ×, Oerchis × ecc. - Puccinia) in onore della botanica tedesca Koncordie Amalie Dietrich (1821-1891), nota per il suo pionieristico lavoro svolto in Australia, dove erborizzò per 10 anni inviando campioni al Museum Godeffroy in Hamburg
14531 dietrichiae (Acacia, Aongstroemia, Care×, Fissidens, Psoralea, Scirpus, Scleria, Swainsona luteola var.) in onore della botanica tedesca Amalie Koncordie Dietrich nata Nelle (1821-1891), nota per il suo pionieristico lavoro svolto in Australia, dove erborizzò per 10 anni inviando campioni al Museum Godeffroy in Hamburg
11677 Dietes [Iridaceae] secondo Gledhill, dal greco διετης, διετια dietes, dietia biennale, di due anni; Cunliff & Teicher fornisce un’interpretazione completamente diversa: dal greco δις dis due e dal suffisso latino -etum associazione di piante, perché questa pianta ha affinità sia con Iris che con Moraea; simile ma da preferirsi l’interpretazione di John Manning e Peter Goldblatt in The Iris Family: Natural History & Classification (2008): dal greco δις dis due e da ἔτης etes affine, parente
14530 dieterleniae (Lotononis, Elionurus, Cymbopogon) in onore di Anna Dieterlen nata Busch (1859-1945), missionaria francese in Lesotho che raccolse piante per conto del Museo di Capetown
14528 diesi, ii (Crassula) in onore del botanico tedesco Friedrich Ludwig Emil Dieis (1874-1945) che erborizzò in Sudafrica e Australia
14529 dies-viridis (Macrocarpaea) in latino dies viridis significa giorno verde, in inglese Green Day, nome del gruppo punk rock americano di cui era un fan J.R.Grant, autore del taxon
14527 Diervilla [Caprifoliaceae] genere dedicato al chirurgo francese Dierville che introdusse la pianta in Europa verso il 1700
14526 dieringeri, ii (Acourtia) in onore del botanico statunitense Gregg Dieringer (fl.1984-2005) che erborizzò negli Stati Uniti e Messico con Leticia Cabrera Rodriguez (1954-), botanica messicana
19252 Dierama [Iridaceae] dal greco διέρᾱμα diérama imbuto: per la forma del fiore
1819 dielsianus, a, um (Moehringia) specie dedicata a Friedrich Ludwig Emil Diels (1874-1945), botanico a Berlino
14524 dielsi, ii (Primula) specie dedicata a Friedrich Ludwig Emil Diels (1874-1945), botanico a Berlino
14231 Dieffenbachia [Araceae] genere dedicato nel 1829 da Roth a Josef F. Dieffenbach (~1796-1863), responsabile dei giardini del palazzo imperiale di Schönbrunn a Vienna
14232 dieffenbachi, ii (Gingidium/ Aciphylla/ Angelica/ Coxella, Drapetes/ Kelleria, Veronica/ Hebe, Ligusticum, Podocarpus) in onore del medico e naturalista tedesco John Karl Ernst Dieffenbach (1811-1855) che nel 1839-1841 raccolse piante in Australia e Nuova Zelanda
1818 didymus, a, um (Biscutella, Carum, Calamus, Eupatorium, Hieracium, Coronopus, Lepidium, Salsola ecc.) dal greco δίδυμος dídymos doppio, gemello: di elementi accoppiati (detto di antere, stami, foglie ecc.)
13876 didymobotryus, a, um (Capparis, Cassia, Senna ecc.) dal greco δίδυμος dídymos doppio, gemello e da βότρυς bόtrys grappolo: con una coppia di grappoli o spighe
1817 Didýmium [Didymiaceae] derivazione dal greco δίδυμος dídymos doppio, gemello: che in generale cresce a coppie di due individui
9675 didieri, ii (Tulipa, Angraecum, Macroplectrum, Perrierangraecum, Uncarina, Rosa, Centaurea ×, Cirsium ×) in onore del botanico francese Eugène Didier (1811-1889)
12299 Didierea [Didiereaceae] genere dedicato da H.E. Baillon all’esploratore e collezionista di piante francese Alfred Grandidier (1836-1921) che dopo aver viaggiato ed erborizzato in Perù, Cile, Bolivia, Argentina, Brasile, India, Zanzibar e Réunion fece diverse spedizioni nel Madagascar (vedi ‘Bull. Mens. Soc. Linn. Paris i. (1880) 258’)
10741 Didesmus [Brassicaceae] dal greco δίς dίs due e δεσμός desmós vincolo, legame
1816 Didérma [Didymiaceae] dal greco δίς dίs due volte e da δέρμα dérma pelle: per il doppio strato del peridio
14523 Didelta [Asteraceae] dal greco δίς dίs due volte e da Δ delta quarta lettera dell’alfabeto greco: per la presenza di due brattee esterne triangolari
11560 Dictyosperma [Arecaceae] dal greco δίκτυον diktyon rete e da σπέρμα spérma seme: per i semi che presentano linee in rilievo incrociate come una rete
14522 dictýopus (Boletus, Melanopus, Polyporus) dal greco δίκτυον diktyon rete e πούς, ποδός pus, pódos piede, gambo: con ornamentazine reticolare sul gambo
1815 Dictýopus [Boletaceae] dal greco δίκτυον diktyon rete e da πούς, ποδός poús, podós piede, gambo: con ornamentazine reticolare sul gambo
14521 dictyophyllus, a, um (Berberis) dal greco δίκτυον diktyon rete e da φύλλον phýllon foglia: con venatura reticolata sulle foglie
1814 Dictyóphora [Phallaceae] dal greco δίκτυον díktyon rete e da φορέω phoréo portare, avere: per l'indusio a forma di rete
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 2     

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 13/11/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=d&o=1,1,0,0,0,0,1,2,3,4,5&p=2
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 13/11/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=d&o=1,1,0,0,0,0,1,2,3,4,5&p=2