Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Domenica 15 dicembre 2019


    Lista dei lemmi etimologici (500 di 25017)                                         Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 3    pagina successiva    ultima pagina    
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
5183 Saussurea [Asteraceae] genere dedicato dal botanico svizzero Augustin Pyrame de Candolle congiuntamente ai suoi compatrioti Horace Bénédict de Saussure (1740-1799) pioniere dell'alpinismo, geologo e naturalista e a suo figlio Nicolas Théodore (1767-1845) filosofo, naturalista e chimico organico che studiò la fisiologia vegetale e fu il primo a dimostrare che le piante assorbono ossigeno e acqua ed emettono anidride carbonica (Réchérches chimiques sur la vegetation) proponendo una spiegazione del processo di fotosintesi (vedi Annales du Muséum national d'histoire naturelle, Paris. vol. 16: p.197) (David Hollombe, pers. comm.)
5184 savianus, a, um
  • (Armeria, Aster, Isolepis, Leskea/ Lescuraea/ Pseudoleskea, Limonium, Scabiosa/ Spongostemma, Trifolium) specie dedicate al botanico Gaetano Savi (1769-1844), professore all'Università di Pisa oltre che Direttore dell'Orto Botanico
  • (Araucaria) in onore del botanico Pietro Savi (1811-1871), figlio del più famoso Gaetano succedendogli sia all'Università che all'Orto Botanico di Pisa
  • (Bivonaea/ Ionopsidium/ Pastorea) specie dedicata al botanico toscano Pietro Savi (1811-1871), scopritore di questa entità nel 1843 e figlio del più famoso Gaetano (1769-1844) di cui ripercorse la carriera sia all'Università che all'Orto Botanico di Pisa
  • (Hieracium, Minaea) da definire
5185 saxátilis, e (Aethionema, Alchemilla, Allium, Astilbe var., Aurinia, Iberis, Kernera, Leontodon, Onobrychis, Phagnalon, Polygala, Rhamnus, Rubus, Thalictrum ssp., Tulipa, Valeriana, Viola ecc.) da sáxum sasso, pietra: delle pietraie
5186 Saxífraga [Saxifragaceae] da sáxum sasso e da frángo rompere, spaccare: poiché le piante di questo genere crescono spesso su rocce, dove riescono a insinuare le radici anche in piccole fessure e a spezzare crescendo le pietre. Un'altra interpretazione fa riferimento ai calcoli renali che queste erbe riuscirebbero a sbriciolare
5187 scabellifórmis, e (Inocybe) da scabella (vedi), epiteto di una specie congenere, e da fórma figura, aspetto: simile alla specie scabella
5188 scabéllus, a, um (Centropogon – Agaricus, Astrosporina, Inocybe, Pholiota, Polyporus, Sphaeria ecc.) sgabello, diminutivo di scámnum scanno, panca
5189 scáber, ra, rum, rus (Abutilon, Acalypha, Agrostis, Asparagus, Blepharipappus, Calceolaria, Carex, Centaurea, Cirsium, Daucus, Deutzia, Dianthus, Eccremocarpus, Echinodorus, Eupatorium, Festuca, Galium, Gentiana, Graderia, Hyoseris, Saurauia, Senecio, Stipa, Trifolium, Verbena ecc. - Boletus, Cortinarius, Favolus, Fomes, Krombholzia, Leccinum, Lichen, Polyporus, Trichia ecc.) da scábo grattare, raschiare: scabro, ruvido, aspro
5190 scábies (Actinomces, Auerswaldia, Cladosporium, Dothidea, Oospora, Phyllachora, Uredo ecc.) da scábies scabbia, tigna, rogna: per l'aspetto assunto dal substrato
5191 Scabiósa [Caprifoliaceae] da scábies scabbia, tigna, rogna: perché anticamente usata come rimedio contro la scabbia
5192 scabriculmis, e (Festuca, Bambusa, Carex, Eriophorum, Poa, Scirpus) da scaber scabro e da culmus gambo, scapo: dal gambo scabro
5193 scabriusculus, a, um (Agrostis, Alsophila, Anemone, Armeria, Aspidium, Avena, Carex, Dryopteris, Galium, Hieracium, Juncus, Lastrea, Panicum, Poa, Psychotria, Rosa, Senecio, Viola ecc. - Cladonia, Agaricus, Fomes, Polyporus ecc.) diminutivo di scaber scabro, ruvido: scabrosetto, ruvidetto
5195 scaláris, e (Alchemilla, Ardisia, Aspidium, Astragalus, Digitaria, Dryopteris, Phagnalon, Polypodium, Rhynchospora, Smilax, Taraxacum ecc. – Agaricus, Lecanora, Lecidea, Lichen, Psora ecc.) da scálae scale: che cresce o fruttifica in modo discontinuo, con pause intervallate
5196 scalpurátus, a, um da scalptūra intaglio, incisione, intarsio:
  • (Acrostichum, Bolbitis, Campium, Chrysodium, Dicranopteris, Hemitelia, Heteronevron, Leptochilus, Mertensia, Phegopteris, PolypodiumAgaricus, Buellia, Cortinellus, Graphis ecc.) per la presenza di scolpiture, incisioni, reticoli, intarsi
  • (Tricholoma) per il cappello frammentato in areole
5197 scámbus, a, um (Pholiota/ Paxillus/ Flammula, Agaricus, Cercospora ecc.) dal greco σκαμβός scambós sbilenco, sghembo, storto, arcuato, tortuoso: per il gambo incurvato
5198 scandícinus, a, um (Adiantum, Allantodia, Anthriscus, Aspidium, Asplenium, Athyrium, Bidens, Caucalis, Chamaefilix, Cystopteris, Erodium, Nephrodium, Ranunculus, Torilis) dal genere Scandix (vedi) cerfoglio: che richiama alla mente il cerfoglio, usualmente per la somiglianza delle fronde
5199 scannensis, e (Centaurea) di Scanno, comune in provincia dell'Aquila, negli Abruzzi
5200 scarani, ii (Cerastium) grafia alternativa per scaranoi (vedi)
5201 scáurus, a, um (Rosa – Agaricus, Cortinarius, Fomes, Inonotus, Myxacium, Onnia, Phlegmacium, Polyporus, Pyrrhoderma, Thaumasiomyces, Ustilago) dal greco σκαῦρος scaūros piede malformato: con la base del gambo ingrossata e deforme
5202 Scenídium [Polyporaceae] dal greco σκηνίδιον scenídion tenda, piccola capanna: per l'aspetto del carpoforo
5203 scéptrum (Amomum, Asarca, Bignonia, Bulbophyllum, Cremastus, Digitalis, Epidendrum, Eulophia, Gentiana, Habenaria, Verbascum, Vernonia ecc. – Agaricus, Coprinus, Geopyxis, Peziza, Stachylidium) dal greco σκῆπτρον scéptron bastone, verga, scettro, bastone di comando: per l'aspetto allungato e imponente od ornato
5204 schaénopus (Marasmius alliaceus ssp.) dal greco σχοῖνος schoĩnos giunco e da πούς poús piede: dal gambo giunchiforme
5205 scheuchzeri, ii (Avena, Campanula, Carex, Dianthus, Eriophorum, Festuca, Phyteuma, Plumaria, Poa, Rapunculus, Schedonorus, Schoenus ×, Scirpus, Sedum, Senecio) specie dedicate al naturalista di Zurigo Johann-Jacob Scheuchzer (1672-1733) o a suo fratello Johann(es) Gaspar (1684-1738), medico e botanico
5206 Scheuchzeria [Scheuchzeriaceae] genere dedicato da Linneo ai fratelli svizzeri Johann-Jacob Scheuchzer (1672-1733), naturalista, e Johann(es) Gaspar (1684-1738), medico e botanico; vedi Critica botanica pubblicato da Linneo nel 1737: Scheuchzeria est graminea & Alpina, a celebri isto Fratrum pari Scheuchzeris, quorum alter in Graminibus, alter in Alpinis Plantis excelluit
5208 schístus, a, um (Barbosella – Agaricus, Inocybe) dal greco σχιστός schistós fessurato
5209 Schizánthus [Solanaceae] dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per la corolla profondamente divisa
5210 schizophýllus, a, um dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da φύλλον phýllon foglia, lamella:
  • (Adiantum, Alchemilla, Anogramma, Calappa, Centaurea, Cocos, Crataegus, Gymnogramma, Schefflera, Taraxacum, Trithrinax ecc.) per le foglie profondamente incise
  • (Agaricus, Clitpcybe, Lecidea, Phyllopsora ecc.) per le caratteristiche lamelle a doppio filo
5211 Schizópora [Schizoporaceae] dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da πόρος póros poro, passaggio, per l'imenio con i pori con orli lacerati
5212 schízopus, a, um (Agaricus, Chamaeceras, Marasmius) dal greco σκίξο schízo dividere, fendere e da πούς poús piede, gambo: col gambo fesso
5213 Schizóstylis, e [Iridaceae] dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da στύλος stýlos colonna, stilo: con lo stilo fesso
5214 Schizóxylon [Stictidaceae] dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da ξύλον xýlon legno: per il legno fessurato o facilmente fessurabile
5215 schleicheri, ii, ei (Aconitum, Agrostis, Campanula, Erigeron, Fumaria, Gentiana, Hieracium, Hyssopus, Mentha, Orchis, Potentilla, Rosa, Rubus, Salix, Saxifraga, Thalictrum, Trichodium, Trimorpha ecc. – Acarospora, Calicium, Lecanora, Parmelia, Placodium ecc.) in onore del botanico svizzero nato in Germania Johann Christoph Schleicher (1768-1834), briologo, micologo, pteridologo e algologo che si trasferì nel canton Vaud nel 1790 dove fondò un Giardino Botanico e organizzò un commercio di piante e di campioni d'erbario
5216 schmidi, ii (Galium) specie dedicata a Emil Schmid (1891-1982), geobotanico e tassonomo di Zurigo che effettuò esplorazioni nel Mediterraneo, in Turchia e in Messico
5217 Schoenoplectus [Cyperaceae] dal greco σχοινός schoinós giunco (latinizzato in schoenus) e da πλεκτός plectόs attorto, ritorto, intrecciato: giunco ritorto
5218 schoenóprasus, a, um (Allium, Ascalonicum, Cepa, Porrum, Schoenissa) dal greco σχοινός schoinós giunco giunco (latinizzato in schoenus) e da πράσον práson porro: aglio dalle foglie simili a quelle di un giunco
5219 schotti, ii
  • (Allamanda, Alloplectus, Andropogon/ Schizachyrium/ Sorghum, Artanthe/ Piper, Asplenium, Cestrum, Couepia, Coussapoa, Cyperus/ Comostemum, Dioclea, Egenolfia, Gloxinia, Hygrophila, Ixidium/ Eremolepis/ Antidaphne, Jussiaea, Justicia, Kielmeyera, Marlierea, Maytenus, Nectandra, Oreodaphne/ Ocotea, Oxypetalum/ Gothofreda, Peucedanum/ Trachydium/ Holandrea= Dichoropetalum, Phaseolus/ Vigna, Philodendron, Plantago, Rhaphidophora, Rubus, Sarcostemma/ Funastrum, Schaueria, Tithymalus, Typhonium, Vinca, Viscum/ Phoradendron, Agrostis, Euonymus, Ficus, Lomaria/ Blechnum/ Lomaridium, Sisyrinchium) in onore del botanico austriaco (nato in Moravia) Heinrich Wilhelm Schott (1794-1865), che partecipò alla spedizione austriaca in Brasile (1817-1821) e fu direttore del giardino imperiale di Schönbrunn, studioso della flora tropicale, specialmente Araceae
  • (Agave, Bradburya/ Centrosema, Bumelia, Calliandra/ Anneslia, Carex, Ceiba, Cereus/ Lophocereus/ Pachycereus/ Pilocereus, Chaetocalyx/ Nissolia, Citharexylum, Cracca, Dalea/ Parosela/ Psorodendron/ Psorothamnus, Dalechampia, Echinocactus/ Thelocactus, Gossypium, Hechtia, Hemiptilium/ Stephanomeria, Montanoa, Navarretia/ Gilia/ Langloisia/ Loeselia/ Loeseliastrum, Opuntia/ Corynopuntia/ Grusonia, Parthenium, Pectis, Peucephyllum/ Psathyrotes, Protokuetzingia, Stemodia, Yucca/ Sarcoyucca e, probabilmente, Juniperus) in onore del naturalista, geologo, topografo, artista ed esploratore tedesco Arthur Carl Victor Schott (1814-1875) che erborizzò in Germania, Stati Uniti, Messico, Colombia e Panama
  • (Aristolochia) in onore del dr. Ludwig Schott (fl. 1967) che fu assistente di L. Marión nelle sue esplorazioni
  • (Aquilegia, Campanula, Habrothamnus, Pelargonium, Phytelephas, Primula, Ptiloria, Ranunculus, Saxifraga ×, Schismatoglottis, Scleranthus, Sempervivum) da definire
5220 schraderanus, a, um (Crataegus) grafia alternativa per schraderianus, a, um (vedi)
5221 schraderianus, a, um (Acetosella, Agrostis, Calamagrostis, Chenopodium, Crataegus, Cyperus, Dysphania, Isolepis, Oxalis, Ranunculus, Salix ecc.) in onore di Heinrich Adolph Schrader (1767-1836), botanico e micologo tedesco, professore a Göttingen e pioniere della crittogamia
5222 schreberi, ii (Aster, Biotia, Carex, Ceranthus, Crepis, Crudia, Gagea, Mentha, Muhlenbergia, Ornithogalum, Polygala, Potamogeton, Rumex, Trifolium, Veronica ecc.) in onore di Johann Christian Daniel von Schreber (1739-1810), entomologo e botanico tedesco, studioso in particolare delle Poaceae
5223 schroeteranus, a, um variante ortografica di schroeterianus, a, um (vedi)
5224 schultesi, ii
  • (Cassia, Galium, Loranthus) specie dedicate a Josef August Schultes (1773-1831), botanico viennese che scrisse insieme a J. Roemer l'importante Systema vegetabilium
  • (Acalypha, Agrostis, Bactris, Clusia, Convolvulus, Erysimum, Hieracium, Pilosella, Poa, Senecio, Utricularia ecc. – Marasmius, Psilocybe) da definire
5225 schultzi, ii
  • (Orobanche, Phelipanche) in onore di Friedrich Wilhelm Schultz (1804-1876), medico e botanico dilettante tedesco, fratello del famoso botanico Carl (Karl) Heinrich Bipontinus Schultz (1805-1867)
  • (Euphorbia) in onore di Fred Schultz che nel 1870 raccolse l'olotipo a Port Darwin in Australia
  • (Aristida, Baccharis, Eragrostis, Eupatorium, Potentilla, Rubus, Rumex, Sasussurea, Senecio, Setaria, Stevia, Viola ecc. – Agaricus, Panus, Pleurotus, Pocillaria ecc.) da definire
5226 scyphoídes (Agaricus, Clitocybe, Clitopilus, Craterium, Helvella, Lentinus, Licea, Lignydium, Omphalia, Omphalina, Physarum) dal greco σκύφος scýphos tazza, coppa e da εἷδος eídos sembianza, aspetto: per la forma del carpoforo
5227 Sciadopýtis errata grafia per Sciadopitys (vedi)
5228 Scilla [Asparagaceae] da scilla, nome di una cipolla marina in Virgilio (dal greco σκίλλα scilla, una sorta di cipolla in Teofrasto e altri autori)
5229 sciódes (Agaricus, Buellia, Lecanora, Rinodina, Tricholoma) dal greco σκιά skiá ombra e da εἶδος eídos aspetto, somiglianza: simile all'ombra, dai colori cupi, smorti
5230 scióphanus, a, um (Acacia, RacospermaAgaricus, Ghophorus, Hygrocybe, Hygrophorus) da σκιά skiá ombra e da φαίνω phaíno apparire, mostrarsi: che appare in luoghi ombrosi
5231 sciophýllus, a, um dal greco σκιά skiá ombra e da phýllon foglia, lamella:
  • (Microlicia) per le foglie di colore cupo, smorto
  • (Cortinarius, Hydrocybe, Lentinus var.) per le lamelle di colore cupo, smorto
5232 scíopus (Omphalia, Omphalina) dal greco σκιά skiá ombra e da pous piede, base, gambo: per la base o il gambo di colore smorto, grigiastro come l'ombra
5233 scírpinus, a, um (Acantholimon, Armeriastrum, Carex, Cineraria, Cyperus, Elyna, Eryngium, Kobresia, Killinga, PseudocyperusAthelia, Delicatula, Massarina, Mollisia, Peziza, Ramularia ecc.) da scírpus giunco in Plauto e Plinio: snello e slanciato come un giunco
5235 scítulus, a, um (Bulbophyllum, Carex, Crataegus, Euphorbia, Hieracium, Impatiens, Lochnera, Masdevallia, Melaleuca, Oenothera, Pleurothallis, Poa, Stapelia, Trisetum ecc. – Anellaria, Asterina, Bacidia, Biatora, Lecidea, Parmelia ecc.) diminutivo di scítus elegante, grazioso, leggiadro
5236 sciúrinus, a, um (Inonotus, Microporus, Mucor, Polyporus, Polystictus) da sciúrus scoiattolo: probabile riferimento al colore degli scoiattoli comuni europei (Sciurus vulgaris)
5237 Sclerángium [Sclerodermataceae] dal greco σκληρός sclerόs duro e da ἀγγεἴον angeíon vaso, involucro: per l'involucro duro, rigido
5238 sclerodérmus, a, um (Annona – Camarops, Gallacea, Geastrum, Lycoperdon ecc.) dal greco σκληρός sclerόs duro e da δέρμα dérma pelle, cute: con la cuticola dura
5239 Sclérodon [Bondarzewiaceae] dal greco σκληρός sclerόs duro, rigido e dal greco ionico ὀδών odón dente
5240 Sclerogáster [Sclerogastraceae] dal greco σκληρός sclerόs duro, rigido e da γαστήρ gastér ventre, stomaco: per l'aspetto ventricoso di rigida consistenza
5241 Sclerotínia [Sclerotiniaceae] dal greco σκληρότης sclerótes durezza, rigidezza: per la presenza di sclerozi
5242 sclerótipes (Chamaeceras, Collybia, Marasmius) dal greco σκληρός sclerόs duro, rigido e da pes piede: con la base del gambo rigida
5243 scobícola (Agaricus, Coprinopsis, Coprinus, Naematoloma, Psilocybe) da scóbus segatura e da cólo abitare: riferimento all'ambiente di crescita
5244 scobináceus, a, um (Agaricus, Boletus, Caloporus, Cortinarius, Polyporus ecc.) da scobína raspa: rasposo, ruvido
5245 scobínellus, a, um (Agaricus, Amanita, Lepiota, Phomopsis, Tomentella) diminutivo di scobína raspa: rasposetto, ruvidetto
5246 scolécinus, a, um (Agaricus, Alnicola, Hylophila, Naucoria ecc.) dal greco σκολιός scoliós curvo: forse per la forma del gambo; per altri dal greco σκώληξ scólex verme, lombrico: per la forma sinuosa
5247 scolopax dal greco σκολόπαξ scolópax beccaccia:
  • (Pedicularis, Pleurothallis, Sarcinula, Specklinia) per la forma dei fiori rostrati che ricordano la testa di un uccello
  • (Ophrys) per la forma del ginostemio che ricorda la testa di un uccello
5248 scolopéndrium
  • (Asplenium/ Phyllitis/ Scolopendrium, Cyclophorus, Lepisorus, Pleopeltis, ) dal greco σκολόπενδρα scolόpendra scolopendra, millepiedi (da σκόλοψ scólops pungiglione, ἐν en nel e da ἕδρα hédra deretano), artropode munito di pungiglione: per i sori disposti in righe allungate che ricordano delle scolopendre
  • (Fraxinus, Platylobium, Pothos, Protea, Pterospartun, Scolymocephalus) che ricorda una scolopendra
5249 Scólymus [Asteraceae] da scolymus cardone, carciofo, nome presente in Plinio (latinizzazione del greco σκόλυμος scólymos, una sorta di cardo commestibile in Aristarco e Teofrasto)
5250 Scopolia [Solanaceae] genere dedicato a Giovanni Antonio Scopoli (1723-1788), nato a Cavalese e medico a Idria, divenne professore di Botanica a Pavia; primo descrittore della flora della Carniola, territorio grosso modo corrispondente alla Venezia Giulia e per gran parte oggi in Slovenia
Thymelaeaceae, Brassicaceae, Rutaceae, Griseliniaceae, Bixaceae] nom. illeg.
5251 scopolianus, a, um (Arabis, Carex, Cirdium, Daphne, Euphorbia, Mentha, Milium, Rosa, Statice – Thelidium) in onore di Giovanni Antonio Scopoli (1723-1788), nato a Cavalese e medico a Idria, divenne professore di Botanica a Pavia; primo descrittore della flora della Carniola, territorio grosso modo corrispondente alla Venezia Giulia e per gran parte oggi in Slovenia
5252 scopoli, ii (Arenaria, Carex, Centaurea, Cirsium, Genista, Lathyrus, Ribes, Scabiosa, Senecio ecc. – Agaricus, Polyporus) in onore di Giovanni Antonio Scopoli (1723-1788), nato a Cavalese e medico a Idria, divenne professore di Botanica a Pavia; primo descrittore della flora della Carniola, territorio grosso modo corrispondente alla Venezia Giulia e per gran parte oggi in Slovenia
5253 Scopuloídes [Meruliaceae] da scópulus scoglio e dal greco εἶδος eídos sembianza: funghi con l'aspetto di scoglio
5254 scopulósus, a, um (Anaphalis, Antiphylla, Bergenia, Cynanchum, Helichrysum, Hesperantha, Piperi, Stelis ecc.) da scópulus scoglio: che cresce sulle rocce o scogli
5255 scorodónius, a, um dal greco σκόροδον scórodon testa o gambo d'aglio:
  • (Nepeta, Salvia, Scrophularia, Teucrium – Marasmius) che emana odore di aglio
  • (Scorodonia) epiteto rafforzativo del genere (vedi)
5256 scorodoprasum (Allium, Ascalonicum, Porrum) dal greco σκόροδον scórodon capo o gambo d'aglio e da πράσον práson porro
5257 scorpioídes dal greco σκορπίος scorpíos scorpione e da εἶδος eídos aspetto, sembianza:
  • (Acacia, Coronilla, Genista, Mimosa, Ornithopus ecc.) per i legumi arcuati come la coda di uno scorpione
  • (Heliotropium, Myosotis, Omphalodes ecc.) per l'infiorescenza arcuata come la coda di uno scorpione
  • (Aster, Cacalia, Conyza, Drosera, Malva, Polygala, Senecio, Valeriana) per la presenza di qualche elemento caratteristicamente arcuato come la coda di uno scorpione
5258 scórteus, a, um (Chamaeceras, Fomitopsis, Lichen, Marasmius, Microsporum, Parmelia, Polyporus, Tyromyces ecc.) da scórtum pelle, cuoio: per il colore o la consistenza
5259 Scorzonéra [Asteraceae] etimologia incerta: l'ipotesi più accreditata la fa discendere dal nome di qualche serpe in talune lingue neolatine: escorso o escorçó in catalano antico, ecorzon in francese antico, ecorsone e simili in italiano (dal tardo latino curtio –onis vipera): riferimento alla supposta virtù di antidoto al morso dei serpenti che, secondo il De Theis, forse sarebbe stata ipotizzata per la forma della radice che ricorderebbe una vipera.
Scorzonera (da scorza e da nera), riferimento all'aspetto nerastro della radice
5260 scorzonerifolius, a, um (Allium, Armeria, Aster, Erigeron, Grindelia, Hieracium, Phyteuma, Plantago, Senecio ecc.) dal genere Scorzonera (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di una Scorzonera
5262 scóticus, a, um
  • (Calamagrostis, Cochlearia, Deyeuxia, Empetrum, Potentilla, Primula, Sagina) da Scotia antico nome latino della Scozia: di Scozia, scozzese
  • (???) dal greco σκότιος scótios oscuro, tenebroso
  • (Aleuritia, Angelica, Carex, Hedera, Hieracium, Ligusticum, Mentha, Pinus, Rosa, Rubus, Taraxacum ecc.) da definire
5263 Scotómyces [Ceratobasidiaceae] dal greco σκότος skótos buio, notte e da μύκης mýces fungo: per il colore scuro del carpoforo
5264 scrobiculátus, a, um (Adonis, Aster, Astragalus, Ipomoea, Lobelia, Paspalum, Saxifraga, Teucrium ecc. – Boletus, Bovista, Collybia, Helvella, Hydnum, Lactarius, Polyporus, Sticta ecc.) da scrobículus fossetta, piccola erosione (diminutivo di scrobis buca, fossa): con numerose fossette o piccoli avvallamenti
5265 Scrophulária [Scrophulariaceae] da scróphula scrofola: per l'uso terapeutico nella cura della scrofolosi che si faceva con alcune specie di questo genere
5266 scrupósus, a, um (Asterina, Diplochistes, Fomes, Lecanora, Parmelia, Polyporus, Urceolaria, Xylaria ecc.) da scrúpus sasso aguzzo: che ricorda un sasso appuntito
5267 scúlptus, a, um (Baccharis, Callista, Cyperus, Elynanthus, Epidendrum, Oncidium, Rupala, Schoenus ecc.) da scúlpo scolpire: scolpito, inciso
5268 Scutellaria [Lamiaceae] da scutellus (diminutivo di scutus scudo): riferimento alla piccola squama trasversale che caratterizza il calice dei fiori in questo genere
5269 scutelláris, e (Asperula, Calamus, Medicago – Aspicilia, Corticium, Cyathus, Lecanora, Peziza, Sporidesmium ecc.) da scutélla scodella: a forma di ciotola o scodella
5270 scutellátus, a, um (Begonia, Campanula, Dicliptera, Echindnopsis, Medicago, Orchis, Stapelia, Veronica ecc. – Fomes, Peziza, Polyporus, Scutellinia, Uredo ecc.) da scutella scodella: a forma di ciotola o scodella
5271 Scutellínia [Pyronemataceae] dal diminutivo di scutella scodella: scodellina: per il carpoforo a forma di coppetta
5272 scutellína (Crepidotus, Naucoria) diminutivo di scutélla scodella: scodellina: per il carpoforo a forma di coppetta
5273 scutéllum (Seynesia) diminutivo di scutum scudo: per il carpoforo che richiama un piccolo scudo
5275 scútiger, era, erum (Alyssum, Axinaea, Cissampelos, Lithocarpus – Polyporus, Hexagonia, Polystictus) da scútum scudo e da géro portare: fornito di scudo, con elementi foggiati a scudo
5276 scutulátus, a, um da scutum scudo:
  • (Agaricus, Cortinarius, Lecidea, Pichia ecc.) a forma di scudo, per il cappello rotondo, con umbone centrale
  • (Biscutella, Polypodium, Shorea) da definire
5277 scyphifórmis, e (Agaricus, Helotium Hymenoscyphus, Omphalia, Peziza, Phialea) da scýphus (in greco σκύφος scýphos) tazza, coppa e da fórma figura, aspetto: per la forma del carpoforo
5278 scyphophorus, a, um (Agaricus, Cladotrichum, Diplosporium, Omphalia, Periconia, Septosporium) dal greco σκύφος scýphos tazza, coppa e da φορέω phoréo portare, avere: che produce corpi fruttiferi simili a coppe
5279 Scytinostróma [Lachnocladiaceae] dal greco σκῡτινος scýtinos pelle, cuoio e da στρῶμα stróma tappeto, tessuto (di ife)
5280 Scytinostromélla [Russulales] diminutivo del genere Scytinostroma (vedi)
5281 sebáceus, a, um (Erodium – Cortinarius, Naohidea, Stilbella ecc.) da sébum sego: sebaceo, per l'aspetto traslucido
5282 Sebacinélla [Oliveoniaceae] diminutivo del genere Sebacina (vedi)
5283 Sebácina [Sebacinaceae] da sebáceus sebaceo, relativo al sebo (da sébum sego), per la consistenza da gelatinosa a cerosa del carpoforo
5285 Secale [Poaceae] nome di origine esotica assonante con séco falciare
5286 secalinus, a, um dal genere Secale (vedi):
  • (Aristida, Avena, Bromus, Carex, Elymus, Hordeum, Leymus, Triticum ecc.) graminacee simili a una Secale
  • (Macrophoma, Nectria, Phoma, Puccinia ecc.) funghi le cui piante ospiti appartengono al genere Secale
5287 secundirameus, a, um (Anthemis, Aster, Limonium, Medicago, Statice ecc.) dal latino scientifico moderno secundus, disposto su un solo lato di un asse e da rameus ramoso (da ramus ramo): con rami disposti su un solo lato od orientati in un'unica direzione
6316 scaberrimus, a, um (Agrostis, Allium, Arnica, Aster, Carex, Erigeron, Eupatorium, Festuca, Helianthus, Hieracium, Picris ecc. – Acarospora, Asterina, Glypholecia, Usnea) superlativo di scaber scabro, ruvido: ruvidissimo
6317 scabiosus, a, um (Acrocentron, Anemone, Centaurea, Centropogon, Colymbada, Croton, Cyanus, Eriocaulon, Diospyros, Hieracium, Irenea, Jacea, Menomphalus, Odontoglossum, Peperomia, Pyrus, Rubus, Sagmen ecc.) da scabies scabrezza, rugosità, scabbia, tigna: rugoso, ruvido, scabro, tignoso o forse in alcuni casi per presunte proprietà curative contro le malattie della pelle
6427 schoenoides (Baumea, Carex, Cladium, Cyperus, Crypsis, Fimbristylis, Isolepis, Juncus, Poa, Restio, Scirpus, Sporobolus, Stylidium ecc.) dal greco σχοινός schoinós giunco (latinizzato in schoenus) e da εἶδος eídos aspetto, apparenza: simile a un giunco
6594 schouwi, ii (Calcitrapa, Centaurea, Ononis, Ptarmica) in onore del botanico danese Joachim Frederik Schouw (1789-1852)
6622 scoparius, a, um (Andropogon, Asparagus, Asperula, Bassia, Bromus, Carex, Chenopodium, Cynanchum, Cytisus, Erica, Foeniculum, Fumana, Leptospermum, Lotus, Lycium, Monotoca, Panicum, Polygonum, Rhinacanthus, Rhus, Sarothamnus, Senecio ecc. ecc.) da scopa scopa, granata: adatto per fare scope o simile a una scopa
6733 schubertiorum (Epipactis/ Epipactis helleborine ssp.) omaggio alla famiglia dell'austriaco B. Schubert, che per primo raccolse il campione di questo taxon
6838 sedifolius, a, um (Acacia, Arenaria, Aster, Bulbine, Crassula, Eria, Galatella, Gentiana, Moehringia, Portulaca, Valeriana ecc.) dal genere Sedum (vedi) e da folium foglia: con foglie simile a quelle di un Sedum
6848 savogiensis, e (Dactylorhiza) della Savoia, savoiardo
7019 scrugli, ii (Hypericum) in onore di Antonio Scrugli (1956-), naturalista, botanico e orchidologo italiano
7038 schmidti, ii
  • (Hieracium) in onore di Franz Willibald Schmidt (1764-1796), botanico boemo autore di una Flora boemica
  • (Bergenia ×) in onore di Carl Schmidt del vivaio Haage & Schmidt a Erfurt in Germania
  • (Aralia, Begonia, Betula, Carex, Epilobium, Erica, Ligularia, Mammillaria, Oxytropis, Ranunculus, Rosa, Saxifraga, Senecio, Stipa, Veronica ecc. – Anthostoma, Graphis, Penicillium, Pilobolus, Polyporus ecc.) da definire
7411 scheeri, ii (Ancistrocatus, Cactus, Cereus, Coryphantha, Echinocactus, Echinocereus, Ferocactus, Lobivia, Mammillaia, Opuntia, Pediocactus, Sclerocactus) in onore del del mercante e botanico tedesco-svedese Friedrich (Frederick) Scheer (1792-1868), nato in Pomerania sotto l'impero svedese, si trasferì giovane in Inghilterra dove si batté contro la trasformazione dei Kew Gardens da istituzione scientifica a cucina e frutteto per la famiglia reale
7434 secundus, a, um (Agropyron, Andropogon, Astragalus, Bulbophyllum, Chloachne, Convolvulus, Deyeuxia, Echeveria, Epidendrum, Eragrostiella, Eragrostis, Galenia, Heteropogon, Juncus, Melica, Melinis, Oplismenus, Orthilia, Panicum, Perobachne, Poa, Pyrola, Rhadamanthus, Scilla, Tillandsia, Trachypogon, Triodia, Triticum ecc.) secundus nel latino scientifico moderno significa disposto con fiori, infiorescenze o foglie da un solo lato, unilateralmente
7658 sceleratus, a, um (Adenopoda, Aframomum, Batrachium, Entada, Molina, Ranunculus1, Rubus, Senecio, Stipa ecc.) da scelus malvagità, scelleratezza, disgrazia: nocivo, malefico, dannoso
7663 scutatus, a, um (Acetosa, Begonia, Cardamine, Monilaria, Paspalum, Pelargonium, Rumex ecc.) da scutum scudo: dotato di scudo, di solito riferito alla forma delle foglie
7681 scariosus, a, um (Antennaria, Anthemis, Carduus, Cheilanthes, Cirsium, Cladanthus, Cyperus, Eriocaulon, Lacinaria, Liatris, Lycopodium, Malva, Plantago, Rhaponthicum, Serratula ecc. ecc.) latinizzazione dall'italiano scarioso: d'aspetto membranaceo, non verde
7745 sclarea (Salvia) da sclareia zampogna: per la forma della corolla?; secondo il Mattioli "Le Donne Italiane mettono un grano di seme di questo Hormino nelli occhi caliginosi, nè ne lo cavano, se prima gl'occhi non si schiarischino, nel che ha egli maravigliosa proprietà; onde ha preso la pianta il nome di Sclarea"
7781 Scandix [Apiaceae] dal greco σκανδιξ scandix cerfoglio, scandice, una pianta citata da Dioscoride
7784 Schedonorus [Poaceae] in base al protologo dal greco σχεδóν schedón presso, vicino e da ὄρος óros confine, limite, estremità: riferimento al punto d'inserimento delle reste
7785 Schenkia [Gentianaceae] genere dedicato a Joseph August Schenk (1815-1891), botanico e paleontologo tedesco, specialista in fossili vegetali
7786 Schlagintweitia [Asteraceae] genere dedicato ai fratelli Adolf von Schlagintweit (1829-1857) e Herman Alfred Rudolph von Schlagintweit-Sakünlünski (1826-1882), esploratori tedeschi e raccoglitori di piante, autori di studi geografici e geologici, sulle Alpi e in Asia
7787 Schoenus [Cyperaceae] dal greco σχοινός schoinós giunco (latinizzato in schoenus)
7788 Scirpus [Cyperaceae] da scirpus giunco, in Plauto e Plinio
7789 Scirpoides [Cyperaceae] da scírpus giunco in Plauto e Plinio e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un giunco
7791 Scleranthus [Caryophyllaceae] dal greco σκληρός sclerόs duro, indurito e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per i fiori di consistenza coriacea
7792 Sclerochloa [Poaceae] dal greco σκληρός sclerόs duro, indurito, rigido e da χλόα chlóa erba
7793 Scorpiurus [Fabaceae] dal greco σκορπίος scorpíos scorpione e da ουρα oura coda: coda di scorpione, per la forma del legume arrotolato su se stesso
7796 Scorzoneroides [Asteraceae] dal genere Scorzonera (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile a una Scorzonera
7801 Securigera [Fabaceae] da securis accetta, scure, sciabola e da gero portare: per i frutti a forma di sciabola
7802 securidaca (Asemeia, Bonaveria, Coronilla, Polygala, Securigera, Securilla, Securina) da securis scure, sciabola e dal latino medioevale daca daga, coltello, pugnale
7808 sediformis, e (Cotyledon, Crassula, Crassularia, Hirculus, Petrosedum, Phemeranthus, Saxifraga, Sedum, Talinum) dal genere Sedum (vedi) e da forma aspetto: che ha l'aspetto di un Sedum
7809 Schinus [Anacardiaceae] dal greco σχῖνος schĩnos lentisco: per l'appartenenza alla stessa famiglia, la vaga somiglianza dei frutti e la presenza di resine
7967 scordium (Carduus, Chamaedrys, Serratula, Teucrium) dal greco σκόρδιον scórdion aglio: per l'odore di aglio spirante da queste piante
7968 scordioides
  • (Buddleja, Croton, Euphorbia, Gonocarpos, Nepeta, Sideritis, Stachys, Verbena) dal greco σκόρδιον scórdion aglio e da εἶδος eídos sembianza: per l'odore emanato da queste piante
  • (Teucrium) da scordium (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos sembianza, aspetto: simile alla specie scordium
8282 Sechium [Cucurbitaceae] dal nome vernacolare in uso nelle Indie Orientali per una pianta di questo genere
8283 Schismus [Poaceae] dal greco σχισμóς schismós fendidura, spaccatura: riferimento al lemma bifido
8284 Saururus [Saururaceae] dal greco σαῦρος sauros lucertola e da οὐρά ourá coda: coda di lucertola, per la forma allungata dell'infiorescenza
8344 schmidelyanus, a, um (Alchemilla, Rubus) in onore del botanico svizzero Auguste Isaac Samuel Schmidely (1838-1918)
8370 savi, ii
  • (Avellinia, Cistus, Dolichos, Festuca, Helianthemum, Holcus, Inula, Pelargonium, Scirpus/ Isolepis/ Schoenoplectus) specie dedicate al botanico pisano Gaetano Savi (1769-1844), professore all'Università di Pisa oltre che Direttore dell'Orto Botanico
  • (Allium) in onore del botanico Pietro Savi (1811-1871), figlio di Gaetano che gli successe sia all'Università che all'Orto Botanico di Pisa
8430 saxicola (Acalypha, Aechmea, Agrophyron, Artemisia, Astragalus, Berberis, Centaurea, Convolvulus, Dianthus, Draba, Eokochia, Gentiana, Gentianella, Juniperus, Poa, Polypodium, Primula ecc.) da sáxum sasso, pietra e da colo abitare: che vegeta in luoghi pietrosi o sassosi
8520 scillae
  • (Centaurea) genitivo di Scilla, comune calabrese (RC) affacciato sullo stretto di Messina: di una località nei dintorni di Scilla
  • (Aecidium, Caeoma, Cladosporium, Puccinia, Septoria, Urocystis, Uromyces, Ustilago ecc.) genitivo di Scilla (vedi): della Scilla, genere a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
8550 scandens (Acetosella, Aristolochia, Celastrus, Cobaea, Cuscuta, Genista, Gentiana, Geranium, Hewittia, Humulus, Myoxanthus, Pothos, Pteris, Rhodotypos, Ruellia, Rumex, Salvia ecc. ecc. – Cercospora, Clitocybe, Cortinarius, Marasmius ecc.) da scando salire, montare, ascendere, elevarsi: con portamento elevato, ascendente o rampicante; in botanica il termine "scandente" viene attribuito a piante con fusto volubile o sarmentoso in generale privo di organi di attacco per aggrapparsi a sostegni, che quindi si elevano appoggiandosi alla vegetazione circostante
8575 scaposus, a, um (Aconitum, Actinea, Arabis, Aster, Bellis, Carex, Diplotaxis, Erigeron, Helenium, Hieracium, Senecio ecc. ecc.) da scapus gambo, fusto: dotato di gambo notevole, vistoso
8580 scirpeus, a, um (Agropyron, Blastemanthus, Blastocaulon, Diostea, Dupatya, Elymus, Elytrigia, Jarava, Lippia, Stipa, Triticum ecc.) da scirpus giunco in Plauto e Plinio: simile a un giunco
8582 savellianus, a, um (Epipactis) specie dedicata a Pier Roberto Savelli (1939-1997), appassionato florista romagnolo esperto di Epipactis
8654 sedenensis, e (Arrhenatherum, Arundo, Avena, Calamagrostis, Deyeuxia, Helictotrichon) da Sedena antico nome di Seyne-les-Alpes, paese situato nelle Alpi della Haute Provence in Francia: di Seyne
8722 saxifragus, a, um (Alsine, Begonia, Calandrinia, Campanula, Cineraria, Crassula, Hypericum, Hieracium, Pimpinella, Potentilla, Silene, Viola, Petrorhagia, Ptychotis ecc.) da sáxum sasso e da frángo rompere, spaccare: piante che spezzano le pietre, poiché crescono spesso su rocce, dove riescono a insinuare le radici anche in piccole fessure e a spezzare crescendo le pietre
8843 secundiflorus, a, um (Aloë, Calia, Diuris, Nemacladus, Neottianthe/ Peristylus, Orchiodes, Thibaudia/ Orthaea, Vaccinium ecc.) dal latino scientifico moderno secundus, disposto su un solo lato di un asse e da flos, floris fiore: con i fiori disposti su un solo lato od orientati nella stessa direzione
8847 Schischkinia [Asteraceae] genere dedicato al botanico russo Boris Konstantinovich Schischkin (1886-1963), autore di diversi testi sulla flora russa, della Bielorussia e del Turkmenistan
8942 scutellarioides (Achetaria, Brazoria, Coleus, Ocimum, Panax, Plectranthus, Scutellaria ecc.) da Scutellaria (vedi), genere delle lamiacee, e dal greco εἶδος eídos sembianza: simile a una Scutellaria
8964 schweinfurthi, ii
  • (Acacia, Euphorbia, Orobanche/ Phelipanche, Potamogeton) in onore del botanico, esploratore ed etnologo tedesco Georg August Schweinfurth (1836-1925) che esplorò l'Africa Centro-orientale e settentrionale
  • (Achyranthes, Acrocephalus, Adenia, Adiantum, Afrosion, Agelaea ecc. ecc.) da definire
9042 Schoenoplectiella [Cyperaceae] diminutivo del genere Schoenoplectus (vedi)
9093 secundatus, a, um (Ischaemum/ Stenotaphrum) dal latino scientifico moderno secundus, disposto su un solo lato di un asse e che riferito a un'infiorescenza o a un insieme di organi assume il significato di unilaterale
9135 scaturiginosus, a, um (Cardamine, Taraxacum, Viola) da scaturigo scaturigine, sorgente d'acqua: delle sorgenti
9149 sebastiani, ii (Amarenus, Chrysaspis, Elaeocarpus, Eugenia, Euphrasia, Hibiscus, Neea, Trifolium ecc.) specie dedicate al medico e botanico italiano Francesco Antonio Sebastiani (1782-1821), coautore di una Flora Romana
9219 scandinavicus, a, um (Aleuritia, Arenaria, Carex, Cotoneaster, Draba, Erigeron, Hieracium, Hordeum, Oenothera, Pilosella ×, Pyrus, Ranunculus – Arthonia, Preussia, Sporormia, Xanthoria ecc.) della penisola Scandinava, scandinavo
9249 schizosciadia (Pilosella ×) dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da σκιά sciá ombra: mezz'ombra, penombra, con riferimento all'habitat
9250 sciadogenus, a, um (Pilosella ×) da sciadophorum (vedi), epiteto di uno Hieracium e da γένος génos nascita: che deriva da Hieracium sciadophorum, una delle specie parentali di questo ibrido
9265 sciadophorus, a, um (Astragalus, Backhousia, Hieracium, Pilosella, Tragacantha) dal greco σκιά sciá ombra e da φορέω phoréo portare, avere: che produce ombra, ombroso
9282 sauzeanus, a, um (Cytisus, Genista, Rosa ×) di Sauze d'Oulx (italianizzato in Salice d'Ulzio durante il regime fascista), comune della provincia di Torino in Val di Susa
9300 sauteri, ii
  • (Aegagrophila, Draba, Drepanum/ Hypnum/ Stereodon, Hypheothrix, Jungermannia, Polycoccum, Sirosiphon e probabilmente Bryum/ Gemmabryum, Dicranum/ Campylopus/ Paraleucobryum, Lecidea, Papillaria, Sendtnera – Lamproderma) in onore del medico, botanico, briologo e micologo austriaco Anton Eleutherius Sauter (1800-1881), autore di Flora del Ducato di Salisburgo e di Contributi sui Funghi del Pinzgau
  • (Crucifera, Hieracium, Orobanche, Potentilla, Prasiola, Primula, Quercus, Rosa) specie dedicate ad Anton Eleutherius Sauter (1800-1881), o a suo fratello Andreas (1802-1872), botanico e forestale, oppure a Ferdinand (1835-1898), figlio di Andreas
9335 saxosus, a, um (Anthurium, Arenaria, Asperula, Cotyledon, Diospyros, Draba, Echeveria, Galium, Gentiana, Gentianella, Grossularia, Lupinus, Montia, Potentilla, Ribes, Senecio ecc. – Buellia, Lecanora, Lecidea, Lichen) da saxum sasso, pietra: delle pietraie
9347 scorpius (Acantholimon, Amygdalopsis, Aswtragalus, Genista, Gladiolus, Spartium, Statice ecc.) da greco σκορπίος scorpíos scorpione: per la presenza di qualche elemento caratteristicamente arcuato come la coda di uno scorpione
9368 schizocladus, a, um (Euphorbia) dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da clados ramo: con rami (dell'ombrella?) divisi
9418 saussureoides (Blumea, Bolocephalus, Centaurea, Dolomiaea, Hieracium, Pilosella, Vernonia) dal genere Saussurea (vedi) e dal greco εἷδος eídos sembianza: simile a una Saussurea
9538 sceptrum-carolinum (Pedicularis) da sceptrum scettro e da Carolus Carlo: scettro di Carlo Magno: per l'aspetto allungato e imponente dell'infiorescenza
9556 schneebergensis, e (Aconitum, Galium, Pulsatilla) dello Schneeberg, montagna delle Alpi Settentrionali di Stiria
9650 schroeterianus, a, um
  • (Hieracium, Koeleria, Taraxacum) in onore di Carl Joseph Schröter (1855-1939), botanico a Zurigo e profondo conoscitore della flora alpina
  • (Jasminum, Persicaria ×, Polygonum × – Erinella, Odontia, Puccinia, Ravenelia, Ustilago ecc.) da definire
9653 scandicus, a, um (Aria, Cerastium, Crataegus, Elymus, Ribes, Rumex, Potentilla ×, Pyrus, Roegneria, Salix, Sorbus – Puccinia, Micropuccinia, Dicaeoma, Lactarius ecc.) della Scandia, regione della Svezia meridionale
9682 scardicus, a, um (Alyssum, Anthyllis, Betonica, Carduus, Crocus, Cynoglossum, Dianthus, Draba, Epilobium, Hieracium, Lamium, Pedicularis, Saxifraga, Stachys, Veronica, Viola ecc.) dello Scardus, massiccio montuoso della Macedonia
9684 scotophyllus, a, um (Mentha, Rosa, Taraxacum, Viola) dal greco σκότος skótos oscurità, buio, tenebre e da φύλλον phýllon foglia: per il colore scuro delle foglie
9705 savignonii (Agropyron, Bupleurum, Triticum) in onore del botanico italiano Francesco Savignone (1818-?)
9707 scabriglumis, e (Agropyron, Agrostis, Andropogon, Elymus, Elytrigia) da scaber scabro, ruvido e da gluma gluma, lolla, pula: con glume scabre
10036 schaererianus, a, um (Polyblastia) in onore del botanico e lichenologo svizzero Ludwig Emanuel Schaerer (1785-1853), parroco nel Bernese
10197 schlosseri, ii
  • (Alyssum, Centaurea, Hieracium, Silene ecc.) in onore del botanico ed entomologo croato Joseph Calasenz Schlosser von Klekovski (1808-1882) che erborizzò in Croazia, Austria e Cechia
  • (Dianthus, Frailea, Hypericum, Notocactus, Pedicularis, Rosa, Sinapis) da definire
10247 schinzi, ii
  • (Abutilon, Acalypha, Acidanthera/ Geissorhiza/ Engysiphon, Aeschynomene, Albuca, Aloë, Andropogon, Anosporum/ Oxycaryum, Anthephora, Aptosimum, Berkheya, Berkheyopsis, Boerhavia, Bothriocline, Brachystelma, Calostephane, Centrostachys/ Achyranthes, Chironia, Cluytiandra, Coccinia, Coleus, Corallocarpus, Craterostemma, Crepidocarpus, Crotalaria, Cyperus, Dendrobium/ Desmotrichum/ Ephemerantha/ Flickingeria, Dicoma, Echinodorus, Emilia/ Senecio, Entosthodon= Funaria/ Physcomitrium, Epilobium, Eriospermum, Erlangea, Euphorbia, Fockea, Garuleum, Gazania, Geigeria, Grewia, Habenaria, Heeria/ Ozoroa, Hermannia, Hermbstaedtia/ Celosia, Hibiscus, Indigofera, Isoetes, Laguna= Lagunaea, Leonitis/ Leonotis, Lepidium, Melampyrum, Mimusops, Momordica, Nesaea/ Ammannia, Ornithogalum, Panicum, Philyrophyllum/ Anisopappus, Plectrachne/ Triodia, Polygonum, Rautanenia/ Burnatia, Rhynchosia, Scirpus, Stapelia/ Gonostemon/ Ceropegia, Streblocarpus/ Maerua, Tragia, Triraphis/ Sorghum, Utricularia, Vernonia, Walafrida, Watsonia, Wormskioldia/ Tricliceras e probabilmente Combretum, Commelina, Euphrasia, Euphrasia ×, Ficus, Fimbristylis, Gentiana ×, Koeleria, Satyrium, Sorbus ×/ Normeyera ×, Ursinia) in onore del botanico ed esploratore svizzero Hans Schinz (1858-1941) che erborizzò in Svizzera, Sudafrica, Namibia, Angola, Botswana, Cameroon, Somalia, Togo, Zambia, Madagascar e fu direttore del Giardino Botanico di Zurigo
  • (Plagiochila) errata grafia per schinzei (vedi)
  • (Gomphrena, Primula, Pseudotragia, Veronica) da definire
10312 scariola (Lactuca) tardo latino per serriola, da serrula piccola sega, riferimento alle foglie seghettate; oppure da escarius relativo al cibo, a sua volta derivato da esca cibo
10417 satyrus (Orobanche) da Satyrus Satiro, mitica figura licenziosa che si accompagnava a Bacco
10580 Satyrium [Orchidaceae] dal greco σᾰτύριον satýrion satirio, una pianta eccitante citata da Dioscoride
10592 Schmidtia [Poaceae] genere dedicato al botanico tedesco Johann Anton Schmidt (1823-1905)
Asteraceae] nom. invalid. dedicato al botanico tedesco Johann Anton Schmidt (1823-1905)
Caryophyllaceae] nom. invalid. dedicato a uno Schmidt da definire
10593 Schoenodorus errata grafia per Schedonorus (vedi)
10600 Scleropoa [Poaceae] dal greco σκληρός sclerόs duro, indurito e dal genere Poa (vedi): Poa rigida, dura
10634 schkuhrianus, a, um (Asplenium, Carex, Cuscuta, Elatine, Hydrocotyle, Sinapis) in onore del botanico tedesco Christian Schkuhr (1741-1811)
10723 sciuroides
  • (Calamagrostis, Calathea, Distomomischus, Festuca, Goeppertia, Podochilus) da sciúrus scoiattolo e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile a uno scoiattolo, probabilmente per l'aspetto di una folta infiorescenza ricurva che richiama la coda degli scoiattoli comuni europei (Sciurus vulgaris)
  • (Deyeuxia, Festuca, Vulpia) da sciureus (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile alla specie sciurea
  • (Aristida) da sciurus (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile alla specie sciurus
10724 sciureus, a, um (Agrostis, Astragalus, Deyeuxia, Dichelachne, Festuca, Miconia, Muhlenbergia, Pennisetum, Tragacantha, Vilfa, Vulpia) da sciúrus scoiattolo: che ricorda gli scoiattoli comuni europei (Sciurus vulgaris), probabilmente per l'aspetto di un folta infiorescenza ricurva che richiama la loro coda
10772 sect. abbreviazione di section sezione
10863 schizopetalus, a, um (Acinopetala, Bulbophyllum, Carum, Cerastium, Dianthus, Geraniospermum, Hibiscus, Ligularia, Masdevallia, Pelargonium, Scabiosa, Senecio, Silene ecc.) dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da πέταλον pétalon foglia, lamina, petalo: con petali profondamente incisi
10867 Schoberia [Chenopodiaceae] in onore dell'erudito, medico e naturalista russo-tedesco Gottlob (Gottlieb) Schober (1670-1739), studioso della flora russa
10920 Schefflera [Araliaceae] genere dedicato a Johann Peter Ernst von Scheffler (1739-c. 1809) di Danzica e successivamente Varsavia, medico, naturalista, Ministro Governativo delle miniere, amico dei Forster che fanno menzione dei contributi di Scheffler al Tentamen Florae Gedanensis di Gottfried Reygers (1704-1788) dove viene citato due volte come Jo. Petr. Ernest. Scheffler
10936 scheereri, ii (Veronica) in onore di Theodor Scheerer (1813-1875), chimico, mineralogo e geologo tedesco
10948 schickendantzi, ii (Bulnesia, Echinopsis, Eupatorium, Euphorbia, Gymocalycium/ Echinocactus, Opuntia, Patagonium, Stevia, Trichocereus ecc.) in onore del chimico, filosofo e botanico tedesco naturalizzato argentino Friedrich Schickendantz (1837-1896), raccoglitore di piante in Argentina, specialmente nella provincia di Catamarca
10970 scandalida (Tetragonolobus) dal genere Scandalida (vedi), passato a epiteto quando questa specie venne ricondotta al genere Tetragonolobus, oggi assorbita in Lotus
11076 scandinaviorum (Hieracium) genitivo plurale di Scandinavi Scandinavi: degli scandinavi, abitanti della Scandinavia
11101 sebini (Hieracium ssp.) genitivo di Sebino, altro nome del lago d'Iseo: piante identificate nei dintorni del lago d'Iseo
11184 Schlumbergera [Cactaceae] genere dedicato a Frédéric Schlumberger (1823-1893), orticultore francese e collezionista di cactacee (David Hollombe, pers. comm.)
11211 Schizonotus [Apocynaceae] dal greco σχίζω skhízo io divido, fendo e νῶτος nōtos dorso, tergo: con la parte posteriore divisa. Oscuro il riferimento al genere
[Rosaceae] nom. illeg.
11473 schweinitzi, ii (Agrostis, Apalanthe, Aspidium, Carex, Cyperus, Elodea, Helianthus, Mariscus, Stachys, Vernonia – Bacidia, Biatora, Capnodium, Geastrum, Lentinus, Peziza, Polyporus, Sphaeria Tremellodendron ecc.) specie dedicate al botanico e micologo americano d'origine tedesca Lewis David von Schweinitz (1780-1834)
11480 scullyi
  • (Arctotis, Acanthopsis, Blepharis, Disa) in onore del sudafricano d'origine irlandese William Charles Scully (1855-1943), magistrato poeta e scrittore, collezionista di piante in Sud Africa
  • (Pinguicula ×) ibrido probabilmente dedicatu al botanico irlandese Reginald William Scully (1858-1935)1
  • (Acanthopsis, Brasilidium, Geranium, Gladiolus, Gomesa ×, Hieracium ecc.) da definire
11630 Scaevola [Goodeniaceae] genere che ricorda il patrizio romano Gaius Mucius Scaevola (Caio Muzio Cordo detto Scevola, ~524 a.C. -~480 a.C.) che, secondo la leggenda, avendo sbagliato bersaglio tentando di uccidere il re etrusco Porsenna, per punire la sua mano la mise su un braciere ardente lasciandola consumare e da quel giorno sarebbe stato soprannominato Scaevola (cioè mancino, da scaevus sinistro): riferimento alla corolla che, essendo priva della parte superiore, assomiglierebbe a una mano
11776 Schistostephium [Asteraceae] dal greco σχιστός schistós diviso (da σχίζω schízo fendere, scindere) e da στέφος stéphos corona: riferimento ai flosculi marginali profondamente incisi
11813 Scadoxus [Amaryllidaceae] nel 1836 in Flora Telluriana Constantine Rafinesque pubblicando questo genere ne commentò il nome scrivendo umb. glor. che dovrebbe significare umbella gloriosa, ne consegue che possiamo ipotizzare dal greco σκιάδειον sciádeion parasole, ombrello, luogo ombroso e da δόξα dóxa gloria: riferimento alla bella infiorescenza a ombrella
11815 schmidtianus, a, um
  • (Artemisia) in onore del botanico e illustratore tedesco Carl Friedrich Schmitdt (1811-1890), studioso del genere Artemisia
  • (Allium, Aloë, Aristolochia, Begonia, Catasetum, Centaurea, Cerastium, Cirsium, Salix, Veronica, Viola ecc.) da definire
11846 sciaphiloides (Hieracium ssp.) da sciaphilum (vedi), epiteto di un'entità congenere e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a quell'entità
12150 Schima [Theaceae] etimologia dubbia: per Gledhill potrebbe derivare dal greco σχίσμα schísma spaccatura, divisione o da σχῆμα schema aspetto esteriore; sembra da preferirsi, trattandosi di alberi ad alto fusto, il Webster Dictionary che ipotizza una variante del greco σκίασμα schíasma ombra, ombreggiatura
13037 Schizaea [Schizaeaceae] dal greco σχίζω schízo dividere, fendere: riferimento alle fronde ripetutamente forcate
13042 scipetarum (Gymnospermium) degli scipetari schipetari, latinizzazione del termine albanese shqipëtar, antica popolazione dell'Albania: degli albanesi, albanese
13084 scopulorum (Amaryllis, Aquilegia, Artemisia, Centaurea, Hippeastrum, Hypericum, Ilex, Ligusticum, Peucedanum ecc.) genitivo plurale di scópulus scoglio: degli scogli, delle scogliere
13116 schimperi, ii
  • (Acokanthera, Aloë, Andropogon, Arthratherum, Asystasia/ Tyloglossa/ Justicia/ Rostellaria, Bidens, Chrysocalyx, Commiphora/ Balsamodendrum, Corallocarpus, Crassula, Delosperma, Eragrostis/ Harpachne, Euphorbia, Feuilleea, Guizotia, Gymnotrix, Haplocarpha, Pentas, Satyrium, Sorghum, Triticum ecc.) in onore del botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia e sposò Wäyzäro Mersit, la figlia di un notabile locale; cugino del botanico briologo Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista e poeta Karl (Carl) Friedrich
  • (Arthrocosmus, Bartramia. Campylopus, Didymodon, Ditrichum, Erpodium, Macromitrium, Orthotrichum, Pseudosymblepharis ecc.) in onore del tedesco Wilhelm Philipp Schimper (1808-1880), botanico, briologo, micologo e paleontologo, fu direttore del Museo di Storia Naturale di Strasburgo ed eseguì raccolte in Europa, Medio Oriente e Africa nordorientale
  • (Vaccinium) in onore del botanico tedesco Andreas Franz Wilhelm Schimper (1856-1901), figlio di Wilhelm Philipp, che eseguì spedizioni botaniche in Venezuela, Indie occidentali, Brasile, Seychelles, Ceylon e Giava, si occupò in modo particolare di biologia vegetale e di fitogeografia, oltre che di anatomia e farmacognosia
13117 schimperianus, a, um
  • (Albizia, Arisaema, Cyathula, Ecbolium, Euphorbia, Festuca, Habenaria2, Justicia/ Adhatoda, Kalanchoe, Pappophorum/ Enneapogon, Pavonia, Poa, Pyrrosia ecc.) in onore del botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia e sposò Wäyzäro Mersit, cugino del briologo paleobotanico Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista e poeta Karl (Carl) Friedrich
  • (Acaulon) in onore del tedesco Wilhelm Philipp Schimper (1808-1880), paleobotanico, briologo, micologo e paleontologo che fu direttore del Museo di Storia Naturale di Strasburgo ed eseguì raccolte in Europa e Africa nordorientale
  • (Secamone/ Toxocarpus) in onore del botanico tedesco Andreas Franz Wilhelm Schimper (1856-1901), figlio di Wilhelm Philipp, che eseguì spedizioni botaniche in Venezuela, Indie occidentali, Brasile, Seychelles, Ceylon e Giava; si occupò in modo particolare di biologia vegetale e di fitogeografia, oltre che di anatomia e farmacognosia
13191 Secamone [Asclepiadaceae] da squamona nome arabo della Secamone aegyptiaca
13257 sebestena (Cordia, Lithocardium, Sebestena) per la somiglianza del frutto con quello della Cordia mixa chiamato in persiano sebestan (Pietro Puccio, http://www.photomazza.com)
13304 scilloides
  • dal genere Scilla (vedi) e dal greco εἶδος eídos sembianza:
    Adamsia, Allium, Anthericum, Barnardia, Camassia, Gentiana, Centaurium, Hyacinthus, Lilaea, Liliago, Ornithogalum, Puschkinia, Quamasia, Triglochin ecc.) simile a una Scilla
    Scilla) in funzione rafforzativa del nome generico
  • (Urocystis) da scillae (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos sembianza: simile alla specie scillae
13317 schidiger, era, erum (Yucca, Agave, Barbacenia) da schidia scheggia e da gero portare: che porta una scheggia di legno, alludendo alle fibre grossolane marginali sul bordo della lamina fogliare
13358 Schizogyne [Asteraceae] dal greco σχίζω skhízo dividere, fendere e da γυνή gyné femmina, organi femminili: per lo stimma diviso
13597 schlumbergeri, ii
  • (Acalypha/ Ricinocarpus, Andropogon/ Amphilophis/ Bothriochloa/ Sorghum, Micromitrium/ Groutiella/ Macromitrium, Philonotis/ Bartramia/ Breutelia, Pogonatum/ Polytrichum, Thuidium e probabilmente Bryum) in onore di Henri Schlumberger che nel 1852-1855 erborizzò in Messico insieme a Friedrich Müller
  • (Galium, Mattia/ Cynoglossum/ Rindera, Silene, Trigonella/ Melissitus) in onore del botanico Schlumberger non meglio identificato che intorno al 1872 erborizzò in Libano, Siria e Palestina
  • (Caraguata) in onore del botanico belga Frederick Schlumberger (1804-1865)
  • (Echinocactus, Pilocereus/ Cephalocereus) forse in onore di Frédéric Schlumberger (1823-1893), industriale francese, orticultore e collezionista di cactacee
13598 schlumbergerianus, a, um (Melocactus, Begonia) in onore di Frédéric Schlumberger (1823-1893), orticultore francese e collezionista di cactacee
13709 scabridus, a, um (Abutilon, Adelia, Angelica, Aspilia, Aster, Crataegus, Eupatorium, Gentiana, Impatiens, Justicia, Ruellia, Sida, Spyridium, Strobilanthes ecc. – Acarospora, Aspicilia, Lecanora, Puccinia ecc.) da scabreo essere irto, ispido: leggermente ruvido o scabro al tatto
13816 Schimperina [Loranthaceae] genere dedicato al botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia dove sposò Wäyzäro Mersit, figlia di un notabile locale, cugino del briologo e paleobotanico Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista Karl (Carl) Friedrich
13817 Schimperella [Apiaceae] genere dedicato al botanico tedesco Georg (Heinrich) Wilhelm Schimper (1804-1878) che visse molti anni in Etiopia e sposò Wäyzäro Mersit, la figlia di un notabile locale; cugino del botanico briologo Wilhelm Philipp Schimper e fratello del naturalista e poeta Karl (Carl) Friedrich
13819 schimperanus, a, um grafia alternativa per schimperianus (vedi)
13820 Schimpera [Brassicaceae] dal protologo questo genere arabico risulta dedicato da Ernst Gottlieb von Steudel e Christian Ferdinand Friedrich Hochstetter allo scopritore 'in Schimper Herb. Arab. petr. n. 224' che riteniamo corrisponda a Wilhelm Philipp Schimper (1808-1880), botanico, briologo, micologo e paleontologo, direttore del Museo di Storia Naturale di Strasburgo, che eseguì raccolte in Europa, Medio Oriente e Africa nordorientale
13938 saxorum (Ageratina, Artemisia, Astragalus, Berberis, Eupatorium, Euphorbia, Hieracium, Ipomoea, Ornithogalum, Saxifraga, Streptocarpus ecc. – Buellia, Caloplaca, Graphis, Lecidea, Lecanora, Lichen ecc.) genitivo plurale di saxum sasso, pietra: dei sassi, che cresce in luoghi pietrosi, sassosi
14047 Sclerolaena [Chenopodiaceae] dal greco σκληρός sclerόs duro e da (χ)λαῖνα (c)hlaena mantello: riferimento al pericarpo rigido nel frutto
Poaceae] nom. illeg.
14096 Sebaea [Gentianaceae] genere dedicato al farmacista, naturalista e botanico olandese Albert Seba (1665-1736) le cui collezioni zoologiche e botaniche furono studiate da Linneo
14141 scott-thomsoni, ii (Aciphylla, Hebe, Puccinellia) in onore del botanico neozelandese John Scott Thomson (1882-1943)
14248 Scandalida [Fabaceae] genere creato nel 1763 da Michel Adanson, botanico famoso per aver adottato per le piante da lui descritte nomi di assoluta fantasia
15938 Scheidweilerara [Orchidaceae] genere di ibridi (Psychilis × Sophronitis × Rhyncholaelia × Cattleya × Guarianthe) dedicato al botanico belga d'origine tedesca Michel Joseph François Scheidweiler (1799-1861) che erborizzò in Indocina e VietNam
15939 scheidweileri, ii (Begonia, Justicia - Cytispora, Cytosporella, Diplodia, Macrophoma, Phoma, Sphaeropsis) in onore del botanico belga d'origine tedesca Michel Joseph François Scheidweiler (1799-1861) che erborizzò in Indocina e VietNam
15940 Scheidweileria [Begoniaceae] genere dedicato al botanico belga d'origine tedesca Michel Joseph François Scheidweiler (1799-1861) che erborizzò in Indocina e VietNam
15941 scheidweilerianus, a, um (Cactus/ Chilita/ Mammillaria/ Neomammillaria, Maxillaria) in onore del botanico belga d'origine tedesca Michel Joseph François Scheidweiler (1799-1861) che erborizzò in Indocina e VietNam
16484 Schotia [Fabaceae] genere dedicato a Richard van der Schot (~1733-1790), capo giardiniere del Giardino Imperiale di Schönbrunn, che nel 1755-1759 accompagnò in Sudamerica Nikolaus Joseph von Jacquin, inviato dall’imperatore Francesco I a raccogliere piante per le collezioni di Schönbrunn
16493 Sciadopitys [Sciadopityaceae] dal greco σκιά sciá ombra e πίτυς pítys pino: perché le sue false foglie (cladofilli) assomigliano agli aghi di pino: latinizzazione del nome comune inglese Japanese umbrella pine
16690 secundifolius, a, um (Alstroemeria, Bomarea, Cacalia, Miconia, Protea, Sagittaria, Vernonia ecc.) dal latino scientifico moderno secundus, disposto su un solo lato di un asse e da folium foglia: con le foglie disposte da un solo lato od orientate nella stessa direzione
16802 schottianus, a, um
  • (Aglaonema, Anthurium, Astragalus/ Astracantha/ Tragacantha, Athenaea/ Bassovia/ Withania/ Witheringia, Begonia, Calathea, Calycorectes, Capsicum, Citrosma/ Mollinedia, Convolvulus, Cordia/ Lithocardium, Cyathea, Cyperus, Dipteracanthus, Doliocarpus, Eleocharis, Eleogenus, Eugenia, Eugeniopsis, Euphorbia, Flindersia, Geissomeria/ Aphelandra, Geonoma, Gymnanthes/ Stillingia/ Sebastiania, Hygrophila/ Dyschoriste, Ixora, Marantopsis, Marlierea, Mendoncia, Myrcia, Philodendron, Psychotria/ Uragoga, Ruellia, Silene/ Oberna, Stachytarpheta, Stromanthe, Syngonium/ Porphyrospatha, Trigonia, Verbascum, Wageneria e, probabilmente, Blechnum) in onore del botanico austriaco (nato in Moravia) Heinrich Wilhelm Schott (1794-1865), che partecipò alla spedizione austriaca in Brasile (1817-1821) e fu direttore del giardino imperiale di Schönbrunn, studioso della flora tropicale, specialmente Araceae
  • (Cynometra) in onore del naturalista, geologo, topografo, artista ed esploratore tedesco Arthur Carl Victor Schott (1814-1875) che erborizzò in Germania, Stati Uniti, Messico, Colombia e Panama
  • (Aspidium, Rosa) da definire
17480 schwerinae (Osteomeles) in onore del botanico e dendrologo tedesco Fritz Kurt Alexander Graf von Schwerin (1856-1934)
17481 schwerini, ii (Acer, Amorpha, Berberis, Micromeles/ Sorbus, Salix) in onore del botanico e dendrologo tedesco Fritz Kurt Alexander Graf von Schwerin (1856-1934)
17482 schwerinianus, a, um (Corydalis, Opuntia, Sambucus) in onore del botanico e dendrologo tedesco Fritz Kurt Alexander Graf von Schwerin (1856-1934)
18394 saundersiae
  • (Aloë, Angraecum, Anthericum, Asparagus, Bonatea, Chlorophytum, Drimiopsis, Eulophia, Gardenia, Habenaria, Leptaloe, Ornithogalum/ Galtonia, Schrebera, Selago, Sisyranthus) in onore di Lady Katharine (Katherine) Saunders nata Wheelwright (1824-1901) illustratrice botanica britannica che raccolse molte piante in Swaziland, Transvaal e soprattutto in Natal per conto dei Royal Botanic Gardens, Kew, London
  • (Litothamnus) in onore della botanica statunitense Janice G. Saunders (fl.1978-2011) che erborizzò negli USA, Messico, Belize, Honduras, Venezuela, Brasile, Argentina
  • (Rosa) in onore di Elsie M. Saunders coniugata Cresswell (fl.1900-1920) che erborizzò in India
  • (Cyclamen ×) da definire
18396 saundersianus, a, um
  • (Cypripedium/ Phragmipedium/ Selenipedium ×, Eulophia/ Eulophidium/ Graphorchis/ Graphorkis/ Oeceoclades, Octomeria, Pleurothallis/ Acianthera/ Specklinia, Potentilla e probabilmente Primula) in onore del botanico ed entomologo inglese William Wilson Saunders (1809-1879)
  • (Ipomoea) in onore di Lady Katharine (Katherine) Saunders nata Wheelwright (1824-1901) illustratrice botanica britannica che raccolse molte piante in Swaziland, Transvaal e soprattutto Natal per conto dei Royal Botanic Gardens, Kew, Londra
  • (Crataegus) in onore dell'agrostologo William Saunders (1836-1914), canadese d'origine inglese
  • (Ixia) in onore degli ecologi sudafricani R. Saunders & R. Saunders
  • (Liparis/ Leptorchis/ Leptorkis) taxon della Giamaica, chiamato così da H.G. Reichenbach per la somiglianza con il genere Saundersia (vedi)
  • (Persoonia/ Linkia, Trichocentrum) da definire
18397 saundersioides (Bonatea, Habenaria) da saundersiae (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile alla specie saundersiae
18398 Saundersia [Orchidaceae] genere dedicato al botanico ed entomologo inglese William Wilson Saunders (1809-1879)
18423 saundersi, ii
  • (Dermatobotrys, Pachypodium) specie dedicate a sir Charles James Renault Saunders (1857-1931), magistrato britannico in Sud Africa, figlio dell'illustratrice e collezionista botanica Lady Katherine Saunders, raccolse numerose piante per il Kew Gardens dal 1881 al 1889
  • (Aeonium/ Aldasorea, Agave, Anthurium, Billbergia, Dichorisandra/ Stickmannia, Encholirion/ Tillandsia/ Vriesea, Gladiolus, Sempervivum, Streptocarpus, Tritoma/ Kniphofia × – Agaricus, Entoloma) in onore del botanico ed entomologo inglese William Wilson Saunders (1809-1879)
  • (Cheilanthes, Liabum, Pterichis) in onore di S.G.E. Saunders (fl.1951-1980) che erborizzò in Perù
  • (Agropyron/ Agrositanion ×/ Elymus) in onore del giardiniere e orticultore americano d'origine scozzese William Saunders (1822-1900)
  • (Aster, Barbula, Pisophaca) in onore del botanico statunitense De Alton Saunders (1870-1940) che erborizzò negli USA e partecipò alla spedizione Harriman del 1899 in Alaska
  • (Chondracanthus) in onore dell'algologo canadese Gary W. Saunders (fl.1990-1999)
  • (Dalea/ Parosela/ Psorodendron) in onore del botanico statunitense Charles Francis Saunders (1859-1941) che erborizzò in California
  • (Gladiolus) secondo Elsa Pooley in A Field Guide to the Wildflowers of KwaZulu-Natal and the Eastern Region sarebbe in onore del botanico ed entomologo inglese William Wilson Saunders (1809-1879), mentre per la Pacific Bulb Society la dedica sarebbe a Lady Katherine Saunders
  • (Begonia ×, Coleus, Paeonia ×, Pelargonium ×, Ribes ×, Senecio, Trichocentrum) da definire
18424 saundersoni, ii
  • (Lissochilus) errata grafia per sandersonii (vedi)
  • (Gladiolus) variante grafica per saundersii (vedi)
19336 Satyrus [Phallaceae] da Satyrus Satiro, mitica figura licenziosa che si accompagnava a Bacco: per l'aspetto fallico del carpoforo
19337 Saueria [Begoniaceae] genere dedicato al botanico e orticultore tedesco Friedrich Wilhelm Heinrich Sauer (1803-1873)
19338 saulianus, a, um (Euphorbia) in onore del botanico francese Casimir Saul (1801-1850)
19339 Saundersella [Chordariaceae] genere dedicato all'algologo americano De Alton Saunders (1870-1940)
19340 Sauvagea variante ortografica di Sauvagesia (vedi)
19341 Sauvageaugloia [Chordariaceae] genere di alghe dedicato al botanico francese Camille François Sauvageau (1861-1936)
19342 Sauvageautia [Amphisphaeriaceae] genere di funghi dedicato al botanico francese Camille François Sauvageau (1861-1936)
19343 Sauvagesa variante ortografica di Sauvagesia (vedi)
19344 Sauvagesia [Ochnaceae] genere dedicato da Linneo al medico, naturalista e botanico francese François Boissier de la Croix de Sauvages (1706-1767)
19345 Sauvallea [Commelinaceae] genere dedicato a Francisco Adolfo Sauvalle (1807-1879), botanico e malacologo cubano, nato negli Stati Uniti da famiglia d'origine francese
19346 sauvallei, ii (Cordia, Cynanchum, Dryopteris, Eugenia, Psychotria, Tabebuia, Varronia) in onore di Francisco Adolfo Sauvalle (1807-1879), botanico e malacologo cubano, nato negli Stati Uniti da famiglia d'origine francese
19347 Sauvallella [Fabaceae] genere dedicato a Francisco Adolfo Sauvalle (1807-1879), botanico e malacologo cubano, nato negli Stati Uniti da famiglia d'origine francese
19348 savannae (Amanita) della savana, suo ambiente di crescita (da una relazione degli autori)
19349 Savia [Euphorbiaceae] genere dedicato al botanico pisano Gaetano Savi (1769-1844), professore all'Università di Pisa oltre che Direttore dell'Orto Botanico
19350 Saviczia [Plagiotheciaceae] genere di muschi dedicato alla botanica russa Lydia Ivanovna Savicz-Lubitskaya (1886-1982)
19351 Savignya [Brassicaceae] genere dedicato al botanico francese Marie Jules César Lélorgne de Savigny (1777-1851)
19352 Savulescua [Diaporthales] genere di funghi dedicato al biologo, micologo e botanico romeno Traian (Trajan) Săvulescu (1889-1963)
19353 Savulescuella [Doassansiaceae] genere di funghi dedicato al biologo, micologo botanico romeno Traian (Trajan) Săvulescu (1889-1963)
19354 Sawadaea [Erysiphaceae] genere di funghi dedicato al botanico giapponese Kaneyoshi (Kenkichi) Sawada (1888-1950)
19355 Sawadaia variante ortografica di Sawadaea (vedi)
19356 Saxegothaea [Podocarpaceae] genere dedicato al principe Alberto di Saxe-Coburg-Gotha (1819-1861), marito della regina Victoria d'Inghilterra, protettore delle arti e delle scienze
19358 saximontanus, a, um (Aquilegia, Aragallus, Astragalus, Carex, Draba, Epidendrum, Epilobium, Festuca, Juncus, Oxytropis, Physaria, Polypodium, Potentilla, Ribes, Salix, Saxifraga, Shoenoplectus, Scirpus ecc. - Aspicilia, Lecidea, Montanelia, Parmelia, Pertusaria ecc.) da saxosi montes, latinizzazione delle Montagne Rocciose (Rocky Mountains), vasta catena montuosa nella parte occidentale del Nord America, luogo d'origine di queste piante
19361 scabriflorus, a, um (Arundinaria, Calamagrostis, Cortaderia, Eragrostis, Festuca, Poa, Silene, Sorghum, Trisetum, Oligostachyum, Semiarundinaria ecc.) da scaber scabro e da flos floris fiore: per le spighette con glume o lemmi scabri
19362 scabrosus
  • (Acalypha, Anisodontea, Aspidium, Cistus, Columnea, Daucus, Helianthemum, Malva, Rubus, Ruellia, Senecio ecc. – Buellia, Diplodia, Fassia, Entoloma ecc.) ruvido, scabro
  • (Rhodophyllus) per l'aspetto del cappello
19363 scammonia (Calystegia, Convolvulus) da scammonĕa (in greco σκαμμωνία scammonía) scamonea, un'erba purgativa citata da Dioscoride
19364 scapiger, erus, era, erum (Arabis, Aster, Astragalus, Begonia, Bergeranthus, Calamus, Dahlia, Gomphrena, Grevillea, Hieracium, Nastanthus, Oenothera, Ranunculus ecc.) da scapus scapo, gambo, fusto e da gero portare: dotato di uno scapo evidente
19365 scaturiginum (Crenias, Epilobium, Hypericum, Mniopsis, Podostemum, Rubus) genitivo plurale di scaturigo scaturigine, sorgente d'acqua: delle sorgenti
19366 Scepinia [Asteraceae] genere dedicato al botanico russo Constantin Ivanovich Scepin (1728-1770), corrispondente di Linneo
19375 Schiedea [Caryophyllaceae] genere dedicato al medico e botanico tedesco Christian Julius Wilhelm Schiede (1798-1836) che erborizzò in Germania e Austria, poi emigrò in Messico nel 1828 ed erborizzò in Guatemala e Messico insieme a F. Deppe
19376 schiedeanus, a, um (Aristida, Berberis, Calyptranthes, Carex, Cecropia, Columnea, Croton, Lepechinia/ Stachys, Lysiloma, Magnolia, Mammillaria, Marathrum, Pitcairnia, Poa, Tillandsia ecc.) in onore del medico e botanico tedesco Christian Julius Wilhelm Schiede (1798-1836) che erborizzò in Germania e Austria, poi emigrò in Messico nel 1828 ed erborizzò in Guatemala e Messico insieme a F. Deppe
19377 schiedei, ii (Acrostichum, Aeranthes, Angraecum, Asplenium, Cibotium, Fraxinus, Grimmia, Humboltia, Panicum, Peperomia, Pleurothallis, Rubus, Salvia, Stachys, Trichomanes, Viscum ecc.) in onore del medico e botanico tedesco Christian Julius Wilhelm Schiede (1798-1836) che erborizzò in Germania e Austria, poi emigrò in Messico nel 1828 ed erborizzò in Guatemala e Messico insieme a F. Deppe
19378 schiedi, ii (Pleurothallis) grafia errata per schiedei (vedi)
19379 schiedianus, a, um
  • (Hoffmannia, Socydium) in onore del medico e botanico tedesco Christian Julius Wilhelm Schiede (1798-1836) che erborizzò in Germania e Austria, poi emigrò in Messico nel 1828 ed erborizzò in Guatemala e Messico insieme a F. Deppe
  • (Aristida, Calyptranthes, Carex, Marathrum, Pitcairnia, Tillandsia) grafia errata per schiedeanus, a, um (vedi)
19380 schiedenianus, a, um (Lycopodioides) in onore del medico e botanico tedesco Christian Julius Wilhelm Schiede (1798-1836) che erborizzò in Germania e Austria, poi emigrò in Messico nel 1828 ed erborizzò in Guatemala e Messico insieme a F. Deppe
19381 schaeferi, ii
  • (Abutilon, Aristida, Aster, Begonia, Celosia, Euphorbia, Felicia, Ferraria, Hermbstaedtia, Manulea, Oldenlandia, Othonna, Oxalis, Solanum, Stipagrostis, Viscum,) in onore del medico della ferrovia Lüderitz Bay-Keetmanshoop Fritz Schäfer (1881-1931), botanico dilettante tedesco che erborizzò in Namibia
  • (Aulacopilum, Cololejeunea,) in onore di Alfons Schäfer-Verwimp (1950-) che raccolse gli olotipi in Brasile
  • (Ammannia, Cactus, Ceraria, Draba, Erpodium, Lobelia, Lycium, Mammillaria, Manulea, Oldenlandia, Pipturus, Pfitzeria, Psychotria, Sabicea, Vittaria ecc.Calopadia) da definire
19382 schaereri, ii (Biatora, Buellia, Calicium, Caloplaca, Placocarpus, Psorotichia, Sphaeria, Stigmidium) in onore del botanico e lichenologo svizzero Ludwig Emanuel Schaerer (1785-1853), parroco nel Bernese
19383 Schaereria [Schaereriaceae] genere dedicato al botanico e lichenologo svizzero Ludwig Emanuel Schaerer (1785-1853), parroco nel Bernese
19384 schaffneri, ii
  • (Acerates, Acrostichum, Adiantum, Ageratina, Agrostis, Aleuritopteris/ Cheilanthes/ Chrysochosma/ Notholaena/ Hemionitis, Andropogon, Aristida, Asclepias, Asplenium, Bahia/ Picradeniopsis, Bommeria/ Gymnogramma, Botrychium/ Sceptridium, Bromus, Bursera/ Elaphrium/ Terebintus, Cacalia/ Odontotrichum, Capsella/ Asta, Cardamine, Carex, Carphochaete, Castilleja, Ceropteris/ Pityrogramma, Chara contraria ssp., Cheilanthes, Coreopsis/ Bidens, Cosmos, Cotyledon/ Echeveria, Cranichis/ Ponthieva, Cyperus/ Eucyperus, Dalea/ Parosela, Deyeuxia, Dimorphostachys/ Panicum/ Paspalum, Eleocharis, Encelia, Equisetum, Eryngium, Eupatorium/ Ageratina, Fleischmannia/ Hofmeisteria, Geniostemon, Gonolobus/ Matelea/ Tetracustelma, Habenaria, Hypericum, Ipomoea, Iresine, Kuhnia/ Brickellia, Lathyrus, Lepidium, Litsea, Lycium, Malvastrum, Marattia, Metastelma, Muhlenbergia/ Lycurus, Museniopsis, Nama/ Marilaunidium, Nephrodium/ Aspidium/ Dryopteris/ Goniopteris/ Thelypteris, Paspalum, Pectis, Phaseolus, Pherotrichis, Pithecellobium/ Acacia/ Poponax/ Samanea/ Vachellia, Polypodium, Rhynchospora, Salix, Salvia, Scirpus/ Bulbostylis, Selaginella, Senecio/ Roldana, Sericotheca/ Holodiscus, Sisymbrium/ Hesperis, Sisyrinchium/ Hydastylus, Spiranthes/ Gytrostachys/ Pelexia/ Potosia/ Sarcoglottis, Sporobolus, Trichomanes/ Microgonium, Triodia/ Sieglingia, Velaea/ Museniopsis schaffeneri, Verbesina, Vesicaria/ Lesquerella/ Physaria) in onore del farmacista e raccoglitore di piante tedesco Johann Wilhelm (José Guillermo) Heinrich Schaffner (1830-1882); emigrato in Messico nel 1849, ritornò in Germania nel 1867 e si laureò in medicina; nel 1874 ritornò in Messico prendendone la cittadinanza e stabilendosi a San Luis Potosí
  • (Disporum) in onore dello statunitense prof. John Henry Schaffner (1866-1939) dell'Ohio State University
  • (Aster/ Symphyotrichum, Astragalus, Mertensia) da definire
19385 schaijesi, ii (Encephalartos, Eulophia, Euphorbia/ Monadenium, Habenaria, Ipomoea, Kalaharia, Kryptostoma, Ochyrorchis, Thesium) in onore del botanico e fotografo belga residente in Congo Michel Schaijes (1929-?, fl.1980-1987) che erborizzò nell'Africa centrale insieme alla moglie Claire
19386 scharffi, ii (Begonia) in onore di Carl Scharff che raccolse l'olotipo in Brasile nel 1888
19387 schatzli, ii (Melocactus, Tillandsia) in onore dell'austriaco Stefan Schatzl (1922-2001) orticultore, raccoglitore di cactacee e curatore della collezione di cactacee del Giardino Botanico di Linz, Austria
19388 Schaueria [Acanthaceae] genere dedicato da C.G.D. Nees von Esenback ai giardinieri e botanici tedeschi Johannes Conrad Schauer (1813-1848) e a suo fratello Sebastian (1814-1850)
[Lamiaceae] nom.illeg., dedica al giardiniere e botanico tedesco Johannes Conrad Schauer (1813-1848)
19389 Scheelea [Arecaceae] genere dedicato da Gustav Wilhelm Karl Hermann Karsten al farmacista e chimico tedesco-svedese Karl Wilhelm Scheele (1742-1786) che lavorò a Goteborg, Malmö, Stoccola e Uppsala
19390 scheelei, ii
  • (Chaetochloa, Panicum, Setaria) in onore del botanico ed esploratore tedesco George Heinrich Adolf Scheele (1808-1864)
  • (Aspergillus) da definire
19391 Scheeria [Gesneriaceae] genere dedicato al mercante e botanico tedesco-svedese Friedrich (Frederick) Scheer (1792-1868), nato in Pomerania sotto l'impero svedese, si trasferì giovane in Inghilterra dove si batté contro la trasformazione dei Kew Gardens da istituzione scientifica a cucina e frutteto per la famiglia reale
19392 scheffleri, ii
  • (Euphorbia) in onore del missionario tedesco Georg Scheffler (1874?-1910) che erborizzò in Tanzania, Uganda, Kenya e Sudafrica
  • (Adenia, Berlinia, Bulbophyllum, Bupleurum, Capparis, Cleome, Cola, Ficus, Psychotria, Rubus, Solanum, Uvaria ecc. – Dimerium, Hemileia, Micropeltis, Uredo, Ustilago ecc.) da definire
19393 Schellenbergia [Connaraceae] genere dedicato al botanico tedesco Gustav August Ludwig David Schellenberg (1882-1963)
19394 schellianus (Avena, Avenastrum, Avenochloa, Avenula, Hedysarum, Helictotrichon, Hieracium – Ascochyta, Puccinia, Septoria, Dicaeoma) specie dedicate al botanico tedesco Ernst Schelle (1864-1945), studioso di Cactaceae
19395 Schenodorus nomen invalid: alterazione di Schedonorus (vedi)
19396 scherzerianus
  • (Anthurium) specie dedicata all'esploratore e diplomatico austriaco Karl Ritter von Scherzer (1821-1903) che raccolse piante in Austria, Costa Rica e Guatemala, tra le quali anche l'Anthurium scherzerianum
  • (Guzmania, Rubus) da definire
19397 schillingi, ii
  • (Euphorbia) in onore del botanico e orticultore inglese Ant(h)ony David Schilling (1935-) che partecipò a mpòte spedizioni botaniche (Norvegia, Nepal, Rodi, Creta, Cipro, Turchia, Polonia, USA, Australia, Cina, Bhutan e Nuova Zelanda)
  • (Clematis, Pappobolus, Psacalium, Tropaeolum) da definire
19398 schistophilus, a, um (Acropogon, Bocquillonia, Rubus – Hygrocybe, Krombholziella, Leccinium) da schistos (lapis) letteralmente pietra che si fende (dal greco σχιστός schistós scisso, fesso, diviso) e dal greco φίλος phílos amico, amante: per l'habitat preferito, su rocce scistose
19399 Schizophyllum dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da φύλλον phýllon foglia, lamella:
  • [Schizophyllaceae] con le lamelle divise, sdoppiate lungo il filo
  • [Asteraceeae] con foglie profondamente incise
19400 schizanthus, a, um (Bonania, Dracaena, Eupatorium, Masdevallia, Poa, Polemonium, Scabiosa, Seddera, Stylidium, Veronica ecc.) dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per le presenza di parti del fiore profondamente divise o fesse
19401 schizocroicus, a, um (Cantharellus lutescens fo.) dal greco σχίζω schízo dividere, separare e da κρόκος crocos giallo zafferano: forma che presenta la totale mancanza del pigmento giallo e si presenta coi soli colori bianco e marrone
19402 schizoporus (Cladia, Cladonia) dal greco σχίζω schízo dividere, fendere, separare e da πόρος póros poro, passaggio, per l'imenio con i pori con orli lacerati
19403 schizostylus, a, um (Cyrtandra, Ouratea, Rubus) dal greco σχίζω schízo dividere, fendere e da στύλος stýlos colonna, stilo: con lo stilo fesso
19404 Schkuhria [Asteraceae] genere dedicato al botanico tedesco Christian Schkuhr (1741-1811)
19406 Schinzia [Entorrhizaceae] nomen inval. di funghi dedicato al medico e zoologo svizzero Heinrich Rudolf Schinz (1777-1961), professore di zoologia all'Università di Zurigo e presidente della Società Naturalistica di Zurigo
Violaceae] nomen inval. dedicato al medico e botanico svizzero Christoph Salomon Schinz (1764-1847), professore al Carolinium di Zurigo
19407 Schinzafra [Bruniaceae] nome composto da Schinz, dedica al botanico ed esploratore svizzero Hans Schinz (1858-1941) che fu direttore del Giardino Botanico di Zurigo, e da afra africana: pianta africana dedicata a Schinz
19408 schinzianus, a, um
  • (Amaranthus, Asclepias/ Gomphocarpus/ Pachycarpus, Basananthe/ Tryphostemma, Boottia/ Ottelia, Bulbophyllum, Cardamine, Cassine, Ceropegia, Chaenostoma, Clematis, Cunonia, Dendrobium/ Grastidium, Elephantorrhiza, Ficinia, Ficus, Gastrodia/ Stereosandra, Gomphrena, Leucadendron, Matricaria/ Foveolina/ Pentzia, Maurocenia, Melanthera, Mimetes, Orthosiphon, Papaver, Polygala, Polystachya, Prismatocarpus/ Namacodon, Schizoglossum, Scirpus, Sebaea, Secamone, Senecio, Sesamum/ Volkameria, Spathoglottis – Buellia/ Lecidea, Exobasidium/ Entyloma/ Entylomella, Uromyces) in onore del botanico ed esploratore svizzero Hans Schinz (1858-1941) che erborizzò in Svizzera, Sudafrica, Namibia, Angola, Botswana, Cameroon, Somalia, Togo, Zambia, Madagascar e fu direttore del Giardino Botanico di Zurigo
  • (Cheiridopsis, Salix × – Flammula) da definire
19409 schinziatus, a, um (Ceropegia) nuovo nome del Craterostemma schinzii dedicato al botanico ed esploratore svizzero Hans Schinz (1858-1941) che erborizzò in Svizzera, Sudafrica, Namibia, Angola, Botswana, Cameroon, Somalia, Togo, Zambia, Madagascar e fu direttore del Giardino Botanico di Zurigo
19410 Schinziella [Gentianaceae] genere dedicato al botanico ed esploratore svizzero Hans Schinz (1858-1941) che erborizzò in Svizzera, Sudafrica, Namibia, Angola, Botswana, Cameroon, Somalia, Togo, Zambia, Madagascar e fu direttore del Giardino Botanico di Zurigo
19411 Schinzinia [Agaricaceae] genere di funghi dedicato al botanico ed esploratore svizzero Hans Schinz (1858-1941) che erborizzò in Svizzera, Sudafrica, Namibia, Angola, Botswana, Cameroon, Somalia, Togo, Zambia, Madagascar e fu direttore del Giardino Botanico di Zurigo
19412 Schinziophyton [Euphorbiaceae] nome composto da Schinz, dedica al botanico ed esploratore svizzero Hans Schinz (1858-1941) che fu direttore del Giardino Botanico di Zurigo, e dal greco φυτόν phytόn pianta: pianta in onore di Schinz
19413 schlechtendali
  • (Euphorbia) in onore del botanico tedesco Diederich Franz Leonhard von Schlechtendal (1794-1866), studioso della flora messicana
  • (Acinodendron, Anthurium, Bursera, Cactus, Dioscorea, Ferula, Huperzia, Lippia, Peucedanum, Ranunculus, Tillandsia, Uragoga, Urostachys ecc.Caeoma, Podosphaéra, Tranzscheliella) da definire
19414 schlechteri, ii
  • (Antimima, Cannomois, Cleretum papulosum ssp., Dorstenia hildebrandtii var., Euphorbia, Gardenia, Jatropha, Lampranthus, Myrmecodia, Nelia, Rhododendron) in onore del botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, in particolare molte orchidee e Restionaceae; fu curatore del Giardino Botanico di Berlino a Dahlem e scrisse testi sulle orchidee
  • (Aloë, Cheiridopsis, Conophytum) in onore di Maximilian (‘Max') Schlechter (1874-1960) che nel 1896 raggiunse in Sudafrica il fratello botanico Friedrich Richard Rudolf (1872-1925) dove si stabilì permanentemente dedicandosi alla raccolta e commercio di piante
  • (Agrostis, Alchemilla, Alsophyla, Bulbophyllum, Carex, Dryopteris, Geranium, Psychotria, Rhamnus, Romulea ecc. – Cystopus, Dicaeoma, Puccinia, Ustilago) specie dedicate a Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925) o a suo fratello Max (1874-1960)
19415 schlechterianus, a, um
  • (Argophyllum) in onore del botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, in particolare molte orchidee e Restionaceae; fu curatore del Giardino Botanico di Berlino a Dahlem e scrisse testi sulle orchidee
  • (Alchemilla, Calamus, Corydalis, Dendrobium, Epidendrum, Gentiana, Ophrys, Peucedanum, Romulea, Vaccinium ecc. – Asterina, Parasterina, Septoria, Aecidium) specie dedicate a Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925) o a suo fratello Max (1874-1960)
19416 Schleichera [Sapindaceae] genere dedicato al botanico svizzero nato in Germania Johann Christoph Schleicher (1768-1834), briologo, micologo, pteridologo e algologo che si trasferì nel canton Vaud nel 1790 dove fondò un Giardino Botanico e organizzò un commercio di piante e di campioni d'erbario
19417 schleicherianus, a, um (Arundo, Rosa, Salix) in onore del botanico svizzero nato in Germania Johann Christoph Schleicher (1768-1834), briologo, micologo, pteridologo e algologo che si trasferì nel canton Vaud nel 1790 dove fondò un Giardino Botanico e organizzò un commercio di piante e di campioni d'erbario
19418 schlimi, ii (Alaticaulia, Alloplectus, Chrysocycnis, Corytoplectus, Crantzia, Cypripedium, Masdevallia, Maxillaria, Mormolyca, Odontoglossum, Oncidium, Paphiopedilum, Phragmipedium, Pitcairnia, Securidaca, Selenipedium, Tropaeolum) in onore del botanico tedesco Louis Joseph Schlim (1819-1863) che erborizzò in America meridionale (Colombia e Venezuela) e centrale (Giamaica, Cuba) assieme al fratellastro Jean Jules Linden (1817-1898), botanico, esploratore e orticultore belga
19419 Schlimia [Orchidaceae] variante grafica per Schlimmia (vedi)
19420 schlimianus, a, um (Loasa, Nasa, Passiflora, Secondatia, Thibaudia) in onore del botanico tedesco Louis Joseph Schlim (1819-1863) che erborizzò in America meridionale (Colombia e Venezuela) e centrale (Giamaica, Cuba) assieme al fratellastro Jean Jules Linden (1817-1898), botanico, esploratore e orticultore belga
19421 Schlimmia [Orchidaceae] genere dedicato al botanico tedesco Louis Joseph Schlim (1819-1863) che erborizzò in America meridionale (Colombia e Venezuela) e centrale (Giamaica, Cuba) assieme al fratellastro Jean Jules Linden (1817-1898), botanico, esploratore e orticultore belga
19422 schlippenbachi, ii (Azalea, Rhododendron) in onore dell'ammiraglio russo barone Alexander Schlippenbach (1828-?) che raccolse piante in Corea
19423 Schmalhausenia [Asteraceae] genere dedicato al botanico tedesco Johannes Theodor Schmalhausen (1849-1894)
19424 schmitzi, ii
  • (Euphorbia) in onore del botanico belga André Schmitz (1920-) direttore del Laboratorio di Silvicultura dell'Università del Congo e raccoglitore di piante in Congo, Angola e Zambia
  • (Allium, Cassia, Cissus, Digitaria, Lobelia, Muhlenbergia, Panicum, Scrophularia, Sida, Thesium ecc.) da definire
19425 Schnittspahnia [Asteraceae] genere dedicato al botanico tedesco Georg Friedrich Schnittspahn (1810-1865)
19426 Schoenefeldia [Poaceae] genere dedicato al botanico francese nato in Germania Wladimir de Schoenefeld (1816-1875)
19427 Schoenocaulon [Melanthiaceae] dal greco σχοινός schoinós giunco (latinizzato in schoenus) e da καυλόϛ caulós stelo: con stelo giunchiforme
19428 schoemani, ii (Haworthia, Rothmannia) in onore del botanico sudafricano Ferdinand Reynold Schoeman (1943-)
19429 schoenlandi, ii (Albuca, Aloë, Anacampseros, Ceropegia, Crassula, Euphorbia, Kungia, Lycium, Ornithogalum, Orostachys, Pelargonium, Rhus, Sebaea, Sedum, Sinocrassula) in onore del botanico Selmar Schönland (1860-1940), tedesco emigrato in Sudafrica
19430 schoenlandianus, a, um (Brachystelma, Ceropegia, Drosanthemum, Echinopsis, Heeria, Mesembryanthemum) in onore del botanico Selmar Schönland (1860-1940), tedesco emigrato in Sudafrica
19431 schomburgki, ii (Acrosticum, Arundinaria, Blechnum, Caladium, Cordia, Epidendrum, Eugenia, Eupatorium, Habenaria, Notopora, Psychotria, Uragoga ecc. – Fomes, Lentinus, Pocillaria, Sphaeria, Stereum ecc. ecc.) specie dedicate a uno dei due fratelli Schomburgk, botanici tedeschi: Robert Hermann (1804-1865, erborizzò in Germania, Brasile, Repubblica Domenicana, Guiana) o Moritz Richard (1811-1890, erborizzò in Germania, Australia, Guyana)
19432 Schouwia [Brassicaceae] genere dedicato al botanico danese Joachim Frederik Schouw (1789-1852)
19433 schinzei (Plagiochila) probabilmente in onore del botanico ed esploratore svizzero Hans Schinz (1858-1941) che erborizzò in Svizzera, Sudafrica, Namibia, Angola, Botswana, Cameroon, Somalia, Togo, Zambia, Madagascar e fu direttore del Giardino Botanico di Zurigo
19434 Schlechtera [Brassicaceae] genere dedicato al botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, in particolare molte orchidee e Restionaceae; fu curatore del Giardino Botanico di Berlino a Dahlem e scrisse testi sulle orchidee
19435 Schlechteranthus [Aizoaceae] nome composto da Schlechter, dedica al tedesco Maximilian (‘Max') Schlechter (1874-1960) che nel 1896 raggiunse il fratello botanico Friedrich Richard Rudolf (1872-1925) in Sudafrica dove si stabilì permanentemente dedicandosi alla raccolta e commercio di piante, e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore in onore di Schlechter
19436 Schlechterara [Orchidaceae] genere dedicato al botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, in particolare molte orchidee e Restionaceae; fu curatore del Giardino Botanico di Berlino a Dahlem e scrisse testi sulle orchidee
19437 Schlechterella [Apocynaceae/Asclediapaceae] genere dedicato nel 1899 al botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, in particolare molte orchidee e Restionaceae; fu curatore del Giardino Botanico di Berlino a Dahlem e scrisse testi sulle orchidee
Orchidaceae] nomen inval. dedicato nel 1944 a Friedrich Richard Rudolf Schlechter
19438 Schlechteria [Brassicaceae] genere dedicato al botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, in particolare molte orchidee e Restionaceae; fu curatore del Giardino Botanico di Berlino a Dahlem e scrisse testi sulle orchidee
19439 Schlechterianthus [Apocynaceae] nome composto da Schlechter, dedica al botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore dedicato a Schlechter
19440 Schlechterina [Passifloraceae] genere dedicato al botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, in particolare molte orchidee e Restionaceae; fu curatore del Giardino Botanico di Berlino a Dahlem e scrisse testi sulle orchidee
19441 Schlechterorchis [Orchidaceae] nome composto da Schlechter, dedica al botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, e dal genere Orchis (vedi): orchidea dedicata a Schlechter
19442 Schlechterosciadium [Apiaceae] nome composto da Schlechter, dedica al botanico tedesco Friedrich Richard Rudolf Schlechter (1872-1925), che dal 1891 al 1910 raccolse piante in Sudafrica, Cameroon, Congo, Mozambico, Madagascar, Malesia, Indonesia, Papua-New Guinea, Nuova Caledonia, Australia e nelle Americhe, e dal greco σκιᾰδειον sciădeion ombrello: ombrellifera in onore di Schlechter
19443 Schradera [Rubiaceae] genere dedicato a Heinrich Adolph Schrader (1767-1836), botanico e micologo tedesco, professore a Göttingen e pioniere della crittogamia
19444 Schraderanthus [Solanaceae] nome composto da Schrader, dedica al botanico e micologo tedesco Heinrich Adolph Schrader (1767-1836) professore a Göttingen e pioniere della crittogamia, e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore in onore di Schrader
19445 schraderi, ii (Bromus, Carex, Chondrilla, Cyperus, Epilobium, Hieracium, Polypodium, Saxifraga, Setaria, Thapsus, Verbascum ecc. – Collema, Lichen, Parmelia, Pholiota, Stereum, Stropharia, Verrucaria) in onore di Heinrich Adolph Schrader (1767-1836), botanico e micologo tedesco, professore a Göttingen e pioniere della crittogamia
19446 Schraderia [Lamiaceae] genere dedicato a Heinrich Adolph Schrader (1767-1836), botanico e micologo tedesco, professore a Göttingen e pioniere della crittogamia
19447 schreberianus, a, um (Ambaiba, Cecropia, Lithospermum, Paspalum, Solanum, Veronica ecc.) in onore di Johann Christian Daniel von Schreber (1739-1810), entomologo e botanico tedesco, studioso in particolare delle Poaceae
19448 schrenki, ii
  • (Tulipa) in onore del botanico tedesco Alexander Gustav von Schrenk (1816-1876)
  • (Allium, Castilleja, Lophanthus, Oxytropis, Philadelphus, Plantago, Sedum, Spiesia – Amphistereum, Eichleriella, Hirneolina) da definire
19449 Schrenkia [Apiaceae] genere dedicato al botanico tedesco Alexander Gustav von Schrenk (1816-1876)
19450 Schroeterella [Zygophyllaceae] genere dedicato a Carl Joseph Schröter (1855-1939), botanico a Zurigo e profondo conoscitore della flora alpina
19451 schroeteri, ii
  • (Achillea ×, Lamium, Phymaspermum ecc.) in onore di Carl Joseph Schröter (1855-1939), botanico a Zurigo e profondo conoscitore della flora alpina
  • (Cirsium, Elatostema, Potentilla ×, Rhynchospora – Asterina, Coprinus, Ovularia, Puccinia, Ramularia ecc.) da definire
19452 schubei, ii (Euphorbia, Monadenium, Rubus) in onore del botanico tedesco Theodor Schube (1860-1934), autore di una Flora della Slesia, Prussia e Austria
19453 schuberti, ii
  • (Allium) in onore del medico e botanico tedesco Gotthilf Heinrich von Schubert (1780-1860)
  • (Canna, Cotoneaster, Dioscorea, Neoregelia, Sternbergia – Heterosporis, Graphina, Graphis) da definire
19454 schugi, ii (Lepanthes) in onore di Walter Schug, ingegnere informatico tedesco responsabile della Banca dati del Giardino Botanico Lankester – Università di Costa Rica
19455 Schultzia [Acanthaceae] genere dedicato al botanico tedesco Carl (Karl) Friedrich Schultz (1765/6-1837)
Apiaceae, Gentianaceae] da definire
19456 Schulzeria [Agaricaceae] genere di funghi dedicato al micologo ungherese Stephan Schulzer von Müggenburg (1802-1892)
19457 Schulzia [Apiaceae] secondo la Biodiversity Heritage Library genere dedicato nel 1813 da K.P.J. Sprengel ai connazionali Carl (Karl) Friedrich Schultz (1765/6-1837), botanico e a Johann Heinrich Schulze (1687-1744), chimico e ricercatore;
Rhodora, Journal of the New England Botanical Club la dedica è solo a Johann Heinrich Schulze di Halle
19458 schumanni, ii
  • (Abelia, Euphorbia) in onore del botanico tedesco Karl Moritz Schumann (1851-1904)
  • (Aster, Cereus, Combretum, Cuphea, Diodia, Erica, Jasminum, Lavatera, Linnaea, Mammillaria, Opuntia, Parsonsia, Tecoma ecc.) da definire
19459 Schumannia [Apiaceae] genere dedicato al botanico tedesco Karl Moritz Schumann (1851-1904)
19460 Schumannianthus [Marantaceae] nome composto da Schumann, dedica al botanico tedesco Karl Moritz Schumann (1851-1904), e dal greco ἄνϑοϛánthos fiore: fiore dedicato a Schumann
19461 Schumanniophyton [Rubiaceae] nome composto da Schumann, dedica al botanico tedesco Karl Moritz Schumann (1851-1904), e dal greco φυτόν phytόn pianta: pianta dedicata a Schumann
19462 schumannianus, a, um
  • (Cycas, Notocactus, Pavetta, Psychotria, Rubia, Vangueria, Mammillaria) in onore del botanico tedesco Karl Moritz Schumann (1851-1904)
  • (Aglaia, Araucaria, Asclepias, Borreria, Cissus, Coffea, Echinocactus, Epidendrum, Ficus, Heliconia ecc.) da definire
19463 schuri, ii (Achillea, Aconitum, Ajuga, Carduus ×, Dactylorhiza, Euphorbia ×, Koeleria, Polygonum, Potentilla, Ranunculus, Rhamnus ×, Thymus ×) in onore del botanico austro-tedesco Philipp Johann Ferdinand Schur (1799-1878)
19464 Schwaegrichenia [Haemodoraceae] genere dedicato al botanico tedesco Christian Friedrich Schwägrichen (1775-1853)
19465 schwantesi, ii (Conophytum, Echinopsis, Gibbaeum, Lithops, Mesembryanthemum, Titanopsis, Verrucifera) in onore dell'archeologo e botanico tedesco Martin Heinrich Gustav Schwantes (1881-1960), specialista di Aizoaceae
19466 Schwantesia [Aizoaceae] genere dedicato all'archeologo e botanico tedesco Martin Heinrich Gustav Schwantes (1881-1960), specialista di Aizoaceae
19467 Schwartzia [Marcgraviaceae] genere dedicato da José Mariano da Conceição Vellozo al botanico svedese Olof (Olavo) Peter Swartz (1760-1818); la grafia non riprende correttamente il cognome di Swartz che d'altronde utilizzò nelle sue pubblicazioni anche forme diverse per il suo cognome: Svartz, Swarts o Swarz
19468 schwarzi, ii
  • (Turbinicarpus) in onore del botanico tedesco Fritz Schwarz (1898-1971), specialista nella raccolta di Cactaceae
  • (Gardenia, Hieracium, Quercus ×) in onore del botanico tedesco Otto Karl Anton Schwarz (1900-1983) che raccolse un abbondante erbario conservato presso l'Università di Jena
  • (Actinotus, Bulbophyllum, Callitris, Cyclamen ×, Echinocereus, Ferocactus, Ficus ecc.) da definire
19469 schweickerdtianus (Gasteria) in onore del botanico tedesco Herold Georg Wilhelm Johannes Schweickerdt (1903-1977) che raccolse piante in Transavaal, Africa SO, Mozambico e Natal
19470 schweickerdti, ii (Caralluma, Carex, Eriocaulon, Grewia, Schoenoxiphium) in onore del botanico tedesco Herold Georg Wilhelm Johannes Schweickerdt (1903-1977) che raccolse piante in Transavaal, Africa SO, Mozambico e Natal
19471 Schweiggeria [Violaceae] genere dedicato al botanico e zoologo tedesco August Friedrich Schweigger (1783-1821)
19472 schyphoides errata grafia per scyphoides (vedi)
19473 scintillans (Alchemilla, Andropogon, Aridaria, Aspidostemon, Begonia, Oenothera, Pelexia, Piper, Rhododendron, Sarcoglottis, Stylidium, Triodia ecc. – Gerdemannia, Glomus, Pacispora, Stemoniti, Uncinia ecc.) da scintillo scintillare, sfavillare: di colori brillanti, scintillanti
19474 sciaphilus, a, um (Ajuga, Anemone, Begonia, Cardamine, Centaurea, Cyperus, Festuca, Ficus, Hieracium, Mentha, Panicum ecc.) dal greco σκιά skiá ombra e da φίλος fílos amante, amico: pianta che predilige i luoghi ombrosi
19475 sciophilus, a, um (Aphelandra, Ardisia, Astrocaryum, Bactris, Bladhia, Hemigraphis, Polygala, Primula, Rubus, Valeriana) dal greco σκιά skiá ombra e da φίλος fílos amante, amico: pianta che predilige i luoghi ombrosi
19476 scirpoides (Althernanthera, Aporum, Bulbosylis, Cannomois, Carex, Dendrobium, Equisetum, Juncus, Plantago, Thesium ecc.) da scírpus giunco in Plauto e Plinio e dal greco εἶδος eídos aspetto, sembianza: simile a un giunco
19477 sciurus (Aristida, Cereus, Dicksonia, Echinocereus, Oncidium) da sciurus scoiattolo: perché quando fiorisce l'apice della pianta tende a curvarsi come la coda di uno scoiattolo comune europeo (Sciurus vulgaris)
19478 sclerochloa (Mesosetum, Panicum) dal greco σκληρός sclerόs duro, indurito, rigido e da χλόα chlóa erba
19479 sclerocarpus, a, um (Astragalus, Biscutella, Caesalpinia, Carex, Heliotropium, Portulaca, Psychotria, Silene, Valerianella ecc.) dal greco σκληρός sclerόs duro, indurito e da καρπός carpόs frutto: dal frutto duro, indurito
19480 sclerophyllus, a, um (Acacia, Acrosorus, Aspidium, Bromus, Campanula, Cryptocarya, Desmodium, Elymus, Loranthus, Mycerinus, Rubus, Senecio ecc. ecc.) dal greco σκληρός sclerόs duro, indurito e da φύλλον phýllon foglia, lamina: con foglie di consistenza coriacea
19481 scolecocarpus (Phaseolus) dal greco σκώληξ, -ηκος scólex, -ecos verme, lombrico e da καρπός carpόs frutto: con legumi sottili e sinuosi come un lombrico
19482 scolex (Lepanthes) dal greco σκώληξ scólex verme, lombrico: che richiama alla mente un lombrico
19483 Scolopendrium [Aspleniaceae] dal greco σκολόπενδρα scolόpendra scolopendra, millepiedi (da σκόλοψ scólops pungiglione, ἐν en nel e da ἕδρα hédra deretano), artropode munito di pungiglione: per i sori disposti in righe allungate che ricordano delle scolopendre
19484 scolopendrus, a, um (Baccharis, Loricaria, Mimosa, Platylobium, Tafalla) dal greco σκολόπενδρα scolόpendra scolopendra, millepiedi (da σκόλοψ scólops pungiglione, ἐν en nel e da ἕδρα hédra deretano), artropode munito di pungiglione: che ricorda una scolopendra
19485 scolymus (Agave, Carduus, Cynara, Protea, Scolymocephalus) da scolymus cardone, carciofo, nome presente in Plinio (latinizzazione del greco σκόλυμος scólymos, una sorta di cardo commestibile in Aristarco e Teofrasto)
19488 scopa da scopa ramo, ramoscello, scopa, granata:
  • (Bulbophyllum, Marina, Restio, Sarcochilus, Thrixspermum) simile a una scopa
  • (Cactus, Cereus, Echinocactus, Echinopsis, Notocactus, Parodia, Peronocactus) riferimento all' allungata e densa spinagione
19489 scopolinus, a, um (Phoma) in onore di Giovanni Antonio Scopoli (1723-1788), nato a Cavalese e medico a Idria, divenne professore di Botanica a Pavia; primo descrittore della flora della Carniola, territorio grosso modo corrispondente alla Venezia Giulia e per gran parte oggi in Slovenia
19490 scopoliae (Ascochyta, Panax, Polyscias, Pseudopanax, Ramularia, Tieghemopanax) specie dedicate a Giovanni Antonio Scopoli (1723-1788), nato a Cavalese e medico a Idria, divenne professore di Botanica a Pavia; primo descrittore della flora della Carniola, territorio grosso modo corrispondente alla Venezia Giulia e per gran parte oggi in Slovenia
19491 scortechini, ii (Acronychia, Adenosacme, Argyreia, Caesalpinia, Carinta, Castanopsis, Cyathocalyx, Didymocarpus, Eleiodoxa, Filetia, Hoya, Melodorum, Schefflera, Secamone, Stenanthemum, Strychnos, Taonabo, Tetrastigma, Xylopia ecc.) in onore di Benedetto Scortechini (1845-1886) sacerdote, naturalista ed esploratore italianoche raccolse piante nel Queensland (Australia), India e nella penisola malese
19492 Scortechinia [Euphorbiaceae] genere dedicato a padre Benedetto Scortechini (1845-1886) sacerdote, naturalista ed esploratore italiano che raccolse piante nel Queensland (Australia), India e nella penisola malese
19493 Scordium [Lamiaceae] dal greco σκόρδιον scórdion aglio: per l'odore di aglio emanato dalle piante di questo genere
19494 Scorodonia [Lamiaceae] dal greco σκόροδον scórodon testa o gambo d'aglio: che ha odore di aglio
19495 scotostemon (Allium) dal greco σκότος skótos oscurità, buio, tenebre e da στήμων stémōn filamento, stame: per i filamenti di colore porpora scuro che contrastano con i tepali chiari
19496 scottianus, a, um
  • (Angraecum) in onore del vivaista Mr. Scott di Walthamstow
  • (Frullania) specie delle Jungermanniaceae dedicata al briologo scozzese George Anderson Macdonald Scott (1933-1998), collezionista di muschi ed epatiche
  • (Afroligusticum, Alsophila, Angorchis, Astragalus, Calliandra, Camellia, Claoxylon ecc.) da definire
19497 scouleri, ii (Allocarya, Campanula, Croton, Hieracium, Hypericum, Penstemon, Polypodium, Silene, Valeriana ecc.) specie dedicate al botanico e naturalista scozzese John Scouler (1804-1871)
19498 scoulerianus, a, um (Artemisia, Salix) specie dedicate al botanico e naturalista scozzese John Scouler (1804-1871)
19499 scribneri, ii (Agropyron, Aster, Calamagrostis, Elymus, Erigeron, Hieracium, Senecio, Setariopsis, Stipa) in onore del botanico e agrostologo statunitense Frank Lamson Scribner (1851-1938)
19500 Scribneria [Poaceae] in onore del botanico e agrostologo statunitense Frank Lamson Scribner (1851-1938)
19501 scribnerianus, a, um (Agrostis, Andropogon, Aristidia, Eragrostis, Gigantochloa, Panicum) in onore del botanico e agrostologo statunitense Frank Lamson Scribner (1851-1938)
19502 scriptorius (Arundo, Bambusa, Erianthus, Ochlandra) relativo alla scrittura: probabile riferimento all'utilizzo di queste piante per produrre attrezzi da scrittura come penne o pennelli
19503 scrophulariae (Aecidium, Cercospora, Lophiotrema, Peziza, Pleospora, Puccinia, Ramularia, Septoria ecc.) genitivo del genere Scrophularia (vedi) a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
19505 scrophulariifolius, a, um (Agastache, Helianthus, Hyssopus, Marrubium, Mentha, Salvia, Senecio, Valeriana, Verbascum ecc.) dal genere Scrophularia (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di una Scrophularia
19507 scutella (Epidendrum, Stelis) da scutélla scodella, ciotola: riferimento da definire
19508 scutula da scŭtŭla piccolo piatto o tegame non profondo, vassoio oblungo o romboide:
  • (Coccoidea, Helotium, Hymenoscyphus, Peziza ecc.) per la forma del carpoforo
  • (Adansonia) probabilmente per la forma delle foglie
19509 scutulum (Begonia) diminutivo di scutum scudo: scudetto, forse per la forma delle foglie
19510 Sebastiania [Asteraceae] genere dedicato al medico e botanico italiano Francesco Antonio Sebastiani (1782-1821), coautore di una Flora Romana
19511 sebastinei (Chamaesyce, Dicliptera, Euphorbia, Zenkeria) in onore del botanico indù Kunju Mathew Sebastine (1918-1967)
19512 sebsebei (Euphorbia) in onore del botanico etiope Sebsebe Demissew (1953-), professore dell'Unversità di Addis Abeba e specialista della flora dell'Etiopia ed Eritrea
19513 sechellarum (Alsophila, Asplenium, Eugenia, Pandanus, Polypodium, Protarum, Psychotria ecc.) genitivo plurale della latinizzazione di Seychelles, arcipelago dell'oceano Indiano al largo dell'Africa orientale
19514 sedeni (Alocasia ×, Angraecum, Begonia ×, Calanthe ×, Cyrtorchis, Listrostachys, Nepenthes × ecc.) in onore di John Seden (1840-1921), orticultore che ottenne diversi ibridi presso il vivaio Veitch & Sons
19546 sectus, a, um (Carex, Comastoma, Crataegus, Gentiana, Gentianella, Ooia, Salix) da seco tagliare, separare, dividere: per la presenza di organi più o meno profondamente divisi
20125 scholaris, e (Echites/ Alstonia/ Pala) delle scuole, da schola scuola: ai tempi di Linneo, che creò questo epiteto, il legno molto bianco di questa pianta veniva utilizzato nel subcontinente indiano, in Malesia e Australasia per preparare piccole tavolette sulle quali gli scolari scrivevano i compiti
21431 Sauteria [Cleveaceae] genere dedicato al medico, botanico, briologo e micologo austriaco Anton Eleutherius Sauter (1800-1881), autore di Flora del Ducato di Salisburgo e di Contributi sui Funghi del Pinzgau
21432 sauterianus, a, um (Herbertus, Sendtnera/ Schisma) specie probabilmente dedicate al medico, botanico, briologo e micologo austriaco Anton Eleutherius Sauter (1800-1881), autore di Flora del Ducato di Salisburgo e di Contributi sui Funghi del Pinzgau
21471 schansiensis, e (Scirpus/ Trichophorum, Seseli) della provincia di Shanxi (Cina settentrionale)
21505 saudiarabicus, a, um (Aloë, Euphorbia) dell'Arabia Saudita, zona di provenienza del taxon
21506 saudi-arabicus, a, um (Huemia) dell'Arabia Saudita, zona di provenienza del taxon
21507 sauerae (Carpobrotus/ Mesembryanthemum/ Lamoranthus) in onore di Miss Mary Sauer (fl. 1933) [da Etymological Dictionary of Succulent Plant Names di U.Eggli & L.E.Newton]
21508 saueri, ii (Echinocactus/ Neolloydia/ Pediocactus/ Thelocactus/ Turbinicarpus) in onore di Georg Sauer che scoprì questa specie
21509 sawatchensis, e (Polygonum) dei monti della Sawatch Range (Colorado), dove T.S. Brandegee raccolse l'olotipo
21510 saxbyi (Ceratolejeunea) in onore del botanico H.H. Saxby (fl.1910-1911) che raccolse l'olotipo in Ghana
21511 saxifragoides (Rhododendron) dal genere Saxifraga (vedi) e dal greco εἶδος eídos sembianza: simile a una Saxifraga
21512 saxigenus, a, um (Aizodraba, Aloë succotrina var., Alyssum, Arabis, Arenaria, Cerastium, Draba, Erica, Hieracium, Koniga, Ptilotrichum/ Hormathophylla, Rosa, Rubus., Viola) da sáxum sasso, pietra e da génus genere, stirpe: genia dei luoghi pietrosi o sassosi
21513 sayeri, ii (Boerlagiodendron, Ceratostylis, Colysis, Dasycoleum/ Chisocheton, Dendrobium/ Cadetia, Dracophyllum, Elaeocarpus, Eugenia/ Syzygium, Gymnogramma, Hollandaea, Ptychosperma, Rhododendron ecc.) specie dedicate al naturalista e raccoglitore di piante australiano W.A. Sayer (fl.1886-1897) che erborizzò in Australia e Papua New Guinea soprattutto per conto di sir Ferdinand Jacob Heinrich von Müller
21514 sayerianus, a, um (Helicia/ Hollandaea, Saccolabium) specie dedicate al naturalista e raccoglitore di piante australiano W.A. Sayer (fl.1886-1897) che erborizzò in Australia e Papua New Guinea soprattutto per conto di sir Ferdinand Jacob Heinrich von Müller
21515 sazimae (Vriesea) in onore della botanica brasiliana Marlies Sazima (fl.1972-2005)
21516 scabrellus, a, um (Allium, Anthericum, Asperula, Bryonia, Campanula, Crassula. Cuscuta, Eriogonum, Euphorbia, Festuca, Hieracium, Linum, Mimosa, Piper, Poa, Trifolium ecc.) diminutivo di scaber scabro: leggermente ruvido, ruvidetto
21517 scabridibracteatus, a, um (Rhododendron) da scabridus scabro, ispido e dal latino botanico bractea brattea: fornito di brattee leggermente ruvide
21518 scabridifolius, a, um (Asclepias, Cucurbita, Hedyotis, Lophanthus, Nepeta) da scabridus scabro, ispido e da folium foglia: con foglie alquanto scabre
21519 scabrifolius, a, um (Agropyron, Agrostis, Aloë, Astragalus, Crataegus, Grimmia, Lantana, Panicum, Poa, Pyrus, Rhododendron ecc.) da scaber scabro, ruvido e da folium foglia: per le foglie scabre
21520 scaettae (Alchemilla, Andropogon, Anthemis, Digitaria, Echium, Erica, Helichrysum, Justicia, Pavetta, Pennisetum, Pycreus/ Cyperus, Sopubia, Stemodiopsis/ Crepidorhopalon, Struthiola, Trifolium, Tristachya/ Diandrostachya/ Loudetiopsis, Vernonia) in onore di Helios Francesco Antonio Scaetta (1894-1941) che erborizzò in Etiopia, Guinea, Costa d'Avorio, Mali, Ruanda e Congo
21521 scaettai (Andropogon, Helichrysum) grafia alternativa per scaettae (vedi)
21522 scaëttae (Loudetiopsis, Pycreus) grafia alternativa per scaettae (vedi)
21523 scaettaianus, a, um (Droogmansia) in onore di Helios Francesco Antonio Scaetta (1894-1941) che erborizzò in Etiopia, Guinea, Costa d'Avorio, Mali, Ruanda e Congo
21524 scaevolicola (Zasmidium) dal genere Scaevola (vedi) e da colo abitare: che vegeta su piante ospiti appartenenti a quel genere
21525 Scolopia [Salicaceae] dal greco σκόλοπος scólopos palo appuntito, punta, spina: riferimento alle spine presenti in alcune specie
21526 Scallopia [Salicaceae] errata grafia per Scolopia (vedi)
21527 scandularis, e (Horkelia/ Ivesia) da scandŭla assicella per realizzare coperture, scandola: riferimento alle foglie basali imbricate o sovrapposte come le scandole
21528 scapoides (Oenothera, Penstemon) da scapus gambo, fusto e dal greco εἶδος eídos aspetto, apparenza: che sembra un fusto nudo
21529 scarlatinus, a, um diminutivo della voce latina medioevale scarlatus scarlatto, rosso acceso:
  • (Agalinis, Bromelia, Camptosema, Cissus, Dendrobium, Euphorbia, Gentiana/ Gentianella, Loranthus, Rhododendron, Scutellaria ecc.) per il colore quasi scarlatto di alcuni organi (fiori, foglie, ciazi, ecc.)
  • (Caloplaca/ Filsoniana, Plicaturopsis, Sphaeria, Tremella ecc.) per il colore del cappello o del fungo nella fase giovanile
21530 Sceptridium [Ophioglossaceae] dal greco σκῆπτρον sceptron scettro, bastone: riferimento agli sporofilli alti ed eretti
21531 schaeferanus, a, um grafia alternativa per schaeferianus (vedi)
21532 schaeferianus, a, um
  • (Cotyledon/ Tylecodon) in onore del medico della ferrovia Lüderitz Bay-Keetmanshoop Fritz Schäfer (1881-1931), botanico dilettante tedesco che erborizzò in Namibia
  • (Wigginsia/ Notocactus) in onore del botanico Gerhardt Schäfer (1907-1998), specialista di succulente
  • (Adronischus, Calamus, Cotyledon, Heliconia) da definire
21533 schaffeneri, ii (Museniopsis/ Velaea shaffneri) grafia errata per schaffneri (vedi), ma valida
21534 Schaffnera [Poaceae] genere dedicato al farmacista e raccoglitore di piante tedesco Johann Wilhelm (José Guillermo) Heinrich Schaffner (1830-1882); emigrato in Messico nel 1849, ritornò in Germania nel 1867 e si laureò in medicina; nel 1874 ritornò in Messico prendendone la cittadinanza e stabilendosi a San Luis Potosí
21535 Schaffnerella [Poaceae] genere dedicato al farmacista e raccoglitore di piante tedesco Johann Wilhelm (José Guillermo) Heinrich Schaffner (1830-1882); emigrato in Messico nel 1849, ritornò in Germania nel 1867 e si laureò in medicina; nel 1874 ritornò in Messico prendendone la cittadinanza e stabilendosi a San Luis Potosí
21536 Schaffneria [Aspleniaceae] genere dedicato al farmacista e raccoglitore di piante tedesco Johann Wilhelm (José Guillermo) Heinrich Schaffner (1830-1882); emigrato in Messico nel 1849, ritornò in Germania nel 1867 e si laureò in medicina; nel 1874 ritornò in Messico prendendone la cittadinanza e stabilendosi a San Luis Potosí
21537 schaffnerianus, a, um
  • (Alsophila/ Cyathea/ Lophosoria, Crantzia/ Crantziola/ Lilaeopsis, Mariscus, Smilax, Viola) in onore del farmacista e raccoglitore di piante tedesco Johann Wilhelm (José Guillermo) Heinrich Schaffner (1830-1882); emigrato in Messico nel 1849, ritornò in Germania nel 1867 e si laureò in medicina; nel 1874 ritornò in Messico prendendone la cittadinanza e stabilendosi a San Luis Potosí
  • (Andrachne, Goniophlebium) da definire
21538 scharffianus, a, um (Begonia) in onore di Carl Scharff che raccolse l'olotipo in Brasile nel 1888
21539 schatzlianus, a, um (Aylostera, Gymnocalycium, Rebutia) in onore dell'austriaco Stefan Schatzl (1922-2001) orticultore, raccoglitore di cactacee e curatore della collezione di cactacee del Giardino Botanico di Linz, Austria
21540 Schedonnardus [Poaceae] dal greco σχεδóν schedón presso, vicino e dal genere Nardus (vedi): simile al nardo
21560 Saubineta [Asteraceae] in onore di Étienne Saubinet ainé (fl.1833-1857), membro dell'Accademia imperiale di Reims e della Società Botanica francese
21561 Saugetia [Poaceae] genere dedicato al frate francese Joseph Sylvestre Sauget-Barbier (José Silvestre Sauget y Barbis) detto Frère Léon (Hermano Leon) (1871-1955) che si stabilì a Cuba nel 1905, studioso della flora cubana, erborizzò nei Caraibi e fu autore di molti testi fra cui i primi volumi di Flora de Cuba
21577 Sautiera [Acanthaceae] genere dedicato al giardiniere francese Antoine Sautier (?-1801) che partecipò alla spedizione australe di Baudin come assistente di A. Riedlé e morì di malaria durante la traversata da Timor all'Australia
21578 Sauvetrea [Orchidaceae] genere dedicato da Dariusz Lucjan Szlachetko allo specialista di Maxillaria Pascal Sauvètre (XX secolo), giardiniere francese del Jardin du Luxembourg, per avere ricevuto da lui esemplari di orchidee per i propri studi
21592 Savastana [Poaceae] genere dedicato al gesuita e botanico italiano Francesco Eulalio Savastano (1657-1717), autore di Botanicorum seu institutionum rei herbariae libri IV
21593 Savastania [Melastomataceae] genere dedicato al gesuita e botanico italiano Francesco Eulalio Savastano (1657-1717), autore di Botanicorum seu institutionum rei herbariae libri IV
21594 Savillea [Algae] genere dedicato al biologo marino inglese William Saville Kent (1845-1908), nel periodo 1884-95 fu in Tasmania e Australia, autore di The Great Barrier Reef
21595 Saviniona [Malvaceae] genere dedicato da Sabin Berthelot all'amico Domingo Saviñon (1769/73-1838) medico e naturalista spagnolo, professore di fisica alle Canarie
21596 Saxegothea errata grafia per Saxegothaea (vedi)
21597 Saxo-fridericia [Rapateaceae] genere dedicato da R.H. Schomburgk a Friedrich August II Albert Maria Clemente Joseph Vincenz Aloys Nepomuk Johann Baptista Nikolaus Raphael Peter Xavier Francis de Paula Venanzio Felice von Sachsen (1797-1854) re di Sassonia
21598 Sayeria [Orchidaceae] genere dedicato al naturalista e raccoglitore di piante australiano W.A. Sayer (fl.1886-1897) che erborizzò in Australia e Papua New Guinea soprattutto per conto di sir Ferdinand Jacob Heinrich von Müller
21599 Scalesia [Asteraceae] genere erroneamente dedicato da Arnott a W. Scales Esq., Cawdor Castle, Elginshire scoprendo, dopo la pubblicazione, che il nome corretto era William Alexander Stables (1810-1890), naturalista e botanico scozzese
21600 Scaligera [Fabaceae] nom. illeg. dedicato a Giulio Bordon (1484-1558) detto Giulio Cesare Scaligero o della Scala (latinizzato in Julius Caesar Scaliger), medico, scrittore e filosofo vissuto dal 1525 ad Agen in Francia
21601 Scaligeria [Apiaceae] genere dedicato a Giulio Bordon (1484-1558) detto Giulio Cesare Scaligero o della Scala (latinizzato in Julius Caesar Scaliger), medico, scrittore e filosofo vissuto dal 1525 ad Agen in Francia
21602 Schachtia [Rubiaceae] genere dedicato a Hermann Schacht (1814-1864) farmacista e botanico tedesco che scrisse Madeira und Tenerife mit ihrer Vegetation
(Pezizomycotina) nom. illeg. dedicato allo stesso Hermann Schacht
21609 Schaefferia [Celastraceae] genere dedicato al predicatore, zoologo (entomologo e ornitologo), botanico e micologo tedesco Jacob Christian Schäffer (1718-1790) che fu corrispondente di Linneo e pubblicò vari testi naturalistici tra i quali Erleichterte Artzney-Kräuterwissenschaft (manuale di botanica con riferimento agli effetti medicinali di alcune piante) e quattro volumi di Micologia
21615 Schaetzellia [Asteraceae] genere dedicato alla cantante lirica tedesca Johanne Sophie Friederike Pauline von Schätzel coniugata Decker (1811-1882)
21616 Schamsia [Vitaceae] genere dedicato a Franz Josef Schams (1780-1839), nato in Boemia sotto l'Impero Austro-Ungarico, farmacista e poi enologo
21617 Schanginia [Amaranthaceae] genere dedicato al russo Petr Ivanovich Schangin il vecchio (1741-1816), geografo, ispettore alle miniere in Siberia dove erborizzò, oppure a suo figlio Schangin il giovane, caposquadra in miniera, che erborizzò negli Altai
21618 Sebastiano-schaueria [Acanthaceae] genere dedicato da C.G.D. Nees von Esenback al giardiniere tedesco Sebastian Schauer (fl.1847), fratello di Johannes Conrad Schauer (1813-1848)
21619 Schauera [Lauraceae] nom. illeg., genere dedicato ai giardinieri e botanici tedeschi Johannes Conrad Schauer (1813-1848) e a suo fratello Sebastian (1814-1850)
21620 Saussuria [Lamiaceae] nom. illeg., genere dedicato da C. Moench a Horace Bénédict de Saussure (1740-1799) pioniere dell'alpinismo, geologo e naturalista
21621 Schaetzelia errata grafia per Schaetzellia (vedi)
21626 Schefferomitra [Annonaceae] nome composto da Sheffer, dedica al botanico olandese Rudolph Herman Christiaan Carel Scheffer (1844-1880) che fu direttore del Giardino Botanico di Buitenzorg a Bogor vicino a Giacarta (Indonesia), e da mitra, riferimento al fatto che Scheffer aveva incluso questa pianta nel genere Mitrephora
21627 Schefflerodendron [Fabaceae] nome composto da Sheffler, dedica al giardiniere tedesco E. Scheffler che lavorò nelle piantagioni della Società Tedesca per l'Africa orientale e spedì a Berlino esemplari di piante da identificare, e dal greco δένδρον déndron albero: albero in onore di Sheffler
21636 Schelhameria [Brassicaceae] nom.illeg., dedica al medico e botanico tedesco Günther Christoph Schelhammer (1649-1716)
21637 Schelhammera [Colchicaceae] genere dedicato al medico e botanico tedesco Günther Christoph Schelhammer (1649-1716)
21638 Schelhammeria [Cyperaceae] nom.illeg., dedica al medico e botanico tedesco Günther Christoph Schelhammer (1649-1716)
21639 Schellingia [Poaceae] genere dedicato al tedesco Friedrich Wilhelm Joseph von Schelling (1775-1854), filosofo e docente di botanica a Berlino, Kiel e Göttingen
21640 Schelveria [Plantaginaceae] genere dedicato al tedesco Franz Joseph Schelver (1778-1832), medico seguace del magnetismo di Mesmer, filosofo, professore di medicina e botanica, direttore dei giardini botanici di Jena e di Heidelberg, negò con veemenza la sessualità delle piante e scrisse Kritik der Lehre von den Geschlechtern der Pflanze (Critiche alla dottrina dei sessi delle piante)
21642 Schenckia [Rubiaceae] genere dedicato al botanico tedesco Johann Heinrich Rudolf Schenck (1860-1927), direttore del Giardino Botanico di Darmstadt che erborizzò in Brasile insieme a A.F.W. Schimper e successivamente in Messico
21643 Schenckiella [Saccardiaceae] genere di funghi dedicato al botanico tedesco Johann Heinrich Rudolf Schenck (1860-1927), direttore del Giardino Botanico di Darmstadt che erborizzò in Brasile insieme a A.F.W. Schimper e successivamente in Messico
21644 Schenckochloa [Poaceae] nome composto da Schenck, dedica al botanico tedesco Johann Heinrich Rudolf Schenck (1860-1927), direttore del Giardino Botanico di Darmstadt, e dal greco χλόα chlóa erba: graminacea in onore di Schenck
21645 Schepperia [Capparaceae] genere dedicato a Petrus Augustus de Schepper (fl.1764), autore con il medico belga Adrien Charles Joseph van Rossum di De morbis cuique aetati maxime familiaribus eorumque causis
21646 Scherffelia [Chlorodendraceae] genere di alghe dedicato all'algologo e micologo ungherese Aladár Scherffel (1865-1938)
[Chytridiaceae] nom.illeg. di un fungo dedicato allo stesso botanico, poi mutato in Scherffeliomyces (vedi)
21647 Scherffeliomyces [Chytridiaceae] nome composto da Scherffel, dedica all'algologo e micologo ungherese Aladár Scherffel (1865-1938), e dal greco μύκης mýces fungo: fungo in onore di Scherffel
21648 Scherffeliomycopsis [Chytridiaceae] dal genere Scherffeliomyces (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, sembianza: simile a quel genere
21818 schwaegrichenianus, a, um (Gottschea) in onore del botanico tedesco Christian Friedrich Schwägrichen (1775-1853)
22029 scotiae (Sphagnum) da Scotia, antico nome latino della Scozia: di Scozia, scozzese
22317 Scariola [Asteraceae] passaggio da epiteto a nome generico a seguito di un riordino sistematico di Lactuca scariola (vedi)
22318 scariolaceus, a, um (Hieracium) simile alle piante del genere Scariola (vedi)
22930 schenki, ii
  • (Hieracium ssp.) in onore del dott. Alexander Schenk (1864-1924) che fu direttore del Giardino botanico di Lipsia
  • (Begonia, Cayaponia, Podostemon, Pogoniopsis, Polypodium, Portulaca, Rubus, Volkameria) da definire
22937 scabriceps (Hieracium) da scaber scabro e dal suffisso -ceps (derivato da cáput) capo, testa: con capolini scabri
23045 scanicus, a, um (Arctium, Calystegia, Capsella, Hieracium, Lappa, Rubus, Statice, Taraxacum, Viola) della Scania (Skåne), provincia storica situata all'estremità meridionale della Svezia
23227 schmidtiiformis, e (Hieracium) da schmidtii (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a quella entità
23295 scabrisquamus, a, um (Carduus ssp., Fimbristylis) da scaber scabro e da squáma squama: con squame del capolino scabre
23351 scaranoi (Cerastium) in onore di Giosuè Scarano (1774-1845), medico, filosofo, matematico e appassionato studioso di botanica molisano che fu corrispondente del Tenore
23405 saxenii (Carex, Taraxacum) in onore del botanico finlandese Uno Alfons Saxén (1863-1948) che si occupò in particolare dei generi Hieracium e Taraxacum
23420 schischkini, ii (Grammosciadium, Hesperis, Melica ssp., Poa/ Arctopoa e probabilmente Abelia, Achillea, Alchemilla, Allium, Artemisia, Campanula, Carduus, Centaurea, Cerastium, Cirsium, Cousinia, Crucianella, Dianthus, Digitalis, Doronicum, Euphrasia, Festuca, Fimbristylis, Galium, Hedysarum, Hesperis, Hieracium, Inula, Iris, Juncus, Leontodon, Ligularia, Medicago, Minuartia, Nepeta, Ornithogalum, Oxytropis, Pachypleurum, Populus, Puccinellia, Rhinanthus, Rosa, Rosularia, Rumex, Saussurea, Senecio, Silene, Taraxacum, Thymus, Trigonella, Valeriana ecc.) in onore del botanico russo Boris Konstantinovich Schischkin (1886-1963), autore di diversi testi sulla flora russa, della Bielorussia e del Turkmenistan
23709 seaforthianus, a, um (Solanum) in onore del Luogotenente-Generale Francis Humberston Mackenzie, primo Barone di Seaforth (1754–1815). militare, politico e botanico britannico che fu Governatore delle Barbados dal 1800 al 1806 e diede notevoli contributi alla botanica
23710 seaforthi, ii (Ptychosperma) in onore del Luogotenente-Generale Francis Humberston Mackenzie, primo Barone di Seaforth (1754–1815). militare, politico e botanico britannico che fu Governatore delle Barbados dal 1800 al 1806 e diede notevoli contributi alla botanica
23711 Seaforthia [Arecaceae] in onore del Luogotenente-Generale Francis Humberston Mackenzie, primo Barone di Seaforth (1754–1815). militare, politico e botanico britannico che fu Governatore delle Barbados dal 1800 al 1806 e diede notevoli contributi alla botanica
25140 Scagea [Picrodendraceae] genere dedicato al botanico ed entomologo inglese Herbert Kenneth Airy Shaw (1902-1985) specialista della flora dell'Asia tropicale: L. Burkhardt precisa che il termine scaga in antico anglosassone significava boschetto, gruppo di alberi, piccola foresta come la parola inglese shaw ed è quindi una parafrasi del suo cognome
25408 schischkinianus, a, um (Anthemis, Astragalus, Jurinea, Senecio) in onore del botanico russo Boris Konstantinovich Schischkin (1886-1963), autore di diversi testi sulla flora russa, della Bielorussia e del Turkmenistan
25409 Schischkiniella [Caryophyllaceae] genere dedicato al botanico botanico russo Boris Konstantinovich Schischkin (1886-1963), autore di diversi testi sulla flora russa, della Bielorussia e del Turkmenistan
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 3    pagina successiva    ultima pagina    

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 15/12/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=s&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5&p=3
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 15/12/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=s&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5&p=3