Acta Plantarum
 Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
Acta Fungorum
     Home      Galleria      Forum oggi è Martedi 18 giugno 2024

    Lista dei lemmi etimologici (310 di 26892)                     Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 4     
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
5857 tricholomópsis (Russula) da Tricholoma, genere di funghi e dal greco ὄψις opsis aspetto, somiglianza: simile a un Tricholoma
5858 Trichophaéa [Pyronemataceae] dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo, e da φαιός phaiós scuro: con peli scuri
5859 Trichophaeópsis [Pyronemataceae] dal genere di funghi Trichophaea (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, somiglianza: simile a quel genere
5860 trichophorus, a, um (Arenaria, Delphinium, Dryopteris, Elytrigia, Opuntia, Panicum, Psychotria, TriticumAgaricus, Bacidia, Coryne, Lasiloma, Leptogium, Marasmius, Physcia, Srosporium, Uredo, Ustilago) dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, chioma e da φορέω phoréo portare: fornito di chioma, chiomato o peloso
5861 trichophyllus, a, um (Achillea, Acis, Bassia, Batrachium, Carex, Eragrostis, Festuca, Galium, Hieracium, Juncus, Paspalum, Ranunculus) dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da φύλλον phýllon: con foglie capillari
5862 trichópodus, a, um (Arabis, Astragalus, Begonia, Bupleurum, Capparis, Dryopteris, Lonicera, Passiflora) dal greco dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da πούς, ποδός poús, podós piede, gambo: col gambo peloso
5863 tríchopus (Andropogon, Helopus, Marsilea, Panicum, Pepermia, Rubus, Senecio, Sorghum, Thalictrum) dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da πούς, ποδός poús, pódos piede: col gambo peloso
5864 Trichoscyphélla [Hyaloscyphaceae] diminutivo del genere di funghi Trichoscypha (vedi): simile a quel genere, ma di taglia minore
5865 trichósporus, a, um (Phyllanthus) dal greco dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da σπoρά sporá semenza: per i semi pelosi
5867 tricolor da tris/tres tre e da cólor colore:
  • (Amaranthus) con foglie di tre colori
  • (Tricholoma) carpoforo di tre colori
  • (Convolvolus, Ipomoea, Viola) con corolla tricolore
  • (Daedalea/ Lenzites) il cappello, a seconda dell'età, può essere giallo, bruno-porpora e arancione, con orlo più chiaro
  • (Aster, Astragalus, Carex, Commelina, Dendrobium, Echinopsis) per la presenza di organi caratterizzati da tre colori
5868 tricuspidatus, a, um (Agrostis, Ampelopsis, Cissus, Echinocactus, Eryngium, Euphorbia, Euphrasia, Genista, Malva, Matthiola, Parthenocissus) da tris/tres tre e da cuspis, -idis cuspide, punta: con tre punte
5869 tridactylites (Ajuga, Cacalia, Cochlearia, Dalea, Habenaria, Hibiscus, Jumellia, Leucanthemum, Malva, Saxifraga, Tanacetum, Verbena) dal greco τρέις tréis tre e da δάκτυλος dáctylos dito: con tre dita, per la forma delle foglie o di altri organi tripartiti
5870 tridentínus, a, um da Tridéntum, antico nome della città di Trento:
  • (Alsine, Carduus defloratus ssp., Cerasus, Chenopodium, Hieracium, Onosma helvetica ssp., Potentilla, Pulmonaria, Rosa, Rubus ×, Thalictrum, Veronica, ViolaClavaria, Lentinus, Leptonia, Ramaria, Solenia, Tricholoma) trentino, riferimento alla regione dei primi rinvenimenti
  • (Boletus, Morchella) omaggio alla propria regione da parte del micologo Giacomo Bresadola (1847-1929)
5871 trifidus, a, um dal prefisso tri- e da findo fendere, dividere:
  • (Acaena, Adiantum, Ajuga, Ambrosia, Aristolochia, Artemisia, Cachrys, Corallorhiza, Erigeron, Euphrasia, Galium, Hieracium, Juncus, Ribes, Rubus, Veronica, Viola)trifido, diviso in tre parti, con tre punte
  • (Carex) con tre stigmi
5872 trifoliátus, a, um dal prefisso tri- tre e da fólium foglia:
  • (Akebia, Aspidium, Astragalus, Citrus, Dryopteris, Eupatorium, Laserpitium, Menyanthes, Poncirus, Ptelea, Ranunculus, Scrophularia) che ha solo tre foglie oppure con foglie composte di tre foglioline
  • (Allium, Bellevalia) che ha solo tre foglie
5873 Trifolium [Fabaceae] dal prefisso tri- tre e da fólium foglia: per le foglie composte da tre foglioline
5874 trifolius, a, um (Anemone, Anemonoides, Aspidium, Cardamine, Cytisus, Erodium, Helleborus, Geranium, Lantana, Odonstemon, Ranunculus, Sagittaria, Scilla, Vitex) dal prefisso tri- tre e da fólium foglia: con tre foglie o foglioline
5875 triglumis [Aira, Elymus, Juncus, Paspalum, Poa] dal prefisso tri- tre volte e dal latino botanico gluma: con tre glume o glumette
5876 trigonális, e (???) dal greco τρίγωνος trígonos triangolare
5877 Trigonélla [Fabaceae] dal greco τρίγωνος trígonos triangolare: per le foglie composte da tre foglioline
5878 trigonophýllus, a, um (Acacia, Atriplex, Cacalia, Daviesia, Ligularia, Nicotiana, Ornithogalum, Pedicularis, Petasites, Racosperma, Senecio) dal greco τρίγωνος trígonos triangolare e da φύλλον phýllon foglia: con foglie di forma triangolare
5879 trigonospérmus, a, um (Carex, Cartonema, Euphorbia, Osteospermum, Pouteria, Radlkoferella, Richardella) dal greco τρίγωνος trígonos triangolare e da σπέρμα spérma semenza: con semi aventi facce triangolari
5880 trigonósporus, a, um (Chaetonium, Lyophyllum, Microascus, Psathyrella) dal greco τρίγωνος trígonos triangolare e da σπoρά sporá spora: per la forma delle spore
5881 Tríllium [Trilliaceae] dal greco τρέις tréis tre: triplice perché ha tre foglie e tre stili e il calice è diviso in tre
5882 trilobus, a, um trilobato, con tre lobi, dal prefisso tri- tre e dal tardo latino lobus lobo:
  • (Aleurites, Asplenium, Ceratotheca, Convolvulus, Euphorbia, Hibiscus, Ipomoea, Narcissus, Oenothera, Oxytheca, Ranunculus, Rudbeckia, Senecio, Viburnum) riferito generalmente alle foglie
  • (Dolichos) riferito alle foglioline
  • (Asimina) riferito al calice
5883 triméstris, e (Althaea, Astragalus, Brassica, Hamosa, Lavatera, Malva, Stegia, Tragacantha) dal prefisso tri- tre e da ménsis mese: trimestrale, che matura in tre mesi
5885 tripartitus, a, um dal prefisso tri- tre volte e da partitus diviso:
  • (Acer, Anthurium, Artemisia, Bidens, Carex, Geranium, Hibiscus, Passiflora, Pimpinella, Ranunculus, Rhus, Senecio) diviso in tre parti
  • (Calceolaria, Pleurospermum) riferimento ai segmenti fogliari
5887 tripteris (Adiantum, Anacis, Aristolochia, Aspidium, Bidens, Cacaliaa, Coreopsis, Florestina, Isiphia, Statice, Valeriana) dal greco τρέις tréis tre e da πτερóν pterόnala: con tre ali, trialato
5888 tripterocarpus, a, um (Aconogonon, Calendula, Isidodendron, Koenigia, Persicaria, Pleuropteropyrum, Pleurothallis, Polygonum) dal greco τρέις tréis tre, da πτερóν pterόn ala e da καρπός carpόs seme, frutto: con frutti o semi con tre ali o creste
5889 tríqueter (Astragalus, Cactus, Cereus, Convolvulus, Julocroton, Leucopogon, Schoenoplectus, Scirpus, Senecio, Sicyos, Tirtalia) tardo latino da triquetrus triangolare
5890 tríquetrus, a, um (Abutilon, Acacia, Allium, Asplenium, Astragalus, Epidendrum, Genista, Habenaria, Polygala, Polypodium, Sagittaria) con tre angoli, triangolare: spesso con riferimento allo scapo
5891 tríscopus, a, um (Agaricus, Galera, Galerina, Naucoria) dal greco τρέις tréis tre e da σκοπή scopé cima, sommità
5892 trisúlcus, a, um (Allium, Anisotes, Blumea, Cyperus, Echinus, Erigeron, Lemma, Orbea, Passiflora, Ranunculus, Stapelia, Staurogeton) dal prefisso tri- tre e da súlcus solco: con tre solchi
5893 Trítoma [Liliaceae] dal greco τρέις tréis tre e da τόμος tómos fetta, ritaglio (da τέμνω témno tagliare, dividere): divisa in tre parti
5894 Triumfetta [Tiliaceae] genere dedicato a Giovanni Battista Trionfetti (Jo. Baptista Triumfetti 1656-1708) medico e naturalista italiano che fu direttore del Giardino Botanico di Roma
5895 triuncialis, e (Aegilopodes, Aegilops, Cenchrus, Selaginella, Triticum – Clavaria) dal prefisso tri- tre volte e da uncialis altezza di un pollice: alto tre pollici, cioè di bassa statura
5896 triviális, e (Alisma, Aloë, Amaranthus, Cerastium, Hieracium, Phalaris, Poa, Rubus, TaraxacumAgaricus, Corticium, Cortinarius, Entoloma, Fomes, Inocybe, Lactarius, Phellinus) da trívium trivio: triviale, volgare, banale, comune, molto frequente: per l'ampia diffusione
5897 trixago (Alectorolophus, Bartsia, Bellardia, Euphorbia, Euphrasia, Rhinanthus) da trixago sorta di camedrio, nome di una pianta citata da Plinio e altri autori latini
5898 tróchilus (Alaticaulia, Cuphea, Masdevallia – Agaricus) dal greco τροχίλος trochílos reattino, scricciolo (un uccelletto): probabile riferimento alle piccole dimensioni o al colore
5899 Trógia [Marasmiaceae] genere dedicato al micologo svizzero Jakob Gabriel Trog (1781-1865)
5900 trojae (Limonium) genitivo di Troja, antico nome dell'attuale Punta Ala
5902 Trollius [Ranunculaceae] genere creato da Linneo riprendendo il nome flos trollius dato al Trollius europaeus dal naturalista svizzero Conrad Ge(s)sner (1516-1565) latinizzando il nome volgare locale trollblume fiore globoso, derivato a sua volta dall'antico tedesco trol/trolen rotondo, globoso
5903 trombétta [Cantharellaceae] dall'italiano trombétta piccola tromba, per la forma del carpoforo
5904 Tropaéolum [Tropaeolaceae] diminutivo dal greco τρóπαιον trópaion trofeo: per la vistosità dei fiori
5905 trullaefórmis, e (Agaricus, Clitocybe) da trulla cucchiaione, tazza per attingere il vino dal cratere e da forma aspetto: per la depressione del cappello
5906 trullissátus, a, um (Rubus) da trullissátio intonacatura
5907 trullizátus, a, um grafia alternativa per trullissatus (vedi)
5908 truncátus, a, um da trúnco troncare, amputare: interrotto bruscamente, troncato, mozzato
  • (Acer) per la base fogliare troncata
  • (Lepanthes) per l'apice troncato dei lobi superiori dei petali
  • (Rhodocybe, Clavaria) per la forma del fungo
  • (Boletus) per la forma troncata delle spore
  • (Aspidium, Asplenium, Atriplex, Carduus, Chloris, Epidendrum, Erica, Hieracium, Ophrys, Phalaris, Plantago, Ranunculus, Scirpus, Senecio, Trifolium) da definire
5909 truncígenus, a, um (Boletus, Gyalecta, Lecidea, Russula, Verrucaria, Volvaria) da trúncus tronco e da génus origine: che nasce sui tronchi
5910 truncilobus, a, um (Alchemilla) da trúnco troncare e da lobus lobo: con lobi troncati all'apice
5911 truncórum (Agaricus, Collybia, Coprinus, Marasmius, Mucor, Sclerotium, Vibrissea) genitivo plurale di truncus tronco d'albero: dei tronchi, l'abituale substrato di questi funghi
5912 truncósporus, a, um (Galerina) da trúncus tronco, mutilato e dal latino botanico spora: per le spore tronche all'apice
5913 túba (Acanthopsis, Barbacenia, Calonyction, Centaurea, Convolvulus, Ipomoea, Rhododendron, Silene) da tuba, tromba costituita da un tubo svasato all'estremità: per la forma della corolla
5914 tubaefórmis (Anthemis, Babiana, Crepis, Fritillaria, Hedypnois, Helianthus, Hyoseris, Inga, Justicia, SalviaAgaricus, Cantharellus, Clitocybe, Peziza) da tuba, tromba costituita da un tubo svasato all'estremità e da forma aspetto: a forma di tromba
5915 Tubária [Tubariaceae] da túba tromba: per la forma del carpoforo
5916 tubárius, a, um (Cortinarius/ Dermocybe, Lentinus, Pleurotus, Polyporus) da túba tromba: che ricorda una tromba per la forma del carpoforo
5917 Túber [Tuberaceae] da túber tubero, tartufo in Plinio e altri autori
5918 Tuberculária [Nectriaceae] da tubérculum piccola escrescenza, tubercolo: che richiama i tubercoli per l'aspetto del carpoforo
5919 tuberculátus, a, um (Acnida, Amaranthus, Anchusa, Brassavola, Cactus, Echium, Euphorbia, Lathyrus, Medicago, Opuntia, Pinus, Polygala, Portulaca, Potentilla) da tubérculum bitorzolo: bitorzoluto
5920 tuberígenus, a, um (Chlorophytum – Agaricus, Agrocybe, Mycena) da túber tubero e da génus origine: che nasce da tuberi
5921 tuberósus, a, um da túber tubero, bitorzolo:
  • (Allium, Asclepias, Calopogon, Cirsium, Geranium, Helianthus, Iris, Lactuca, Leontodon, Solanum, Spiranthes, Symphytum, Valeriana) dotato di organi tuberosi o che ricordano tuberi o bitorzoli
  • (Pedicularis) per le radici che assomigliano a tuberi
  • (Collybia, Sclerotinia) perché sorgono da un piccolo sclerozio a forma di tubero
5922 tubífer, erus, era, erum da túbus tubo e da féro portare:
  • (Echium, Fimbrillaria, Gardenia, Impatiens, Maianthemum, Oenothera, Salvia, Stachys, Tovaria, Vernonia) per la forma dei fiori
  • (Chalara, Hystrichosphaeridium, Xanthidium) per la forma del carpoforo
5923 tubifórmis, e
  • (Albuca, Camellia, Caralluma, Centaurea, Ceropegia, Fritillaria, Orbea, Ornithogalum, Pedicularis, Randia, Rhododendron, Salvia, Silene) da túbus tubo e da fórma figura, aspetto: con organi foggiati a tubo, solitamente per i fiori tubulosi
  • (Cantharellus) da tuba tromba e da forma aspetto: per il carpoforo a forma di trombetta
5924 Tubíporus [Boletaceae] da túbus tubo e da pórus poro, passaggio: con tuboli e pori
5925 Tubulícium [Hydnodontaceae] nome creato dalla fusione dei generi Tubulicrinis (vedi) e Corticium (vedi)
5926 Tubulícrinis [Hymenochaetaceae] da túbulus piccolo tubo e da crínis crine, lungo pelo: probabilmente per la presenza di liocistidi con due o più radici
5927 Tulasnélla [Tulasnellaceae] genere dedicato ai fratelli Louis René (detto Edmond) Tulasne (1815-1885) e Charles Tulasne (1816-1884), micologi francesi coautori di Selecta Fungorum Carpologia in 3 volumi
5928 Túlipa [Liliaceae] dal turco túlipand turbante
5929 Tulóstoma [Agaricaceae] dal greco τύλος túlos chiodo, borchia e da στóμα stóma bocca, apertura: per la forma del carpoforo
5930 tumefáciens (Candida, Diplodia, Dothidea, Elsinoe, Olpidium, Sphaeria) da tumefácio rendere gonfio: funghi che provocano gonfiore
5931 tuméscens (Astragalus, Caraipa, Chorigyne, Corymbia, Eugenia, Hieracium, Panicum, Solanum, Trifolium – Agaricus, Armillaria, Fusidium, Parmelia, Ramularia) da tumésco diventare gonfio, gonfiarsi: con organi accrescenti che assumono un aspetto rigonfio
5932 túmidus, a, um da túmeo essere gonfio, tumido, turgido:
  • (Boletus) riferimento al gambo ingrossato, radicante
  • (Acacia, Astragalus, Carex, Chenopodium, Erica, Eugenia, Hieracium, Lathyrus, Racosperma, Scirpus, Torilis, Veronica) per la presenza di organi d'aspetto turgido, rigonfio
5933 tumulósus, a, um (Cryptantha, Diplazium, Eriogonum, Lesquerella, Oreocarya, Phlox, Physaria – Agaricus, Clitocybe, Corticium, Polyporus) da túmulus monticello, collinetta: per la presenza di gibbe o risalti
5934 tunbrigensis, e (Hymenophyllum, Trichomanes) di Tunbridge, cittadina nei pressi di Londra
5935 tunetanus, a, um (Arabis, Astragalus, Calendula, Crepis, Cyclamen, Erodium, Euphorbia, Ferula, Galium, Limonium, Medicago, Papaver, Plantago, Poa, Silene) da Tunes, antico nome dell'odierna Tunisi: tunisino
5936 turbidátus, a, um (Agaricus, Entoloma) da túrbido intorbidire: intorbidito, granuloso
5937 turbinátus, a, um (Acomastylis, Aesculus, Ardisia, Aster, Bulbostylis, Cactus, Campanula, Echites, Eugenia, Ficus, Hieracium, Juniperus ssp., Lampranthus, Landolphia, Lantana, Polyclita, Quercus, Rhamnus, Rosa, Senecio, Trigonidium/ Maxillaria) da túrbo, -inis turbine, vortice, trottola: riferimento ai boccioli fiorali, al perianzio, ai frutti
5938 Turbinéllus [Gomphaceae] diminutivo di túrbo, -inis turbine, vortice, trottola: per la forma del carpoforo
5939 turbith (Atamantha, Globularia, Libanotis, Seseli, Tribula) dal nome della radice di Ipomoea turpethum, una pianta di Ceylon, Malabar e Australia un tempo usata come purgante: purgativo
5940 túrgidus, a, um (Alyssum, Astragalus, Brassica, Crotalaria, Erica, Miconia, Narcissus, Polygala, Randia, Salix, Scrirpus, Sedum, Sinapis, Trifolium, ValerianellaCladonia, Cortinarius, Lecidea, Puccinia) da túrgeo inturgidirsi, gonfiarsi: d'aspetto gonfio, turgido, ingrossato
5941 turmális, e (Blaeria, Critoniopsis, Erica, Ericoides – Aposphaeria, Cortinarius, Gomphos, Phyllosticta) da túrma torma, folla tumultuosa: che cresce in gruppi disrdinati
5942 turrítus, a, um (Amsinckia, Arabis, Brassica, Carex, Chlorophytum, Crassula, Erysimum, Pandanus, Panicum, Rubus, Taraxacum) da túrris torre: per il portamento eretto, verticaleggiante
5943 turúndus, a, um (Agaricus, Hygrocybe, Hygrophorus, Pseudohygrocybe) da tŭrunda focaccia, rotolo di garza per tamponare: per l'aspetto
5944 Tussílago [Asteraceae] da tússis tosse e dal greco λαγαίω lagaío rilascio: che allevia gli accessi di tosse
5945 tuzsoni, ii (Bromus, Koeleria, Sesleria) specie dedicate a Janos Tuzson (1870-1943), botanico a Budapest
5946 tylícolor (Agaricus, Collybia, Lyophyllum, Sagaranella, Tephrocybe, Tephrophana)dal greco τύλος týlos callo e da cólor colore
5947 Tylopílus [Boletaceae] dal greco τύλος týlos callosità, protuberanza e da πῖλος pílos cappello, feltro, berretto: col cappello che presenta protuberanze; secondo alcuni per il gambo calloso
5948 Tylospérma [Atheliaceae] dal greco τύλος týlos callo, chiodo, borchia e da σπέρμα spérma seme, spora: per la forma delle spore
5949 Tylóspora [Atheliaceae] dal greco τύλος týlos callo, chiodo, borchia e da σπέρμα spérma seme, spora: per la forma delle spore
5950 Tylóstoma grafia alternativa per Tulostoma (vedi)
5951 Typha [Typhaceae] dal greco τύφη týphe (secondo il Rocci τίφη típhe) giunco d'acqua (in Teofrasto), da τϊφος típhos palude
5952 týphae (Athelia, Corticium, Drosophila, Peziza, Phoma, Pilosace) genitivo del genere di piante palustri Typha (vedi): delle tife, piante ospiti di questi funghi
5953 Týphula [Typhulaceae] diminutivo del greco τίφη típhe tifa, giunco d'acqua: per la forma del carpoforo che assomiglia a una tifa
5954 Týrodon [Hydnaceae] dal greco τῡρός tȳrós formaggio e dal greco ionico ὀδών odón dente: forse per il colore
5955 Tyrómyces [Polyporaceae] dal greco τῡρός tȳrós formaggio e da μύκης mýces fungo (fungo-formaggio): per l'aspetto e la consistenza del carpoforo
5956 tyrrhenus, a, um (Aristolochia, Brassica, Centaurea, Dryopteris, Genista, Ophrys) dal greco Τυρρηνός Tyrrenós Tirreno, dal nome di un'antica popolazione poi confluita negli etruschi: della costa tirrenica, toscano
6341 trichotomus, a, um (Clerodendron, Nasselia) dal greco τρῐχοῡ trichou in tre parti e da τόμος tómos fetta, ritaglio (da τέμνω témno tagliare, dividere): suddiviso in tre parti, tripartito
6348 tricoccus, a, um, on (Allium, Chiropetalon, Cneorum, Mercurialis, Richardia, Triticum) da tris/tres tre e da coccum nocciolo, bacca, coccola: con tre logge, semi o bacche
6386 triumfetti, ii (Anacyclus, Anthemis, Centaurea, Chamaemelum, Cota, Cyanus, Euphorbia, Scabiosa) in onore di Giovanni Battista Trionfetti (Jo. Baptista Triumfetti 1656-1708) medico e naturalista italiano che fu direttore del Giardino Botanico di Roma
6459 tunicatus, a, um (Acinodendron, Asclepias, Cactus, Carex, Colchicum, Erica, Festuca, Justicia, Opuntia, Ornithogalum, Saussurea, Senecio, Vincetoxicum) da tunica veste senza maniche dei romani, per estensione anche buccia, membrana: membranoso, circondato da un involucro
6511 trichomanes (Asplenium, Athyrium, Chamaefilix, Polypodium, Valeriana) dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da μᾱνός mānόs floscio, molle: riferimento al picciolo molto sottile
6631 tristachyus, a, um, os (Andropogon, Carex, Diphasiastrum, Eleusine, Panicum, Paspalum, Pennisetum, Saccharum, Scirpus, Tristachya) dal greco τρέις tréis tre e da στᾰχυϛ stáchys spiga: con tre spighe
6760 triflorus, a, um (Abelia, Acer, Aira, Allium, Astragalus, Bromus, Carex, Cassia, Cerasus, Chamaecytisus, Cytisus, Elaeagnus, Euphorbia, Ilex, Iris, Juncus, Psychotria, Solanum, Uragoga, Zabelia) da tres tre e da flos, floris fiore: con fiori a gruppi di tre
6810 tyrrhenicus, a, um (Asplenium × Filago, Limonium, Salix – Clavaria, Gomphidius, Lepiota, Phytophthora, Russula, Saxophila) dal greco Τυρρηνός Tyrrenós Tirreno, dal nome di un'antica popolazione poi confluita negli etruschi: della costa tirrenica, toscano
6870 tricornutus, a, um (Arabis, Cleisostoma, Convolvulus, Galium, Pennelia, Turpinia) da tris/tres tre e da cornus corno: con tre corni, tricornuto
6978 trionum (Hibiscus, Ketmia, Trionum) genitivo plurale di triones, le costellazioni circumpolari delle due Orse. Da septem triones deriva il termine settentrione, trionum può quindi intendersi come riferimento al nord, settentrionale
7021 triquetrifolius, a, um (Carex, Hypericum) da triquetrus triangolare e da folium foglia: con foglie di forma triangolare
7103 tubiflorus, a, um (Allium, Amaryllis, Aristolochia, Asperula, Aspidistria, Erica, Eupatorium, Gladiolus, Lilium, Limonium, Orobanche, Salvia, Scutellaria, Silene) da tubus tubo e da flos, floris fiore: con fiori tubulosi
7195 triphyllus, a, um, on (Adiantum, Antirrhinum, Arum, Astragalus, Betula, Bignonia, Colchicum, Fuchsia, Linaria)dal prefisso greco τρι- tri- tre volte e da φύλλον phýllon foglia: trifogliato, con tre foglie o foglioline, con verticilli di tre foglie o con foglie ternate
7199 trigynus, a, um (Arenaria, Berardia, Beta, Cerastium, Chenopodium, Linum, Ornithogalum, Salsola, Saxifraga, Scirpus, Senecio, Suaeda, Thalictrum) dal greco τρέις tréis tre e da γῠνή gyné donna, femmina: con tre organi femminili, tre stili, stimmi, ovai
7207 tulipifer, erus, era, erum (Bignonia, Ficus, Geissorhiza, Genetyllis, Hedaroma, Hibiscus, Liriodendron, Spathodea) da tulipa tulipano e da fero porto: che ha fiori simili a quelli dei tulipani
7268 truncatulus, a, um (Acetosella, Agrostis, Aspidium, Cerastium, Medicago, Oxalis, Polypodium, Quercus, Sida, Veronica, ViciaAgaricus, Peziza, Sphaeria, Verrucaria) diminutivo di truncatus troncato, mozzato: quasi bruscamente troncato
7344 tridentatus, a, um (Ajuga, Alchemilla, Artemisia, Bidens, Campanula, Epidendrum, Genista, Genistella, Hieracium, Larrea, Lycium, Neotinea, Ononis, Senecio, Trifolium) da tres/tris tre e da dens, dentis dente: con tre denti, triplicemente dentato (solitamente riferito alle foglie)
7460 tuna
  • (Cactus/ Opuntia) da tuna, parola castigliana con cui gli spagnoli chiamano principalmente il frutto del fico d'India. Sembra che il termine tuna abbia avuto origine in Haiti, introdotto dai Conquistadores spagnoli che videro per la prima volta questa pianta all'epoca delle colonizzazioni. Per il De Theis deriva dall'arabo tyn, l'albero del fico
  • (Cedrela, Ononis) da definire
7601 tyrolensis, e (Achillea, Astragalus, Auricula-ursi, Campanula, Hypochaeris, Oxytropis, Potentilla, Primula, Senecio) tirolese, del Tirolo, regione storica trilingue comprendente il Tirolo austriaco, l'Alto Adige/Südtirol e il Trentino
7688 typhinus, a, um (Balanophora, Carex, Melica, Rhus, Salacia, Scirpus, Toxicodendron, Xerotes – Diplodia, Macroplodia, Peziza, Phoma, Sphacelia) da typhinus simile alle piante del genere Typha: forse per la compattezza delle infruttescenze
7721 trojanus, a, um (Armeria, Astracantha, Astragalus, Bellevalia, Centaurea, Dianthus, Digitalis, Ferulago, Galium, Matthiola, Muscari, Quercus, Sideritis) da Τρωῖα Troia Troia, antica città dell'Asia Minore: troiano, di Troia
7922 tymphaeus, a, um (Astragalus, Campanula, Carex, Centaurea, Cirsium, Reseda, Scandix, Sedum, Silene, Stachys, Verbascum, Vesicaria) dal greco Τυμφη Tymphe Tinfa, monte dell'Epiro nella Grecia nordoccidentale: del Monte Tinfa
8008 Trinia [Apiaceae] genere dedicato al medico, botanico e agrostologo russo d'origine tedesca Carl Bernhard von Trinius (1778-1844)
8010 Tripleurospermum [Asteraceae] dal greco τρέις tréis tre, da πλευρά pleurá costola e da σπέρμα spérma seme: per i frutti caratteristicamente dotati di tre coste
8016 Tripodion [Fabaceae] dal greco τρέις tréis tre e da πóδιον pódion piedino, peduncolo, pedicello
8017 Tripolium [Asteracea] dal greco τρέις tréis tre e da πολιός poliόs grigio, biancastro: per il fiore cambia colore durante il periodo dell'antesi assumendo diverse sfumature dal grigio al biancastro
8018 Trisetaria [Poaceae] dal prefisso tri- tre e da seta setola: con tre setole, per l'aspetto delle spighette
8019 Triticum [Poaceae] secondo Varrone deriva da tritum battuto, per l'uso di battere il frumento per separare i chicchi dalle spighe
8020 Tuberaria [Cistaceae] da túber tubero, bitorzolo, protuberanza
8023 triphyllos (Batrachium, Ranunculus, Veronica) dal prefisso greco τρι- tri- tre volte e da φύλλον phýllon foglia: trifogliato, con tre foglie, con verticilli di tre foglie o con foglie ternate
8026 Triglochin [Juncaginaceae] dal greco τρέις tréis tre e da γλωχιν glochin punta: per il frutto costituito da tre carpelli terminati da una punta in T. palustre
8027 Trochiscanthes [Apiaceae] dal greco τροχίσκος trochíscos rotellina, cerchietto, sferetta e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per l'aspetto dell'infiorescenza
8031 Turgenia [Apiaceae] genere dedicato ad Alexander Turgeneff (1784-1845), segretario di stato nell'amministrazione russa zarista
8033 Tyrimnus [Asteraeae] dal greco Τυριμνος Tirimnos Tirimno, divinità di Tiatira, città dell'antica Lidia, poi identificato con Apollo
8177 Trisetum [Poaceae] dal prefisso tri- tre e da seta setola: con tre setole, per l'aspetto delle spighette
8279 Typhoides [Poaceae] dal genere Typha tifa e dal greco εἷδος eídos sembianza: simile alla tifa per l'habitat, il portamento eretto e la formazione di ampie colonie
8300 Turritis [Brassicaceae] da turris torre o turritus fornito di torri: per l'aspetto dell'infiorescenza
8310 Trientalis [Primulaceae] unità di misura latina corrispondente a quattro pollici, riferimento all'altezza della pianta
8322 triticoides (Aegilops, Aristidia, Astrebia, Avena, Elymus, Festuca, Lolium, Triodia) dal genere Triticum (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile al frumento
8375 tristis, e (Adesmia, Ageratina, Amaranthus, Arsisia, Asplenium, Astragalus, Carlina, Dryopteris, Hieracium, Mentha, Quercus, Ribes, Salix - Hygrophorus, Tricholoma) triste, mesto, scuro, cupo, tetro: perché si annerisce, per il colore monotono o per il portamento piangente
8497 tuberculosus, a, um (Aristida, Astragalus, Atriplex, Bignonia, Cactus, Eleocharis, Escobaria, Pleurothallis, Rubia, Santolina, Scirpus, Umbilicus) da tubérculum bitorzolo: bitorzoluto, pieno di bozze
8509 Tripidium [Poaceae] assonante e arcaico per tripudium, antica danza sfrenata in tre tempi: per indicare una presenza senza freni
8572 tripunctatus, a, um (Dianthus, Encyclia, Epidendrum, Pollardia, Prosthechea, Pseudencyclia, Tritonia) da tres tre e da punctatus (vedi) punteggiato: caratterizzato da tre chiazze o punti
8713 Triplachne [Poaceae] dal greco τριπλοος triploos triplo, triplice e da ἄχνη áchne lanuggine, pula, strato superficiale: con indumento a tre strati
8834 tyrrhenius, a, um (Lysimachia, Silene) dal greco Τυρρηνός Tyrrenós Tirreno, dal nome di un'antica popolazione poi confluita negli etruschi: della costa tirrenica, toscano
8952 triplex
  • (Aglaia, Cirsium, Cryptandra, Cyrtandra, Eucalyptus, Hieracium, Mentha, Pilosella, Ranunculus, Rinzia, Rumex, Stelis) triplo, triplice
  • (Geastrum) per i tre strati del peridio
8968 trituberculatus, a, um (Portulaca) dal prefisso tri- tre e da tuberculus tubercolo, bitorzolo: con tre tipi di tubercoli, riferimento al tipo di ornamentazione dei semi visibile al microscopio elettronico
8999 turritanus, a, um (Limonium) di Porto Torres (turritanu in sardo) e per estensione il territorio del sassarese in Sardegna
9031 tumidulus, a, um (Andropogon, Biscutella, Carex, Dendrobium, Elatostema, Glandularia, Indigofera, Mesembryanthemum, Papaver, Pedilonum, Poa, Ruschia, Verbena) diminutivo di tumidus rigonfio, turgido: alquanto turgido, rigonfio
9089 trilobifolius, a, um (Opulus, Taraxacum) da trilobus (vedi) e da folium foglia: con foglie trilobate
9154 turfosus, a, um (Argentina, Betula, Callitriche, Cyperus, Festuca, Hieracium, Hypericum, Panicum, Poa, Potentilla, Salix, Saxifraga, Taraxacum, Viola) da turfa antico nome italiano per torba: torboso, dei luoghi acquitrinosi, delle torbiere
9220 tumidicarpus, a, um (Carex) da tumidus turgido, gonfio e dal greco καρπός carpόs frutto: per gli otricelli rigonfi
9341 truniacus, a, um (Galium, Ranunculus) del Traunsee, lago situato nella regione dell'Alta Austria
9523 tyroliensis, e (Rosa) tirolese, del Tirolo, regione storica trilingue comprendente il Tirolo austriaco, l'Alto Adige/Südtirol e il Trentino
9954 trifolii (Cuscuta – Ascobolus, Curvularia, Mollisia, Uredo, Uromyces) del trifoglio, genitivo del genere Trifolium (vedi) a cui appartengono le piante ospiti di questi parassiti
10017 trigonus, a, um (Adiantum, Aloë, Astragalus, Berberis, Blumea, Cereus, Gasteria, Geranium, Huperzia, Lathyrus, Mollugo, Ranunculus, Taraxacum) dal greco τρίγωνος trígonos triangolare: con tre angoli
10069 tricornis, e (Aconitum, Anthemis, Begonia, Bunias, Cyrtochilum, Delphinium, Galium, Polygala, Valantia) da tris/tres tre e da cornus corno: con tre corni
10586 tridens (Abutilon, Aspidium, Bassia, Callianthe, Campanula, Cardamine, Dryopteris, Epidendrum, Genista, Polypodium, Saxifraga, Spartium, Verbena) da ter tre e da dens dente: con tre denti
10699 Trimorpha [Asteraceae] dal greco τρέις tréis tre e da μορφή morphé forma, aspetto: dalla triplice forma
10701 Tryphane [Caryophyllaceae] dal greco τρυφαω tryphao vivere felicemente, in allegrezza
10703 Tunica [Caryophyllaceae] da tunica, indumento romano senza maniche: riferimento all'involucro che racchiude i fiori nelle piante di questo genere
10728 Triodia [Poaceae] dal greco τρέις tréis tre e dal greco ionico ὀδών odón dente: con tre denti, riferimento alle divisioni del lemma
10801 tweedi, ii (???) in onore del botanico Ronald Duncan Tweed (1900-1989)
11113 trichopicris (Hieracium) dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e dal gener Picris (vedi): simile a una Picris pelosa
11131 Triticale [Poaceae] ibrido intergenerico il cui nome risulta dalla fusione di quelli dei generi parentali: Triticum (vedi) frumento e Secale (vedi) segale
11195 Trithrinax [Arecaceae] dal greco τρέις tréis tre e da θριναξ thrinax tridente: tre volte tridente, per la forma a ventaglio delle foglie
11265 tyermanni, ii errata grafia per tyermanii (vedi)
11266 tyermani, ii (Davallia, Humata) specie dedicate a John Simpson Tyerman di Cornwall (1830-1889), botanico e malacologo, superintendente del Liverpool Botanic Garden
11272 Tulbaghia [Amaryllidaceae] genere dedicato all'olandese Rijk Tulbagh (1699-1771), collezionista di piante in Sud Africa
11283 tripolitanus, a, um (Alkanna, Anthemis, Chrysanthemum, Colobium, Genista, Nephelochloa, Pituranthos, Rhamnus, Thrincia, Verbascum, Vulpia) di Tripoli, capitale della Libia
11351 Tristagma [Amaryllidaceae] dal greco τρέις tréis tre e da στάγμα stágma goccia, stilla: con tre gocce, riferimento alle tre ghiandole nettarifere presenti sull'ovario
11355 Triteleia [Amaryllidaceae] dal prefisso greco τρι- tri- tre e da τέλειος téleios perfetto, senza difetti, completo: pianta tre volte perfetta oppure, secondo altri autori, perché tutte le parti del fiore sono ternate
11464 Trichosanthes [Cucurbitaceae] dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per i lobi sfrangiati della corolla
11660 trilobatus, a, um (Acer, Anemone, Aristolochia, Asplenium, Erodium, Ipomoea, Oxytheca, Potentilla, Ranunculus, Rhus, Sanicula, Sphagneticola, Taraxacum) dal prefisso tri- tre e dal latino moderno lobatus lobato: trilobato, con tre lobi, di solito con riferimento alle foglie
11661 Turbinaria [Phaeophyceae] da túrbo, -inis turbine, vortice, trottola
12113 tricholomus, a, um (Cookeina, Polyporus, Ripartites,) dal greco " ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs" capello, capigliatura, pelo e "λῶμα loma" orlo: con peluria lungo l’orlo
12114 Tricholomopsis [Tricholomataceae] dal genere di funghi Tricholoma (vedi) e dal greco ὄψις opsis aspetto, somiglianza: simile a un Tricholoma
12197 Tsuga [Pinaceae] dal nome vernacolare giapponese di queste piante
12230 Tristellateia [Malpighiaceae] dal greco τριστελλα tristella con tre stelle: riferito alla forma stellare dei tre frutti
12749 tulearensis, e (Albizia, Aloë, Dombeya, Euphorbia, Grewia, Indigofera, Melhania, Microsteira, Ormocarpopsis, Pseudopeponidium, Pyrostria, Xerophyta) di Toliara, comune appartenente alla regione omonima sulla costa sud occidentale del Madagascar, chiamato Tuléar in epoca coloniale
12770 tubulosus, a, um (Abutilon, Alchemilla, Alkanna, Asarum, Campanula, Cistanche, Clematis, Gentiana, Gentianella, Gladiolus, Gypsophila, Hieracium, Plantago, Romulea, Trachelium) da tubulus piccolo tubo: per l'aspetto dei fiori
12914 Tristemma [Melastomataceae] dal greco τρέις tréis tre e da στέμμα stémma corona: riferimento alle tre corone persistenti nei frutti
12973 Turraea [Meliaceae] etimologia incerta: il genere potrebbe essere stato dedicato da Linneo nel 1771 al botanico italiano Antonio Turra (1736-1797) che nel 1780 pubblicò Florae italicae prodromus e nel 1781 Vegetabilia Italiae indigena, methodo linneiano disposita o, più probabilmente, a Giorgio della Torre (o della Turra, 1607-1688), professore di botanica all'Università di Padova
12979 Turraeanthus [Meliaceae] da Turraea (vedi), genere appartenente alla stessa famiglia, e dal greco ἄνϑοϛánthos fiore
13092 Tylecodon [Crassulaceae] anagramma del genere Cotyledon (vedi) di cui inizialmente faceva parte
13142 Typhonodorum [Araceae] dal greco τῡφῶν typhon tifone, uragano e da δῶρον doron dono, offerta: dono dell'uragano? Oscuro il riferimento al genere
13182 trullifolius, a, um (Anemone, Diplodium, Dortmanna, Lobelia, Peperomia, Pilogyne, Potentilla, Pterostylis, Pulsatilloides, Ranunculus, Saussurea, Senecio, Sibbaldia, Zehneria) da trullium catino, bacinella e da folium foglia: con foglie foggiate a bacinella
13394 trifurcatus, a, um (Allium, Artemisia, Athanasia, Azorella, Centaurea, Cheilanthes, Diapedium, Dicliptera, Grammitis, Hordeum, Laserpitium, Saxifraga, Verbena ) dal prefisso tri- tre volte e da furcatus forcato, diviso: diviso in tre parti
13437 trifurcus, a, um (Berberis, Cirsium, Dicliptera, Ephedra, Mahonia, Nasturtium, Santolina, Sempervivum, Solanum, Urophyllum) dal prefisso tri- tre volte e da furca forca, forcone: diviso in tre parti come un forcone
13725 trini, ii (Agrostis, Andropogon, Arthrostylidium, Bambusa, Bromus, Calamagrostis, Panicum, Trisetum) in onore del medico, botanico e agrostologo russo d'origine tedesca Carl Bernhard von Trinius (1778-1844)
13726 trinianus, a, um (Artemisia, Bromopsis, Bromus, Eriocaulon, Leersia, Paepalanthus, Vilfa, Zerna) in onore del medico, botanico e agrostologo russo d'origine tedesca Carl Bernhard von Trinius (1778-1844)
13758 trifasciatus, a, um (Beadlea, Calathea, Cyclopogon, Dracaena, Justicia, Microchilus, Passiflora, Phrynium, Phyllodes, Sansevieria, Schismatoglottis) dal prefisso tri- tre e da fasciatus con bande: solitamente per le foglie caratterizzate da tre bande longitudinali
13921 Tridax [Asteraceae] dal greco θριδαξ, -ακος thridax, -acos (derivato da τρέις tréis tre, e da δάκνω dácno mordere, lacerare) nome utilizzato da Teofrasto per una specie di lattuga: i flosculi ligulati del fiore terminano spesso con tre lacinie
13987 trinervatus, a, um (Acacia, Arnica, Atriplex, Baltimora, Eupatorium, Paliurus, Racosperma, Scutellaria, Solidato, Verbesina, Viola) dal prefisso tri- tre volte e da nervus nervatura: con tre nervature prominenti (di solito nelle foglie)
13988 trinervis, e (Acer, Anthurium, Aster, Barleria, Blepharis, Cymbidium, Digitaria, Festuca, Jasminum, Monadenium, Panicum, Poa, Poacites, Tainia, Thunbergia) dal prefisso tri- tre volte e da nervus nervatura: con tre nervature prominenti (di solito nelle foglie)
13989 trinervius, a, um (Anthericum, Aster, Convolvulus, Dendrobium, Ecbolium, Flaveria, Habenaria, Phyllanthus) dal prefisso tri- tre volte e da nervus nervatura: con tre nervature prominenti (di solito nelle foglie)
13990 trinervosus, a, um (Gomphrena) dal prefisso tri- tre volte e da nervus nervatura: con tre nervature prominenti (di solito nelle foglie)
14187 trichosiphon (Brachychiton, Echium wildpretii ssp., Sterculia) dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da σίφων síphon tubo, canale: probabile riferimento al tubo della corolla
14349 Tritonia [Iridaceae] da Tritone (in greco antico Τρίτων Triton), mitico figlio di Poseidone (dio del mare, corrispondente al latino Nettuno) e della nereide Anfitrite. Secondo Cunliff-Teicher e Gledhill deriverebbe invece dall'inglese triton banderuola, con riferimento alla direzione variabile degli stami
15378 tyaihyoni, ii (Zabelia, Abelia) specie dedicata dal botanico giapponese Takenoshin Nakai (1882-1952) a Chung-tyai-hyon che gli fece da interprete per sei anni nel corso delle sue esplorazioni botaniche
16290 Triteleja grafia alternativa utilizzata da Adriano Fiori per Triteleia (vedi)
17127 Tricyrtis [Liliaceae] dal prefisso greco τρι- tri- tre e da κύρτος cýrtos curvo: riferimento ai tre sepali esterni che hanno le basi ricurve
17723 tritonianus, a, um (Limonium) del lago salato Chott el Jerid (Tunisia), anticamente conosciuto come lago Tritone o Tritonide (in Plinio ed Erodoto)
17820 typicus, a, um (Acer, Achillea, Agrostis, Ajuga, Alchemilla, Allium) epiteto abbondantemente utilizzato da Adriano Fiori per identificare quella che potrebbe essere la sottospecie nominale, ma in contrasto con le regole nomenclaturali oggi vigenti
17995 trinacriae (Rosa) genitivo di Trinacria, simbolo araldico che identifica la Sicilia, spesso utilizzato per indicare la Sicilia stessa: della Trinacria, siciliano
18167 tripetalus, a, um (Aglaia, Aloë, Bulbophyllum, Epidendron, Helianthemum, Impatiens, Iris, Magnolia, Uvaria, Xiphion) dal prefisso tri- e dal latino botanico petalum petalo: con tre petali
18707 turritis (Arabis, Crucifera] da turris torre o turritus fornito di torri: per l'aspetto dell'infiorescenza
20060 Turnera [Turneraceae] genere dedicato al teologo, medico, naturalista e viaggiatore inglese rev. William Turner (~1508-1568), considerato il padre della botanica inglese, autore di A New Herbal
20061 turnerae
  • (Gomphia/ Ouratea, Monelasmum) in onore di Miss Turner che raccolse questa pianta nel 1826 in Sierra Leone
  • (Argemone, Tetrapterys) da definire
20062 Turnerella [Furcellariaceae] genere di alghe dedicato a Dawson Turner (1775-1858), banchiere e botanico amatoriale inglese, studioso di muschi e funghi
20063 turneri
  • (Euphorbia ×) in onore del teologo, medico, naturalista e viaggiatore inglese rev. William Turner (~1508-1568), considerato il padre della botanica inglese, autore di A New Herbal
  • (Erythraea/ Centaurium, Rubus, Jungermannia/ Anthelia/ Cephalozia/ Cephaloziella/ Prionolobus/ Trigonanthus, Hebecladus, Lecidea, Toninia, Agarum, Callithamnion, Carpacanthus, Ceramium, Collema, Lichen/ Lecanora/ Parmelia/ Ochroleuca e probabilmente molte alghe: Conferva, Costaria/ Fucus, Cystophyllum, Ulva/ Asperococcus, Torula/ Barbula) in onore di Dawson Turner (1775-1858), banchiere e botanico amatoriale inglese, studioso di muschi, licheni e funghi
  • (Achyrocline, Arida/ Machaeranthera/ Leucosyris, Belloa/ Luciliocline, Eriogonum, Eugenia, Gaillardia, Glandularia, Grindelia, Hymenoxys/ Tetraneuris, Justicia, Lithospermum, Lophospermum, Metastelma, Mimosa, Nama, Nerisyrenia, Perityle, Prionosciadium, Salvia, Stachys, Tiquilia) in onore del botanico statunitense Billie Lee Turner (1925-) che erborizzò in Australia, Costa Rica, Messico, Perù e Stati Uniti
  • (Agave, Gossypium) in onore del botanico statunitense Raymond Marriner Turner (1927-) che studiò la flora della Baja California (Messico)
  • (Alseuosmia, Brachyglottis, Pittosporum, Senecio e forse Grimmia) in onore del neozelandese Edward Phillips Turner (1865-1937), nato in Inghilterra e cresciuto in Tasmania, insediato in Nuova Zelanda nel 1884, entrato nel Department of Lands and Survey diventò direttore del Forestry Dept.
  • (Ischaemum) in onore di Turner (fl.1880s) che erborizzò in Papua Nuova Guinea, isole di Nuova Irlanda e Nuova Britannia, nell'arcipelago delle Bismarck
  • (×Agroelymus/ Elyleymus, Polygonum var., Thalictrum) in onore di George Harrison Turner (1877-1970) che erborizzò in Alberta, Canada
  • (Ceropegia/ Spathulopetalum/ Caralluma) in onore di H.J. Allen Turner (1876-1953), tassidermista inglese presso il Museo Coryndon a Nairobi, che visse molti anni in Kenya dove raccolse piante e animali
  • (Poa – Lycoperdon/ Calvatia) in onore di Lucien M. Turner (1848-1909) etnologo e naturalista statunitense che raccolse piante negli USA, ma anche licheni, funghi e muschi nel Labrador che spedì a Benjamin Matlack Everhart per la determinazione
  • (Bartramia, Grimmia) in onore di Thomas Turner (fl.1886), mercante di semi a Christchurch (Nuova Zelanda)
  • (Erigeron, Ranunculus) in onore di J. Henry Turner (fl.1891) che raccolse l'olotipo in Alaska
  • (Habenaria/ Peristylus, Jasminum) in onore del missionario inglese R. Lister-Turner (1875-), linguista autore di un dizionario della lingua Motu, botanico dilettante che raccolse crittogame e altre piante a Papua-Nuova Guinea
  • (Calanthe) in onore del vivaista inglese J.A. Turner di Pendlebury, Inghilterra
  • (Laelia) in onore di J.A. Turner Esq. di Manchester, Inghilterra
  • (Saccolabium) in onore del vivaista inglese W. Turner di Winsford, Inghilterra
  • (Erica) in onore del biologo, ecologo e botanico sudafricano Ross C. Turner
  • (Encephalartos) in onore di I.S. Turner (fl.1985) che erborizzò in Mozambico
  • (Anguloa, Anoectochilus, Cirsium, Maxillaria, Perityle, Pithecellobium/ Zygia, Quercus ×, Tillandsia, Ankistrodesmus, Carpacanthus – Ceramium/ Spermothamnion/ Scagellothamnion, Opegrapha) da definire
20064 turnerianus, a, um
  • (Bartramia/ Philonotis e probabilmente Splachnum, Zonaria) in onore di Dawson Turner (1775-1858), banchiere e botanico amatoriale inglese, studioso di muschi, licheni e funghi
  • (Bomarea) in onore di W. Turner, corrispondente di sir William Jackson Hooker, che erborizzò in Colombia negli anni 1830
  • (Jacksonia, Panicum/ Echinochloa e probabilmente Prunus/ Pygeum) in onore di Frederick Turner (1852-1939), botanico australiano d'origine inglese
  • (Ruschia/ Antimima) in onore di V.A. Turner (fl.1963), agricoltore sudafricano nella cui fattoria Varsrivier a Van Rhynsdorp fu raccolto l'olotipo di questa pianta
21265 Trichophorum [Cyperaceae] dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, chioma e da φορέω phoréo portare: fornito di chioma, chiomato
21266 Trichoscypha [Hyaloscyphaceae] dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da σκύφος scýphos tazza, coppa: per la forma a tazza del carpoforo peloso
21267 trichospermus, a, um (Anthriscus, Bidens, Cerefolium, Chaetosciadium, Polygala, Scandix, Weinmannia) dal greco dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs capello, pelo e da σπέρμα spérma seme: per i semi pelosi
21268 tricristatus, a, um da tris/tres tre e da cristātus munito di cresta:
  • (Dendrobium, Eulophia) riferimento a tre carene presenti sul labello
  • (Scleria, Terminalia) da definire
21269 tridactylus, a, um (Acaena, Artemisia, Gilia, Habenaria, Junellia, Lepanthes, Penducella, Rhus, Saussurea, Searsia, Utricularia, Verbena) dal greco τρέις tréis tre e da δάκτυλος dáctylos dito: con tre dita, con organi tripartiti
21270 trifoliolatus, a, um (Astragalus, Berberis, Cardamine, Myrica, Nabalus, Parosela, Prenanthes, Rhus, Rosa, Tanacetum) dal prefisso tri- tre e da fólium foglia: che ha solo tre foglie oppure con foglie composte di tre foglioline
21271 Trilisa [Asteraceae] anagramma del genere Liatris
21272 Trilix [Tiliaceae] da trilix intreccio di tre fili, tiplice: perché ha tre brattee calicine e tre petali
21277 trilophostemon (Allium) dal greco τρέις tréis tre, λόφος lóphos cresta, ciuffo e da στήμων stémōn stame: con tre filamenti crestati
21278 Trimenia [Trimeniaceae] genere dedicato al botanico inglese Henry Trimen (1843-1896)
21279 trimorphicus, a, um (Swartzia) dal greco τρέις tréis tre e da μορφή morphé forma, aspetto: con stami trimorfici
21280 triniifolius, a, um (Acosta, Anemia, Asterocephalus, Centaurea, Papaver, Scabiosa, Soliva) da trinus a tre a tre e da folium foglia: con foglie ternate
21281 Triniochloa [Poaceae] nome composto da Trinius, dedica al medico, botanico e agrostologo russo d'origine tedesca Carl Bernhard von Trinius (1778-1844), e dal greco χλόα chlóa erba: erba in onore di Trinius
21283 tripinnatus, a, um (Aspidium, Asplenium, Cheilanthes, Eugenia, Hesperis, Leptolepia, Paspalum, Pedicularis, Sinapis, Tillandsia, Vitex) dal prefisso tri- e da pinnatus (vedi) a forma di penna: tripennato, per tre volte suddiviso in segmenti a loro volta pennati
21284 triplinervis, e (Anaphalis, Antennaria, Bidens, Blepharodon, Eupatorium, Hypericum, Trigynaea, Urtica, Valeriana, Viburnum) da triplus triplo e da nervus nervo, nervatura: con tre nervature
21285 triplinervius, a, um (Alchornea, Ascaricida, Aspilia, Atractylis, Baccharis, Bidens, Conyza, Lantana, Loranthus, Senecio, Smilax, Tapinanthus, Urtica) da triplus triplo e da nervus nervo, nervatura: con tre nervature
21286 Triquiliopsis [Boraginaceae] grafia errata per Tiquiliopsis (vedi)
21287 triseptatus, a, um dal prefisso tri- tre e da séptum setto:
  • (Antenatula, Bacidia, Cordana, Lecania, Lecanora, Lecidea) diviso in tre
  • (Bertia) riferimento alla divisione delle ascospore
21297 triumphans (Acaypha, Cypripedium ×, Heliconia, Jasminum, Magnolia, Pelargonium ×, RhododendronCortinarius) da triumpho trionfare, esultare: trionfale, superiore a tutti gli altri per il bell'aspetto
21302 Trochocarpa [Ericaceae] dal greco τροχός trochόs ruota e da καρπός carpόs) frutto, seme: con frutti rotondi
21303 trogi, ii (Agaricus, Clitocybe, Funalia, Sphaeria, Trametes, Trametella) funghi dedicati al micologo svizzero Jakob Gabriel Trog (1781-1865)
21304 trolli, ii
  • (Cynanchum, Didierea, Mertensia) in onore del botanico, algologo e pteridologo tedesco Wilhelm Troll (1897-1978), professore di botanica all'Università di Magonza e fratello del geobotanico Carl Troll (1899-1975)
  • (Aristolochia, Berberis, Catabrosa, Cereus, Cleome, Festuca, Lippia, Mirabilis, Ophrys, Persea, Stipa, Trichomanes) da definire
21305 trollianus, a, um (Saurauia) in onore del botanico, algologo e pteridologo tedesco Wilhelm Troll (1897-1978), professore di botanica all'Università di Magonza e fratello del geobotanico Carl Troll (1899-1975)
21306 troodi (Acinos, Allium, Alyssum, Astragalus, Calamintha, Carex, Clinopodium, Colchicum, Cynoglossum, Epipactis, Euphorbia, Nepeta, Ranunculus, Satureja ) dei Monti Troodos, a Cipro
21307 trujilloi
  • (Anthurium) specie dedicata da Croat a Edwin Trujillo
  • (Calea, Cyclanthera, Helmontia, Meliosma, Melochia, Peperomia, Philodendron, Psychotria, Rudgea, Schwenckia, Struthanthus, Wulfia) da definire
21308 trulliformis, e (Acacia, Aristolochia, Calanthe, Epidendrum, Lepanthopsis, Liparis, Racosperma) da trullium catino, bacinella e da forma aspetto: a forma di bacile o tazza
21309 tsaratananae (Anagallis, Andreaea, Angraecum, Bulbophyllum, Cinorkis, Croton, Impatiens, Jumellea, Liparis, Lysimachia, Wahlenbergia) del Tsaratanana Massif, Madagascar
21310 tsaratananensis, e (Agrostis, Alsophila, Andropogon, Asplenium, Begonia, Bryophyllum, Carex, Cyathea, Garcinia, Panicum, Polystichum, Senecio, Thelypteris) del Tsaratanana Massif, Madagascar
21311 tschonoski, ii (Trillium) dedicato dal botanico russo Carl Johann Maximowicz (1827-1891) al suo assistente giapponese Sukawa Chonosuke
21312 tshikondeni (Pavetta) da Tshikondeni, nome di una miniera di carbone nei cui pressi fu raccolto l'olotipo, provincia di Limpopo in Sudafrica
21313 tsii (Bulbphyllum, Coelogyne, Gastrochilus, Dendrobium, Liparis) in onore del botanico cinese Zhan Huo Tsi (1937-2001), studioso di orchidee
21314 tsipiriensis, e (Stellilabium) da Quebrada Tsipiri, nome della località d'origine, nella Cordillera de Talamanca
21315 tsiukowensis, e (Biondia) del Monte Tsiu kow, Yunnan (Cina)
21316 tsoi
  • (Carex, Cimmamomun, Dalbergia, Elaeocarpis, Eugenia, Euonymus, Hoya, Ilex, Michelia, Quercus, Vitis) in onore del botanico cinese Ching Lieh Tso (fl.1926-1934)
  • (Pseudocyclosorus, Rhododendron) da definire
21317 tsuboianus, a, um (Sasa) in onore del vivaista giapponese Isuke Tsuboi (1843-1925)
21318 tsugae (Acremonium, Bullera, Corunecria, Dimeriella, Fabrella, Ganoderma, Naucoria, Polyporus, Sphaerella) genitivo del genere Tsuga (vedi) a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi
21319 tsugensis, e (Arceuthobium/ Razoumofskya) dal genere Tsuga (vedi) a cui appartengono gli alberi ospiti di queste piante parassite
21320 tsugetorum (Clematis, Panicum) genitivo plurale di tsugetum, ambiente caratterizzato dalla rilevante presenza del genere Tsuga: degli tsugeti, ambienti di crescita di queste specie
21321 tsugifolius, a, um (Phyllodoce) dal genere Tsuga (vedi), e da folium foglia: con foglie simili a quelle delle piante di Tsuga
21328 tubaestylis, e (Drosera, Sondera) da tuba tromba costituita da un tubo svasato all'estremità e dal latino botanico stylus stilo: con stili a forma di tromba
21329 tuberaster da túber tartufo, tubero, bitorzolo e dal suffisso dispregiativo -aster:
  • (Agaricus, Boletus, Clitocybe) falso tartufo o con sgradevoli protuberanze
  • (Polyporus) per la presenza dello sclerozio
21330 Tuberaster [Polyporaceae] da túber tartufo, tubero, bitorzolo e dal suffisso dispregiativo -aster: tartufaccio, bitorzolastro
21331 tubispathus, a, um (Amaryllis, Arviela, Atamosco, Calathea, Habranthus, Hippeastrum, Maranta, Phyllodes, Typhonium, Zephyranthella) da túbus tubo e da spatha spatola, spata: con una spata di forma tubolare
21332 tubulatus, a, um provvisto di tubo, cavo come un tubo
(Agave) per il lungo tubo corollino
(Alpinia/ Gethyra/ Peperidium, Enkianthus, Ipomoea, Polyanthes, Ruellia, Stephanophysum) per la corolla tubolare
(Cephalozia/ Jungermannia/ Metahygrobiella) per i calici tubolari
(Clompanus/ Pterocymbium/ Sterculia) per il calice tubolare
(Dahlia) per il fusto cavo tra gli internodi
(Hieracium ×/ Pilosella) etimologia non chiarita dall’autore, forse per le ligule più o meno involute
(Pandanus) per il loculo del seme allungato
(Utricularia) per il peduncolo tubolare
(Walsura) per i filamenti connati in un tubo
21333 tuckermani, ii
  • (Panicum) in onore del lichenologo statunitense Edward Tuckerman (1817-1886)
  • (Calamaria, Carex, Isoetes, Panicum, Potamogeton – Agyrium, Bacidia, Cetraria, Parmelia) da definire
21334 Tuckermanopsis [Parmeliaceae] da Tuckerman e dal greco ὄψις ópsis aspetto, somiglianza: sembra che all'autore Vilmos Kofarago Gyelnik (1906-1945) questo lichene peloso e allungato ricordasse un ritratto del lichenologo statunitense Edward Tuckerman (1817-1886)
21335 Tuckeya [Pandanaceae] genere dedicato al capitano della Royal Navy ed esploratore britannico James Hingston Tuckey (1776-1816); il suo secondo nome fu erroneamente riportato come Kingston nella Narrative of an expedition to explore the river Zaire, usually called the Congo, in South Africa, 1818
21336 tuckeyanus, a, um (Convolvulus, Crotalaria, Euphorbia, Tithymalus) in onore del capitano della Royal Navy ed esploratore britannico James Hingston Tuckey (1776-1816); il suo secondo nome fu erroneamente riportato come Kingston nella Narrative of an expedition to explore the river Zaire, usually called the Congo, in South Africa, 1818
21337 tuerckheimi, ii
  • (Euphorbia, Zamia) in onore del tedesco Hans von Türckheim (1853-1920) avvocato, naturalista e collezionista di piante
  • (Anthurium, Ardisia, Aspleniium, Capparis, Cestrum, Epidendrum, Habenaria, Huperzia, Rubus, Salvia, Scrophularia, Tillandsia) da definire
21338 Tuerckheimia [Arecaceae] genere dedicato al tedesco Hans von Türckheim (1853-1920) avvocato, naturalista e collezionista di piante
21339 Tuerckheimocharis [Scrophulariaceae] nome composto da Türckheim, dedica al tedesco Hans von Türckheim (1853-1920) avvocato, naturalista e collezionista di piante, e probabilmente dal genere Anticharis appartenente alla stessa famiglia
21340 tuitensis, e
  • (Colima) di El Tuito, città vicina alla località dei primi rinvenimeti nello stato di Jalisco, Messico
  • (Aechmea, Aristida, Aristolochia, Bessera, Nemastylis, Podaechmea, Quercus, Tigridia, Ursulaea) da definire
21341 Tulasnea [Melastomataceae] genere dedicato ai fratelli Louis René (Edmond) Tulasne (1815-1885) e Charles Tulasne (1816-1884), micologi francesi coautori di Selecta Fungorum Carpologia in 3 volumi
21342 Tulasneantha [Podostemaceae] nome composto da Tulasne, dedica ai micologi francesi fratelli Louis René (Edmond) Tulasne (1815-1885) e Charles Tulasne (1816-1884),e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore dedicato ai fratelli Tulasne
21343 tulasnei (Banara, Carallia,Croton, Hippocratea, Hisingera, Oxydectes, Pristimera, Siparuna – Bremia, Carlia, Hydnotria, Phoma, Ramularia) in onore dei fratelli Louis René (detto Edmond) Tulasne (1815-1885) e Charles Tulasne (1816-1884), micologi francesi coautori di Selecta Fungorum Carpologia in 3 volumi
21344 Tulasneinia [Pezizaceae] genere dedicato ai fratelli Louis René (detto Edmond) Tulasne (1815-1885) e Charles Tulasne (1816-1884), micologi francesi coautori di Selecta Fungorum Carpologia in 3 volumi
21345 Tulasnodea [Agaricaceae] genere dedicato ai fratelli Louis René (detto Edmond) Tulasne (1815-1885) e Charles Tulasne (1816-1884), micologi francesi coautori di Selecta Fungorum Carpologia in 3 volumi
21346 tumidinodus, a, um (Chimonobambusa, Piper, Oiongzhuea, Shibataea/i>) da tumidus tumido, rigonfio, turgido e da nodus nodo: con nodi rigonfi
21347 tumidissinodus, a, um (Chimonobambusa, Oiongzhuea) dal superlativo di tumidus tumido, rigonfio, turgido e da nodus nodo: con nodi molto gonfi
21348 tuolumnensis, e (Allium, Erythronium – Cortinarius) della Tuolumne County, California, USA
21349 turbacensis, e (Ardisia, Aristolochia, Eupatorium, Hedera, Nectandra, Ruellia, Senegalia, Stylogyne, Tinus, Verbesina) di Turbaco, comune della Colombia nel dipartimento di Bolivar
21350 turbatus, a, um
  • (Schismatoglottis) da turbatus sconvolto, sbigottito: riferimento all'esasperazione provata nello scoprire una nuova specie del gruppo della Schismatoglottis nervosa (da una nota dell'Autore)
  • (Acacia, Cyperus ×, Vachellia – Penicillium) da definire
21351 turbidus, a, um (Haageocereus, Taraxacum – Agaricus, Entoloma, Rhodophyllus) da turba folla in agitazione: agitato, poco chiaro, confuso
21352 Turbina (Convolvulaceae] da túrbo, -inis turbine, vortice, trottola: per la forma del perianzio
21353 turbinellus, a, um (Aster, Hieracium, Lampropappus, Pepinia, Pitcairnia, Pschotria, Quercus, Rosa, Sideranthus) diminutivo di túrbo, -inis turbine, vortice, trottola: per la presenza di organi di forma conica e/o con andamento elicoide
21354 Turbinicarpus [Cactaceae] da túrbo, -inis turbine, vortice, trottola e dal greco καρπός carpós frutto: con frutti d'aspetto conico e/o con andamento elicoide
21355 turci
  • (Russula) dedicato dal micologo G. Bresadola alla baronessa Giulia Turco Lazzari (1848, 1912), intellettuale, pittrice, narratrice e botanica italiana
  • (Entoloma, Leptonia, Puccinia, Rhodophyllus) da definire
21356 turczaninovi, ii (Agropyron, Alopecurus, Anemone, Aquilegia, Campanula, Carpinus, Draba, Olearia, Phlojodicarpus, Pulsatilla, Ranunculus, Salix, Silene) in onore del botanico russo Porphir Kiril Nicolai Stepanowitsch Turczaninow (1796-1863)
21357 turczaninowi, ii (Aconitum, Aira, Alliaria, Arabis, Aster, Carpinus, Crepis, Echinops, Eupatorium, Euphorbia, Hydroctyle, Salix, Senecio, Viola) in onore del botanico russo Porphir Kiril Nicolai Stepanowitsch Turczaninow (1796-1863)
21358 Turczaninowia [Asteraceae] genere dedicato al botanico russo Porphir Kiril Nicolai Stepanowitsch Turczaninow (1796-1863)
21359 turkewiczi, ii (Bellevalia, Hedysarum, Hyacinthella, Muscari, Pseudomuscari) in onore di S. Ju. Turkevicz (fl.1914-1923) che erborizzò in Turchia
21360 turkeviczi, ii (Alcea, Marrubium, Primula, Pseudopodospermum, Scorzonera) in onore di S. Ju. Turkevicz (fl.1914-1923) che erborizzò in Turchia
21361 turleyanus, a, um (Hibbertia) specie dedicata da J.R. Wheeler a Mr. Coral Turley di Esperance (Australia sud-occidentale), appassionato di botanica e conoscitore delle piante della zona, in ringraziamento per il suo aiuto
21362 turpini, ii
  • (Chamaesyce, Euphorbia) in onore dell'illustratore botanico francese Pierre Jean François Turpin (1775-1840)
  • (Guettarda, Melochia, Opuntia, Pistia, Rhipsalis) da definire
21363 Turpinia [Anacardiaceae] genere dedicato all'illustratore botanico francese Pierre Jean François Turpin (1775-1840)
21364 turpis, e (Acoridium, Bulbophyllu, Cyrtochilum, Dendrochilum, Oncidium, Opercularia, TrigonochilumAgaricus, Collibia, Cortinarius, Lactarius, Paraglomus, Russula) latino per brutto, sconcio, deforme, sgradevole
21365 Turrillia [Proteaceae] genere dedicato al botanico britannico William Bertram Turrill (1890-1961), esperto delle flora balcanica e delle Fiji presso i Kew Gardens
21366 triornithophorus, a, um (Antirrhinum/ Linaria) dal greco τρεῖς treís tre, da ὀρνις, ὀρνιθος ornis, ornithos uccelli e φορέω phoréo portare: pianta i cui fiori, per la loro disposizione e la loro forma, sembrano rappresentare tre uccelli con le ali distese e la coda
21379 tweediei, ii
  • (Calliandra, Blepharocalyx, Castela, Holmbergia) in onore del botanico scozzese naturalizzato argentino John (James) Tweedie (1775-1862)
  • (Actinea, Actinella, Aster, Baccharis, Blechum, Centaurea, Chenopodium, Nasturtium, Opuntia, Ruellia, Senecio) da definire
21380 Tweedia [Asclepiadacdeae] genere dedicato al botanico scozzese naturalizzato argentino John (James) Tweedie (1775-1862)
21381 tweedieanus, a, um
  • (Adathoda, Billbergia, Capparis, Ephedra, Patagonula, Tillandsia, Vriesea) in onore del botanico scozzese naturalizzato argentino John (James) Tweedie (1775-1862)
  • (Anemia, Cheilanthes, Cissus, Crotalaria, Echites, Eupatorium, Stelis, Tristagma, Verbena, Vitis) da definire
21382 tweedyi (Arenaria, Aster, Astragalus, Calamagrostis, Calandrinia, Carduus, Cirsium, Desmodium, Lewisiopsis/ Cistanthe/ Lewisia, Penstemon, Plantago, Polygala, Potentilla, Salix, Senecio, Stipa) in onore dell'ingegnere topografo americano ĸFrank Tweedyĸ (1854-1937) che erborizzò negli Stati Uniti
21383 Tylophora [Apocynaceae] dal greco τύλος týlos callo, protuberanza, nodo e da φορέω phoréo portare: riferimento ai tubercoli coronali staminali oppure alla forma delle masse polliniche
21419 Tripogandra [Commelinaceae] dal greco τρέις, tréis tre (prefisso numerico latino tri-), da πώγων, pόgon barba e da ἀνήρ ἀνδρός, anér andrόs uomo, maschio e, per estensione, organo maschile, stame: riferimento ai tre stami dal filamento più lungo vistosamente barbati all'apice
22716 Tyndaridea [Zygnemataceae] in onore del personaggio della mitologia greca Tυνδάρεος Tyndáreos Tindaro, re di Sparta
22786 tririvicola (Hieracium ssp.) da tri rivi, latinizzazione di "Tre Fiumi", nome di una cava di marmo abbandonata nelle Alpi Apuane in provincia di Lucca, luogo del primo ritrovamento, e da colo abitare: che vegeta nei pressi della cava "Tre Fiumi"
22963 trilacensis, e (Hieracium ssp.) dei dintorni di Terlago che dal 2016 fa parte del comune di Vallelaghi (TN) assieme a Padergnone e Vezzano. Il toponimo Terlago deriva dal prefisso inter- fra e da lacus lago: tra i laghi, riferimento alle ampie zone lacustri che in origine circondavano l'abitato. Secondo un'altra ipotesi, meno attendibile, deriverebbe da trilacus Tre Laghi, dai tre laghetti presenti nel territorio comunale: il Lago di Terlago, il Lago Santo e il Lago di Lamar
22983 Tulestea [Sapotaceae] anagramma del genere Testulea (vedi)
23173 Triticosecale [Poaceae] ibrido intergenerico il cui nome risulta dalla fusione di quelli dei generi parentali: Triticum (vedi) frumento e Secale (vedi) segale
23191 turritiformis, e (Hieracium) dal genere Turritis (vedi) e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a qualche entità di quel genere
23209 tridentatifolius, a, um (Hieracium) da tridentatus (vedi) e da folium foglia: con foglie tridentate
23229 trivialiformis, e (Hieracium, Poa) da trivialis, e (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a quella entità
23441 truttae (Hieracium) delle vicinanza dell'Hotel Alle Trote, sito nel comune di Paluzza in provincia di Udine
23495 trichoprenanthes (Hieracium) dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs pelo, capello, e dal genere Prenanthes (vedi): che ha l'aspetto di una Prenanthes pelosa
23553 trimontanus, a, um (Hieracium ssp.) dei dintorni di Tremonti, una frazione del comune abruzzese di Tagliacozzo in provincia dell'Aquila, località dei primi ritrovamenti
23590 tridentatiflorus, a, um (Hieracium ssp.) da tridentatum (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da flos, floris fiore: con fiori simili a quelli di Hieracium tridentatum
23607 trichothecus, a, um (Hieracium ssp., Philadelphus, Rubus) dal greco ϑρίξ, τριχóϛ thríx, trichόs pelo, capello e da θήκη théke cassa, scrigno, capsula: con frutti o semi pelosi
23611 trigonolepius, a, um (Hieracium ssp.) dal greco τρίγωνος trígonos triangolare e da λεπίϛ lepís squama: con squame triangolari
23764 turanicus, a, um (Aethionema, Artemisia, Centaurea, Gagea ×, Salix, Triticum) del Tūrān, estesa regione dell'Asia compresa tra l'altopiano iranico, il mar Caspio e la steppa dei Kirghisi
23765 tubuliflorus, a, um (Aster, Centaurea, Dioscorea, Hieracium, Lithospermum, Lonicera, Myosotis, Volutaria) da tubulus piccolo tubo e da flos, floris fiore: con fiori tubulosi
25094 Tysonia [Boraginaceae] genere dedicato da Bolus al botanico sudafricano d'origine giamaicana William Tyson (1851-1920), membro della Linnaean Society e collezionista di alghe
26825 Trumpet (Narcissus) gruppo (o divisione) di cultivar caratterizzate da un solo fiore per stelo con corona (trumpet tromba) lungo come o più lungo dei segmenti del perianzio (petali)
 
prima pagina    pagina precedente   Pagina 4     

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 18/06/2024): https://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=t&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5&p=4
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 18/06/2024): https://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=t&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5&p=4