Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Venerdi 22 marzo 2019


    Lista dei lemmi etimologici (500 di 23446)                                         Trova:     
   Campo trova    nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
    per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
Pagina 1    pagina successiva    ultima pagina    
ID Lemma Descrizione
17650 Oakes-amesia [Orchidaceae] genere dedicato al professore statunitense Oakes Ames (1874-1950), studioso soprattutto di orchidee
17651 oakes-amesianus, a, um (Maxillaria) in onore del professore statunitense Oakes Ames (1874-1950), studioso soprattutto di orchidee
17652 oakesi, ii
  • (Euphrasia, Hypnum = Hylocomium, Lacinaria, Ludwigia = Isnardia, Scapania Corticium = Terana = Acanthophysium = Aleurodiscus) specie dedicate al botanico statunitense William Oakes (1799-1848)
  • (Hypocrea) specie di fungo dedicata nel 2007 ad A.Oakes, di cui non abbiamo ulteriori informazioni
  • (Potentilla) specie dedicata a qualche Oakes da definire
17653 Oakesia [Ericaceae] genere dedicato al botanico statunitense William Oakes (1799-1848)
17654 oakesiae (Phyllosticta) l‘etimologia di questo fungo è oscura; nel protologo del 1915 si trova la seguente dicitura: "in foliis languidis Uvulariae (Oakesiae) sessilifoliae"
8853 oakesianus, a, um (Carex = Olamblis, Frullania, Oenothera = Onagra, Potamogeton, Scleria e forse Crataegus - Cetraria = Allocetraria = Platysma = Tuckermanopsis = Usnocetraria) piante e funghi dedicati al botanico statunitense William Oakes (1799-1848)
17655 Oakesiella [Liliaceae] genere dedicato al botanico statunitense William Oakes (1799-1848)
17656 oakesiorum (Erica) specie raccolta in Sudafrica nel 1996 da Edward ('Ted') George Hudson Oliver (1938-) insieme a F.W. Volk e a Oakes: l’epiteto al plurale suggerisce una possabile dedica a Oakes e famiglia
17657 oatesi, ii
  • ( Adiantum, Anthericum, Canthium = Plectronia, Combretum, Erica, Euphorbia, Gladiolus, Hebenstretia, Lippia, Lissochilus, Wahlenbergia) in onore del naturalista ed esploratore inglese Frank Oates (1840-1875) che, dopo una spedizione in America settentrionale e centrale, nel 1873 partecipò a una spedizione in Africa raccogliendo animali e piante
  • ( Cyperus) in onore di E. Oates che raccolse l'olotipo in Birmania nel 1893
10378 obaesus, a, um (Ophrys) errata grafia per obesus (vedi): obeso, rigonfio
17658 obamae (Heterotis - Caloplaca) pianta e fungo ascomicete dedicati a Barack Obama (1961-), quarantaquattresimo presidente degli USA
3947 obbátus, a, um da óbba coppa per libagioni
  • (Erica, Euryloma) per l'aspetto dei fiori
  • (Cantharellula, Clitocybe, Amphalia, Pseudoclitocybe, Agaricus) per l'aspetto del carpoforo
9309 obconicus, a, um a forma di cono rovesciato, dal prefisso ob- in avanti e da conicus conico:
  • (Alchemilla, Atriplex, Draba, Erica, Euphorbia, Fuchsia, Gentiana, Helichrysum, Hieracium, Lobelia, Plantago, Primula ecc.) per l'aspetto generale o per la presenza di organi foggiati a cono rovesciato
  • (Chalarodes, Hypocrella, Mollisia, Peziza, Calicium, Helotium, Agaricus, Hygrophorus, Lentinus ecc.) probabilmente per la forma del carpoforo
3948 obcónipes (???) da obconicus (vedi) e da pes piede, gambo, base
17659 obcordellus, a, um (Conophytum, Mesembryanthemum) a forma di cuoricino rovesciato, dal prefisso ob- in avanti e da cordellus (vezeggiativo di cor, cordis cuore): avente la forma di un piccolo cuore
3949 obdúcens (Catillaria, Coriolus, Cucurbitaria, Lecidea, Lentinus ecc.) da obdúco ricoprire, stendersi sopra: ricoprente
17660 obermeyerae (Asparagus, Massonia, Blepharis, Hemizygia, Syncolostemon) in onore della botanica sudafricana Anna Amelia Obermeyer coniugata Mauve (1907-2001)
13006 Oberonia [Orchidaceae] da Oberon leggendario re delle fate nella letteratura medievale e rinascimentale, noto personaggio della commedia di William Shakespeare Sogno di una notte di mezza estate, consorte di Titania, regina delle fate
9869 obesus, a, um (Adenium, Alchemilla, Asplenium, Carex, Cyperus, Epidendrum, Erica, Euphorbia, Hieracium, Pilea, Senecio, Urtica ecc.) da obeso ingrassare: obeso, pingue, grasso, gonfio
3950 obiéctus, a, um (???) da obício gettare contro, offrire: venuto incontro
10433 Obione [Chenopodiaceae] dal nome del fiume Obi in Siberia, zona d'origine della specie
17661 oblanceolatus, a, um (Aloysia, Antennaria, Arabis, Ardisia, Asperula, Atriplex, Berberis, Carduus, Carex, Chenopodium, Cirsium, Drosera, Euphorbia, Hieracium, Limonium, Potentilla, Senecio ecc.) dalla particella avversativa ob- e da lanceolatus (vedi): a forma di lancia rovesciata
3951 oblectábilis, e (Agaricus, Clypeus, Inocybe, Polyporus ecc.) da oblécto dilettare: dilettevole, piacevole, di bell'aspetto
3952 oblectáneus, a, um (Clavaria, Uromyces) da oblécto dilettare: dilettevole, piacevole, di bell'aspetto
3953 obléctus, a, um (Cercospora, Clavaria, Pseudocercospora, Stigmina, Prospodium, Agaricus, Coprinus) da ob particella rafforzativa e da légo raccogliere: prescelto
9961 obliquatus, a, um (Abies, Acrostichum, Aspidium, Cynosurus, Euphorbia, Grammitis, Lastrea, Polypodium, Smilax, Viburnum ecc.) da obliquus inclinato, obliquo
9841 obliquifolius, a, um (Acacia, Acetosella, Albizia, Croton, Dolichos, Erdium, Euphorbia, Gonolobus, Hieracium, Lycium, Oxalis, Phaseolus, Ranunculus, Viola ecc.) da obliquus inclinato, obliquo e da folium foglia: con foglie oblique o inclinate
3954 obliquus, a, um da obliquus inclinato, obliquo, che va di traverso oppure ambiguo
  • (Abies, Acacia, Allium, Asplenium, Begonia, Cactus, Chrozophora, Leontodon, Panicum ecc. ecc.) per la presenza di organi disposti obliquamente rispetto alla disposizione in specie congeneri oppure di incerta determinazione
  • (Chelone) riferito alla fauce della corolla
17662 oblitus, a, um dimenticato, trascurato, da obliviscor dimenticare, trascurare:
  • (Panicum, Piper, Solanum, Brachiaria, Carex, Crataegus, Ophrys ecc.) in precedenza confuso con specie simile trascurando i caratteri differenziali
  • (Lepidium) perché questa specie inizialmente fu considerata l'ibrido Lepidium panniforme × oleraceum
8597 oblongatus, a, um (Arabis sagittata var., Catalpa brevipes var., Crataegus crus-galli var. e numerose altre varietà) da oblongus oblungo, affusolato, bislungo
3955 oblongifólius, a, um (Acer, Alnus, Acokanthera, Aristolochia, Aster, Astroloma, Azalea, Calla ecc. ecc.) da oblóngus oblungo e da fólium foglia: con foglie oblunghe
17663 oblongilobatus, a, um (Rhododendron valentinianum var.) da oblongus oblungo, affusolato, bislungo e da lobus lobo: caratterizzato da lobi oblunghi
17664 oblongilobus, a, um (Ceratopteris, Lasianthus, Pinguicula) da oblongus oblungo, affusolato, bislungo e da lobus lobo: con lobi oblunghi
10112 oblongipetalus, a, um (Dombeya, Hesperis, Impatiens) da oblongus (vedi) oblungo e da petalus petalo: dai petali oblunghi
11052 oblongisporus, a, um (Actinostilbe, Bovista, Calvatia, Helvella, Psathyrella, Oidium, Hypholoma, Tricholoma, Agaricus, Cortinarius ecc.) da oblongus (vedi) oblungo e dal greco σπορα spora seme, spora: per le spore di forma oblunga
6457 oblongus, a, um (Acer, Arum, Asarum, Convolvulus, Croton, Cyperus, Desmodium, Lepidium, Lithospermum, Pandanus, Phaseolus, Polystichum, Ranunculus ecc. ecc.) dalla particella ob- indicante direzione e da longus lungo: tendente al lungo, oblungo
17665 obnubilatus, a, um (Macrocapaea) da ob particella rafforzativa e da núbes nube: rannuvolato e, per estensione, reso scuro
3956 obnúbilus, a, um (Hieracium) da ob particella rafforzativa e da núbes nube: rannuvolato e, per estensione, reso scuro
17666 obola (Clitocybe) errata grafia per obolus (vedi)
3957 óbolus (Agaricus, Omphalia, Omphaliaster, Polyporus) da obolós piccola moneta, monetina (dal greco ὀβολός obolós, un sesto di una dramma): per le piccole dimensioni del carpoforo
17667 obovatipetalus, a, um (Dichaea, Epidendrun, Habenaria, Podochilus, Saxifraga) da obovatus (vedi) e da petalus petalo: con petali obovati
3958 obovatus, a, um tendente alla forma d'uovo, ma con la parte più larga in posizione distale, da ob-, preposizione col senso di andare verso, e da ovatus ovato:
  • (Alyssum, Anthurium, Arctium, Asplenium, Aster, Capparis, Chenopodium, Diplolaena, Lagoseris ecc. ecc.) epiteto di solito riferito a foglie, petali o frutti
  • (Coniella, Ovularia, Penzigia, Ramularia, Sphaeria, Uredo, Acrothecium, Calicium, Mycroporellus, Polyporus ecc.) per la forma ovata del carpoforo
17668 Obregonia [Cactaceae] genere dedicato ad Álvaro Obregón Salido (1880-1928) che fu presidente del Messico
17669 obreniformis, e tendente alla forma reniforme, da ob-, preposizione col senso di andare verso, da ren, rénis rene e da forma figura, aspetto:
  • (Calanthe, Dalea, Didymoplexis, Hoya, Petalostemon) per la presenza di organi tendenti a un aspetto reniforme
  • (Dendrobium) riferimento al lobo mediano del labello
3959 obrússeus, a, um (Godfrinia, Hygrocybe, Pseudohygrocybe, Didymium, Entoloma, Lignydium, Physarum, Agaricus, Cortinarius, Hygrophorus) da obrússa, la prova a fuoco dell'oro: di colore giallo oro
8742 obscuratus, a, um (Hieracium, Taraxacum, Burmannia, Stelis, Thalictrum, Potentilla, Rubus, Palicourea, Psychotria, Uragoga - Arrhenia, Bacidia, Buellia, Clitocybe, Lactarius, Lecidea, Entoloma ecc. ecc.) da obscurus scuro, confuso, ambiguo, incerto: reso oscuro, inosservato o ambiguo
17670 obscurevirens (Aloe) da obscurus scuro e da virens che diventa verde: di colore verde scuro
23086 obscuriceps (Carex, Hieracium) da obscurus scuro e dal suffisso -ceps (derivato da cáput) capo, testa, sommità: con spighe o capolini di colore scuro
11070 obscurisquamus, a, um (Hieracium bifidum ssp.) da obscurus scuro, confuso, ambiguo, incerto e da squama squama: con squame poco evidenti
3960 obscurissímus, a, um (Rubus - Aspicilia, Calocybe, Lecidea, Roccella ecc.) superlativo di obscurus oscuro, confuso, ambiguo, incerto: fortemente ambiguo
3961 obscuroídes da obscurus (vedi) e dal greco εἷδος eídos sembianza:
  • (Gymnopus, Lichenochora) d'aspetto scuro
  • (Heliconia Inocybe, Lecidea) epiteto di una specie congenere: simile alla specie obscura
6694 obscurus, a, um (Allium, Alopecurus, Astragalus, Cistus, Cytisus, Epilobium, Heliconia, Ipomoea ecc. ecc. - Agaricus, Armillaria, Borrera, Collybia, Cortinarius, Entoloma, Inocybe, Lecidea, Lobaria, Russula, Suillus ecc. ecc.) scuro, oscuro, confuso, ambiguo, incerto, non chiaro: di colore scuro oppure ambiguo, di incerta determinazione
3962 obsolétus, a, um (Alchemilla, Eleocharis, Narcissus, Orchis, Pedicularis, Pulsatilla, Scleranthus, Utricularia ecc. - Aecydium, Agaricus, Clitocybe, Cortinarius, Fomes, Inocybe, Marasmius, Polyporus ecc.) da obsolésco andare in disuso, logorarsi, invecchiare: per l'aspetto avizzito, rugoso, dimesso
3963 obsónius, a, um (Boletus, Versipellis, Suillus, Tubiporus) dal greco ὀψώνιον opsónion adatto per ottenere alimenti: commestibile
3964 óbstans (Eucalyptus - Agaricus, Collybia, Lecidea) da óbsto stare davanti, opporsi: che oppone ostacoli alla determinazione
17671 Obtegomeria [Lamiaceae] da obtĕgo nascondere, celare, coprire, proteggere, dissimulare e dal greco μερίς merís parte: riferimento alla superficie inferiore della foglia, nascosta
3965 obtéxtus, a, um (Taraxacum - Clitocybe, Tympanis, Tuber, Agaricus, Rhizopogon) da obtéxo tessere sopra, ricoprire, avvolgere: ricoperto da indumento come di stoffa
3966 obtusangulus, a, um (Brassica, Carex, Cereus, Eleocharis, Epiphyllum, Erucastrum, Erysimum, Hieracium, Oreobolus, Schlumbergera, Zygocactus ecc. - Arthonia) da obtusus ottuso e da angulus angolo: che presenta angoli ottusi
8316 obtusatus, a, um arrotondato, smussato, reso ottuso, da obtusus (vedi):
  • (Acacia, Acalypha, Acer, Asclepias, Asplenium, Carex, Crataegus, Cyperus, Erigeron ecc. ecc.) per la presenza di organi spuntati, ottusi, arrotondati
  • (Cetraria, Clavaria, Parmelia, Ramalina, Uredo, Fusarium, Fusidium, Agaricus, Lichen ecc.) riferito a qualche organo senza punta, arrotondato
  • (Psathyrella) riferito al cappello
  • (Lepidium) per la forma dei nettarii
3968 obtusiflorus, a, um (Cuscuta, Arenaria, Bromus, Echinochloa, Elegia, Eragrostis, Grevillea, Juncus, Parnassia, Ranunculus, Trifolium, Vinca ecc.) da obtusus ottuso e da flos, -oris fiore: con fiori a lobi non apiculati
3969 obtusifolius, a, um (Ouratea, Senna, Aconitum, Ageratum, Alyssum, Asplenium, Astragalus, Digitaria, Dioscorea, Heracleum, Hieracium, Prunella, Rumex, Salix, Salvia, Valeriana ecc.) da obtusus arrotondato, smussato e da folium foglia: con le foglie ad apice arrotondato
17672 obtusilobus, a, um (Alsophila, Anemone, Arenaria, Artemisia, Arum, Aspidium, Dryopteris, Geranium, Lastrea, Limonium, Malva, Minuartia, Passiflora, Taraxacum, Valerianella ecc.) da obtusus arrotondato, smussato e dal tardo latino lobus lobo: con lobi arrotondati
9445 obtusiusculus, a, um (Agropyron, Cyperus, Epilobium, Ficus, Hieracium, Ligusticum, Ranunculus, Rosa, Salix, Triticum, Veronica ecc.) diminutivo di obtusus (vedi): alquanto ottuso, abbastanza arrotodato
3970 obtúsus, a, um da obtúndo rendere ottuso, spuntare, smorzare:
  • (Abutilon, Acacia, Adianthum, Alchemilla, Allium, Aloe, Asplenium, Chamaecyparis, Cotoneastre, Desmodium, Diplazium, Erigeron, Galium, Hieracium, Hypericum ecc. ecc.) ottuso, arrotondato, di solito riferito alle foglie, ma anche a qualsiasi altro organo della pianta.
  • (Acleisanthes) per il colore opaco, non brillante dei fiori
  • (Cortinarius) per la forma del cappello
3971 occárius, a, um (Hydnum, Sistotrema) da ócca erpice
3972 occidentalis, e (Androsace, Betula, Cephalanthus, Celtis, Cercis, Abutilon, Achillea, Aconitum, Ageratina, Antennaria, Astragalus, Blechnum, Carex, Lepidium ecc. - Amanita, Buellia, Clavaria, Cortinarius, Entoloma, Fomes, Hydnum, Hypoxylon, ecc.) occidentale: riferimento all'areale di distribuzione
23597 occitanicus, a, um (Artemisia, Festuca, Geranium, Hieracium, Leucanthemum, Rosa, Rubus, Salix ecc.) dell'Occitania, regione storico-geografica che si estendeva in gran parte nel sud della Francia, accomunata dalla lingua occitana o lingua d'Oc
11324 occultus, a, um (Acetosa, Allium, Alsine, Arenaria, Astragalus, Bulbophyllum, Calandrinia, Cardamine, Euphorbia, Hieracium, Onobrychis, Pedicularis, Polypodium, Rosa, Rubus, Solanum ecc. ecc. – Agaricus, Bispora, Buellia, Clitocybe, Cortinarius, Cytospora, Lecidea, Mycena, Phomopsis, Ramularia, Thelotrema, Tuburcina, Ustilago ecc.) nascosto, segreto, non visto prima, sfuggito alla ricerca
7591 oceanicus, a, um (Asplenium, Blechnum, Dracophyllum, Gleichenia, Huperzia, Kernera, Lomaria, Posidonia, Solanum, Tacca, Zostera ecc.) da Oceanus, mitico marito di Teti: oceanico, dell'oceano, che vive vicino all'oceano
3973 ocellátus, a, um (Stapelia, Baccharis, Bidens, Cosmos, Aspidium, Heliotropium, Chamaesyce, Euphorbia, Geranium, Ornithogalum, Scutellaria, Viola ecc.) da océllus diminutivo di óculus occhio: con piccoli occhi, come per esempio piccoli fori melle foglie
17673 Ochagavia [Bromeliaceae] genere dedicato da Rodolfo Amando Philippi, botanico tedesco attivo in Cile, a Sylvestris Ochagavia (1820-1883), ministro dell'Istruzione cileno negli anni 1853-54
11610 ochlandrus, a, um (Caryota) dal greco ὄχλος, ochlos folla e da ἀνήρ ἀνδρός aner andrόs uomo, maschio (e per estensione stame): perché ogni flosculo ha numerose antere
10745 Ochlopoa [Poaceae] dal greco ochlos ὅχλος folla o molestia e da Poa (vedi): poa molesta
11905 Ochna [Ochnaceae] dal greco ὄχνη ochne pero selvatico (in Teocrito, Plutarco ed Omero): Linneo riutilizzò questo nome per la vaga somiglianza che il fogliame delle piante di questo genere ha con quello del pero
17674 ochraceoluteus, a, um (Hygrophoropsis, Lopadium, Sporopodium, Boletus, Hymenagaricus, Clavaria, Limacella) da ochra ocra e da lúteus giallo: di colore giallo ocra
3974 ochraceóvirens (Clavaria, Ramaria) da ochra ocra e da virens verdeggiante: color ocra tendente al verde
3975 ochráceus, a, um (Acinodendron, Ardisia, Bulbophyllum, Cyperus, Epidendrum, Helichrysum, Juncus, Lathyrus, Reseda, Spiranthes, Taraxacum, Tecoma ecc. ecc. - Agrocybe, Aleuria, Biatria, Calocybe, Clavaria Mycoleptodon, Steccherinum ecc. ecc.) da ochra ocra: color ocra
3976 ochreátus, a, um (Anthurium, Calamus, Cyperus, Eleocharis, Scirpus, Ephedra, Astragalus, Trifolium, Potentilla, Matthiola, Verbena ecc. - Cortinarius, Calicium, Agaricus ecc.) dal greco ὠχρός ochrós giallo pallido, ocra: color ocra
17675 ochroalbidus, a, um (Conocybe, Hebeloma) da ochra ocra e da albidus biancastro: per il colore ocra chiaro
3977 ochroálbus, a, um (Inocybe, Skeletocutis) da ochra ocra e da álbus bianco: giallo-bianco
17676 ochrocentrus, a, um (Carduus, Cirsium, Cnicus, Opuntia) da ochra ocra e da centrum centro: riferimento al fiore che presenta un centro giallastro
3978 ochrochlórus, a, um (Hieracium, Taraxacum, Astracantha, Tragacantha, Ficus, Fraxinus, Epidendrum - Cladonia, Lecidea, Parmelia, Ramaria ecc.) dal greco ὠχρός ochrós giallo, giallastro e da χλωρός chlorόs verde
17677 ochrogalactus, a, um (Lactarius, Lactifluus) dal greco ὠχρός ochrós giallo pallido, ocra e da γάλα, γάλακτος gála, gálactos latte: per il latice giallastro
23225 ochroleuciformis, e (Hieracium) da ochroleucum (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a quella entità
23357 ochroleucomorphus, a, um (Hieracium) da ochroleucum (vedi), epiteto di un'entità congenere, e dal greco μορφή morphé forma, aspetto: simile a quella entità
22997 ochroleucopsis (Hieracium) da ochroleucum (vedi), epiteto di un'entità congenere, e dal greco ὄψις ópsis aspetto, somiglianza: simile a quella entità
3979 ochroléucus, a, um, on (Achillea, Aconitum, Allium, Alsophila, Anchusa, Arabis, Astragalus, Campanula, Carduus, Crocus, Dianthus, Erigeron, Galega, Galium, Gentiana, Hieracium, Petrosedum, Rosa, Senecio, Trifolium ecc. ecc. – Agaricus, Alectoria, Collybia, Corticium, Cortinarius, Evernia, Humaria, Hypochnus, Lepiota, Russula, Stereum, ecc. ecc.) dal greco ὠχρός ochrós giallastro, ocra e da λευκός leucós bianco: di colore giallastro pallido
13069 Ochroma [Malvaceae] dal greco ὠχϱός okhrós giallo, giallastro
17678 ochropallidus, a, um (Dryiophila, Pholiota, Cortinarius ecc.) da ochra ocra e da pallidus pallido: per il colore giallastro sbiadito del cappello
3980 ochrophýllus, a, um dal greco ὠχρός ochrós giallo, giallastro e da φύλλον phýllon foglia, lamella:
  • (Angophora, Eucalyptus, Hieracium, Luehea, Phyllanthus, Polypodium, Sauropus, Solanum, Virgularia) con foglie giallastre
  • (Amanita, Aspidella, Cellularia, Lepiota, Russula ecc.) con lamelle giallastre
3981 ochróporus (Inonotus, Polyporus) dal greco ὠχρός ochrós giallo, giallastro e da πόρος póros poro, passaggio: con pori giallastri
7165 ochrus, a, um (Clymenum, Eugenia, Lathyrus, Orobus, Pisum - Agaricus) dal greco ὠχρός ochrós giallo pallido
16273 Ochthodium [Brassicaceae] dal greco ὀχθώδης ochthódes verrucoso, tubercoloso
8794 Ochtodium grafia errrata per Ochthodium (vedi)
18023 ocimiodorus, a, um (Mentha) dal genere Ocimum (vedi) basilico e da odorus odoroso: che profuma di basilico
3982 ocimoídes (Salvia, Silene, Borreria, Bouetia, Ceratanthus, Dortmanna, Elsholtzia, Hemizygia, Lobelia ecc.) dal greco ὤκῐμον ócimon basilico e da εἷδος eídos sembianza: che assomiglia al basilico
3983 Ocimum [Lamiaceae] dal greco ὤκῐμον ócimon basilico; questo da ὄζω ózo odorare, emanare odore: per il caratteristico profumo della pianta
12992 Ocotea [Lauraceae] dal nome vernacolare di questa pianta nella Guiana Francese
17679 ocraceoluteus grafia errata per ochraceoluteus (vedi)
23084 ocreanus, a, um (Hieracium ssp.) dei dintorni del comune abruzzese di Ocre in provincia dell'Aquila dove venne rinvenuta questa entità
3984 ocreátus, a, um (Alchemilla, Arnica, ecc.) da ócrea gambale di cuoio a protezione della gamba, in botanica membrana che riveste il gambo in corrispondenza dei nodi, particolarmente vistosa nelle Polygonaceae: dotato di ocrea
23083 ocrensis, e (Oxytropis) di una valle del Monte Ocre, dorsale montuosa dell'Appennino centrale situata in Abruzzo (AQ), dove venne rinvenuta questa entità
7286 octandrus, a, um (Aesculus, Agrimonia, Arenaria, Diogenesia, Laurus, Mimosa, Passiflora, Phytolacca, Potamogeton, Salix, Ulmus ecc.) dal greco ὀκτώ octó otto e da ἀνήρ, ἀνδρός anér, andros maschio (per estensione organo maschile, stame): con fiori aventi otto stami
10601 octangularis, e (Cacalia, Dioscorea, Podospermum, Scorzonera, Vernonia) da octō otto e da angularis angoloso: con otto angoli
3985 Octaviánia [Boletaceae] genere di funghi dedicato al medico e micologo Vincenzo Ottaviani (1790-1853)
3986 Octavianína [Octavianinaceae] diminutivo del genere Octaviania (vedi)
3987 Octoíuga [Inocybaceae] da octō otto e da íugum giogo: otto gioghi, riferimento al numero dei solchi longitudinali delle spore
3988 octopetalus, a, um (Dryas, Anemone, Begonia, Elaeocarpus, Geum, Miconia, Ranunculus, Saxifraga, Tibouchina ecc.) da octō otto e da petalus petalo: con otto petali
17680 octophyllus, a, um (Aralia, Argyroderma, Cyperus, Erica, Eryngium, Galium, Mesembryanthemum, Mimosa, Paris, Pimelea, Senecio ecc.) dal greco ὀκτώ októ otto e da φύλλον phýllon foglia: con otto foglie
17681 oculatus, a, um (Amorphophallus, Androsace, Calla, Ceratopegia, Eudiante, Heliotropium, Ipomoea, Oxalis, Primula, Silene, Zantedeschia ecc.) provvisto di occhi, da oculus occhio: con organi che richiamano alla mente gli occhi
17682 oculus-cati (Eriosphaéra, Galeomma, Gnaphalium) da oculus occhio e dal genitivo di catus accorto, astuto, sagace: occhio di uno sagace
9444 oculus-christi (Aster, Helenium, Inula) da oculus occhio e dal genitivo di Christus Cristo: occhio di Cristo
17684 oculus-junonis (Rubus) da oculus occhio e dal genitivo di Juno, Junonis Giunone, figura mitologica figla di Saturno e sposa di Giove: occhio di Giunone
17683 oculus-rati (Gnaphalium, Lasianthus) da oculus occhio e dal genitivo di ratus deciso, stabile, ratificato: occhio di chi ha deciso
3989 óculus-sólis (Tulipa) da oculus occhio e dal genitivo di sol, solis sole: occhio del sole
7917 ocymastrum (Sideritis, Stachys) dispregiativo dal greco ὤκῐμον ócimon basilico: falso basilico
17685 Ocymastrum [Valerianaceae] dispregiativo dal greco ὤκῐμον ócimon basilico: falso basilico
7750 ocymoides (Acalypha, Borreria, Cistus, Euphorbia, Lychnis, Mentha, Saponaria, Scutellaria, Silene ecc.) errata grafia per ocimoides (vedi)
17686 Ocymum errata grafia per Ocimum (vedi)
9125 odiosus, a, um (Dendrobium, Taraxacum) da odium odio, avversione: odioso, molesto, sgradevole
11703 odollam (Cerbera, Tanghinia) dal nome dell'antica città palestinese di Odollam (o Adullam) che significa giustizia divina: Cerbera odollam, contenente un potente alcaloide tossico, fu infatti usata fino al XIX secolo nelle ordalie
17687 odontalgicus (Cachrys, Prangos) dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente e da ἂλγος álgos dolore: pianta che masticata procura con la sua acredine un'abbondante salivazione che dà sollievo in caso di mal di denti
11974 Odontarrhena [Brassicaceae] dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente e da ἄρῥην arrhén forte, virile, maschio: riferimento allo stame che in questo genere è caratterizzato sul filamento da un dente, un'appendice appuntita
3990 Odóntia [Meruliaceae] dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente: per l'aspetto del carpoforo
3991 Odontícium [Agaricomycetes] dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente: e dal genere di funghi Corticium (vedi)
3992 Odontína [Meruliaceae] diminutivo di Odontia (vedi)
10184 odontinus, a, um (Hieracium) diminutivo dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente: dentellato
3993 Odontites [Orobanchaceae] da odontitis, erba dentaria, una pianta citata da Plinio
3994 Odóntium [Thelephoraceae] dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente: che ricorda i denti
23548 odontobius, a, um (Hieracium ssp.) dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente e da βίος bíos vita, i viventi: dentata entità
3995 odontoglóssus, a, um (Aeridostachya, Asarca, Bulbophyllum, Chloraea, Eria, Erythrochiton, Eulophia, Graphorkis, Octomeria, Orthochilus, Peristylus) dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente e da γλῶσσα glóssa lingua
12710 Odontonema [Acanthaceae] dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente e da νῆμα nēma filo, filamento: riferimento ai filamenti dentati degli stami
17688 odontosepalus, a, um (Campanula, Gentiana, Gentianella, Impatiens, Ipomoea, Ocinum, Siphocampylus, Symphyandra, Utricularia) dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente e dal latino scientifico sepalus sepalo: con sepali dentati
10355 Odontospermum [Asteraceae] dal greco ionico ὀδούϛ, ὀδóντοϛ odoús, odóntos dente e da σπέρμα sperma seme: con semi dentati
6916 odoratissimus, a, um (Bulbophyllum, Gymnadenia, Acacia, Allium, Aristolochia, Capparis, Eupatorium, Genista, Heliotropium, Linaria, Monardella, Orchis, Ribes, Rosa, Silene, Spartium, Thymus ecc.) superlativo di odoratus profumato, odoroso: che esala un intenso profumo
3996 odorátus, a, um (Aerides, Anthoxanthum, Cananga, Monotropsis, Osmoporus, Rondeletia, Achillea, Adiantum, Aristolochia, Artemisia, Asplenium, Astragalus, Bidens, Cuscuta, Cyperus, Galium, Genista, Lastrea, Lathyrus, Oenothera, Viola ecc.) da odóro esalare profumo: odoroso, profumato, di odore gradevole
3997 odórifer, era, erum (Aspidium, Capsicum, Dorema, Echites, Geranium, Habenaria, Laurus, Loranthus, Rhododendron, Ribes, Solanum, Viola, Zingiber ecc. - Agaricus, Cortinarius, Phlegmacium, Amanita, Leptonia, Entoloma, Tricholoma ecc.) da odor odore e da fero porto: odoroso
3998 odórulus, a, um (Clitocybe) diminutivo di ódor odore: alquanto odoroso
3999 odórus, a, um (Allium, Aster, Crocus, Daphne, Gladiolus, Heliotropium, Helleborus, Inula, Lathyrus, Reseda, Scabiosa, Senecio, Solidago, Teucrium, Viola ecc. - Agaricus, Amanita, Cantharellus, Cladobotryum, Clitocybe, Galerina, Ionapsis, Lentinus, Polyporus ecc.) da odor odore: odoroso, profumato, con un odore grato
10517 oeconomicus, a, um (Elleanthus, Evelyna, Prunus) dal latino oeconomicus, concernente l'economia domestica e, per estensione, ben ordinato, regolare, armonico
4000 oedematópodus, a, um (Collybia) dal greco οἴδημα oidema gonfiore e da πούς, ποδός poús, podós piede, gambo, base: con la base del gambo gonfia
4001 oedemátopus, a, um (Agaricus, Lactarius, Lactifluus) dal greco οἴδημα oidema gonfiore e da πούς, ποδός poús, podós piede: con la base del gambo gonfia
4002 oederi (Carex, Pedicularis, Alyssum, Cotula, Draba, Gentiana, Potamogeton, Sedum, Trasus) specie dedicate a George Christian Edler von Oldenburg Oeder (1728-1791), medico e naturalista nella Germania settentrinale e Danimarca, studioso di funghi, licheni e pteridofite
4003 oedipostylus, a, um (Carex) dal greco ἠδύς ēdys = oedys dolce, da πούς poús piede, base e da στῦλος stýlos stilo, colonna: con la base dello stilo dolce
9876 oedocarpus, a, um (Carex, Erophila) dal greco ἠδύς ēdys = oedys dolce e da καρπός carpόs frutto: dai dolci frutti
17695 oedogonatus, a, um (Pleioblastus, Oligostachyum) da Oedogonium, genere di alga filamentosa a cui assomiglia per i nodi gonfi
7373 oehlkersi, ii, ei (Oenothera) specie dedicata al botanico tedesco Friedrich Oehlkers (1890-1971) che si occupò di funghi e licheni
17696 Oehmea [Cactaceae] genere dedicato al botanico tedesco Hans Oehme (fl.1940-49)
4004 oelandicus, a, um (Artemisia, Capsella, Cistus, Helianthemum, Cystogloea, Gloesporium ecc.) nativo dell'isola svedese di Öland (Oeland)
4005 oellgaardi, ii (Asplenium, Begonia, Ceratostema, Gentianella, Justicia, Lysipomia, Stilpnophyllum ecc.) in onore di Benjamin Øllgaard (1943-?), botanico danese che erborizzò in Danimarca ed Ecuador
17697 Oemleria [Rosaceae] genere dedicato al naturalista tedesco Augustus Gottlieb Oemler (1773-1852), stabilitosi in Georgia (USA)
7362 Oenanthe [Apiaceae]dal greco οῖνος oínos vino e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: poiché ingerita in piccole dosi sembrerebbe causare un'alterazione mentale simile a un'ubriacatura
11312 oenanthifolius, a, um (Ranunculus repens var., Pelargonium × ) da Oenanthe (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle del finocchio d'acqua
10597 oenensis, e (Carex, Festuca, Geranium ×, Primula, Rosa, Rubus, Viola ×) da Oenus, nome latino del fiume Una che scorre attraverso la Croazia e la parte occidentale della Bosnia ed Erzegovina: del fiume Una
9666 oenipontanus, a, um (Aconitum, Aquilegia, Campanula, Cirsium ×, Crepis ×, Dianthus ×, Mentha, Potentilla, Pulsatilla, Sali ×, Thymus, Viola) da Oenipontum antico nome romano di Innsbruck, capitale della regione storica del Tirolo in Austria
4006 Oenothéra [Onagraceae] dal greco οἶνος óinos vino e da θήρ thér selvatico: perché se ne ricercava la radice per insaporire il vino
17689 oenotheroides (Asclepias, Barleria, Convolvulus, Hibbertia, Hibiscus, Indigofera, Ipomoea, Monoporina, Rivea, Turbina) dal genere Oenothera (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto: simile all'Oenothera
9049 oenotriae (Silene) da Oenotria antico territorio a cavallo fra Campania e Calabria
13107 Oeonia [Orchidaceae] dal greco ὀιώνος ojònos uccello rapace, per un fantasiosa somiglianza dei fiori con un uccello in volo
17690 Oerstedella [Orchidaceae] genere dedicato al botanico, zoologo e biologo marino danese Anders Sandoe Oersted (o Ørsted, 1816-1872) che fece esplorazioni botaniche in Centro e Sud America
17691 oerstedianus, a, um (Agaloma, Ardisia, Bidens, Coreopsis, Euphorbia, Eugenia, Inga, Pectis, Psidium, Psychotria, Quercus, Senecio, Uragoga, Verbesina ecc.) in onore del botanico, zoologo e biologo marino danese Anders Sandoe Oersted (o Ørsted, 1816-1872) che fece esplorazioni botaniche in Centro e Sud America
17692 Oerstedina [Gesneriaceae] genere dedicato al botanico, zoologo e biologo marino danese Anders Sandoe Oersted (o Ørsted, 1816-1872) che eseguì esplorazioni botaniche in Centro e Sud America
17693 oertendahli, ii (Plectranthus) in onore di Ivan Anders Oertendahl (fl.1924), capo giardiniere del Giardino Botanico dell'Università di Uppsala
10389 oestrifer, era, erum (Gyrostachys, Ophrys, Orchis, Pachygenium, Pelexia, Spiranthes, Stenorrhynchos) da oestrus tafano e da fero portare: per l'aspetto del labello che ricorda un tafano
17694 Oevstedalia [Ascomycota] in onore del norvegese Dag Olav Øvstedal (1944-), specialista dei licheni dell'Antartide
4007 officinális, e (Althaea, Asparagus, Borago, Calendula, Paeonia, Saponaria, Zingiber, Agrimonia, Alliaria, Anchusa, Angelica, Artemisia, Betonica, Bistorta, Carlina, Erysimum, Tara×acum, Valeriana, Veratrum, Verbena ecc. ecc.- Boletus, Diplodia, Fomes, Fomitopsis, Gloeosporium, Polyporus ecc.) da offícina laboratorio medioevale: usabile in farmaceutica, erboristeria, liquoristica, profumeria e simili
4008 officinarum (Agrimonia, Alkekengi, Alpinia, Anacardium, Anisum, Ceterach, Cyclamen, Ecballium, Euphorbia, Fumaria, Hypericum, Matricaria, Pilosella, Pistacia, Portulaca, Sa×ifraga, Scolopendrium, Tara×acum, Verbascum, Veronica ecc.) genitivo plurale di officina laboratorio medioevale: dei laboratori, per l'uso in farmaceutica, erboristeria, liquoristica, profumeria e simili
9647 offneri, ii (Stipa) in onore del botanico francese Jules Offner (1873-1957)
4009 offuciátus, a, um (Omphalia, Omphalina, Agaricus) da offúcia belletto: imbellettato
8143 Oglifa [Asteraceae] anagramma di Filago (vedi), un genere assai simile a questo
4010 Oídium [Erysiphaceae] diminutivo del greco ᾠόν = ὤιον oión = óion uovo: ovetto
11089 oigocladus, a, um (Galatella, Hieracium, Rubus) dal greco οἴγω oigo aprire e da κλάδοϛ cládos ramo: dai rami aperti
17701 okanus, a, um (Athyrium otophorum var.) in onore del botanico giapponese Kunio Oka (1918-?)
17702 okinawensis, e (Achitanthes, Asarum, Athyrium, Citrus, Clematis, Indigofera, Portulaca, Rubus, Taraxacum ecc. - Hamaspora, Pleonectria, Thyronectria) dell'isola di Okinawa in Giappone
17703 oklahomensis, e (Calopogon, Carex, Echinocereus, Hypericum, Megapterium, Oenothera, Triodia ecc. - Dacryodiomyces) dell'Oklahoma, stato degli USA
17704 olbanus, a, um (Crocus) da nome dell'antica città di Diocaesarea-Olba, nella provincia di Mersin in Turchia Meridionale
7288 olbia
  • (Begonia, Lavatera = Althaea, Serapias) da Olbia antico nome latino delle isole di Hyères in Francia, nome che deriva da quell di una città greca fondata dai massalioti in Francia lungo la costa mediterranea di levante
  • (Dieffenbachia) etimologia sconosciuta, pianta dell'America del Sud originaria del Perù
4011 olbiensis, e
  • (Carex, Cistus, Euphorbia, Iris, Orchis = Androrchis, Ophrys, Oenanthe, Vicia e, probabilmente, Asphodelus, Lavandula, Rubus) da Olbia, antico nome latino delle isole d'Hyeres in Provenza e non dall'omonima città della Sardegna
  • (Orobanche, Phelypaea = Phelipanche, Lecanora) da Olbia, antico nome latino delle isole d'Hyeres in Provenza, oppure (meno probabilmente) da Olbia città della Sardegna
23006 Oldenhamia [Rubiaceae] secondo Lotte Burkhard, grafia errata per Oldenlandia (vedi)
13112 Oldenlandia [Rubiaceae] genere dedicato al medico e botanico Henrik Bernard Oldenland (o Heinrich Bernhard Oldenland, ~1663-1697), nato in Germania, allievo di P. Hermann a Leida, emigrato in Sudafrica nel 1688, giardiniere e collezionista di piante insieme a Jan Hartog per la Compagnia Olandese Indie Orientali (Vereenigde Oostindische Compagnie, VOC)
23007 Oldenlandiopsis [Rubiaceae] dal genere Oldenlandia (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, somiglianza: simile a quel genere
17706 oldhami, ii
  • (Lepidosperma) in onore di John Oldham (1907–1999), architetto paesaggista australiano che stese il progetto generale del Kings Park and Botanic Garden, West Perth (AUS)
  • (Alsophila, Angiopteris, Ardisia, Aster, Bambusa = Sinocalamus, Bredia, Camphora, Carex, Chloranthus, Corydalis, Crotalaria, Daphniphyllum, Dendrocalamopsis, Desmodium = Hylodesmum = Podocarpium, Diospyros, Elaeagnus, Elsholtzia, Ficus, Fissistigma = Melodorum, Habenaria = Fimbrorchis, Heteropappus, Hypnum, Ilex, Itea, Lactuca = Ixeris = Ixeridium, Leleba, Lespedeza, Lindera = Benzoin, Meliosma, Photinia = Pourthiaea, Piper, Rehmannia, Rhododendron = Azalea, Rubus, Saurauia, Scolopia, Scrophularia, Scutellaria, Smilax = Coprosmanthus, Stereodon, Titanotrichum = Rehmannia = Matsumuria, Ungernia, Vaccinium) in onore dell'inglese Richard Oldham (1837-1864) giardiniere a Kew, poi raccoglitore di piante in Cina, Giappone, Sud Corea, India, Malesia e Formosa
17705 oldhamianus, a, um (Gypsophila, Pyrus, Salix, Senecio = Sinosenecio, Selene, Viola) in onore dell'inglese Richard Oldham (1837-1864) giardiniere a Kew, poi raccoglitore di piante in Cina, Giappone, Sud Corea, India, Malesia e Formosa
4012 Olea [Oleaceae] da ἐλαία elaía, nome greco dell'olivo
4013 óleae (Aecidium, Ascochyta, Candida, Coleonaema, Cytospora, Fumago, Lecanora, Pertusaria, Polyporus, Septoria ecc.) genitivo di ólea olivo: dell'olivo, pianta ospite o parassitata di questi funghi
9976 oleaefolius, a, um (Acacia, Gumphia, Microlepis, Ouratea) da Olea (vedi) olivo e da folium foglia: con foglie da olivo
17707 oleagineus, a, um (Bombax) da Olea (vedi) olivo: simile all'olivo
17708 oleaginosus, a, um (Prunus, Pyrus) che contiene olio, da cui si può estrarre olio, latino moderno derivato da oleaginus (vedi) e da oleagineus (vedi)
4014 oleáginus, a, um (Arundinella, Pachira) da ólea oliva: del colore dell'oliva
4015 oleánder (Nerium, Tacazzea) da arodándrum, corruzione del greco ῥοδοδένδρον rhododéndron (vedi)
4016 oleáris (Omphalina) da óleum olio: oliato, per l'aspetto lucido?
4017 oleárius, a, um (Clitocybe, Agaricus, Omphalotus, Pleurotus) da olea olivo: che vive sugli olivi
10357 oleaster (Albertinia, Leucocarpum, Melicytus, Myrtus, Olea, Vernonia ecc.) dispregiativo di Olea (vedi) olivo: olivastro
11104 oleicolor (Hieracium) dal genere Olea (vedi) ulivo e da color colore: del colore dell'ulivo
11772 oleifer, era, erum (Moringa, Alfonsia, Attalea, Brassica, Camellia, Dispyros, Helianthus, Sesamum, Thea ecc.) da oleum olio e da fero portare: adatto a produrre olio
9271 oleifolius, a, um (Convolvulus, Rhododendron, Andromeda, Astragalus, Cistus, Conyza, Ficus, Limonium, Myrtus ecc. ecc.) da Olea (vedi) ulivo e da folium foglia: con foglie simili a quelle dell'ulivo
4018 oleoides (Eugenia) da Olea (vedi) ulivo e dal greco εἶδος eidos aspetto: simile all'ulivo
4019 oleráceus, a, um (Sonchus, Brassica, Acmella, Allium, Amaranthus, Carduus, Ficus, Hieracium, Lepidium ecc. ecc.), da ólus óleris ortaggio: utilizzato come verdura
12704 olgae
  • (Allium, Alschingera, Androsace, Arnebia, Astragalus, Carex, Chartocalyx = Moluccella = Harmsiella = Otostegia, Clausia, Convolvulus, Cousinia, Dictyosperma = Pirea, Diptychocarpus = Parrya = Pseudoclausia, Draba, Eremostachys, Eremurus, Erigeron = Psychrogeton, Ferula, Fritillaria, Gagea, Gentiana = Tretorhiza, Hedysarum, Heliotropium, Heracleum = Platytaenia = Tetrataenium, Incarvillea = Tecoma, Jurinea, Korshinskya = Korshinskia, Lonicera = Caprifolium, Molinia = Festuca = Leucopoa, Nepeta = Glechoma, Onopordum, Pastinaca, Pedicularis, Phlomis, Physospermum = Conopodium, Primula, Ranunculus, Salix, Sedum, Senecio, Solenanthus = Cynoglossum = Lindelofia, Taraxacum, Trigonotis = Omphalodes = Stephanocaryum, Triticum = Eremopyrum e, probabilmente, anche Henningia, Linum) specie dedicate alla botanica russa Olga Alexandrowna Fedschenko nata Armfeldt (1845-1921) moglie di Aleksei Pavlovich Fedtschenko (1844-1873), naturalista, botanico e geologo russo, col quale effettuò spedizioni nell'Asia centrale
  • (Psychotria) in onore di Miss Olga Herrera, botanica panamense studiosa del genere Psychotria
  • (Dendrostellera = Diarthron) in onore della botanica russa Olga Ender (fl.1925) che raccolse l'olotipo in Manciuria
  • (Selenipedium) in onore della botanica colmbiana Olga Salazar de Benavides (fl.1976-1989)
  • (Scrophularia) in onore della botanica russa Olga Zedelmejer che raccolse l'olotipo assieme a Tatiana Sergeevna Geideman (1903-?)
  • (Lotus) in onore della botanica ucraina Oljga N. Dubovik (1935-)
  • (Galanthus = Chianthemum) probabilmente in onore della regina Olga di Grecia (Olga Konstantinova Romanova, 1851-1926) moglie di re Giorgio I di Grecia (1845-1913)
  • (Melandrium = Silene =Elisanthe = Neoussuria = Ussuria) della località di Santa Olga sul fiume Wei, affluente del Fiume Giallo, nella Manciuria russa
  • (Dactylorhiza maculata var.) del villaggio di Olga, nell'isola Saaremaa (Estonia)
  • (Anthurium, Castilleja, Cicerbita = Lactuca, Galium, Lagochilus, Salsola = Climacoptera, Scabiosa = Trochocephalus = Lomelosia, Sibbaldia, Siphonolejeunea = Austrolejeunea, Solanum, Sorbaria, Stubendorffia = Lepidium) da definire
12703 Olgaea [Asteraceae] genere dedicato alla botanica russa Olga Alexandrowna Fedschenko nata Armfeldt (1845-1921)
8566 oliastrae [Dianthus, Hieracium] dell'Ogliastra, regione storico-geografica sulla costa orientale della Sardegna, divenuta provincia in tempi recenti
4020 ólidus, a, um
    da óleo esalare odore, buono o cattivo, oppure viscoso, oleoso da oleum olio:
  • (Chenopodium, Orchis ×, Prasophyllum) per l'odore fetido
  • (Cantharellus) per il soave profumo che emana
  • (Cyperus, Eragrostis) odoroso
  • (Anacamptis ×, Crataegus, Eucalyptus, Nectandra, Pelargonium, Ribes, Thalictrum ecc. Agrocybe, Armillaria, Inocybe, Mycena, Uredo, Hebeloma, Hydnum, Agaricus, Cortinarius, Marasmius ecc.) da definire
10230 oliganthus, a, um (Acalypha, Allium, Arabis, Asperula, Astragalus, Bromus, Crinum, Hibbertia, Justicia ecc. ecc.) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: con pochi fiori
17726 Oligarrhena [Ericaceae] dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da ἄρρην arrhen maschio, colui che feconda: con pochi elementi maschili, cioè pochi stami
10639 oligocarpus, a, um (Acer, Aconitum, Anemone, Bidens, Carex, Dryopteris, Geum, Polypodium, Ranunculus, Rosa, Thelypteris, Vitis ecc.) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da καρπός carpόs frutto: con pochi frutti
10185 oligocephalus, a, um (Achillea, Arctium, Carlina, Conyza, Erigeron, Gagea, Helichrysum, Hieracium, Inula, Picris, Senecio, Serratula ecc.) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da κεφαλή cephalé testa, capo: con pochi fiori o capolini
17727 oligocoleus, a, um (Lepyrodia) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da κολεός coleós guaina, fodero: riferimento alle poche guaine presenti lungo il culmo
8678 oligodon (Casuarina, Elatostema, Eryngium, Ficus, Hieracium, Mutisia, Ranunculus, Schefflera, Senecio) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e dal greco ionico ὀδών odón dente: con pochi denti, solitamente riferito alle foglie
17728 oligodontus, a, um (Acalypha, Aster, Convolvulus, Epilobium, Erigeron, Ilex, Lepidium, Pyrus, Scutellaria, Solanum, Sorbus, Valeriana ecc.) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e dal greco ionico ὀδών odón dente: con pochi denti, solitamente riferito alle foglie
23606 oligomerus, a, um, es (Acaena, Baeckea, Diploknema, Grevillea, Hakea, Hieracium ssp., Ochrosperma, Wissandula) dal latino botanico oligomerus (vedi) (dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da μερίς merís parte, pezzo): con verticilli fiorali oligomeri oppure, genericamente, costituito da pochi elementi
4021 oligophyllus, a, um (Acacia, Agave, Aloe, Asparagus, Asplenium, Astragalus, Carex, Cirsium, Dryopteris, Hieracium ecc. ecc.) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da φύλλον phýllon foglia: poco foglioso, per il numero o le dimensioni delle stesse
4022 oligóporus, a, um (Favolaschia, Phaeocollybia, Camillea) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da πόρος póros poro, passaggio: funghi con pochi pori
9635 oligorrhiza (Lemna, Spirodela) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da ῥίζα rhíza radice: con poche radichette
4023 oligotrichus, a, um (Alchemilla, Commelina, Echinopsys, Galium, Hieracium ×, Hoya, Limonium, Panicum, Silene, Stipa ecc.) dal greco ὀλίγος olígos poco, pochi e da θρίξ, τριχός thrix, trichós pelo, capello: con pochi peli
14071 Olinia [Penaeaceae] genere dedicato da C.P. Thunberg al botanico svedese Johan Hendrik Olin (1769-1824) che fu suo studente
10713 olitorius, a, um (Acetosa, Amaranthus, Fedia, Malva, Portulaca, Rumex, Taraxacum, Valeriana, Valerianella ecc.) che pertiene agli ortolani, da ŏlĭtor (o hŏlĭtŏr) ortolano, erbivendolo: epiteto attribuito a piante spesso coltivate e destinate all'alimentazione
17731 olivaceo-albus, a, um grafia alternativa per olivaceoalbus (vedi)
17732 olivaceoalbus, a, um (Agaricus, Athelia, Collybia, Corticium, Hygrophorus, Limacium ecc.) da olivaceus olivaceo e da albus bianco: di colore bianco-olivaceo
4024 oliváceus, a, um (Acer, Antidesma, Asplenium, Aster, Buxus, Carex, Cereus, Cyperus, Eleocharis, Epidendrum, Hieracium, Oncidium, Panicum, Scirpos, Senecio, Symplocos, Taraxacum ecc. – Agaricus, Alectoria, Aspergillus, Biatoria, Caloplaca, Catillaria, Conocybe, Cortinarius, Entoloma, Fomes, Lecanora, Leptogium, Naucoria, Parmelia, Russula, Suillus, Ustilago ecc. ecc.) da oliva oliva: di color verde-oliva, olivastro oppure, nel caso di alberi, che richiama l'ulivo
17744 Olivaea [Asteraceae] genere dedicato al farmacologo e botanico messicano Leonardo Oliva (1805-1873)
10301 olivaeformis, e (Combretum) da oliva oliva e da forma aspetto: a forma di oliva
4025 oliváscens (Caryomene, Hetrostachys, Polygonum, Pulicaria, Spirostachys - Agaricus, Calocybe, Cercospora, Cortinarius, Hygrophorus, Macrolepiota, Mycena, Peziza, Russula ecc.) tentente al colore verde-oliva, verbo incoativo derivato da oliva oliva: che tende a diventare di color verde oliva
17745 Olivea [Chaconiaceae] genere di funghi dedicato al botanico statunitense Edgar William Olive (1870-1971)
17794 oliveirae (Bulbothrix, Uromyces) specie dedicate a lichenologi o micologi di cognome Oliveira
17795 oliveirai grafia alternativa per oliveirae (vedi)
17796 oliveiranus, a, um (Didymosphaeria, Phoma, Phomopsis) specie dedicate a micologi di cognome Oliveira
4026 Oliveónia [Oliveoniaceae] genere di funghi dedicato al botanico e micologo statunitense Lindsay Shepherd Olive (1917-1988)
17746 Oliveranthus [Crassulaceae] nome composto da Oliver, dedica all'orticultore e ibridizzatore scozzese George W. Oliver (1860-1923), e dal greco ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore di Oliver
17797 oliveranus, a, um (Campylospermum, Monanthotaxis, Pavetta, Popowia, Utricularia) grafia alternativa per oliverianus (vedi)
17747 Oliverella
  • [Loranthaceae] genere dedicato a Daniel Oliver (1830-1916), botanico britannico che fu conservatore dell'Erbario di Kew verso la fine del XIX sec.
  • [Crassulaceae] nom. inval. dedicato all'orticultore e ibridizzatore scozzese George W. Oliver (1860-1923)
9284 oliveri, ii
  • (Acacia = Senegalia, Agropyron ×, Ardisia = Tinus = Graphardisia, Ascolepis, Begonia, Brachystegia, Brunellia, Calea, Carex, Cephalotaxus, Cissus, Clausena, Clematopsis = Clematis, Cyrtandra, Diporochna, Dolichos, Dracophyllum, Elymus ×, Eriocaulon, Exomicrum, Gouania, Hermannia, Impatiens, Indigofera, Iphigenia, Irvingia = Irvingella, Lasiosiphon, Notocampylum = Ouratea, Paradaniellia = Daniellia, Parkia, Polyalthia = Greenwayodendron = Artabotrys, Pterostylis, Rinorea, Scirpus, Terminalia, Thlaspi, Tittmannia, Trichoscypha, Trilepis = Eriospora = Coleochloa, Utricularia, Wahlenbergia e, probabilmente, Cinnamomum, Garcinia, Jaumea, Rubus, Saccellium = Cordia, Sickingia = Simira, Thladiantha, Tilia) specie dedicate al botanico britannico prof. Daniel Oliver (1830-1916)
  • (Aspalathus, Erica, Protasparagus = Asparagus, Romulea) specie dedicate dedicate a Edward ('Ted') George Hudson Oliver (1938-) botanico sudafricano studioso di Ericaceae, marito di Inge Magdalene Oliver nata Nitzsche;
  • (Salicornia) in onore del botanico inglese Francis Wall Oliver (1864-1951), figlio di Daniel Oliver
  • (Citrus ×) in onore del vivaista e ibridizzatore statunitense George W. Oliver (1857-1923)
  • (Chesneya, Erucaria, Genista, Hedysarum, Nitraria, Statice e, probabilmente, Campanula = Campanula speciosa var.) specie dedicate all'esploratore, botanico e naturalista francese Guillaume Antoine Olivier (1756-1814) che erborizzò in Olanda, Gran Bretagna e visse sei anni nell'Impero Ottomano, Persia ed Egitto
  • (Swainsona) in onore di John Oliver, del quale non abbiamo ulteriori informazioni
  • (Dalbergia, Dysoxylum, Thyrsostachys) in onore del botanico e forestale irlandese John William Oliver (1833-1907) che erborizzò in India e Birmania
  • (Helianthus) in onore del botanico statunitense J.C. Oliver che raccolse l'olotipo in California nel 1885
  • (Ageratum) in onore del botanico statunitense Royce Ladell Oliver (1929-1996) che erborizzò nella Polinesia Francese, in Messico, Belize, Panama, USA e Nuova Zelanda
  • (Coprosma) in onore del botanico australiano Walter Reginald Brook Oliver (1883-1957) che visse per molti anni in Nuova Zelanda studiandone la flora
  • (Fagonia, Leontice) errata grafia per olivieri (vedi)
  • (Albizia, Anthriscus, Glycosmis, Kleinia, Myrsine, Osmoxylon, Peperomia, Periboea, Psychotria, Rosa, Scorpiurus = Scorpiurus sulcata var.) da definire
17748 Oliveria [Apiaceae] genere dedicato al naturalista francese Guillaume Antoine Olivier (1756-1814)
17798 oliverianus, a, um
  • (Acer, Acacallis = Aganisia, Anisopappus, Capparis, Carex, Centaurea = Colymbada, Coleachyron, Combretum, Crepis newii ssp. = Hieraciodes = Hieracioides = Crepis, Cyrtopera, Disa, Eulophia, Gnidia, Heliotropium, Hypodiscus, Ilex, Lindernia, Lissochilus, Oldenlandia, Ouratea = Campylospermum, Pavetta = Ixora, Popowia = Monanthotaxis, Salacia, Selinum = Ligusticopsis = Ligusticum, Synaptolepis, Unona, Utricularia, Vernonia e, probabilmente, Hippocratea, Malapoenna, Polygala, Solanum = Lycianthes, Uragoga) specie dedicate al botanico britannico prof. Daniel Oliver (1830-1916)
  • (Urophlyctis e il fossile Urophlyctites) in onore del botanico inglese Francis Wall Oliver (1864-1951), figlio di Daniel Oliver
  • (Manfreda = Agave = Polianthes) in onore del vivaista e ibridizzatore statunitense George W. Oliver (1857-1923)
  • (Artemisia = Seriphidium, Bufonia, Delphinium = Consolida, Eryngium ×, Gueldenstaedtia, Silene, Sinapis, Statice, Teucrium, Trifolium e, probabilmente, Azarolus, Mespilus = Crataegus) specie dedicate all'esploratore, botanico e naturalista francese Guillaume Antoine Olivier (1756-1814) che erborizzò in Olanda, Gran Bretagna e visse sei anni nell'Impero Ottomano, Persia ed Egitto
  • (Bambusa) in onore del botanico irlandese John William Oliver (1833-1907) che erborizzò in India e Birmania
  • (Scrophularia) grafia alternativa per olivierianus (vedi)
  • (Cissus) grafia alternativa per oliveri (vedi)
  • (Hieracium, Meconopsis = Cathcartia, Pedicularis, Phoradendron) da definire
17749 Oliverodoxa [Zingiberaceae] nome composto da Oliver, dedica al naturalista francese Guillaume Antoine Olivier (1756-1814), con l'aggiunta del suffisso greco -δόξα -dóxa fama, gloria: in onore di Olivier
17799 oliverorum (Drimia, Fusifilum, Gethyllis, Lachnaea, Phlox ×) specie dedicate ai coniugi Edward ('Ted') George Hudson Oliver (1938-) e Inge Magdalene Oliver nata Nitzsche (1947-2003), botanici sudafricani
9706 olivetorum (Agrostis, Cyperus, Galium, Muscari, Orchis - Cetrelia, Imbricaria, Marasmius, Parmelia ecc.) genitivo plurale di olivetum oliveto: degli oliveti, per l'ambiente di crescita
4027 olíveus, a, um (Cortinarius, Tricholoma, Morchella, Morilla) da olíva oliva: per il colore olivastro
17750 Olivia [Alghe Eucariote] genere dedicato all'abate italiano Giuseppe Olivi (1769-1795), studioso di chimica, mineralogia, zoologia e botanica
17729 oliviae
  • (Mammillaria = Neomammillaria = Chilita = Ebnerella) specie dedicata dallo statunitense Charles Russell Orcutt (1864-1929), botanico e commerciante di cactacee, alla moglie Olivia Orcutt
  • (Erythrina) in onore di Mrs. Olivia L. Converse (fl.1939-1971), botanica statunitense che raccolse l'olotipo in Messico
  • (Saprolegnia) fungo raccolto su materiale preso dal fiume Olivia, Dipart. Ushuaia, Terra del Fuoco (Argentina)
  • (Peziza) forse dal nome comune americano olive goblet (coppa per olive), dovuto al suo aspetto che ricorda una piccola coppa
17730 olivieri, ii
  • (Allium, Commiphora) specie dedicate al botanico britannico prof. Daniel Oliver (1830-1916)
  • (Acantholimon = Armeriastrum, Andropogon = Cymbopogon, Aristolochia, Astragalus, Atriplex, Biarum= Homaida = Ischarum, Cousinia = Arctium, Crocus, Ducrosia, Echinops, Eremosporus = Hypericum, Fagonia, Fritillaria, Gaillonia = Neogaillonia = Plocama, Gentiana = Gentianodes= Tretorhiza, Halogeton, Hyacinthus = Bellevalia, Hyalea, Juniperus = Sabina, Onobrychis, Onosma, Phlomis, Pimpinella, Plantago, Polygonum, Rubia, Scabiosa = Lomelosia = Trochocephalus, Scrophularia, Seseli = Eriocycla e, probabilmente, Campanula) specie dedicate all'esploratore, botanico e naturalista francese Guillaume Antoine Olivier (1756-1814) che erborizzò in Olanda, Gran Bretagna e visse sei anni nell'Impero Ottomano, Persia ed Egitto
  • (Carex, Pyrethrum) in onore del botanico ed entomologo francese Joseph Ernest Olivier (1844-1914) che erborizzò in Francia e Algeria, nipote di Guillaume Antoine Olivier e autore di Flore de l'Allier
  • (Bongardia = Leontice, Centaurea, Helicophyllum, Richeria, Thrincia tuberosa var. = Leontodon) da definire
17800 olivierianus, a, um
  • (Lomaria, Scrophularia) specie dedicate all'esploratore, botanico e naturalista francese Guillaume Antoine Olivier (1756-1814) che erborizzò in Olanda, Gran Bretagna e visse sei anni nell'Impero Ottomano, Persia ed Egitto
  • (Aciotis) specie originariamente descritta nel 1981 da Mathies che, nella sua tesi per il dottorato, la dedicò alla moglie Shirley Olivieri Mathies
  • (Centaurea) errata grafia per oliveriana (vedi)
4029 ólla da olla vaso con coperchio:
  • (Lithocarpus, Quercus) riferimento alla forma della cupula della ghianda
  • (Cyathus) riferimento al carpoforo che ha la forma di un piccolo calice, chiuso da giovane da una membrana: epiteto rafforzativo del nome generico (vedi)
  • (Satureja = Clinopodium - Cyathus, Nidularia, Peziza, Rhizophydium ecc.) da definire
4030 olláris, e che ricorda una pentola, da ólla pentola:
  • (Catasetum, Epidendrum, Eucalyptus, Lepanthes) probabile riferimento all'aspetto dei frutti
  • (Dematium, Entoloma, Galactinia, Humaria, Peziza ecc.) probabile riferimento all'aspetto del carpoforo
17028 ollarius, a, um (Lecythis) da ólla pentola: che richiama una pentola, probabile riferimento all'aspetto dei frutti
11857 Oloptum [Poaceae] forse dal greco ὀλόπτω olòpto svellere, strappare, scorticare: oscuro il riferimento alle caratteristiche di questo genere
4031 olorínus, a, um (Bulbophyllum, Cactus, Hapalochilus, Mammillaria - Cortinarius, Entoloma, Agaricus, Rhodophyllus, Thaxterogaster) piante e funghi da ólor, olóris cigno: per il colore candido
13305 Olsynium [Iridaceae] Rafinesque, l'autore del genere, precisa che il nome vuol significare scarsamente uniti, riferimento agli stami non completamente liberi alla base e deriverebbe da un prefisso greco ολ- ol- poco, scarso e da συν- syn- insieme. Peraltro nel vocabolario greco Rocci non si trova traccia di ol- con tale accezione, forse confuso con ὀλιγ- olig- cui è associato il significato di pochezza, scarsità
7870 olusatrum (Smirnium) dal latino olus, oleris erbaggi, ortaggi e da atrum (neutro di ater) scuro, nero: erba nera, per il colore dei frutti a maturità
8577 olympicoides (???) da olympicus (vedi), epiteto di un taxon e dal greco εἶδος eidos sembianza: simile e confusa con il taxon olympycum
7762 olympicus, a, um
  • (Epipactis, Festuca) dal greco Ὄλυμπος Olympos Monte Olimpo in Tessaglia (Grecia), residenza degli dei greci
  • (Calamagrostis, Penthatherum, Verbascum, Linum pamphylicum ssp. ecc.) del Monte Olimpo della Misia, ora Monte Uludağ, provincia di Bursa (Turchia occidentale)
  • (Sedum magellense ssp.) dal greco Ὄλυμπος Olympos, luogo dove Boissier raccolse l'isotipo, antica città situata in una vallata delle coste sud della Turchia, a 90 km a sud ovest della città di Antalya nel pressi del paese di Kemer
  • (Agrostis, Allium, Alyssum, Androsace, Arabis, Astragalus, Carduus, Carex, Carlina, Carum, Centaurea, Euphrasia, Hieracium ecc.) da definire
10358 Omalotheca [Asteraceae] dal greco ὄμᾰλός omalós uniforme, liscio e da θήκη théke custodia, scrigno, capsula: con acheni lisci o tutti eguali fra loro
4032 omásus, a, um (Hydnum) da omásum trippa di bue, per l'aspetto del carpoforo
18687 Ombrophila [Helotiaceae] dal greco ὤμβρος ómbros pioggia, acquazzone e da φίλος phílos amico: amico della pioggia, perché compare dopo la pioggia
4033 ombróphilus, a, um (Bauhinia, Bulbophyllum, Calanthe, Cephaelis, Clidemia, Conostegia, Eryngium, Eugenia, Malus, Miconia, Plectranthus, Psychotria, Salvia, Solanum, Uragoga ecc.) dal greco ὤμβρος ómbros pioggia, acquazzone e da φίλος phílos amico: amico della pioggia, per l'ambiente di crescita in luoghi acquitrinosi
8858 omegaiferus, a, um (Ophrys) da Ω omega, ultima lettera dell'alfabeto greco, e da fero portare: per il disegno sul labello che la richiama
7653 omiophyllus, a, um (Batrachium, Ranunculus) dal greco ωμιον omion portatore e da φύλλον phýllon foglia: per la presenza di foglie galleggianti
17733 omissus, a, um (Acalypha, Anthericum, Astragalus, Cotoneaster, Dendrobium, Drosera, Eugenia, Mentha, Persicaria, Polygala, Potentilla, Quercus, Rubus, Salvia, Taraxacum ecc.) da omitto omettere, trascurare, non prestare attenzione: trascurato, non preso in considerazione
11422 omorika (Abies, Picea, Pinus) da оморика (che significa abete rosso, pronuncia omǒ̞rika), nome vernacolare serbo di questa pianta
17735 Omphalea [Euphorbiaceae] dal greco ὀμφαλός omphalos ombelico per la presenza di una depressione centrale
4034 Omphália [Tricholomataceae] dal greco ὀμφᾰλός omphalós ombelico, per il cappello ombelicato con una depressione al centro del cappello
4035 Omphaliáster [Tricholomataceae] da Omphalia (vedi) e dal greco αϛτήρ astér stella, per il cappello ombelicato e le spore con ornamentazioni a forma di stella
4036 Omphálina [Tricholomataceae] diminutivo di Omphalia (vedi)
17736 Omphalium [Boraginaceae] dal greco ὀμφαλός omphalos ombelico per la presenza di una depressione centrale
17734 omphalodes
  • (Acrostichum, Amberboa, Centaurea, Cousinia, Elaphoglossum, Stephanochilus, Trichomanes, Volutarella, Volutaria) dal greco ὀμφαλός omphalos ombelico: per la presenza di una depressione centrale
  • (Cynoglossospermum, Lappula) dal genere Omphalea (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, apparenza: simile alle specie del genere Omphalea
  • (Omphalodes) epiteto rafforzativo del nome generico (vedi)
  • (Collybia, Fomes, Gymnopus, Gymnopus, Lentinellus, Lentinus, Marasmius, Parmelia ecc.) dal genere Omphalia (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, apparenza: simile ai funghi del genere Omphalia per il cappello ombelicato
4038 Omphalódes [Boraginaceae] dal genere Omphalium (vedi) e da εἶδος eidos sembianza: simile al quel genere
4039 Omphalódium [Parmeliaceae] dal greco ὀμφαλός omphalos ombelico per la presenza di una depressione centrale
17737 omphaloides
  • (Cynoglossum, Echinospermum, Lepechiniella, Mimophytum) dal genere Omphalium (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, apparenza: simile a quel genere
  • (Omphalodes) rafforzativo del nome generico (vedi)
  • (Marasmiellus) dal genere Omphalia (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, apparenza: simile ai funghi di quel genere
4040 Omphalómyces [Russulaceae] dal greco ὀμφαλός omphalos ombelico e da μύκης mýces fungo: fungo ombelicato
4041 Omphalophállus [Phallaceae] dal greco ὀμφαλός omphalos ombelico e dal genere Phallus (vedi): Phallus ombelicato
17738 omphalotus, a, um (Verrucaria) dal greco ὀμφαλός omphalos ombelico e da οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio: per la depressione centrale del cappello che in questi funghi assume una forma che ricorda un orecchio
4042 Omphalótus [Omphalotaceae] dal greco ὀμφαλός omphalos ombelico e da οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio: per la depressione centrale del cappello che in questi funghi assume una forma che ricorda un orecchio
4043 Onagra [Onagraceae] dal latino onager / onagrus asino selvatico asiatico (dal greco ὄναγρος onagros composto da ὄνος onos asino e da ἄγριος agrios selvatico): perché considerato cibo adatto per asini
4044 Oncídium [Orchidaceae] dal greco ὄγκος óncos massa, volume, gonfiore (da cui tumore) e dal suffisso diminutivo -ιδιον -idion: riferimento alla callosità prominente del labello
14185 Oncoba [Salicaceae] dal nome vernacolare arabo onkob
4045 oncómyces [Auriculariaceae] dal greco ὄγκος ónkos volume, massa (da cui tumore) e da μύκης mýces fungo: fungo di aspetto tumorale
7813 Oncostema [Asparagaceae] dal greco ὄγκος oncos massa, volume e e da στήμων stémon stame: per il filamento dello stame rigonfio a fiaschetta
12948 Oncostemum [Myrsinaceae] dal greco ὄγκος oncos massa, volume, mole e da στήμων stémon stame: per il filamento dello stame rigonfio
1620 onilahensis, e (Crysalidocarpus, Dypsis, Justicia, Mimosa) dal nome del fiume Onilahy, in Madagascar
4046 oníscus, a, um (Arrhenia, Clitocybe, Agaricus, Microporus, Omphalia ecc.) diminutivo del greco ὄνος ónos asino: asinello (per il colore?)
7420 onites (Majorana, Origanum, Salix) dal greco ὄνος ónos asino: degli asini
12998 onivensis, e (Cyperus, Helichrysum, Diospyros, Syzygium ecc.) del bacino del fiume Onive in Madagascar
8065 onobrychioides (Abacosa, Anthyllis, Astragalus, Dalea, Heysarum, Indigofera, Macrosema, Parosela, Vicia) da Onobrychis (vedi) lupinella e dal greco εἶδος eidos aspetto: simile alla lupinella
4047 onobrýchis (Astragalus, Corydalis, Crotalaria, Dalea, Hedysarum, Lotodes, Macrosema, Onobrychis, Orbexilum, Parosela, Psoralea, Tragacantha) dal greco ὄνος ónos asino e da βρΰκω brýco brucare, divorare: mangiato dagli asini
17740 Onobrychis [Fabaceae] dal greco ὄνος ónos asino e da βρΰκω brýco brucare, divorare: pianta mangiata dagli asini
10361 Onoclea [Woodsiaceae] dal greco ὀνοκλεια onocleia pianta citata da Dioscoride e Galeno
4048 Ononis [Fabaceae] dal greco ὄνος ónos asino: pianta buona per gli asini
16225 Onopordon grafia alternativa utilizzata da Adriano Fiori per Onopordum (vedi)
7384 Onopordum [Asteraceae] dal greco ονος onos asino e da πορδη pordè peto, per i presunti effetti di turbolenza intestinale che la pianta procura agli asini che ne sono ghiotti
17741 onoprienkoanus, a, um (Cryptocarya) specie dedicata da B. Hyland a Patrick (Paddy) Onoprienko, di Mt Carbine, Queensland (Australia)
17742 onopteris (Asplenium) dal greco ὄνος ónos asino e da πτέρις ptéris felce: felce asinina, degli asini
4049 Onopteris [Aspleniaceae] dal greco ὄνος ónos asino e da πτέρις ptéris felce: felce asinina, degli asini
4050 Onóseris [Asteraceae] dal greco ὄνος ónos asino e da σέρις séris cicoria: cicoria asinina, degli asini
4051 Onosma [Boraginacee] pianta citata da Plinio come ononis riprendendolo da ὄνοσμα onosma / ὄνωνις ononis, nome greco di una boraginacea in Dioscoride e Teofrasto, probabilmente un'Anchusa; il nome deriverebbe da ὄνος onos asino e da ὀσμή osmé odore, cioè pianta che ha odore di asino oppure il cui odore piace agli asini; se è vero che gli asini mangiano queste piante spinose, la seconda ipotesi potrebbe essere quella corretta
8679 onosmoides (Hieracium, Echium, Macrotomia) dal genere Onosma (vedi) e dal greco εἶδος eidos sembianza: simile a un Onosma
4052 Onosúris [Onagraceae] dal greco ὄνος ónos asino e da οὐρά ourá coda: coda d'asino
4053 onóticus, a, um (Arisaema - Otidea, Peziza, Scodellina, Marasmius) dal greco ὄνος ónos asino e da οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio: che ricorda un orecchio d'asino
23717 ontarionis (Aster/Symphyotrichum) genitivo latinizzato di Ontario, una delle dieci province del Canada: dell'Ontario, originario di quella provincia
4054 Onúris [Brassicaceae] dal greco ὄνος ónos asino e da οὐρά ourá coda
4055 onýchinus, a, um color giallo onice, da onyx onychis onice (dal greco ὄνυξ ὄνυχος ónyx onychos unghia):
  • (Rugosomyces, Tricholoma, Leccinum, Agaricus ecc.) per il colore delle lamelle
  • (Decaloba, Passiflora) per il colore di qualche particolare da definire
13710 Onychium [Adiantaceae] dal greco ὄνυξ, ὄνυχος ónyx ónychos artiglio, unghia: riferimento alla forma delle pinnule della fronda
4056 Onýgena [Onygenaceae] dal greco ὄνυξ, ὄνυχος ónyx ónychos unghia e da γένος génos nascita: per il curioso ambiente di crescita di questi funghi su zoccoli e corna di animali
10240 oophorus, a, um (Astragalus, Cousinia, Juniperus, Phaca, Quercus, Tragacantha) dal greco ᾠόν oóv uovo e da φορέω phoréo portare, avere: che porta uova, per la forma ovale dei frutti
4057 oósporus, a, um (Catillaria, Excipula, Nummularia, Corticium, Mucor ecc.) dal greco ᾠόν oóv uovo e da σπορά sporá spora, semenza: con spore di forma ovale
4058 opacus, a, um (Adicea, Agave, Alchemilla, Asplenium, Aspidium, Barleria, Carex, Cordia, Epilobium, Galium, Hieracium, Hypericum, Ilex, Ophioglossum, Polygala, Potentilla, Taraxacum, Veronica ecc.) opaco, tenebroso, oscuro
4059 opálinus, a, um (Haworthia, Lithops, Tulista - Lecidea, Mollisia, Nectria, Peziza, Hydnum ecc.) opalino, da ópalus opale: traslucido o che ha il colore giallo azzurrino, lattiginoso, o grigio perla dell'opale
4060 ópalus (Acer - Agarigus, Prosthecium, Stegonsporium, Clytocybe, Agaricus tornatus var.) nome latino dell'opale in Plinio: traslucido o che ha il colore giallo azzurrino, lattiginoso, o grigio perla dell'opale
23507 opertus, a, um da operio coprire, vestire, nascondere:
  • (Amorphophallus, Calandrina, Crataegus, Euphorbia, Rosa, Rubus, Taraxacum) probabilmente per la presenza di un fitto indumento
  • (Hieracium ssp.) per la presenza di caratteri che tendono a nascondere l'appartenenza di questa entità al gruppo di Hieracium grovesianum
7648 ophioglossifolius, a, um (Fritillaria, Glossophyllum, Ranunculus) dal genere Ophioglossum (vedi) ofioglosso e da folium foglia: con foglie da ofioglosso
4061 ophioglossoídes (Acrostichum, Arethusa, Clintonia, Dendrobium, Epidendrum, Lycopodium, Microstylis, Orchis, Ranunculus, Stelis - Clavaria, Cordyceps, Sphaeria, Torrubia ecc.) dal genere Ophioglossum (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: simile alle piante di quel genere
4062 Ophioglóssum [Ophioglossaceae] dal greco οφιϛ ophis serpente e da γλωσσα glossa lingua: lingua di serpente
9492 ophiolithicus, a, um (Acacia, Aquilegia, Asperula, Carex, Galium, Graptophyllum, Poa, Racosperma, Tabebuia) da ofiolite, un tipo di minerale affine al serpentino (dal greco ὄφις óphis serpente e da λίθος líthos pietra): per l'ambiente di crescita su terreni ofiolitici
6497 ophioliticus, a, um (Allocasuarina, Chamaesyce, Cycas, Dracophyllum, Euphorbia, Festuca, Minuartia, Thymus, Timonius) grafia errata, ma valida, per ophiolithicus (vedi): presente su terreni ofiolitici
7388 Ophiopogon (Convallariaceae) dal greco ὄφις óphis serpente e da πώγων pógon barba: probabile riferimento alle foglie lunghe e sottili
17743 Ophrestia [Fabaceae] anagramma del genere Tephrosia (vedi)
4063 Ophrys [Orchidaceae] dal greco ὀφρύς ophrýs ciglia, sopracciglia, ma non risulta chiaro a quale carattere delle Ophrys vada riferito questo epiteto e neppure se il riferimento riguarda il genere Ophrys come attualmente inteso
22710 opici, ii (Cardamine ssp.) entità dedicata al botanico e forestale ceco (sotto l'impero austriaco) Philipp Maximilian Opiz (Opic nella traslitterazione ceca, 1787-1858), studioso ad ampio spettro della flora austriaca, ceca e tedesca che fornì ai fratelli Presl i campioni costituenti la base della descrizione del taxon
4064 ópicus, a, um (Crataegus, Prenanthes - Agaricus, Gyrophila, Tricholoma) opico o osco, da Opici, altro nome degli Osci, antichi abitatori della Campania, ma divenuto sinonimo di grossolano, rozzo: zotico, rustico, poco elegante
4065 opimátus, a, um (Cortinarius) da opímo rendere fertile: fertilizzato, ben nutrito
4066 opímus, a, um (Canthium, Crassothonna, Crataegus, Notonia, Plectronia, Polygala, Psychotria, Ranunculus, Sorocea - Brachysporisporites, Cortinarius, Granatisporites) da opímo rendere fertile: pingue, ben nutrito, pasciuto
4067 opíparus, a, um (Hosta, Magnolia, Michelia, Osbeckia, Pelargoniium, Rubus - Clitocybe, Puccinia, Tricholoma, Agaricus ecc.) da ops, ópis ricchezza, risorse, soccorso e da páro preparare, apparecchiare, predisporre: che mette a disposizione abbondanti risorse
4068 ópium (???) dall'arabo áfium, derivato dal greco ὀπός opós, succo di piante
4069 opizi, ii (Acer, Alchemilla, Allium, Artanthe, Aspidium, Cerastium, Cyathea, Piper, Potentilla, Steffensia, Thymus x, Viola) specie dedicate al botanico e forestale ceco (sotto l'impero austriaco) Philipp Maximilian Opiz (1787-1858), studioso ad ampio spettro della flora austriaca, ceca e tedesca
17751 Opizia [Poaceae] genere dedicato al botanico e forestale ceco (sotto l'impero austriaco) Philipp (Filip) Maximilian Opiz (1787-1858), studioso ad ampio spettro della flora austriaca, ceca e tedesca
22720 opizianus, a, um (Peperomia, Piper) specie dedicate al botanico e forestale ceco (sotto l'impero austriaco) Philipp Maximilian Opiz (1787-1858), studioso ad ampio spettro della flora austriaca, ceca e tedesca, autore di Böheims phänerogamische und cryptogamische gewächse
7443 Oplismenus [Poaceae] dal greco ὄπλισμα oplisma armamento: riferimento alle spighette aristate
7407 Opopanax [Apiaceae] succo di panacea, dal greco ὀπός opós succo (di piante) e da πάναξ panacea, mitica pianta in grado di guarire tutti i mali: nome poi utilizzato da Celsus per un medicamento utilizzato per curare talune malattie
10395 Oporanthus [Amaryllidaceae] dal greco ὀπωρα opora autunno e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore autunnale
14031 oporinanthus, a, um (Allium) dal greco ὀπωρινός oporinós autunnale e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore d'autunno, la stagione dell'antesi
4070 oppositifólius, a, um (Acokanthera, Actinea, Aethionema, Anchusa, Anthemis, Atriplex, Calendula, Chiastophyllum, Epidendrum, Gentiana, Hieracium, Ornithostaphylos, Saxifraga, Sedum, Viola ecc.) da oppósitus opposto e da fólium foglia, lamella: con foglie disposte a coppie su lati opposti del fusto
17756 opticus, a, um (Lithops, Mesembryanthemum) dal greco ὀπτικός opticós ottico, visivo, che permette di vedere: riferimento a una finestra trasparente nelle foglie
4071 optimae genitivo di OPTIMA (Organization for the Phyto-Taxonomic Investigation of the Mediterranean Area):
  • (Allium, Bromus, Taraxacum) specie dedicate a OPTIMA
  • (Limonium, Allium, Bromus, Taraxacum) specie dedicata dall'Autore, Prof. Raimondo, a OPTIMA di cui all'epoca era presidente (dic 2011)
7187 opulentus, a, um (Limonium, Artemisia, Aspidium, Avena, Erica, Ericoides, Mesembryanthemum, Microtrema, Pycreus, Rhododendron, Rubus, Taraxacum ecc.) da ops opis ricchezza, fasto, abbondanza: opulento, abbondante, ragguardevole
6303 opulifolius, a, um
  • (Acer, Anserina, Begonia, Hibiscus,Ipomoea, Neillia, Opulaster, Pavonia, Physocarpus, Ribes, Rubus, Spiraea ecc.) da opulus oppio o loppio, nome latino dell'acero campestre in Varrone, e da folium foglia: con foglie simili a quelle del loppio
  • (Chenopodium) da opulus, epiteto di un Viburnum, e da folium foglia: con foglie simili a quelle del Viburnum opulus
6304 opulus (Viburnum) nome latino di alcune specie d'acero in Varrone, in particolare Acer campestre, in italiano oppio o loppio: per la somiglianza delle foglie di questa specie che ricordano quelle del loppio
4072 Opúntia [Cactaceae] per il de Théis perché panta originaria del paese degli Opunzi, antichi abitatori della Locride la cui capitale era Opunte, in greco Οποῦς Opoûs
4073 opúntiae (Aecidium, Agaricus, Cucurbitaria, Puccinia, Torula ecc.) genitivo del genere Opuntia (vedi) prediletto da questi funghi
17758 orazi, ii (Amygdalus, Prunus) in onore di Mohammad Oraz, montanaro del Kurdistan che rimase mortalmente ferito per una caduta dopo aver raggiunto la cima del Monte Gasherbrum
11395 Orbea [Asclepiadaceae] da orbis cerchio, circolo, anello: riferimento al disco centrale dei fiori di quasi tutte le specie di questo genere
17759 Orbexilum [Fabaceae] forse da órbis cerchio e da exilis esile, gracile, sottile: riferimento all'aspetto dei frutti
17760 orbicarpus, a, um (Lithocarpus) da órbis cerchio, disco e dal greco e da καρπός carpόs frutto: con frutti circolari
4074 orbiculáris, e da órbis cerchio, disco: rotondo, orbicolare, di forma circolare
  • (Androsace, Arenaria, Cardamine, Carex, Crassula, Cyrtandra, Epipactis, Erica, Hieracium, Lysimachia, Pandanus, Phyteuma, Polygala, Primula, Ranunculus ecc.) solitamente con riferimento alla forma delle foglie
  • (Medicago) per il legume arrotolato su se stesso formando un cerchio
  • (Agaricus, Asterina, Collema, Collybia, Cytospora, Daedalea, Lecanora, Physcia, Polyporus, Radulum ecc.) per la forma del cappello
4075 orbiculatus, a, um da órbis cerchio, disco:
  • (Abronia, Abutilon, Agrimonia, Alchemilla, Astragalus, Aristolochia, Cuscuta, Clematis, Draba, Euphorbia, Gentiana, Habenaria, Mentha, Oxalis, Platanthera, Potentilla ecc.) rotondo, orbicolare, di forma circolare
  • (Cotyledon, Celastrus, Thryptomene) riferimento alla forma rotonda delle foglie
17762 Orbignia variante grafica di Orbignya (vedi)
17761 Orbignya [Arecaceae] genere dedicato al botanico francese Alcide Charles Victor Marie Dessalines d'Orbigny (1802-1857)
4076 Orbília [Helicogoniaceae] da órbis cerchio, disco: per la forma del carpoforo
17763 orbis (Bertia, Lizonia, Otthia, Phyllachora ecc.) da órbis cerchio, disco, ma anche il globo terrestre: qui a significare l'ampia distribuzione geografica di questi funghi
17764 Orbis [Orchidaceae] da órbis cerchio, disco: per la forma dei pseudotuberi?
4077 orcéllus, a, um (Agaricus, Clitopilus, Hexajuga, Pleuropus, Paxillus) orciuolo, diminutivo di órca, panciuto vaso d'argilla: per l'aspetto del carpoforo
4078 orchidaéa errata grafia per orchidea (vedi)
17772 orchideae (Setomyces) sgrammaticato genitivo di orchidea (vocabolo inesistente in latino): fungo che predilige un'orchidea come pianta ospite
17773 orchidearum (Psychotria - Aecidium, Colletrichum, Hypodermium, Nectria, Physalospora, Septoria, Sphaerella, Tubercularia, Uromyces ecc.) delle orchidee, sgrammaticato genitivo plurale di orchidea (vocabolo inesistente in latino): pianta e funghi che prediligono un'orchidea come pianta ospite
4079 orchideus, a, um (Anthericum, Ceratochilus, Epidendrum, Monipsis, Pseudolysimachion, Silene, Striga, Teucrium, Trichoglottis, Verbascum, Veronica) relativo alle orchidee, dal genere Orchis (vedi): simile a un'orchidea
11383 orchidiformis, e (Cyanella, Trigella) dal genere Orchis (vedi) e da forma aspetto, apparenza: simile a una orchidea
17774 orchioides (Adhatoda, Commelina, Hyacinthus, Impatiens, Iris, Justicia, Linaria, Neottia, Spiranthes, Verbena, Yucca) dal genere Orchis (vedi) e da greco εἶδος eidos aspetto, sembianza: simile a un'orchidea
4080 Orchis [Orchidaceae] dal greco ὄρχις órchis testicolo: per la caratteristica forma dei rizotuberi
10739 Orchiserapias [Orchidaceae] da Orchis (vedi) orchidea e da Serapias (vedi) serapide, generi parentali di questo ibrido intergenere
17775 orcisporus, a, um (Gnomonia) da orca orcio, barile e dal greco σπoρά sporá seme, spora: per la forma delle spore
17776 orcutti, ii (Amsinckia, Aster, Cassia, Coryphanta, Echinocereus, Ferocactus, Lupinus, Mammillaria, Pachycereus, Senna ecc.) in onore dello statunitense Charles Russell Orcutt (1864-1929), botanico, collezionista di piante e commerciante di cactacee
17777 Orcuttia [Poaceae] genere dedicato allo statunitense Charles Russell Orcutt (1864-1929), botanico, collezionista di piante e commerciante di cactacee
17778 orcuttianus, a, um (Adenostegia, Agave, Aristida, Bromus, Elymus, Eragrostis, Eriogonum, Phacelia, Poa, Verbena ecc.) in onore dello statunitense Charles Russell Orcutt (1864-1929), botanico, collezionista di piante e commerciante di cactacee
17779 ordensis, e (Drosera, Leymus) del bacino dell'Ord River, Territori del Nord, Australia
17780 ordinatus, a, um (Ardisia, Aspidium, Cyathea, Dicksonia, Lavoisiera, Microlicia, Polypodium, Taraxacum ecc.) da ordino ordinare, organizzare, disporre in sequenza: sistemato al posto giusto all'interno di una serie di taxa simili
4081 oréades (Dryopteris, Acacia, Agrostis, Astragalus, Carex, Cerastium, Cotyledon, Dianthus, Draba, Geranium, Hieracium, Lamium, Leonorus, Plantago, Poa, Sedum, Umbilicus, Viola ecc. - Clitocybe, Cortinarius, Marasmius, Russula, Scorteus ecc.) dal greco Ορειάς Ορειάδος Oreiás Oreiádos Oreadi, nome delle Ninfe dei monti: riferimento all'ambiente montano di crescita
17765 Oreanthes [Ericaceae] dal greco Ορειάς Ορειάδος Oreiás Oreiádos Oreadi, nome delle Ninfe dei monti, e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore delle Oreadi, per l'ambiente montano di crescita
17766 oreas (Alaticaulia, Alstroemeria, Bulbophyllum, Cactus, Calceolariaa, Lobelia, Masdevallia, Melocactus, Ophrys) da Orēăs, Oreadis nome latino delle Oreadi, le Ninfe dei monti: per l'ambiente montano di crescita
17767 oregonus, a, um (Abies, Anemonoides, Bensonia, Chrysopsis, Erythronium, Festuca, Fraxinus, Heterithecam, Physaria, Pityopus, Saxifraga, Tripolium ecc.) dell'Oregon, stato degli USA
4082 oréinus, a, um (Erica, Minuartia, Primula, Rhododendron, Senecio, Silene, Taraxacum - Amanita, Inocybe, Lecanora, Parmelia, Psora, Rinodina ecc.) dal greco ὀρεινός oreinós montano, abitante dei monti (da ὄρος oros monte): montanino, riferimento all'ambiente di crescita
11423 oreiocephalus, a, um (Hieracium) dal greco ὄρειος óreios dei monti e da κεφαλή cephalé testa, capo: capolino dei monti
22850 oreites (Astragalus, Biscutella, Erysimum, Hieracium, Potentilla, Rhododendron, Thalictrum, Vaccinium) dal greco ὀρείτης oreítes montano, montanaro: dei monti
22851 oreitiformis, e (Hieracium ssp.) da oreites (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da forma forma, aspetto, somiglianza: simile a quella entità
4083 orellanus, a, um
  • (Bixa) dalla provincia centro-settentrionale ecuadoriana di Orellana, dal nome dell'esploratore e conquistador spagnolo Francisco de Orellana (1511-1546) che prese parte alla conquista dell'Impero Inca, esplorò il Rio delle Amazzoni navigandolo dalle Ande fino alla foce
  • (Cortinarius) secondo B. Cetto, per il colore arancio-rossastro simile all'annatto, colorante ottenuto dal liquido secreto dalla Bixia orellana
  • (Zephyranthes) in onore del botanico messicano Roger Armando Orellana Lanza (1954-)
  • (Bagnisiella, Bagnisiopsis, Dermocybe, Puccinia) da definire
7418 Oreochloa [Poaceae] dal greco ὄρος óros monte e da χλόα chlóa erba: erba dei monti
12996 oreodoxus, a, um (Alkanna, Anthurium, Cousinia, Begonia, Draba, Dendrobium, Dioscorea, Eria, Fritillaria, Gentiana, Lonicera, Onosma, Potentilla, Primula, Psychotria, Pyrola, Rhododendron, Soldanella, Verbascum ecc.) dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti (da ὄρος óros monte) e da δόξα dóxa gloria, splendore: gloria dei monti
17768 Oreoherzogia [Rhamnaceae] dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti, derivato da ὄρος óros monte, e da Herzog, dedica al briologo, botanico e fitogeografo tedesco Theodor Carl (Karl) Julius Herzog (1880-1961) che erborizzò in Germania, Sardegna, Sri Lanka e Bolivia: specie montana in onore di Herzog
23180 Oreojuncus [Juncaceae] dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti (da ὄρος óros monte) e dal genere Juncus (vedi): giunco di monte
11176 Oreopanax [Araliaceae] dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti (da ὄρος óros monte) e dal genere Panax (vedi): piante d'ambiente montano simili a un Panax
4084 oreophilus, a, um (Asperula, Agrostis, Allium, Amelanchier, Aquilegia, Arabis, Arenaria, Astragalus, Atriplex, Campanula, Eragrostis, Festuca, Grevillea, Habenaria, Oxytropis, Poa, Ranunculus, Saxifraga, Senecio, Stipa, Viola ecc.) dal greco ὄρος óros monte e da φιλος philos amante: amante dei rilievi, che preferisce vivere in montagna
17769 oreopodion (Drosera) dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti, derivato da ὄρος óros monte, e da πούς, ποδός piede: del piede dei monti, pedemontano
8190 Oreopteris [Thelypteridaceae] dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti, derivato da ὄρος óros monte, e da πτέρις ptéris felce: felce montana
8258 Oreosedum [Crassulaceae] dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti, derivato da ὄρος óros monte, e da Sedum (vedi) borracina: borracina di monte
7419 Oreoselinum [Apiaceae] dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti, derivato da ὄρος óros monte, e da Selinum (vedi): Selinum di monte
17770 oreotrephes (Mapouria, Polygala, Psychotria, Rhododendron, Vaccinium) dal prefisso greco ὀρεο- oreo- attinente i monti, derivato da ὄρος óros monte, e da τρέφω trépho nutrire, dar da vivere: piante che trovano fonte di vita nei monti
17771 organensis, e (Acinodendron, Aechmea, Amaryllis, Aspidium, Dryopteris, Epidendrum, Escobaria, Grammitis, Miconia, Senecio, Tillandsia, Valeriana ecc.) dei monti Organ, New Mexico, USA
12788 orgyalis, e (Baccharis, Carduus, Cirsium, Cnicus, Eupatorium, Festuca, Helianthus, Inula, Kalanchoe, Linaria, Oncidium, Psychotria, Scirpus, Tragopogon, Verbascum ecc.) dal greco ὄργυια órgyia della lunghezza delle due braccia aperte, cioè circa 6 piedi: referimento alle notevoli dimensioni
4085 orichálceus, a, um (Chysis, Scutellaria - Barlaea, Caloplaca, Lecanora, Lecidea, Cortinarius ecc.) da orichálcum ottone, dal greco ὄρος oros monte e da χαλκός chalcós rame: per il colore che ricorda quello dell'ottone
4086 orientalis, e (Ajuga, Bunias, Capparis, Carpinus, Celtis, Doronicum, Hyacinthus, Iris, Lycopsis, Persicaria, Platanus, Platycladus, Serapias, Sisymbrium, Symphytum, Tragopogon, Xanthium, Acantholepis, Allium, Amsonia, Asperula, Calvoa, Centaurea, Dioscorea, Helleborus ecc.) da sol orientis il sole levante e quindi il levante stesso: del levante, orientale, indicazione dell'area di distribuzione
17781 orientoiranicus, a, um (Allium) da orientalis orientale e da iranicus dell'Iran: specie con area di distribuzione nell'Iran orientale
6305 origanifolius, a, um (Salpichroa, Antirrhinum, Atropa, Calamintha, Chaenorhinum, Cistus, Clinopodium, Cuphea, Epilobium, Hieracium, Linaria, Mentha, Micromeria, Nepeta, Thymus, Valeriana ecc.) dal genere Origanum (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle dell'origano
4087 Oríganum [Lamiaceae] dal greco ὄρος óros monte e da γάνος gános bellezza vistosa, piacere: splendore del monte, riferimento all'habitat naturale
4088 orírubens (Gyrophila, Tricholoma) da os, óris bocca e da rúbeo rosseggiare: dalle labbra rosse, riferimento alle lamelle che tendono ad arrossire
8809 oristanus, a, um (Limonium) di Oristano, comune e provincia della Sardegna
17782 orixanthus, a, um (Cortinarius) dal greco ὅρος óros bordo, margine e da ξανθος xanthós giallo, per il colore del pileo (Nota: etimologia spiegata dall'autore, Karl Soop)
7423 Orlaya [Apiaceae] genere dedicato al medico e botanico russo Johann Orlay (1770-~1827), segretario dell'Accademia delle Scienze a San Pietroburgo
22231 ormeanus, a, um (Hieracium alpinum ssp.) dei dintorni di Ormea, comune piemontese in provincia di Cuneo
10407 Ormenis [Asteraceae] da Ορμένίδης Orménides Ormenide, nipote di Ormeno (Ορμενος), personaggio omerico; secondo Flowers in Israel da αἴρω aíro far crescere, alzare e da μένος menos mestruazioni: perché si riteneva che questa pianta favorisse le mestruazioni; per Gledhill etimologia incerta, forse da ὄρμενος ormenos collana; per il Rocci ὄρμενος ormenos significa tallo, gambo, stelo; secondo Gentil da ὄρμενος ormenos spinta, perché i rami si allungano dopo la fioritura
16362 Ormocarpum [Fabaceae] dal greco ὅρμος όrmos collana, catenina, monile e da καρποϛ carpos frutto: per i legumi moniliformi
23304 ormontensis, e (Hieracium) dei dintorni di Ormont-Dessus, comune svizzero del Canton Vaud nel distretto di Aigle, località dei primi ritrovamenti
17783 Ormosia [Fabaceae] dal greco ὅρμος όrmos collana, catenina, monile: perché i suoi semi venivano usati per fare collanine
4089 ornátipes (Cyclosorus, Pseudocyclosorus, Thelypteris - Boletus, Clavaria, Clavulina, Inocybe, Uromyces ecc.) da órnatus adornato e da pes piede, gambo: con gambo fornito di ornamentazioni
17784 ornatissimus, a, um (Bolelia, Bulbophyllum, Cheilanthes, Cirrhopetalum, Cyperus, Dowmingia, Grammites, Hieracium, Mastigion, Phyllorchis, Polypodium, Radiogrammitis, Rhodendron ×, Stanhopea) superlativo di ornatus ornato, adorno: provvisto di molte ornamentazioni
11611 ornatus, a, um da orno ornare, adornare, abbellire:
  • (Acer, Acetosella, Acrostichum, Alsophila, Aphelandra, Astrophytum, Bauhinia, Corydalis, Dalea, Eupatorium, Geranium, Limonium, Lupinus, Oenothera, Onobrychis, Oxalis, Teucrium ecc.) ornato, adorno, di bell'aspetto
  • (Amandinea, Auricularia, Erysiphe, Lecidea, Melanospora, Parmelia, Trametes, Eupenicillium, Physarum, Tricholoma, Agaricus, Coprinus, Pleurotus ecc.) funghi che presantano ornamentazioni di varia natura
12978 Ornichia [Gentianaceae] anagramma del genere affine Chironia (vedi)
13101 ornifolius, a, um (Blechnum, Commiphora, Calesium, , HymenophyllumInga, Lannea, Lomaria, Odina, Panax, Polyscias, Rhus, Thouinia) da ornus orno, orniello, frassino e da folium foglia: con foglie da orniello
4090 Ornithógalum [Asparagaceae] dal greco ὄρνις, -ῑθος órnis, -īthos uccello e da γάλα gála latte: latte d'uccello popolarmente tradotto in latte di gallina
4091 ornithopodioides (Carex, Lotus, Ononis, Trifolium, Astragalus, Cleome, Genista, Geranium, Indigofera, Medicago, Melilotus, Potentilla, Schoenus, Trigonella ecc.) dal genere Ornithopus (vedi) e da εἶδος eidos aspetto, apparenza: simile alle specie di quel genere
4092 ornithopodus, a, um (Adiantum, Anarthrophyllum, Geranium, Oncidium - Clavaria, Trichosporiella) dal greco ὄρνις, -ῑθος órnis, -īthos uccello e da πούς, ποδός poùs, podós piede: piede d'uccello
7426 Ornithopus [Fabaceae] dal greco ὄρνις, -ῑθος órnis, -īthos uccello e da πούς, ποδός poùs, podós piede, per l'aspetto dei legumi falcati che ricordano le zampe degli uccelli
17785 ornithorhynchus, a, um (Angraecum, Bulbophyllum, Carex, Chasmanthium, Cirrhopetalum, Hyalosema, Isatis, Leptorkis, Oncidium, Piper, Ranunculus, Sagittaria, Uniola) dal greco ὄρνις, -ῑθος órnis, -īthos uccello e da ῥύγχος rhýnchos rostro, becco: per la presenza di organi rostrati come il becco di un uccello
17786 ornithorrhynchus, a, um grafia alternativa per ornithorhynchus (vedi)
17787 Ornithostaphylos [Ericaceae] dal greco ὄρνις, -ῑθος órnis, -īthos uccello e da σταφυλή staphylé grappolo d’uva: uva per uccelli
6817 ornus (Fraxinus, Ornus) nome latino del frassino in Virgilio e Columella: orno od orniello in italiano
4093 Orobanche [Orobanchaceae] dal greco ὂροβος orobos legume e da ἄγχω anchō strozzare, strangolare: perché le piante di questo genere parassitano diverse Fabaceae; pianta già citata con questo nome in Plinio
8066 oroboides (Astragalus, Bupleurum, Indigofora, Lotus, Phaca, Swainsonia, Tephosia, Vicia ecc.) da Orobus (vedi) e dal greco εἶδος eidos aspetto: simile a un Orobus
10419 Orobus [Fabaceae] dal greco ὄροβος órobos veccia, orobo, ervo
9110 orodoxus, a, um (Hieracium) dal greco ὄρος óros monte e da doxa fama, gloria: gloria dei monti
18163 orogenus, a, um (Galium) errata grafia in Fiori per oreganus
10899 Orontium [Araceae] dal greco ὀρόντιον oróntion nome di una pianta acquatica non identificata, citata da Galeno come rimedio contro l'itterizia, che cresceva nei pressi dell'Oronte (fiume dell'Asia Minore, ora Siria, Ορόντης Oróntes in greco, ora chiamato nahr al-ʿĀṣī).
[Scrophulariaceae] nom. illeg.
4094 oróntius, a, um (Acinos, Misopates, Antirrhinum, Calamintha, Satureja) dal greco ὀρόντιον oróntion nome di una pianta citata da Galeno, probabile riferimento all'Oronte, il principale fiume della Siria, e per estensione alla Siria stessa come luogo d'origine della pianta
10067 orophilus, a, um (Alyssum, Armeria, Cardamine, Carlina, Cirsium, Hesperis, Leontodon, Melaleuca, Picris, Psychotria, Salvia, Solidago, Viola ecc.) dal greco ὄρος óros monte e da φίλος phílos amico, amante: che predilige gli ambienti montani
9039 oropotamicus, a, um (Salix) dal greco ὄρος óros monte e da ποτᾰμός potamós fiume: che cresce lungo i fiumi montani
11178 Orostachys [Crassulaceae] dal greco ὄρος óros monte e da σταχυϛ stāchys spiga: pianta d'ambiente montano e dotata di spighe
Poaceae] nom. inval.
11612 Oroxylum (Bignoniaceae) dal greco ὄρος óros monte e da ξύλον xýlon legno, pianta: pianta dei monti
10698 orphanideus, a, um (Acosta, Alsine, Betonica, Campanula, Centaurea, Nepeta, Onosma, Ophrys, Petkovia, Trifolium, Tulipa, Verbascum) in onore di Theodoros Georgios Orphanides (1817-1886), professore di Botanica in Atene
10562 orphanidis (Alyssum, Armeria, Biebersteina, Chenopodium, Crocus, Doronicum, Euphorbia, Ferulago, Heracleum, Lotus, Pastinaca, Ranunculus, Rosa, Silene, Smymium, Statice, Tithymalus, Viola) probabilmente in onore di Theodoros Georgios Orphanides (1817-1886), professore di Botanica in Atene
23554 orsierae (Hieracium) del Parco Naturale Orsiera-Rocciavrè che ricopre una vasta area alpina del Piemonte occidentale tra le Alpi Cozie e le Alpi Graie, località dei primi ritrovamenti
6960 orsini, ii (Crocus, Dipsacus, Heracleum, Pastinaca) in onore di Antonio Orsini (1788-1880), farmacista e botanico ad Ascoli
4095 orsinianus, a, um (Carex, Fritillaria, Hesperis, Malcolmia, Malva, Silene, Veronica, Wilckia) in onore di Antonio Orsini (1788-1880), farmacista e botanico ad Ascoli
17788 orssichianus, a, um (Schlumbergera) in onore della contessa Beatrice Orssich, brasiliana di origine austriaca
17822 Ortantha errata grafia per Orthantha (vedi)
4096 Ortegia [Caryophyllaceae] genere dedicato al botanico spagnolo don Casimiro Gómez Ortega (1730-1818) che fu direttore dell'Orto Botanico di Madrid
17789 ortgiesi, ii (Acetosella, Aechmea, Anoetochilus, Anthurium, Aulacophyllum, Encyclia, Epidendrum, Isoloma, Oxalis, Physurus, Zamia, Xanthoxalis ecc.) in onore del botanico tedesco Karl Eduard Ortgies (1829-1916)
17790 Ortgiesia [Bromeliaceae] genere dedicato al botanico tedesco Karl Eduard Ortgies (1829-1916)
17792 ortgiesianus, a, um
  • (Agave, Bletia, Broughtonia, Cattleyopsis, Eutoca, Masdevallia, Nimphaea, Odontoglossum, Pinus, Tillandsia) specie probabilmente dedicate al botanico tedesco Karl Eduard Ortgies (1829-1916) che fu capo giardiniere al Vecchio Orto Botanico di Zurigo
  • (Aerides) specie dedicata nel 1885 a Mr. Ortgies di Zurigo collezionista di orchidee
10420 Orthantha [Scrophulariaceae] dal greco ὀρθός orthós diritto e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: con fiori diritti
7457 Orthilia [Ericaceae] dal greco ὀρθός orthós diritto, retto: riferimento ai fiori allineati e rivolti tutti dallo stesso lato
4097 orthophyllus, a, um (Ornithogalum, Aster, Calamagrostis, Daphne, Epidendrum, Festuca, Juncus, Hieracium, Panicum, Poa, Senecio ecc.) dal greco ὀρθός orthós diritto e da φύλλον phýllon foglia
17791 Orthophytum [Bromeliaceae] dal greco ὀρθός orthόs diritto, retto, giusto e da φυτόν phytόn pianta
13309 orthorhynchus, a, um (Astragalus, Taeniophyllum, Caltha, Ranunculus) dal greco ὀρθός orthós diritto, eretto e da ῥύγχος rhýnchos grugno, muso, rostro
13310 orthorrhynchus, a, um (Potamogeton, Hakea) dal greco ὀρθός orthós diritto, eretto e da ῥύγχος rhýnchos grugno, muso, rostro
13138 Orthosiphon [Lamiaceae] dal greco ὀρθός orthós diritto, eretto e da σίφων síphon tubo, canale: riferimento al tubo della corolla
10421 Orthostemon [Gentianaceae, Myrtaceae] dal greco ὀρθός orthós diritto e da στήμων stémon stame: con stami diritti
23305 ortiganus, a, um (Hieracium ssp.) della località Marguerais-Gias dell'Ortiga nel comune di Chiusa di Pesio (CN), zona in cui avvennero i primi ritrovamenti
17793 Ortmannia [Orchidaceae] genere dedicato al botanico tedesco-boemo Anton Ortmann (1801-1861)
9482 ortmannianus, a, um (Dactylis, Mentha, Thymus) in onore del botanico Arnold Edward Ortmann (1863-1927)
9545 ortuabis (Ophrys) del valico di Ortuabis, località della prima osservazione nel comune di Meana Sardo (NU) in Sardegna
7154 orvala (Lamium) dal latino medioevale orvala, una specie di salvia, probabilmente Salvia viridis L.; forse riferimento ai fiori rosso-vinosi striati, simili nella colorazione alle brattee di Salvia viridis, ma l'etimologia è incerta: secondo alcuni autori deriverebbe dal francese or oro e da valoir valere, per le virtù terapeutiche della pianta
12707 Orychophragmus [Brassicaceae] dal greco ὀρύχω orýcho scavare da φράγμα phrágma palizzata, steccato, tramezzo, partizione: riferimento al setto della siliqua che presenta delle cavità
4098 Oryza [Poaceae] da ὄρυζα óryza nome greco del riso
4099 oryzicola dal genere Oryza (vedi) riso e dal latino colo abitare, risiedere:
  • (Echinochloa, Panicum) piante che condividono lo stesso habitat del riso, che crescono nelle risaie
  • (Corticium, Hendersonia, Phoma, Sclerotium, Septoria, ecc.) funghi che vivono sul riso, loro pianta ospite
4100 oryzoides (Asprella, Echinochloa, Leersia, Oryza, Panicum, Paspalum, Phalaris, Scleria ecc.) dal genere Oryza (vedi) riso e dal greco εἶδος eidos aspetto: simile al riso
8186 Oryzopsis [Poaceae] dal genere Oryza (vedi) riso e dal greco ὄψις ópsis aspetto: simile al riso
13162 Osbeckia [Melastomataceae] in onore dell'esploratore svedese Pehr Osbeck (1723-1805), naturalista e discepolo di Carl Linnaeus, che nel 1751 raccolse piante in Cina e Giava
17801 oshimensis, e (Aspidium, Athyrium, Callicarpa, Carex, Diplazium, Dryopteris, Elatostema, Pellionia, Preris, Vandenboschia) dell'isola di Oshima in Giappone
4101 osmánthus, a, um (Attalea, Capparis, Encylia, Epidendrum, Maxillaria, Philadelphus, Scheelea ecc.) dal greco ὀσμή osmé odore e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: dai fiori odorosi
10900 Osmanthus [Oleaceae] dal greco ὀσμή osmé odore e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: dai fiori odorosi
4102 osmóphorus, a, um (Clitocybe, Omphalia, Tephrocybe, Tepfrphana, Lyophyllum, Cortinarius, Marasmiellus) dal greco ὀσμή osmé odore, fetore e da φορέω phoréo portare, avere: che produce un forte odore, di solito sgradevole
4103 Osmóporus [Gloephyllaceae] dal greco ὀσμή osmé odore o fetore e da πόρος póros poro, passaggio: con i pori dai quali emana odore
4104 Osmúnda [Osmundaceae] dal norreno (antica lingua scandinava) ass dio e da mund protezione: protezione divina poiché a questa felce erano attribuite proprietà curative e magiche; oppure, con eguale etimologia, dal sassone Osmunder (variazione del norreno Asmundr) altro nome di Thor, dio del tuono figlio di Odino, a cui la pianta era dedicata
4105 osmundícola (Ascochyta, Leptostrma, Metameris, Mycena, Mycosphaerella, Scirrhia, Sphaerella) dal genere Osmunda (vedi) e da colo abitare: nome derivante da quello della pianta ospite di questi funghi
9622 osseus, a, um
    osseus, a, um osseo, da os ossis osso:
  • (Grewia = Microcos, Rubus, Seseli, Synaedrys, Tetragastris, Unona, Uvaria) per l'aspetto biancastro dei fusti, per la consistenza dura, ossea, che assume il legno stagionato ecc.
  • (Clavulina, Polyporus = Leptoporus, Podocrea, Polypilus, Poria, Grifola ecc.) per l'aspetto biancastro o per la consistenza ossea di questi funghi
17802 ossicruentus, a, um (Solanum) da os ossis osso e da cruentus insanguinato: per il fusto biancastro che quando viene tagliato sembra sanguinare
4106 ossiformís, e (Alfaria, Apophysomyces, Brevistachys, Ceratocystis, Pseudaegerita) da os ossis osso e da fórma figura, aspetto: funghi che hanno l'aspetto di un osso
12836 ossifragus, a, um (Narthecium, Abama, Anthericum, Phalangium, Tofielda) da os ossis osso e da frango frangere, rompere, spaccare: che rompe le ossa, spaccaossa
6533 ossolanus, a, um (Biscutella, Hieracium) della Val d'Ossola in provincia di Novara
4107 ostéina (Alectoria) dal greco ὀστέον ostéon osso, nocciolo: per la consistenza del carpoforo
17484 Osteina [Fomitopsidaceae] dal greco ὀστέον ostéon osso: per la consistenza del carpoforo
23044 ostenfeldi, ii (Draba, Epilobium, Hieracium, Kochia, Plumeria, Rubus, Senecio, Tabebuia, Taraxacum) specie dedicata al botanico sistematico danese Carl Emil Hansen Ostenfeld (1873-1931), professore di Botanica all'Università di Copenhagen e direttore Giardino Botanico di Copenhagen
17483 Osteomeles [Rosaceae] dal greco ὀστέον ostéon osso, nocciolo e da μῆλον mélon pomo, mela: riferimento ai frutti simili a piccole mele con endocarpi duri
7436 Osteospermum [Asteraceae] dal greco dal greco ὀστέον ostéon osso e da σπέρμα spérma seme: con semi che paiono fatti d'osso
10432 Osterdamia [Poaceae] genere dedicato ad Abraham Österdam (1745-1776) che fu un allievo di Carl von Linné all'università di Uppsala
4108 ostreátus, a, um (Pleurotus) da ostrea ostrica: per il carpoforo a forma di ostrica
17803 Ostrowskia [Campanulaceae] in onore di Michael Nicolajewitsch Ostrowsky, ministro dell'impero Russo e protettore dei botanici
17804 ostrowskianus, a, um (Allium, Phlomis, Phlomoides, Tulipa) in onore di Michael Nicolajewitsch von Ostrowsky, ministro dell'impero Russo e protettore dei botanici
17805 ostruthium (Angelica, Imperatria, Peucedanum, Selinum) trasformazione in epiteto del genere Ostruthium (vedi)
7173 Ostruthium [Apiaceae] probabile corruzione medievale da Astrantia (vedi), meno certa la derivazione dal greco στρουθός strouthós struzzo, passero, riferimento alla forma dei petali (o delle foglie?) piumosi come le penne degli uccelli
7458 Ostrya [Betulaceae] dal greco ὄστρειον óstreion ostrica: riferimento ai frutti formati da capsule agglomerate simili a conchiglie
17806 ostryae dal genere Ostrya (vedi):
  • (Gnomonia) le cui foglie svernanti costituiscono l'habitat di questo fungo
  • (Asteroma, Cytospora, Diaporthe, Diplodia, Mamiania, Melaconis, Phyllacora, Septoria, Taphryna ecc.) genere prediletto da questi funghi che vengono ospitati dalle sue piante
8457 ostryifolius, a, um (Acalypha, Rubus, Sida) dal genere Ostrya (vedi) e da folium foglia: con foglie da Ostrya
7437 Osyris [Santalaceae] dal greco Ὄσύρις / Ὄσίρις Osyris / Osiris Osiride, sposo di Iside nella mitologia egizia, a cui il genere viene dedicato. Gli antichi con questo nome indicavano arbusti con rami lunghi e flessibili
8256 Otanthus [Asteraceae] dal greco οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per la corolla che richiama un orecchino
23299 otenicus, a, um (Hieracium ssp.) dal luogo del primo ritrovamento, la Salita della Forcella piccola in Val d'Oten nei pressi di Calalzo di Cadore (BL)
11077 othmari, ii (Alchemilla) specie dedicata dall'Autore (Robert Buser, 1857-1931) al fratello Othmar Buser, raccoglitore di piante nel periodo 1879-1891
8885 Othocallis [Hyacinthaceae] dal greco otheo ωθεω spingere innanzi, sospingere e da καλλος callos bellezza: che produce o manifesta bellezza
8188 Othonna [Asteraceae] dal greco ὀθόννα othόnna nome attribuito da Dioscoride a un'erba siriaca
4109 Otídea [Pyronemataceae] dal greco οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio e da εἷδος eídos sembianza, aspetto: per il carpoforo che assomiglia a un orecchio
17807 otisi, ii (Glyceria, Torreyochloa) in onore del botanico statunitense Ira Clinton Otis (1861-1938) che erborizzò nello stato di Washington
7852 otites (Asplenium, Asyneuma, Convolvolus, Cucubalus, Lychnis, Salix, Senecio, Silene, Solanum ecc.) dal greco οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio: il riferimento alle piante è oscuro, forse un richiamo a una somiglianza con quelle del genere Otites (vedi)
17808 Otites [Caryophyllaceae] dal greco οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio: il riferimento alle piante del genere è oscuro
17809 otophorus, a, um (Alliaria, Athyrium, Clematis, Gentiana, Hieracium, Justicia, Rubus, Senecio ecc.) dal greco οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio e da φορέω phoréo portare, avere: che porta orecchie, per le presenza di auricole o orecchiette sulle fronde o sul picciolo
4110 otrubae (Carex ×, Thymus ×, Veronica ×) ibridi dedicati al botanico ceco Josef Otruba (1889-1952)
23327 ottanensis, e (Hieracium ssp.) dal luogo del primo ritrovamento, il Mont d'Ottan presso Martigny nel Canton Vallese, Svizzera
17810 ottawensis, e (Berberis ×, Glyceria ×) di Ottawa, capitale federale del Canada
4111 Ottelia [Hydrocharitaceae] genere dedicato a K.Ch. Oettel (1742-1819), botanico prussiano
11170 otto-hechtii (Cephalanthera ×) in onore dell'entomologo tedesco Otto Hecht (1900-1973) che scoprì la pianta il 2 giugno 1935 a Kuttingen nel cantone di Aargau, Svizzera, poi descritta da Keller nel 1938
17811 Ottoa [Apiaceae] genere dedicato al botanico tedesco Christoph Friedrich Otto (1783-1856), botanico e capo giardiniere del Giardino Botanico di Berlino
17812 Ottochloa [Poaceae] nome composto da Otto, dedica al botanico austriaco Otto Stapf (1857-1933) che fu assistente di A.J. Kerner von Marilaun, curatore dell'Herbarium di Kew, e dal greco χλόα chlóa erba: erba di Otto Stapf
17839 ottoensis, e
  • (Ipomoea) in onore di Christoph Friedrich Otto (1783-1856), botanico e capo giardiniere del Giardino Botanico di Berlino
  • (Senecio = Papuacalia) del monte Otto (Papua-Nuova Guinea)
17840 Ottonia [Piperaceae] genere dedicato al tedesco Christoph Friedrich Otto (1783-1856), botanico e capo giardiniere del Giardino Botanico di Berlino
4112 ottonis
  • (Appunia, Calea, Calyptranthes, Diodia, Diplazium = Asplenium = Athyrium, Eugenia) in onore del botanico tedesco Ernst von Otto (1799-1863)
  • (Anthurium, Habenaria, Microstylis= Malaxis, Pleurothallis, Psychotria, Stelis) in onore del botanico tedesco Otto Buchtien (1859-1946) che erborizzò in Patagonia, Perù e Bolivia
  • (Agave, Cactus = Malacocarpus = Parodia = Notocactus = Peronocactus, Convolvulus, Cyperus, Echinocactus, Epidendrum = Encyclia = Nidema, Isolepis = Bulbostylis, Mammillaria = Coryphantha, Melaleuca, Oxalis, Scleria e probabilmente Machaonia) in onore di Christoph Friedrich Otto (1783-1856) botanico e capo giardiniere del Giardino Botanico di Berlino
  • (Aulomyrcia, Begonia = Donaldia, Distemon = Canna, Gentiana = Gentianella , Gonolobus, Gymnogramma = Anogramma = Psilogramme = Eriosorus, Mitranthes = Chytraculia, Oncidium = Carenidium = Concocidium, Paepalanthus, Phoradendron, Pogonopus, Pothomorphe = Piper, Scelochilus = Comparettia, Vaccinium, Vernonia, Zamia = Palmifolium) in onore del botanico tedesco Carlos Frederico Eduardo (Karl Friedrich Eduard) Otto (1812-1885), figlio di Christoph Friedrich Otto (1783-1856), che erborizzò in Germania, Cuba, Venezuela e USA
  • (Cousinia) in onore del botanico di origine austriaca Otto Stapf (1857-1933), attivo a Kew dal 1890 e cittadino britannico dal 1905
  • (Aquilegia e, probabilmente, Trifolium) specie dedicate a Otto von Wittelsbach (1815-1867), Re di Grecia dal 1832 al 1862
  • (Achimenes, Aristolochia, Aster, Caladium, Ceratozamia, Cereus, Chrysophyllum, Ehrharta, Erica, Gymnocalycium, Opuntia, Pultenaea, Salvia, Trochera) da definire
17841 ottonis-schulzi, ii (Arabis) in onore del botanico tedesco Otto Eugen Schulz (1874-1936)
 
Pagina 1    pagina successiva    ultima pagina    

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 22/03/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?p=1&o=1,0,0,0,0,0,1,2,3,4,5&n=o
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 22/03/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?p=1&o=1,0,0,0,0,0,1,2,3,4,5&n=o