Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Lunedi 16 dicembre 2019


    Lista dei lemmi etimologici (385 di 25018)                                         Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
2902 ianthinoxánthus, a, um (Cantharellus, Craterellus) dal greco ὶάνθῐνος iánthinos violetto e da ξανϑóς xanthós giallo: di colore giallo-violaceo
2903 iánthinus, a, um (Aster, Senecio, Cleistocactus, Convolvulus, Pogostemon, Aleuritia, Billbergia, Clematis, Eupatorium, Orobanche, Passiflora ecc.) dal greco ὶάνθῐνος iánthinos violetto
2904 iánthipes (Cortinarius) dal greco ἴανθος iánthos violetto e da pes piede, gambo: dal gambo violetto
2905 iasmíneus, a, um errata grafia per jasmíneus (vedi)
2906 ichorátus, a, um (Agaricus, Galorrheus, Lactarius, Lactifluus) dal greco ἰχώρ ichór veleno, sangue degli dèi, parte acquosa del sangue, siero: con lattice acquoso
2907 ictérinus, a, um (Masdevallia, Specklinia, Taraxacum - Clitocybe, Lepiota, Phlebia, Trogia Rhodophyllus ecc.) dal greco ἴκτερος íkteros itterizia: di colore giallognolo
2908 idaéus, a, um (Rubus, Alyssum, Arbutus, Asperula, Astragalus, Ferulago, Myosotis, Myrtus, Polygonum, Sedum, Viola ecc.) del Monte Ida, in Grecia
2909 iecórinus, a, um (???) dal latino iécur fegato: che ricorda il fegato
2910 ígneus, a, um (Amaryllis, Aphelandra, Besleria, Bulbophyllum, Convolvulus, Hieracium, Lobelia, Pelargonium, Phycella, Saponaria, Solanum ecc.) da ígnis fuoco: di color rosso fuoco
2911 igniárius, a, um da ignis fuoco: attinente al fuoco
  • (Phellinis/ Fomes/ Boletus/ Polyporus ecc.) utilizzato come esca per accendere il fuoco e, presso i nativi nordamericani, mescolato al tabacco nelle loro pipe (calumet)
  • (Andromachia/ Liabum, Artemisia e, probabilmente, Astragalus, Carduus, Cirsium/ Cnicus/ Ancathia, Coleus/ Plectranthus, Diplostephium, Miconia/ Acinodendron) le foglie essiccate venivano utilizzate come esca per accendere il fuoco
2912 ignícolor (Rhododendron - Cantharellus, Craterellus, Lepiota, Ramaria, Clavaria) da ignis fuoco e da cólor colore: del colore del fuoco
2913 ignítus, a, um (Erica, Guagnebina, Lygistum, Manettia - Biatorina, Catillaria, Nolanea, Agaricus, Clitopilus) da ígnis fuoco: infuocato, per il colore
2914 Ileodíctyon [Phallaceae] dal greco εἰλέω eiléo ravvolgere e da δίκτυον díktyon rete: avvollto da una rete, per l'aspetto del carpoforo
2915 Ilex [Aquifoliaceae] da ilex, nome latino del leccio (Quercus ilex), utilizzato da Linneo come nome generico dell'agrifoglio per le foglie simili; secondo alcuni autori forse derivato dal greco ὑλήεις hyléeis boscoso, selvoso
2916 iliopódius, a, um (Hydrocybe, Telamonia, Agaricus, Cortinarius) da ílium cavità di un vaso e dal greco πούς poús piede
2917 illecebrósus, a, um (Convolvulus, Crataegus, Laxmannia, Macrocarpaea, Malus, Rubus, Selaginella, Tigridia) da illécebra lusinga: lusinghevole, che attrae
2918 illépidus, a, um (Anthurium, Columnea, Eugenia, Mestoklema, Ortholoma, Polygala, Rubus, Trichantha) dal prefisso avversativo in- e da lépidus gaio, grazioso: sgraziato
2919 illicíbilis, e (Entoloma, Agaricus) da illício allettare: allettante
2920 illicícola (Laestadia, Lembosia, Phellinus, Polyporus) dal genere Illícium (vedi) e da cólo abitare: per l'ambiente di questi funghi
2921 Illícium [Illiciaceae] da illício attirare con lusinghe: per il delizioso aroma
2922 illinítus, a, um (Aconitum, Aster, Baccharis, Escallonia, Haplopappus, Senecio - Lepiota, Limacella, Porina, Entoloma, Agaricus ecc.) da illinire spalmare d'unto: viscoso o untuoso
2923 illótus, a, um (Carex, Lobelia - Russula, Graphis, Lecidea, Peziza, Agaricus ecc.) dal prefisso avversativo in- e da lávo lavare: non lavato, per la presenza di macchie
2924 illúdens (Bulbophyllum, Crataegus, Mallotus, Pilosella, Piper, Pleurothallis, Potentilla, Ranunculus, Rubus) da illúdere ingannare: ingannevole
2925 illúminus, a, um (Cortinarius) dal prefisso avversativo in- e da lúmen lume: senza luce, oscuro
2926 illyricus, a, um da Illiria antica regione costiera dell'Adriatico orientale fra Istria e l'Epiro:
  • (Gladiolus, Knautia, Onopordum, Ranunculus, Acer, Alchemilla, Allium, Alyssum, Angelica, Astragalus, Carduus, Cerastium, Festuca, Hieracium, Saponaria ecc.) illirico, dell'Illiria
  • (Pancratium) epiteto ingiustificato in quanto la pianta non cresce in quella regione
2927 ilvae (Limonium) genitivo di Ilva, antico nome dell'Isola d'Elba: elbano
2928 ilvensis, e (Centaurea, Crocus, Acrostichum, Carduus ×, Polypodium, Woodsia, Viola corsica subsp.) da Ilva, antico nome dell'Isola d'Elba: elbano, dell'Elba
2929 imbecíllis, e (Cyperus, Oplismenus, Orthopogon, Panicum) dal prefisso avversativo in- senza e da báculus bastone: senza sostegno, cadente
2931 imbricátus, a, um da imbrex embrice, tegola:
  • (Adiantum, Alyssum, Anemone, Antennaria, Arenaria, Athyrium, Atriplex, Carex, Cirsium, Cyperus, Davallia, Draba, Erica, Euphorbia, Gladiolus, Hieracium, Mahonia, Rubus, Tillandsia ecc.) per la presenza di organi disposti come embrici sovrapposti
  • (Hydnum, Tricholoma) per le squame del cappello disposte come embrici sovrapposti
2932 imbútus, a, um (Dimacria, Hieracium, Pelargonium) da ímbibere imbevere, assorbire: imbevuto, inzuppato
2933 impatiens (Cardamine, Achillea, Corydalis, Crucifera, Fumaria, Ghinia, Nasturtium, Oxalis, Psychotria, Rubus, Viola ecc.) impaziente o che mal sopporta: solitamente per l'esplosivo rilascio dei semi
2934 impénnis, e (Agaricus, Cortinarius, Hydrocybe) dal prefisso avversativo in- senza e da pénna penna: implume, spennato
2935 impensíbilis, e (Agaricus, Inocybe) da impéndo io spendo o da impénse a caro prezzo
2936 Imperata [Poaceae] genere dedicato a F. Imperato (1550-1625), farmacista e botanico napoletano
2937 imperati (Crocus, Ipomoea, Telephium, Convolvulus, Galanthus, Latrienda) specie dedicate a Ferrante Imperato (1550-1625), farmacista e naturalista italiano di Napoli, scrisse dell'Istoria Naturale libri XXLIII, un catalogo ragionato di minerali, fossili, piante e animali edito a Napoli nel 1599
2938 impéxus, a, um (Alchemilla, Anemonastrum, Anemone, Astragalus, Carex, Cuphea, Hieracium, Qualea, Thalictrum) dal prefisso avversativo in- e da pécto pettinare: spettinato, scapigliato
2940 inamaénus, a, um (Fomes, Phellinus) dal prefisso avversativo in- e da amaénus ameno, gradevole: sgradevole
2941 inamoénus, a, um (Alsine, Arabis, Arenaria, Atriplex, Calceolaria, Carduus, Chenopodium, Cirsium, Daphne, Dianthus, Epidendrum, Minuartia, Nepeta, Opuntia, Ranunculus, Salix, Verbena, Viola ecc. - ecc.) dal prefisso avversativo in- dal prefisso avversativo in- e da amoénus ameno, gradevole: sgradevole per l'aspetto o per il cattivo odore
2942 inarimensis, e (Limonium, Asparagus, Gladiolus, Mentha, Statice) da Inarime/ Aenaria, isola della Campania, oggi Ischia: dell'isola d'Ischia
2943 inattenuátus, a, um (Naucoria, Agaricus) dal prefisso avversativo in- e da attenuátus attenuato: non attenuato, riferimento all'andamento delle lamelle
2944 inaurátus, a, um (Bryophyllum, Cyperus, Hieracium, Kalanchoe, Kyllinga - Agaricus, Amanita, Amanitpsis, Aponectria, Flammuna, Nectria, Pholiota ecc.) da ináuro ricoprire d'oro: indorato
2945 incánus, a, um che si fa canuto, bianco:
  • (Alkanna, Philadelphus, Matthiola, Solanum, Cistus, Crysanthemoides, Leptonia, Berteroa, Biscutella, Brassica, Calendula, Helianthemum, Herniaria, Hirschfeldia, Jacobaea, Leontodon, Marrubium, Matthiola, Potentilla, Senecio, Vicia ecc.) per la presenza di fitti peli bianchi
  • (Caryopteris) riferito alle foglie grigiastre e pelose
  • (Alnus) per il colore della faccia inferiore delle foglie
2946 incarnátus, a, um da incárno incarnare, assumere un colore icarnato:
  • (Dactylorhiza, Trifolium, Acetosella, Allionia, Antennaria, Arabis, Asclepias, Crepis, Cyperus, Erica, Gentiana, Hieracium, Linaria, Orchis, Pedicularis, Persicaria, Scutellaria, Senecio, Silene, Veronica ecc.) per i fiori rosati
  • (Agaricus, Amanita, Bovista, Cantharellus, Clitocybe, Corticium, Lepiota, Marasmius, Mycena, Naucoria, Rhodocybe, Russula, Peziza, Poria, Russula ecc.) per il colore del cappello
2947 incertus, a, um (Adiantum, Aster, Berberis, Dianthus, Draba, Erigeron, Hieracium, Hypericum, Oxalis, Poa, Rubus, Sedum, Solanum ecc.) incerto, insicuro: per la difficile determinazione
2948 incílis, e (Androcalva, Crataegus - Agaricus, Asterina, Clitocybe, Glotzia) da incído incidere, intagliare, scavare: inciso, scavato
2949 inconcínnus, a, um (Alchemilla, Cleome, Dendrobium, Melocactus, Philodendron, Ranunculus, Verbena ecc.) da in preposizione avversativa e da concínnus ordinato, regolare, ben disposto: sconveniente, sgraziato, disordinato, inelegante
2950 inconvérsus, a, um (Staurothele, Tubaria, Verrucaria, Agaricus) dal prefisso avversativo in- e da converto mutare: immutato
2951 incrassatus, a, um (Buglossoides, Myosotis, Sagittaria, Bunium, Hydrocotyle, Oenanthe, Anthemis, Hieracium, Pilosella, Senecio, Draba, Festuca, Potentilla, Valeriana, Valerianella ecc.) ingrassato, appesantito
2952 incrústans (Cereus - Amandinea, Biatora, Blastenia, Poria ecc.) da incrusto incrostare: che forma delle croste
2953 Incrustopória [Polyporaceae] da incrustátio incrostazione e da pórus poro, passaggio: per le ife dei dissepimenti incrostate, soprattutto in prossimità dell'orifizio porale
2954 indecorátus, a, um (Echeveria ×, Epidendrum - Exidia, Puccinia, Russula, Tremella, Endocarpon) dal prefisso avversativo in- e da décor decoro: senza decoro, sgraziato
2955 indetrítus, a, um (Tricholoma, Agaricus) dal prefisso avversativo in- e da detrítus logorato: integro
2956 indictívus, a, um (Stropharia, Agaricus, Fungus) da indíco annunziare: degno di essere annunziato
2958 indissímilis, e (Agaricus, Aspicilia, Buellia, Inocybe, Lecanora, Lecidea, Ravenelia) dal prefisso avversativo in- e da dissímilis non simile: quindi simile
2959 indusiátus, a, um (Asplenium, Brachypeza, Dryopteris, Epidendrum, Goniopteris, Megalastrum, Rubus, Sarcochilus, Thelypteris, Thrixspermum) dal latino scientifico indúsium indusio (che significa sopravveste nel latino classico): dotato d'indusio
2960 inermis, e inerme, senza armi, dalla particella negativa in- e da arma arma:
  • (Agrimonia, Aloë, Cereus, Cirsium, Erica, Grossularia, Medicago, Opuntia, Rosa, Rubus, Urtica, Zamia ecc.) inerme, senza spine, uncini o reste, senza difesa
  • (Cetraria, Dimerium, Fomitporella, Fomes, Irene, Meliola, Phellinus, Polyporus, Puccinia ecc.) privo di aculei o altre asperità innocuo, inoffensivo
  • (Datura, Acaena) per il frutto senza spine
  • (Agropyron, Andropogon, Bromopsis, Bromus, Festuca ecc.) per le glume o i lemmi privi di reste
  • (Lawsonia) originariamente questa pianta era stata classificata con tre nomi diversi (inermis, spinosa, alba) attribuiti rispettivamente alla forma giovanile, a quella adulta e a una varietà dai fiori bianchi; quando i botanici riconobbero che si trattava di un'unica specie mantennnero il nome dello stadio giovanile anche se crescendo la pianta diventa spinosa
  • (Cycas) il peziolo di questo taxon è dotato di spine, forse il riferimento è alle foglie soffici, in contrasto con le foglioline dure e pungenti di Cycas revoluta
2961 Inermísia [Pyronemataceae] da inérmis inerme: genere di funghi non piccanti, senza difesa
2962 inflátus, a, um (Eriogonum, Rhizina, Abutilon, Agrostis, Alyssum, Arctium, Aristolochia, Astragalus, Atriplex, Carex, Cerastium, Erophila, Helianthemum, Hieracium, Melica, Silene, Verbena ecc.) da ínflo gonfiare: per l'aspetto rigonfio
2963 infráctus, a, um da infríngo rompere, spezzare:
  • (Asperula, Astragalus, Desmodium, Hedysarum, Justicia, Masdevallia, Meibomia, Pedilonum, Silene, Stellaria ecc.) rotto, spezzato
  • (Cortinarius) rotto, spezzato, interrotto, inciso: per l'aspetto della superficie del cappello
2964 infucátus, a, um (Cyperus - Cortinarius) da infúco imbellettare: truccato, imbellettato, colorato
2965 ínfula (Agaricus, Entoloma, Helvella, Peziza ecc.) fascetta nastriforme, fatta di bende di lana bianca o rossa, che recingeva la fronte di sacerdoti e vestali, termine poi passato a indicare le strisce della mitra vescovile e quindi la mitra stessa
2966 infumátus, a, um (Hieracium, Taraxacum - Clitocybe, Imbricaria, Inocybe, Parmelia, Tricholoma, Verrucaria ecc.) da infūmo affumicare (da in nel e da fúmus fumo): affumicato, color fumo, per la tendenza a macchiarsi di scuro
2967 infundibulifórmis (Appendicula, Campanula, Erica, Justicia, Genipa, Gladiolus, Phacelia, Pinguicola, Ruellia, Sutera ecc. - Cantharellus, Clitocybe) da infundĭbŭlum imbuto e da forma aspetto, forma: a forma di imbuto
2968 infundíbulum (Callista, Campanula, Cuphea, Dendrobium, Epidendrum, Lepanthes, Lonicera, Narcissus, Philogyne, Saxifraga) imbuto, da infúndo versare dentro: foggiato a imbuto
2969 inhonéstus, a, um (Phacellium, Agaricus, Cortinarius, Crepidotus) dal prefisso avversativo in- e da honéstus onesto, decoroso: disonesto, indecoroso, forse perchè facilmente confondibile con specie simili
2970 injucúndus, a, um (Coreopsis, Muehlenbeckia, Piper, Polygonum, Prunus - Blastenia, Lecidea, Rinodina, Agaricus, Cortinarius ecc.) dal prefisso avversativo in- e da iucúndus giocondo: sgradevole, triste
2971 injúnctus, a, um (Rubus - Lecidea, Inocybe, Agaricus) da iniúngo aggiungere: aggiunto (all'elenco delle specie congeneri)
2972 inócybe (Oligoporus, Postia, Tyromyces) dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo fibra e da κύβη cýbe testa: con cappello fibroso
2973 inodérmeus, a, um (Tricholoma, Agaricus) dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo, fibra e da δέρμα dérma pelle: dotato di cuticola fibrosa
2974 inodérmus, a, um (Marasmiellus, Marasmius, Chamaeceras) dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo fibra e da δέρμα dérma pelle: dotato di cuticola fibrosa
2975 ínolens (×Anthemi-matricaria, ×Tripleurothemis - Agaricus, Collybia, Cortinarius, Lentinellus ecc.) dal prefisso avversativo in- e da óleo esalare odore: inodore, privo di aroma, profumo o fetore
2976 Inonotópsis [Hymenochaetaceae] dal genere Inonotus (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, somiglianza: simile a un Inonotus
2977 Inonótus [Hymenochaetaceae] dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo fibra e da οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio: per il carpoforo fibroso con l'aspetto di un orecchio
2978 inops (Festuca, Acacia, Allium, Carex, Crataegus, Erica, Festuca, Jacobaea, Pinus, Ranunculus, Senecio ecc.) dal prefisso avversativo in- e da ops ricchezza, mezzi, forze: senza mezzi, povero, debole
2979 ínopus (Agaricus, Flammula, Lentinus, Pholiota) dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo fibra e da πούς poús piede, gambo: dal gambo fibroso
2980 inornátus, a, um (Alocasia, Appendicula, Arenaria, Aster, Carex, Cirsium, Cordia, Erigeron, Euphorbia, Grindelia, Senecio, Solidago, Viola ecc. - Clitocybe, Lecanora, Parmelia, Puccinia, Agaricus, Pleurotus ecc.) dal prefisso avversativo in- e da ornátus ornato: disadorno, privo di ornamentazioni
2981 ínquinans (Alsophila, Aspidium, Geranium, Potentilla ecc. - ecc.) da ínquino sporcare: inquinante
2982 ínsequens (Hieracium - Biatora, Lecidea, Agaricus, Inocybe) da ínsequor seguire immediatamente: seguente, successivo (all'interno di una serie ordinata)
2983 insíliens (Agaricus, Porina, Psylocybe, Verrucaria) da insílio saltare dentro e, per traslato, assalire: che assale, aggressivo
2984 instrátus, a, um (Pelargonium × - Biatora, Lecidea, Physarum, Agaricus ecc.) da instérno ricoprire, rivestire: ricoperto, rivestito
2985 insubricus, a, um (Allium, Erysimum, Koeleria, Avena, Avenastrum, Cerastium, Cirsium, Cytisus, Galium, Gentiana, Gentianella, Hieracium, Jacobaea, Moehringia, Nectascordum, Pedicularis, Polygala, Ranunculus, Senecio, Silene, Taraxacum) dell'Insubria, antica regione a nord di Milano lungo la valle del Ticino
2986 insularis, e (Actinea, Agrostis, Aira, Apium, Astragalus, Atriplex, Brassica, Cereus, Crupina, Draba, Epilobium, Ferulago, Galium, Genista, Hieracium, Lonicera, Luzula, Opuntia, Panicum, Pastinaca, Peucedanum, Ranunculus, Santolina, Saxifraga, Silene ecc.) da insula isola: isolano, delle isole
2987 ínteger, ra, rum, rus dal prefisso avversativo in- e da tángo toccare:
  • (Andropogon, Celastrus, Dianthus, Julocroton, Narcissus, Pandanus, Rubus, Rumex, Saccus, Thymus ecc. - Agaricus, Boletus, Clitocybe, Lentinus ecc.) intatto, integro, intero, in buona salute
  • (Castilleja) per le foglie indivise
  • (Russula) per le lamelle non interrotte
2988 integrifólius, a, um da ínteger integro, intero e da fólium foglia, lamella:
  • (Acetosa, Acinodendron, Ambrosia, Andryala, Angelica, Arabis, Artemisia, Asplenium, Clematis, Dichrocephala, Erodium, Freziera, Grevillea, Grindelia, Hepatica, Hieracium, Jaborosa, Knautia, Lactuca, Lepidium, Potentilla, Primula, Rubus, Saxifraga, Tephroseris, Veronica ecc.) solitamente riferito al margine fogliare
  • (Azara) senza dentellatura, rispetto ad altre specie congeneri
  • (Zamia) riferimento alle foglioline che in realtà hanno denti callosi nella parte superiore
2989 intermedius, a, um intermedio, a metà fra due estremi:
  • (Agropyron, Aira, Allium, Antennaria, Argemone, Aspidium, Asteriscus, Barbarea, Calamagrostis, Calamintha, Cardamine, Carex, Carlina, Circaea ×, Corydalis, Crepis, Cyperus, Drosera, Elytrigia, Hieracium, Moehringia, Prunella ×, Reichardia, Rumex, Sorbus, Woodsia ecc.) riferito al colore, taglia, forma o altre caratteristiche
  • (Coccinia) perché richiede un habitat intermedio tra semi-arido e umido
  • (Begonia ×, Cattleya, Gastrochilus, Lycopus ×, Physostegia, Rhododendron ×, Thinopyrum ecc.) per l'aspetto intermedio tra quello di due specie vicine, come avviene spesso fra ibridi naturali
  • Agaricus, Bacidia, Boletus, Caloplaca, Cladonia, Clitocybe, Daedalea, Discina, Gloeosporium, Hygrocybe, Hygrophorus, Lactarius, Lecanora, Parmelia, Phyllachora, Puccinia ecc. ecc.) per l'aspetto intermedio tra quello di due specie vicine, come avviene spesso fra ibridi naturali
2990 intricatus, a, um (Lycium, Acinodendron, Agrostis, Alsine, Anthericum, Artemisia, Biscutella, Crataegus, Cyperus, Dendrobium, Galium, Indigofera, Lepidium, Limonium, Lotus, Opuntia, Polygala, Polygonum, Polypodium, Primula, Puccinellia, Salix, Verbena ecc.) da intrico imbrogliare, intricare: intricato, imbrogliato
2991 intuméscens (Acrocomia, Andropogon, Carex, Daemonorops, Eugenia, Hieracium ×, Pilea, Syzygium, Taraxacum, Tillandsia) da intumésco gonfiarsi, inturgidirsi: che tende a inturgidirsi
2992 intybáceus, a, um da intybus (vedi) cicoria :
  • (Aster, Centaurea, Lactuca, Hieracium, Schlagintweitia, Centaurea, Chondrilla, Cicerbita, Crepis, Hieracium, Lactuca, Lagoseris, Launaea, Ptosimopappus ecc.) simile alla cicoria
  • (Cladomeris, Grifola, Phylacteria, Thelephora, Merisma, Boletus, Polyporus ecc.) riferimento alla pianta ospite di questi funghi
2993 intybus (Cichorium, Hieracium, Campanula) nome latino della cicoria, indivia (intĭbus in Virgilio poi intubus e intybus, dal greco ἴντῠβος íntybos (in Aezio e Galeno), a sua volta derivato dall'egiziano tybi che significava gennaio, per il periodo locale di crescita della pianta)
2994 inuloides (Buphthalmum, Arnica, Centaurea, Conyza, Erigeron, Grindelia, Helichrysum, Hieracium, Inula, Pulicaria, Sprunnera, Verbesina, Vernonia ecc.) da Inula (vedi) enula e dal greco εἶδος eídos apparenza: simile all'enula
2995 inundatus, a, um (Lycopodiella, Achillea, Andropogon, Apium, Carex, Carum, Cyperus, Euphorbia, Heliotropium, Hydrocotyle, Lycopodium, Pimpinella, Polygonum, Scirpus, Seseli, Taraxacum ecc.) inondato, sommerso: che vive in zone umide
2996 iódes (Rhododendron, Rubus, Solanum - Russula, Cortinarius, Rinodina ecc.) dal greco ἰοειδής ioeidés di color violaceo, cupo, fosco
2997 iodíolens (Russula, Entoloma, Mycena, Russula ecc.) dal latino scientifico iódium iodio e da óleo esalare odore: che odora di iodio
2998 ioëídes (Oxalis, Peperomia) dal greco ἰοειδής ioeidés di color violaceo, cupo, fosco
2999 iónipes (Inocybe) dal greco ἲον íon viola e da pes piede, gambo: col gambo violaceo
3000 ionípterus, a, um (Clitopilus) dal greco ἲον íon viola e da πτέρυξ ptérux ala: riferimento alle lamelle violette
3001 iónipus (Inocybe, Cortinarius, Paxillus) dal greco ἲον íon viola e da πούς pous piede, gambo: dal gambo violaceo
3002 ionochlórus, a, um (Inocybe, Russula, Cortinarius) dal greco ἲον íon viola e da κλωρός chlorόs verde: violaceo e verde giallo
3003 Ipomoéa [Convolvulaceae] dal greco ῐψ íps verme roditore della vite e da ὅμοιος hómoios simile: simile a un verme, per l'andamento volubile dei fusti
3004 Ipomoeópsis errata grafia per Ipomopsis (vedi)
3005 ircutianus, a, um (Chrysanthemum, Ptarmica, Achillea, Aster, Leucanthemum, Salsola, Hordeum, Adonis, Viola) da Irkutsk, una città della Russia siberiana centrale, capoluogo dell'Oblast
3006 Irésine [Amaranthaceae] dal greco εἶρος éiros lana
3007 írinus, a, um (Tricholoma, Clitocybe, Galactinia, Lepista, Cortinarius, Agaricus ecc.) da Iris (vedi): funghi che profumano di giaggiolo
3008 Iris [Iridaceae] genere dedicato a Iris Iride (nella mitologia greca Ἶρις Iris), messaggera degli dei il cui nome deriva da quello dell’arcobaleno (ἶρις iris)
3009 írpex (Diatrype, Melogramma, Polyporus, Rhynchosphaeria) da (h)írpex erpice, rastrello: per l'imenio irpicoide
3010 Irpicíporus [Polyporaceae] da (h)írpex erpice, rastrello e da pórus poro, passaggio, canale: per l'aspetto dei pori
3011 Irpícium [Meruliaceae] da (h)írpex erpice, rastrello: per l'aspetto dei pori
3012 Irpícodon [Amylocorticiaceae] da (h)írpex erpice, rastrello e dal greco ionico ὀδών odón dente: per l'imenoforo irpicoide
3013 irregularis, e irregolare, senza regola:
  • (Ocellochloa, Panicum) perché le spighette sono disposte su un solo lato del rachide invece di una pannocchia
  • (Calepina, Asparagus, Asplenium, Hieracium, Saussurea, Senecio, Carex, Aspidium, Trifolium, Oxalis, Polypodium, Primula, Veronica, Solanum ecc.) per la forte variabilità della specie
3014 ischaemum (Amphilophis, Andropogon, Bothriochloa, Dichanthium, Digitaria, Panicum, Sorghum, Syntherisma, Tripsacum) dal greco ἰσχἄνω ischàno trattenere, arginare e da αἶμα aima sangue: che argina il sangue, per le presunte proprietà emostatiche
3015 Ischnodérmus, a, um [Fomitopsidaceae] dal greco ἰσχνός ischnós esile, sottile, gracilento e da δέρμα dérma pelle: con la cuticola sottile, poco consistente
3016 ischnóstylus, a, um dal greco ἰσχνός ischnós esile, sottile, gracile e da στῦλος stýlos colonna, stilo:
  • (Erysimum) con lo stilo esile
  • (Gnomonia, Ophiognomonia, Sphaeria, Hebeloma, Hebelomatis, Agaricus) con il gambo esile
3017 isophyllus, a, um (Campanula, Ruellia, Strobilanthes, Apocynum, Cirsium, Scorzonera, Taraxacum, Hypericum, Euphorbia, Mentha, Satureja, Microlicia, Acrostichum, Salix, Saxifraga, Valeriana ecc.) dal greco ἴσος ísos eguale e da φύλλον phýllon foglia: con foglie tutte eguali
3018 Isópyrum [Ranunculaceae] dal greco ισοπῡρον isopyron, nome di una specie di fumaria in Dioscoride (dal prefisso ἰσο- iso- uguale e da πυρός pyrós frumento): per i semi che assomigliano a chicchi di frumento
3019 issleri, ii (Diphasiastrum, Hieracium, Chenopodium, Oenothera, Salix) specie dedicata a E. Issler (1872-1952) fitosociologo a Colmar in Alsazia
3020 isthmocarpus, a, um (Asphodeline, Amoria, Medicago, Ornithopodium, Ornithopus, Telis, Trifolium, Trigonella) dal greco ἰσθμός isthmós collo (e quindi istmo, strozzatura) e da καρπός carpόs frutto: dai frutti strozzati
3021 italicus, a, um (Arum, Echium, Euphrasia, Gladiolus, Goniolimon, Helichrysum, Hieracium, Hyacinthoides, Medicago, Melampyrum, Narcissus, Orchis, Saxifraga, Sesleria, Setaria, Sideritis, Silene, Tephroseris, Thesium ecc.) dell'Italia: italico, italiano
3022 iterátus, a, um (Basselinia, Crataegus, Dendrobium, Grastidium, Mesembryanthemum, Salix, Turnera) da ítero riprendere, rinnovare: rinnovato, che ha ripreso vigore
3023 Ithyphállus [Phallaceae] dal greco ἰθύς ithýs diritto e da φαλλός phallós fallo, pene, per la forma del carpoforo
3026 iubátus, a, um errata grafia per jubatus (vedi)
3027 iúgis errata grafia per jugis (vedi)
3028 iuglándis (Boletus) variante grafica per juglandis (vedi)
3029 iúnceus, a, um errata grafia per junceus (vedi)
3030 iúnci errata grafia per junci (vedi)
3031 iuncícola errata grafia per juncicola (vedi)
3032 iuníperi errata grafia per juniperi (vedi)
3033 iunónius, a, um errata grafia per junonius (vedi)
3034 iunquílleus, a, um errata grafia per junquilleus (vedi)
3035 iuránus, a, um errata grafia per juranus (vedi)
3036 íxia (Carlina) dal greco ἰξία ixía vischio
3037 Ixócomus [Suillaceae] dal greco ἰξός ixos vischio, vischioso e da κόμη cóme chioma: col cappello vischioso
3038 Ixóra [Rubiaceae] da Iswara (in sanscrito Icvara), divinità del Malabar alla quale venivano offerti i fiori di alcune specie di questo genere
6516 inexpectans (Asplenium, Crataegus, Limonium, Sasa - Smittium) che non aspetta, precoce
6519 involucratus, a, um (Cyperus, Fritillaria, Adonis, Aechmea, Alopecurus, Andropogon, Astrantia, Bidens, Carex, Carum, Cirsium, Draba, Ficus, Geum, Geophila ecc.) involucrato, racchius in un involucro: dotato di un verticillo di brattee
6534 imperfoliatus, a, um (Blackstonia, Chlora, Euphorbia, Seguiera, Tithymalus, Veronica) dal prefisso avversativo in- e da perfoliatus perfogliato: poco o non perfogliato
6552 iva (Ajuga, Bulga, Chamaepitys, Teucrium, Salix) probabile deformazione di ajuga > abuga > iva, nome usato nel Medioevo per designare il genere Ajuga (vedi) e rimasto tale come nome comune
6565 inconstrictus, a, um (Psilocaulon, Hieracium, Muscari, Pseudomuscari) dal prefisso avversativo in- e da constrictus strettamente legato: quindi non strettamente disposto
6646 innoxius, a, um dal prefisso avversativo in- e da noxius nocivo, dannoso:
  • (Antiaris, Ipo, Rubus, Salvia, Solanum) innocuo, inoffensivo
  • (Datura) non nocivo, innofensivo: riferimento ai frutti che non hanno spine ma tubercoli ottusi; in realtà, malgrado questo epiteto, si tratta di pianta pericolosa perché allucinogena per l'alta concentrazione di alcaloidi in tutte le sue parti (David Hollombe, pers. comm.)
6711 indicus, a, um dell'India o delle Indie:
  • (Aesculus, Bassia, Cycas; Coltricia, Krishnamyces ecc.) dell'India
  • (Eleusine, Ipomoea, Lagerstroemia, Melilotus, Morus, Opuntia, Potentilla, Sesamum, Sporobolus, Aristolochia, Artemisia, Asplenium, Cyperus, Epilobium, Euphorbia, Fragaria ecc.) per l'origine indiana, vera presunta
  • (Lagerstroemia) epiteto improprio, questa specie è originaria della Cina
  • (Canna) perché i primi esemplari di Canna introdotti in Europa erano stati importati dalle Indie orientali, sebbene fossero originari delle Americhe
6792 illiricus, a, um (Euphorbia, Onopordum) da Illiria, antica regione costiera dell'Adriatico orientale fra Istria e l'Epiro: illirico, dell'Illiria
6911 incanescens (Globularia, Arabis, Artemisia, Calendula, Campanula, Capparis, Centaurea, Erigeron, Eugenia, Potentilla, Rosa, Salix, Salsola, Scabiosa, Silene, Stevia ecc.) da incanesco diventare canuto: che tende al grigiastro
6953 istriacus, a, um (Hieracium, Inula, Picridium, Campanula, Dianthus, Helianthemum, Juncus, Thymus, Epipactis, Serapias, Limonium, Ranunculus, Sorbus, Valerianella) dell'Istria, istriano
6967 inodorus, a, um (Hesperis, Tripleurospermum, Achillea, Adoxa, Allium, Artemisia, Camomilla, Carum, Clinopodium, Cuscuta, Dianthus, Matricaria, Melissa, Micromeria, Solanum, Viola ecc.) dal prefisso avversativo in- e da odorus odoroso: privo di odore, senza profumo
7015 imberbis, e (Hypecoum, Agrostis, Andropogon, Commelina, Cuphea, Gentiana, Gentianella, Grevillea, Iris, Plantago, Polypogon, Setaria ecc.) dal prefisso avversativo in- senza e da bárba barba: imberbe, senza barba o peli
7046 Iberis [Brassicaceae] dal greco Ἰβηρία Iberia, nome greco della regione Iberica al di qua delle colonne d'Ercole
7048 integerrimus, a, um superlativo di integer intero:
  • (Cotoneaster, Iberis, Asplenium, Berberis, Caltha, Campanula, Cerasus, Clinopodium, Dianthus, Ilex, Pedicularis, Pistacia, Polypodium, Solidago, Viburnum, Viola ecc.) interissimo, probabile riferimento al margine fogliare
  • (Ceanothus) per le foglie non dentellate
7050 Illecebrum [Caryophyllaceae] da illecebro affascinare, ammaliare, sedurre: affascinante, seducente
7053 imperatoria (Corysanthes, Selinum) da imperatorius proprio dell'imperatore: epiteto attribuito a queste specie per le grandi virtù loro attribuite
7054 Inula [Asteraceae] pianta citata da Plinio: sembra derivi dal greco ἰνέω/ ἰνάω ineo/ inao purgare, per le proprietà medicinali di alcune piante di questo genere
7058 Ipheion [Alliaceae] dal greco ἴφυον ἴphyon, nome di una pianta utilizzata come verdura citata da Aristotile e Teofrasto
7064 Isatis [Brassicaceae] da ἰσάτις isátis, nome classico greco del guado in Dioscoride e Ippocrate (da ἰσάζω isázo pareggiare, levigare): per le proprietà abrasive di alcune piante di questo genere
7065 Isolepis [Plantaginaceae] dal greco ἴσος ísos uguale e da λεπίς lepìs squama: con squame eguali
7067 istrix errata grafia per histrix (vedi)
7068 Isoëtes [Isoetaceae] dal greco ἴσος isos uguale e da ἔτος etos anno: riferimento alle foglie persistenti che rimangono uguali per tutto l'anno
7073 Iria [Cyperaceae] dal greco Ὑρία Hyría Iria, divinità mitologica madre di Cigno: alla morte del figlio si gettò in uno stagno divenendo un nume tutelare degli stagni e delle paludi
7088 inflexus, a, um (Juncus, Succisella, Aira, Astragalus, Calceolaria, Cyperus, Epidendrum, Euphorbia, Hieracium, Plantago, Pteris, Scabiosa ecc.) da inflecto inflettere, piegare, curvare in dentro: inflesso, incurvato
7096 infestus, a, um (Calicotome, Cytisus, Agrostemma, Alsophila, Aristolochia, Astragalus, Chaerophyllum, Daucus, Opuntia, Panicum, Scandix, Senecio, Sonchus, Torilis, Trigonella, Triticum ecc.) ostile, aggressivo, molesto, infestante
7134 incospicuus, a, um errata grafia per inconspicuus (vedi)
7144 Imperatoria [Apiaceae] da imperatorius proprio dell'imperatore: carattere attribuito al genere per le grandi virtù che gli si attribuiscono
7213 implexus, a, um (Lonicera, Acacia, Aristida, Draba, Euphorbia, Galium, Mimulus, Poa, Rosa, Tetragonella, Tetragonia ecc.) da implecto intrecciare, incrociare, intricare: intricato
7265 intertextus, a, um (Medicago, Cheilanthes, Echinocactus, Epidendrum, Erica, Galium, Hydrocotyle, Hypochaeris, Ranunculus, Trifolium, Viola ecc.) da intertexo (da inter fra sè e da texo tessere, intrecciare): intrecciato, attorcigliato
7294 impericus, a, um (???) di Imperia, città e provincia ligure
7340 incomparabilis, e (Narcissus ×, Ajax, Jonquilla, Queltia, Stapelia, Lilium, Ranunculus, Desmotes, Erythrochiton, Viola ecc.) incomparabile, non paragonabile alle altre specie consimili
7396 insectifer, erus, era, erum (Ophrys) da insectus latinizzazione dall'italiano insetto e da fero porto: per l'aspetto del fiore che assomiglia a un insetto
7397 iricolor (Ophrys, Onosma, Dracula, Lepanthes, Masdevallia, Vitekorchis) da Iris Iride, dea dell'arcobaleno e da cólor colore: dei colori dell'iride
7412 ichnusae (Androrchis, Dianthus, Orchis, Quercus, Silene) genitivo di Ἰχνοῦσσα Ichnoussa Ichnusa, antico nome della Sardegna: della Sardegna
7466 incurvus, a, um (Campanula, Paraholis, Psilurus, Aloë, Bupleurum, Anthurium, Arisarum, Senecio, Draba, Ipericum, Carex, Erica, Astragalus, Agrostis, Panicum, Poa ecc.) da incurvo incurvare, piegare: incurvato, ricurvo, piegato
7515 ixocarpus, a, um (Physalis, Indigofera) dal greco ἰξός ixos vischio, vischioso e da καρπός carpόs frutto: dai frutti vischiosi o simili a quelli del vischio
7584 interjectus, a, um (Polypodium, Acacia, Asplenium, Carex, Dryopteris, Festuca, Hieracium, Limonium, Papaver, Sorghum, Tragopogon, Vernonia, Viola ecc.) da intericio inserire, interporre: intercalato, probabilmente per la presenza di caratteri intermedi fra quelli di altre specie vicine
7595 inclinatus, a, um da inclino piegare, inclinare, curvare:
  • (Potentilla, Carduus, Ludwigia, Ranunculus, Geum, Cirsium, Hieracium, Euphorbia, Astragalus ecc.) inclinato, ricurvo
  • (Mycena) per la forma del gambo
7603 infectus, a, um (Acinos, Aconitum, Anthurium, Cervispina, Cryptocarya, Cylicodaphne, Ficus, Pilosella, Primula, Quercus, Rhamnus, Urostigma) da inficio tingere, colorare, macchiare: colorato
7606 insititius, a, um (Druparia, Mesembryanthemum, Prunus - Calycella, Peziza, Puccinia, Marasmius ecc.) eguale a insiticius (vedi) ibrido, che proviene da incrocio: d'origine ibridogena
7678 infectorius, a, um (Anthurium, Cervispina, Cruptocarya, Cylicodaphne, Ficus, Quercus, Rhamnus, Urostigma) da inficio tingere, colorare: tintorio, che serve a tingere
7696 islandicus, a, um (Rorippa, Aristolochia, Hieracium, Pilosella, Cochlearia, Nasturtium, Sisymbrium, Gentiana, Dactylorhiza, Peristylus, Platanthera, Polygonum, Ranunculus, Salix ecc.)islandese, d'Islanda
7763 inaequidens (Senecio, Acinodendron, Agave, Ballota, Cremanium, Critonia, Croton, Eupatorium, Hieracium, Leandra, Miconia, Ossaea) dal prefisso avversativo in-, da aequus eguale e da dens dente: con denti ineguali
7838 interruptus, a, um (Sesamoides, Aira, Ajuga, Agrostis, Alopecurus, Astragalus, Carex, Eragrostis, Festuca, Panicum, Pilosella, Plantago, Potentilla, Sideritis, Trisetum ecc.) interrotto: per l'infiorescenza con intervalli vuoti fra i fiori o gruppi di fiori
7864 irio (Sisymbrium, Crucifera, Descurainia, Erysimum, Norta) da iris iride, arcobaleno
7952 ithaburensis, e (Quercus, Delphinium, Hordeum) del monte Thabor (Israele), zona d'origine di queste piante
8022 ismelia (Anthemis) dal genere Ismelia (vedi): per la somiglianza con alcune Ismelia per portamento e grandezza dei fiori
8100 inapertus, a, um dal prefisso avversativo in- e da apertus aperto:
  • (Silene, Xeranthemum, Acinodendron, Centaurium, Elatine, Impatiens, Ononis, Opuntia, Potentilla, Xeroloma ecc.) non aperto, chiuso: per la corolla che sembra non schiudersi mai
  • (Agapanthus) per l'aspetto del capolino che sembra non sbocciare mai, in quanto i fiori sono poco visibili, nascosti dalle squame interne
8112 incisus, a, um da incido incidere, tagliare, troncare:
  • (Adiantum, Allium, Anthemis, Aristolochia, Aspidium, Asplenium, Baccharis, Cirsium, Conyza, Cyathea, Dryopteris, Elatostema, Eupatorium, Geranium, Grindelia, Hieracium, Lepidium, Polypodium, Salvia, Schefflera, Senecio, Silene, Taraxacum, Urtica, Valeriana, Vicia ecc. – Agaricus, Asterina, Cortinarius, Fuscopannaria, Gomphos, Graphina, Pannaria, Parmelia, Parmeliella, Peziza, Stereum, Tremella ecc.)) per la presenza di organi incisi oppure troncati
  • (Lepidium) riferimento alle foglie profondamente incise
  • (Cortinarius) per l'aspetto del margine del cappello
8247 Ionopsidium [Brassicaceae] dal greco ἲον íon viola e da ὄψις ópsis sembianza: per la somiglianza con le violette cespitose
8387 inexspectatus, a, um (Aloë, Bulbine, Chlorophytum, Heracleum, Polygala, Aphanes, Baccharis, Cotoneaster, Habenaria, Hieracium, Malaxix, Microstylis, Onosma, Phelipanche, Potentilla ecc. - Cryptothecia, Parmelia, Lasioloma, Parmotrema, Cortinarius) inatteso, inaspettato
8436 insculptus, a, um (Andropogon, Bothriochloa, Cotoneaster, Diospyros, Ficus, Hieracium ssp., Martinella, Panicum, Rhododendron ecc. – Acorospora, Boydia, Lecidea, Sphaeria, Glomus ecc.) dal prefisso in- in, sopra e da sculpo scolpire, incidere: inciso, scolpito
8493 illegitimus, a, um (Carex, Ceropegia, Hieracium ×, Rubus) da illegitimus illegittimo, bastardo: riferimento a una origine ibrida
8506 ibericus, a, um (Acer, Anthemis, Arenaria, Aristolochia, Artemisia, Asarum, Berberis, Calamagrostis, Centaurea, Coronilla, Euphorbia, Festuca, Geranium, Orobanche, Poa, Salsola, Stipa, Verbascum ecc.) della penisola Iberica: di Spagna e Portogallo
8515 ionicus, a, um (Limonium, Acis, Allium, Centaurea, Crocus, Fritillaria, Galium, Leucojum, Oberna, Ophrys, Salix, Serapias, Silene, Stachys) attinente il Mar Ionio: della costa ionica
8609 imperatrix
  • (Festuca) da Campo Imperatore località dell'Abruzzo (AQ), luogo del primo ritrovamento
  • (Dendrobium) imperatrice: perché superiore a tutte le altre
8621 intercedens (Festuca, Achillea, Astragalus, Campanula, Chaerophyllum, Euphorbia, Panicum, Picea, Primula, Stellaria, Veronica ecc.) da intercedo frapporsi, stare in mezzo: che si interpone fra due specie simili
8647 ioessa (Epipactis, Aleuritia, Primula - Bacidia) dal greco ἲον íon viola, per il colore prevalentemente violaceo della pianta
8729 Indigofera [Fabaceae] dallo spagnolo indigo (in latino indicum, in greco ινδικος indikos) e da fero porto: che fornisce il colorante indaco
8960 infirmus, a, um (Poa, Agrostis, Andropogon, Artemisia, Aster, Astragalus, Bidens, Carex, Eragrostis, Cyperus, Senecio, Sporobolus ecc.) debole, malaticcio, sofferente
8988 isthmicus, a, um (Adiantum, Echinodorus, Echites, Peltastes, Prestonia, Clytostoma, Dendrosicus, Bursera, Origanum, Pleurothallis, Ranunculus, Solanum ecc.) dell'istmo, probabile riferimento all'Istmo di Corinto
9142 infamia-ponertii (Trifolium) da infamia infamia, discredito e dal nome del botanico ceco Jiri Ponert (1937-) che Greuter critica con questo epiteto definendolo incompetente
9218 irriguus, a, um (Aspidium, Carex, Grossularia, Hieracium, Lobelia, Oenothera, Plantago, Rapuntium, Saxifraga, Stellaria, Tectaria ecc.) da irrigo irrigare, inaffiare: irrigato, bagnato
9317 inopinatus, a, um dal prefisso avversativo in- e da opinatus presunto, immaginato, opinato:
  • (Asperula, Astragalus, Astroloma, Bromus, Carex, Corydalis, Dendrobium, Euphrasia, Setaria, Tectaria, Trichomanes ecc.) inatteso, inaspettato
  • (Astroloma) inimmaginabile: sia per il suo portamento con crescita allargata, atipica nell'ambito del suo genere, che per la sua presenza nell'Australia occidentale, inusuale per le Styphelioideae
9323 indigestus, a, um (Erica, Festuca, Poa) dal prefisso avversativo in- e da digestus digerito: confuso, mal digerito, non ben compreso
9327 imperialis, e (Zamia, Alnus, Ardisia, Centaurea, Erica, Pedicularis, Philodendron, Piper, Poa, Prunus, Quercus, Rosa, Saussurea, Veronica ecc. - Catathelasma/ Biannularia, Cladonia, Cortinarius, Gerwasia, Omphalia, Pholiota) imperiale, dell'imperatore: per la grande taglia rispetto alle altre specie del genere di appartenenza
9501 intactus, a, um (Allium, Carex, Corallorhiza, Cyperus, Habenaria, Hedysarum, Hieracium, Neotinea, Orchis, Saxifraga, Selaginella, Senecio ecc.) dal prefisso avversativo in- e da tactus toccato (da tango toccare): intatto, non toccato, inviolato
9524 incubaceus, a, um
  • (Ophrys) da incubus incubo: per il colore scuro del labello che rievoca gli incubi notturni
  • (Genista, Salix) da incubo giacere, coricarsi: per il portamento prostrato
  • (Pyrus) da definire
9533 insertus, a, um (Cipoia, Hieracium, Micraira, Parthenocissus, Ranunculus, Rosa, Vitis) da insereo introdurre, inserire: introdotto, inserito (probabilmente all'interno di una serie, vedi anche insequens)
9564 insengae (Arachnites) in onore del botanico italiano Giuseppe Inzenga (1816-1887)
9565 insegnae (Crataegus, Mespilus) errata grafia, ma validamente pubblicata, per insengae, in onore del botanico italiano Giuseppe Inzenga (1816-1887)
9586 istricus, a, um (Rubus - Endodothella, Phaeocytostroma) dell'Istria, istriano
9690 italus, a, um (Acer) dell'Italia: italiano, italico
9697 incurvatus, a, um (Arundinella, Clavaria, Pyrotheca, Ramaria ecc.) da incurvo incurvare, piegare: incurvato, ricurvo, piegato
9699 ingens (Acmena, Agave, Calamus, Crataegus, Echeveria, Echinocactus, Hieracium, Juncus, Polypodium, Primula, Senecio, Tulipa, Urostigma, Vaccinium ecc.) ingente, molto grande, smisurato
9890 integrans (Dactylorhiza, Hieracium, Lactuca, Orchis, Quercus, Scabiosa, Taraxacum, Thalictrum, Theodorea, Tripterium) da integro rinnovare, rinnovellare: che si rinnova
9951 innatus, a, um (Corallorhiza, Hieracium, Miconia, Selago - Aecidium, Buellia/ Lecidea, Porina, Sphaerella, Valsa ecc.) da innascor nascere o crescere dentro o sopra (dal prefisso in- dentro, sopra e da nascor nascere): con determinate caratteristiche innate
10039 incomptus, a, um (Delosperma, Anthurium, Arum, Artemisia, Centaurea, Cirsium, Eupatorium, Hieracium, Senecio, Taraxacum, Carex, Salix, Saxifraga, Viola ecc.) dal prefisso avversativo in- e da comptus elegante, ornato: non curato, arruffato, disadorno
10040 illirycus, a, um errata grafia per illyricus (vedi)
10162 integratus, a, um (Dactylorhiza, Hieracium, Lactuca, Orchis, Quercus, Scabiosa, Taraxacum, Thalictrum, Theodorea, Tripterium) da integro rinnovare, rinnovellare: rinnovato
10163 intybellifolius, a, um (Hieracium) da intybellus diminutivo di intybus(vedi) cicoria e da folium foglia: con foglie simili a quelle del cicorino
10168 irginianus, a, um (Hieracium) di Girgini zona montana del Supramonte in provincia di Orgosolo, Sardegna
10222 Ilysanthes [Scrophulariaceae] dal greco ἰλύς ilýs fango, melma e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: fior del fango
10223 insignis, e (Abutilon, Aconitum, Acrostichum, Arenaria, Asplenium, Astragalus, Cardamine, Cyperus, Dioscorea, Diospyros, Heracleum, Hieracium, Oxalis, Oxipetalum, Pachystegia, Panicum, Persicaria, Poa, Polypodium, Portulaca, Anthopteropsis, Brugmansia, Ceiba ecc.) insigne, eminente, notevole, straordinario
10225 Ionorchis [Orchideaceae] dal greco ἲον íon viola e da ὄρχις órchis orchidea: orchidea violetta
10228 Isnardia [Onagraceae] genere dedicato al botanico francese Antoine-Tristan Danty d'Isnard (1663-1743)
10231 iapygius, a, um (Isoetes) dal greco Ἰαπὔγία Iapygia Iapigia, che deriva da Iapige, figlio di Dedalo, che giunto in Italia dette il nome all'estremità meridionale della penisola: pugliese o calabro (intendendo in questo caso la subregione salentina del versante adriatico e non l'attuale Calabria)
10237 insulanus, a, um (Alsophila, Artemisia, Bridelia, Carex, Epidendrum, Euphorbia, Potamogeton, Psidium, Rubus, Solanum, Vincetoxicum ecc.) da insula isola: isolano, delle isole
10278 Ischarum [Araceae] dal greco ισχυς ischus gagliardia, robustezza, vigore e da Arum (vedi) gigaro: gigaro robusto
10307 isernianus, a, um (Centaurea, Gochnatia, Mantisalca, Microlonchus, Mikania, Monopyle) in onore del botanico spagnolo Juan Isern Batlló y Carrera (o Ysern o, in catalano, Joan Isern i Batilló, 1825-1866) che erborizzò in Bolivia, Cile, Ecuador, Perù e Spagna
10401 impudicus, a, um
  • (Aristolochia, Orchis, Guichenotia, Heliconia, Homalomena - Collybia, Agaricus ecc.) sfacciato, impudico, svergognato, ma anche nauseabondo
  • (Phallus) sfacciato, impudico: per la forma fallica
10503 impolitus, a, um (Alchemilla, Anthurium, Cyperus, Diospyros, Leptocarpus, Mariscus, Portulaca, Potentilla, Rubus, Taraxacum ecc. - Arthonia, Boletus, Caloplaca, Gyrophila, Laccaria, Parmelia, Russula, Agaricus, Lactarius ecc.) dal prefisso avversativo in- e da politus elegante: inelegante, non liscio, rozzo, ruvido
10561 idaeoides (Rubus) da idaeus (vedi), epiteto di una specie congenere e dal greco εἶδος eídos sembianza: simile a Rubus idaeus
10584 incrustatus, a, um (Allium, Cereus, Croton, Leucocroton, Phyllanthus, Gagea, Agropyron, Saxifraga, Jacquinia, Roepera ecc.) da incrusto incrostare: incrostato
10808 illinoinensis, e (Carya - Scheffersomyces) dell'Illinois, stato degli USA
10870 Ipomea errata grafia per Ipomoea (vedi)
11017 Ioxylon [Moraceae] sinonimo di Maclura creato da C.S. Rafinesque, derivato dal greco íon ἴοn viola e da ξύλον xýlon legno: perché il suo duramen color arancio-giallo diventa color porpora con la stagionatura
11098 isaricus, a, um (Hieracium) relativo alla zona del fiume Isar, cioè la Baviera
11108 infrasericatus, a, um (Hieracium) da infra sotto, nella parte inferiore e da sericatus vestito di seta: per la parte inferiore della pianta con indumento d'aspetto setoso
11228 Incarvillea [Bignoniaceae] genere dedicato al missionario francese Pierre Nicholas Le Cheron d'Incarville (1706-1757), autore di Mémoire sur le vernis de la Chine, collezionista di piante e corrispondente dalla Cina del botanico francese Bernard de Jussieu
11282 isiacus, a, um (Phragmites, Arundo) da isiacus, derivato in epoca ellenistica dal greco ἰσιἄκός isiakόs, aveva significati diversi, tutti collegati alla dea egizia Iside e al suo culto: riferito ad Iside (in Ovidio), sacerdote di Iside (in Plinio) oppure seguace del culto di Iside o un cittadino romano abitante nella III Regio (Lucania e Bruttii) detta di Iside e Serapis perché vi si trovava un tempio a loro dedicato:
  • (Phragmites/ Arundo) nel protologo questa canna è indicata presente in Egitto e Arabia, probabilmente dedicata alla dea Iside
  • (Uredo/ Puccinia) fungo trovato in Egitto su Arundo isiaca da cui prese l'epiteto
  • (Thelopsis) fungo presente in Egitto, probabilmente dedicato alla dea Iside
  • (Sphaeria/ Ophiobolus) fungo presente nel Nord Italia rinvenuto dal de Cesati su una canna inizialmente determinata come Phragmitis isiaci da cui prese l’epiteto
11304 integralis, e (Gerbera, Plantago) termine latino medioevale derivato da integer (vedi) avente lo stesso significato
11394 iolai (Hieracium) dal nome di un'antica popolazione indigena della Sardegna, detta in latino Iolai o Iolaenses (in greco Ἰόλαοι Iolaoi in Pausania; Ἰολάειοι Ioláeioi in Diodoro Siculo; Ἰολαεῖς Iolaeis in Strabone)
11468 incisior (Rubus, Ranunculus marsicus var.) comparativo di maggioranza di incisus: più inciso, rispetto alla specie di riferimento
11488 insuetus, a, um (Alloispermum, Crataegus, Hieracium, Miconia, Pandanus, Passiflora, Peperomia, Psychotria, Pyrus, Rubus, Taraxacum ecc.) dal prefisso avversativo in- e da suetus consueto, abituale: insolito, inusuale
11489 iberidifolius, a, um (Gilia, Linum, Navarretia, Senecio, Brachyscome) da Iberis (vedi) e da folium foglia: con foglie da Iberide
11525 immaculatus, a, um (Aloë, Hibiscus, Amaryllis, Arum, Cistus, Cyclamen, Gentiana, Oxalis, Saxifraga, Scutellaria, Sempervivum ecc.) dal prefisso avversativo in- e da maculatus macchiato: senza macchie (sulle foglie o sulla corolla)
11584 Iriartea [Arecaceae] genere dedicato dai botanici spagnoli Hipólito Ruiz López e José Antonio Pavon y Jimenez a Don Bernardo de Iriarte (o Yriarte, 1735-1814), diplomatico e consigliere del re, botanico dilettante e protettore delle scienze
11585 Iriartella [Arecaceae] diminutivo di Iriartea (vedi)
11586 isoëtifolius, a, um (Syringodium, Kniphofia, Syringodium, Jenmaniella, Vernonia, Cymodocea, Valeriana, Oetosis, Vittaria, Xyris ecc.) da Isoëtes (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di Isoëtes
11587 israeliticus, a, um (Ophrys, Allium, Trifolium, Anacamptis, Herorchis) originario di Israele
11684 iridioides (Sisyrinchium, Vieusseuxia, Thelymitra, Dietes, Moraea, Cymbidium ecc.) da Iris (vedi) e dal suffisso greco εἶδος eídos aspetto: simile all'Iris
11830 indecorus, a, um (Oenothera, Cuscuta, Malacothrix, Ribes, Anthurium, Carex, Cassia, Cleome, Cuscuta, Dryopteris, Oenothera, Ribes, Senecio, Trifolium ecc.) dal prefisso avversativo in- e da décor decoro: indecoroso, non attraente, senza decorazioni
11923 Impatiens [Balsaminaceae] da impatiens impaziente: riferimento all'esplosivo rilascio dei semi quando viene toccata la capsula matura
11988 ionandrus, a, um (Abelia, Allium, Arenaria, Ligustrum, Miscanthus, Odontostemma) dal greco ἲον íon viola e da ἀνήρ, ἀνδρός aner, andrόs maschio e, per estensione, stame: per le antere di colore violaceo
12029 instabilis, e dal prefisso avversativo in- e da stabilis stabile, costante: instabile, incostante
  • (Vitis ×) per l'elevata variabilità della forma delle foglie
  • (Bursera, Helianthus, Orchis - Boletus, Cercospora, Cortinarius, Fissurina ecc.) per l'elevata variabilità dei caratteri
12147 Indocalamus [Poaceae] da India e dal greco κάλαμος cálamos canna, giunco: bambù di taglia piccola, originario dell'Asia
12177 impressus, a, um (Schefflera, Aphelandra, Agave, Ceanothus, Acacia, Aspidium, Astragalus, Carex, Diospyros, Epacris, Euphorbia, Ilex, Lepidium, Panicum, Santolina, Setaria ecc.) inciso, segnato da depressioni: riferimento alle venature fogliari infossate anziché in rilievo
12241 Ixerba [Celastraceae] anagramma del genere Brexia (vedi)
12763 isaloensis, e (Adenia, Aloë, Sarcolaena, Erica, Euphorbia, Polygala, Tina ecc.) dalla valle dell' Isalo, nel Madagascar centro-meridionale (provincia di Fianarantsoa)
12768 isaloanus, a, um (Aloë acutissima var.) dal massiccio di Isalo, Madagascar
12825 inophyllus, a, um (Acmena, Baloghia, Begonia, Calophyllum, Caulinia, Chrysophyllum, Croton, Hieracium, Kennedia, Senecio ecc.) dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo fibra e da φύλλον phýllon foglia: con foglie fibrose per le nervature simili a fili sottili
12886 Ischnolepis [Asclepiadaceae] dal greco ἰσχνός ischnós esile, sottile, gracile e da λεπίς lepís squama: con squame sottili
12893 isalensis, e, on (Begonia, Croton, Euphorbia, Hibiscus, Plectaneia, Setaria, Vernonia ecc.) dalla valle dell' Isalo, nel Madagascar centro-meridionale (provincia di Fianarantsoa)
12908 Intsia [Fabaceae] da intsi, uno dei tanti nomi malgasci simili utilizzati localmente per questa pianta
13278 ilicifolius, a, um (Aspidium, Calamintha, Chenopodium, Grevillea, Prunus, Quercus, Berberis, Acanthus, Barleria, Eryngium, Ambrosia, Arctium, Aster ecc.) da Ilex (vedi) agrifoglio e da folium foglia: con foglie simili a quelle dell'agrifoglio
13308 iteaphyllus, a, um (Acacia/ Racosperma, Rhododendron, Quercus/ Lithocarpus/ Pasania/ Synaedrys) da ἰτέα itéa, nome greco del salice, e da φύλλον phýllon foglia: con foglie da salice
13320 Itea [Escalloniaceae] ἰτέα itéa è il nome greco del salice, ciò malgrado fu utilizzato da Linneo per una pianta affatto diversa
13652 ikariae (Galanthus) da Ικαρία, Ikaría Icaria o Nicaria, isola greca del mar Egeo centro-orientale, che prende il nome dal mitico Icaro precipitato in mare nei pressi di questa isola
13662 ikaricus, a, um (Verbascum, Digitalis, Limonium) da Ικαρία, Ikaría Icaria o Nicaria, isola greca del mar Egeo centro-orientale, che prende il nome dal mitico Icaro precipitato in mare nei pressi di questa isola
13666 icaricus, a, um (Symphytum, Rorippa, Satureja, Scutellaria, Armeria, Polygonum, Nigella, Asperula) da Ικαρία, Ikaría Icaria o Nicaria, isola greca del mar Egeo centro-orientale, che prende il nome dal mitico Icaro precipitato in mare in vista di questa isola
13873 Irvingbaileya [Stemonuraceae] genere dedicato al botanico statunitense Irving Widmer Bailey (1884-1967)
14070 Iochroma [Solanaceae] dal greco ἲον íon color viola e da χρῶμα chroma colore: riferimento al colore dei fiori di alcune specie
14190 Ifdregea [Apiaceae] genere dedicato da C.F. Ecklon ai fratelli Johan Franz (Jean François) (1794-1881) e Carl Friedrich (Charles Frederick) Drège (1791-1867), botanici tedeschi che raccolsero piante e animali in Sudafrica
14350 Isoplexis [Plantaginaceae] dal prefisso greco ἰσο- iso- uguale e da πλέξις pléxis intreccio, tessitura: perché i lobi superiore e inferiore della corolla hanno uguali dimensioni
14351 isabellianus, a, um ( Bredemeyera, Callianassa/ Digitalis/ Isoplexis) color giallo-fulvo o bianco-sporco; termine in uso fin dal XVI secolo con spiegazioni popolari leggendarie pare destituite di fondamento
15709 iancannelli, ii (Euphorbia) specie dedicata da L.C.Leach a Ian C. Cannell (fl.1967-2003), ingegnere dello Zimbabwe che lo accompagnò nella raccolta di piante in Namibia, Angola e Zimbabwe
15710 iaponicus, a, um (Diospyros) giapponese
15714 ibaguensis, e (Acinodendron, Ardisia, Cardamine, Epdendrum, Miconia, Piper ecc.) da Ibagué, capoluogo del dipartimento di Tolima in Colombia
15715 Ibbetsonia [Fabaceae] genere dedicato da J. Sims alla fisiologa botanica inglese Agnes Ibbetson nata Thomson (1757-1823)
15716 iberideus, a, um (Aethionema, Cleome, Dipoma, Eunmia, Gentianella, Lepidium, Noccaea, Schivereckia) da Iberis (vedi) e dal greco εἶδος eídos sembianza: simile a una Iberide
15717 ibicensis, e (Carduus, Diplotaxis, Sedum) dell'isola di Ibiza, Baleari (Spagna)
15718 Idesia [Flacourtiaceae] genere dedicato a Eberhard Isbrand Ides (o Evert Ysbrants Ides, 1657–1708) viaggiatore e diplomatico danese che, al servizio dello zar Pietro il Grande, esplorò l'Asia settentrionale e fu ambasciatore in Cina
15719 Ifloga [Asteraceae] anagramma del genere Filago (vedi)
15721 ignivolvatus, a, um (Lepiota) da ignis fuoco e da volva guaina, involucro: inguainato di fuoco, per il colore rosso del velo simile a una volva alla base del gambo
15722 ihlenfeldti, ii (Crassula) in onore del botanico tedesco Hans-Dieter Ihlenfeldt (1932-)
15723 Ihlenfeldtia [Aizoaceae] genere dedicato al botanico tedesco Hans-Dieter Ihlenfeldt (1932-)
15724 ihlenfeldtianus, a, um (Uncarina) in onore del botanico tedesco Hans-Dieter Ihlenfeldt (1932-)
15728 ilarslani, ii (Silene caramanica var.) in onore del botanico turco Reşit İlarslan (1954-) che raccolse il campione tipo (da una relazione degli Autori)
15729 ilicinus, a, um (Barleria, Berberis, Celastrus, Ficus, Mahonia, Odontostemon, Urostigma ecc.) da Ilex (vedi) agrifoglio: simile all'agrifoglio
15730 ilicis-aquifolii (Phyllosticta) da Ilex aquifolium, ospite di questo fungo (da una relazione degli autori)
15732 illinoensis, e (Asclepias, Desmodium, Helianthus, Hieracium, Rhus ecc.) dell'Illinois, stato degli USA
15733 illustris, e (Amsonia) luminoso, lucente, prezioso, elegante
15734 illustratus, a, um (Aphelandra, Dioscorea, Sarracenia ×) variegato, dipinto
15735 Ilyonectria [Hypocreomycetidae] dal greco ἰλύς ilýs fango, melma e da Nectria (vedi), genere di funghi affine: perché molte specie vivono sul suolo umido (da una relazione degli autori)
15736 imai, ii (Euphorbia) in onore del botanico giapponese H. Imai (fl.1920-1929) che erborizzò in Corea del Nord
15737 Imaia [Morchellaceae] in onore del micologo giapponese Sanshi Imai (1900-?) che scoprì la specie tipo di questo genere di funghi
15738 imbecillus, a, um (Agrostis, Carex, Eragrostis, Erica, Impatiens, Orchis, Poa, Astragalus) dal prefisso avversativo in- senza e da báculus bastone: senza sostegno, cadente
15739 imbricarius, a, um (Calvaria, Fraxinus, Quercus, Sideroxylon, Taxodium) da imbrex tegola, scandola: utilizzato per fabbricare scandole
15740 imitatrix (Dasiphora, Pinguicola, Xyris) da imitor imitare: imitatrice, che assume l'aspetto di un altra specie
15741 imitator (Acianthera, Brongniartia, Bulbophyllum, Dendrobium, Dendrochilum,Lepanthes, Ranunculus ecc.) da imitor imitare: imitatore, che assume l'aspetto di un altra specie
15742 immundus, a, um (Dracula – Agaricus, Didymella, Gyrophila, Isothea, Sphaeria, Tricholoma ecc.) sporco, lurido, sudicio: per la tendenza a sporcarsi di nero o in genere ad assumere un aspetto ributtante
15743 impeditus, a, um (Berberis, Clutia, Meconpsis, Panicum, Rhododendron, Rubus ×, Selago, Thesium ecc.) ingarbugliato, impraticabile, difficoltoso
15744 impetiginosus, a, um (Croton, Handroanthus, Melastoma, Miconia, Tabebuia, Tecoma) da impetigo impetiggine: con l'aspetto di pelle affetta da impetiggine o utilizzato nel trattamento di questa infezione
15745 impromiscuus, a, um (Mycena, Agaricus) dal prefisso avversativo in- e da promísceo mescolare: che non si mescola con gli altri
15746 inaequilaterus, a, um (Abutilon, Acalypha, Asplenium, Cassia, Euphorbia, Hieracium, Opuntia ecc.) dal prefisso avversativo in- e da aequilaterus equilatero: con lati diseguali, riferimento alla forma asimmetrica di foglie o cladodi
15747 inandensis, e (Crassula, Eulphia, Gladiolus, Scilla, Septimia, Tephrosia ecc.) da Inanda, località vicino a Durban, Sudafrica
15749 incognitus, a, um (Acacia, Achillea ×, Arctostaphylus, Banksia, Chenopodium, Crocus, Seneci, Stevia, Viola, Zamia ecc.) incognito, non precedentemente noto alla scienza
15750 inconstans (Anacyclus, Bolbitis, Catasetum, Dendrobium, Epidendron, Eragrostis, Erica, Ficus, Panicum, Quercus, Rubus, Senecio, Vitis ecc.) dal prefisso avversativo in- e da constans costante: incostante, variabile
15751 inconspicuus, a, um (Agrostis, Allium, Justicia, Delosperma, Echinopsis, Artemisia, Eupatorium, Hieracium, Scorzonera, Taraxacum, Arenaria, Sedum, Carex, Poa, Rhamnus, Valeriana, Viola, Begonia, Campanula, Convolvulus, Cyperus, Delphinium, Juncus ecc. ecc.) dal prefisso avversativo in- e da conspicuus vistoso, appariscente: poco appariscente
15753 indivisus, a, um (Adina, Alchemilla, Castilleja, Chamaesyce, Cissus, Clematis, Dracaena, Epidendrum, Knautia, Ranunculus ecc.) dal prefisso avversativo in- e da divisus diviso: indiviso, per la presenza di organi (foglie, corolle, calici ecc.) che nelle specie consimili sono invece divisi
15754 Indokingia [Araliaceae] dal prefisso indo- per l'origine indiana e da King, dedica al botanico scozzese sir George King (1840-1909), direttore del Giardino Botanico di Calcutta
15755 indochinensis, e (Actinidia, Altingia, Capparis, Cassia, Carya, Dryopteris, Pteris, Thea ecc.) dell'Indocina (Vietnam, Laos e Cambogia)
15759 infaustus, a, um (Cardamine, Ceropegia, Euphorbia, Lycium ecc.) sfortunato o che porta sfortuna
15760 Inga [Fabaceae] dal nome vernacolare delle Indie occidentali
15761 ingallsi, ii (Euphorbia) in onore del botanico statunitense Thomas Russell Ingalls (1798-1864)
15762 ingeae (Huernia) in onore di Mrs. Inge Pehlemann che raccolse, coltivò e fece fiorire questa pianta
15763 ingezalahianus, a, um (Euphorbia ×) in onore del signor Ingezalaha, capo del distretto di Fianarantsoa, Madagascar, dove si coltivava questa pianta
15764 inhacaensis, e (Diospyros) dall'isola di Inhaca, al largo di Maputo, Mozambico
15765 Inhambanella [Sapotaceae] diminutivo di Inhambane, città e provincia del Mozambico, zona d'origine della Inhambanella henriquesii
15766 inhambanensis, e (Brachycorythis, Burmannia, Croton, Indigofera, Platanthera, Sophora, Thesium, Tylfora, Wahlenbergia) di Inhambane, città e provincia del Mozambico
15767 innominatus, a, um (Agrostis, Astragalus, Bacopa, Gnaphalium, Iris, Lobelia, Ophrys ×, Ribes ×, Rubus ecc.) dal prefisso avversativo in- senza e da nomen nome: privo di un nome, non ancora descritto
15768 inoxia (Datura) errata grafia per innoxia (vedi)
15769 Inocybe [Inocybaceae] dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo fibra e da κύβη cýbe testa: con cappello fibroso
15770 inodermatus, a, um (Tyromyces) dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo, fibra e da δέρμα dérma pelle: dotato di cuticola fibrosa
15771 Inoloma [Cortinariaceae] dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo fibra e da λῶμα lõma orlo: che presenta un orlo fibroso
15772 inonotus (Polyporus) dal greco ἴς, ἰνός ís, inós muscolo, nervo fibra e da οὖς, ωτόϛ oús, otós orecchio: per il carpoforo fibroso con l'aspetto di un orecchio
15773 inopinus, a, um (Chlorophytum, Crataegus, Delphinium, Encephalartos, Piper, Quercus, Ranunculus, Rhododendron, Solanum ecc.) dal prefisso avversativo in- e da opinor supporre, ritenere, opinare: inatteso, inaspettato
15774 inoxianus, a, um errata grafia per hinoxianus (vedi)
15775 inquilinus, a, um (Psilocybe) inquilino, abitante in casa d'altri: per il suo crescere in ambienti diversi, su legnetti o nell'erba
15776 insiticius, a, um (Asplenium) da insero inseminare, impiantare, innestare: che proviene da incrocio, ibrido
15777 insleayi (Rossioglossum/ Oncidium/ Odontoglossum) in onore di Mr. Insley (XIX secolo), capo giardiniere del collezionista di piante George Baker
15778 insolitus, a, um (Acacia, Asperula, Asplenium, Bidens, Crataegus, Cuscuta, Erica, Hieracium, Poa, Taraxacum ecc.) dal prefisso avversativo in- e da solitus consueto, usuale, comune: insolito, inusuale
15779 insperatus, a, um (Aschersonia) insperato: per l'inatteso appaiamento delle distinte forme conidiali, da parte di questo fungo
15780 institatus, a, um (Amanita pantherina) da instĭta lembo, benda, fascia: per la volva allungata a lembo
15781 insularum genitivo plurale di insula isola: delle isole, isolano
  • (Tripleurospermum) originario di Gökçeada, isola turca nel mar Egeo
  • (Ascocentrum) dell'isola di Hainan in Cina
15789 interpositus, a, um (Berberis ×) interposto: intermedio (rispetto alle specie parentali)
15794 intortus, a, um (Melocactus - Hemitrichia) contorto, per la forma
15795 intrapilosus, a, um (Cyrtandra, Ipomoea) da intra dentro e da pilosus peloso: con peli all'interno
15796 intrusus, a, um (Calpurnia, Epipactis, Eriocaulon, Gazania, Mentha, Primula, Silene, Solanum ecc. - Acorospora, Conocybe, Lecanora, Uredo, Verrucaria ecc.) intruso, inatteso, non previsto
15797 inusitatus, a, um (Camellia, Conostegia, Lupinus, Morus, Rigidella, Rubus ecc. - Cortinarius) insolito, con caratteristiche inusuali
15798 inversus, a, um da inverto volgere in senso contrario:
  • (Alchemilla, Aquilegia, Astragalus, Carex, Clematis, Hieracium, Ophrys, Panicum, Quercys, Smilax, Thesium ecc.) rovesciato, capovolto
  • (Paxillus, Clitocybe) involuto: per il margine del cappello molto revoluto
15799 inzengae (Ophrys) specie dedicata al botanico siciliano Giuseppe Inzenga (1815-1887)
15800 ioensis, e (Antithea, Elodea, Guettarda, Malus, Pyrus) dello Iowa, Stati Uniti
15801 ionanthus, a, um (Saintpaulia, Tillandsia, Eremophila, Galeopsis, Orobanche, Paspalum, Pinguicula, Primula, Tradescantia, Veronica ecc.) dal greco ἲον íon viola e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: dai fiori simili a violette oppure con fiori di colore viola
15802 ionides (Tricholoma/ Calocybe) dal greco ἲον íon viola e da εἶδος eídos aspetto: per il cappello violaceo
15803 ionosmus, a, um (Cleistostoma, Encyclia, Epidendrum, Oncidium, Saccolabium,Sarcanthus, Staurochilus, Trichoglottis - Cortinarius) dal greco ἲον íon viola e da οσμή osmé: che profuma di violetta
15804 ipetiensis, e (Zamia) dagli indiani Ipeti che abitavano nella zona di endemicità, vicino alla città di Colono Ipeti (Panama)
15805 Iphiona [Asteraceae] secondo U. Quattrocchi, dal greco ἴφιος íphios pingue, ben nutrito, florido
15806 iphionoides (Chiliadenus) da Iphiona (vedi) e dal suffisso greco ὄψις ópsis sembianza: simile a un'Iphiona
15807 iria (Chlorocyperus, Cyperus) dal greco Ὑρία Hyría Iria, divinità mitologica madre di Cigno: alla morte del figlio si gettò in uno stagno divenendo un nume tutelare degli stagni e delle paludi
15808 iridifolius, a, um (Autonoe, Baumea, Billbergia, Bromelia, Carex, Cladium, Gladiolus, Juncus, Mariscus, Polypodium, Scirpus, Sisyrinchium, Xyris ecc.) da Iris (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle dell'Iris
15809 irmscheri, ii (Begonia) in onore del botanico tedesco Edgar Irmscher (1887-1968)
15810 irroratus, a, um (Limacella) da irroratus asperso, bagnato di rugiada: per la viscosità del cappello
15811 Irvingia [Irvingiaceae] genere dedicato allo scozzese Edward George Irving (1816-1855), medico della Royal Navy che raccolse piante in Africa
15812 isabellae - (Haworthia) in onore della signora Isabella King (fl. 1938) di Port Elizabeth (Sudafrica)
15813 Isidrogalvia [Melanthiaceae] genere dedicato dai botanici spagnoli Hipólito Ruiz López e José Antonio Pavón all'illustratore botanico Isidro Gálvez
15814 iserninus (Chaptalia) in onore del botanico spagnolo Juan Isern Batlló y Carrera (o Ysern o, in catalano, Joan Isern i Batilló, 1825-1866) che erborizzò in Bolivia, Cile, Ecuador, Perù e Spagna
15815 iserni, ii (Acosta, Brachyris. Centaurea, Cuatrecasasiella, Gutierresia, Luciliopsis, Piper, Rustia ecc.) in onore del botanico spagnolo Juan Isern Batlló y Carrera (o Ysern o, in catalano, Joan Isern i Batilló, 1825-1866) che erborizzò in Bolivia, Cile, Ecuador, Perù e Spagna
15818 istria (Colutea) dal greco Ἰστρíα Istría Istria, storica area geografica dell'Italia nord-orientale
15829 ivanjohnstoni, ii (Euphorbia) in onore del botanico statunitense Ivan Murray Johnston (1898-1960) studioso della flora del deserto di Chihuahua (Messico)
15830 ivori, ii (Mesembryanthemum) in onore di Ivor Dekenah (1904-?) magistrato e botanico dilettante sudafricano
15869 Isopogon [Proteaceae] dal greco ἴσος isos uguale e da πώγων pόgon barba: per l'infiorescenza che presenta una frangia simile a una barba
16263 Ioxilon errata grafia per Ioxylon (vedi)
16592 ignarius, a, um (Cnicus) errata grafia per igniarius (vedi)
16597 implicatus, a, um da implico intrecciare, ostacolare, confondere:
  • (Panicum) per le ramificazioni della pannocchia che sono intrecciate
  • (Phellodon) per le connessioni a fibbia delle ife di questo fungo
  • (Angraecum/ Aerobion/ Angorchis, Artemisia, Hieracium, Mimulus, Podosemum/ Trichochloa/ Muhlenbergia/ Agrostis, Rubus, Sarcostemma/ Cynanchum, Vohemaria Hypnum/ Brachythecium ecc.) da definire
16615 iriginianus, a, um (Hieracium) errata grafia per irginianus (vedi)
17554 Indoneesiella [Rutaceae] nome composto dal prefisso indo- per l'origine indiana e da Nees, dedica al botanico, briologo, micologo, entomologo e fisico tedesco Christian Gottfried Daniel Nees von Esenbeck (1776-1858), professore a Erlangen, Bonn e Breslau, che descrisse circa 7000 specie di piante: piantina indiana in onore di Nees
17753 Ixiolirion [Ixioliriaceae] dal greco ἰξίον ixíon foglia del vischio e da λείριον leírion giglio: giglio vischioso
17989 ischianus, a, um (Rosa) dell'Isola d'Ischia, nel golfo di Napoli
18058 inconcessus, a, um (Campanula) dal prefisso avversativo in- e da concedo ammettere, acconsentire: non concesso, su cui non si è d'accordo, per la diversa opinione sulla corretta classificazione della specie
18665 isetensis, e (Asterocephalus, Astragalus, Lomelosia, Peucedanum, Pleurospermum, Scabiosa) dell'Isetsky/Isetskij, un rajon (distretto amministrativo) dell'Oblast di Tjumen nella Russia asiatica
19023 Ismelia [Asteraceae] pianta delle Canarie e Nord Africa, etimologia sconosciuta
20111 infortunatus, a, um (Clerodendrum, Dendrobium, Hymenophyllum, Ovieda, Sphaerocionium, Volkameria) dal prefisso avversativo in- e da fortunatus fortunato, prosperoso: sfortunato, malconcio, disgraziato
22150 ingrassiae (Ophrys oxyrrhynchos ssp.) in onore del naturalista tarantino Aldo Ingrassia (1933-2004)
23073 interaquensis, e (Hieracium) latinizzazione di Entracque, comune in Valle Gesso (CN), località in cui avvennero i primi ritrovamenti
23107 irriguifrons (Hieracium vulgatum ssp.) da irriguus irrigato, bagnato e da frons, frondis fronda, fogliame: con fogliame che sembra bagnato
23111 Ihsanalshehbazia [Brassicaceae] in onore del botanico americano d'origine irachena Ihsan Ali Al-Shehbaz (1939-), uno dei massimi studiosi del genere Brassica
23140 Iberodes [Boraginaceae] dalla fusione di Ibericus Iberico e del genere Omphalodes (vedi) in cui queste piante erano precedentemente inserite: piante imparentate con quel genere e originarie della Penisola Iberica
23190 isatidiformis, e (Hieracium ssp.) dal genere Isatis (vedi) e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a qualche entità di quel genere
23207 illyricopsis (Hieracium) da illyricum (vedi), epiteto di un'entità congenere, e dal greco ὄψις ópsis aspetto, somiglianza: simile a quella entità
23220 incisiformis, e (Hieracium, Taraxacum, Vicia) da incisus, a, um (vedi), epiteto di un'entità congenere, e da forma forma, aspetto, sembianza: simile a quella entità
23248 isoplates (Hieracium) dal greco ἴσος ísos uguale e da πλάτος plátos larghezza: per le foglie che per un lungo tratto hanno bordi che si mantengono paralleli
23261 issensis, e (Hieracium) dal luogo del primo ritrovamento, la Isstal (Valle dell'Iss), laterale della Hall Tal che si innesta nella Valle dell'Inn ad Hall in Tirolo nei pressi di Innsbruck
23349 iapygicus, a, um (Centaurea) dal greco Ἰαπὔγία Iapygia Iapigia, che deriva da Iapige, figlio di Dedalo, che giunto in Italia dette il nome all'estremità meridionale della penisola: pugliese o calabro (intendendo in questo caso la subregione salentina del versante adriatico e non l'attuale Calabria)
23402 isolanus, a, um (Hieracium) dei dintorni di Isola, comune francese situato nel dipartimento delle Alpi Marittime nella regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra
23465 isatidifolius, a, um (Euphorbia, Hieracium, Sisymbrium, Tithymalus) dal genere Isatis (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle di un'Isatis
23545 infralobatus, a, um (Hieracium ssp.) da infra sotto, nella parte inferiore e da lobatus lobato: con foglie lobate in basso
23552 izzensis, e (Hieracium ssp.) del Vallone di Izzo, pendio rupestre della Majella in provincia di Chieti (ABR), località dei primi ritrovamenti
23658 italianus, a, um (Polygala ssp.) dell'Italia, italico, italiano
24362 ischaemon (Digitaria) grafia alternativa per ischaemum (vedi)
24854 Ipomopsis [Polemoniaceae] dal genere Ipomoea (vedi) e dal greco ὄψις ópsis aspetto, somiglianza: simile a quel genere
25349 Ibetralia [Rubiaceae] anagramma del genere Alibertia (vedi) appartenente alla stessa famiglia

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 16/12/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?p=1&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5&n=i
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 16/12/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?p=1&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5&n=i