Acta Plantarum
 IPFI   Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia 
Acta Fungorum
     Home      Galleria      Forum oggi è Martedi 25 giugno 2024

 Portale della Flora d'Italia
 
    
Nomenclatura e Caratteristiche
 
 

Valerianaceae
Valeriana montana L.

Riferimenti bibliografici:
Sp. Pl.: 32 (1753)

Entità presente in
Conti F. & al. (2005) An annotated Checklist of the Italian Vascular Flora. Palombi Editori, Roma, 420 pp

Per dettagli vedi la distribuzione regionale.

 
 Impossibile caricare l'immagine

SINONIMI
Valeriana calabra Huter, Porta & Rigo
Valeriana rotundifolia Vill.

RIFERIMENTI NEI PRINCIPALI REPERTORI
Checklist 2018, in Bartolucci & al., Galasso & al. e aggiornamenti
Valeriana montana L.

"Flora d'Italia", S.Pignatti, 2017-2019
Valeriana calabra Huter, Porta et Rigo
Vol. 3 pg. 655
Valeriana montana L.
Vol. 3 pg. 654 key 4-817
Valeriana montana L. subsp. montana
Vol. 3 pg. 654
Valeriana montana L. var. auriculata Lacaita
Vol. 3 pg. 655
Valeriana montana L. subsp. hirsuticaulis Walther
Vol. 3 pg. 655
Valeriana rotundifolia Vill.
Vol. 3 pg. 655

"An annotated Checklist of the Italian ...", F. Conti & al., 2005
Valeriana montana L.
pg. 180 riga 39

"Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982
Valeriana montana L.
Vol. 2 pg. 654

"Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Valeriana montana L.
Vol. 2 pg. 398
Valeriana rotundifolia Vill.
Vol. 2 pg. 398

"Nuova Flora Analitica d'Italia", A.Fiori, 1923
Valeriana montana L.
Vol. 2 pg. 512
Valeriana montana L. α typica Fiori
Vol. 2 pg. 512

NOMI ITALIANI
Valeriana montana


ETIMOLOGIA
Valeriana: [Caprifoliaceae] dal lat. medievale valeriana, attestato dal X sec., all’origine del nome volgare in molte lingue europee incluso l’italiano, di etimo discusso; l’ipotesi più accreditata lo fa risalire alla provincia dioclezianea Pannonia Valeria, nell’Ungheria occidentale, dove la pianta sarebbe stata abbondante; altri lo connettono al verbo valere essere in buona salute, per le sue virtù officinali (più probabilmente un caso di paretimologia a posteriori); altri a diversi personaggi di nome Valerius o Valerianus; altri lo fanno derivare dal ted. baldrian (e non viceversa), che potrebbe essere connesso o con il dio della luce Baldur o con l’eroe Wieland, in allusione alle proprietà magiche della pianta come scaccia-demoni
montana: (Alyssum, Angelica, Anthyllis, Arabidopsis, Arnica, Asphodelus, Aspidium, Astragalus, Begonia, Brassica, Carex, Cassia, Cerastium, Curcuma, Cyanus, Cynoglossum, Cystopteris, Dryopteris, Epilobium, Fritillaria, Geum, Hypericum, Inula, Jasione, Leontodon, Linum, Lupinus, Onobrychis, Ornithogalum, Panicum, Psychotria, Pulsatilla, Ranunculus, Rubus, Satureja, Saxifraga, Scorzoneroides, Sedum, Senecio, Soldanella, Stipa, Tephrosia, Teucrium, Tillandsia, Valeriana, Veronica, Viola, XyrisAgaricus, Amandinea, Bovista, Clitocybe, Cortinarius, Hebeloma, Inocybe, Laccaria, Mycena, Phlegmacium, Polyporus, Psilocybe, Uromyces) da mons montis monte: dei monti, montano, riferimento all'orizzonte di crescita (1000-1400 m)


TASSONOMIA FILOGENETICA
 
Magnoliophyta 
 
Eudicotiledoni 
 
Asteridi 
Ordine
Dipsacales Juss. ex Bercht. & J.Presl 
Famiglia
Valerianaceae' Batsch
Tribù
Valerianeae 
Genere
Valeriana L.

Reveal J.L. (2011): Genere attribuito alla stessa famiglia
Superordine       Asteranae Takht.
Ordine                Dipsacales Juss. ex Bercht. & J. Presl
Famiglia             Valerianaceae Batsch


Stevens, P.F. (2014, ver.14, APW): Genere attribuito a diversa famiglia
Ordine                Dipsacales Juss. ex Bercht. & J. Presl
Famiglia             Caprifoliaceae Juss.





LINK AD ALTRI REPERTORI ESTERNI

FORMA BIOLOGICA
H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

TIPO COROLOGICO
Orof. S-Europ. - Orofita sud-europea (catene dell'Europa meridionale, dalla Penisola Iberica, Alpi, ai Balcani ed eventualmente Caucaso o Anatolia).

ESOTICITÀ
Entità indigena

PROTEZIONE
Entità protetta a livello nazionale.
  

UTILIZZI
 
  Entità officinale
Entità officinale


Pianta vascolare con fiori e semi (Angiospermae). Colori dominanti del perianzio:
bianco
rosa, rosso, purpureo


SEMI ED ALTRE UNITÀ PRIMARIE DI DISPERSIONE

Cipsela con achenio di 3,8-4,5(5) mm, ovoide-oblungo, a sezione semicircolare o ellittica, con coste della faccia posteriore arcuate soprattutto alla base. Pappo caduco, con numerosi peli (12-18) di 5,5-7,5(8) mm.
ROSETTE FOGLIARI

Foglie basali ovali od ellittico-orbicolari, talvolta lanceolate, intere o molto lievemente dentate (1,5-3 x 3-5 cm), con picciolo di 5-10 cm e base cuneata o tronca, con nervature secondarie anastomizzate ben evidenti; foglie caulinari opposte, sessili (3-4 paia), da ovato-lanceolate a lanceolate, intere o appena dentate, le superiori (bratteali) ridotte (3 x 30 mm), spesso lineari e patenti.



Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Valeriana montana L. - Scheda IPFI, Acta Plantarum ". Disponibile on line (data di consultazione: 25/06/2024): https://www.actaplantarum.org/flora/flora_info.php?id=8082
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Valeriana montana L. - Scheda IPFI, Acta Plantarum ". Available on line (access date: 25/06/2024): https://www.actaplantarum.org/flora/flora_info.php?id=8082